Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 122 di 221 PrimaPrima ... 2272112120121122123124132172 ... UltimaUltima
Risultati da 1,211 a 1,220 di 2208
  1. #1211
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    Il combattimento tra Daphne e Keyra o come si chiama lei, non dura molto. Il tempo di qualche affondo, una, due paroline messe in croce per fare una frase e… due braccia rotte per la rossa che si ritira in un angolo agonizzando. Quindi è così che vuole vendicare le persone che ama? Che seccatura. Noto Daphne muoversi verso di me piuttosto affaticata e provata, sembra ancora più agguerrita e rabbiosa di prima, ma d’un tratto prende a correre. Il tempo di un attimo e la ragazza scompare da sotto ai miei occhi dissolvendosi nuovamente per poi riapparire a poco meno di un metro da me. Sento l’appoggio della falce venire meno e mi sbilancio cadendo su un fianco ma è un dolore lancinante alla spalla destra a smorzarmi il fiato. Urlo dal dolore mentre mi accascio pesantemente sul fianco. Crede di impressionarmi con questi giochetti? Mentalmente evoco il mio potere e soppeso tutti gli oggetti in armeria fin quando non trovo quello che mi serve. Un’ascia, grossa e bipenne si solleva silenziosa dalla rastrelliera e nel momento in cui tiro a me la mia falce sollevandola di poco in un fendente volto solo a distrarla e farla muovere, l’ascia scatterà veloce verso le sue gambe tranciandole entrambe di netto partendo dalle cosce. Sia che il colpo vada a segno, sia no, mi muoverò all’indietro tenendomi pronto a eventuali reazioni…

    Alterazione e illusione:
    Telecinesi –spostare oggetti o lanciarli con la forza della mente - A piacimento in una vasta area
    Destroyer of Eden ---> Forma dormiente

  2. #1212
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    Riesco a far perdere la stabilità ad Efrem, forse per un colpo di fortuna per come sono conciata, perfino il fendente gli trafigge la spalla, lo guardo mentre il sangue defluisce copioso, quel rosso cremisi che gli bagna il petto e la sua espressione di dolore, provo. .. non provo niente, non provo nulla nel vederlo in questo stato. Sono pronta a reagire, ad infierire, carico un calcio diretto al suo volto, ma nel momento stesso in cui alo il destro* cado su me stessa... che... succede? Non capisco! Il dolore arriva come una scarica potente ed improvvisa, mi giro verso i miei piedi e... la gamba, la gamba sinistra é stata trinciata di netto: la pelle, i muscoli, perfino l'osso sono stati recisi di netto con un'arma scagliata alle mie spalle.



    Guardo Efrem negli occhi e non riesco a trattenere un urlo di dolore. L'Osservo rabbiosa con gli spasmi a segnarmi il viso, anche se non voglio mostrarmi così.



    Carico il fulmine nel palmo della mano destra e* con tutta la forza che posseggo, ho intenzione di schiantarglielo in pieno viso, voglio friggergli la faccia, voglio sentire la puzza di bruciato





    Esperto Lancia del fulmine- Si crea un fulmine dalle dimensioni di una lancia, che può essere scagliata al nemico, causandone danni medi da elettricità (80 volt)
    Pandora - arma in forma dormiente

  3. #1213
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Lady Blackstone



    L'arma di uno è la gentilezza mossa dalla paura, l'arma dell'altro son le minacce non tanto velate. Finisco di mangiare tutte le noci, indisturbata, mentre sostengo lo sguardo dei due giovani.



    Con la mano stringo leggermente il collo del roditore e, rivolgendomi ad Andreus, affermo con la mia voce sinistra: "Stai perdendo tempo." Per l'animale, per l'amico ferito.
    Mi connetto infine alla mia essenza di strega, alla mia essenza oscura.



    Liberandola dall'interno del mio mantello sottoforma di fumo nero, penetrerà nelle loro menti, nei loro animi, dopo aver danzato intorno ai due presenti.



    La loro paura riaffiorerà e si sottometteranno al mio volere. Per meglio difendermi da questi individui devo essere in salute, il braccio dev'essere curato.



    Lo avvicinerò quindi al guaritore, ancora una volta, mentre terrò d'occhio l'altro elfo. Se non sortirà l'effetto desiderato, credo che comincerò seriamente a perdere la pazienza.



    Aura di Tenebra:Gli stregoni nascono dall’oscurità, per tale motivo hanno una forte affinità con le tenebre e tutto ciò che di più malvagio esista. La loro aura ha profonde radici nel male e da esso traggono energie. La loro presenza incute sempre un certa negatività, seppur lieve, ma la particolarità sta nel fatto, che riescono ad amplificare questa sensazione che infondono a chi gli sta attorno. I’intensità dell’aura ed i suoi effetti, cambiano a seconda del grado:


    • Esperto – Infonde paura: Il cuore palpita più velocemente, si ha un profondo fastidio e soggezione
    Ultima modifica di scarygirl; 22nd September 2015 alle 20:08


  4. #1214
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Markus Obelyn

    La sconosciuta finisce di mangiare il cibo, come se ciò che ho appena detto le fosse indifferente, ed è un attimo: vedo la sua mano stringere il collo dello scoiattolo e mentre la bestiola si dimena per la mancanza d’aria la sconosciuta sibila verso Andreus con un modo di fare inquietante, <<Stai perdendo tempo>>.



    D’un tratto poi avverto un forte fastidio, un senso di oppressione che mi accelera il battito del cuore. Guardo la sconosciuta e… Mi fa paura, troppa.



    Io… Dovevo stare zitto, ho messo in repentaglio la vita di Andreus e spedito un animale innocente nella mani del suo aguzzino. Sono un’idiota. Cerco di afferrare l’arma per difendermi ma non ci riesco, sento troppo freddo, ho le mani che mi tremano ed assieme ad esse anche braccia e gambe… Il respiro si fa più faticoso e con gli occhi sgranati mi guardo le bende osservando con orrore il mio stesso sangue quando prende ad uscire sempre più abbondante dalla ferita. Sto morendo dissanguato. Sollevo il viso di scatto e mi tampono freneticamente lo stomaco nel bel mezzo di un attacco di panico. Dovrei fare qualcosa ma non riesco a ragionare, vorrei andarmene ma le gambe non rispondono, e posso solo...



    Morire. Sì. Sto morendo perché Andreus deve difendere se stesso e non può più guarirmi.



    E Daphne, Efrem ed i ribelli mi odieranno a morte perché se gli accadrà qualcosa la colpa sarà mia visto che non sono riuscito a proteggerlo. Sono un uomo inutile, uno scarto, un ubriacone, un peso morto per la fazione… Sfioro con l’indice la mia arma ancora nascosta tra le lenzuola e mormorando <<mi dispiace>> fisso negli occhi la sconosciuta, digrignando i denti al pari di un cane rabbioso nonostante lo schifo che sentendo.



    Spero che in questo modo la donna attacchi me piuttosto che Andreus perché almeno una buona azione prima di crepare vorrei farla…

    Regret - Arma in forma dormiente
    Ultima modifica di Damnedgirl; 24th September 2015 alle 16:57



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  5. #1215
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    La donna nonostante le mie parole e quelle di Markus continua a mangiare senza scomporsi facendomi capire sempre di più che le parole non servono in questo momento quanto invece una bella dose di disciplina.


    Potrebbe rappresentare una minaccia e se non capiamo bene che intenzioni ha, Efrem non ci penserà due volte a farla fuori. Me l’ha già fatto intendere prima, se questa donna non collabora, non uscirà viva da questo labirinto. «Stai perdendo tempo.»


    dice con una voce gutturale e fastidiosa mentre stringe con la mano sana la gola dello scoiattolo che comincia a dimenarsi spaventato e per la mancanza di aria. Lentamente sento il cuore farsi sempre più accelerato e una forte ansia prende a coprirmi interamente. Guardo la donna, mi pare un mostro, un mostro ignobile che non farà altro che provare ad ammazzarci tutti. Non posso, io devo fare qualcosa, indietreggio volutamente quando la vedo porgermi il braccio rotto e non la guardo più negli occhi. Mi spaventa ma non posso permettere che faccia del male a quell’animale a o a Markus. «Mi dispiace» sento mugugnare dal ragazzo terrorizzato.



    Senza guardarla cerco una connessione con la mente della donna grazie al potere che gli dei Siamesi mi hanno donato, tutto questo è opera sua e deve soffrire come noi stiamo soffrendo. Nello stesso istante scatterò verso la donna con l’intento di afferrarle le dita che reggono la gola dello scoiattolo


    e aprirle con la forza, spezzargliele se necessario, per liberare così l’animale. Se sarò riuscito nel mio intento tornerò sul letto lasciando così libero l’esserino e cercherò di guardarla negli occhi provando a contenere la paura per questa donna.


    «Io… non ho paura di te… Lysa!»

    Abilità di razza:
    Simbiosi (Esperto) - Avverte le sensazioni ed emozioni altrui ed è in grado di manipolarle, infondendo le proprie. Quindi se l’elfo è in uno stato di calma e la persona con la quale si rapporta è colmo di ira, ritrovandosi sotto l’effetto della simbiosi, anch’egli si calmerà. (Ciò vale per tutti gli stati umorali)

  6. #1216
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    L’ascia fa il suo dovere tranciando di netto una delle gambe di Daphne che cade a terra quasi senza peso mentre gli ultimi spasmi abbandonano il moncone. Un ghigno compiaciuto si mostra sul mio volto ma viene poi sostituito dalla paura quando vedo la sua mano caricarsi di energia elettrica che poi spara verso di me. Cerco di pararmi con le braccia lasciando svanire Eden e le scariche arrivano con forza sugli avambracci bruciando la pelle. I muscoli tendono e si contraggono al passaggio delle scosse e il dolore m’investe con forza. Digrigno i denti ringhiando al pari di un cane rabbioso mentre cerco di abbassare le braccia, guardo furente la ragazza mentre la luce sinistra del suo fulimine sui miei arti illumina parte della stanza. Il volto è pallido, stanco e provato ma la donna continua a guardarmi impassibile. La guardo intimorito da questa sua situazione e faccio appello a tutte le mie forze provando ad afferrarla per le spalle con le mani, per fortuna, ancora sane «hai intenzione di morire qui dentro?» provo a scuoterla con forza da questo suo stato catatonico, so cosa sta provando, posso comprenderlo benissimo dopo averlo provato io stesso sulla mia pelle «vedi di riprenderti, Daphne!» la guarderò negli occhi cercando una qualche reazione…

  7. #1217
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    A causa dei colpi subiti Daphne sottrae 30 punti costituzione e Efrem sottrae 20 punti costituzione

  8. #1218
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon


    Sono stanca, tremendamente stanca! Mi sento senza forze come se i siamesi mi stessero strappando l'ultimo alito di vita dal corpo. Ho l'affanno e respiro profondamente con la bocca un pò aperta. Le mie mani sono poggiate sulle braccia incrociate di Efrem, è riuscito a parare il colpo diretto al viso, dovevo immaginarlo, considerato lo stato nel quale mi ritrovo. Ed ora che farà? una grossa risata? Mi prenderà in giro, dirà una frase al veleno delle sue? Magari mi da il colpo di grazia lasciandomi agonizzare qui terra.



    Sul suo volto un ghigno si tramuta in una espressione seria, mentre mi osserva a sua volta. Ho gli occhi che cominciano a chiudersi, faccio fatica a tenere le palpebre aperte «hai intenzione di morire qui dentro?»

    Uno strattone mi fa rinsavire, ha le mani sulle mi spalle, mentre mi smuove e mi osserva ancora «vedi di riprenderti, Daphne!»

    Vedi di riprenderti... ripeto questa frase nella mia mente, ma non reagisco, è come se non riuscissi a mettere a fuoco. Mi rendo conto di averlo fissato in silenzio per qualche secondo, ma abbasso lo sguardo, prima di cercare di spostare le sue mani con le mie "Sto bene"

    devo solo curarmi alla svelta, inizia a girarmi la testa e gli occhi si fanno sempre più pesanti, passo una mano sul viso cercando di riprendermi, ma tutto questo sangue che continua ad uscire, il dolore lancinante... Mi volto, poggiandomi sulla gamba intera e striscio sul ginocchio, facendo forza sulle mani, devo riprendere la mia gamba e andare in infermeria, è qui vicino, ce la posso fare, anche se non ho forza, anche se inizio ad aver sonno.


  9. #1219
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel


    Osservo in silenzio la scena che mi si para davanti, i loro colpi che arrivano diretti colpendo il bersaglio prescelto…loro sono combattenti, non io, sto cercando di essere come loro, di padroneggiare armi e poteri come loro eppure continuo a non riuscire, continuo nonostante abbia la forza e la possibilità di farlo a sbagliare. Dovrei essere li in mezzo tra di loro a combattere e sfogare tutta la mia rabbia, tutta la mia frustrazione per le ingiuste morti, per tutto ciò che mi sento riversare addosso, per le aspettative tradite ... dovrei urlare giustizia brandendo il pugnale , gettarmi a colpo sicuro nella mischia ed invece…eccomi qui…immobile, ferma, con due braccia inutilizzabili…
    Abbasso il capo sconsolata fissando dapprima un arto, poi l’altro…e d’improvviso mi accorgo che la vita non è eterna e, basta un niente per lasciarsela sfuggire dalle mani.
    Un senso di impotenza davanti agli eventi e alle situazioni mi prende. Mi sento persa, senza una reale speranza per il futuro che cerco; visto che non sono nemmeno in grado di proteggere me stessa…come posso allora pretendere di uccidere e colpire per proteggere coloro che amo?
    Rialzo lo sguardo, vedo Daphne in difficoltà stretta nella presa di Efrem, dice che sta bene, ma non può star bene conciata così, senza una gamba…si gira voltando le spalle all’elfo…la osservo sperando per un attimo di incrociare il suo sguardo…
    Vedo la fatica e la stanchezza sul suo viso, la difficoltà del movimento, voglio fare qualcosa ma…senza braccia cosa posso fare? Non importa ci provo.
    Dapprima riassorbo il mio Stiletto abbandonato a terra, poi mi metto carponi poggiando le mani sul duro pavimento di pietra, in quel movimento sento ogni fibra tirarsi strapparsi…ma resisto, non posso lasciarla li, è una lezione quella a cui ho assistito e ho tutta l’intenzione di fare qualcosa per Lei.
    Striscio sulle ginocchia portando la schiena eretta cercando di raggiungerla incurante delle fitte. Se riuscirò nell’intento mi abbasserò , le porgerò le mie spalle, ho le gambe ancora buone, posso aiutarla a sorreggersi e rialzarsi.
    Se accetterà il mio aiuto le dirò:
    << Tu hai le braccia, io ho le gambe, forza, appoggiati e raccogli la tua gamba se riesci, ti accompagno in infermeria>> detto ciò mi isserò in piedi rivolgendole un timido sorriso, intimandogli di stringere la presa attorno al mio collo, con le braccia malconce non posso sorreggerla e non voglio rischiare che mi scivoli lungo il percorso ma con i piedi posso condurla.


    Spero di aver interpretato e descritto bene la dinamica.In caso correggo.
    Ultima modifica di DELTAG; 16th September 2015 alle 22:24

  10. #1220
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    Le braccia bruciano come non mai e la stanchezza comincia a farsi sempre più pressante, potrei ancora combattere ma a quanto pare Daphne non sembra in condizioni favorevoli. La scuoto ma non ottengo risposta dalla ragazza che continua a fissarmi in sielnzio se non un semplice «sto bene», apatico, spento. Dei. La ragazza si passa una mano sugli occhi per poi staccarsi dalle mie mani e muoversi verso l’uscita dell’armeria. Dove crede di andare con una gamba in quello stato e con Lysa terrorizzata e pronta a colpire lì dentro? Provo a muovermi per fermarla ma è Keyra a intromettersi di nuovo strisciando verso di noi e offrendo le proprie spalle a Daphne. Cerco di mettermi in piedi staccando l’ascia dalla parete e mi isso su una sola gamba puntellando per terra con la lama. Questo dovrebbe impedirmi di cadere un’altra volta. Afferro al volo la gamba di Daphne reggendola per la parte mozzata e mi avvicino alle due zoppicando. «Aggrappatevi…» dico pogendo il braccio con cui reggo la gamba verso le due ragazze, forse non sono tutta questa stabilità, ma sembro messo meglio di loro in questo momento, se accetteranno, le condurrò entrambe in infermeria aiutando eventualmente Daphne a distendersi sul letto accanto a Markus altrimenti ci andrò da solo. Dentro vi trovo Andreus ancora impegnato nel far calmare Lysa, ma quanto le ci vuole, spero solo non sia una rammollita senza spina dorsale. Mi butto sul letto dove è posata l’ascia di Andreus scostandola un po’ in modo che possa prenderla senza problemi e tengo quella con cui mi sono aiutato a portata di mano «Ci sono ancora problemi qui?» dico rivolgendomi al trio, Markus pare piuttosto provato e la situazione comincia a infastidirmi parecchio…

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •