Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 85 di 339 PrimaPrima ... 3575838485868795135185 ... UltimaUltima
Risultati da 841 a 850 di 3385
  1. #841
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Il mio calcio va a segno, la strega non riesce infatti ad accorgersi in tempo della mia clonazione e del mio colpo. Vedo il sangue fuoriuscire dalla sua bocca e, nonostante non sia da me, me ne compiaccio.



    E' questo che merita la donna che sta distruggendo la mia vita, lei non merita la mia compassione. Devo fare tutto quanto è in mio potere per distruggerla, anche fisicamente se necessario. Tutto, pur di tenerla lontana dalla mia famiglia e dal mio Regno. Ha già tessuto troppe trame, devo impedirle di continuare.
    La forza del mio calcio la fa cadere all'indietro, col sedere a terra.



    Dal suo volto intuisco che è scossa, ma la rabbia e l'odio che scorrono nelle mie vene non si sono ancora placati e probabilmente mai si placheranno, finché quella donna non uscirà dalle nostre vite. Mi avvicino per attaccarla nuovamente, quando la vedo osservare fuori dalla finestra ed alzarsi a fatica. Mi porge la mano, ed aggiunge: "Sono contenta di aver trovato una degna avversaria, spero di migliorare e darvi più filo da torcere, in futuro. ".



    Oh no cara Lumen, non ho ancora finito con te. Non deciderai tu quando terminare il nostro incontro. Non sarai tu a darmi ordini, a dare ordini ad una Raeghar.



    Mi avvicino per afferrarle la mano decisa, senza alzare lo sguardo sui suoi occhi, con l'intenzione di avvicinarla a me sfruttando tutta la mia forza e velocità, e sferrarle un ultimo colpo. Voglio colpirla lì dove tanto desidera crescere il frutto del tradimento ai Raeghar, alla mia famiglia.



    La stretta della sua mano brucia, è bollente, chiaro segno che sta attivando il suo elemento per sfidarmi nuovamente. L'ennesima vigliaccheria, come aver ammaliato Vicent per colpirmi. L'ennesima dimostrazione di debolezza, di incapacità di lottare con orgoglio e con stima di se stessa. Vile meretrice, mostra lealtà apparente per colpire alle spalle, ma la pagherà. Non oserà più fare con me questi giochetti.
    Di riflesso stringo più forte la sua mano, sento la pelle bruciare e dei brividi partire dal braccio per diffondersi a tutto il corpo, ma è sopportabile, l'odio me lo rende sopportabile. Non cederò a lei, non come ho fatto prima a causa del terrore che mi ha infuso. Senza esitazione, tiro velocemente la sua mano, stretta nella mia, verso di me, e contemporaneamente mi avvicino con l'altra mano alla sua pancia, mano nella quale materializzo istantaneamente la mia Fidelia infondendogli tutta la potenza del mio elemento. Voglio trafiggerla, uccidere lei e qualsiasi cosa stia crescendo nella sua pancia, se ci fosse. Se la lama riuscirà ad attraversarla come previsto, le dirò con tono deciso, così che possano ascoltare tutti, <<E' vero, Lady Lumen, Leithien non si diventa. Ma nemmeno Raeghar>> affondando ancora di più la lama dentro di lei. Poi ritrarrò la spada, lasciando cadere a terra la donna, e mi allontanerò facendo cenno a Cassandra di intervenire. Non morirà, i guaritori sono tenuti ad agire prontamente e a salvarla, purtroppo. Ma così sarà chiaro a tutti, a lei soprattutto, quale sangue domina, tra quello dei Leithien e quello dei Raeghar. E che nelle mie vene scorre il sangue di mio Padre.


    Fidelia - Arma in forma attiva (Acqua)

  2. #842
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Lumen sottrae 25 punti costituzione, Esperin 5, Alinor 15

  3. #843
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters




    Osservo attentamente la mia avversaria e il modo in cui assorbe il mio attacco acquatico. Ero certa che l'avrebbe fatto, ma non ne conoscevo il metodo. La prossima volta saprò come agire.
    Non mi lascio scappare ghigni o strani sorrisetti, non deve capire nulla. Sicuramente avrà pensato ad un gesto stupido, non ragionato, ma devo lasciarglielo credere.



    La vedo avvicinarsi e tendere il suo bastone verso di me, al centro del mio petto. <<Le sputazze sono una mia esclusiva, milady.>> mi dice colpendomi. Attutisco il colpo già sopportabile facendo un passo indietro e curvando la schiena sempre all'indietro. Nonostante mi abbia colpito ugualmente con forza, riesco a non cadere aggrappandomi alla sua arma, precisamente ai due corni.
    Li tengo stretti con entrambe le mani e comincio a girare su me stessa senza mai mollare la presa.



    Se la septa lascerà la presa prenderò io il suo bastone e la colpirò con forza in testa, se dovesse invece restare attaccata alla sua arma la farò roteare insieme ad essa sempre più forte esclamando: "Bene. E' ora di asciugarsi!" per poi lasciare il bastone al culmine della velocità del mio "vortice".
    La vecchia dovrebbe spiaccicarsi sul muro.
    Ultima modifica di scarygirl; 24th March 2015 alle 00:52


  4. #844
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth


    Il colpo va esattamente come previsto: in contemporanea alla mia testata riesco ad afferrarlo dai polpacci e sollevandolo di peso lo sbatto di prepotenza verso terra...



    L’uomo rimane così disteso, inerme, in balia del sottoscritto.



    Sgrana gli occhi guardandosi attorno stordito finché non punta le sue iridi sul mio viso e qui mi sorride smagliante, mettendo in bella mostra la dentatura perfettamente bianca che ora è sporca del suo stesso sangue. Osservandolo mi rendo conto di come davanti a me non ci sia più il buffone incline a scherzi e burle, ma qualcuno di diverso… Di angosciante. Terrificante. E’ palese il suo piacere… Il suo divertimento nonostante la sofferenza.



    Prende poi a contorcersi dal dolore e poco dopo si lascia andare in una risata distorta, a tratti divertita, a tratti isterica. E ride, ride, ride sempre più forte… Quasi come se con i suoi acuti volesse fracassarmi i timpani.


    D'un tratto ecco arrivare il contrattacco inaspettato. Un colpo di tosse, seguito dall’ennesimo spruzzo di sangue e poi la punta di un piede che va a mirare proprio lì… Dove non batte il sole. Mugugno sofferente e chiudendo gli occhi mi piego di riflesso in avanti indietreggiando nel mentre di quattro o cinque passi… Ringhio per il dolore, serrando e mostrando i denti al pari di un cane rabbioso, e mi inginocchio infine a terra incapace di rimanere sollevato: le fitte che sento sono indicibili, fa male la pancia, le gambe ma soprattutto lì... Mi sembra che vada a fuoco… Che vada a fuoco come la spalla... Un momento. Che?!



    Apro gli occhi puntandoli sulla fonte del secondo bruciore ed ecco che vedo la Kopesh di Sir Demonar avvolta nelle fiamme colpirmi di striscio la spalla destra. Il vile cerca poi di fuggire, ritraendo l’arma, ma purtroppo per lui il più veloce dei due è il sottoscritto.



    Tendo rapidamente il braccio e provo ad afferrarlo dal polso, lo stesso con cui sta impugnando l’arma.Se riuscirò, stando molto attento alla lama, tirerò l’uomo verso di me e nel mentre concentrandomi richiamerò il mio elemento in una forma meno aggressiva e molto più lieve rispetto il normale. <<L’inverno sta arrivando…>>, gli dirò in un sussurro e trattenendolo con tutta la mia forza libererò il mio potere direttamente sul braccio.

    Distruzione - Morsa di Ghiaccio: Congela un unico arto, causandone la paralisi e lievi danni da congelamento.

    Dopo il tipico bagliore verde dai riflessi biancastri sentirà la pelle bruciare, il gelo rallentargli la circolazione ed il freddo imprigionare l'arto nella sua morsa. A conti fatti l'uomo subirà una paralisi lieve e danni minimi da congelamento ad avambraccio e polso. Per quanto mi è possibile infatti sto cercando di lottare alla pari con lui: le sue fiamme prima mi hanno provocato un'ustione leggera, segno che non siano state così forti dopotutto...In ogni caso, lascerò la presa - se l'azione precedente è andata in porto, ovviamente - e rimanendo inginocchiato mi paro viso e busto ponendo entrambe le braccia in avanti: le userò esattamente come se fossero uno scudo.


    Ultima modifica di Damnedgirl; 9th April 2015 alle 23:36



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  5. #845
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Il nostro duello a tre è iniziato con una finta di Lady Alinor verso me, che poi ha deviato su Deirdre: una mossa che mi è piaciuta, con un avversario più veloce è una buona tattica. In quel momento, la voce della Regina richiama la mia attenzione, lo scontro con la Principessa è terminato in favore della Raeghar, con mia immensa gioia, e lei richiede le mie cure. E' mio dovere fornirgliele, non metterò mai le mie simpatie personali davanti al mio dovere. Lumen Leithien, che per me resterà sempre Leithien, è una donna lasciva, intrigante e bugiarda, tutto ciò che una regina non deve essere. Ma se gli sei vorranno, la corona ballerà ancora per poco sulla sua testa e se Lady Alinor maturasse finalmente, avremo una regnante degna di tale nome. Un futuro luminoso, con Lantis re e Alinor regina, mi sento ottimista su questo, ma dobbiamo vincere a Franthalia, così da dare un messaggio forte ai nostri nemici e il matrimonio di Esperin con Ryuk... due nuvole nere molto grandi all'orizzonte. Mi sto avvicinando alla donna quando una stretta di mano tra le due diviene occasione per la Raeghar di colpire la bionda a tradimento. Resto basita da questo atteggiamento, colpire un avversario in quel modo non è degno di una Raeghar e men che mai di Lady Esperin! Ammetto che quella spada conficcata nel ventre di un Leithien non può che farmi piacere ma, appunto, non anteporrò mai i miei voleri ai miei doveri. Mi precipito verso la Regina, la curo immediatamente, le ferite sono molto gravi, soprattutto quest'ultima inferta. Respiro profondamente, cerco di evocare tutto il potere di guarigione che madre natura mi ha concesso, che il mio sangue De Lagun lascia fluire attraverso ogni fibra del mio corpo, fino a che la mia mano inizia a luccicare di azzurrino tenue, delicato. Ogni mio muscolo è rilassato, ma al tempo stesso concentrato nella manifestazione più grande degli dei. Curare ferite, rimarginare tessuti è secondo me la più grande forma di magnanimità che la natura, gli dei ci hanno concesso. Insieme alla simbiosi, con cui possiamo comunicare più intimamente con il nostro prossimo per cercare un accordo, una sinergia magari impossibile con le sole parole, la rigenerazione è ciò che mi rende fiera di essere dotata di potere magici. Una volta terminata la mia azione, mi volterò severamente verso la Principessa e la rimprovererò. No, scendere ai livelli di un Leithien è inaccettabile. "Colpire un avversario indifeso e ferito a tradimento... una cosa disonorevole che non vi distingue dal farabutto Ryuk Leithien, mia Signora. Da una Raeghar dal sangue nobile come voi, mi aspetto un comportamento dignitoso nella più lucente delle morali... se vi comportate così, qual è la vostra differenza con i Leithien? Nessuna... in questo, siete stata meschina esattamente come qualsiasi Leithien. Vostro padre sarebbe molto dispiaciuto a vedere una scena simile" le dirò duramente, probabilmente esagerando molto la confidenza che mi intrattiene con lei. La Regina si alzerà e si congederà, un ghigno malefico che riuscirò bene a distinguere apparirà su quelle labbra menzognere. Quando uscirà dalla stanza, mi rivolgerò ancora ad Esperin con un tono più dolce. Conosco la mia Principessa, non avrebbe mai agito in quel modo senza una valida ragione. "I giusti sono sempre in difficoltà davanti agli intrighi di gente indegna come i Leithien, Principessa, ma la loro forza consiste nel non cedere mai e continuare sempre rettamente la via della giustizia. Anche davanti agli inganni e gli imbrogli, la forza del giusto risiede sempre nella sua rettitudine, che rende la sua vittoria mille volte più lucente. Perdonatemi le parole aspre di prima, ma non voglio che la vostra stella si spenga per colpa di una... donnetta di poco conto" le dirò sorridendole. Attenderò una sua risposta, poi mi aggiungerò alle mie compagne di battaglia.

    Difesa e Rigenerazione
    Rigenerazione - Avviene tramite tocco: Rigenera ferite di media entità ( ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento )

  6. #846
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Un tempo molto lontano ero in grado di lottare quasi senza riportare ferite. Non sono mai stata una guerriera particolarmente dotata fisicamente, e nemmeno un genio di strategia. Mi buttavo a far male, punto.



    Ma tanti, tanti anni in mezzo a battaglie e scontri, giostre, tornei e duelli all'ultimo sangue....ti formano. Ogni mossa è già saputa, ogni stile già visto, ogni magia già provata sulla propria pelle.
    Non c'è nulla che mi stupisca, nulla per cui valga ancora la pena spalancare gli occhi.
    Ecco perchè quando lady Alinor stringe tra le mani il proprio bastone, lascio d'istinto la presa dall'asta, consapevole che la ragazza è molto più forte di queste braccia mollecchie che mi ritrovo.
    "Bene. E' ora di asciugarsi!"



    Come sono consapevole che il colpo arriverà alla mia tes-
    Ecco, appunto. Digrigno i denti, offesa verso me stessa per queste continue umiliazioni: sono vecchia. Vecchia e lenta.



    Posso anche sapere ogni movimento in anticipo, ma il corpo non risponde agli stimoli celebrali, gli occhi non vedono quello che l'istinto conosce. Non faccio in tempo a pensare ad un contrattacco che già mi arrivano altri colpi più violenti.
    La rabbia per questo mio status mi monta dentro, i miei occhi colmi d'odio si fissano sulle gambe della giovane Waters, mentre io pian piano indietreggio fino a poggiare la schiena al muro, scivolo a terra accovacciandomi su me stessa.



    Più mi allontano da lei, più attorno a me aleggia l'aura dell'oscurità. Rilascio nell'aeree la tenebra stessa della mia anima, che si spande tutta attorno alla mia avversaria. Non voglio che veda me come polo di partenza dell'attacco, ma voglio solo che abbia paura e basta. Voglio scoprire cosa teme, per cosa piange e abbraccia il cuscino la notte, qual'è il suo incubo peggiore...può aggrapparsi a qualsiasi motivo, non mi interessa. Voglio studiarla, voglio vedere dove arriva il suo coraggio e quanta forza ci può essere davvero in lei.
    Mostrati, bambina.
    Aura di tenebra - Esperto
    Infonde paura: Il cuore palpita più velocemente, si ha un profondo fastidio e soggezione
    Si dice che nei momenti di terrore siamo davvero noi stessi, mostriamo l'essere primitivo che alberga in noi, quello ripulito da tutte le influenze della nostra cultura: l'animo ferale fuoriesce, l'istinto di sopravvivenza domina...quant'è forte il tuo, mia signora?
    Sento in lontananza la voce della principessa:
    <<E' vero, Lady Lumen, Leithien non si diventa. Ma nemmeno Raeghar>> dichiara a voce alta, prima di affondare la propria spada nel ventre della regina.



    Brava, mia piccola creatura. La septa sa dove dirottare il tuo odio, non che quell'oca della regina abbia fatto molto per impedirlo.
    Mentre attendo sperando che l'aura faccia effetto su lady Alinor, sono ancora accovacciata con la schiena al muro, allungo il mio braccio destro dallo stesso lato, prendendo una spada poggiata tra le armi accatastate qui nell'angolo. Una sciabola orientale si trova stretta nel mio pugno: mi rialzerò nascondendola dietro la mia figura, camminerò in cerchio intorno a lady Alinor senza perdere nemmeno un suo movimento e non appena sarò alle sue spalle gliela pianterò di punta al centro della schiena.
    Non mi soffermo ad ascoltare il discorso di lady De Lagun, sarà stupido e noioso proprio come la sua persona.


  7. #847
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent sottrae 20 punti costituzione, Deirdre 15, Alinor 10

  8. #848
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Il mio piede raggiunge la zona delicata del corpo di Dreth. Sento mentalmente quel suono di piatti di porcellana che all’unisono vanno in frantumi all’interno dei pantaloni del soldato. Crash! L’uomo indietreggia e si accovaccia facendo fallire così il mio colpo con la mano di mamma. La donna lo colpisce alla spalla, che peccato ci tenevo proprio a vedere bruciare dall’interno il suo corpo. Dicono che sia uno spettacolo agghiacciante e meraviglioso allo stesso tempo. Ritiro la mano di mamma che nel frattempo ha smesso di bruciare, perché? Perché non andate via? Lasciatemi in pace! «No! Hai fallito! Sei un fallimento!» sibila lei a denti stretti. Comincio a indietreggiare e mi sposto verso l’altro lato della stanza, lontano da Dreth, ma lui è troppo veloce e, dalla sua posizione accucciata, mi raggiunge il braccio che stringe la mano della mamma, mi sento trascinare verso il basso verso la sua bocca che pericolosa si avvicina al mio orecchio. Non vi è minaccia alcuna, nessun intimidamento solo un semplice «L’inverno sta arrivando…» perché questa frase? I mesi della Neve non sono ancora arrivati. Lo guardo stupito e in un attimo dalla sua mano compare un bagliore verdastro dai delicati riflessi bianchi, una luce che investe del tutto il mio braccio ricoprendo anche mamma. Rimango accecato per un attimo poi… il dolore. Il mio braccio si blocca come paralizzato, congelato in quella posizione quasi innaturale. Ho freddo, tremendamente freddo e la pelle viene attraversata dagli aghi gelidi. Ghiaccio. Ho il braccio ghiacciato. Serro i denti e gli occhi mentre il dolore della paralisi si unisce a quello della mascella mescolandosi insieme in qualcosa di più forte, di più orribile e magnifico. Sorrido e comincio a ridere nuovamente. Ma è la voce di mamma a bloccarmi «liberami schifoso!» mi dice sibilando. Dreth mi libera lascandomi in balia dei dolori lancinanti per ritornare alla sua posizione accovacciata mentre si stringe il cavallo dei pantaloni. Che gli sia piaciuto? Che caro, abbiamo qualcosa in comune allora. Mamma continua a urlare nella mia mano, l’ho bloccata e nel momento in cui tocco un dito con l’altra mano, brividi di freddo e piacere percorrono rapidi la mia schiena. Stringo le dita bloccate e dopo aver passato la mano di mia madre tra i denti per non farla cadere, cerco di aprire la mano atrofizzata. I dolori sono lancinanti. Soffoco un urlo serrando anche le labbra sulla lama ghiacciata e, non appena le dita si aprono di poco ne approfitto per tirare via la spada. La bocca è in preda al gelo, sento freddo e la lingua non riesce più a muoversi, bloccata anche lei insieme alle labbra alla lama. Abbasso entrambe le braccia, quello sinistro rimane piegato al mio fianco a causa della paralisi e… un’idea carina mi balza in mente, piego anche l’altro braccio allo stesso modo dell’altro e chiudo il pugno e, a passo lento, ancheggiando con disinvoltura mi muovo verso l’arco d’entrata con la mano di mamma ancora serrata tra le labbra e la lingua e gli occhi chiusi…

    Chrysanta ---> Forma dormiente

  9. #849
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas toglie 15 punti costituzione

  10. #850
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Come previsto Cassandra si precipita a soccorrere la Regina come le impone il suo ruolo. La ferita è abbastanza grave, ma non mortale, e la magia curativa del Primo sortirà ben presto i propri effetti. La vedo concentrata sul corpo della strega, e rapidamente il taglio si rimargina, restituendo alla Regina il suo solito colorito scialbo. Terminata la guarigione, Cassandra si volta verso di me con sguardo di rimprovero, ed inizia a parlarmi duramente, prendendosi più confidenza di quanto le sia realmente concesso in un contesto come questo.
    "Colpire un avversario indifeso e ferito a tradimento... una cosa disonorevole che non vi distingue dal farabutto Ryuk Leithien, mia Signora. Da una Raeghar dal sangue nobile come voi, mi aspetto un comportamento dignitoso nella più lucente delle morali... se vi comportate così, qual è la vostra differenza con i Leithien? Nessuna... in questo, siete stata meschina esattamente come qualsiasi Leithien. Vostro padre sarebbe molto dispiaciuto a vedere una scena simile"



    Sento nuovamente il sangue ribollire nelle vene nell'udire queste false e superficiali parole, basate su effimere apparenze che Lumen stessa ha giostrato e a cui pensavo nessuno avrebbe dato credito. Apparenze a cui invece Cassandra ha creduto senza porsi domande, senza ricordare chi sono io, quale sangue scorre nelle mie vene, e quale invece nelle vene della donna che si è immediatamente prodigata a curare. Delusione, è questo che provo. Delusione e rabbia, nei confronti di colei che dovrebbe comandare la nostra armata e che si lascia invece manovrare da una donnetta. Istintivamente stringo le mani a pugno, sentendo una fitta di dolore alla mano destra, che a causa dell'esposizione al fuoco è totalmente arrossata e chiazzata, coperta di bolle che mi provocano un forte prurito. Necessito di un impacco rinfrescante al più presto, ma prima devo chiarire questa situazione. Alzo lo sguardo posandolo con determinazione sul viso di Cassandra, prima di aggiungere:



    <<Le vostre parole mi deludono molto, Lady De Lagun, così come le accuse che mi avete rivolto per un attacco che MAI avreste dovuto pensare scaturisse dalla mia persona in maniera tanto vigliacca. Da un Decimo Idra mi sarei aspettata, e pretendo per il futuro, anche a nome di mio Fratello che ha riposto totale fiducia in Voi, maggiore perspicacia e capacità di deduzione, caratteristica che ha sempre contraddistinto i vostri predecessori. Siete stata investita di un ruolo che probabilmente ancora non realizzate appieno, ma che è fondamentale per la vittoria della guerra in cui ci troviamo coinvolti, e di cui dovrete dimostrare di essere all'altezza. Il gesto di resa che voi avete visto, altro non era che un subdolo attacco vile e meschino>> le dico, girando il palmo della mano in modo che possa notare le conseguenze della focosa stretta di Lumen <<E sono certa che se non foste stata così cieca nelle vostre supposizioni, ve ne sareste accorta da sola. Ad un vile attacco celato agli occhi altrui, io ho risposto con un attacco diretto, leale e forte. Sono stata irruenta? Lo ammetto. Me ne pento? Assolutamente no, in battaglia nessuno si farà scrupoli a trapassarci con una spada, ed un soldato addestrato come voi queste cose dovrebbe saperle e non scandalizzarsi in questo modo>> le dico diretta, senza mezzi termini.
    La Regina si alza, lasciandosi sfuggire un ghigno di compiacimento nell'udire le parole di rimprovero di Cassandra.



    Seguo i suoi movimenti con lo sguardo, per poi dirle con un sorriso sicuro sul viso, fermandola per il braccio <<Quando sarete in grado di domare il vero fuoco, e non una flebile fiammella profumata, saprete dove trovarmi per continuare il nostro allenamento, Lady Lumen>> senza guardarla negli occhi, e lasciandole poi subito il braccio, permettendole così di uscire dall'armeria. Dubito, dopo questo allenamento, che avrà ancora il coraggio di sfidarmi in maniera così plateale.



    Dopodiché Cassandra si avvicina a me addolcendo il tono e scusandosi per i toni aspri di prima. Non le lascio terminare però il discorso, sono molto delusa per il suo comportamento. Drako non si risparmiava di certo in rimproveri, se necessario, ma mai e poi mai lo avrebbe fatto pubblicamente, andando così a screditare un membro della famiglia reale. Non lo faceva con me e non lo faceva con Lantis, e questo a prescindere dall'amicizia che ci legava, ma per rispetto per il nostro cognome. Se questa donna deve prendere il suo posto, deve dimostrare di esserne all'altezza, e non è di certo partita col piede giusto.



    <<Vi faccio presente per il futuro, Lady De Lagun, che se avrete qualcosa da dirmi dovrete farlo in privato, come consono alla vostra ed alla mia posizione, così come si è sempre comportato ciascun Primo Cavaliere del Re nei confronti di un membro della Famiglia Reale. Perché, se voi vi siete elevata a Giudice in questa occasione, vi ricordo che io, come Raeghar , rappresento la Casata e La Legge che Voi servite>>
    Così dicendo mi dirigo verso l'uscita della stanza, diretta alla mia camera. Ho bisogno di calmarmi e di togliermi questo nervosismo di dosso con un bel bagno.
    Sono quasi all'arco d'entrata quando quasi mi scontro con Sir Demonar che ancheggiando in maniera stramba con la sua arma in bocca cerca di uscire ad occhi chiusi dalla stanza. Alzo un sopracciglio perplessa, osservandolo per un secondo, dall'abbigliamento sempre più osceno alla posizione altrettanto indecorosa, poi alzo le mani al cielo senza parole per esprimere il mio disappunto. Oh Dei, ci mancava solo lui!
    Lo supero, e raggiungo rapidamente le mie camere, finalmente.

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •