Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 152 di 221 PrimaPrima ... 52102142150151152153154162202 ... UltimaUltima
Risultati da 1,511 a 1,520 di 2208
  1. #1511
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Nonostante il macigno sullo stomaco diventi sempre più grande e pesante mentre scorgo quei colori così simili a quelli di mio padre,


    cerco comunque di non badarci ricacciando indietro i pensieri. Gli dei si stanno burlando di me… e questa ne è la prova. Le ferite si rimarginano e vedo svanire anche i lividi e gli ematomi dal corpo di Daphne.


    Daphne mi sorride stringendomi poi la mano dopo averla afferrata e resto interdetto per un attimo. Il viola prende a scemare così come il rosso ed insieme si ritirano dalla mia pelle e da quella della ragazza mentre il globo dorato li riassorbe sgretolandosi poco dopo in una esplosione di sabbia che scompare poco prima di toccare il letto. Stento ancora a crederci… mi è impossibile credere di aver raggiunto il grado massimo dei miei poteri. Dovrò allenarmi costantemente se voglio imparare a controllarli al meglio. Non voglio che qualcuno muoia soffocato per sbaglio dal mio pozzo sabbioso. Il viso di Daphne si fa più serio quando parlo di Efrem e contemporaneamente abbasso gli occhi portandoli sulle mie mani con le quali prendo a tormentare un pezzo di lenzuolo. «Che cosa avrei potuto fare, Andreus? E' stato peggio saperlo in questo modo» dice seria mentre io mi sento i suoi occhi addosso.


    Non so nemmeno io cosa pensare… sono stato un coglione. Un grosso, enorme idiota. Avevo paura della sua reazione dopo quella che aveva avuto non appena gli ho confessato che lo amavo. Credevo che dirle che ci stavo anche insieme avrebbe potuto farle ancor più del male. Mi sbagliavo… è stato più doloroso scoprirlo da sola. Chino il capo, dispiaciuto sentendo il resto delle sue parole «è superato ormai...» mi dice poco dopo.


    So che non è così… per quanto lei tenti di negarlo. La conosco molto bene. Per quanto lei tenti di nasconderlo, so che il suo amore per Efrem è sempre lì a bruciare sotto liste intere di nomi. Lista nella quale… mi dispiace dirlo, ma penso figuri anche quello di Markus. Ci fu anche un periodo in cui provò anche con me… prima… beh, prima che le dicessi del mio interesse solo per gli uomini. La guardo in un misto tra l’imbarazzato e l’incredulo per poi avvampare di colpo quando mi chiede «dimmi almeno che stai bene con lui... che ti tratta come meriti» alzo gli occhi cercando i suoi «stiamo insieme da poco… poco prima del tuo arrivo. Ma abbiamo avuto pochi momenti per comportarci come una coppia in realtà…» sorrido


    «in quei pochi momenti… è dolce e totalmente diverso da quello che mostra di solito…» scuoto il capo quando comincio a sentirmi un po’ idiota a parlarne così «tende però a tenermi nascoste molte cose… e… sento che non è del tutto sincero in alcuni casi…» abbasso il capo ma poi lo rialzo sorridendole appena. «Te, invece, come va con Markus? In armeria mi hai detto che state insieme adesso.» chiedo incuriosito… più per cambiare discorso… ma anche incuriosito, sì…

  2. #1512
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Grazie all'intervento di Andreus, sia lui che Daphne recuperano tutta la costituzione
    A Causa dei colpi subiti, Markus sottrae 30 punti costituzione e Efrem sottrae 30 punti costituzione

    Attenzione: Markus è in pericolo di vita

  3. #1513
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    «Stiamo insieme da poco… poco prima del tuo arrivo. Ma abbiamo avuto pochi momenti per comportarci come una coppia in realtà…»

    Mi osserva e mi sorride, un sorriso carico di imbarazzo che sostengo senza lasciarmi andare a particolari espressioni, anche se continuo a tenergli le mani, un modo come un altro per fargli capire che non sono arrabbiata con lui «in quei pochi momenti… è dolce e totalmente diverso da quello che mostra di solito…» Sento una fitta allo stomaco e questo senso di disagio mi innervosisce, nonostante ciò, provo a non scompormi, continuando ad ascoltarlo «tende però a tenermi nascoste molte cose… e… sento che non è del tutto sincero in alcuni casi…» Come Lumen e la questione con la Gran Maestra e... Deirdre «Te, invece, come va con Markus? In armeria mi hai detto che state insieme adesso.»



    L'osservo come se cascassi dalle nuvole, mi stavo totalmente dimenticando di Markus, sono una stupida... sono totalmente stupida. "Bene" rispondo di getto "E' carino e... sa come prendermi" rispondo filato, anche se non mi riferisco di certo ad un fattore caratteriale "E' molto diverso da me, ma siamo solo all'inizio... "

    Devio nuovamente il discorso tornando ad Efrem, Andreus è molto preso da lui, ma c'era qualcosa che non andava nella sua voce. "Io... lo conosco bene Efrem, non perchè ci abbia mai avuto a che fare direttamente, ma lo sai... in tutti questi anni non ho fatto altro che osservarlo, riuscivo a cogliere i suoi stati d'animo da uno sguardo, da un gesto: ha quel modo di incrociare le braccia quando fa lo spavaldo, di inclinare la testa quando è arrabbiato, quel modo che ha di aggrottare le sopracciglia quando... scusami" Devio lo sguardo per un attimo, mi sono resa conto solo ora di essermi lasciata andare ai pensieri ed i ricordi, ma recupero contegno anche se mi pizzicano gli occhi



    "Efrem è così, si lascia andare ai sentimenti, crede di provare l'amore più grande del mondo, perchè lui è felice in quel momento, poi passano le ore, i giorni e quel momento passa con loro, arrivano altre ore e con loro altre persone ed altri momenti. Non puoi dare per scontato nulla con lui, ma avrei dato qualsiasi cosa per poter essere stata protagonista di uno solo di quegl'attimi, mi sarei accontentata. Se sei certo del suo amore, non posso fare altro che augurarvi tutta la felicità di questa terra, ma... sei sicuro che non ti stai accontentando anche tu?"

    Sto sicuramente sbagliando a chiedergli queste cose ed in questa maniera, non sono affari miei, ma... non riesco a farne a meno.

  4. #1514
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    È NOTTE

  5. #1515
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Lady Blackstone



    Teletrasporto. Non ho ben chiaro chi dei due l'abbia usato, ma Andreus si è così salvato dalla caduta nel baratro.



    Ritiro le mani indietro, mentre mi guardo prontamente attorno. Potrebbero comparire alle mie spalle e colpirmi, visto che grazie all'avviso della ragazza, il guaritore dev'essersi accorto di avermi alle sue spalle.



    Apro il palmo della mano destra, socchiudendo gli occhi. Il mio silenzioso richiamo fa comparire in un flusso d'acqua scura la mia falce, Dark Sister.
    La ruoto velocemente prima di prendere posizione d'attacco.



    Essendo rimasta da sola in cortile, miro ad un albero, colpendolo immediatamente con forza.
    Pezzi di corteccia schizzano via con estrema facilità.
    Tengo d'occhio costantemente l'entrata, non voglio essere presa alla sprovvista dall'arrivo di qualcuno.



    Nel frattempo, continuerò a scorticare alberi per tutta la notte, se sarà necessario, sperando che, all'alba, quando calpesterò l'erba del Kratoning, a cadere siano le teste dei nemici.
    Per mano della mia falce, naturalmente.

    Ultima modifica di scarygirl; 27th November 2015 alle 13:53


  6. #1516
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Daphne mi guarda stupita e un po’ nervosa quando termino bruscamente di parlare di Efrem per passare a Markus…


    la verità… è che non voglio che stia ancora più male. So quanto ha sofferto in passato e forse io stesso sono parte di questa sua sofferenza, non voglio arrecargliene altra. L’ho subita anche io. Il mio cambio di discorso sembra funzionare, «bene» mi risponde di getto, inarco un sopracciglio e ascolto quello che ha da dire «è carino e... sa come prendermi» le sorrido di rimando, più tranquillo… ho notato che c’è un po’ di tensione tra loro ma a quanto pare non è così grave come credevo. «È molto diverso da me, ma siamo solo all'inizio...»


    mi rilasso poggiandomi allo schienale del letto e incrociando le gambe, molto probabilmente dopo dovrò cambiare di nuovo tutto il letto, ma vabbè. La ragazza continua a stringermi le mani e mentre parla le accarezzo il dorso col pollice per rassicurarla, il discorso torna nuovamente su Efrem e io deglutisco rumorosamente mentre parla «Io... lo conosco bene Efrem, non perché ci abbia mai avuto a che fare direttamente, ma lo sai... in tutti questi anni non ho fatto altro che osservarlo, riuscivo a cogliere i suoi stati d'animo da uno sguardo, da un gesto…»



    standogli accanto per anni, ho imparato anche io ad osservarlo, ma… forse le mie osservazioni non erano mai abbastanza «ha quel modo di incrociare le braccia quando fa lo spavaldo, di inclinare la testa quando è arrabbiato, quel modo che ha di aggrottare le sopracciglia quando... scusami» devia lo sguardo da me per guardare un punto indefinito per poi tornare a parlare «Efrem è così, si lascia andare ai sentimenti, crede di provare l'amore più grande del mondo, perché lui è felice in quel momento, poi passano le ore, i giorni e quel momento passa con loro, arrivano altre ore e con loro altre persone ed altri momenti.» abbasso lo sguardo cominciando a torturarmi le labbra per il nervoso. Forse… forse credevo che sarebbe stato diverso. «Non puoi dare per scontato nulla con lui, ma avrei dato qualsiasi cosa per poter essere stata protagonista di uno solo di quegl'attimi, mi sarei accontentata.» resto in silenzio… mi sento paralizzato. Un minuscolo, insignificante granello in una montagna di sensazioni contrastanti. «Se sei certo del suo amore, non posso fare altro che augurarvi tutta la felicità di questa terra, ma... sei sicuro che non ti stai accontentando anche tu?»



    Daphne avrebbe dato qualsiasi cosa per far parte anche di un solo istante della vita di Efrem… allora perché io… perché non mi sento allo stesso modo? Mi sto accontentando? No, impossibile… avrei accettato tutto di buon grado e sarei andato avanti coi paraocchi. Eppure… «non credo… cioè… penso di no. No.» dico quasi biascicandolo restando a guardare le mie mani che tremano tra quelle di Daphne. «Se mi fossi accontentato… avrei accettato qualsiasi stronzata mi proponesse, per amore… penso…»


    e allora perché non riesco a parlare di questo casino con lui? Perché ho così paura di affrontare il discorso? Mi passo una mano sul volto sospirando «non mi sono mai accontentato in vita mia… e non intendo farlo proprio adesso… nemmeno con lui.» dico un po’ più convinto… «sto sbagliando forse?» forse ha ragione… mi sto solo accontentando… ma io non voglio, non ho mai voluto che accadesse…

  7. #1517
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    «non credo… cioè… penso di no. No.»
    Andreus abbassa lo sguardo e lo porta alle mani, è molto agitato e non si nota solo dall'evidente tremolio, ma sopratutto dal tono della voce «Se mi fossi accontentato… avrei accettato qualsiasi stronzata mi proponesse, per amore… penso…»



    Nonostante le sue frasi, lo vedo sempre più agitato ed il passarsi una mano sulla fronte, non fa altro che confermare la mia idea «non mi sono mai accontentato in vita mia… e non intendo farlo proprio adesso… nemmeno con lui.» Il tono della sua voce cambia, come se avesse appena realizzato qualcosa «sto sbagliando forse?» Resto con gli occhi inchiodati ai suoi, ma non parlo per qualche istante, il tempo di raccogliere le idee "Io..."



    respiro profondamente, devo cercare di moderare i pensieri e le parole, cercare di non essere troppo aggressiva o alludere a cose senza fondamento, voglio solo dirgli come la penso, nella maniera più sincera io possa "... non so... Bisogna valutare l'entità delle cose che non ti ha detto e sopratutto i motivi che lo hanno spinto a tacere: se per proteggerti o per leggerezza"



    Forse dovrei dirglielo.. forse dovrei accennare a cosa è accaduto, mi sento in colpa, tremendamente in colpa, sebbene non si accaduto per mia volontà. Mi sento anche così stupida a pensarci in continuazione. "Non credo abbia mai avuto una relazione sana, che io sappia, forse ha difficoltà anche lui nell'aprirsi con le persone, dagli tempo "

    Ad ogni parola che pronuncio sento un nodo in gola farsi più stretto, così come allo stomaco, ho la nausea, come tutte le volte che non riesco a gestire il mio nervosismo. "Dovresti parlargli"

    Gli dico poi puntando le sue mani tremanti, che serro con maggior forza. Ora la devo smettere, mi sono già impicciata troppo dei loro affari...

  8. #1518
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Guardo la ragazza e più i nostri occhi restano inchiodati, più mi sento stupido. Mi sento un bambino… o una ragazzina cretina alle prese con la sua prima cotta.


    Daphne resta muta persino quando le domando se le mie supposizioni sono esatte o se sono solo frutto di una mente annebbiata. Voglio credere che non sia così… davvero. Voglio credere di non stare a godermi la cosa sotto mucchi di alloro che nascondono solo la reale situazione. Non voglio. «Io...» dice poi per bloccarsi nuovamente e respirare a fondo. Io? La guardo con le labbra dischiuse pronte a ripetere quelle due lettere ma la ragazza dopo un attimo riprende a parlare «... non so... Bisogna valutare l'entità delle cose che non ti ha detto e soprattutto i motivi che lo hanno spinto a tacere: se per proteggerti o per leggerezza»


    richiudo le labbra sospirando profondamente. Non posso continuare a nascondermi dietro questa illusione… so bene cosa è successo prima, per l’arrivo di Deirdre o per ciò che ha fatto con Lumen. «Non credo abbia mai avuto una relazione sana, che io sappia, forse ha difficoltà anche lui nell'aprirsi con le persone, dagli tempo»


    muovo la testa in un cenno affermativo cercando di razionalizzare… se voglio fare qualcosa devo essere a mente lucida. Piangermi addosso non funziona e io non sono più quel bambino piagnucolone come mi chiamava Cassandra. Assottiglio le labbra e la lascio finire, guardandola… Daphne sembra in difficoltà, la voce non è salda come al solito ma è come se avesse fatica a parlare. «Dovresti parlargli» porto i miei occhi sulle sue mani che si serrano con maggiore forza sulle mie. Alzo lo sguardo, sorridendole per cercare di farla rilassare «ci proverò…»


    cerco poi di tranquillizzarmi e tranquillizzare anche lei provando a fare un po’ di autoironia «vedrò di evitarmi anche la scenata da ragazzina isterica, promesso!»


    dico stringendo le sue mani e poi sorridendole a trentadue denti per calmarla. Inclino la testa di lato provando a sollevarle il volto con un dito «tutto bene, Daphne?» chiedo cominciando a preoccuparmi… questa situazione sta diventando ingestibile…

  9. #1519
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphe Elania Baratheon

    Ho un tremendo Dèja - vu per questa conversazione, anche se le cose sono decisamente più in chiaro di qualche giorno fa, non mi trovo a mio agio, man mano che il discorso avanza sento il bisogno di chiuderlo al più presto. «ci proverò…»

    Osservo Andreus, ormai non so cosa aggiungere alle sue parole ed a tutte quelle che gli ho rivolto, parlare di Efrem così a lungo non mi piace neanche, se l'ho fatto è perchè ci tengo che il mio amico stia bene e non si lanci in qualcosa a capofitto che possa farlo star male, una cosa che avrei fatto anche io, ma ho sempre avuto la consapevolezza che con Efrem, al massimo, avrei potuto avere un'avventura... è il massimo che mi avrebbe concesso «vedrò di evitarmi anche la scenata da ragazzina isterica, promesso!»



    Tiro un l'angolo della bocca in un sorriso, non penso ci sia altro da aggiungere e credo che possiamo chiudere il capitolo Targaryus per questa sera «tutto bene, Daphne?»



    Resto un attimo spiazzata da questa domanda, probabilmente crede che stia male per colpa sua, ma gli ho già ribadito che ormai è passata, sono andata avanti ed è chiaro che ora m'interessi solo salvaguardare la mia amicizia con persone che mi hanno veramente dato qualcosa, persone che posso contare sulle dita di una mano mozzata ed Andreus ne fa parte, nonostante tutte le discussioni, nonostante ci siamo scannati letteralmente, se non fosse per lui, mi sarei lasciata andare in quello sgabuzzino e non potrei essere qui a parlargli in questo istante. L'osservo cercando di dimostrargli che non c'è l'ho con lui, non c'entra neanche Efrem, semplicemente non ho niente da essere felice "Mi manca Kol e non va per niente bene, ma mi aiuta ad andare avanti, perchè ho un obiettivo. Non ti preoccupare, per queste cose ci vuole solo del tempo, anche se non lo riavrò mai indietro."



    Resto qualche secondo in silenzio "Tua sorella... spero che possiate superare tutto questo, potete farlo" Abbasso la voce sull'ultima frase... loro possono, devono.


  10. #1520
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Shayla Bolton


    Mi stiracchio ancora distesa nel letto, credo di aver dormito un bel pò a giudicare da come mi sento rigenerata ed in pace col mondo. Non abbiamo riferimenti temporali qui dentro, ma inizio ad avere anche un certo senso di fame quindi credo siano passate almeno quattro o cinque ore. Mi alzo svogliatamente, quasi resterei a poltrire ancora un altro pò ma ho voglia di allenarmi, potrei chiedere a Daphne se ha ancora voglia di farlo, o magari a Markus. Frugo nel cassettone finchè non trovo un tessuto che riesco ad adattare come vestito, anche se il colore è decisamente insignificante così come il materiale di cui è costituito, dovrò trovare il modo di rimediare dei vestiti decenti prima o poi. Mi guardo allo specchio ed inizio a sollevare i capelli per sistemarli come mio solito ma alla fine desisto, non ne ho proprio voglia oggi, chi me lo fa fare, quindi li lascio sciolti sulle spalle raccogliendoli solo da un lato.



    Esco dalla stanza e raggiungo spedita l'armeria dove vedo che sono già quasi tutti impegnati ad allenarsi, a terra vedo subito Markus conciato decisamente male, è svenuto ed ha perso una gamba.



    Nella stanza ci sono anche Lysa da sola e Efrem e Keyra ancora intenti ad allenarsi, anche loro sembrano abbastanza malridotti, lei ha addirittura gli occhi bendati e non credo apprezzerà molto l'abbraccio delle radici di Efrem se dovesse caderne vittima... non voglio ripensare alle mie gambe martoriate dopo quell'esperienza!



    Entro nella stanza e raggiungo Markus per spostarlo da quella posizione, se dovesse prendere un altro colpo probabilmente ci resterebbe secco.



    Lo allontano prestando attenzione a non aggravarne la situazione, e poi gli lego un laccio alla gamba per fermare il sangue almeno momentaneamente. "Efrem è nervoso oggi" esclamo poi ironica verso gli altri due, lanciando a lui un occhiolino per fargli intendere che sto scherzando.



    Dovrei chiamare Andreus, ormai mi sono accertata che Markus sia lontano dalla traiettoria dei colpi dei due ma non potrà resistere a lungo in questo stato, così esco dalla stanza ed utilizzo il metodo Efrem, in genere funziona: mi avvicino alla rampa di scale e lancio un urlo "ANDREUS, MARKUS STA MORENDO COME AL SOLITO, SBRIGATI!".

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •