Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 131 di 221 PrimaPrima ... 3181121129130131132133141181 ... UltimaUltima
Risultati da 1,301 a 1,310 di 2208
  1. #1301
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    È notte

  2. #1302
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    28
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Markus Obelyn

    Daphne si fida di me e io allora, come ho promesso, le disegno un musetto da gatta. Anche se non mi riesce bene come speravo ottengo comunque l’ennesima risata di gusto della ragazza segno che sono riuscito a tirarla su di morale. <<AHAHAAHAH Siamesi>>, esclama infatti quando si specchia e io, con un po’ di fatica a causa del fango, mi sollevo da terra ed uso una pozza d’acqua per sciacquarmi il viso. Guardo dunque perplesso Keyra quando le passo a fianco, promettendomi di tornare a vedere che ha fatto dopo che avrò spento il fuoco nel monastero, poi senza troppi indugi supero il masso con un balzo ed usando del terriccio comincio a coprire le fiamme in modo che si spengano senza fare troppo fumo. Poco prima che l’ultimo alito di fuoco si spenga però vedo qualcosa a terra, una sorta di scarabocchio che dovrebbe rappresentare il faccione di Andreus a parte la bocca spalancata vicino a quello che sembra un panino e i grossi occhi uno più grande dell'altro, a forma di cuore. Credo l’abbia fatto proprio lui mentre parlavamo di Efrem perché in effetti ricordo stesse giocando con un ramoscello… <<Sei strano>>, sobbalzo leggermente preso completamente di sprovvista, e mi volto di sbieco verso Daphne non capendo perché l’ha detto.



    <<Insomma... Un giorno ti comporti in un modo e l'altro nel totale opposto>>.



    Ah. In realtà dipende molto dall’altra persona: se mi si tratta bene sono un bravo ragazzo, se invece mi si tratta male divento parecchio stronzo e vendicativo… O forse sono solo lunatico. Sospirando lascio perdere i ceppi che ormai dovrebbero essersi spenti o quasi ed alzandomi in piedi guardo Daphne, restando immobile.



    La ragazza arrossisce, sembra quasi in difficoltà, e dopo avermi ringraziato si lascia sfuggire un sorriso nervoso senza guardarmi. Che le prende? <<So che io e te siamo... Siamo solo questo e basta: io, te... E amici che si divertono.Ma la verità è che sei la relazione più normale che io abbia avuto fino ad oggi e questo... Questo te la dice lunga Markus. Qualsiasi cosa siamo, amici o... Non amici, sto bene>>.



    Inghiotto un groppone di saliva e massaggiandomi la nuca con una mano prendo a guardare un punto indefinito della stanza. Sento rabbia, tristezza, confusione e paura… Tanta paura. Non so come reagire. L’istinto mi direbbe di lasciare perdere ed evitare di incasinare ancora di più la vita di una persona che sta soffrendo... Ma non posso nemmeno ignorare ciò che sento mentendo a me stesso, o no? Io... So che le voglio bene e che poco fa in infermeria è stata l’adrenalina a farmi muovere per aiutarla, non a caso sono stramazzato a terra alla fine di tutto. Mi avvicino provando a poggiarle le mani sulle spalle ed in ogni caso sussurrarle <<Daphne... io...>> cercando i suoi occhi. Ho promesso... Ho promesso a me stesso che non sarà più come prima, voglio vendetta e solo gli Dei sanno quanto, ma ora ho un motivo, una ragione per uccidere Astor senza però morire. Io... Troverò un altro modo... Deve esserci. Cerco di abbracciarla, di tirarla a me e se riuscirò, le mie labbra si poseranno sulle sue in un bacio diverso, tenero e dato con affetto.



    <<Se a te sta bene>> le dirò staccandomi per un attimo con un sorriso sul volto <<anche per me è lo stesso...>> ed infine cercherò di nuovo la sua bocca.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 23rd November 2015 alle 13:57



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  3. #1303
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel



    Pian piano riacquisto la lucidità che pareva perduta, mi rialzo cauta mentre anche il respiro torna normale e il cuore smette di battere troppo fortemente, il rimbombo che avvertivo nelle orecchie sembra svanito, ma lo strascico di quello che mi è accaduto è ancora ben presente…
    Ho visto il mio obbiettivo fallire, il mio io interiore rompersi in mille cocci tanti quante sono le gocce di pioggia che ancora cadono, anche se sembra che il loro ritmo si sia facendo sempre meno fitto, forse tra poco smetterà.
    Alzo nuovamente il viso fissando la vastità di questo cielo coperto da nuvole lavando via le lacrime con la pioggia. Alzo una mano portandola a coppa con il palmo rivolto al cielo, cercando di catturare qualcuna di queste gocce.
    Se solo fossi pioggia riuscirei a unire coloro che sono divisi in eterno, proprio come fa lei con cielo e terra … se solo conoscessi il suo segreto, riuscirei forse anche a riunire due anime come Keyra e Isyl , due anime opposte in eterno conflitto.
    Ho visto il fallimento di Keyra , ho visto la sconfitta di Isyl.
    Poco distante da me, sento degli schiamazzi, nonostante la pioggia posso riconoscerne parzialmente i volti e le voci: Markus e Daphne.
    Ridono, sembrano si stiano divertendo…che stiano ridendo di me? Non credo, non so nemmeno se si sono accorti della mia presenza.
    Sembrano stare bene assieme…sorrido in loro direzione anche s enon vedranno magari il mio viso, mi fa piacere che Daphne abbia iniziato a sorridere davvero con qualcuno.
    Li vedo alzarsi tutti impantanati ed entrare nella parte alta del rifugio, il monastero abbandonato passandomi accanto, rivolgo loro un timido sguardo, vi è un piccolo bagliore proveniente dall'interno, bagliore che noto da una delle crepe, avvicinandomi al muro mentre raccolgo da terra il mio prezioso pugnale. Li vedo nuovamente vicini e ,felici.
    Daphne è appoggiata alla statua, e Markus sembra stia tentando di spegnere un piccolo fuoco. Resto in silenzio ad osservarli.
    Quanto vorrei poter avere vicino qualcuno, proprio come loro…ma credo proprio che, anche volendo non mi sarebbe possibile, da sempre fatico a stringere legami e da sempre voglio risolvere da me i problemi coinvolgendo meno persone possibili, anche se questo vuol dire isolarsi dal resto del mondo... conosco la mia punizione. Mi servirebbe davvero un miracolo per sperare in un futuro felice, lo so, per ora vedo solo tanto buio e anche questa guerra, non aiuta di certo, anche se è proprio grazie a questa guerra che ho scoperto da Ryuk Leithien il nome di colui che ha ucciso mia madre. Gordon.
    Mi allontano da li con gli occhi lucidi, occhi di chi sa che le manca qualcosa, ma che non sa proprio come fare per superare il momento .
    Muovo i miei passi aggirando l’angolo giungendo al portico sotto la quale giace una pietra votiva, intanto non avverto più sul corpo l’insistente ticchettio della pioggia e non ho proprio voglia di rientrare, nonostante l’aria si sia fatta più fresca. Raggiungo la pietra, vi poggio la schiena e mi lascio scivolare così, restando ad osservare il Glados pensando a Lucynda e Shayla che non sono ancora tornate dal campo di battaglia.
    Chiudo quindi gli occhi per un breve attimo mentre stringo a me il mio pugnale. L’unico mio compagno.

    Mi sono scontrata con la durezza della solitudine e dell’inadeguatezza che da sempre mi perseguitano, fantasmi sempre presenti.
    Come è difficile essere realmente se stessi quando tutto attorno nessuno sembra capire il perché dei tuoi gesti e dei tuoi silenzi.
    Com’è difficile combattere le proprie paure, paure che ogni volta che possono tornano a perseguitarti senza pudore alcuno.
    E’ difficile esternare i propri dubbi e i propri sentimenti quando decidi di chiuderti nel tuo impenetrabile mondo…l’unico problema è che è così facile chiudersi, mentre riaprirsi è sempre più difficile…

    Menelmir ---> Arma in forma dormiente
    Ultima modifica di DELTAG; 1st October 2015 alle 14:47

  4. #1304
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    26

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli



    Abgruntis

    Le fitte al torace non accennano a diminuire, tanto che sono costretta a fermare le evoluzioni della mia lancia con le braccia. Cerco di ascoltare quello che a quanto pare sta accadendo attorno a me, rumori di passi svelti e magie lanciate, per fortuna mai in mia direzione.
    Un silenzio improvviso cala su queste lande maledette, il bubolare di un gufo mi fa comprendere che ormai la notte è calata, se la battaglia non è finita mancherà davvero molto poco.
    E' il momento giusto per fuggire, non so come è andata e non idea in che condizioni versano le ribelli, ma saranno cavoli loro, di certo non mi fermo adesso!
    Richiamo velocemente la mia arma, passando subito dopo le dita sulle guancie sporche di sangue: le poggio sul suolo che sta già bevendo avidamente le lacrime del cielo, le mie dita si sporcano ulteriormente della fanghiglia in un rituale per me di natura sacrificale. Il mio sangue per la mia libertà.
    Arma Richiamata – Lancia
    Forsworn Stave (Ophelia)
    Mi porto le dita in bocca, succhiando tutto il sudiciume, perchè questa è la mia casa e fa parte di me.
    Inghiotto velocemente il groppone alzandomi tra deboli tremolii, respiro una volta, due e....corro alla mia sinistra, sapendo esattamente dove devo andare.
    Sento il cuore, i polmoni, i muscoli, ogni singola fibra del mio essere urlare di smetterla con questo folle atto suicida, ma non ascolto nulla, e anzi la mia bocca s'apre a dismisura in un largo sorriso, godendo di questa sofferenza: perchè me lo sono guadagnato, perchè tutto questo mi porterà a vivere di nuovo libera.
    Lascio che le dita della mano sinistra sprigionino il mio elemento, allungandosi mentre corro in direzione del Glados: le spire raggiungeranno prima di me il portale, artigliandolo alla sua sommità.
    Distruzione - Maestra
    L’incantatrice è in grado di connettere la propria energia all'ambiente e generare radici, che prendono vita dal sottosuolo, in zone da lei scelte:
    Prigione di Gea - Le radici che vengono generate sono manovrabili ed imprigionano il corpo intero, stritolandolo, provocando tagli profondi e nei casi più gravi la compromissione di organi e rottura di ossa. Possono essere generate dove si desidera.
    Mi ci trascinerò dentro, una volta arrivata lascerò velocemente la presa delle radici, toccando con la mano destra la circonferenza materiale, pensando intensamente alla città di Anevon.

    Città di Anevon
    Confine della zona Ovest di Dohaeris

    Il viaggio attraverso la luce del portale è breve, lo attraverso praticamente in volo, rotolando su di un ciottolato ruvido e scivoloso. Non piove più, a quanto pare.
    Mi rialzo a fatica, senza cedere alla debolezza del mio corpo, torno al Glados e lo sfioro con una mano, chiudendolo definitivamente...per un attimo la mia testa è totalmente vuota.
    Mi appoggio con la fronte sulla superfice del portale, cercando di regolarizzare il respiro...accidenti, se fa male. Cerco di darmi forza, ho sopportato di peggio, ma le fitte sono comunque molto dolorose...un momento! La pozione di Sephyra, quasi la dimenticavo!
    Mi allontano dal Glados, questa sarà anche una cittadina poco controllata, ma non posso non aspettarmi nemmeno dei controlli vicino ai portali magici. Ho un'armatura reale, potrebbe si proteggermi ma anche far sollevare dei dubbi, quindi meglio essere beccata in una strada qualunque.
    Coosco bene questi viali e questa città, so esattamente dove sto andando, non ho bisogno degli occhi per arrivare alla piazza, dove ho da fare un veloce servizio: ogni tanto passi deboli catturano l'attenzione delle mie orecchie, ruomore di ruote cigolanti, ma si tratta di paesani, nessuno si ferma nel vedere un soldato ferito....per fortuna.
    Arrivo sotto una tettoia, tocco delle colonne in legno: sono totalmente fradicia, i capelli inzuppati incollati al viso tra l'acqua e il sangue incrostato che ogni tanto continua ad uscire dalle cavità orbitali.
    Recupero le due dosi di pozione che avevo nascoste sotto l'armatura, somministrandomele entrambe.
    Pochi secondi e finalmente respirare non fa piu male, le fitte terminano lentamente e non tremo piu come una foglia. Anche i muscoli sono ritemprati, ho ancora freddo ovviamente, ma posso sostenere meglio la camminata. Al posto degli occhi c'è ancora il vuoto, ma immagino d'aver bisogno di una rigenerazione vera e propria: strappo un lembo di una fasciatura che indosso sotto l'armatura, viene via un pezzo di stoffa abbastanza lungo da potermelo rigirare attorno al capo. Mi ripulisco dal sangue e copro gli occhi, rilegandolo per bene dietro la testa. Getto a terra le boccette di vetro, rinvigorita, esco da sotto al porticato e riprendo la camminata...ancora dieci minuti e sarò alla piazza centrale.

    Nb: come già avvisato in discussioni, potete scaricare la nuova Deirdre nella sua scheda Pg.
    E' presente anche la benda che indossa in questo post.


  5. #1305
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon


    Vorrei andarmene da qui, ma le gambe non rispondono alla volontà, non sono affatto convinta di quel che ho detto, in realtà... sì, mi sono affezionata a Markus e sa essere gentile, divertente e premuroso e... siamo in sintonia in quel campo.



    Sì, probabilmente non ho detto una totale sciocchezza, ci sto bene. <<Daphne... io...>>



    alzo gli occhi visibilmente nervosa, non sono da me questi discorsi, non li ho mai fatti e sinceramente non credevo di farlo proprio a lui. Mi poggia le sue mani sulle spalle e nonostante abbia i brividi per il freddo i suoi palmi sono caldi e mi rilassando le spalle, appena me le tocca.



    Lascio che mi dia un bacio a fior di labbra, delicato, come mai ha fatto tra tutti quelli che ci siamo scambiati



    <<Se a te sta bene>> sembra in imbarazzo anche lui, non so che cosa stiamo facendo o dicendo, ho un pò di confusione <<anche per me è lo stesso...>> E' lo stesso... lo stesso cosa? Anche lui non sa come collocare certe cose, certe sensazioni? Mi sembra di pormi troppe domande, una più sciocca dell'altra e di cercare solo scuse per le parole che gli ho rivolto.



    Mi bacia ancora una volta e sento il cuore in gola, non riesco a spiegarmelo... è una sensazione strana, non ho quelle classiche farfalle allo stomaco, è che... è che penso troppo, dovrei smetterla una buona volta. Mi lascio andare, stringendomi a lui e ricambio il bacio con più passione. Non so quanto tempo restiamo così, non sento quasi più niente attorno a noi, persino lo scrosciare della pioggia è cessato. Sposto il viso ed appoggio la testa al suo petto, così come ho fatto in infermeria, ho bisogno di questo ora... chiudo gli occhi e respiro profondamente, mentre il battito comincia a regolarizzarsi.

  6. #1306
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    26

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Continuo a camminare senza sosta, gli odori e i rumori mi giungono più vividi del normale, sforzando maggiormente gli altri sensi rispetto alla vista, che di norma è il primo che usiamo.
    Svolto per quella che dovrebbe essere l'ultima curva, non dovrei aver sbagliato nulla.
    Lascio la sicurezza del muro, muovendomi dalla parte opposta, ed ecco il suono di uno scrosciare d'acqua forte e continuo: è la fontana della piazza centrale!
    Sorrido soddisfatta, ho solo fatto una lunga camminata e mi pare d'aver compiuto un'impresa epica! Mi regolo per bene cercando di capire in quale punto esatto mi trovo, in base alla direzione dalla quale sono arrivata...cammino in avanti ancora per un poco, supero la fontana e mi volto verso la destra, camminando in obliquo.
    Inciampo su di una cassa, e solo per prontezza di riflessi non cado a terra: saranno le rimanenze del mercato di oggi.
    Respiro calma, continuando il mio cammino e ponendo le mani avanti: finalmente tocco il porticato in pietra che ricordavo e so che ormai sono arrivata.
    Le mie mani sfiorano diversi fogli attaccati sul muro: comincio a staccarli uno ad uno, non posso far caso a quali prendo non vedendo nulla, ma non importa...tra questi innumerevoli annunci, ci saranno anche i manifesti dei ribelli e dei reietti....e sono proprio quest'ultimi che mi servono!
    Quando ho terminato, sincerandomi che la superficie degli avvisi è vuota, impilo tutti i fogli in un'unica colonna, riponendola al sicuro sotto alla mia armatura.
    Mi rendo conto improvvisamente d'avere una gran fretta, non resisto più. Mi volto e a passo molto piu svelto dell'andata, ripercorro a ritroso tutto il tragitto.
    Quando so che manca poco, corro incurante della stanchezza: rido.
    Spensierata, cieca e ferita...io rido veramente felice e spensierata.
    La felicità mi rende la testa vuota e leggera, come se fossi imbecillita, tocco finalmente il portale e nessuno pare nelle vicinanze, ma ormai non conta piu: devo solo.....
    <<Rem tene, verba seguntur.>> dico con un sorriso, prima di attraversare il Glados nuovamente.

    Continua Qui


  7. #1307
    sim dio L'avatar di XxRosy_99xX
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    ~ Oasis Landing ~
    Età
    19
    Messaggi
    3,296
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Lucynda Mellow

    Abgruntis

    A furia di ruzzolare impietosamente l’uniforme si è sciupata della fanghiglia circostante, compresi gli stivali e i lembi di cute scoperti. Per Raiden, non dovrei essere un bello spettacolo… ma meglio di nulla. Perlomeno il mio organismo è ancora in stato vivente e non ha sortito eventuali compromissioni, quella freccia del cazzo ha contribuito anche troppo e come se non bastasse la lancia elettrica è andata a vuoto, sperperandosi nell’aria. Dannazione, la mia mira non è più quella di una volta… che mi succede? Io… argh, è inaudito. Mi guardo intorno, il pianto della natura si è placato, in lontananza giunge il riverbero del bubbolio emesso da un gufo e ciò comporta che l’Abgruntis si smaschera: le tenebre son calate ancor di più. E’ finita, voglio credere immunemente che su questo territorio regna il vessillo dei Ribelli, per l’ennesima volta dimosterò a Targaryus e a tutti gli altri che Lucynda Mellow ha saputo gestire al massimo le belliche doti di cui è disposta. Ci saranno birre, vini, idromele a volontà pronte per essere tracannate con tanto gusto e giubilo e, una volta ‘mbriachi tosti, ce la canteremo e ce la balleremo tutti. No, questa volta non ci saranno festeggiamenti. Abbiamo perso… per colpa dell’alleanza con la Strega dell’Ovest che ha subito dei danni per nulla sorvolabili. Noi Ribelli incasseremo un’altra sconfitta, per quanto andrà avanti questa storia? Se solo quell’altra fosse rimasta nella sua fazione d’origine… tutto questo non sarebbe accaduto. Leithien si terrà il possedimento di suo padre ormai decesso, mentre noi siamo costretti a tornarcene al rifugio come dei deficienti a mani vuote. Mollo un frustante pugno in terra e abbasso lo sguardo, ho deluso mio Padre, se solo venisse a saperlo mi ammazzerà, ne sono più che sicura, figuriamoci poi come la prenderà Targaryus e company. Dei passi moderati avanzano in mia direzione, passi accompagnati da una voce alleata che esprime con chiarezza la realtà sbagliata «Abbiamo vinto!», la mano di Shayla si allunga contro la mia come a volermi sollecitare nell’accettare il supporto che intende offrire per ristabilirmi. Sollevo un sopracciglio nel mentre alzo gli occhi, cercando i suoi parzialmente coperti dalla stoffa nera del cappuccio: da quando le interessa la mia salute? Fin dal primo giorno mi sono dedicata esclusivamente agli allenamenti e alla solitudine tralasciando molte cose di… media importanza, tra cui il prestare aiuto ai compagni o legare con essi. Non fiato, non espongo alcuna frase, mi limito solo a riassorbire la spada e porgerle la mano in modo che possa issarmi facilmente, una smorfia di dolore si dipinge sul mio volto nel momento in cui muovo i primi passi con la donna illesa che carica il braccio sulla sua spalla. Insieme tragittiamo presso il Glados e non appena incontriamo il sottile strato di plasma celestiale che irradia le nostre figure tendo la mano libera su di esso e localizzo mentalmente le sembianze fisiche del Lapis Ancestralia, nonché la destinazione di ritorno…

    Lapis Ancestralia

    Il teletrasporto avviene in meno di un millisecondo, l’aria del posto non sa più di morte puerile bensì della vegetazione circostante, mi sembra di udire voci poco distanti di cui non ne comprendo l’identificazione, sono troppo presa nel smentire a Shayla l’affermazione di poc’anzi «L'Abgruntis è stato soggiogato dai Reietti.» il mio tono non traspare alcuna emozione, è semplicemente privo di colore. All’affermazione veritiera la donna abbandona la presa e d’istinto cado in ginocchio, faccio in tempo ad arrestare la caduta poggiando i palmi ormai imbrattati sul terreno. «COSA?» sbraita a gran voce per tutto il monastero, adirata e al contempo pietrificata dalle mie parole. Un gruppo di corvi appollaiati alle sporgenze del tetto del monastero spiccano il volo spaventati dall'esclamazione della Ciambellara «Al termine della riunione scorsa Targaryus mi riferì che la Strega dell'Ovest si è schierata dalla nostra parte, i danni riportati da costei si sommano ai nostri. Se non fosse per questo, avremmo senz'altro intascato la vittoria...» Non intendo sostenere l’incazzatura altrui, sono già incazzata di mio e per oggi può bastare…

    *Azioni di Shayla concordate con sere.

    Ultima modifica di XxRosy_99xX; 1st October 2015 alle 18:37


  8. #1308
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    26

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Fui proprio io a dare ad Efrem l'idea di far nascondere qui i ribelli, diverso tempo fa...conosco questo posto a memoria:

    "Ho pensato per bene al luogo dove situare il quartier generale dei ribelli: all'antico Monastero di Lapis Ancestralia, li dove la storia di Dohaeris è cominciata, li dove i Ribelli le daranno il nuovo inizio. Il Monastero è abbadonato e fatiscente, ma ti spiegherò il modo per aprire il passaggio alle cripte dei monaci...mi ci nascosti secoli fa per diverso tempo, lo conosco come le mie tasche, non ci va piu nessun e non è luogo d'interesse per alcuno. Nessuno vi cercherebbe li, puoi starne certo."
    Il tempo al Monastero è freddo e ne percepisco l'aria tetra da qui: la libertà dona occhi ben diversi con cui percepire ciò che ci circonda.
    Chiudo il Glados alle mie spalle, entrando silenziosa, non sapendo chi vi troverò...mi concentro sull'udito, cercando di capire se in lontananza c'è qualc-
    «L'Abgruntis è stato soggiogato dai Reietti.»
    Aggrotto le sopracciglia: stanno parlando con me? E abbiamo perso? Stringo il pugno libero, piu nervosa che arrabbiata nel vero senso della parola.
    Sento un'altra voce di cornacchia urlare con rabbia, ma la voce non è rivolta a me, e l'ultima frase mi fa capire non solo chi sta parlando, ma anche che non si sono proprio rese conto della mia presenza:
    «Al termine della riunione scorsa Targaryus mi riferì che la Strega dell'Ovest si è schierata dalla nostra parte, i danni riportati da costei si sommano ai nostri. Se non fosse per questo, avremmo senz'altro intascato la vittoria...»
    Senti-senti....miss "ti sparo un fulmine da dieci metri senza colpirti" aveva senz'altro intascato la vittoria! Qual gran donna!
    Dopo tutto quello che ho fatto per loro, agendo all'ombra tra le fila nemiche rischiando di essere costantemente scoperta...già, che mi aspettavo? Forse solo un minimo di cervello...e di gratitudine.
    Sospiro pesantemente, immagino che date le sue grandi capacità di mira, abbia sicuramente inflitto numerevoli colpi a tutti i nemici....si certo, come no. Bhe, non certo qui per farmi amare da loro, se mi vogliono come capo espriatorio per scaricarsi delle proprie colpe, a me sta bene, basta che mi lascino in pace e se ne lamentino nei loro lettini mentre si fanno le trecce prima di andare a fare il riposino notturno!
    Lascio andare piano e silenziosamente il sacco al suolo, al lato del Glados, incamminandomi a passo deciso verso l'entrata del monastero, procedendo a memoria: i miei passi rumoreggiano per via delle numerose pozzanghere, il terreno è al momento composto da fanghiglia, concentro l'udito al massimo per capire se ci sono altre persone nei dintorni, sento persino i movimenti dei rami spogli degli alberi a causa del vento, un solo minuscolo rumore ad interrompere tutto ciò e me ne accorgerò. Nel frattempo continuo a camminare verso dove so che si trova l'entrata...

    Ps: deirdre indossa gli abiti quotidiani 1 come ritratto nella sua scheda pg, e la fascia sugli occhi che ho messo nel download a parte, sempre nella sua scheda pg.


  9. #1309
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    Mi stingo a Markus e riesco a recuperare la calma, almeno apparentemente. Tutto tace attorno a noi, c'è solo questa brutta puzza di bruciato, già sono sporca dai piedi fino alla punta di capelli, ora so anche di carne alla griglia, bene!



    «L'Abgruntis è stato soggiogato dai Reietti.» Sento una voce conosciuta provenire dall'esterno... anzi due, sono tornate entrambe a quanto pare.



    Lucynda non ha un tono basso della voce, sembra abbastanza alterata e continuo ad ascoltare il discorso mentre mi avvicino «Al termine della riunione scorsa Targaryus mi riferì che la Strega dell'Ovest si è schierata dalla nostra parte, i danni riportati da costei si sommano ai nostri. Se non fosse per questo, avremmo senz'altro intascato la vittoria...» !"La strega dell'Ovest?" Alzo la voce senza rendermene conto. Efrem non ci ha detto nulla, avrebbe dovuto farlo, ma che diamine. Con la coda dell'occhio vedo un altro movimento in prossimità dell'ingresso del rifugio, e no eh! eh no! Avanzo a passi veloci verso quella che sembra una donna e man mano che mi avvicino riesco a mettere a fuoco la sagoma, ma non la conosco, non ho idea di chi sia. "Dove diamine hai intenzione di andare?"



    Protendo rapida la mano destra in avanti ed evoco la mia arma, che si palesa in tutta la sua pesantezza nel palmo della mano, non esito a stringere ed a impugnarla saldamente. Gliela punterò alla noce del collo e continuerò a parlare



    "Ne ho abbastanza di gente che entra ed esce da qui, chi diavolo sei?"



    Pandora - ascia in forma dormiente

  10. #1310
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    26

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    C'è una terza voce, sono suoi i passi che sento, che svelti vengono in mia direzione mentre mi blocca con la voce:
    "Dove diamine hai intenzione di andare?"
    Un brivido freddo mi sale su per la nuca: si, di certo mi sta puntando con un succulento sfilatino di carne.
    "Ne ho abbastanza di gente che entra ed esce da qui, chi diavolo sei?"
    Inspiro lentamente fermandomi del tutto, non sono per nulla sorpresa...non sanno chi sono, e non sapevano nemmeno che dovevo essere qui.
    E' la voce di una donna, è credo non sia nemmeno la prima volta che la sento...non è ne una strega, nè del mio stesso elemento. Troppe donne nei ribelli per poter fare una cernita adesso e capire con chi diavolo ho a che fare!
    Non mi volto nella sua direzione, volgo solo leggermente il viso alla mia sinistra, come a voler farle arrivare meglio la mia voce che sarà comunque alta e udibile a tutti i presenti nelle vicinanze:
    <<Mi rendo conto che è difficile riconoscermi in queste...condizioni. Sono proprio la Strega dell'Ovest...>> dico con voce calma, senza alcun altro tono particolare, seppur internamente sono parecchio innervosita, non riesco a smettere di pensare che ho perso l'Abgruntis!
    <<...e so come dimostrarvelo. Alle nostre spalle c'è un sacco, l'ho poggiato vicino al Glados. Fatelo aprire ad uno di voi, e troverete in cima dei documenti che potrebbero esservi utili, oltre all'unico oggetto che può confermarvi la mia identità.>>
    Schiocco la lingua, annusando l'aria...chi altro c'è?
    <<Vi consiglio di aprirlo con calma, ci sono oggetti delicati li dentro, a meno che non vogliate saltare per aria.>> aggiungo tranquilla. Servirà loro per comprendere che se volevo provocare un'esplosione non li avrei nemmeno avvisati...coraggio ragazzi, dimostratemi l'intelligenza media della fazione!
    Vorrei sapere con chi ho il piacere di parlare mentre mi punta la sua arma alla nuca, ma adesso sono *leggermente* in una situazione di svantaggio! Ops.

    Nb: nel caso non ve lo ricordaste, in cima al sacco ci sono tutti i fogli che ritraggono ribelli e reietti,
    più l'Anatema che Deirdre portava al collo e che dovreste conoscere più o meno tutti....a vostra discrezione.


 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •