Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 198 di 221 PrimaPrima ... 98148188196197198199200208 ... UltimaUltima
Risultati da 1,971 a 1,980 di 2208
  1. #1971
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Osservo Efrem e più lo guardo più sento la sua aura da Gran Maestro farsi più nitida nella mia testa.


    Lo guardo e il pensiero che possa aver fatto qualcosa di troppo stupido ma al contempo così… temeraria mi costringe a distogliere lo sguardo e fissarmi le mani per il nervoso. Sospiro pesantemente e in silenzio ascolto quello che Daphne e Shayla hanno da dirci. Daphne parla di come ha sconfitto il Dreth, il vincitore della battaglia di Franthalia e le rivolgo un sorriso fiero di questo suo traguardo. Da quando è qui ha fatto passi da gigante e non posso fare a meno che complimentarmi con lei. Parla poi di come ha utilizzato lo scudo e quindi posso constatare che quello che ho visto di sopra non era solo frutto della mia fantasia ma un vero e proprio terzo potere da maestra.


    Finalmente anche Isyl e Lysa ci raggiungono e quest’ultima si mette a lanciare cose in giro come una stupida. Continuo sempre di più a pensare che sia semplicemente una svitata. Perlomeno è utile alla fazione.


    Mentre prende anche Shayla la parola sento un senso di oppressione farsi sempre più pesante, tossisco un paio di volte sentendomi soffocare e mi batto sul petto. Mi sento opprimere e questa situazione mi dà fastidio. Mi sento in soggezione… guardo Efrem ed è come se la sua figura si ingigantisse diventando sempre più grande, sempre più minacciosa. Guardo gli altri ed è come se li vedessi allontanarsi, sempre di più, sempre più lontano mentre io resto indietro con questa figura che si fa sempre più grande. Prendo un espiro costringendomi a chiudere gli occhi per qualche secondo. È solo Efrem, è solo Efrem, lui è sempre e solo Efrem. È solo il Gran Maestro ora… ma è sempre lui. Respiro profondamente e riapro gli occhi iniziando a vedere tutto appannato davanti a me. Il ragazzo inizia a parlare informandoci della prossima battaglia alla valle di Candonga. Un luogo importante sia storicamente che geograficamente visto che è ai confini con l’Adamantem. Vincere questa battaglia ci porterà in vantaggio sulle altre due fazioni e avremo chance di vincere questa dannata guerra. «Keyra… spero che ti farai valere domani in campo e con te…»


    sobbalzo sentendo la sua voce e sento quel senso di soggezione farsi di nuovo pressante ma cerco di non mostrarlo rimanendo fermo e immobile al mio posto anche quando alza la voce per chiamare la seconda persona. Medea. Spero che almeno domani riesca a essere puntuale al glados. Sposto lo sguardo repentinamente su Markus, visibilmente preoccupato quando si accascia sul tavolo con la testa tra le mani terrorizzato e biascicando «scappate» lo guardo e la mia preoccupazione cresce quando sento anche Daphne alzarsi e muovere qualche passo prima di piegarsi in preda ai conati di vomito.


    Non ci penso su due volte e mi alzo dal tavolo e avvicinandomi a lei, proverò a sorreggerla e guidare verso una sedia lontana dal tavolo mentre le porgerò un po’ d’acqua per bagnarsi le labbra. «Ehy… Daphne… dai su.» se avrò risposta proverò a farla sedere lentamente facendole sempre aria…

  2. #1972
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    Lo stomaco fa male, i conati cessano presto per fortuna, è stato uno stizzo improvviso.



    Sento qualcuno sorreggermi e quando riapro gli occhi mi rendo conto che è Andreus «Ehy… Daphne… dai su.»



    gli sorrido mentre si prende cura di me: avvicina una sedia spostandola dal tavolo e mi ci fa sedere, mi porge un bicchiere d'acqua che non tardo a bere "Grazie" bevo ancora, ho veramente sete e quella strana sensazione è svanita, per fortuna mi sento decisamente meglio. Mi alzo nuovamente e porto la mano alla spalla del ragazzo per stringerla e rivolgergli un altro sorriso, sono contenta dell'attenzione che ha avuto nei miei riguardi, una piccolezza, ma mi fa capire che non è realmente arrabbiato con me, così come ha detto in camera sua poco fa. Torno al tavolo, portando la sedia con me, Keyra non ha ancora risposto e non vedo Medea in giro.



    "Mi sento meglio, scusatemi" Indico poi il tavolo "Beh... credo che possiamo mangiare. Riempite le vostre piadine con quel che preferite"

    Le indico nei tre piatti lungo la fila centrale del tavolo "Ci sono verdure, carni, salumi e salse." Indico poi le varie ciotole "Visto che mi è tornato rapidamente l'appetito... io mi butto sulla carne bianca, insalata ed un bel pò di piccante" preparo il tutto ed arrotolo la piadina nel piatto. Probabilmente sarò anche maleducata a non attendere Medea o che la riunione sia ufficialmente terminata, ma quel dolore alla pancia si è tramutato in un buco da riempire. Dovrò farmi vedere da un medico prima o poi. "Buon appetito"


  3. #1973
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    Calma. Una assurda e a tratti inquietante calma segue le mie parole. La sgradevole sensazione di poco fa sembra svanire ma gli sguardi degli altri sembrano tutti strani. Persino Markus… lo vedo accasciarsi sul tavolo biascicando di scappare e inarco un sopracciglio non capendo che cosa stia succedendo. Provo a calmarlo ma quello che succede poi a Daphne mi spiazza totalmente. La vedo alzarsi dal tavolo e fare pochi passi prima di piegarsi in preda a conati di vomito che però sembrano non provocare nulla. Mi alzo di scatto dalla sedia per raggiungerla ma è Andreus a precedermi e soccorrerla prima di me. Li guardo entrambi preoccupato e osservo Daphne bere avidamente dal bicchiere che il ragazzo le porge e resto con fiato che si blocca in gola per questa scena inaspettata. Che sta succedendo in questa stanza? Anche Andreus è impallidito poco fa e ho notato il fiatone che aveva mentre mi guardava… con paura. Passo in rassegna i volti dei restanti e mi rendo conto che forse anche l’irrequietezza di Shayla poco fa non può essere un caso isolato, sento le auree degli elfi in questa sala fremere e stridere quasi, diverso da prima, diverso da ogni singolo altro momento passato quid entro. Ancora più confuse, ancora più pressanti e mi gratto la testa cercando di fare chiarezza nella moltitudine di suoni, chiudo gli occhi per un attimo prendendo un respiro profondo che mi riesce per un attimo faticoso a causa di un colpo di tosse. Dannazione, devo aver preso freddo in questi giorni. «Mi sento meglio, scusatemi» tiro un sospiro di sollievo e torno a guardarla anche se il mio sguardo potrà sembrare preoccupato ma Daphne sembra non notarlo e indica il tavolo poco dopo invitandoci a mangiare «beh... credo che possiamo mangiare. Riempite le vostre piadine con quel che preferite» indica i vari piatti dicendo cosa c’è nella scelta «visto che mi è tornato rapidamente l'appetito... io mi butto sulla carne bianca, insalata ed un bel po’ di piccante» sorrido e sento un brontolio sommesso provenire dal mio stomaco, sono due giorni che non metto nulla sotto i denti e ho davvero fame adesso. Prendo quello che mi serve e poco dopo è Keyra a interrompermi forse si è svegliata finalmente, sollevo lo sguardo quando richiama la mia attenzione e osservo i suoi occhi sgranati osservarmi «ho perso due battaglie, davvero vuoi fidarti nuovamente di me?» mi dice seria ma ricambio il suo sguardo restando impassibile mentre senza guardare preparo la mia di piadina «sei qui per combattere, ti mando a fare il tuo dovere.» tiro un morso del mio “capolavoro” e torno a guardare la ragazza «... allora cercherò di tenere alto l' onore dei ribelli.» annuisco serio al suo sorriso e torno a mangiare mentre la vedo alzarsi per poi allontanarsi dalla sala assieme a quel dannato corvo. Torno a mangiare quando poso lo sguardo di nuovo sulla ragazza e lentamente mi avvicino al suo viso sussurrandole «tutto bene?» cerco i suoi occhi prima di tornare a mangiare. Spero non le sia successo nulla in battaglia…

    *Frasi e azioni di Isyl concordate con DELTAG

  4. #1974
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel



    Cerco di ascoltare le parole di Shayla sulla battaglia, più mi concentro sulla sua voce più questa mi sembra sfuggirmi, a tratti diviene un sibilo, a tratti diviene urlo….mi porto entrambe le mani alle orecchie per non sentire , la sua voce si confonde con altre, la sua cadenza è altalenante, mi sento soffocare, la gola è arida, odo lamenti , respiri sconnessi posarsi sul collo come se vi fosse qualcuno dietro di me, il mio cuore prende a palpitare fortemente, è agitato…chiudo gli occhi voglio non dover sentire queste voci ma quando gli chiudo, ecco che il ricordo della croce con il nastro rosso mi tormenta, che siano i respiri di coloro che sono morti a tormentarmi?

    - Perdonate se non vi ho protetto - urlo , ma non sento la mia voce, nessun suono esce dalle mie labbra.
    Scuoto la testa pere scacciare immagini, pensieri e voci…
    Riapro gli occhi solo quando sento pronunciare dalla labbra di Efrem il mio nome..cerco di riprendermi dalle sgradevoli sensazioni ch esento … domani scenderò in battaglia… …no! Non posso!
    Io non sono una maestra, non sono forte come gli altri guerrieri presenti, intanto li guardo, passo in rassegna i loro volti, ognuno con un movimento diverso, un’espressione diversa, Daphne sta male Andreus la soccorre e Markus sembra in preda a chissà che attacco,…sgrano gli occhi stupita, mentre poi guardo Efrem con gli stessi occhi:
    «ho perso due battaglie, davvero vuoi fidarti nuovamente di me?»
    Dico seria cercando di ignorare i lamenti di un senso di colpa che mi attraversa inspiegabilmente, Efrem mi osserva, ricambia il mio sguardo impassibile freddo, controllato mentre inizia a preparare la sua…com’è che Andreus l’aveva chiamata?
    ah si…..piadina…
    «sei qui per combattere, ti mando a fare il tuo dovere.» addenta la piadina e io gli sorrido gentile:
    «... allora cercherò di tenere alto l' onore dei ribelli.» detto ciò, mi scuso con i presenti, ma non ho fame, prendo comunque un frutto e un tovagliolo dal tavolo, lo stomaco mi si chiude, non so se sia dovuto al malessere oppure all’ansia da battaglia, non so se la riunione sia finita, ma io mi alzo dalla sedia congedandomi da loro..non posso festeggiare, non me la sento, domani potrei non tornare e vorrei almeno provare a restare viva…credo che festeggeranno meglio senza di me.
    Prima di uscire guardo Andreus…vorrei parlare con lui, chiedergli cosa ha fatto e poi, chiedere un suo parere su una cosa, ma probabilmente in questo momento rischio solo di disturbarlo e basta, forse è meglio andare in armeria a tirare qualche tiro di Stiletto, Gliocas mi starà aspettando.
    Quando arrivo, lo trovo intento a svolazzare tra le armi e i manichini, certo che questo corvo è proprio strano. Lo chiamo e, al suono della mia voce mi raggiunge.
    Prendo il frutto preso dal tavolo, lo spezzo a metà , mi accovaccio e poso una mezza vicino ai miei piedi, nel vedere la succulenta polpa Gliocas gracchia allegro e poi affonda il suo becco.
    Lo guardo sorridendo mentre mangio l'altra metà del frutto , mi pulisco le mani con il tovagliolo poi mi porto entrambe le mani sulle guance, resto ad osservarlo.
    Quando avrà finito di mangiare ripulirò il residuo eventuale lasciato e, poi inizierò a sfogarmi con un manichino...quello in fondo sulla destra mi sembra il più adatto...

    Ultima modifica di DELTAG; 1st March 2016 alle 19:24

  5. #1975
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    Seduta al tavolo, mangio con gusto la piadina che ho nel piatto, anche se rischio di sbrodolare ogni secondo, devo tenere a portata di mano i fazzoletti, altrimenti mi impastriccio tutta la maglia, che figura. «ho perso due battaglie, davvero vuoi fidarti nuovamente di me?»



    Alzo lo sguardo su Keyra, capisco da un lato, perché la delusione di non essere riuscita a vincere in due battaglie è certamente cocente, anche io ho subito una sconfitta nella mia prima discesa in campo, ma mi è stato da monito per concentrarmi e cercare di migliorarmi, dopotutto... se siamo qui non è certo per villeggiatura «sei qui per combattere, ti mando a fare il tuo dovere.»





    Efrem conserva comunque un tono duro, che condivido in parte, lei deve mostrarsi caparbia, sopratutto ora che dobbiamo vincere ancora ed ancor di più perchè l'uomo che ci guida dimostra di voler riporre fiducia in lei nuovamente «... allora cercherò di tenere alto l' onore dei ribelli.»

    Sorrido e continuo a mangiare, fino a quando finisco tutto il piatto, ne vorrei ancora, ma decido di contenermi non vorrei sentirmi male «tutto bene?» Efrem si avvicina e sto per mettergli una mano sulla gamba per rassicurarlo, mi freno giusto in tempo"Tutto bene, è stato solo un attimo."

    Mi sento piena di energie "Che ne dici di allenarci? Andiamo fuori però, vorrei respirare all'aria aperta"

  6. #1976
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Daphne sembra riprendersi quasi subito bevendo avidamente e anche io mi tranquillizzo immediatamente, quasi come se l’ansia di poco fa si fosse sgonfiata di colpo lasciandomi una sgradevole sensazione di incertezza.


    Scuoto il capo e accompagno Daphne a tavola sedendomi stavolta accanto a Markus mentre la ragazza invita tutti a mangiare prima di riempirsi la sua di piadina. Un sorriso mi scappa involontario quando ricordo la prima volta che le facemmo insieme. Una enorme nuvola di farina e altri ingredienti non meglio definiti che ci ricoprivano da capo a piedi fu il risultato… assieme a quella che doveva sembrare una piadina… orribilmente carbonizzata. Vedo la ragazza iniziare a mangiare con gusto dopo un sonoro e quantomeno affamato «buon appetito»


    prendo un piatto per me e prima di riempirmi la mia con tutto quello che mi capita a tiro… non posso fare a meno di ascoltare quello che si dicono Isyl e Efrem, la ragazza solleva dei dubbi sulla scelta del ragazzo e stavolta non posso fare a meno di essere d’accordo… ha perso le prime due volte… tra cui una con me. Spero davvero che riesca a vincere stavolta. Anche se… boh… non sembra essere migliorata di molto. «Sei qui per combattere, ti mando a fare il tuo dovere.»



    Efrem ha ragione, non siamo qui in villeggiatura. Ma se si è unita a noi, deve combattere, volente o nolente. Deve fare la sua parte come tutti noi. «... allora cercherò di tenere alto l’onore dei ribelli.»


    la conversazione sembra finire qui e dopo avermi fissato per qualche secondo, Isyl si alza lasciando la stanza per andare chissà dove. Bah… se avesse voluto parlarmi, me l’avrebbe chiesto. Non ho alcuna intenzione di correre dietro di lei. Mi volto verso Markus e gli batto su un braccio con due dita prima di passargli una piadina già farcita con un po’ di tutto. «Ehy… stai meglio?»


    gli chiedo serio ritirando poi la mano una volta che avrà alzato lo sguardo. Nel frattempo sento Daphne e Efrem confabulare tra di loro e una stretta allo stomaco mi blocca dal mordre un altro pezzo di pietanza… sospiro per attimo… suppongo che debba abituarmi alla cosa d’ora in poi… «d’accordo. Andiamo di sopra.» risponde Efrem all’invito della ragazza e dopo aver finito di divorare la sua pietanza, la accompagna fuori dalla sala. Sospiro e tiro una altro morso della mia prima di voltarmi verso il ragazzo. Spero si sia tranquillizzato, era troppo terrorizzato prima e ciò non può essere un caso. Markus per quanto stupido… non è così idiota…

    *Azioni di Daphne concordate con Eclisse84

  7. #1977
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    Cammino in silenzio accanto a Daphne fin quando non arriviamo di sopra e ci sistemiamo poco distante dall’entrata del cimitero in modo che le varie lapidi non interferiscano con i nostri allenamenti. Ho notato uscendo la presenza di Keyra in armeria mentre mangiava da sola in compagnia di quel dannatissimo corvo. Bah. Quella ragazza è assurda. Spero domani combini qualcosa di decente assieme a quell’altra… Medea, che a proposito, penso sia caduta in catalessi da qualche parte del rifugio. Keyra mi sembrava convinta poco fa, voglio pensare che faranno un buon lavoro domani. Mi gratto un attimo la testa e batto poi la mano sullo stomaco. A pancia piena gli allenamenti vengono bene e poi si ragiona meglio. Mi metto in posizione difensiva e mi sgranchisco un po’ il collo, ma è Daphne a spiazzarmi, non assume nessuna posizione, bensì mi passa accanto muovendosi verso il glados «non qui... andiamo altrove» inclino la testa di lato non capendo cosa voglia dire e senza proferire verbo, mi muovo seguendo la ragazza che mi sorride e sfiora la superficie del glados attraversandolo. Sto al passo tagliando il velo azzurro che ci separa dalla nostra destinazione e riapro gli occhi solo quando sento il posto parlarmi.

    Elysium

    Riconosco all’istante dove ci troviamo, ancor prima di riaprire gli occhi, l’elysium mi chiama. «Avrete fatto sicuramente un ottimo lavoro tu e Shayla per aver vinto questo posto.» dico con un sorriso soddisfatto muovendo qualche passo in direzione dell’altare, il nostro vessillo sventola fiero adombrato solo dalla bellezza del luogo stesso, aldilà della guerra... immacolato. Io e Nimoe abbiamo combattuto su questa terra prima di loro e come allora… non intendo deturpare questo luogo sacro alla mia razza e soprattutto a me. Sgranchisco le spalle e mi metto con esse alle colonne guardando la ragazza «su, fammi vedere come hai spazzato via i reali.» dico sfidandola con un sorriso. Ho proprio voglia di fare un po’ di sano movimento…

  8. #1978
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    Elysium

    Quando passo accanto al Glados, Efrem mi osserva stupito, non ho intenzione di allenarmi qui, preferisco andare sul nostro territorio, quello che abbiamo conquistato nell'ultima battaglia, dove il nostro vessillo si erige su ogni altra cosa, ma non è l'unico motivo per il quale voglio andare all'Elysium. Quando giungiamo a destinazione, Efrem si guarda attorno con aria soddisfatta, mi riempie di gioia vederlo così, solitamente è sempre cupo e scontroso, non credo che abbia cambiato i suoi modi solo verso me, anche con gli altri non è più un dittatore, perchè all'inizio lo sembrava.«Avrete fatto sicuramente un ottimo lavoro tu e Shayla per aver vinto questo posto.»

    Va a posizionarsi accanto ad una colonna e mi osserva con espressione di sfida «su, fammi vedere come hai spazzato via i reali.»

    Come ho spazzato i reali... se i miei ricordi non fossero nitidi, penserei che sono sotto effetto charme, ancora dubito di ciò che sono riuscita a fare, trovarmi contro Dreth, una montagna di uomo, sarebbe bastato per scoraggiarmi qualche tempo fa, neanche tanto a dire il vero.



    Sarà stato il luogo al quale mi sento molto legata, non solo per via della razza, sarà per ciò che è accaduto con Efrem o semplicemente che adesso ho motivazioni serie per portare avanti questa causa, non solo una mera vendetta per questa cicatrice, ma per la mia famiglia. Avanzo verso Efrem, non corro, mi limito a camminare sostenendo il suo sguardo, passo dopo passo mi avvicino a lui, protendo la destra ed immediatamente sento il peso di Pandora, ne stringo il manico e la porto in posizione frontale, in modo da reggerla con entrambe le mani



    "Non è stato facile conquistare questo luogo, ma sai che non sono una che si arrende facilmente" arrivata a cinque metri da lui comincio a correre, con l'intenzione di piantargli l'ascia nella spalla destra, non voglio recidergli i legamenti, deve essere in grado di rispondere all'attacco. Quando sarò abbastanza vicina, a circa due metri, poco prima di scagliare il fendente, lascerò esplodere il mio elemento, il quale si libererà sotto forma di scudo, che si espanderà da me verso Efrem per il massimo del raggio consentito.



    Che io sia riuscita a colpirlo in un modo o nell'altro, arretrerò comunque di un paio di passi tenendomi pronta a reagire.

    Pandora - arma in forma dormiente
    Scudo di Zeus - Maestra: Crea uno scudo attorno ad un' area massima di dieci metri

  9. #1979
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    È notte

  10. #1980
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel



    Non so da quanto tempo me la sto prendendo con questo manichino, non so nemmeno se sia giorno oppure notte, qui il tempo sembra scorrere veloce e tutto dannatamente uguale. Recupero il mio Stiletto per l’ennesima volta dopo aver fatto un po’ di lanci ben piazzati, chi lo sa, forse domani un lancio giusto potrebbe fare la differenza tra il vivere e il morire. Un nuovo lancio, un nuovo centro. Gliocas svolazza da una parte all’altra dell’armeria, forse ha paura di essere colpito da qualche lancio sbagliato, non lo biasimo…è un gioco pericoloso.
    Mi asciugo un rivolo di sudore dalla fronte mentre faccio un respiro e penso, chi lo sa come andrà domani, per quel che mi riguarda posso avere anche tutto il coraggio di questo mondo, ma se non so combattere non cambierò di certo le sorti di una battaglia. Farò il possibile.
    Mi allontano dal manichino arretrando alla posizione di partenza, quando vedo che la distanza è più o meno sufficiente dal mio bersaglio, impugno fortemente la mia arma e inizio a correre a zig zag per l’armeria scavalcando eventuali ostacoli per allenare velocità e riflessi, quando poi mi trovo a passare davanti al bersaglio, lancio in corsa la mia arma, quando supero il manichino, mi arresto di colpo e , con una virata netta, mi volto per vedere se il bersaglio è stato preso…
    - Centro - Un cento non male.
    Sorrido in direzione del manichino mentre Gliocas mi vola incontro come a volermi abbracciare con le sue ali. Nel prenderlo mi sbilancio indietro e finisco con il didietro per terra e , guardando il mio piumato amico, rido allegramente per la scena del momento. Carezzo la sua testolina nera mentre vi appoggio il capo con un sospiro, nonostante sia un corvo è così incredibilmente umano, forse più di certa gente in carne ed ossa…



    Menelmir ---> Forma dormiente



    - ho problemi con la visualizzazione del forum, quanto prima sistemo carattere e quote.
    Ultima modifica di DELTAG; 4th March 2016 alle 16:55

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •