Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 142 di 221 PrimaPrima ... 4292132140141142143144152192 ... UltimaUltima
Risultati da 1,411 a 1,420 di 2208
  1. #1411
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel



    I miei occhi sono ancora fissi sulla figura della donna, una matrona seduta sul suo trono.

    Non mi guarda, non si volta, sembra una fredda statua senza emozioni, espressioni o sentimenti, ma sono convinta che anche lei possieda un cuore di donna e che quella maschera che le copre il viso contribuisca ad ampliare le sensazioni negative verso di lei…
    "Non ti hanno insegnato come rivolgersi ad una Lady nella terra da dove vieni?"
    O cielo….questa donna mi sembra molto altezzosa, non so se lo stia facendo per abitudine, potrei pensare che definendosi con l’attributo Lady, sia di nobile origine, oppure lo fa solo per sviare il discorso e non parlare di se.
    Non abbasso comunque gli occhi al suo rimprovero, continuo ad osservarla, vorrei avere con lei un conversazione civile , sorrido amaramente in sua direzione, questa sua domanda mi riporta indietro nel tempo, un tempo che ormai non mi appartiene più
    <<E a voi Milady …non hanno insegnato a guardare in faccia le persone con cui parlate? >>
    chiedo sfacciata in sua direzione tirandomi in posizione eretta sogghignando divertita da questo scambio insolito di battute, non è ne il luogo ne il momento eppure questa parvenza di normalità mi aggrada
    << Qualcuno un tempo insegnandomi l’educazione, mi disse: non comportarti con gli altri come non vuoi che gli altri si comportino con te… ebbene, se volete il mio rispetto lo avrete …>> nel pronunciare queste parole il mio volto si intristisce solo per un istante, non so se la donna se ne accorgerà, forse lo noterà dal mio tono, queste parole vennero pronunciate da mia madre e sulla base di questo ho sempre cercato di comportarmi da brava Lady come s'addice al mio rango, un rango che non sento più mio.
    Mi avvicino di qualche passo in sua direzione portando questa volta le mani dietro la schiena con atteggiamento scanzonato, ma nel cuore ho una ferita ancora aperta, una ferita che mai si rimarginerà fino al compimento della mia vendetta, allora diverrà cicatrice, una cicatrice che resterà per sempre...tanto profonda quanto dolorosa.

    Raggiungo la donna, accanto a lei vi è una sedia…
    << Mia signora…>> continuo il mio teatrino continuando a guardarla con sguardo fiero e deciso, senza cedere, non sono inferiore a Lei e Lei non lo è nei miei confronti << … posso prendere posto accanto a lei o preferisce che mi sistemi ad una sedia di distanza?>> sorrido sincera questa volta, non voglio apparire frivola o fredda, non lo sono mai stata, vorrei solo conversare un po’ con lei…
    Se non le darà fastidio mi siederò qui, altrimenti proseguirò verso la biblioteca come mi ero ripromessa.


    Menelmir ---> Arma in forma dormiente assicurata alla cintura
    Ultima modifica di DELTAG; 14th October 2015 alle 16:34

  2. #1412
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Daphne si blocca di colpo mentre parlo, mi osserva, quasi contrariata quando le propongo di allenarci accentuando la cosa quando la rassicuro.


    «Non credo sia una buona idea» riprende con i suoi esercizi senza degnarmi di uno sguardo per poi continuare «e non di certo perché temo che tu ci vada pesante, Andreus.» abbasso lo sguardo, dispiaciuto mentre distendo le braccia lungo i fianchi… ma è quello che arriva dopo che mi colpisce come una pugnalata «il tuo fidanzato mi ha staccato una gamba l'altro giorno, a proposito: vi faccio i miei più sinceri auguri» dice fredda, apatica. Come uno dei peggiori attori da due soldi che ripetono in continuazione le stesse frasi fatte. «Grazie…»


    mi limito a dire incamminandomi verso l’altro lato della stanza. Riprendo la posizione di poco prima cercando di scacciare dalla mente tutto quanto. Perché? Perché è tutto così complicato? «Ho voltato pagina, non preoccuparti per me, sto con Markus» aggiunge infine dando conferma ai miei pensieri. «Bene. Sono felice per te.»



    rispondo con voce dura colpendo con ancora più forza il manichino fin quando lo scudo di legno non si spezza in due dopo un calcio ben assestato. D’un tratto Gaya appare nelle mie mani senza che io l’abbia richiamata, la sento pesante mentre si compatta dalla sabbia bagnata tassello dopo tassello fin quando la lama appare il tutta la sua imponenza. Faccio qualche passo indietro cominciando a volteggiarla appena colpendo in più punti il manchino, sto diventando sempre più veloce ma è un grumo di polvere che casca dal soffitto a distrarmi. Con un forte starnuto conficco con forza l’ascia nella parete poco dietro il manichino. Sbuffo pulendomi la faccia con una manica e vado a staccarla dal muro la strattono un po’ tirandola a me con forza ma niente, la lama non si smuove. Poggio un piede sui mattoni sporgenti e continuo a tirare con ancora più forza fin quando… la lama non scivola nella fessura. Sfilandosi con violenza e cominciando a volare verso la parte oppost… OH MERDA. Gaya rotea sfondando poi il petto del manichino alle spalle di Daphne, traballa un attimo e poi cade in avanti… verso di lei… «spostati!».


    Dico rialzandomi e andando verso di lei «scusami… polvere nel naso.»



    dirò avvicinandomi in ogni caso per controllare se ci sono danni…

    Rovina di Gaya ---> Forma dormiente

  3. #1413
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    È pomeriggio

  4. #1414
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    «Grazie...
    Bene. Sono felice per te.»
    Andreus risponde diretto, con voce ferma, non l’osservo ancora ma, a giudicare dal suono dei passi si sta allontanando da me ed inizia a colpire qualcosa. Colpi secchi, forti, che rimbombano nella stanza, non ho neanche metà della sua forza, ma questo frastuono non aiuta a concentrarmi, poi il suono di legna che si spacca ed a quel punto apro gli occhi e l’osservo di sottecchi, ha rotto lo scudo del manichino…



    Chiudo gli occhi senza prestargli ulteriore attenzione ed inizio gli esercizi di respirazione, cerco di estraniarmi da tutto, dai rumori continui, dai pensieri, dalle immagini che scorrono nella mia testa, dai ricordi, dalla rabbia, la frustrazione… «spostati!»

    Infastidita, riporto l’attenzione ad Andreus, non capendo cosa intenda, ma con i riflessi pronti, mi scindo in parti infinitesimali quasi automaticamente e visualizzo il posto in cui ricompormi. Mi ritrovo così sul tavolo con le armi poggiate, alla sinistra dell’ingresso, per puro miracolo non ho poggiato il piede sulla mazza ferrata.



    Mi rendo conto che il manichino, che era alle mie spalle, è cascato in terra con un pesante tonfo, lasciando persino delle schegge di legno sul pavimento, mentre l’arma di Andreus ricasca con esso. Osservo il ragazzo, voglio capire se lo ha fatto di proposito o meno, non è tipo da giocare certi scherzi alle spalle, per quanto stronzo si sia rivelato in questo periodo. «scusami… polvere nel naso.» Scendo con un balzo in terra e mi avvicino a lui “Non ti preoccupare”



    Ormai sembra una cantilena, ripeto sempre le stesse parole, ma cos’altro dirgli? Non ho tutta questa gran voglia di conversare, lo abbiamo già fatto troppo a lungo e troppe volte. Mi limito a sorridergli forzatamente, nonostante io cerchi di farlo sembrare naturale e provo a dargli una pacca sulla spalla “Sei diventato forte”

    dico nel tentativo di smorzare i toni. Passerò oltre e visto che non riesco a sollevare il manichino, non ho neanche intenzione di inciamparci dentro, andrò ad allenarmi da questo lato in fondo la stanza


    Teletrasporto - Nel raggio di 5 metri

  5. #1415
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Shayla Bolton


    Guardo Markus inizialmente un pò perplessa, sembra concentrato su quanto gli sto spiegando anche se la sua postura non propriamente composta me ne fa dubitare. L'importante è comunque che i suoi occhi siano concentrati sul foglio e non altrove, non mi sarei stupita neanche se avesse puntato la scollatura, ma mi sto ricredendo sulla sua reale volontà di imparare, o forse sul suo senso pratico visto che ha anche pagato. Segue tutto il mio discorso sulle lettere e sulle sillabe fin quando non terminiamo di scrivere il suo nome, <<Obelyn>> ripete poi per ben due volte quando gli chiedo di fare la stessa cosa con il cognome.



    Prende la penna con la mano destra guardando il foglio, prima pronuncia la lettera a voce e poi cerca di riprodurla su carta seguendo gli esempi che gli ho mostrato sui vari fogli. Inizia con la prima lettera, la O, che gli viene anche abbastanza bene e sorrido soddisfatta nel vedere che è riuscito ad identificarla e a riprodurla da solo, senza che dovessi intervenire. Poi però la B è un completo disastro, la penna trema, la presa della mano sembra non essere decisa, ed ovviamente lo scarabocchio che ne esce sembra tutto fuorché ciò che dovrebbe essere.



    Strano, mi verrebbe da pensare che sia mancino, ma l'ho visto chiaramente mangiare e combattere con la mano destra. Si inizia ad innervosire ma continua ancora fino a scrivere una I chiaramente sbagliata, doveva scrivere Y, ma non faccio in tempo a correggerlo perchè proprio in quel momento la mano slitta sul foglio disegnando una linea retta che rovina tutto il lavoro che ha fatto. <<Non ci riesco…>> biascica subito rassegnando, lasciando la penna <<E’ inutile, non imparerò mai>> si lamenta ancora, quasi come un bambino capriccioso.



    "Quanta fretta Markus, credevi di imparare in dieci minuti?" gli dico con tono di rimprovero, fissandolo contrariata "Ci vuole tempo e pazienza, rassegnati".



    Prendo un foglio nuovo, ricopiando su di esso ciò che avevamo scritto sul vecchio, e poi torno a puntare lo sguardo su di lui "la presa che hai con la mano destra sulla penna è molto debole, mi verrebbe da pensare che tu sia mancino, ma ti ho visto fare tutto con l'altra" gli dico un pò titubante, restando un attimo in silenzio prima di continuare.



    "Proviamo, non ci costa nulla, non a me almeno" gli dico con un sorriso ironico, riferendomi al suo sacchetto, prendo così la sua mano sinistra e la porto sulla penna, costringendolo ad afferrarla "forza, prova ora, riparti dalla O e stai attento alle lettere che scegli, non c'è nessuna I nel tuo cognome".

  6. #1416
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Fortuna vuole che la ragazza riesca a teletrasportarsi in tempo. Menomale. Non me lo sarei mai perdonato. Mi avvicino al manichino sradicando Gaya dal suo petto mentre Daphne si ricompone al mio fianco, sul tavolo all’entrata.


    La guardo con la coda dell’occhio mentre si avvicina «non ti preoccupare» mi dice come al solito. Non ti preoccupare… come faccio a non preoccuparmi quando la mia vita sta andando a rotoli? Mia sorella non so se è viva o morta dopo il suo ritorno dall’Abgruntis e se fosse viva non so nemmeno se voglia ancora vedermi. Efrem continua a tenermi nascosto chissà quante cose nonostante io sia il suo compagno e anche il suo braccio destro. Stringo i pugni fino a farmi male e respiro profondamente cercando di riacquistare la calma. Non mi serve a nulla comportarmi come una ragazzina isterica. Una pacca sulla spalla è ciò che ricevo dopo qualche istante assieme a un sorriso forzato «sei diventato forte» … non abbastanza a quanto pare.


    Sospiro rilassando i muscoli quando Daphne mi passa accanto superando anche il manichino. Stringo Gaya tra le mani e sollevo il fantoccio dal quale casca una fitta coltre di paglia.


    Sputacchio qua e là mente mi sfrego con una mano i capelli per togliere quella in eccesso. Stringo il manichino tra le mani e lascio svanire Gaya che si sgretola tramutandosi in sabbia che vola via dopo qualche istante. Mia sorella… Efrem… e adesso anche lei. Sono stufo di lasciare tutto in sospeso.


    «Sono stanco, Daphne.» stacco dal manichino la spada di legno e corro verso di lei caricando un fendente che terminerà la sua corsa sulla testa della ragazza, dalla parte piatta in un sonoro colpo che credo rimbomberà per tutto il rifugio.


    «Questa cosa la risolviamo ora, qui e subito!» dirò in ogni caso scostandomi di poco e facendo roteare la spada. Ora basta parlare, non sono più un ragazzino…

  7. #1417
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    Ancora... chiudo gli occhi, cercando di riacquistare la calma, alle mie spalle non ci sono manichini e neanche frontalmente, quindi niente mi cascherà addosso, a meno che Andreus non decida di lanciarmi qualcosa e questa volta non avrò dubbi sul fatto che lo abbia compiuto di proposito.



    Forse sarebbe meglio che uno dei due se ne vada ad allenarsi altrove e questo qualcuno sono certamente io, considerato che lui era già qui quando sono entrata e comunque necessito di SILENZIO per concentrarmi e provare ad incrementare il mio elemento con la meditazione, proprio come ha cercato più volte di insegnarmi Kol, il suo fulmine era il più forte di tutta la famiglia...«Sono stanco, Daphne.» Tuona ancora Andreus e questa volta perdo la pazienza, apro gli occhi per l'ennesima volta, ancor più infastidita, ammesso che lo si possa essere



    ma non ho il tempo di muovermi che qualcosa mi colpisce in testa con un sonoro tonfo "AH!" esclamo per la botta, mi porto immediatamente le mani al capo per vedere se me l'ha spaccata con l'ascia, ma a quest'ora non sarei neanche cosciente «Questa cosa la risolviamo ora, qui e subito!» Abbasso lo sguardo e noto che ha la spadone di legno del manichino nella mano, mi ha colpita con la parte piatta, sto stronzo, ma che siamo all'asilo nido? L'osservo furente, nonostante io provi a respirare, socchiudo gli occhi riportando le braccia lungo i fianchi "Va bene" Mi limito a rispondergli prima di scattare con il braccio destro al suo collo per stringerlo, non di certo per affogarlo, piuttosto per scaricare tutta l'energia elettrica che ho accumulato nel palmo.





    Sarò rapida e l'osserverò negli occhi, dopodiché mi allontanerò di un paio di passi, in attesa di un'altra sua mossa. "E mi raccomando... non andarci leggero, perchè io non lo farò"

    Distruzione - Previa concentrazione si è in grado di accumulare energia in un braccio e scaricarla al palmo della mano, sotto forma di elettricità:
    Esperto: Lancia di fulmine – Si crea un fulmine dalle dimensioni di una lancia, che può essere scagliata al nemico, causandone danni medi da elettricità (80 volt)

  8. #1418
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Markus Obelyn

    Shayla mi rimprovera, tenta di farmi capire che è normale, che ho bisogno di tempo e soprattutto di pazienza se davvero voglio imparare.



    <<La presa che hai con la mano destra sulla penna è molto debole, mi verrebbe da pensare che tu sia mancino, ma ti ho visto fare tutto con l'altra>>, aggiunge poi, titubante, guardandomi negli occhi mentre un silenzio inquietante cala in stanza.



    Mi lascio andare in un sospiro e deglutendo guardo la mano sinistra… Se ne è accorta... <<Proviamo, non ci costa nulla, non a me almeno>>.



    D’un tratto Shayla mi afferra la mano e complice la sorpresa per il gesto inaspettato non faccio in tempo a reagire ritrovandomi la penna impugnata. La muovo un po’, rigirandola nelle dita, ed un sorriso mi sfugge involontario quando mi rendo conto che ha ragione. Il movimento è più semplice, quasi naturale, e la presa è più sicura. <<Forza, prova ora, riparti dalla O e stai attento alle lettere che scegli, non c'è nessuna I nel tuo cognome>>. Comincio a scrivere, deciso, e nonostante le lettere non siano belle come quelle di Shayla segno sul foglio un OBELYN ricordando la correzione della ragazza per la I. <<Ce l’ho fatta!>>, gongolo felice ma poi, guardandomi la mano, sento piombarmi addosso un macigno carico di malinconia. Che ho combinato…? <<Io non posso usare la sinistra>>, esclamo di getto poggiando la penna sul foglio. Non va bene, avevo promesso.



    <<I mancini non sono ben visti per questo mio padre mi ha sempre detto di usare solo la destra>>, ritiro la mano e guardo la scritta, stranito. <<E poi non sono mica tutta 'sta meraviglia le lettere, eh...>>, biascico infine, ironizzando, e copro la tristezza con un ghigno.

    Ultima modifica di Damnedgirl; 23rd November 2015 alle 22:17



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  9. #1419
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel

    Lady Blackstone non risponde alla mia domanda, resta in silenzio a contemplare chissà cosa, a volt eil silenzio è la migliore delle virtu'...non riesco ad inquadrarla, una cos aè certa, non sembra essere molto socievole oppure è semplicemente diffidenza. Senza attendere una sua risposta mi piazza seduta accanto a lei, mantenendo comunque una sedia di distanza, la mia vicinanza potrebbe infastidirla e non è questo che voglio.
    Mi siedo sulla lignea superficie della sedia e porto i gomiti sul tavolo, le mani sotto al mento, sono compostamente rilassata, ruoto il viso verso la donna e le faccio un sorriso...
    << Sono una persona curiosa e forse questo mio modo d'essere vi infastidisco anche ma... voi mi incuriosite sapete? E' da quando siete arrivata che continuo a immaginare il perchè portiate quella maschera , nessuna obbiezione in merito sia chiaro, solo semplice curiosità nient'altro...ovviamente se vi va di parlarne....>> il mio tono è gentile e cordiale, i miei occhi restano su di lei, la guardo come guarderei un bocciolo di rosa nera, un bocciolo che di solito al suo interno nasconde ben celato, un'animo misterioso.

    Menelmir ---> Arma dormiente assicurata alla cintura
    Ultima modifica di DELTAG; 15th October 2015 alle 18:48

  10. #1420
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Shayla Bolton


    Devo aver trovato il problema dato che la presa della mano sinistra sulla penna mi sembra molto più salda e naturale dell'altra, però non capisco, dovrebbe venirgli naturale fare tutto con la sinistra ed invece è la prima volta che noto questo particolare. Probabilmente gli è stato insegnato, o è stato obbligato, ad utilizzare l'altra mano, non mi stupirebbe. Comincia a scrivere e questa volta non commette errori, grazie al mio suggerimento, ed infatti la scritta col suo cognome è giusta e lo vedo soddisfatto di questo primo piccolo risultato.



    Poi però si guarda la mano e si rattrista, non capisco, cosa gli prende? <<Io non posso usare la sinistra. I mancini non sono ben visti per questo mio padre mi ha sempre detto di usare solo la destra>> esclama gettando la penna sul foglio.



    Inarco il sopracciglio guardandolo stranita, non pensavo che badasse a queste stronzate "E ti preoccupi della gente? Ti facevo meno stupido" non sopporto la gente che da credito a stupidi pregiudizi, sono abituata a non essere ben vista dalle donne, spesso anche dagli uomini che le accompagnano, gli stessi uomini che venivano a trovarmi di notte, in molti casi... patetico.



    Prendo il documento di Efrem, leggendo una riga a caso nella quale sono descritti i poteri di una reale "Sapevi queste cose? No vero? Quindi ti sei risposto da solo. Non so che rapporto hai...o avevi... con tuo padre, ma sono certa che preferirebbe vedere un figlio mancino ma vivo, piuttosto che un destrorso sotterrato nel giardino di casa". Quando poi invece si lamenta della bellezza della sua calligrafia storco il labbro, che gliene importa?



    "Mh..." rispondo soltanto, rassegnata "per questo posso darti una mano..." prendo la sua mano e lo accompagno nel movimento nel ripetere il suo cognome, mostrandogli come muovere la penna per scrivere in modo più pulito ed ordinato... ma quanto è pignolo!


 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •