Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 56 di 339 PrimaPrima ... 646545556575866106156 ... UltimaUltima
Risultati da 551 a 560 di 3385
  1. #551
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Tra le gambe del reggente ho trovato esattamente quello che cercavo: tanta roba! Direi che non avrei potuto sperare di meglio. Il problema è che questo scontro non è come quello contro la vecchia, Lantis è più forte, più giovane, più ... nudo. Ehm, no, volevo dire più potente. Anche se la mia presa non ha l'effetto che avevo sperato, beh almeno ho toccato con mano qualcosa di interessante. Il principe mi sussurra qualcosa che non capisco, il suo soffio delicato mi solletica l'orecchio in un modo che mi piace, quasi eccitante. Sto tremando, ma non è eccitazione questa. Cosa mi sta succedendo? Non riesco a smettere di fremere, sento le gambe molli. Uh, qualcuno qui sta usando il suo potere oscuro con me! Devo essere diventata un cencio bianco, quasi non riesco a respirare e mi sento di morire. E' solo una brutta sensazione però, so che Lantis non potrebbe mai far fuori così a cuor leggero un alleato, a meno che ... e se avesse scoperto qualcosa? E se qualcuno gli avesse parlato? Mi sale l'angoscia, la paura della morte si sta impossessando di me e non riesco quasi a trattenere le lacrime: possibile che stia per finire tutto così?


    Sono ancora con la schiena contro di lui, per fortuna non mi vede con le guance rigate, non è da me. Se devo morire devo farlo con dignità, come si compete ad una donna del mio lignaggio. Ma come posso reagire, quando mi sento così impotente, così vicina alla fine? Non riesco più a resistere, le gambe mi cedono, sento che finirò a terra. Mi lascio andare, ma invece di finire sul freddo pavimento due braccia forti e vigorose mi sostengono. Lantis si china verso di me, il suo volto vicino al mio, come se volesse mangiarmi. Mi sento un burattino nelle sue mani, potrebbe fare di me quello che vuole, in questo momento non sarei in grado di reagire.


    "Anche da questa prospettiva mantenete il vostro fascino, mia signora"
    Mi fa anche i complimenti, adesso?
    Cerco di trovare un minimo di forza per reagire a questa prova di forza da maschio brutale che vuole marcare il territorio e ribadire la sua superiorità. Si principe, l'ho capito, siete più forte di me, siete più forte di qualunque altro essere in questa torre. E allora perchè non ve la combattete da solo questa stupida guerra? Voi e il vostro amico Lord Tywin? Perchè avete bisogno di noi e ci mandate in battaglia come carne da macello? Cosa volete davvero?
    Che male! Sento come se una pressa mi stesse schiacciando il cranio.
    Sollevo la testa di qualche centimetro, morirò oggi o domani, probabilmente, quindi perchè non approfittare? Le labbra dischiuse, languide, cercano di posarsi sulle sue, così maledettamente vicine.


    Anche se il principe non ricambierà il mio bacio, evocherò il fuoco che scorre in tutto il mio corpo, o almeno quel poco che riuscirò a convogliare nelle mie mani, avvinghierò le braccia dietro la sua schiena e lo graffierò, dall'alto verso il basso, graffi profondi.


    Sangue e fuoco, come il motto della mia casata.
    Sangue e fuoco. Fino all'ultima goccia.

    • Esperto Palla infuocata – La fiamma prende forma in una sfera dal diametro di 1 metro di diametro, provoca ustioni di secondo/terzo grado
    *aggiunte 4 foto


  2. #552
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Aiden mi confida i suoi turbamenti, confermandomi l'idea che ho di lui, quella di un cavaliere nobile che cerca, pur mettendo a rischio la sua reputazione e la sua vita, di proteggerci dalla Regina, di mantenere la pace nella fazione. Lo ammiro, nei miei occhi non può che vedere l'immensa stima che provo per lui. Gli prendo le mani, voglio che senta tutta la mia sicurezza, la mia fiducia in lui. Se poi penso a quanto turbamento deve celare in sè, con quanta diffidenza e quanti pericoli deve convivere... devo aiutarlo, ovviamente. "Aiden, la tua nobiltà d'animo è commovente, ti assicuro che quando parlerò con il Principe, egli lo saprà. Saprà cosa stai facendo per tutti noi, per la corona, per lui. Ti stai esponendo in prima persona con i Leithien, gente pericolosa e meschina, solo per la nostra sicurezza! Il tuo sforzo non resterà inascoltato... Sua Altezza saprà vedere la giustizia dei tuoi atti" gli dico fiera. Fiera di lui, di quello che sta facendo. Ha parlato in mia difesa davanti a Lord Tywin, magari contrariando anche la Regina stessa: non posso dubitare di lui. "Riusciremo a difendere la famiglia reale e ricacciare i Leithien dal letame da cui provengono, puoi confidare nel mio aiuto" affermo con decisione. Il nostro delicato scambio viene interrotto, però, da Gildas Demonar. Questo ragazzo è completamente fuori di testa: ride in maniera inquietante, rumorosa e poi inizia a intonare un canto... e non è certo piacevole come lo sarebbe un bardo professionista. Mi rendo conto che la sua esibizione non è rivolta solo a noi, ma anche a Sir Vicent e la Principessa, che stanno discutendo vicino la fontana. Il sarcasmo e l'ironia che vuole usare sono un'offesa molto grande. Come può insinuare che Sua Grazia la Principessa Esperin sia impegnata in una tenzone amorosa? Con Sir Vicent poi? Conosco bene l'unico uomo... io so bene che non sarebbe mai possibile. Questo marmocchio mi ha stufato. "Sir Gildas" e gli dei solo sanno cosa il Re avesse bevuto quel giorno dell'investitura di questo pagliaccio "sta per scendere la notte e non mi pare il caso ora di ridurvi in fin di vita. Vi attendo domani mattina in armeria, così vedremo quanto siete bravo a stonare con la mia mano che vi strozza" gli dico sprezzante. Siamo nel pieno di una situazione delicatissima, i buffoni di corte dovrebbero stare al loro posto. Se sei un guerriero e il tuo posto è qui, Sir Gildas, me lo mostrerai domani. Mi volto verso Sir Aiden, gli sorrido: "Vado a controllare l'allenamento del Principe, Lady Feralys potrebbe aver bisogno di un guaritore". Mi dirigo così in armeria... oh Lantis, ho così tante cose da dirti, così tante angosce da fugare nei tuoi occhi così fieri e impavidi.

  3. #553
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    E' NOTTE

  4. #554
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Intuisco le buone intenzioni della Septa quando cerca di farmi ragionare in questo modo, a volte però vorrei semplicemente dirle che ho capito dove vuole arrivare, ma che continuo a ritenere ingiusto il fulcro della questione.
    <<Reazioni degli stregoni in sala?>> mi domanda, con tono assente.
    <<Dunque>> inizio a risponderle, ripensando a mente più lucida a quegli sgradevoli istanti <<Il nobile Taras non ha avuto nessuna reazione particolare. Ho visto momentaneamente sir Urthadar tenersi le tempie, ma si è domato quasi immediatamente, e Lady Feralys, lei...ha domandato cosa succedesse!>>



    <<Questo non esclude nessuno dei tre, ne me.>>
    <<Ma certo>> rispondo io, stizzita <<Per questo ho chiesto al Comandante di avviare delle indagini, e voi le avete interrotte! Spiegatemi perchè!>> incrocio le braccia al petto, mentre aspetto le sue spiegazioni.
    <E' semplice mia cara. Chiunque sia stato, poteva avere solo due motivi: divertimento o distrazione per poter fare altro. Il divertimento di uno stregone è cosa normale, soprattutto se causa sofferenza altrui, ma può anche averlo fatto per distrarre voi e chi si sarebbe occupato delle indagini da altri sotterfugi che avrebbe voluto mettere in atto. Quindi il nome scende a due sole persone!>>
    Distrarci? A questo effettivamente non avevo pensato...sono stata troppo concentrata sul capire di chi fidarmi, ho commesso un grave errore, non capiterà mai più. La septa conviene però con me sul fatto che solo due persone in quella sala avrebbero potuto attuare l'attacco.
    <<Due? E chi?>> le chiedo, senza esternarle i miei sospetti.
    <<Taras normalmente non agisce ne si espone, il suo ruolo è quello di riferire e basta. Se anche l'avesse fatto per calmare il giullare, l'avrebbe diretta esclusivamente a lui. Il Capitano ha dato chiari motivi di voler chiudere la faccenda, data la scarsa importanza dell'avvenuto e ne sono convenuta con lui, quindi se fosse stato sir Aiden, e sostenendo il movente di distrarre da altro, non avrebbe condotto così celermente le indagini.>>
    <<Quindi...sostenete che sia stata Lady Feralys?>> le chiedo, alzando un sopracciglio. Avevo pensato che potesse essere stata lei, ma non potevo accettare che potesse essere in grado di provocare dolore ai suoi stessi alleanti e...a me, che ho cercato di starle accanto.
    <<O me. Il Capitano ha agito in maniera intelligente: tra me e lady Feralys è chiaro su chi pende di più l'ago della bilancia, dato che sono uscita subito prima...e la mia "confessione" l'ha sottratto da altre ricerche. Avete ceduto alla trappola mia principessa, facendovi distrarre da problemi ben più gravi che affliggono la Torre, e il Capitano Urthadar lo sapeva già, ma ha comunque seguito i vostri ordini. E' più che ammirevole, mia signora...lasciatelo lavorare, non credo vi porterà delusioni. Non vi sto dicendo di fidarvi ciecamente, ovvio...>>



    La Septa non avrebbe mai agito in quel modo, posso escluderla senza alcun dubbio. Se anche avesse voluto divertirsi, sarebbe rimasta in sala, sia per godersi lo spettacolo che per scagionarsi da eventuali accuse. Quindi non mi resta che accettare che sia stata Lady Adamantia... probabilmente ho peccato di ingenuità per l'ennesima volta, non tenendo in conto della sua natura di strega.
    Il divertimento di uno stregone è cosa normale, mi ha appena detto, ma la mia natura di maga mi rende difficile concepire tutto questo. Infliggere dolore per divertimento è una pratica totalmente estranea al mio modo di concepire il mondo.
    Ma...è inutile esternare queste mie perplessità alla Septa. Lei ha perfettamente ragione, non posso perdere altro tempo dietro questa faccenda. Indubbiamente però... ammetto di essere rimasta delusa dal comportamento di Lady Feralys ed in parte anche dalla celerità con cui il Comandante ha voluto chiudere la faccenda, nonostante il mio ordine.



    Forse... forse dovrei parlare alla Septa di ciò che ha fatto Lady Feralys nei suoi confronti. Dirle che domani dovrà contare prima di tutto su se stessa, e non sulla sua compagna. Ma... questo la Septa lo sa già, ed è inutile creare ulteriore astio tra le due in un momento così delicato. Meglio tenere tale informazione per me, almeno per ora.
    <<Non credo riuscirei a farcela senza di voi, septa. Vi attenderò domani...e vittoriosa!>> le dico, sincera, cominciando ad alzarmi per permetterle così di riposare, le sto rubando anche troppo tempo, si è fatta notte.
    <<Per chi mi avete preso, per la Vostra antenata lady Olenna? Sono vecchia e flaccida, è già tanto se non inciamperò correndo e spaccandomi l'osso sacro!>> risponde lei, <<Comunque sia...prendete questo per me. E' una cosa che mi appartiene, se non dovessi tornare...dategli fuoco, non voglio che ne rimanga nulla.>>
    <<Che cos'è?>> le chiedo, sorpresa, prendendo tra le mani la strana statuetta che mi ha appena consegnato.
    <<Una statuetta, non lo vedete?>> biascica, sbuffando.
    <<Si, ma....va bene, ho capito>> le rispondo, avendo intuito che non mi dirà nulla di più. E' una statuetta molto carina, raffigurante un uomo ed una donna intenti a danzare. E'...romantica, sarebbe proprio un beccato bruciarla.
    Se però è questo quello che desidera, lo farò, senza chiederle altro.
    Le sorrido, annuendo, così da farle comprendere che soddisferò eventualmente la sua richiesta, e poi aggiungo <<Ora vado, così potrete riposare. Prima però...c'è qualcosa che devo fare, e perdonatemi ma...non vi piacerà!>>
    Velocemente mi avvicino a lei, abbracciandola con forza per qualche istante.



    La septa resta spiazzata dal mio gesto improvviso, e solo dopo qualche secondo di stupore inizia a dimenarsi, sapevo che avrebbe reagito in questo modo. Lascio allora la presa e le sorrido, dirigendomi velocemente verso la porta.
    <<Oh, ma andate via, forza! Fuori dai piedi!>> mi apostrofa lei, irritata. Senza aggiungere altro le auguro la buonanotte, ed esco dalla stanza.



    Chissà se Lantis ha terminato l'allenamento con Lady Feralys... potrei passare ad augurargli la buonanotte, prima che si ritiri a Castello.
    Così, dopo aver nascosto la statuetta nella mia camera, decido di avviarmi verso l'armeria.



    Nb: post concordato con Maru, per le azioni e le battute di Deirdre

  5. #555
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LANTIS RAEGHAR

    Osservo rapito la cascata fluente di chioma rossa che scivola dalle tempie di Lady Feralys: che visione incantevole. I nostri visi sono molto vicini, le sue labbra carnose e voluttuose sono davvero invitanti e lei, lasciva e sensuale, mi abbraccia mettendo le mani delicate dietro la mia schiena e protendendosi verso di me. Sarebbe scortese non ricambiare il bacio di una donna tanto attraente, così premo le labbra sulle sue, baciandola con trasporto. Le mie mani scivolano sul suo corpo e la sollevano dritta, così da restare in piedi uno davanti all'altra, e affondano giù, accarezzando la sua schiena e spingendo il suo bacino verso il mio. Sento, d'un tratto, un forte bruciore alla schiena, due graffi profondi ma iniettati del fuoco vivo della magia: la donna, c'è creatura più meschina e pericolosa su questo mondo? Ma in fondo, non è forse per questo che la amiamo, che l'adoriamo? Le unghie infuocate hanno scavato a fondo nella carne, trattengo a malapena lo spasmo di dolore che sento. Ma non mollo la presa, ho intenzione di ricambiare il favore attivando il mio fulmine. Anzi, la stringo ancora più forte a me, questa volta in maniera più veemente, con l'adrenalina data dal dolore che sento fin nelle ossa. Sto per attivare l'ira di Zeus e farle davvero del male ma una voce mi distrae.
    "V-vostra Grazia" balbetta Cassandra, sembra sconvolta da ciò che ha visto. E' un soldato fiero e coraggioso, molto leale nei confronti della famiglia reale, soprattutto verso di me. Sicuramente, nella legalità del suo cuore, sta rimproverando severamente il mio comportamento perchè, questa volta, non si tratta di un'ancella qualsiasi, ma di una nobildonna e io sarei fidanzato con Lady Alinor. Ma so anche che la sua voce non oserà profferire verbo, la conosco bene. Certo, non è il caso di perdere un seguace tanto diligente solo per un bacio. Stacco le mie labbra ma non distolgo lo sguardo dalla strega di fuoco... quanto è simile il potere di Lumen al vostro? No, i suoi artigli hanno scarnificato più a fondo, Lumen non ha questa forza. Il dolore è insopportabile e si riversa sulla mia stretta. Digrigno i denti e chiudo gli occhi, il mio incantesimo esplode e cerco di trattenerlo in un raggio molto piccolo, limitandolo al contatto. Non dovrebbe così giungere verso De Lagun e non dovrebbe nemmeno uccidere Lady Adamantia. Sulla schiena avrò marchiata a fuoco la passione di questa donna, ma lei, con le sue natiche strette nelle mie mani, dovrebbe subire il potere del fulmine tanto da riportare dei danni da ustione dovuti alla folgorazione. Dovrebbe sentirsi pervadere dalla scossa elettrica, dalle sue natiche per tutta la schiena, e questo dovrebbe farle abbastanza male. Se sentissi le mie mani affondare nelle piaghe create dall'elettricità, allora lascerei la presa e rivolgendomi a De Lagun le direi: "Capitate giusto a proposito, cavaliere, la lotta ha mietuto due feriti, ma pensate prima a Madamigella Feralys... la mia schiena può attendere". Dovrei riuscire così a far passare per una semplice lotta quella che probabilmente è stata qualcosa di più.

    Distruzione -
    Ira di Zeus: Previa concentrazione si è in grado di accumulare energia in un braccio e scaricarla al palmo della mano, sotto forma di elettricità – Si è in grado di generare fulmini che piombano dal cielo di grandi dimensioni, i quali travolgono il nemico, fulminandolo e provocando ingenti danni da folgorazione (130 volt)

  6. #556
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    "V-vostra Grazia" dico con la voce tremante, con le membra immobilizzate. Un flato di voce, spontaneo, incontrollato, disperato. Lantis sta baciando Lady Feralys, sta baciando una donna che non è la sua fidanzata che... non è me. La stringe tra le braccia appassionatamente e il mio cuore è fermo, le lacrime pronte ad esplodere dagli occhi, il respiro affannoso, il sangue che ribolle. Devo mantenere la calma, io non ho nessun diritto di giudicarlo, non ho nessun diritto di andare lì, separarli e prenderlo a schiaffi. Non ho nessun diritto di fargli una scenata. Anche se lo amo, anche se i miei sentimenti per lui ora stanno esplodendo dentro di me, anche se ora vorrei fuggire in lacrime, lontano dal suo sguardo. Quando si separano, io sono ancora all'ingresso dell'armeria, immobile, pietrificata. Una statua, impassibile, forse solo un po' sorpresa. Con le mani, cerco di prendere questo amore, questo sentimento nel cuore e soffocarlo ma mi sfugge, si dibatte, vince. Vince sempre. Una lotta anche tra i due contendenti, a quanto pare sono entrambi feriti: infatti, vedo due profondi tagli dietro la schiena del Principe, che mi ordina di curare Lady Feralys. Ordine crudele, lo saprebbe se non ignorasse il mio amore. Mi avvicino senza batter ciglio, cercando di non guardarlo, di non soffermare gli occhi sul suo corpo nudo a pochi passi da me... vorrei gettarmi tra le sue braccia, vorrei che stringesse con quella passione anche me. Eppure, vorrei anche prenderlo a ceffoni, gridargli la mia gelosia. Mi inginocchio davanti al sedere della donna... tsk, dovrò curare un sacco di cellulite. Oh Cassy, ma che pensieri fai? Sì, loro stavano combattendo, questa vipera ha cercato di sedurlo per colpirlo ma ha avuto quel che si merita. "Lady Adamantia, potete sollevare la gonna? Ho necessità di vedere la zona ferita" chiedo freddamente. Poi mi volgo verso Lantis: "Altezza, non credo sia uno spettacolo dignitoso quello che Milady sta per offrire, quindi Vi prego per il bene delle Vostre ferite, di recarVi al balcone, dove Sir Aiden potrà certamente curarVi". Lo vedo così allontanarsi dall'armeria, vedo i suoi tagli, che sembrano solchi fatti con il fuoco. Questo diavolo di meretrice non ha lottato lealmente con Sua Altezza. Avrei potuto curarlo io, avrei potuto... no, Cassy, gli ordini sono ordini. Attendo, allora, che la demonessa mi mostri il risultato del suo allenamento... non sarà affatto piacevole.

  7. #557
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Eccoci qua, io e Lantis, Lantis ed io. Come nel più classico dei poemi d'amore il cavaliere bacia appassionatamente la damigella. Il dolore provato fino a poco tempo fa svanisce di colpo lasciando il posto ad una sensazione più piacevole, come se il tocco delle sue labbra fosse la cura a tutte le mie pene.


    Potrei davvero pensarla così se non fosse che Lantis è anche all'origine della mia sofferenza, con la sua magia oscura, con le sue tenebre, col suo cuore gonfio di odio e rancore. Ho sentito mille cose in quel bacio: ho colto desiderio, passione ma anche strazio e disperazione! La sua promessa sposa non deve essere molto espansiva, sicuramente non lo è stata mentre era mezza morta in infemeria appena qualche ora fa. Se ripenso ancora a quella scena potrei scoppiare a ridere i faccia a Lantis e non mi sembra carino mentre ci stiamo baciando.


    Lo scontro sta prendendo una piega molto piacevole, il principe mi rimette in piedi delicatamente e continua a stringermi tra le sue braccia forti, continuiamo a tenere incollate le nostre labbra per un tempo che sembra infinito, anche dopo che gli ho accarezzato la schiena con passione. Posso sentire il suo dolore, il suo corpo possente si inarca.


    "V-vostra Grazia" - Certo, come no? La voce balbettante di Cassandra ci interrompe sul più bello, il suo tono sembra quello di una donna che ha sorpreso il suo uomo con l'amante. Possibile che la glaciale signora dei ghiacci si sciolga alla sola vista del suo principe? Ennesimo interessante risvolto di questo duello.
    Lantis continua a guardarmi intensamente, la presenza del soldato non lo turba affatto. Le sue mani scivolano maliziose sul mio corpo, dalla mia schiena verso il basso fino a racchiudere nella loro stretta i miei glutei sodi e perfetti. Sono alla sua mercè,potrebbe uccidermi come e quando vuole e io non saprei oppormi.
    Una scarica tremenda mi assale all'improvviso, la sua potenza e tale che non riesco a trattenere un grido di dolore e uno scatto involontario.
    Brucia. Mi brucia tremendamente.


    "Capitate giusto a proposito, cavaliere, la lotta ha mietuto due feriti, ma pensate prima a Madamigella Feralys... la mia schiena può attendere"
    Che uomo generoso! Adesso si preoccupa delle mie chiappe dopo averle arrostite per bene! Lantis molla la presa lasciandomi confusa e ferita.
    Non so esattamente cosa sia successo, abbiamo lottato oppure ...?
    Volto la testa per cercare di capire esattamente l'entità delle piaghe: accidenti se è orribile a vedersi ed il dolore è lacerante, non riesco nemmeno a muovermi. Spero per lei che sia brava a curare le ferite, non vorrei restare sfigurata a vita, persino la regina Lumen se lo sogna un sedere così! La donna mi chiede di alzare la gonna per vedere cosa dovrà guarire, Dreth mi ha detto che non ne aveva bisogno per cui mi vengono in mente alcune considerazioni:
    1 - o Vicent è un ragazzo pudico fino alla nausea o è attratto dagli uomini, cosa che non mi sorprenderebbe;
    2 - Cassandra non è brava come guaritrice oppure vuole godere del mio dolore, da arpia vergine e innamorata di un uomo che non la degna di uno sguardo qual è.

    Ad ogni modo stringo i denti e sollevo la gonna - questo povero vestito è da buttare ormai! - e adesso fa il tuo dovere e sbrigati! Per tutti gli dei e tutti i demoni che maledetto dolore!


    Però non posso rinunciare a lanciare una frecciatina alla donna, non riesco a trattenermi: "Il principe Lantis ci sa davvero fare. Chissà quanti allenamenti come questo avrete fatto insieme a lui!"
    Non mi aspetto una risposta da lei, mi limiterò ad immaginarla mentre dal livore diventerà di mille colori, ma se non farà un buon lavoro riferirò del suo comportamento poco consono al principe. Da brava Cassandra, fate come Lantis comanda.

    *aggiunte 5 foto


  8. #558
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    La donna alza la gonna, sfrontata, impenitente. Ammetto, che non avevo bisogno di ammirare le sue chiappe ma, indubbiamente, la visione del suo sedere rovinato è abbastanza soddisfacente. Mi tocca curarla, è un vero peccato. Non la tocco, non ne ho certo bisogno, ma avvicino i palmi delle mani alla zona ferita e respiro profondamente. Luce e pace si diffondono nell'anima, cerco di evocare tutto lo spirito della rigenerazione, della natura che cura ogni male. Una luce azzurrina risplende dai miei palmi e le ferite, profonde e certamente dolorose, spariscono man mano davanti ai miei occhi. Quelle erano le mani di Lantis, le mani dell'uomo che amo. Mani che avevano toccato questa carne, che avevano lasciato il loro marchio. Mani che tanto bramo su di me. E' bella questa sensazione, di cancellare il suo passaggio, come per poter dimenticare, eliminare quel bacio, quelle carezze, quell'abbraccio passionale. Un abbraccio che io mai avrò. La strega mi rivolge una battuta di scherno. Le rispondo atona, non voglio certo darle soddisfazione: "Mi sono sempre allenata con Drako Kalisy, addestrarsi con Sua Altezza il Reggente è un onore molto raro, non concesso a chiunque. Dovreste ritenervi lusingata che Egli si sia preoccupato della Vostra preparazione per la battaglia di Solumquae". E' vero, questa donna scenderà in campo per difendere la nostra bandiera, la mia bandiera, la bandiera cui darei la vita. Come ho potuto non guardare questo? Come ho fatto a farmi annebbiare la mente dal sentimento che porto per Lantis? Mi alzo e mi rivolgo a Lady Feralys con tutto il rispetto che merita un soldato del nostro esercito: "Lady Feralys, con tutto il cuore, con la sincerità che mai abbandonerà le mie parole, vi auguro di tornare vincitrice da Solunquae. In voi brillerà la luce di Dohaeris". I miei occhi sono limpidi, le sorrido per darle conforto in un momento in cui magari può sentirsi angosciata. "La battaglia può mettere ansia, ma ve la caverete, Milady, perchè siete un combattente di Dohaeris e indosserete quest'armatura, simbolo del nostro orgoglio più splendente" le dico sicura, fiera. Non è una rivale, non è una nemica, nonostante i dubbi che mi attanagliano sulla sua persona. Ora è una mia compagna d'arme, un guerriero della giustizia.

    Difesa e Rigenerazione
    Rigenerazione - Avviene tramite tocco: Rigenera ferite di media entità ( ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento )

  9. #559
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor *la già cornuta*Waters


    Prima di lasciare la biblioteca, sento nuove voci aggiungersi nell'armeria. Mi sembra di riconoscere quella dell'ex comandante De Lagun. Probabilmente starà guarendo i gingilli di sua altezza...blah, non ci voglio neanche pensare. Disgustata, scuoto la testa mentre mi dirigo giù per le scale seguita dalle mie inseparabili rompib-...ancelle.
    Quando giungiamo nelle mie stanze, ordino loro di prepararmi il letto per tenerle occupate mentre nascondo il foglio chiuso ancora nel mio pugno dove so di poterlo ritrovare con facilità.
    Poco dopo Dora mi si avvicina con in mano la camicia da notte.
    "Non è ancora arrivato il momento di andare a letto! Devo salutare una persona prima...sperando che non stia già dormendo!" le dico, prima di uscire da sola dalla stanza.
    Percorro il lungo corridoio fermandomi solo davanti alla porta delle stanze della Strega dell'Ovest.
    So che mi ero ripromessa di accantonare gli strani accadimenti che ho vissuto qui alla Torre e concentrarmi solo sulla battaglia, ma la septa potrebbe essere l'unica a darmi delle risposte e questo potrebbe essere il suo ultimo giorno da viva, quindi ne devo approfittare.
    Faccio un repiro profondo, poi busso.
    "Septa, sono Lady Alinor. Posso disturbarla solo per un attimo?" bisbiglio sperando che mi senta e che non mi urli contro per questa visita notturna.
    Ultima modifica di scarygirl; 2nd February 2015 alle 01:27


  10. #560
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Ah! "Vittoriosa"....ma si ascolta?
    Il fatto che dopo trecento anni io sia ansiosa di scendere in campo non significa che do per scontata una vittoria, anzi...spero solo di non farmi prendere dall'enfasi del momento, quando sarò la, perchè a quella raramente riesco a resistere.
    <<Per chi mi avete preso, per la Vostra antenata lady Olenna? Sono vecchia e flaccida, è già tanto se non inciamperò correndo e spaccandomi l'osso sacro!>> esclamo scontrosa, mentre mi avvicino ai miei cassetti.



    Dietro una pila di biancheria e boccette dei sali più disparati, la mia mano destra afferra la statuetta intagliata nel legno: l'unico ricordo della mia vita passata.
    La stringo forte tra le dita, mentre con l'altra mano chiudo il cassetto. Non credo di stare facendo un errore, le sto per chiedere un compito così semplice che anche un idiota come Theon saprebbe portarlo a termine.



    La osservo per un momento, prima di consegnargliela tra le mani: un uomo e una donna che danzano, guardandosi innamorati...immagino già cosa penserà lady Esperin, ma non me ne curo. Non sono affari che le riguardano.
    So cosa rappresenta per me, invece, e nella mia memoria il ricordo è indelebile.
    <<Comunque sia...prendete questo per me. E' una cosa che mi appartiene, se non dovessi tornare...dategli fuoco, non voglio che ne rimanga nulla.>> le dico lasciando la presa della statuetta dopo avergliela consegnata.
    Non c'è motivo per cui essa esista ancora dopo una mia ipotetica morte. Questo presente sparirà con me.



    Tutto ciò che mi era appartenuto è andato distrutto dopo la mia cattura, i Raeghar si preoccuparono di far svanire ogni mio passaggio e presenza in tutta Dohaeris. Solo questa statuetta, che tenevo sotterrata al sicuro all'Abgruntis, si salvò.
    Quando venni liberata, attesi che arrivasse il primo giorno dell'anno: ottenni il permesso di recarmi alla domus per eccellenza di ogni stregone per assistere al sacrificio, e la recuperai.
    <<Che cos'è?>>
    <<Una statuetta, non lo vedete?>> le domando irritata dalla sua curiosità. Non sono affari Vostri, mia cara.
    Biascica ancora qualcosa, ma non le presto attenzione, quando improvvisamente si lancia su di me per.....abbracciarmi?
    Brutta piccola....mi scuoto per divincolarmi, ma la sgallettata stringe ancora più forte.
    Mi arrendo infastidita, digrignando i denti, aspettando che il tedio finisca con i suoi capelli che mi sono finiti pure in bocca!
    Quando finalmente lo strazio termina, le intimo di sparire immediatamente, e la ragazza va via augurandomi la buonanotte e portandosi la statuetta.
    Sbatto la porta inferocita e oltraggiata. NESSUNO abbraccia la Strega dell'Ovest, questa te la farò pagare!



    Il saio si è asciugato addosso un'ora fa, probabilmente domani scenderò in campo con la febbre....poco male.
    E così siamo arrivati anche a capire chi si è divertito con l'aura ieri sera...Lady Feralys....però!
    Che fosse una iena l'avevo capito, ma una iena divertente no. Sarei più propensa a credere che l'abbia fatto esclusivamente per farsi due risate, a volte il resto dei commensali è particolarmente noioso, ma peccherei di ingenuità nel non vederci anche un suo possibile guadagno personale. Sta bene, significa che anche lei è tra quelle persone che qui, cercano qualcosa.
    Chissà...magari domani, tra un the e uno sventramento, ne potremo anche parlare.
    A proposito della lady rossa...il viso ancora mi tira, dovrei sciacquarmi la faccia per eliminare tutta questa secchezza, anche parlare mi crea fastidio, come ho potuto notare mentre colloquiavo con la principessa.



    Mi reco dunque al catino, per lavarmi viso, orecchie e collo, dopodichè credo proprio me ne andrò a dormire.

    Nb: ho volutamente evitato di far sentire lo bussare alla porta a Deirdre, su richiesta di scarygirl.


 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •