Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 134 di 221 PrimaPrima ... 3484124132133134135136144184 ... UltimaUltima
Risultati da 1,331 a 1,340 di 2208
  1. #1331
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    «A realizzare il piu grande sogno di qualsiasi allievo della Strega dell'Ovest, che altro? Al terzo tentativo ci sei anche riuscito.»
    piego le labbra in un ghigno. Affievolendo la presa mentre la donna prende a parlare chiedendo e iniziando a dare ordini al posto mio. L’Abgruntis è perso. Guardo alternativamente Shayla e Lucynda per poi riportare gli occhi su di lei mentre la mia presa svanisce a abbasso la mano. La rossa sembra non riportare ferite mentre Lucynda sembra avere solo un buco al ginocchio. Quindi… devo dedurre che l’idiota che si è fatto riempire di legnate sia proprio lei. A prendere la parola sono Keyra, rediviva e Daphne, la prima chiede informazioni circa una donna che acquistava qualcosa dalla strega e la cosa non m’importa più di tanto. Daphne invece riporta l’ordine in sala ricordando alla donna quale sia la sua posizione e esprimendo un parere sulla mia decisione di non avvisare del suo arrivo. Una pacca sullo stomaco mi arriva dalla strega che prende a parlare ancora, dice di aver badato alla necessità, di ave deciso che indire una riunione proprio qui e in questo momento fosse la cosa più opportuna visto che tutti vogliono sapere che diamine ci fa qui e cosa vuole da noi. Mentre parla una luce irrompe dinanzi alla porta materializzando la figura di Mercur che regge tra le mani una missiva da parte dei saggi. Ci chiama tutti richiamando l’attenzione su di sé. Mi avvicino a prendo dalle sue mani la missiva sfogliando con gli occhi le parole scritte su di essa per poi leggerla ad alta voce

    “I Saggi rappresentano l'occhio vigile su Dohaeris, arbitri eterni e neutrali delle vicende dei mortali. E' d'uopo comunicare, quindi, che un membro della fazione reale ha tradito la sua bandiera e dunque la vittoria sull'Abgruntis è assegnata ai reietti.”
    Mi volto verso la donna mentre Mercur scompare sotto gli occhi di tutti e provo a colpirla in pieno volto con un pugno mentre nell’altra mano stringo la lettera. «Ho chiesto e mi aspettavo la strega dell’Ovest… non una infantile ed egocentrica bambina di otto anni che si fa infinocchiare da quattro ragazzini. Che delusione.» la grande e potente strega dell’Ovest messa in ginocchio da due Reietti. Che schifo. Faccio cenno ad Andreus di curarla in modo che possa vederci finalmente tutti in volto…

  2. #1332
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Shayla Bolton


    Nessuno mi risponde, nemmeno il genio con cui sono scesa in battaglia o quella che dice di essere Deirdre che si limita a rimandare le spiegazioni a dopo. Ci informa di averci portato molte informazioni, come se questo fosse sufficiente a giustificare il fatto che sono stata mandata in battaglia all'oscuro di tutto. Sono proprio curiosa di sapere quale giustificazione mi darà Efrem, sempre se si sprecherà a darmene una, probabilmente quella testa di cazzo se ne è semplicemente dimenticata o non gliene importava abbastanza.



    Daphne mi chiede di portare la sacca di Deirdre ma Lucynda mi anticipa e mi limito a seguirli verso l'interno del monastero, fino in infermeria dove resto appoggiata al muro vicino l'entrata, senza degnare più nessuno di uno sguardo.



    Arriva finalmente Efrem che si avventa contro la nuova arrivata, chiedendo spiegazioni di un qualche incontro che hanno avuto. La donna risponde con calma ed inizia a dare ordini, cosa che mi fa storcere il naso, reazione anticipata anche da Daphne che puntualizza che qui prendiamo ordini solo da una persona.



    Mentre Keyra fa domande a trabocchetto per chiarire l'identità della donna che ormai mi sembra più che evidente, quest'ultima chiarisce la necessità di una riunione nella quale affrontare tutti i punti in sospeso. Mi trovo d'accordo, ho proprio intenzione di chiarire per quale motivo sono stata considerata meno di niente.



    Abbasso il cappuccio liberando finalmente i capelli ancora raccolti in una coda e prendo un telo per asciugarli sedendomi poi sul letto più vicino, realizzando però che il cappuccio ha fatto il suo dovere tenendoli parzialmente asciutti, non vale la pena spettinarli ulteriormente. Lo abbandono sul letto accanto a me, ma poi lo riprendo e distrattamente lo passo a Daphne seduta accanto a me che sembra averne bisogno, prima di voltarmi e vedere Mercur materializzarsi nella stanza e dare un biglietto ad Efrem che reagisce con stizza colpendo la Strega, sembra essersi appena reso conto che è in parte responsabile della vittoria dei reietti.



    Eh mio caro, in parte è anche colpa tua, dovevi azionare il cervello ed avvisarmi "Se entrambe avessimo saputo chi erano i nostri avversari forse le cose sarebbero andate diversamente, Efrem" ribatto, sostenendo il suo sguardo adirato.

  3. #1333
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Sembra che almeno siano *finalmente* convinti della mia identità: Andreus sarà in una sorta di stato catatonico o che so io!
    Non ho ben capito la faccenda sugli ordini, adesso un persona che fa parte della fazione non può chiedere che sia indetta una riunione? Ma qui sono davvero tutti bravi cagnolini o stanno giocando alla farsa per farsi belli davanti al capo?
    Eccomi qui, il vostro capo espriatorio, ribelli! Siete proprio la fazione temibile di cui non si sta curando nessuno, per l'appunto!
    Daphne mi conferma che non c'è altro da chiedermi, ma sobbalzo impercettibilmente quando una voce richiama i ribelli.
    Riconosco Mercur, ed ora mi spiego perché non mi ero accorta della presenza di un'altra persona della stanza.
    Efrem legge ad alta voce la missiva....come al solito i Saggi vanno a cavoli loro, nessuna novità: "non ci immischiamo, quindi vi avvisiamo" oppure....."non interveniamo nelle vicende di Dohaeris, ma hey, per Deirdre, Elanor il culo dalla sedia può alzarlo!"
    Ma andata a cag-.
    Un pugno mi arriva dritto in faccia, sento la mascella scricchiolare mentre credo che altra poltiglia di cui non immagino quale sia colore mi si sparge sul viso colando dai fori oculari.
    Mastico il sangue in bocca, lentamente, mentre Efrem sputa la sua sentenza totalmente fuori di testa:
    «Ho chiesto e mi aspettavo la strega dell’Ovest… non una infantile ed egocentrica bambina di otto anni che si fa infinocchiare da quattro ragazzini. Che delusione.»
    Tu non hai chiesto proprio niente ragazzino, tu hai fatto quello che ti ho detto io e ringrazia che non ti abbia sminuito di fronte alla tua ciurmaglia inutile, l'unica vittoria che hanno riportato da Solumque è stata grazie a ME, ma ne ho tante di cose da dire alla riunione, che dopo ti dimenticherai pure come mi ci si può offendere.
    <<Ci metti fin troppo impegno, Efrem....>> sibilo tornando dritta con la schiena, il viso alto e fiero nel mostrare le ferite della battaglia, volto dritto dinanzi a se:
    <<....nonostante tu sappia che non me ne frega un bel niente di quello che provi o non provi.>> perché lui lo sa benissimo tutto quello che ho fatto. Sei solo un bastardo ingrato, ma la ruota gira, e t'investirà sbriciolando tutte le tue ossa.
    La ribelle che era con Lucynda in campo interviene in direzione di Efrem, facendogli notare che poteva benissimo avvisarla: io in effetti gli ho detto di avvisare Lucynda, non ho proprio dato mie intenzioni riguardo l'altro guerriero o...guerriera, e anche se non condivido questa forzata voglia di sapere tutti i fatti del loro capo, bhe...credo proprio che me ne starò zitta, a sentire il gran deficente come ammutolisce i suoi uomini fidati battendondosi i pugni sul petto....o sulle loro facce, come ha appena fatto con me.
    Non ti conviene colpire chi è dalla tua parte e ha rischiato tutto per farlo, ma tant'è....verrai a piangere prima o poi alla mia porta....lo fai sempre.


  4. #1334
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Markus Obelyn

    Che noia. Con uno sbuffo chiudo il libro e impassibile fisso Efrem quando dà un pugno a Deirdre, sfogando la rabbia, come se trattarla al pari di un manichino da allenamento possa cambiare le cose…



    Abbiamo perso, siamo una massa di inetti ed abbiamo il morale a terra, fine della storia. Shayla interviene, va contro Efrem, e sostiene il suo sguardo esclamando,<<se entrambe avessimo saputo chi erano i nostri avversari forse le cose sarebbero andate diversamente, Efrem>>. Ed ha ragione. Forse potevamo vincere, magari non avremmo regalato una vittoria ai Reietti, ma non ci sono certezze, per l’appunto, ed inoltre non vedrei le cose solo di nero perché anche se abbiamo perso un vantaggio lo abbiamo noi stavolta ma nessuno lo vede… Tutti troppo impegnati ad accusarsi quando non è tutto perduto. <<C’è quella>>, indico Deirdre con cenno del capo, <<e c’è la tizia inquietante dei reietti. Invece di litigarci perché non prendiamo informazioni? Tanto peggio di così non può andare più, rischiamo il tutto per tutto, collaboriamo e... proviamo... a vincere>>.



    Perdo un po' di convinzione alla fine perché forse ho detto una cazzata… Ma è quello che penso e che voglio credere. Ok, meglio stare zitti. Mi volto verso Daphne notando che è seduta su un letto intenta a passarsi una mano sul collo indolenzito mentre Shayla le offre un asciugamano... Sorrido per la scena.



    Il primo giorno non si potevano vedere, e ora invece… Vanno d'accordo.



    Facendo cigolare il letto lascio il mio posto per raggiungerle,



    e mi siedo dietro Daphne cercando di infilare una gamba tra le due in modo da avere davanti a me la sua schiena. <<Scosta la mano, ci penso io>>, le dico in un sussurro ed intanto con un <<grazie>> afferro l’asciugamano di Shayla per tamponare i capelli di Daphne. Poi, complice un cenno della ragazza le lascio il panno e, lentamente, comincio a massaggiarla con movimenti lenti e leggeri...

    Nota: azioni date per concluse accordate.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 23rd November 2015 alle 14:14



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  5. #1335
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Lady Blackstone




    Chiudo silenziosamente la porta alle mie spalle guardandomi attorno. Una stanza. Pareti cadenti ma comunque solide. Nulla a che vedere con la tenda dell'accampamento dei Reietti.
    Comincio a tirare fuori le mie cose dalla bisaccia riponendole delicatamente nell'armadio, poi mi avvio verso il bagno. Apro il rubinetto della vasca facendo scorrere l'acqua che al mio contatto diviene subito nera, come al solito.



    Lascio cadere a terra il mantello, poi pian piano tutti i vestiti. Apro i ganci della maschera, quindi la sollevo per poi posarla delicatamente sugli abiti che ho tolto.
    Nuda, entro lentamente nella vasca giovando del tepore dell'acqua.



    Mi abbandono totalmente lasciandomi cullare dal mio elemento, scuro come la pece. Sento gli occhi socchiudersi. Era da tempo che non facevo un bagno in completa tranquillità.



    Prima ancora di lavare via lo sporco e il sudore dal mio corpo, chiudo totalmente gli occhi. Nell'assoluto buio del mio dormiveglia un urlo di terrore riecheggia nella mia mente.
    "E' stata lei, la Lady Nera!".
    Un ghigno compare presto sul mio viso martoriato. Riapro gli occhi e passo una mano insaponata sulle molteplici cicatrici del mio corpo. Tanti saranno gli occhi che chiuderò per l'eternità. Tanti sono stati i miei carnefici, tanti saranno quelli che proveranno a fermarmi, a sbarrarmi la strada, a provare a farmi ancora del male.
    Ma la Lady dal nero cuore non si fermerà fino a quando non avrà ottenuto la sua vendetta, fino a quando fiumi di sangue nemico scorrerranno bagnandomi i piedi.
    Dopo aver lavato i capelli, esco dalla vasca, coprendomi interamente da un largo asciugamani. Indosso nuovamente la maschera mentre torno davanti all'armadio da cui prendo degli abiti puliti che indosso dopo aver lasciato cadere a terra l'asciugamani.



    Il braccio è ancora dolente, per cui dovrò farmi curare nuovamente dal guaritore, che gli piaccia o meno. Spero per lui che stavolta non abbia tanto da parlare o potrei cucirgli la bocca con del filo spinato mentre dorme.



    Rimetto il mantello e, indossando il capuccio, esco dalla stanza. E' ancora difficile orientarsi tra questi angusti corridoi, ma dopo poco tempo, ritrovo l'infermeria grazie anche alle voci che provengono proprio da lì.
    Restando in disparte, lancio un'occhiata all'interno della stanza notando alcuni volti nuovi, soprattutto una ragazzina a cui sono stati cavati gli occhi. Sarà reduce dalla battaglia all'Abgruntis. La luminosa figura di Mercur appare poi in mezzo a loro, lasciando a Targaryus una missiva.
    Senza apparente motivo, proprio quest'ultimo sferra un pugno in viso dell'accecata. «Ho chiesto e mi aspettavo la strega dell’Ovest… non una infantile ed egocentrica bambina di otto anni che si fa infinocchiare da quattro ragazzini. Che delusione.» gli sento dire.
    La Strega dell'Ovest?...Non capisco...
    Sento la giovane davanti a me esclamare: "Se entrambe avessimo saputo chi erano i nostri avversari forse le cose sarebbero andate diversamente, Efrem". Parole che mi fanno presagire una sconfitta.


  6. #1336
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Non riesco a sostenere lo sguardo di molti, Markus e Daphne in primis…


    anche se non ho fatto praticamente nulla di male a parte “dormire” con la persona che amo. Sento un imbarazzo addosso non indifferente. Forse perché è la prima volta che vengo scoperto? Cioè… forse è la prima volta in assoluto che sto con un uomo in camera se non per dormire… scuoto il capo cercando di darmi un contegno e mascherare appena il calore sul volto. Dovrei avere l’aspetto di peperone in questo momento. Fortuna vuole che io abbia ereditato la pelle scura dei De Lagun, posso sempre dire che avevo caldo sotto le coperte… ehm… tossisco.


    Oh, ma di cosa mi preoccupo più? Ormai lo sanno tutti. Quasi tutti. Più o meno tutti. MA LO SANNO. Cerco di non pensarci e di badare piuttosto alla nuova arrivata che a quanto pare è veramente Deirdre visto come risponde alla domanda di Efrem. I suoi ordini verso di noi, però, mi fanno storcere un labbro


    e quando si rivolge a me con tanto di nome senza avermi nemmeno visto, la cosa mi inquieta un po’. «Questo è un lavoro per te.» dice scoprendosi dalle bende e mostrandomi ciò che rimane dei suoi occhi. Niente, dopo una veloce analisi. Solo due buchi vuoti da cui fuoriesce sangue e poltiglia biancastra. Nel frattempo in sala si susseguono vari interventi, Keyra chiede riguardo qualcuno che si riforniva presso la strega mentre Daphne rimarca alla donna il ruolo di capo di Efrem. Non mi muovo mentre la donna continua a parlare dicendo della sua necessità di doverci comunicare il motivo per cui è qui e perché ha deciso di seguire Efrem proprio ora. Credo centri qualcosa l’aiuto che Efrem stesso le ha dato, assieme a quell’amuleto che adesso sembra essere poco più di un medaglione da bancarella. La situazione però sembra degenerare dopo che Mercur fa la sua comparsa informandoci tramite lettera dei saggi che la vera fazione vincitrice è quella reietta. Di nuovo. Dannazione. Stringo i pungi sentendo le dita farsi sempre più livide e nel frattempo la scena si anima, Efrem scarica la sua rabbia con un violento pugno in faccia alla strega dell’Ovest rimarcando la sconfitta per poi farmi cenno di curarla. Mi muovo avvicinandomi mentre anche Shayla interviene sbraitando contro Efrem «se entrambe avessimo saputo chi erano i nostri avversari forse le cose sarebbero andate diversamente, Efrem» la guardo appena soffermandomi di più sugli occhi di Deirdre che hanno bisogno di lavoro immediato prima di infettarsi totalmente. «Invece di litigarci perché non prendiamo informazioni? Tanto peggio di così non può andare più, rischiamo il tutto per tutto, collaboriamo e... proviamo... a vincere»


    dice Markus avvicinandosi intanto a Daphne mentre cerca di riportare la calma in sala. Ha ragione. Abbiamo due membri delle fazioni avverse, questo significa che possiamo usare le informazioni che hanno condiviso con loro, contro di loro… ammesso che qualcuno abbia condiviso qualcosa con Lysa o con Deirdre stessa. «Non muoverti, mi ci vorrà un po’…» dico a Deirdre ponendo le mani poco distanti dal suo volto. Lentamente faccio appello ai miei poteri, li sento scorrere più violenti che mai e quasi stento a star fermo con le mani quando vedo i due globi comparire dopo la scintilla viola che stavolta resta un tempo un po’ più lungo prima di svanire totalmente, le sfere sono… sembrano più grandi di quelle classiche. Ma cosa mi prende oggi? Mentre opererò sulla donna se acconsentirà, vedo Efrem massaggiarsi gli occhi prima di parlare, sempre con quel tono infuriato


    «Non ho mai messo in dubbio che te ne fregasse qualcosa ed è proprio per questo che ho desiderato ardentemente la guerriera della quale mi hai parlato, una donna spietata e dai poteri immensi, che non si fa mettere sotto da nessuno, che agisce secondo la sua volontà ed è proprio per questo che ti ho dato ascolto, Deirdre: non sei legata a me in alcun modo, neanche un minimo di affetto in tutti questi anni, figuriamoci non l'ho neanche mai voluto, se hai detto che avresti fatto parte delle mie schiere è perché lo volevi esattamente come me. Non sei una che lascia le cose al caso, non lo hai mai fatto, hai pianificato sempre tutto nei minimi dettagli, non è vero? Le tue parole erano chiare in quella missiva, così come il tuo intento. Ora... finiamola, spero tu possa renderti utile, nonostante lo schifo della battaglia…» dice per poi guardare con la stessa espressione Lysa «c’è bisogno del tuo aiuto anche.» lo vedo voltarsi verso gli altr… «Markus!» esce dalla tasca una chiave e un foglio, presumo la lista, e consegna la prima al ragazzo con voce seria, rabbiosa quasi «vai in camera mia, sul cassettone sotto lo specchio ci sono tutti i documenti necessari, prendi e porta tutto!» terminato di parlare distende la lista sul letto guardandomi poi sollevando un sopracciglio. Sì… posso spiegare… più o meno… DAI. Me l’hai detto anche tu. «Prendi anche un foglio pulito dai miei…» dico cercando di attenuare la rabbia di Efrem prima che lanci qualcosa anche a me…

    Difesa e recupero:
    Rigenerazione: Avviene tramite tocco (Maestro) - Rigenera ferita di entità grave o mortale

  7. #1337
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Markus Obelyn

    E’ un bel po’ tesa, me ne rendo conto quasi subito, quindi continuo a farla rilassare e solo dopo qualche minuto inizio con il massaggio vero e proprio. Ignoro le parole di Efrem con Deirdre, perché mi sono rotto di sentire le lagne di quella donna, è noiosa, e mi concentro su Daphne però proprio quando sento i muscoli sciogliersi un <<Markus!>> mi fa attenuare il massaggio.



    Cacchio vuole? Inarco un sopracciglio ed infastidito lo guardo non capendo perché tra tutti quelli presenti in stanza proprio a me deve chiamare. <<Vai in camera mia, sul cassettone sotto lo specchio ci sono tutti i documenti necessari, prendi e porta tutto!>>, mi ordina serio, con il solito tono “vi odio tutti e vi ucciderò”, consegnandomi una chiave.



    Dovrebbe proprio farsi una… Ha già. L’ho interrotto. Ecco perché si comporta così. Afferro la chiave e cerco di stringere a me Daphne per provarle a darle un piccolo bacio sul collo con tanto di <<torno subito>> prima di avvicinarmi alla porta. Giro la maniglia e…. <<Prendi anche un foglio pulito dai miei…>>. E magari anche un cuscino? Una coperta? Se volete pure un rene, eh! Non fate complimenti.



    <<Vagghia pigghià n'atra cosa?>>, borbotto appena usando il dialetto stretto di Vygrid rivolgendo un’occhiataccia ad entrambi, e poi incurante delle loro risposte esco fuori… Ovviamente porterò quanto hanno chiesto ma anche qualcosa per me e per le altre. Raggiungo la camera di Efrem, prendendo i documenti sotto allo specchio,



    poi quella mia e di Andreus, per fogli puliti, calamaio e penna, ed infine raggiungo la cucina dove recupero quattro bottiglie di birra.



    Torno dunque in stanza consegnando ad Efrem ciò che mi ha chiesto assieme alla chiave ed una birra, poi me ne torno al letto in cui sono sedute Daphne e Shayla e riprendendo la stessa posizione di prima stappo tutte e tre le bottiglie dandone una ad entrambe le ragazze e tengo l'ultima per me che sorseggio lentamente, sforzandomi di inghiottirla nonostante il disgusto che mi provoca.



    Ultima modifica di Damnedgirl; 23rd November 2015 alle 14:21



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  8. #1338
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Passi: questa volta sono finalmente quelli di Andreus, dato che provengono dal posto in cui l'ho sentito fermarsi la prima volta.
    Poco dopo essersi fermato frontalmente alla mia persona, una sensazione di calore si diffonde dai fori oculari, invadendomi interamente il cranio, fino a scendere sulla mascella offesa da Efrem.
    «Non muoverti, mi ci vorrà un po’…»
    <<Se volevo andarmene, lo avrei già fatto.>> sibilo infastidita.
    Ecco dove mi trovo, ecco cosa sono i ribelli: gente che sa solo fare scarica barile, di lagnarsi della sconfitta...almeno i reali a quest'ora avrebbero già pensato a dieci modi diversi in cui vendicarsi, qui stiamo ancora a lagnarci, e quello che mi urta di piu è che il portabandiera di questa infantilità è proprio Efrem.
    "Non mi hai mai mai voluto bene....ah, ma nemmeno io...gne-gne, volevo la strega che risolveva i problemi miei...gne-gne"
    Si sta anche a domandare perchè l'ho riempito di legnate da piccolo? Senti che femminuccia!
    «Non sei una che lascia le cose al caso, non lo hai mai fatto, hai pianificato sempre tutto nei minimi dettagli, non è vero? Le tue parole erano chiare in quella missiva, così come il tuo intento. Ora... finiamola, spero tu possa renderti utile, nonostante lo schifo della battaglia…»
    Finiamola....ti piacerebbe, vero? Ma io ho intenzione di parlare...e tanto. Se io posso rendermi utile? Ma sentilo....sta sputando addosso a ME, quando nessuno di questi incapaci ha riportato una sola cazzo di vittoria al contrario della sottoscritta!
    Ha cominciato male, molto male, e come ha detto lui "io trovo sempre il modo", già....anche di fartene pentire.
    Oltre al fatto che ha vigliaccamente evitato di rispondere alla tipa che ha fatto l'unica domanda con un minimo di senso qua dentro!
    Finalmente la cura di Andreus ha termine, strizzo le palpebre per sostenere il bruciore che pian piano si affievolisce: le apro velocemente richiudendole spesso a scatti, cercando di focalizzare quello che mi si pare di fronte.
    Tutto è sfuocato, i contorni tutt'altro che nitidi: richiudo di nuovo le palpebre a lungo, massaggiandomi con le dita. Mi alzo dal letto, girando intorno allo stesso e trovandomi in piedi tra quest'ultimo e quello dove è ancora seduta Lycinda, e dove....eccolo.
    Allungando la mano trovo il mio sacco, sempre tenendo gli occhi chiusi: non è certo Andreus la prima cosa che voglio trovarmi davanti agli occhi il giorno in cui ho conquistato la mia libertà!
    Rovisto all'interno del bagaglio, finchè non trovo quello che cerco: senza tirar fuori nulla, ma tenendolo stretto per la mano, apro lentamente gli occhi: la statuetta dei due ballerini si manifesta alla mia vista, e mi lascio andare ad un veloce sospiro.
    Sono libera ed essa è con me....mi basta questa come prima immagine. Mi calmo immediamentamente, la ripongo piu in basso rispetto al resto delle cianfrusaglie che ho portato, per poi rivolgermi a tutti i presenti con lo sguardo, mentre con la manica mi ripulisco dal sangue e il resto della poltiglia gelatinosa che mi si stava incrostando in faccia.
    Ricollego ogni viso alle voci ascoltate poco fa, anche se alcuni...non ho idea di chi siano.
    Il ragazzo che è andato a prendere le liste torna, e mi rendo conto che in effetti il suo viso non mi ricorda nulla, come quella strana....statua(?)...li impalata vestita a mo'di tristo (Lysa XD)
    Bhe...qui nessuno ha detto una frase che sia vagamente intelligente, l'unica cosa che ho proposto è stata vista come un ordine, e poi hanno rigirato l'idea della riunione come se fosse la loro, portando fretta nel farla.....ah, quindi basta che non le propongo io le cose? E' così che funziona? Sono ancora in tempo per andarmene, per nascondermi in qualche luogo sconosciuto e non farmi trovare per i prossimi cinque secoli e lasciarli affogare nel loro stesso sangue...ma non voglio riprendere a scappare, a nascondermi come un coniglio. Sono stufa. Che mi piaccia o no starò qui, a meno che le cose non cambino. E tutto può cambiare anche nel giro di poche ore, io ne sono la prova vivente.
    Prendo velocemente il libro sulle casate, e comincio a ritagliare con le dita i ritratti che ci interessano: Aiden Urthadar, Adamantia Feralys, Gildas Demodar e via dicendo....questi saranno i nostri identikit sui reali.
    <<Ho nuove informazioni su ogni singolo reale, anche su quelli che non sono ancora mai scesi in campo. Tutti. Senza contare che ne ho diverse che riguardano i reietti....quelli che si sono scontrati singolarmente con i reali e che non avete avuto modo di osservare.>>
    Siccome domandare un foglio e un calamaio potrebbe risulatare di nuovo un ordine con questi bimbi spauriti, mi alzo velocemente prendendomeli da sola, tornando subito dopo al mio posto per cominciare a scrivere: qualsiasi informazione abbiano sui reali non posso di certo non saperla, faccio prima a riscrivere tutto.
    Ad ogni ritratto avvicinerò il foglio con i documenti attinenti, impilandoli tutti in un'unica colonna...non ci vorrà molto tempo, passati cinque minuti sono già a metà.


  9. #1339
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Grazie all'intervento di Andreus, Deirdre recupera tutta la costituzione. Gli occhi tornano a essere totalmente risanati.
    Grazie alla "pozione di Sepyra", Lucynda recupera 20 punti costituzione (1 dose).

  10. #1340
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    Osservo ancora Andreus mentre questo mi guarda con quel sorrisino colpevole, gli indico con gli occhi il macello di inchiostro e graffi che ha combinato accanto all’iniziale del nome di sua sorella. Chiede a Markus di prendere qualche foglio pulito capendo fin da subito a cosa mi riferisco. «Vagghia pigghià n'atra cosa?» dice cercando di camuffare le sue parole col dialetto Vygridiano. Purtroppo per lui, ho avuto modo di visitare parecchie volte Vygrid per capire abbastanza bene quello che dice. Respiro cercando di ignorare queste sue stupide uscite di spirito e comincio a sfogliare i ritratti portati da Deirdre, principalmente facce sconosciute, alcune viste solo di passaggio. Li appoggio sul letto dove stavo seduto cominciando a studiare. Lascio da parte il mio e quello di Drako, certo che hanno messo proprio una bella taglia. Lantis non ha badato a spese per entrambi. Dovrei contarlo come gesto d’amore? Patetico. Finalmente Markus rientra in sala con quello che gli ho chiesto assieme a quattro birre di cui una destinata a me. Me la porge posandola sul letto assieme alla documentazione e alla chiave. Gli rivolgo un rapido cenno col capo e mi infilo la chiave in tasca mentre lo vedo rimettersi nuovamente dietro Daphne. Inevitabilmente ripenso a quel bacio che non avrei dovuto assolutamente darle. Ero ubriaco e adesso comincio a farmi schifo da solo… scuoto il capo quando vedo Deirdre prendere dalla pila un foglio e un calamaio prima di aggiungere «ho nuove informazioni su ogni singolo reale, anche su quelli che non sono ancora mai scesi in campo. Tutti. Senza contare che ne ho diverse che riguardano i reietti... quelli che si sono scontrati singolarmente con i reali e che non avete avuto modo di osservare.» quelli che mi interessano di più al momento sono i reietti, molti soldati reali li conosco alla perfezione essendo stato loro Comandante delle truppe quando ero ancora a palazzo. Ma se Deirdre ha avuto alcune informazioni in più su di loro, ci faranno molto comodo in futuro. Qualcuno potrebbe aver accresciuto i propri poteri in questi giorni. Mi alzo dal letto avvicinandomi col foglio completo dei soldati della corona che hanno combattuto sotto di me «qua ci sono altre informazioni sui soldati reali.» indico Lysa ancora sulla porta «lei invece arriva dall’accampamento di Drako, ci darà altri dati sui reietti.» senza aspettare una risposta, lascio il foglio sul letto e ne porgo uno pulito a Shayla «scrivi qui quello che hai sui soldati che hai affrontato all’Abgruntis, se c’è qualcosa di nuovo lo aggiungeremo al materiale che abbiamo.» senza farmi vedere da nessuno le rivolgo un rapido occhiolino sperando che capisca che quanto prima devo parlare con lei. Poso il foglio anche davanti a Shayla e torno sul letto dove apro tutti e tre i libri delle casate e segno su un foglio pulito quello che abbiamo già riportando nomi dei soldati assieme alle altre informazioni…

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •