Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 2 di 221 PrimaPrima 12341252102 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 2208
  1. #11
    sim § L'avatar di LordWilliam
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    22
    Potenza Reputazione
    0

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli

    Belial Leviathan


    Dopo essermi rivolto alla dolce Lady, forse in maniera non troppo formale, ma dopotutto questo è il mio stile e difficilmente cambio, la osservo notando un suo sorriso...strano. E pure uno sguardo assai penetrante, seppur altrettanto affascinante. La dolce Lady quindi si rivolge a me dopo avermi osservato attentamente: « Cavaliere…è così importante sapere il mio nome ? Mi sembra che anche voi non vi siate presentato. Se vuole unirsi a me in biblioteca nessun problema, anzi...per caso voi sapete anche in che direzione si trova?»
    D'un tratto, non faccio in tempo a rispondere, che si avvicina a noi un tipo bizzarro, con uno sguardo dall'aspetto infantile; cordialmente, ci chiede: «Dunque… state cercando la biblioteca giusto? Se volete posso farvi io da accompagnatore… conosco questo luogo come le mie tasche!»
    Bravo, ma tu chi saresti? Non importa, tempo al tempo, probabilmente ci conosceremo tutti quanti, poco poco alla volta. Però, in questi istanti, ripenso alle parole di Efrem che mi sono giunte alle orecchie, anche se stavo parlando con la dolce Lady:
    «Di tempo ne avete a sufficienza. Diciamo solo, fin quando non sentirete la mia voce affamata rimbombare per tutta la struttura! Prendetevi tutto il tempo che volete, la vendetta va gustata lentamente a parer mio! »
    Eccole qui, di tutto quel monologo un po noioso, queste sono le mie parole preferite in assoluto. Ahhh, la Vendetta. Comincia a starmi molto simpatico, non mi sono ancora presentato a lui come a nessun altro, ma intanto io penso: "Se queste sono le premesse, sono sicuro che realizzerò molto presto i miei piani, ancora più facilmente di quanto sperassi! Tutta questa gente saprà darmi tutto il necessario e forse anche di più."
    Nel mentre ,intanto, noto anche una ragazzetta, probabilmente malata visto il suo colore bianco cadaverico ma pur sempre mantenendo una sorta di eleganza (Ananya) che si apparta da qualche parte con uno strano tipo completamente a torso nudo, guardandolo penso: "Cribbio però, dev'essere una moda questa... che sia un modo per farsi notare?". Comunque, loro al momento non mi interessano, buon divertimento e buone cose.
    Ora l'attenzione devo rivolgerla esclusivamente alla bella Lady, insieme al nuovo arrivato, che sembra conoscere da come gli si rivolge:« Andreus che piacere, ti trovo bene…Avrei voluto salutarti prima, quando ti ho visto correre qua e la per avvisarci della riunione indetta da Efrem …ma non sapevo se ti saresti ricordato di me. Mi sembravi piuttosto impegnato!Io e il Lord qui presente saremmo lieti di averti come accompagnatore in questa gita verso la biblioteca. Facci strada»
    Approfondirò questo punto più in là, forse, se sarà il caso e se mi riguarderà. Dopo aver fatto passare avanti il simpaticone, si rivolge a me passandomi accanto, non dopo un bel sorriso sensuale: « Vogliamo andare? »
    Nel mentre, io mi reco con il nuovo duo verso la biblioteca e nel mentre io dico la mia: «Certo Lady, dopo di te. Ma prima mi scuso con te per la mia mancata presentazione iniziale, volevo cogliere l'occasione della passeggiata per presentarsi a modo. Se per te non ha importanza, non ti preoccupare, tanto lavorando insieme ci conosceremo per forza, ma intanto mi presento anche a questo simpaticone. Io mi chiamo Belial Leviathan. E voi? »


    Mi scuso se non ho messo le foto, ho dei problemi con i seguenti sim: Rhoan, Lucinda, Kasimir ed Andreus. Appena risolvo tali problemi, posterò anche le foto.
    Ultima modifica di LordWilliam; 20th October 2014 alle 22:02 Motivo: Note.

  2. #12
    sim onniscente L'avatar di Vavi(:96
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    tra le nuvole^^
    Età
    23
    Messaggi
    1,445
    Inserzioni Blog
    2
    Potenza Reputazione
    9

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli

    Kasimir Zyail Luthiel


    «Signori, dopo la recente notte, noi tutti abbiamo aperto le danze per una nuova guerra, ma stavolta non combatteremo contro un nemico esterno che ci è totalmente estraneo e per una motivazione nobiliare. Voi stessi siete chiamati a combattere contro quelli che un tempo chiamavate amici, compagni d’armi, famigliari»

    Ascolto attentamente le parole di Efrem.
    Tutto questo segna l'inizio di un nuovo capitolo della mia vita.
    E sinceramente non avrei mai pensato di fare il rivoluzionario... non è propriamente nel mio stile...
    Ma siamo ad una svolta e ormai bisogna solo sperare di aver scommesso sul cavallo vincente!

    «Non abbiamo però solo un nemico da sgominare, ieri notte, tutti voi avete assistito allo scisma tra me e l’ex primo cavaliere Drako Kalisi, ebbene, con la sua azione… stupida, si è messo contro anche l’unico alleato che gli era rimasto. Da questo momento l’obiettivo principale sarà distruggere entrambi gli schieramenti, mi avete seguito per un ideale, la pace e la nascita di un nuovo regno! Ebbene, è tempo di rivolta!»

    Bel discorso: commuovente, sincero e soprattutto breve!


    «Per il momento penseremo ad un piano d’attacco, familiarizzate con la base, la vostra nuova casa… su questo piano troverete la biblioteca e l’armeria dove esercitarvi. Quando siete pronti, ci ritroveremo nella sala mensa di sotto.»

    Ed eccoci al punto! Il grande problema della mia vita: fingere che mi freghi qualcosa del prossimo!
    Guardo i miei nuovi compagni: un elfo con i capelli bianchi, un tizio con occhi rossi e codino, una moretta carina, una Ragazza-cadavere, e infine due rosse.

    «Quanto tempo abbiamo a disposizione prima del raduno in sala mensa?
    »
    «Di tempo ne avete a sufficienza. Diciamo solo, fin quando non sentirete la mia voce affamata rimbombare per tutta la struttura! Prendetevi tutto il tempo che volete, la vendetta va gustata lentamente a parer mio! »
    Bella risposta, Efrem!
    Visto che ho sentito che qui c’è a disposizione una biblioteca vorrei recarmici ....»
    mormora la prima rossa con voce sensuale
    «...se qualcuno è tanto gentile da indicarmi almeno la direzione da seguire, questo posto è un labirinto e credo di non essere ancora riuscita ad orientarmi totalmente»

    Biblioteca?
    Mmm... potrei farci un pensierino... in fin dei conti è il mio campo...

    «Lady, non so come ti chiami, ma pure io devo recarmi in biblioteca, ti dispiace se mi unisco a te? Così, nel mentre, facciamo anche quattro chiacchiere.»
    Il tizio col codino e la palandrana ne approfitta per farsi avanti.
    Quasi quasi andrei solo per fare il terzo in comodo, ma purtroppo il tirapiedi di Efrem ha avuto la mia stessa idea.
    «Dunque… state cercando la biblioteca giusto? Se volete posso farvi io da accompagnatore… conosco questo luogo come le mie tasche!»
    E così rinuncio ad unirmi al gruppetto dei cervelloni... Anche perchè la Ragazza-Cadavere ha proposto di andare in armeria..
    «Io ti accompagno volentieri..» le dico.

    Ultima modifica di Vavi(:96; 20th October 2014 alle 21:24

    So seid willkommen und
    ihr teilt mit mir die Gedanken Eines Vampirs!

  3. #13
    sim dio L'avatar di XxRosy_99xX
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    ~ Oasis Landing ~
    Età
    19
    Messaggi
    3,296
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli


    Lucynda Mellow


    Che palle.

    Stavo poltrendo così bene quando una voce maschile viene a scassare l'intero dormitorio che riposava in tutta tranquillità. Non si può fare un incubo in santa pace!

    Sarà meglio che mi dia una mossa, altrimenti ci spareranno una cannonata per farci mettere i piedi giù dal letto. Con gli occhi socchiusi mi alzo e mi stiracchio la schiena, facendo attenzione a non contrarre troppo i muscoli: questi si saranno irrigiditi per quanto il letto era tremendamente scomodo, sembro una morta vivente.
    Di fretta e furia mi dirigo presso il bagno a darmi una rinfrescata al viso con l'acqua fredda che esce dalla bocca del drago di pietra a fontana: una strega deve pur mantenersi pulita e sempre pronta a dare del filo da torc... ehm, ad esser concentrata sulla realtà che la circonda!
    Di seguito mi allontano dalla porta della camera e raggiungo la comitiva scendendo le scale, arrivando al secondo piano della struttura. Mi ritrovo davanti ai miei occhi una sala dalle grandi dimensioni: al centro sono presenti quattro tavoli, con dei libroni che presentano la copertina danneggiata a causa dell'età e completamente rovinata dalla polvere che ne copre la superficie. Tratteranno di stregoneria e magia oscura?

    Sorrido compiaciuta al solo pensarci.



    I miei pensieri contorti vengono interrotti dal DiscorsoInteressantissimo del capo che si fa chiamare Efrem. In passato ho sentito voci sul suo conto, rammento che Andreus me ne parlò spesso. Si dice che sia un uomo temibile ma... ora che lo scruto meglio dalla testa ai piedi, direi che è un gran bel pezzo di gnocco. Magari un giorno gli chiederò di... naaah, ma che vado a pensare.
    «Signori! Dopo la recente notte, noi tutti abbiamo aperto le danze per una nuova guerra, ma stavolta non combatteremo contro un nemico esterno che ci è totalmente estraneo e per una motivazione nobiliare. Voi stessi siete chiamati a combattere contro quelli che un tempo chiamavate amici, compagni d’armi, famigliari…»

    Tsk, amici. Tale parola conduce a plasmare vecchi e lontani ricordi...

    ...Era un giorno come tanti a Dohaeris, quando tra me e Andreus si scatenò una delle tanti liti quotidiane. Ma questa fu una lite particolarmente turbolenta. Egli si credeva più superiore di me, dubitava della mia vera forza nascosta nel più profondo dell’anima.



    <<SILENZIO! Non c'è nulla e nessuno che mi fa paura! Se pensi che io sia debole, ti sbagli di grosso! Avanti, cosa aspetti?! Fatti sotto!>>

    <<Tutti abbiamo paura, non sei debole se ne hai. Ma se dovrò combattere contro di te per fartelo capire. Non mi tirerò indietro, avanti!>>


    Ovviamente qualcuno assistette al bordello: Cassy, la sorella minore. Irritata, cercò a tutti i costi di placare l'ira nel bel mezzo della lotta, quando di colpo gli effetti dei nostri attacchi si annullarono a vicenda.


    <<Smettetela entrambi, nostro padre si arrabbierà molto! Inoltre dimostrerete solo di essere dei bambocci capricciosi!>>

    Sposto lo sguardo qua e là e noto con piacere che l'atmosfera cupa e misteriosa che domina la stanza è un toccasana per la mia mente. E' rilassante, direi che come fazione ho fatto decisamente la scelta giusta.
    Ovviamente non sono le cianfrusaglie su cui mi soffermo maggiormente, ma realizzo di esser circondata da gente che per qualche motivo sono qui presenti. Gente che arde dal desiderio di Vendetta su un qualcosa che turba le loro menti, oh sì. Vendetta. Amo questa parola.

    «Non abbiamo però solo un nemico da sgominare, ieri notte, tutti voi avete assistito allo scisma tra me e l’ex primo cavaliere Drako Kalisi, ebbene, con la sua azione… stupida, si è messo contro anche l’unico alleato che gli era rimasto. Da questo momento l’obiettivo principale sarà distruggere entrambi gli schieramenti, mi avete seguito per un ideale, la pace e la nascita di un nuovo regno! Ebbene, è tempo di rivolta!»


    Gran bel discorso, capo. Mi piaci, questo è lo spirito giusto!
    Nel mentre le parole sue giungono alle mie orecchie, scruto i volti presenti: tre donne e quattro bei maschioni.
    Due hanno la chioma rossa ma dalle apparenze sembrano possedere una personalità diversa, l'altra è Miss Cadavere: chioma dal colore insolito, occhi focosi, viso dai lineamenti elfici (anche se suggeriscono ben altro), e la sua pelle...ha un colore così innaturale.
    La fauna maschile è composta da un elfo a torso nudo, dalla bianca chioma che risalta parecchio con la sua carnagione scura, un uomo dai capelli trattenuti in un codino, gli occhi che hanno un colore identico come quelli di Miss Cadavere, un altro tizio che ha la chioma raccolta in un codino, ha una benda nell'occhio ed è anch'egli (quasi) a torso nudo. L'ultimo uomo mi è familiare, ma faccio fatica a ricordare il nome suo. Aspetta! Quelle cicatrici, quei capelli scompigliati e quegli occhi color verde acqua...ma lui è...



    ...Andreus! Ecco qual'era la voce allarmante di stamani. E' davvero un sacco di tempo che non si è più fatto vedere in questi anni. Dove sarà stato?
    Lo guardo dritto negli occhi, nella speranza che si ricordi di me e della nostra infanzia passata negli allenamenti di arti magiche con la sua tanto amata sorellina.

    «
    Per il momento penseremo ad un piano d’attacco, familiarizzate con la base, la vostra nuova casa… su questo piano troverete la biblioteca e l’armeria dove esercitarvi. Quando siete pronti, ci ritroveremo nella sala mensa di sotto.»

    <<Ricevuto.>> Risposi con una nota di serietà.
    Il mio sguardo si sposta da Efrem alla donna dalla chioma ondosa che si alza dal seggio, poggia le mani sul tavolo e proferisce parola: «Quanto tempo abbiamo a disposizione prima del raduno in sala mensa? Visto che ho sentito che qui c’è a disposizione una biblioteca vorrei recarmici...se qualcuno è tanto gentile da indicarmi almeno la direzione da seguire, questo posto è un labirinto e credo di non essere ancora riuscita ad orientarmi totalmente...»

    Prontamente riceve una risposta da MisterOcchiDiFuoco: «Lady, non so come ti chiami, ma pure io devo recarmi in biblioteca, ti dispiace se mi unisco a te? Così, nel mentre, facciamo anche quattro chiacchiere.»

    Al dialogo si aggiunge nuovamente Efrem «Di tempo ne avete a sufficienza. Diciamo solo, fin quando non sentirete la mia voce affamata rimbombare per tutta la struttura! Prendetevi tutto il tempo che volete, la vendetta va gustata lentamente a parer mio!»

    Rido male. Rido male...

    Ad un tratto noto che perfino Andreus si unisce, avvicinandosi ai due tizi sorridendo cordialmente (Mi sembra troppo buono, povero ingenuo). La rossa sembra conoscerlo già: basta solo osservare come lo guarda dritto negli occhi.



    «Dunque… state cercando la biblioteca giusto? Se volete posso farvi io da accompagnatore… conosco questo luogo come le mie tasche!>>
    «Andreus che piacere, ti trovo bene
    Avrei voluto salutarti prima, quando ti ho visto correre qua e la per avvisarci della riunione indetta da Efrem …ma non sapevo se ti saresti ricordato di me. Mi sembravi piuttosto impegnato! Io e il Lord qui presente saremmo lieti di averti come accompagnatore in questa gita verso la biblioteca. Facci strada.»
    Il suo sguardo si sposta su MisterOcchiDiFuoco «Vogliamo andare?»
    «Certo Lady, dopo di te.>> ed ecco che il trio si allontana: Andreus fa da guida per mostrare il percorso della biblioteca ai "turisti"; personalmente non vorrei seguirli, perchè ora non mi va di entrare là dentro e sfogliare libri a caso.

    Piuttosto, sento la voce rauca di MissCadavere che fa la sua proposta generale «Andiamo ad allenarci in armeria?»
    Preferisco allenarmi autodidatticamente, ma...sì dai, mi piacerebbe mettere alla prova le mie capacità. Dopotutto, è ormai da qualche tempo che non uso la magia nera su un corvo per spennarmelo e farci delle decorazioni di riserva sul mio amatissimo abito.



    Qualcuno approva: l'elfo dal torso nudo che annuisce con il capo e MisterCodino, che ormai si ritrovano sull'uscio dell'entrata con ella...
    «Io ti accompagno volentieri..»
    ...Di colpo intervenì la sottoscritta, voltandosi ed esprimendo il consenso con tono fermo e deciso, con una nota di freddezza
    <<Mh, perchè no? Sarà un piacere confrontarmi con le vostre abilità di combattimento.>>

    E detto ciò smuovo il culo dal seggio, sbadiglio e senza indugiare seguo gli individui a braccia conserte presso la nuova tappa: l'Armeria.








    *Flashback concordato con il Master e mary24781


    Ultima modifica di XxRosy_99xX; 3rd November 2014 alle 15:55 Motivo: Correzioni


  4. #14
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel



    «Certo Lady, dopo di te…. »
    Sono le prime parole del cavaliere dagli occhi cremisi che mi segue poco distante, il suo tono è cordiale, poi continua: «Ma prima mi scuso con te per la mia mancata presentazione iniziale, volevo cogliere l'occasione della passeggiata per presentarsi a modo... » presentarsi a modo già, spero solo che la sua idea non sia una presentazione fatta di inchini e reverenze varie, è un mondo che ho voluto lasciarmi alle spalle;



    «Se per te non ha importanza, non ti preoccupare, tanto lavorando insieme ci conosceremo per forza, ma intanto mi presento anche a questo simpaticone. Io mi chiamo Belial Leviathan. E voi? »
    Non so se l’aggettivo rivolto ad Andreus sia ironico o meno, ma i modi diretti di quest’uomo come anche la sua ostentata sicurezza non mi dispiacciono , a patto che rispetti coloro che considero amici però.
    Lui sarà diretto, ebbene, lo sarò anch’io per quanto possa essermi possibile.



    Sono di poco davanti a lui , mi volto in sua direzione portando le braccia dietro la schiena muovendo alcuni passi all'indietro cercando di non urtare Andreus che precede di poco i miei passi.
    « Quindi voi siete Lord Leviathan… »
    affermo in tono calmo . Rifletto cercando di richiamare alla mente qualche luminescenza di genealogie del regno di Dhoaeris ma a quanto pare la mia memoria non collabora « …forse ho già sentito parlare della vostra famiglia…» dico per poi tenere a freno la lingua « Scusatemi …magari è un argomento delicato, perdonate la mia indiscrezione » concludo imbarazzata mordendomi un labbro sperando di non averlo offeso, a volte è meglio se i pensieri li tengo per me e non li esprimo così apertamente, non conosco la storia di quest’uomo ne tanto meno il suo carattere.



    Gli volto nuovamente le spalle, un istante di silenzio dove i nostri passi oltre a quelli di Andreus sono l’unico rimbombo, poi ruoto solo il viso di tre quarti verso di lui, « Il mio nome è Keyra» aggiungo delicatamente per poi tornare a rivolgere i miei occhi alle forti spalle di Andreus che un tempo dopo il mio ritrovamento mi avevano sorretto.

    - Keyra. Ecco chi sono ora dopo aver fatto la mia scelta. Solo e soltanto Keyra. -


    Raggiungiamo la biblioteca. Ebbene io amo le biblioteche soprattutto se antiche e misteriose. Ne varchiamo la soglia.



    «Andreus… » pronuncio il suo nome quasi sussurrando, il mio tono è un misto di stupore e eccitazione osservando il grande tavolo rotondo al centro della stanza e le librerie stracolme di Tomi di chissà che epoca. L’ odore di umido, muffa e polvere misto a legno e carta sono le prime cose però che stuzzicano le mie narici, per fortuna non sono allergica a muffe e polveri, - un colpo di vento non guasterebbe all'ambiente , darebbe una ventata di aria pura - penso trattenendo l’impulso di usare il mio potere; lo farei se non fosse che non so a quanto risalga la struttura come nemmeno i libri e, quindi potrei solo che peggiorare e combinare guai.
    « Ho sempre sognato di entrare in una biblioteca così. Quanti volumi contiene? Chissà quanti segreti sono racchiusi tra le pagine di questi antichi tomi!»
    dico goliardica gioendo come una bambina che ha appena ricevuto in dono il suo gioco preferito, sono davvero entusiasta,di solito poi trovo sempre qualcosa di interessante in strutture del genere, anche se di solito la mia attenzione si concentra su manuali di erboristeria o affini, ma non è questo il caso.



    Mi volto verso i presenti sorridendo calorosamente, ma poi ritorno seria e, mi rivolgo ad Andreus:
    « Conosci bene la biblioteca? Sai dove si trovano i volumi che parlano della storia di Dohaeris oppure delle varie dinastie che si sono susseguite ? Visto che dovrò combattere contro un nemico di cui poco conosco, vorrei avere più informazioni possibili a riguardo prima dell'inizio di una battaglia. » chiedo sperando in una sua risposta positiva al quesito facilitandomi l'impresa, in caso mi metterò a spulciare i volumi, chissà se i presenti mi aiuteranno nell'impresa.


    - foto 5 -
    Ultima modifica di DELTAG; 27th October 2014 alle 18:52

  5. #15
    sim dio L'avatar di Akuiyumi
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    2,972
    Potenza Reputazione
    8

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli



    Ananya Nitya Kalpana

    E così il mio nuovo gruppetto è composto da ben 4 persone.
    Un discreto risultato.



    Esco dalla stanza, facendo strada agli altri e dirigendomi verso l’armeria che si trova proprio di fronte a noi, oltre la scala a chiocciola.



    Arriviamo, e quasi mi stupisco di vedere tanti manichini e oggetti creati appositamente per allenarsi.






    Di solito, quando ero con il traditore che ingenuamente consideravo padre, usavamo semplici alberi come bersagli, oppure animali del bosco… o altre volte ancora combattevamo tra di noi.

    Quelle erano le volte migliori.

    “Dai Nity, vediamo se riesci a colpirmi!” diceva sempre sorridendo giocosamente.



    Quando era contento mi chiamava sempre Nity, mentre quando era arrabbiato o mi sgridava usava il nome Ananya. Non mi sono mai soffermata sul perché.
    Subito dopo si preparava a ricevere i miei colpi.

    Io ero così felice, all’inizio per me era un gioco, tentavo di colpirlo ma solo per finta: non avrei mai voluto farlo veramente, avevo troppa paura di fargli del male.



    Crescendo invece era diventato per me un modo per sfogare la frustrazione, per lui un modo per tenermi al guinzaglio.

    Se riesci a colpirmi ti prometto che faremo un viaggio nella città vicina!” ripeteva sorridendo.



    Ma non era più il sorriso sincero di quando ero bambina, se mai lo fosse stato, ma di sfida, sarcastico.
    Un sorriso beffardo che mi faceva arrabbiare ancora di più.



    E quando, nonostante tutti i miei sforzi, io non riuscivo a colpirlo, mi guardava compiaciuto ripetendomi che se non riuscivo a colpire lui che era ormai vecchio, come avrei potuto difendermi dagli altri?



    E io, come una stupida, ci cascavo anche.

    Ma ora è diverso e non vedo l’ora di mettermi alla prova con gli altri. Voglio vedere di cosa sono capaci.

    “Beh, credo che i manichini servano a poco, dopotutto i nostri nemici non se ne staranno certo lì impalati a farsi colpire.” dico appoggiandomi a uno dei tanti fantocci di legno presenti nella stanza.



    “Non sarebbe più interessante allenarsi uno contro l’altro?” propongo qunidi ai miei nuovi “amici” estraendo il mio pugnale.



    “Ah, qual è il vostro nome?”



    *il pugnale è Aion Little sword, per i colori lasciate pure quello di default








    myMind | myHands | myLegacy | myCrazyLegacy

  6. #16
    sim audace L'avatar di Mirabell88
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Messaggi
    147
    Potenza Reputazione
    8

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli




    Mi guardo attorno e mi rendo conto di non aver dato retta a due delle mie regole personali, evitare le donne pericolose e mai seguire qualcuno in un luogo dove sono presenti delle armi…


    A quanto pare l’invito non era rivolto solamente a me, ma il gruppo che si è formato in parte non mi dispiace. L’uomo sembra averne prese, visto la sua bella benda, ma questo indica una certa esperienza.


    La donna dagli occhi verdi invece appare fin troppo calma e vigile, per esperienza so che bisogna diffidare da creature simili. In un regno dove la magia è l’arma più temibile, non è un bene inimicarsi femmine rancorose e dal carattere forte.


    La ragazza strana inoltre è del tutto a suo agio, non troppo femminile né troppo decisa mentre propone un allenamento a coppie per poi chiedere una presentazione di gruppo.


    Inutile dire che non è l’ideale, le uniche volte che mi è servito presentarmi è stato quando ho avuto guai ma scuoto le spalle. Almeno ho evitato i salamelecchi dell’altra sala, dubito che chi preferisce una biblioteca a un’armeria ami i discorsi concisi.
    “Rhoan” mi limito a dire, per poi osservare gli altri, ho sempre combattuto da solo e rubato da solo, i ladri non amano allearsi spartire il bottino è sempre un problema.


    Mi guardo attorno e noto una spada con l’elsa intarsiata, carina da trafugare ma inutile nella lotta, preferisco la mia: ferro scuro, elsa semplice, sottile per passare facilmente tra le costone.

  7. #17
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Finalmente il gruppo si anima un po’, ho notato una certa tensione mentre Efrem parlava con loro. Sarà forse la sua recente fama a incutere timore? Possibile che solo a me non faccia questo effetto? Ah già… io sono di parte. Con la coda dell’occhio noto la ragazza pallida e i due senza maglietta andare verso l’armeria di fronte la sala comune, spero per loro facciano solo una seduta di allenamento, non vorrei sentire strani versi passando per la biblioteca. «Andreus che piacere, ti trovo bene…»



    dice Keyra distraendomi da quei pensieri poco consoni alla situazione, mi sorride riconoscendomi fortunatamente. Non me lo sarei mai perdonato. Le voglio bene e non voglio pensare di separarmi da lei, l’impulso di abbracciarla è troppo forte ma queste non sono le circostanze adatte. Magari più tardi in biblioteca se si presenterà l’occasione ci penserò. Keyra comincia a muoversi verso la porta preceduta da me e il tizio parla nuovamente




    «Certo Lady, dopo di te. Ma prima mi scuso con te per la mia mancata presentazione iniziale, volevo cogliere l'occasione della passeggiata per presentarsi a modo. Se per te non ha importanza, non ti preoccupare, tanto lavorando insieme ci conosceremo per forza, ma intanto mi presento anche a questo simpaticone. Io mi chiamo Belial Leviathan. E voi?» non so come interpretare quel “simpaticone” dopotutto a malapena mi conosce, mi volto verso di lui lievemente irritato




    ma sorridendogli ugualmente «Mi chiamo Andreus De Lagun, ex scudiero di Jubert De Lagun e attuale braccio destro di Efrem Targaryus. Molto piacere Sir Leviathan!» mi volto nuovamente indicando loro la biblioteca poco più avanti, nel frattempo i due si scambiano qualche parola e noto un lieve imbarazzo nelle parole di Keyra. Arriviamo finalmente nella sala principale superando la scala a chiocciola, guardo furtivamente all’interno dell’armeria e noto il gruppetto discutere vicino ai manichini, però, si danno da fare. Varco l’entrata e Keyra alle mie spalle sussurra il mio nome meravigliata


    «Ho sempre sognato di entrare in una biblioteca così. Quanti volumi contiene? Chissà quanti segreti sono racchiusi tra le pagine di questi antichi tomi!» sorrido compiaciuto voltandomi verso i miei compagni «Conosci bene la biblioteca? Sai dove si trovano i volumi che parlano della storia di Dohaeris oppure delle varie dinastie che si sono susseguite? Visto che dovrò combattere contro un nemico di cui poco conosco, vorrei avere più informazioni possibili a riguardo prima dell'inizio di una battaglia.» Keyra mi precede con la presentazione della sala, le sorrido e le faccio cenno di sì con il capo «i libri contenuti in questa biblioteca sono stati raccolti per secoli dai monaci di Dohaeris, gli stessi monaci che ora riposano nelle catacombe sopra le nostre teste. La sala è divisa in tre sezioni ognuna delle quali riporta delle specifiche per ogni volume.» dico per poi indicare l’ala sinistra della stanza «di là troverete la parte relativa alla storia antica del regno. Dalle sue origini.» indico poi il lato destro



    «lì invece troverete la sezione riguardante la magia, vi sono antichi volumi e ricettari magici con cui preparare filtri e pozioni. Vi è anche una postazione alchemica per esercitarvi al meglio nella preparazione. Attenti però non vorrei che l’intera struttura prenda fuoco!» dico ridendo liberamente, infine congiungo le braccia come a indicare la sala in cui ci troviamo «infine qui, è riposta la storia del regno partendo dalla creazione del castello fino ai giorni nostri. Fate attenzione però, alcuni libri potrebbero essere non completi o non riportare l’esatta versione dei fatti.» mi avvicino infine a Keyra guardandola negli occhi, «credo sia meglio esercitarci un po’ con la magia. Potrebbe esserci più utile in battaglia al momento!» dico facendole l’occhiolino e sperando che anche Belial mi senta. Mi volto infine raggiungendo l’ala destra della biblioteca, se mi seguiranno indicherò loro alcuni manuali specifici…
    Ultima modifica di SimsKingdom; 25th October 2014 alle 22:14

  8. #18
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel



    Andreus sorride rivolgendosi a me e a Lord Belial, quanto tempo è passato dall’ultima volta che l’ho visto sorridere così? Quando lo fa i suoi occhi verdissimi si illuminano come se ridessero anch’essi , mi è davvero mancato averlo accanto, devo poi ricordarmi di chiedergli come mai è sparito così…lo osservo cercando di cogliere un qualcosa che possa rispondere alla mia domanda, ma l’unica cosa che noto è che sembra compiaciuto del mio commento alla biblioteca. Sorrido.
    Mi guardo attorno spaesata, non perché non abbia mai visto una biblioteca, ma solo perché questa vista dalla mia posizione, sembra essere immensa e non avrei mai pensato che in un posto che da fuori sembra completamente abbandonato a se stesso, si nascondesse tale splendore per i miei occhi. Resto in silenzio contemplando il luogo e, mi perdo nei voli pindarici della mente immaginando cosa si nasconda nei tomi e cercando di capire in quanto tempo sia potuto essere accumulato tale sapere e soprattutto da chi. Forse Efrem? Non mi sembra un tipo dedito alla lettura, mi sembra un tipo piuttosto pratico . Chissà se anche lord Belial si sta ponendo le mie stesse domande. Come se Andreus però leggesse nei miei pensieri, con tono fermo e formale da perfetta guida, inizia a spiegarci un po’ la storia di questa biblioteca e ciò che essa contiene dando risposte anche ai miei precedenti quesiti:



    «I libri contenuti in questa biblioteca sono stati raccolti per secoli dai monaci di Dohaeris, gli stessi monaci che ora riposano nelle catacombe sopra le nostre teste. » Poso lo sguardo su di lui piuttosto incuriosita da tale affermazione. Splendida struttura si, se non fosse giusto per questo piccolo particolare… catacombe sopra la testa…appena mi sarò ambientata mi piacerebbe andare a dare un’occhiata da vicino a ciò che c’è sopra di noi.
    « La sala è divisa in tre sezioni ognuna delle quali riporta delle specifiche per ogni volume… di là troverete la parte relativa alla storia antica del regno. Dalle sue origini»
    Direi che potrebbe essermi utile per capire la cartografia del luogo, non mi sono mai chiesta quanto esteso sia il Regno di Dohaeris, ma ora credo sia una cosa che potrebbe essere presa in considerazione.
    « …lì invece troverete la sezione riguardante la magia, vi sono antichi volumi e ricettari magici con cui preparare filtri e pozioni. »
    Cosa odono le mie lunghe orecchie da elfo!? Antichi volumi per preparare filtri e pozioni!? Questa biblioteca mi sarà più utile di quanto credessi
    «Vi è anche una postazione alchemica per esercitarvi al meglio nella preparazione.. »



    Mi piacerebbe sperimentare un qualcosa , ad esempio delle cure in caso di ferite , degli sciroppi oppure … dei veleni… si sa mai, in battaglia potrebbero sempre servire; già mi sto immaginando gli esperimenti ma ecco che Andreus fa crollare il mio castello: «Attenti però non vorrei che l’intera struttura prenda fuoco!» Ride di gusto. Giusta osservazione che stuzzica il mio hobby preferito però… semmai dovessi sperimentare , terrò bene a mente le sue parole.
    «...infine qui, è riposta la storia del regno partendo dalla creazione del castello fino ai giorni nostri. Fate attenzione però, alcuni libri potrebbero essere non completi o non riportare l’esatta versione dei fatti.»

    Altra cosa molto interessante, di solito i libri incompleti sollevano più interrogativi che risposte. Mentre sto fantasticando ancora sulle potenzialità della biblioteca, vedo nuovamente lo sguardo da folletto di Andreus su di me, i suoi occhi cercano i miei e li trovano, poi esordisce facendomi l’occhiolino in segno di complicità:

    «credo sia meglio esercitarci un po’ con la magia. Potrebbe esserci più utile in battaglia al momento!»
    Esercitarci con la magia? Penso piuttosto sorpresa mentre lo vedo allontanarsi verso l’ala destra della biblioteca dove sono custoditi a suo dire , i libri che parlano di magia.



    Di lui nonostante fossimo amici ho sempre saputo che possedesse magia curativa, altrimenti non sarei qui ora…e so per certo essere un abile combattente, ma non ho mai avuto modo di scontrarmi con lui in qualche “strana” occasione da averlo come rivale, abbasso il viso fissando il pavimento, rifletto; che anche lui possegga una magia offensiva oltre a quella con cui mi ha salvato?
    - Andreus se è così….sorprendimi! - Potrebbe essere un modo come un altro per capire le sue potenzialità nascoste vista l’imminente battaglia, come anche quelle di Lord Belial, anche lui sarà un mago o stregone? Quale sarà la sua magia?
    Lo osservo, dai suoi occhi cremisi potrei pensare alla magia del fuoco, ma non sempre gli occhi corrispondono al reale potere di una persona, anzi…sarei proprio curiosa. Benche personalmente non ami combattere e io lo faccia solo per reale necessità, credo che al momento forse sia la cosa più giusta da fare, i libri possono aspettare, la biblioteca non scappa da qui…almeno spero…mentre la vita potrebbe scivolarmi via da un momento all’altro senza accorgermi, basterebbe un fatale errore di distrazione. Guardo dapprima il Lord al mio fianco e poi con un cenno del capo chiedo gentile :
    « Ti unisci a noi? » detto ciò prendo a muovermi dietro ad Andreus , poi mentre lo sto per raggiungere esordisco chiara:
    « La tua idea Andreus mi piace….a proposito… » faccio una pausa per poi aggiungere gaia sperando che anche Lord Belial mi senta « Ci eserciteremo qui? Perché in caso spero vivamente che non siate allergici alla polvere. »
    Questa volta sono io a ridere di gusto, non credo che i presenti sappiano che tipo di magia io padroneggi, chissà se Andreus sa la magia del mio elemento, non ricordo di averglielo mai detto o mostrato.


    - foto 3 -
    Ultima modifica di DELTAG; 8th November 2014 alle 10:20

  9. #19
    sim dio L'avatar di XxRosy_99xX
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    ~ Oasis Landing ~
    Età
    19
    Messaggi
    3,296
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli


    Lucynda Mellow


    Decido di seguire silenziosamente il gruppo, quando ad un tratto varco la soglia della "famosa" stanza dei combattimenti. Ogni genere di arma è sparso ovunque; al centro sono disposti due scaffali che traboccano di ascie, spade e lance: nulla di esse mi convince, preferisco la mia Tenebris Fulgura. Noto che in un angolino sono presenti due tavoli: in uno c’è un set di archi e frecce…l’arma ideale per un elfo; nell’altro sono presenti due mazzafrusti; per condire il tutto c’è accanto un manichino legnoso. Un’infinità di manichini legnosi, sparsi dappertutto. Sospiro.



    <<Beh, credo che i manichini servano a poco, dopotutto i nostri nemici non se ne staranno certo lì impalati a farsi colpire. Non sarebbe più interessante allenarsi uno contro l’altro?>>

    Ecco la voce di MissCadavere...ottima osservazione.



    <<Beh, questo era scontato>> esclamo con tanta convinzione <<preferisco lottare contro gli umani piuttosto che cazzeggiare con dei fantocci ridicoli.>>

    Osservo per qualche secondo i volti dei presenti uno alla volta, quando ella chiede a tutti noi il proprio nome. Proferisco parola <<Mi chiamo Lucynda. Lucynda Mellow. Appartengo ad un’antica dinastia un tempo assai conosciuta in tutta Dohaeris.>>

    Attendo una risposta degli altri compari, mentre decido di riprendere nuovamente l’iniziativa di rispondere al quesito di MissCadavere.



    <<Mh, che dire. Siamo qui per gli allenamenti, giusto? Allora propongo una lotta corpo a corpo, voglio vedere come se la cava ognuno di voi con la propria arma.>>


    La tanto adorata e lucente spada si materializza tra le mie mani, emanando delle scintille di elettricità oscura. Non per questo l’ho nominata Tenebris Fulgura. Rammento ancora il giorno in cui l’ho ricevuta da mio padre, come se fosse accaduto ieri…



    <<Lucy, aspetta. Ho notato che in queste settimane stai facendo passi da gigante con le arti magiche e tutto il resto, perciò vorrei farti un prezioso dono: questa è l’arma che i Mellow conservarono gelosamente per generazioni e generazioni. Ti è stato assegnato un grande potere, usalo con prudenza!>>

    <<Grazie Padre, è bellissima… non vi deluderò!>>

    Ritorno con il pensiero sulla realtà quando noto con piacere che la donna estrae quel che si può definire il suo mezzo di attacco e difesa: un pugnale.

    <<Chi ha intenzione di battersi contro di me, si faccia avanti il volontario.>>
    concludo stringendo saldamente la spada. Mi riferisco maggiormente a MissCadavere, anche se la domanda è rivolta in generale.



    Tenebris Fulgura ---> Forma dormiente


    Ultima modifica di XxRosy_99xX; 30th November 2014 alle 21:36 Motivo: Aggiunte foto.


  10. #20
    sim dio L'avatar di Akuiyumi
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    2,972
    Potenza Reputazione
    8

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli



    Ananya Nitya Kalpana

    Il ragazzo coi capelli bianchi non deve essere uno che parla molto, si limita a dire il suo nome e ad osservarci.


    <<[...] Lucynda Mellow. Appartengo ad un’antica dinastia un tempo assai conosciuta in tutta Dohaeris. Mh, che dire. Siamo qui per gli allenamenti, giusto? Allora propongo una lotta corpo a corpo, voglio vedere come se la cava ognuno di voi con la propria arma. >>


    Evvai, qualcuno ansioso di mettersi alla prova!
    E a quanto pare possiede anche un’arma interessante, tanto grande quanto oscura. Mi piace, anche se quelle scintille nere mi ricordano tanto gli incantesimi di mio “padre”, Donar.
    Mi chiedo se lei possa avere una qualche conoscenza di quei rituali, o se possa esserci un collegamento tra le due famiglie data “l’antica dinastia”.

    <<Chi ha intenzione di battersi contro di me, si faccia avanti il volontario.>>

    Molto bene, glielo chiederò dopo averla battuta. Sarà sicuramente più propensa a parlare dopo una bella dimostrazione.
    “Non aspettavo altro!” esclamo eccitata. Adoro combattere quasi quanto adoro esplorare.



    Stringo saldamente il pugnale e mi accuccio, poggiando la mano sinistra sul pavimento e “nascondendo” il mio amato Razing Gale dietro la gamba destra.
    Mi scappa una risatina, forse un po’ maligna, ma sono troppo felice.


    Aspetto giusto il tempo perché anche lei si metta in posizione, e parto all’attacco.
    Faccio un balzo verso di lei con l’intenzione di colpirla alla spalla sinistra, naturalmente usando il pugnale nella sua forma assopita: voglio testare le capacità del mio avversario, prima di usare la magia.

    Aion Little Sword - forma dormiente


    *Lucynda che si prepara all'attacco è concordata con Rosy :P

    Ultima modifica di Akuiyumi; 11th November 2014 alle 15:35 Motivo: aggiunta foto


    myMind | myHands | myLegacy | myCrazyLegacy

 

 
Pagina 2 di 221 PrimaPrima 12341252102 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •