Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 35 di 221 PrimaPrima ... 2533343536374585135 ... UltimaUltima
Risultati da 341 a 350 di 2208
  1. #341
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli


    Non mi ero resa conto che Ydirha si era portata dietro i due serprentelli, a quanto pare le ho fatto più un regalo che un dispetto e la cosa non mi dispiace in fin dei conti, odio quando le persone strillano come oche alla vista di piccoli animaletti indifesi come: tarantole, ratti, api, ecc
    Medea accetta l’allenamento, ma non si alza, probabilmente necessita dell’invito scritto… vabbè, prima di uscire noto con la coda dell’occhio la tizia dalla pelle scura e che.cosa.si.è.messa?



    Avrà origini zingare, dovevo immaginarlo, la lettura delle carte sarà il suo asso nella manica, devo fare attenzione… soprattutto a non scoppiare a ridere, non è il momento.


    Arrivata in armeria, noto al mio seguito anche Yadirah e… lui… senza… la… maglietta…. Ok! Daphne non guardarlo!


    Daphne non sbavare! No… no… trattieni quella gocciolina al lato delle labbra… ecco! Con immenso sforzo scollo gli occhi da quel petto così definito ed asciutto che aww… SMETTILA DAPHNE!



    Dicevo… scollo gli occhi da quel pezzo di letame – così va meglio – e mi piazzo in un angolo dell’armeria, quello destro con il viso rivolto all’ingresso, così se qualcuno pensa bene di attaccarmi alle spalle si attacca al piffero. Respiro profondamente e propendo la mano destra in avanti con il palmo aperto, cerco di concentrarmi, cerco di ricordarmi le sensazioni provate negli ultimi giorni quando Pandora si è materializzata, cerco in me quel legame viscerale con l’ascia, la mia ascia… quella che è stata incantata per rispondere alla mia volontà, un vincolo magico che nessuno potrà spezzare. La visualizzo nella sua lunghezza ed interezza, la doppia lama sottile e tagliente, il manico di legno massiccio che si adatta perfettamente al palmo della mia mano. Resto in silenzio, cerco di estraniarmi, non è facile per me, non ci sono mai riuscita se non per una pura botta di culo, cosa che spero si tramuti in una risposta alla mia volontà e con l’esercizio diventerà sempre più automatico. Sento la mano vibrare ed il palmo della mano accusa un peso maggiore, lentamente delle particelle si addensano ed eccola… Pandola, si mostra a me in tutto il suo splendore e con mia grande sorpresa sembra non pensare più così tanto, sarà l’adrenalina che mi circola in corpo o che ormai sto acquistando maggiore padronanza di lei. Afferro l’impugnatura con entrambe le mani e provo qualche movimento rotatorio, ricordo bene gli allenamenti con mio fratello, solo che all’epoca usavo un manico di scopa, decisamente più leggero e meno pericoloso di un’ascia… sempre se non era mamma ad usarla nel farmi la ramanzina.


    Decido di continuare ad allenarmi con Pandora, prima imparerò ad usarla a dovere e prima raggiungerò il mio obiettivo.


    Pandora - ascia in forma dormiente

  2. #342
    sim dio L'avatar di niobe cremisi
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    in un posto sperduto in mezzo alla romagna
    Età
    30
    Messaggi
    5,897
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli

    Yadirha BlackSnow

    Appena entrata in armeria trovo Efrem aspettarmi, mi fa cenno di avvicinarmi e dopo aver posato la parte superiore del suo abito sul tavolo vicino all’ingresso, per poi dirmi di lanciargli la mazza ferrata al petto usando ovviamente la telecinesi.



    Dopo avermi intimato di mirare bene si mette in pozione ed aspetta la mia mossa. Ok va bene, mi devo concentrare se non voglio fare una brutta figura. Guardo la mazza ferrata che si trova sul tavolo, mi concentro e silenziosamente le impartisco l’ordine di sollevarsi dal tavolino fino ad arrivare all’altezza del suo petto, dopo qualche secondo la mazza si alza leggermente, poi a fatica si solleva fino ad arrivare l’altezza giusta.



    Bene fin qui ce l’ho fatta ora però viene la parte difficile, cioè indirizzarla con forza verso al bersaglio. Dopo un respiro profondo mi concentro di nuovo sulla mazza che fluttua su e giù debolmente e dopo aver fatto una giravolta su se stessa si dirige a velocità moderata verso il petto di Efrem, poi all’ultimo la mazza ferrata devia e si conficca nel muro a tutta velocità.



    Mi sbatto una mano sulla faccia… Che figura!
    << Emh mi è partita!>> Dico imbarazzata mentre il mio viso va a fuoco. Cavoli che figura, ero andata bene poi puff! Ne ho perso il controllo…




    *Telecinesi –spostare oggetti o lanciarli con la forza della mente
    Allievo – Nel raggio di 2 metri, può sollevare fino a 100kg di peso

    Ultima modifica di niobe cremisi; 28th March 2015 alle 18:02
    Il mio spazio ricordi --> Crimson Dream
    Per scaricare le mie creazioni -->
    Crimson Door
    e Crimson Store



  3. #343
    sim dio L'avatar di Akuiyumi
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    2,972
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli




    ANANYA

    Ascolto Daphne parlare della promessa sposa e di un’altra.. Charme? Manipolare la mente altrui? Questo non va bene, non va bene affatto! Fortuna che non è toccata a me, almeno per ora.
    Devo assolutamente saperne di più su questo potere, su come difendersi. Ho sempre fatto affidamento sulla mia grande velocità di movimento per schivare o colpire, ma gli attacchi mentali… sono del tutto impreparata, totalmente indifesa, come ho purtroppo potuto notare durante la battaglia.
    Smetto di rimuginare e vedo tutti alzarsi, evidentemente mentre non prestavo attenzione hanno terminato la riunione. Meglio così. Bracco Andreus, prima che decida di andare via anche lui, e gli chiedo di curarmi la mano.
    Se accetterà e lo farà, mi recherò poi in biblioteca per cercare qualche notizia utile.


    myMind | myHands | myLegacy | myCrazyLegacy

  4. #344
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli

    Medea Euripide



    Sto ancora aspettando quando entra un'altra ragazza, la osservo e più che dal bagno pare venuta da fuori, ma non sono affari miei, ora ho ben altro a cui pensare.

    Anche Efrem sembra disinteressarsi di lei «i tuoi problemi intestinali non interessano a nessuno, la prossima volta sei pregata di tenerteli per te.»

    Poi esce dalla stanza sicuramente diretto in Armeria, mi alzo anche io, dopotutto devo allenarmi, domani starò in battaglia... Battaglia, mi mette l'ansia questa parola ma ora non ho tempo di avere paura, devo allenarmi. Seguo quindi il grande capo.

    Entrata in armeria sento subito la voce di Efrem oltre che vederlo. «prova a lanciare con solo la forza della tua mente quella mazza ferrata contro di me!» E si punta addirittura il petto. «Mira bene miraccomando!»

    Ma è matto? E se Yadirha nonostante non abbia la sua esperienza riuscisse nel corpo? Sgrano gli occhi stupiti ma non esprimo a voce alta le mie preoccupazioni, dopotutto Efrem è grande e grosso e spero che sappia badare ai fatti propri.

    Nel frattempo sposto lo sguardo su Daphne facendo qualche passo verso destra in modo da non stare proprio al centro dell'entrata, si sta allenando da sola, ma che fa? Invoca la sua arma? Boh io questi qui proprio non li capisco. A me ora interessa solo allenarmi e se non sbaglio lei si è offerta di farlo con me.

    Mi schiarisco la voce. «Daphne sono pronta» Mentre aspetto la risposta della ragazza osservo Yadirha che usando la telecinesi manda la mazza in direzione del petto di Efrem ma che, purtropo, all'ultimo si conficca addosso alla parete. Accidenti! Era partita molto bene!

  5. #345
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    Dopo un momento di incertezza, la ragazza si avvicina al tavolo e dopo avermi rivolto uno sguardo comincia a guardare la mazza ancora sul tavolo. Mi ricorda un po’ Esperin, quando le facevo da maestro insieme a Drako, ancora ricordo le sue parole quando le bacchettai le dita con un bastoncino che avevo nascosto dietro la sua testa «Ma...cosa? Ahi! Siete sleale, Sir! Mi colpite senza darmi modo di difendermi. Questo... non è giusto! Vi state divertendo vero? Ammettetelo!» urlava ogni volta per poi lanciarmi la prima cosa che le capitava a tiro, con le mani. Era particolarmente fastidiosa ma… simpatica… per quanto possa essere simpatica una principessa in piena crisi ormonale. Sorrido, un sorriso amaro carico di quei momenti che ora mi sembrano lontani, distorti. Quasi dei volgari insulti. Scuoto leggermente la testa ricacciando indietro quei ricordi, quei momenti del mio passato ormai lontano. Guardo Yadirha che nel frattempo è riuscita a sollevare la mazza e a puntarla contro il mio petto, bene, la ragazza impara in fretta. Non ci vorrà mol… «Emh mi è partita!» dice imbarazzata prima di arrossire. Sorrido leggermente guardando la mazza conficcata all’interno della parete, «almeno la forza non ti manca! Devi aggiustare la mira…» mi avvicino di poco e lentamente mi connetto agli oggetti presenti nella stanza, li sento vivi, pulsare nella mia mente uno dopo l’altro, ognuno col proprio peso, la propria forma. Focalizzo mentalmente l’oggetto che mi interessa: la spada qui accanto a me. Mi connetto ad essa e la solleverò facendola volteggiare velocemente prima di avvicinarla velocemente al suo petto. «Morta!» le dirò e dopo essermi avvicinato di un altro passo, afferrerò il manico della spada e la abbasserò facendola penzolare verso il basso. «Riprendiamo, su!» le dirò prima di rimettere nella rastrelliera la spada e riposizionarmi nella stessa posizione di prima «puoi usare tutti gli oggetti in questa stanza, divertiti…» lancio una veloce occhiata a Daphne e Medea, finalmente cominciano a fare qualcosa invece di chiacchierare inutilmente…

    Alterazione e illusione:
    Telecinesi –spostare oggetti o lanciarli con la forza della mente - A piacimento in una vasta area

    *Frase di Esperin concordata con Serenarcc

  6. #346
    sim dio L'avatar di niobe cremisi
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    in un posto sperduto in mezzo alla romagna
    Età
    30
    Messaggi
    5,897
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli

    Yadirha BlackSnow

    Dopo la mia brillante performance Efrem sorride leggermente per poi dirmi «almeno la forza non ti manca! Devi aggiustare la mira…» La cosa mi rallegra visto la pessima figura appena fatta.



    L’uomo si avvicina un poco poi con una velocità sorprendente vedo la spada proprio accanto a lui alzarsi e volteggiare poi velocemente dirigersi verso il mio petto, istintivamente porto le braccia davanti per proteggermi, ma per fortuna l'arma si ferma prima di colpirmi e subito dopo sento la voce di Efrem dirmi
    «Morta!» mi si avvicina ed afferra la spada abbassandola.



    I miei occhi sbriluccicano dall’emozione… Wooow quindi è così che si usa la telecinesi ha un controllo e concentrazione molto elevata, mi devo impegnare davvero intensamente se domani la voglio usare non dico egregiamente, ma almeno in modo semi-decente.
    «Riprendiamo, su!» Mi dice Efrem prima di rimettere a posto la spada e riprendere la sua posizione originaria e dirmi «puoi usare tutti gli oggetti in questa stanza, divertiti…»



    Fantastico ho tutta una stanza a disposizione per perfezionare la mia mira e la mia velocità, ma prima devo fargli qualche domanda per capire un pò meglio il funzionamento di questa tecnica.
    << Come riesci a controllare così bene un oggetto? Per rimanere concentrato e muovere l’oggetto pensi a qualcosa di particolare come un ordine? Io alle volte tendo a pensare troppo e così facendo spesso mi distraggo e spendo energie inutili che potrebbero essere impiegate diversamente...>> Già troppo volte ho fatto errori stupidi facendomi ferire solo per il mio pensare alle volte eccessivo, proprio come è successo con l’allenamento con Daphne se non mi fossi persa nei miei pensieri magari non mi avrebbe colpito alla coscia… Vabbe è inutile rivangare il passato ormai non si può più cambiare ma posso, anzi devo, fare del mio meglio per migliorare e evitare di fare errori stupidi.


    Ultima modifica di niobe cremisi; 28th March 2015 alle 18:06
    Il mio spazio ricordi --> Crimson Dream
    Per scaricare le mie creazioni -->
    Crimson Door
    e Crimson Store



  7. #347
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli


    Pandora è pesante, ma la soddisfazione di riuscire a maneggiarla è tanta, se solo mio padre potesse vedermi, lui che si era fissato con quello stiletto sottile e leggerlo, perché un’ascia “non è da signora”, puah! Forse non si è mai fermato ad osservare per bene sua figlia, altrimenti si sarebbe reso conto che “da signora” non ho nulla, non sono fine ed elegante, non ho modi gentili, ora ho perfino questi capelli da maschio, che francamente inizio ad odiare e questa bella cicatrice in faccia, ora ho tutto della scaricatrice di porto… quindi sì, l’ascia mi sta decisamente a pennello!




    «Daphne sono pronta»



    Alzo lo sguardo, bene… la signorina si è decisa, beh lei sì che ha tanto “da signora” quei bei capelli lunghi dorati, il visino da bambola di porcellana, il fisico asciutto e longilineo, niente cicatrici, niente segni indelebili! Attira la mia attenzione e poi si mette a guardare Yadirha, grosso errore, si sta distraendo senza alzare alcuna guardia, senza mettersi in difesa.



    Non ci penso su due volte, pianto il piede sinistro a terra e mi do la spinta col destro, corro nella sua direzione con tutta la mia velocità come fossi un toro, pronto ad incornare la sua preda



    ci separano pochi metri e quando le sarò vicina tenterò una testata dritta all’altezza dello stomaco, così non solo accuserà un dolore tanto forte da toglierle il fiato, ma farò in modo da farla cascare all’indietro col sedere a terra ed è allora che le punterò l’ascia dritta alla gola, le dirò “Ho la tua completa attenzione, ora?” Non affonderò il colpo, se tutto andrà come previsto ritrarrò l’arma, in modo che possa alzarsi e farmi vedere di che pasta è fatta.

    Pandora - ascia in forma dormiente

  8. #348
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Che cosa ho combinato? Il tono di Efrem era troppo serio, toppo atono perfino per me. Mi sento sprofondare in un baratro di vergogna, non oso alzare gli occhi dal tavolo, non ho il coraggio di sostenere il suo sguardo, forza Andreus, un po’ di autocontrollo, non puoi fare così ogniqualvolta ti prendi una sbornia. Alzo appena gli occhi, giusto in tempo per scorgere la figura di Daphne avvolta da dei corti abiti scuri. Cerco il suo sguardo, voglio risposte e lei è forse l’unica che può darmele. La ragazza rivolge un rapido saluto ai presenti e si accomoda accanto ad Ananya, non vuole parlarmi, forse per imbarazzo, forse mi odia, forse entrambi, oh dei che situazione. Riabbasso gli occhi evitando di posarli sulla figura imponente di Efrem e comincio a torturami le dita, le aggroviglio tra di loro attorcigliandovi pezzi di tessuto della casacca o della cinta chiara che mi cinge i fianchi. Non faccio più caso a ciò che mi circonda, mi sento patetico, stupido e inutile. A malapena riesco a rispondere alla richiesta di Ananya, la mia risposta era quasi automatica e non ho nemmeno fatto caso a cosa si riferiva, vabbè, più tardi lo scoprirò. «Keyra è a riposo nella sua stanza e… come avete potuto constatare voi stesse, non si sentiva molto bene.» diamine, cosa le sarà successo? Magari più tardi andrò a vedere se ha bisogno, ora la cosa qui dentro sembra importante, non posso saltarla… o Efrem mi uccide. Oh beh, tanto lo farà più tardi comunque. Perfetto, sto cominciando a pensare come un condannato a morte. Smettila Andreus, così non risolvi nulla, mi gratto per un attivo la testa con forza, sto diventando paranoico e no, tutto ciò non va bene. Dunque, ripercorriamo quello che ho fatto: ho curato Medea, ho cominciato a sbevazzare come un maniscalco in taverna, poi sono uscito fuori e… poi? Diamine! Non ricordo più nulla, dannato idromele. L’ultima cosa che ricordo è il mio risveglio nel mio letto, in boxer, mentre stringo una tetta di Efrem… no, era di Daphne, credevo fosse Efrem, beh oddio, i suoi pettorali possono essere paragonati a un seno? Ma no, quelli non erano i suoi pettorali, era il seno di Daphne. Vabbè, ma non vuol dire che io abbia fatto qualcosa con lei… no? Comincio a muovere freneticamente i piedi. Ma un momento… 1… 2… 3… quel piede non è mio. Seguo con gli occhi la gamba fin quando il tavolo non oscura il resto. Ma è Efrem! Oh dei, ha notato che sono sovrappensiero. Mi sento così idiota al momento, mi sto preoccupando troppo. Calmati Andreus, respira, o almeno ricordati come si fa. Sussulto quando il suo piede si posa sui miei, mi calmo leggermente e prendo ad ascoltare il resto del discorso «è la grande vallata delle rose eterne dove i cespugli di rose non appassiscono e non nascono con nuovi boccioli. Nella vallata risplende lo scheletro dell’ultimo drago, morto prima della fondazione del regno.» ma sta parlando di Franthalia? Papà ha sempre raccontato a me e Cassandra come in quel luogo il tempo pare essersi fermato. Mi sono sempre chiesto che succederebbe se recidessi una delle rose. Continuerebbe a vivere in eterno? O marcirebbe all’istante recuperando in un attimo tutti i secoli in cui è vissuta così, bella ed eterna? Il ragazzo annuncia poi due nuove guerriere per quel campo, Yadirha e Medea, per poi chiedere, con la sua solita acidità da latte andato a male, se qualcuno di noi ha delle domande. Una io l’avrei, ovvero: puoi ripetere da “molto bene” a “è la grande vallata”? Penso che mi farebbe fuori all’istante, anche se sono io a chiedere. Rimango quindi in religioso silenzio e ascolto le voci degli altri, Yadirha è la prima a parlare, domanda qualche informazione sulle altre fazioni e se Efrem può farle da insegnante. Il ragazzo prende a rispondere elencando alcuni elementi dell’esercito reale, mia sorella e l’uomo che l’accompagnava, questo aiden Urthadar, non mi pare di averlo mai visto, ho passato troppo tempo con papà, come suo scudiero personale. Altri nomi come quello della principessa o di una ex ancella della regina mi sembrano più familiari, la principessa, oltre al fatto della notorietà dovuta al suo rango nobiliare, mi è parso di vederla durante i suoi allenamenti con il Primo Cavaliere, Drako o con Efrem stesso. Ma è proprio quando lui nomina nuovamente Ryuk che decido di guardarlo in volto, il suo visoè una maschera carica di rabbia, di odio verso quel mostro. Voglio capire meglio questa sua voglia di vendetta e otterrò questa informazione, che gli piaccia o no… no, ok non con questo tono e atteggiamento però. So benissimo che con la testaccia di legno che si ritrova, non gli tirerei fuori nemmeno una sillaba. Devo solo capire come. Yadirha fa pure, poi, una domanda ad Ananya riguardo agli attacchi mentali che li stessa ha citato poc’anzi, domanda alla quale però non risponde. Bah, chi la capisce è bravo. Daphne aggiunge qualche parola in più a ciò che ha detto Efrem dissipando i dubbi sulla attuale regina Lumen e sulla futura regina Alinor Waters. Subito dopo, sia lei che Yadirha invitano Medea ad allenarsi ottenendo entrambe un sì come risposta. «Stitichezza imprevista.» urla Lucynda palesandosi. La delicatezza e la riservatezza fatte persona. Si mette a sedere imitando il capo posizionando le gambe sul tavolo. Osservo i suoi abiti, non capisco… il… criterio con cui ha scelto quella… composizione astratta. È stranamente ipnotica. Il ragazzo esce quindi fuori dalla sala decretando quindi la fine della riunione, si avvicina all’ultima arrivata e la rimprovera con quel suo tono inquietante e senza emozione. Credo proprio che sia parecchio stressato. Ho paura di ciò che potrebbe combinare in allenamento, mi dispiace per le ragazze. Mi alzo finalmente, ho bisogno di calmarmi, se devo parlare con lui, almeno uno dei due deve essere lucido mentalmente… bene, spero che l’allenamento lo faccia sfogare e calmare. No Andreus, così non andiamo da nessuna parte. Sto per uscire dalla sala quando Ananya mi si piazza davanti mostrandomi una mano ustionata che richiede le mie cure. Ma… dov’è il “per favore”? Cosa sono un unguento che usi e getti quando vuoi? Dei, la sto odiando, questo suo modo di fare e di imporsi mi infastidisce e non poco. Ok, inspira respira, un problema alla volta. «Un “per favore” o un “grazie” ogni tanto non guasterebbe, lo sai vero?» le dico alzando un sopracciglio. Tendo poi la mano verso la sua e richiamo mentalmente il mio potere rigenerativo, la testa riprende a martellarmi ma non ci bado, lentamente quel calore piacevole e familiare si manifesta nel mio palmo con la sua luce candida e morbida che investe la sua mano. Lentamente la vedo guarire fino a quando non riacquista quel colorito bianco cadaverico che contraddistingue la ragazza. Una volta che la luce sparisce «bene, la prossima volta non giocare troppo vicino alla fornace.» dico con un sorriso sarcastico, poi mi volto anche verso Lucynda ancora seduta al tavolo. «Se avete bisogno di me, mi trovate in biblioteca…» spero di no. Detto ciò mi dirigo al piano, nell’armeria noto che gli allenamenti sono già cominciati, avvampo non appena i miei occhi si posano sul torso nudo di Efrem. Distolgo lo sguardo onde evitare reazioni strane… mie. Arrivato in biblioteca, giro subito verso la zona a sinistra, quella con l’antica storia del regno e mi rintano nella nicchia tra le due librerie, mi siedo a terra in quell’angolo e afferro il primo libro che mi capita a tiro “il culto dei draghi”. Bello pesante, ma vabbè, qualsiasi libro ora sarebbe perfetto per distrarmi e calmarmi al meglio…

    Difesa e recupero:
    Rigenerazione: Avviene tramite tocco (Esperto) - Rigenera ferite di media entità (ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento)

  9. #349
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli

    Grazie all'intervento di Andreus, Ananya recupera tutta la costituzione

  10. #350
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    La ragazza mi guarda estasiata come un bambino che assiste per la prima volta ad uno spettacolo di marionette, perfetto, è questo lo spirito giusto. Non lasciarsi scoraggiare dalla prima difficoltà e continuare a provare. La storia della mia vita quindi. Prova e fallisci, prova e fallisci, ma l’unico vero fallimento è quando smetti di provare. La guardo col sorriso sulle labbra, un sorriso orgoglioso, finalmente vedo una speranza in questa ragazza, ha bisogno di imparare come destreggiarsi in questo mondo che non è il suo, conoscere un po’ della storia che si è persa negli anni. Ma vabbè, tutto a suo tempo, ora, la cosa fondamentale è che sia preparata al meglio per domani. Non voglio soldati inesperti tra le mie fila, non ne ho bisogno. «Come riesci a controllare così bene un oggetto? Per rimanere concentrato e muovere l’oggetto pensi a qualcosa di particolare come un ordine? Io alle volte tendo a pensare troppo e così facendo spesso mi distraggo e spendo energie inutili che potrebbero essere impiegate diversamente...» mi domanda dubbiosa, in effetti non c’è una risposta, ogni mente è totalmente differente dall’altra, nessuna lavora allo stesso modo. Sto per rispondere quando alle sue spalle scorgo la figura di Andreus, mi fa strano vederlo così, silenzioso e evitante. Che cosa gli avrò fatto? Che abbia capito qualcosa? Ditemi di no, vi prego, non potrei sopportarlo, non da lui. Il ragazzo poi svolta verso la biblioteca e io torno con gli occhi su Yadirha fingendo, con quel cambio di sguardi, un tentativo di formulare una risposta. «Dunque, come già saprai, ogni mente non è uguale a un’altra… quindi non c’è un metodo preciso su cui basarsi ma ci sono alcuni consigli su cui puoi fare affidamento quando devi usare questa tecnica: primo, non pensare a nulla, svuotare la mente aiuta molto. Secondo: focalizza solo l’oggetto che ti interessa, ignora il resto, hai scelto una spada? Bene, rimani concentrata solo su quella. La direzione o il movimento da impartire all’oggetto poi vengono da soli, basta solo pensare il movimento e quello verrà da se.» mi poto un dito alla testa ticchettando leggermente sulla tempia «è tutto qui, nella tua testa…» abbasso quindi il braccio e mi rimetto in posizione guardandola con quel sorriso di sfida… «avanti, riproviamo... stupiscimi!» le dico strizzandole un occhio…

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •