Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 42 di 339 PrimaPrima ... 3240414243445292142 ... UltimaUltima
Risultati da 411 a 420 di 3385
  1. #411
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Quando Theon ha terminato di spostare tutti i manichini in giro per la stanza, riprendo a volteggiare la mia lancia....sto decidendo come organizzare l'allenamento, quando all'entrata si manifesta il nostro giullare.



    <<Oh-oh.....un pollo selvatico appare!>> ghigno a mia volta.
    Sei venuto a giocare con la Strega dell'Ovest, bimbo? Malaffare, per te. La sua figura non mi incuriosisce più di tanto, l'analisi finale elimina ogni dubbio: è folle. Completamente.
    Qualsiasi sarà la mia azione, agirebbe di sicuro nel modo in cui non mi aspetterò mai. Non che non abbia prima d'ora avuto a che fare con pazzi nella mia lunga vita, ma questo non mi rende la cosa più semplice. Tutto ciò che posso ottenere è divertirmi con la sua follia, prendendo ogni reazione così come viene. Ma si....giochiamo un poco.



    Lo guardo dritta negli occhi, semi-nascosti da quella maschera: qualcosa su cui basarmi ce l'ho, a ben pensarci!
    Mi concentro sulla mia essenza, rimango ferma al mio posto fermando le evoluzioni della mia arma....per ora non mi serve.
    Sdradico dalle più profonde radici della mia anima l'essenza del male più puro, quello nero e maledetto. Nella mia testa, si traduce con il suono di lacrime, con la sensazione di dolore, di terrore e morte. L'aura pregna di malvagità sanguinolenta si agita attorno alla mia persona, spandendosi nell'area circostante, sporcando e corrompendo ogni cosa attorno...anche lui avvertirà il male più arcano, il corvino incubo che è la mia persona.
    Aura di tenebra - Esperto
    Infonde paura: Il cuore palpita più velocemente, si ha un profondo fastidio e soggezione
    Non è però la Strega che l'Ovest che vedrà, nel caso in cui il colpo dovesse andare a segno, bensì....
    <<Nikah!>> tuono imperiosa, indicandolo improvvisamente con la mia lancia:



    <<Sono io, tua madre! E sono profondamente delusa da te! Tu, vergogna del mio grembo....ecco....ecco con chi ti piace trastullarti, invece di compiacere la tua genitrice!>> urlo senza pietà, senza immaginare l'effetto che potrebbero avere queste parole su di lui. Quando dico "ecco", indico con la mano libera (la sinistra) il servo che mi sta accanto, Theon.
    <<E' lei, vero....la tua "dolce" Serana....>> enuncio con tono derisorio.
    Theon mi guarda preoccupato, non capisce: faccio pochi passi indietro, gongolando tra le parole:
    <<Cattivo....cattivo Nikah.....>> mi trovo ora dietro il servo, leggermente più a destra, che si volge a guardarmi, cercando di comprendere cosa ho in mente, ma non lo degno di una sguardo. Mantengo invece il contatto visivo sul giullare, trasmettendogli tutta la ferocia della mia aura malefica.
    Stringo a me il bastone, portandomelo al fianco sinistro con entrambe le mani, verticalmente a me, mentre ruoto con il busto alla mia sinistra...sto per caricare il colpo:



    <<Ecco...>> sibilo con cattiveria di strega: <<Ecco cosa penso della tua Serana!>>
    Ciò detto, colpisco Theon all'altezza del bacino con un colpo rotatorio, usando tutta la mia forza, che lo spedisce ferocemente ai suoi piedi.
    Porto nuovamente il piede sinistro in avanti, rimanendo sempre al mio posto: il busto segue il movimento, portando la Fornsworn Stave di fronte a me in diagonale, mantenuta sempre stretta da entrambe le mani.
    Questa è la mia posizione di difesa....vediamo cosa tirerà fuori dal turbante il nostro menestrello, ora!



    Probabilmente (con lui non si sa mai!) sto per scatenare la sua furia, ma l'unica cosa a cui posso tenermi pronta è un attacco in mia direzione: in questo caso indietreggerò con l'intenzione di nascondermi dietro il manichino che è proprio qui al mio fianco destro.
    Se dovesse colpirmi.....bhè, non sono certo qua per prendere the e biscotti!

    Nb: avevo dimenticato di esplicitarlo precedentemente, ma come riferitomi da SimsKingdom,
    Deirdre, avendo la stanza vicina a quella di Gildas, sente tutto quello che lui urla, la notte.

    Nb 2: il permesso di colpire (di nuovo ù_ù) Theon, mi è stato accordato dalla master.


  2. #412
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LUMEN RAEGHAR

    Aiden mi prospetta con molta crudezza cosa pensano di noi Leithien i membri della fazione: come immaginavo, d'altronde, siamo molto invisi, io soprattutto, ma egli individua nella septa e in Lady Feralys due punti su cui lavorare. Aggiunge, e lo ammetto, riuscendo a sorprendermi, che si occuperà lui stesso di far cambiare opinione alla De Lagun. La riterrà una pedina sacrificabile? Ricordo... ricordo molto bene quando mio zio mi ha insegnato il gioco degli scacchi, unico diletto in cui si cimentava volentieri.

    "Hai capito, testa d'oca? Nella vita chiunque è sacrificabile... nel matto del barbiere, si sacrifica persino la regina per poter avere una vittoria rapida"... già, persino la regina... sono cresciuta con questa consapevolezza.

    Mi parla in modo accorato, Sir Aiden, mi tiene la mano e sensualmente me l'accarezza con il pollice. Vuole la mia fiducia, il mio appoggio incondizionato. Oh mio bel cavaliere, nulla è incondizionato a questo mondo. Ma in fondo, perchè deludervi su tale aspettativa? Sia mai che si dica che sono assassina di sogni... anche se Efrem avrebbe da ribattere su questa questione. Faccio cadere nel vuoto la sua richiesta su Cassandra... per me potrebbe anche occuparsene lui, ma senza sapere che mosse farà mio zio, non è chiaro a quale apertura dobbiamo prepararci.
    "Non vi giurerò lealtà, Aiden, perchè penso siate un uomo fin troppo intelligente da comprendere che la lealtà è solo una vacua emissione di voce senza significato alcuno. Parole da lasciare a omuncoli come Sir Vicent. Vi proporrò qualcosa di meglio: il mio vantaggio. Voi siete in questa condizione perchè a me conviene, il convergere di due convenienze come le nostre può rivelarsi patto d'acciaio. Contro Lantis non dovete dubitare dove penderà l'ago della mia bilancia e con mio zio... dobbiamo essere molto cauti. Finchè non avrà chiarito quali sono i suoi piani, non possiamo preventivare nulla, perchè saremo costretti ad adeguarci... chi disse che l'ingegno batteva la forza era un folle, o non aveva mai incontrato mio zio di persona. Per quanto, comunque, sia un uomo pericoloso, è ligio al suo casato e alla sua gloria: su questo dovremo fare leva" gli dico ricambiando la stretta delle sue mani. "Dovremo sempre essere nell'ottica della sua utilità e per il momento, dovrebbe essere così" concludo, lasciando a malincuore le sue mani. Ad una delle guardie do ordine di far portare tutto il necessario per accogliere i nostri guerrieri dal Nord. "Statemi vicino, Aiden, il destino di Dohaeris si compierà molto presto" dico fissando il Glados. Da lì, tra poco, la sagoma di Lord Tywin Leithien, Dominatore dell'Uragano e Signore di Adamantem.

  3. #413
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters




    Prima di abbandonare la sala, la septa ci tiene a dire la sua: "<<...ora che abbiamo riportato una sconfitta, i nostri nemici si aspettano i guerrieri più forti del regno. Mi sembra sottilmente arguto spedirgli invece questa vecchia, dacché loro possano sprecare l'utilizzo dei guerrieri più potenti di cui dispongono, e la fazione reale si sarà tenuta i migliori!>>.
    Mi volto verso sua maestà cercando conferma. Sarà proprio così?
    <<Non posso esprimermi circa le capacità di Lady Feralys, ma mi pare ovvio che scenderà in battaglia perchè evidentemente è l'unica abbastanza forte da controbilanciare me.>>continua poco dopo.
    E rivolgendosi a sir Dreth fa: <<Questa fazione è una squadra, sir Dreth...la parola "io-io-io" è fuori luogo, in queste circostanze.>>.
    La Regina non perde tempo e conferma le sue parole: "Il vostro leggendario acume non manca un colpo, venerabile septa, in effetti è quella la mia strategia. Inoltre, Sir Dreth, trovo alquanto offensivo ritenere inferiori delle guerriere solo perchè donne... sono certa che Lady Feralys riuscirebbe a darvi molto filo da torcere in combattimento, se non addirittura riuscire ad assicurarsi la vittoria. Non mancheranno i giorni in cui potrete tenere fede al giuramento della vostra nobile casata e mostrare le vostre doti da guerriero, non dubitate" aggiunge determinata prima di terminare la riunione e chiedere a sir Aiden di accompagnarla per una passeggiata nei giardini della Torre.
    Mentre penso che il nuovo comandante si intrattiene troppo spesso a parlare con le nobildonne invece di adampiere ai suoi doveri, mi accorgo che mi si avvicina con lo sguardo da cane bastonato.
    <<Lady Waters, mi piacerebbe molto parlarvi in giornata, vorrei scusarmi degnamente per la mia reazione di ieri>> mi fa.



    Fingo interesse per le sue parole e gli rispondo con un sorriso forzato. "Con molto piacere, sir Urthadar! Sono sicura che avrà delle ottime spiegazioni da darmi riguardo al suo comportamento." aggiungo guardandolo con sufficienza.



    Già, sono proprio curiosa.
    E chissà cosa avrà tanto da dire prima a Lady Feralys, ora alla Regina. Li seguo con lo sguardo guardando fuori dalla finestra, prima di sussultare quando il giullare getta sul tavolo il calice di vino affermando che fa schifo.
    Una sinistra risata proviene poi dalla mia sinistra: Lady Feralys ha una crisi isterica.
    Mi hanno rinchiusa nella Torre dei pazzi. Prima o poi faranno impazzire anche a me, ne sono certa.



    Osservo con ilarità la Lady Rossa e mi sposto sedendomi sulla sedia accanto in modo tale da averla di fronte.
    "Oh Lady Feralys, sono così contenta che abbia preso così bene la notizia che sarete la prossima a secendere in guerra!" le dico con marcato entusiasmo.



    "Sono certa che si farà valere! Condogl...Ehm, buona fortuna e che gli Dei in cui crede veglino su di lei!" continuo sorridendo sfacciatamente.
    Sempre se non venga risparmiata da qualche "amico" aldilà del Glados, penso, mentre mi accorgo dell'arrivo in sala delle mie ancelle.
    Saluto la lady Rossa e le raggiungo indispettita.
    "Lady De Lagun sta bene e la principessa è con lei!" mi fa subito sapere Laila.
    La cosa mi rincuora.
    Mentre abbandono la sala con loro lancio un'ulteriore occhiata a Sir Aiden e alla regina, ancora intenti a parlare. Chissà se Lumen si intratteneva così con il comandante quando a ricoprire l'incarico era De Lagun.
    Lady Feralys e sir Aiden non mi piacciono. Devo dubitare anche della spocchiosa Regina? Sarebbe troppo facile ora come ora con una parentela tra le fila dei traditori.
    Di sicuro non mi è piaciuto il suo comportamento durante la riunione. Delle provocazioni sui miei abiti non me ne importa niente, non sono come lei, ma usare lo charme sull'ex comandante...è stato meschino. Tutto per degli sciocchi colori di un vestito.
    Giungo nelle mie stanze e mantenendomi a debita distanza dalla finestra chiedo a Laila: "Da quant'è che non viene pulita la fontana?".
    Le mie ancelle si guardano tra di loro, stranite.
    "Penso da qualche giorno milady!" mi risponde Dora.
    "Quindi l'acqua non sarà proprio pulita..." penso ad alta voce, mentre sogghigno.



    Mi nascondo dietro le tende dopo aver ordinato alle mie ancelle di uscire a fare il bucato. Non credo mi appoggerebbero su quello che sto per fare.
    Chiudo gli occhi e mi concentro sull'acqua della fontana lì fuori. Agito le mani stando sempre attenta a rimanere nascosta.
    Dall'acqua si forma lentamente una sfera di medie dimensioni celata dagli schizzi e dalla melma.
    Sbircio attentamente fuori senza farmi vedere da nessuno, attendendo il momento giusto per colpire.
    Quando la Regina si trova a passare molto vicino alla fontana con un leggero ma veloce gesto della mano le lancio addosso la sfera d'acqua prendendole in pieno il suo adorato vestito.
    "Fuck the Queen!" sussurro soddisfatta, sperando di aver dato fine anche alle chiacchiere tra i due.
    Sguscio velocemente via dalla stanza senza farmi vedere e mi dirigo con nonchalance in biblioteca.
    Una piccola rinvincita. Per De Lagun.


    Distruzione
    - Tempesta acquatica – Ogni mano genera una sfera di acqua dal diametro di un metro, le quali roteano in sensi opposti. Vengono lanciate contemporaneamente e quando colpiscono, stringono l’avversario in una morsa schiacciandolo e strisciandoci contro con forza. Provoca escoriazioni, danni da urto e contusioni.



    N.B. "L'attacco" a Lumen è stato concordato con Ecli.

    Ultima modifica di scarygirl; 20th January 2015 alle 16:48


  4. #414
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    La regina mi risponde sottolineando il vantaggio che le conferisce la sua posizione rispetto alla mia, ma non mi nega per questo il suo appoggio. Parla di un patto, un patto d'acciaio, ma quanto posso fidarmi di un altro giocatore come me? Poco, la risposta è poco, eppure sento che rischiare è la cosa giusta. D'altronde non sto saltando nel vuoto, con la guerra in corso ogni soldato è necessario, e a Lumen oltre che sul campo di battaglia servo anche qui alla Torre. Non ha altri alleati, nessuno si presterebbe a questo ruolo, senza di me lei è cieca quanto io sono debole senza la sua protezione. E sono sicuro che lo sa perfettamente: non mi aspetterei nulla di meno da una Leithien.

    La donna mi assicura il suo supporto con Lantis, ma non si esprime nei riguardi di cosa accadrà con lo zio. Me lo comunica stringendo le mie mani a sua volta: ha la pelle così liscia e candida che pare sia stata levigata ma mastri scultori... Dovrebbero esserci delle scaglie da serpente, al suo posto. Le sue parole su lord Tywin mi danno da pensare: l'ho conosciuto di persona, e lo conosco soprattutto per fama. So di cosa è capace, contrariamente a molti mi rendo veramente conto di che persona sia: una bestia riconosce sempre un'altra bestia. Ero probabilmente in errore nell'immaginare una persona diversa nell'intimità della sua casa, con i propri cari. Non devo mai dimenticare che per il potere e la gloria dei secoli qualunque azione è giustificata: me lo insegnò mia madre, il giorno in cui mi rivelò il vero destino in cui incappò mio fratello Valerius. A quanto pare il Dominatore dell'Uragano segue la stessa filosofia.

    <<Sapete>>, dico, concentrandomi sul Glados come la regina. <<Nonostante la potenza del mio casato impallidisca, se confrontata a quella del vostro>>, parlo dei Leithien, ovviamente. Non dei Raeghar. <<Penso che la filosofia che guida le nostre famiglie sia molto, molto affine. Così come voi, anche io sono stato educato da un familiare: la mia defunta madre, Elissa, per essere precisi>>. Oh, madre, quanto mi mancate. Sareste così fiera di me... <<La ascoltavo, la veneravo, la temevo. Non riuscivo nemmeno ad immaginare che un giorno non sarebbe stata più la mia insegnante, tanto mi sentivo inferiore. Eppure... Pochi giorni prima della sua morte scoprii che aveva intenzione di darmi in sposa una nobildonna che non era di mio gradimento. Urlai nel buio delle mie stanze, urlai, urlai... Avevo 19 anni, non volevo sottomettermi a una tale umiliazione. Lei stessa mi aveva insegnato di non cedere alle richieste di nessuno. Nessuno. A qualunque costo>>. Chiudo gli occhi, rievocando quegli indelebili ricordi. <<Quell'evento mi svegliò: mi sentii finalmente pronto, capii di averla superata, di essere diventato più abile di lei. E ne ebbi la conferma quando bevve il calice di vino che le offrii, senza assicurarsi che non fosse avvelenato. Si fidò di suo figlio, del suo unico figlio vivente, e quella stessa notte morì di fianco a mio padre, nel loro talamo>>. La morale di questo aneddoto è ovvia, e Lumen è una donna intelligente: spero di riuscire a trasmettere il mio messaggio.

    Apro gli occhi per scrutare il viso della donna, alla ricerca di una qualunque emozione, quando delle goccioline d'acqua mi...bagnano il viso? Improvvisamente una massa d'acqua di forma sferica colpisce violentemente il vestito della regina, sporcandolo con della melma. Ma che diamine...? Mi viene da ridere ma devo assolutamente trattenermi. Qualcun altro alla Torre oltre a lady Feralys ama i giochetti! Che coerenza: ieri tutti scandalizzati e oggi bombe d'acqua alla regina! Chi domina questo potere, mi domando? Che io sappia solo Cassandra, ma non è il tipo... Dreth domina il vento, Adamantia il fuoco... Indagherò. Con un imperioso gesto della mano faccio segno ad una delle guardie che ci seguono di avvicinarsi. <<Corri a prendere un asciugamano. IMMEDIATAMENTE!>>. Mi avvicino poi alla donna, intenzionato ad aiutarla, e... un pensiero mi sovviene. Un pensiero... oscuro, malato. Se ora usassi il mio fulmine contro di lei, probabilmente la ucciderei. Oh, Aiden... Se solo non avessi bisogno di lei... il caos generato da questa tragedia sarebbe una benedizione. <<State bene? Ecco le persone che stanno per incontrare lord Tywin, bambini avvezzi alle burle!>>.
    Our wills and fates do so contrary run

  5. #415
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Esco a passo lento e dalla sala da pranzo, all’esterno scorgo il comandante Aiden e la regina mentre parlottano tra loro. «Che noia!» sbadiglio rumorosamente allargando le braccai e spalancando la bocca. Le riunioni mi annoiano, la vita a palazzo mi annoia, i reali mi annoiano. Sono tutti una massa di soprammobili senza alcun senso dell’umorismo, una sorta di abbellimento per il camino ai quali bisogna dare solo una spolverata ogni tanto. Che barba. Perché papà non mi ha fatto andare a lottare nella terra delle rose? Almeno lì avrei avuto qualche bruto con cui giochicchiare, così, giusto per passare il tempo. Una testa qui, un braccio lì, un piede di un altro ed ecco una meravigliosa marionetta. Oh, che idea carina. Ho sempre adorato i burattini. Soprattutto quelli in grande scala. Con i loro fili bianchi o neri mossi solamente dalle dita del loro burattinaio. Oh, che meraviglia… chissà se qui qualcuno si presterebbe a diventare una bella marionetta. Magari anche solo per poco, non mi dispiace. Sarebbe divertente. Magari stanotte potrei unire insieme il comandante Aiden con la vecchia fogna, o magari Lady Feralys con la principessina e qalche pezzo di sir Dreth. O magari giocare solo col mento di Dreth, magari disegnandoci sopra due occhietti e fingere che siano due grosse labbra. Rido immaginandomi la scena, una risata rumorosa seguita poi dall’eco della torre. «Uh, che cosa carina!» dico con stupore sentendo il suono della u ripetuto più e più volte, mi incammino canticchiando una piccola canzoncina inventata sul momento, «Do Mi Sol Do Do Sol Mi Do. Se buon musicista tu vuoi divetar…» arrivo sul più bello proprio nello stesso sitante in cui varco la soglia dell’armeria «Tante scale e tanti arpeggi devi far. Prendi fiato e ogni nota limpida sarà… se dal petto e non dal naso ti uscirà.» all’interno alcuni suoni di mobili spostati e uno dei camerieri, Theon mi pare, che sta sfacchinando per spostare tutti i manichini attorno alla vecchia «Oh-oh… un pollo selvatico appare!» che carina, l’unica che ha veramente apprezzato il mio bellissimo vestito, faccio un piccolo inchino incrociando le gambe e abbassando il capo, faccio roteare una mano in direzione della septa «vi ringrazio, siete sempre una persona dolcissima.» si nota che non vedo l’ora di assaggiarla? Calma Nikah, trattieni la fame, tra poco dovrai mangiare, non vorrai rovinarti l’appetito ora, vero? «Sì.» d’un tratto avverto tutto il mio corpo irrigidirsi preso nuovamente da una sensazione familiare, troppo, una sensazione già provata troppo di recente. Lady Feralys? Siete di nuovo voi? No, è impossibile, era in sala da pranzo solo pochi minuti fa. Chiunque tu sia, fermati. «No! Zitto! Non fermarti!» digrigno i denti mantenendo gli occhi puntati sui piedi, il sorriso si distorce e gli occhi si spalancano «Nikah!» urla una voce all’interno della stanza. No. No. Non può essere lei, non è possibile. «Sono io, tua madre! E sono profondamente delusa da te!» la mia testa si solleva percorsa da spasmi, il mio collo si muove a scatti e i miei occhi sono al massimo della loro apertura, vedo la figura della vecchia ballonzolare e poi svanire immediatamente per sostituirsi con quella di mia madre. NO. Non è possibile. «Tu, vergogna del mio grembo… ecco... ecco con chi ti piace trastullarti, invece di compiacere la tua genitrice!» la figura della donna si alterna a immagini del mio passato. Mi porto le mani tra i capelli cominciando a tormentarli, voglio dimenticare. Spaccare questo cranio maledetto in due e far fuoriuscire tutto ciò legato a lei. Ma no. Nikah non può, Nikah deve obbedire alla mamma. Perché Nikah è un bravo figlio. Sento le gambe tremare e il corpo invaso da scatti e spasmi innaturali e al contempo irregolari. Basta. No. Smettetela. Continuate. «E' lei, vero… la tua "dolce" Serana...» alzo nuovamente osservando la figura che sta indicando, lei. Avvolta in quell’abito candido, così puro come solo il suo animo poteva essere. I suoi occhi di quel colore del mare così limpidi, velati dal pianto. No. No. No. NO. La ragazza guarda dapprima mia madre e poi me supplicandomi con gli occhi di salvarla dal suo giogo. «Se-Serana…» dico tra i singhiozzi mentre le mie ginocchia cedono, mi piego in avanti cadendo sul pavimento dell’armeria. Perché? Perché non l’avete amata come io l’amavo? Madre, perché? «Cattivo… cattivo Nikah...» no, non è vero! Nikah non è cattivo, Nikah è un bravo figlio! Nikah non ha sbagliato! Lui è perfetto. Nikah è perfetto. «Ecco... Ecco cosa penso della tua Serana!» urla. Avverto il suono di un bastone su di un sacco e in urlo, il corpo inerme e indifeso di Serana piomba dinanzi ai mei occhi. La guardo mentre il suo volto è una maschera di terrore. Tendo una mano verso di lei come a volerla accarezzare e poi lo noto. Quel ciondolo, il simbolo del mio errore. Il simbolo della mia stupidità. «N-non avreste d-dovuto farlo!» inarco la schiena in avanti come a coprirmi anche dalla ragazza, il mio petto è pervaso da tremori. «ih… ihih… ihihih» alzo lo sguardo guardando la ragazza in volto e poi puntando gli occhi in quelli di mia madre «AHAHAHAHAHHAHAHA» sento un liquido caldo scivolare a un angolo della mia bocca «Madre!» espiro l’aria tra i denti mentre avverto la saliva continuare a scivolare sul mio collo, ansimo continuando a digrignare i denti in quel sorriso storto. Paura e odio si mescolano nella mia mente, ho caldo. Le fiamme della mia stirpe scorrono nelle mie viscere e in attimo mi sollevo muovendo il mio corpo al pari di una vecchia bambola «non avreste dovuto comportarvi così…» un suono derisorio si propaga per la stanza mentre la mia testa si piega da un lato. Scatto in avanti caricando le fiamme nel mio braccio, le sento fluire e sprigionare dalle mie dita fino a formare una sfera «ora Nikah è molto arrabbiato!» ghigno nella direzione della mamma e in un attimo lancio la sfera infuocata mirando al centro del suo corpo. «ahahahhahahah» esplodo in una risata a pieni polmoni…

    Distruzione:


    • Allievo Dardo di fuocoLa fiamma è alla pari di una piccola sfera di 20 cm di diametro, provoca ustioni di secondo grado


    Ultima modifica di SimsKingdom; 20th January 2015 alle 21:14

  6. #416
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    E' POMERIGGIO

  7. #417
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LUMEN RAEGHAR

    Come era prevedibile, il il dialogo con Aiden si rivela interessante, intrigante. Mi racconta come ha ucciso sua madre, la sua educatrice e ispiratrice. Oh qual delizia, siamo così simili!
    "Vi comprendo perfettamente, Aiden, anche per me fu una vera gioia strappare Bellezza Mortale dalle mani raggrinzite di quella strega di mia nonna... mi ricorda così tanto la nostra amata septa!" dico sorridendo. Ma la mia ilarità svanisce presto: qualcuno, a poco dall'arrivo di mio zio, mi getta delle sfere d'acqua addosso e il mio vestito è totalmente rovinato! La rabbia sta per esplodere dentro di me, la sento contorcersi in mille lamenti, la sento salire fin sopra la gola e...
    "Chi diavolo ha osato fare questo! Giuro che infilzerò io stessa la tua testa su una picca, chiunque tu sia!" urlo furibonda. Il nervosismo per l'arrivo imminente di mio zio, che potrebbe spuntare dal Glados anche ora, non mi dà il tempo di reagire con finzione. Mi volto scocciata verso Sir Aiden e gli ordino di seguirmi in infermeria. "Tu!" indico la mia serva più fedele con un impeto di stizza "porta immediatamente l'altro modello del vestito che ti ho fatto portare in infermeria! Ora! Scattare! Schnell!". A passo cadenzato, militare mi dirigo nella stanza designata. "Voi! Seguitemi!" dico perentoria verso Sir Aiden. "Voglio che facciate la guardia fuori la stanza, mentre mi starò cambiando, non voglio altre sorprese! Cleeeeliaaaaa!" urlo incavolata come non mai alla mia dama di compagnia. "E' arrivato il castrato? Dà disposizioni di sistemare immediatamente i violini e tieni pronto quel demente... deve cantare divinamente, pregasse gli dei che tutto sia perfetto per l'arrivo di mio zio o gli taglio pure l'affare per pisciare!" sbraito ormai fuori di me. Non so quanto i miei ordini possano aver fatto leva su Aiden, ma spero mi segua. Non vorrei che accada qualcos'altro, accidentaccio! Per tutti i demoni dell'Abgruntis, metterei la testa di tutti su una picca se potessi!

  8. #418
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Cassandra sembra ben disposta nei miei confronti, d'altra parte non ne avevo dubbi, non ho mai avuto modo di dubitare della sua lealtà, il fatto che abbia combattuto contro il suo stesso fratello nella scorsa battaglia ne è la dimostrazione. Mi guarda preoccupata, e vedo nel suo sguardo grande sincerità.
    "Ero molto preoccupata della presenza di Lord Tywin al fianco del Principe, non vi nascondo che ho temuto anche per la Sua stessa vita... dopo la sconfitta di Amaranthis, ho sentito la necessità di comprendere, di capire cosa stesse succedendo. Vedete, Altezza, sono una persona semplice, onesta e, forse, anche sciocca: vivo ancora nell'illusione che i problemi si possano affrontare di petto e a testa alta, che inganni e intrighi possano essere sconfitti con il suono della verità" mi dice poi, e condivido in pieno i suoi pensieri.
    <<Come vi capisco Cassandra, sono del vostro stesso parere, e non vi nascondo che sono molto preoccupata per la situazione che si sta creando alla Torre. Non so se posso fidarmi dei miei stessi alleati. Ma di voi... so che posso fidarmi ciecamente, lo avete dimostrato anche prima in sala>>
    La guardo con gratitudine, per quello che ha fatto in passato e che fa tutt'ora per i Raeghar.
    "Ho deciso così di prendere il toro per le corna" aggiunge poi, ridestando la mia attenzione sulle sue parole, "Mi sono recata alla zona neutra, per incontrare colui che ci creava tante domande, Ryuk Leithien. Non posso dire che egli abbia voluto incontrarmi, probabilmente ha pensato a qualche altra donzella o alla Regina, ma quando ha denotato che fossi io, non si è tirato indietro. Quell'essere viscido e immondo non si tira mai indietro. "
    Trattengo il respiro nell'udire il suo racconto. Sospettavo, dalle sue parole, che avesse parlato con qualcuno, ma non pensavo avesse contattato direttamente il traditore.
    Una mossa molto coraggiosa la sua, dettata certamente dall'intenzione di scoprire di più sulle motivazioni che l'hanno portato al tradimento, e probabilmente...per cercare di capire se la sua casata è in qualche modo collegata a questi avvenimenti. Altrimenti prima non mi avrebbe detto che sospetta della Regina e dei Leithien.
    Spero che abbia ottenuto delle informazioni utili per la nostra causa, e per togliere alla Regina quella sua aria da superiore.
    "Ho avuto con lui un battibecco, gli ho domandato palesemente che cosa stesse tramando, confidando di avere a che fare con un cavaliere, e non con un dignitario di corte che porta a spasso la sua gonnella... ingenuità la mia, non avevo a che fare nè con l'uno nè con l'altro. Una bestia, Altezza, Ryuk Leithien non è altro che questo: ha tentato persino di baciarmi... ma penso che le sue palle in fiamme gli saranno servite di lezione"



    Mi porto una mano alla bocca nell'udire la sua esclamazione, per poi tornare subito impassibile. Non fare la stupida, Esperin, non puoi sconvolgerti per così poco.
    "Perdonatemi, Altezza, aver sempre a che fare con rozzi soldati non aiuta la mia diplomazia" aggiunge subito dopo, forse notando il mio stupore, ma provvedo subito a tranquillizzarla.



    <<State tranquilla, crescere per lo più in compagnia di uomini mi ha...fatta abituare a toni più forti del normale>> le dico, sorridendo, e ripensando alle continue bisticciate tra Lantis e Drako, da ragazzi. Che bei tempi... quando la mia unica preoccupazione era osservarli combattere senza essere vista!



    "Egli ha continuato a dire che è in rotta con suo padre, che non gli importa del momento in cui Lord Tywin lo verrà a sapere, sostiene che la sua scelta è stata sincera... eppure, quando gli ho detto del Nord, egli sapeva tutto, per filo e per segno. Come faceva ad avere tutte quelle informazioni? Ha aggiunto di avere anche lui le sue fonti e ha negato di essere l'informatore della Regina. Potrebbe aver mentito su tutto o aver detto la verità, è un uomo imprevedibile e senza onore, ma conosco Tywin Leithien: non credo che non gli importi della sua reazione. Lo vedrete a breve voi stessa: Lord Tywin è il terrore in persona... se la paura avesse un volto, sarebbe il suo. Ryuk lo ha sempre temuto, ne ha sempre avuto paura, possibile che Drako gli abbia infuso così tanta sicurezza? "
    Ascolto attentamente le sue parole, capendo adesso cosa voleva dire riguardo alla spia. I reietti sapevano che Lantis stava combattendo al Nord, come possono essere venuti a conoscenza di ciò?



    L'ipotesi che Ryuk fosse l'informatore della Regina era sicuramente la più scontata, dato il legame di parentela. Ma da come mi viene descritto quest'uomo non mi sembra un tipo che bada molto all'onore o al rispetto per la famiglia. Probabilmente cerca solo di trarre vantaggio dalla situazione, per prendere le distanze da una famiglia della quale non si sente parte.
    I reietti potrebbero aver catturato qualcuno dei soldati di Lantis, ed essersi così procurati quest'informazione. O forse no, forse la Regina ha davvero un collegamento nella fazione avversaria.
    D'altra parte l'ha ammesso lei stessa, ma non avevo pensato all'eventualità che la spia fosse tra di noi, e non soltanto dai nemici.
    "Ma a questo punto, la cosa che davvero importa è un'altra: chi ha informato i reietti di cosa stava accadendo al Nord? Come faceva Ryuk a sapere di Lantis al Nord? E dopo, vedo la Regina vestita dei colori della sua Casata... il disappunto è stato troppo grande per tenermelo in seno"
    <<Comprendo benissimo la vostra agitazione, Cassandra>> le dico, cercando di calmarla. <<In effetti continuo a pensare anch'io a come potrebbero essere venuti a conoscenza della battaglia al Nord. Potrebbe essere stata solo fortuna, un soldato catturato, un disertore che si è unito a loro, una cameriera che ha parlato troppo al mercato>> le spiego, esternandole i miei dubbi, potrebbe essere semplicemente questo...o forse no.
    <<L'idea di una spia tra di noi mi terrorizza...>> aggiungo poi, abbassando la voce, così che solo lei possa sentirmi <<Avete forse qualche sospetto? Vi prego, parlatemene...>>



    Nella mia testa si susseguono i volti dei nostri alleati. Tutte persone in cui per ora ripongo la massima fiducia, o quasi. Cassandra e Sir Vicent onorano il nostro nome da anni, e non posso minimamente dubitare di loro. La mia septa, per quanto rancore possa provare per quello che le è stato fatto in passato, suppongo sappia che non può far ricadere determinate colpe su me e Lantis, tanto più che con me è sempre stata leale, sgridandomi duramente affinché imparassi a badare a me stessa e a non fidarmi di nessuno. Inoltre, i Reaghar sul nostro sono per lei garanzia di libertà, non credo metterebbe mai a rischio volontariamente la nostra posizione.
    Lady Alinor è troppo affine a me per tradirmi per la Regina, oltre ad essere la promessa sposa di Lantis e quindi mia futura sorella. No, non può aver fatto una cosa del genere.
    Sir Aiden... per ora si è dimostrato leale con me, non posso dubitare di lui, sebbene non mi sia piaciuto il suo comportamento il giorno dell'attacco in sala da pranzo. Ed infine Lady Feralys... anche lei non mi ha dato motivo di dubitare, sebbene la ritenga una delle possibili responsabili dell'attacco magico. Eppure è stata molto sincera con me, e le ho promesso il mio appoggio.
    Lei però, è l'unica ad aver effettivamente avuto contatti con i reietti, a quanto ne so. Drako non è tipo da ingaggiare una spia, ma la Regina forse si. Potrebbe averla mandata lei da lui, ad indagare.
    Ma no... Adamantia era sincera, non poteva mentire sotto l'influenza della mia aura. Posso fidarmi anche di lei.
    Sir Demonar è qui da troppo poco per essere una spia...e quindi il cerco si stringe, nel vuoto.

    Cosa c'è sotto? Cassandra ha ragione, o ha preso solo un abbaglio?

  9. #419
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    A quanto pare anche la regina si è macchiata del crimine più cupo: l'omicidio del proprio sangue. Siamo sempre più simili, e continuo a chiedermi se ciò sia o meno una cosa positiva.
    Ahimè, fa appena in tempo a pronunciare queste parole quando il suo sorriso viene cancellato dalla sfera d'acqua che la colpisce. "Chi diavolo ha osato fare questo! Giuro che infilzerò io stessa la tua testa su una picca, chiunque tu sia!", urla senza controllo. E che diamine, addirittura? È un vestito... O forse è il suo orgoglio, quello veramente rovinato. Sbraita ordini a destra e a manca, comanda le guardie, i suoi servi... e me. Strabuzzo gli occhi e digrigno i denti, irritato. Il fastidio però lascia presto spazio a una certa ilarità: la situazione è decisamente tragicomica. Probabilmente il vestito non c'entra nulla, e questo sclero è da imputare all'imminente arrivo del Lord. La seguo senza fiatare, cercando ad ogni passo di soffocare la risata che ho in gola, e quando entrerà in infermeria mi posizionerò davanti alla porta come ha ordinato.
    <<Regina bagnata, regina fortunata>>, sussurro impercettibilmente... e mi mordo il labbro per non ridere.
    Our wills and fates do so contrary run

  10. #420
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Lo spettacolo che si svolge di fronte ai miei occhi è.....prodigioso. Che meraviglia la mente umana....quanti misteri!
    Sir (ah!) Gildas è convinto di essere dunque tale "Nikah", e colgo con soddisfazione di aver pigiato il tassello giusto. Raccoglie Theon tra le sue braccia, che si lamenta del dolore che gli ho procurato.



    «N-non avreste d-dovuto farlo!» si lamenta l'omuncolo nobile, sobbarcato di terrore. Tutto ciò è musica per le mie orecchie!
    <<E invece l'ho fatto!>> gongolo soddisfatta cacciando la lingua e ciondolando la testa, in una tetra maschera di derisione.
    Soffri, scherzo della natura....soffri!
    Il giullare straripa di follia, non posso che ridacchiare come sottofondo alla sua risata che rimbomba come un latrato per la sala...gli occhi che strabuzzano senza alcuna logica....logica apparente.



    Come pensavo poc'anzi, la mente umana è si una meraviglia: un meccanismo perfetto che pochi medici posso dire almeno solo di immaginare come funziona...ma c'è sempre qualcosa che stimola un nervo, qualcosa che scatena la nostre reazioni verso l'esterno.
    Per i malati mentali non è diverso, solo che è differente da noi, tutto qui. Se una persona sana reagisce in maniera logica, il folle lo fa in maniera illogica...ma non per questo non deve esserci un senso, un motivo che scatena determinate reazioni.
    Ho visto matti spaventarsi nel vedere pietre immobili per strada e non avere un minimo di paura di fronte ai demoni peggiori...a quanto pare, sir Gildas si scatena di rabbia quando si tratta di sua madre, dando vita a questo tale....Nikah.
    Ghigno al pensiero....quant'è divertente!
    «non avreste dovuto comportarvi così…ora Nikah è molto arrabbiato!»



    In un breve attimo, la mia faccia divertita si trasforma in una maschera di terrore: fuoco!
    Il menestrello si alza tendendo la mano, che diventa luminescente, di un rosso sangue, prima di avvilupare attorno ad essa delle fiamme che veloci come un respiro di drago si riversano in mia direzione: troppo veloce perchè io riesca anche solo a spostarmi, tutto ciò che riesco a fare è incassare il colpo.



    <<Ah! Maledetto demonio!>> urlo con le fiamme che mi bruciano prima il saio e poi la pelle....brucia-brucia-brucia-BRUCIA!
    La mia ira si condensa nel mio potere elementale, batto i piedi al suolo come reazione al bruciore intenso, urlo mentalmente alle mie radici di venirmi in soccorso, di fare ciò per cui le sto creando: salvarmi da quest'agonia. Digrigno i denti come un cane rabbioso, mentre focalizzo il mio potere tormentarsi ai miei piedi....più forte....più forte......se non mi sbrigo il saio prende fuoco con me dentro! Il groviglio di rovi si ammassa sotto il pavimento, si dirama aprendo un varco tra le mattonelle, alzo le braccia mantenendo sempre serrati i pugni sulla lancia, che rimane nella stessa posizione obliqua frontale al mio viso.
    Distruzione - Esperto
    L’incantatore è in grado di connettere la propria energia all'ambiente e generare radici, che prendono vita dal sottosuolo, in zone da lui scelte:
    Abbraccio dell’Eden - Le radici bloccano metà corpo o busto o gambe, stringendolo con forza, provocando danni da escoriazione
    Le radici avvilupano il mio busto, le lascio avvolgermi senza fare troppa forza, senza infliggermi ulteriori danni....mi tengono stretta quel tanto che basta per tarpare le fiamme e sollevarmi di appena un metro e mezzo....appena in tempo nel vedere che si è avvicinato a me: se fossi rimasta al livello terra, me lo sarei trovato di fronte!



    Grugnisco di rabbia, gli occhi ridotti a due fessure per il bruciore intenso in pieno petto. Porto la lancia sopra la mia testa, mentre ordino alle mie radici di lasciare la presa: lo colpirò con un colpo contundente alla testa piombando dall'alto, urlando: <<Fatti sotto, coccodè!>>.
    Se riuscirò a colpiro, mi porterò dietro il manichino alla nostra destra e glielo spingerò addosso.


 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •