Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 53 di 221 PrimaPrima ... 343515253545563103153 ... UltimaUltima
Risultati da 521 a 530 di 2208
  1. #521
    sim dio L'avatar di niobe cremisi
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    in un posto sperduto in mezzo alla romagna
    Età
    30
    Messaggi
    5,897
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Yadirha BlackSnow

    <Ma ti senti quando parli? A me sembra di no visto che dalle tue parole ho visto una bamboccia che gioca a fare la guerriera. E no, come fabbro, non sono mai stato addestrato ma so cavarmela con le armi visto che erano il mio pane quotidiano!>>.
    Il fabbro è forse la persona più arrogante e maleducata che io abbia mai incontrato, credo che non riesca bene a comprendere ciò che gli dice la gente, e come potrebbe infondo ha avuto un istruzione degna di un fabbro! Già perchè lui sarà pure bravo nel suo lavoro e non metto in dubbio che sappia tenere un arma in mano, ma saperla usare è un altro discorso. Mentre parla lo guardo inespressiva quest’uomo mi inizia a stufare e davvero molto <<Ora, signorina so tutto io, sono un'estranea alle vicende e la guerra non mi tocca, ho un consiglio spassionato: SVEGLIATI! Perché se davvero ci tieni a tenere la tua testolina attaccata al collo ti direi di cominciare ad usarla per ragionare prima di dare fiato alla bocca: ti ricordo che Efrem è il tuo capo e lui non deve rispondere delle sue azioni proprio a niente e nessuno!>>. Già questa guerra non mi tocca non so nemmeno il motivo di questa che l’ha scatenata e nemmeno mi interessa, io sono qui soltanto perchè mio padre ha accettato l’alleanza momentanea con Efrem e basta. Io non sono un abitante di Dohearis e sinceramente voglio soltanto avere la mia vendetta e basta, tutto il resto non mi importa. <<Ancora con Efrem e basta lui è il mio capo, è il capo di tutti qui e questo non si discute, e proprio per questo deve valutare le cause e conseguenze di ciò che fa e mi sembra il minimo. Una semplice aura non mi farà di certo perdere la mia fedeltà verso di lui. Non è così facile farmi cambiare idea su qualcuno.>> La mie parole sono dette al vento visto che l’uomo se ne va ignorando tutto e tutti ma trovando il tempo di rispondere male ad Ananya, bah che tipo.
    Così poi mi rivolgo a Daphne per spiegarle ognuno ha le proprie credenze e che questo non può cambiare e poi dopo aver aspettato una risposta che non è mai arrivata raccatto le mie cose mi incammino verso la mia camera ma vengo bloccata dalla voce urlante di Efrem che ci chiama per una riunione, così sbuffando vado nella mia stanza ad appoggiare con cura le cose che ho preso per poi avviarmi verso la sala comune.
    Arrivata lì vedo che sono già arrivati il fabbro e la signorina, Lucynda che finalmente si è svegliata, Andreus e ovviamente Efrem, e con loro c’è una giovane donna dai capelli biondicci, chissà chi è? Speriamo che questa donna abbia una apertura mentale più sviluppata dei due rompiscatole.
    Mi siedo accanto a Lucynda e la guardo << Come stai Lucynda?>> Le chiedo interessata e lei prontalmente mi risponde <<Direi che non sono in punto di morte, perciò si va avanti.>>
    Bene sono felice, non ho mai parlato molto con lei non ne ho avuto l’occasione ma mi sembra una donna tosta.
    << Bene!>> Poi la mia attenzione si sposta su Efrem, lo guardo come per dire - Hai visto mi sto impegando ad eseguire il tuo ordine, ho cercato di interessarmi hai miei compagni-
    Chissà se il fabbro e la signorina sono già andati a lamentarsi dal capo, ma speriamo che per oggi mi lascino un pò di tregua sono stanga e vorrei andare a dormire...

    *Risposta di Lucynda concordata con rosy.
    Il mio spazio ricordi --> Crimson Dream
    Per scaricare le mie creazioni -->
    Crimson Door
    e Crimson Store



  2. #522
    sim dio L'avatar di Akuiyumi
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    2,972
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli




    ANANYA

    Un urlo mi interrompe proprio mentre sto per addentare il formaggio, facendomi sussultare e cadere di mano tutto quanto. Per fortuna avevo appoggiato il piatto sulle gambe, o sarebbe finito tutto per terra.
    Keyra sembra essersi svegliata, e non appena mi vede si scusa, chiedendomi se mi ha spaventato. «Cavolo, mi hai fatto prendere un colpo!» le rispondo serena, forse un po’ esagerando, ma senza alcun tipo di rancore. Dopotutto se uno è malato è malato.
    «...sei stata tu a portarmi qui? Se si …grazie…» «Sì sono stata io. Non potevo certo lasciare che una delle poche persone con un po’ di cervello restasse lì, in mezzo a quella manica di ubriaconi, soprattutto...» forse non dovrei dirlo… dovrei? chi se ne frega, se l’è cercata «...dopo che Daphne ti ha ignorata totalmente, arrivando a passarti sopra calpestandoti, pur di arrivare a bere da una stupida bottiglia di.. liquore, o qualsiasi altra cosa ci fosse lì dentro.»
    Vedo che si sta un po’ riprendendo, e sta bramando del cibo. Sto per porgerle il piatto per darle la sua parte, ma sento l’ennesimo urlo, questa volta provenire da mister cuore d’oro. L’ennesima riunione. Sbuffo visibilmente infastidita.
    Spero sarà la volta di Daphne cara. Oh, che bello, dovrò offrirle qualcos’altro da bere, senza dubbio. Magari qualcosa di più potente, come un sonnifero, o dell’acqua non potabile.
    Keyra mi riporta alla realtà, chiedendomi di aiutarla ad arrivare alla sala riunioni. Acconsento e passo il suo braccio sulla mia spalla, e insieme ci dirigiamo verso la stanza designata.
    Arriviamo e noto che sono praticamente già tutti qui, a quanto pare siamo gli ultimi arrivati. Mi dirigo verso una sedia e aiuto Keyra a sedersi, mentre nel frattempo l’occhio mi cade su una nuova tizia. Alzo gli occhi al soffitto, sbuffo leggermente, e poi mi siedo pure io, di fianco a Keyra. Ora vediamo cosa avrà da dire.


    myMind | myHands | myLegacy | myCrazyLegacy

  3. #523
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Anne Targaryus

    Mi incammino con Andreus verso l'edificio, mentre Efrem spalanca il portone, il quale emette un tetro cigolio. Scosta una una bara da una parete, seguo i due guardandomi di tanto in tanto intorno, affascinata. Andreus mi è vicino, Efry è poco più avanti a noi. Giunti davanti una rampa di scale, un ragazzo (carino) con una notevole chiazza rossa sul volto chiede qualcosa ad Efrem. Mio cugino sembra rispondergli per poi prender fiato e ordinare a tutti di radunarsi nella sala comune, urlando a squarciagola dalla tromba delle scale. Seguo i due, non vorrei perdermi, questo posto sembra un labirinto. Arrivati nella sala mi siedo, alla mia sinistra c'è Efrem, mentre alla mia destra Andreus. Piano piano la stanza comincia a riempirsi, mi volto verso Efrem per sorridergli quando noto una brutta ferita su suo volto. Dei, cosa gli è successo? <<Cosa è accadut->> faccio per chiedere ad Andreus, sottovoce, quando una ragazza dai capelli corvini mi interrompe. “Benvenuta Cara, non so chi sei ma sei la ben accetta, considera casa tua questo rifugio, puoi prendere i miei abiti o sfogare le tue repressioni su di me, il mio nome e Daphne comunque.” mi sorride, stringendomi la mano. <<Piacere mio Daphne, io sono Anne, la cugina di Efrem. Grazie per il "cara" e soprattutto per l'accoglienza, davvero.>> rispondo, voltandomi leggermente dalla sua parte e sfoggiando un sorriso sincero. Noto un leggero sarcasmo nelle sue parole, ma poco mi importa. Sento l'affinità di razza, dev'essere anche lei un elfo, e la trovo anche una tipa interessante. Deve avere un bel caratterino... mi piace. E' l'unica dopo Andreus che si è degnata di presentarsi, almeno, senza squadrarmi con fare indagatore.
    Altre persone arrivano e prendono posto, alcuni mi guardano di sfuggita e non sembrano felici di vedermi. Ciò non mi tange, sono comunque felice di essere qui, con Efrem e con un tetto sotto la testa.... l'integrarmi o meno per adesso è il mio ultimo pensiero. Mi guardo intorno, sorridendo serena, e noto con piacere che Efrem è circondato da gente di etnie variegate. Una tipa in particolare, quella sottospecie di lucertolone... chissà da dove viene!
    Rimango seduta, aspettando l'intervento di Efrem.
    Le presentazioni le tengo per dopo la riunione, anche se a parer mio sarà difficile farseli amici questi qui.
    Chissà cos'è successo ad Efrem, quella ferita non mi piace per niente... uhm...
    Ultima modifica di mettiu; 19th May 2015 alle 19:23

  4. #524
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel



    Con l’aiuto di Ananya riesco a raggiungere la sala riunioni, la testa continua a martellare come se qualcuno dall’interno cercasse di uscire… avrei anche dovuto portarmi qualcosa di caldo da mettermi addosso, questi brividi che mi colgono non accennano a diminuire, ma forse un po’ di riposo mi ha fatto bene…la febbre c’è ancora, la sento ma è meno bruciante…potrei chiamare il mio vento per abbassare di un po’ la temperatura grazie al mio scudo, ma qualcosa mi dice che non sarebbe ne una buona idea, ne cosa gradita, soprattutto dai presenti che potrebbero comunque risentirne.

    Ananya gentilmente mi aiuta anche a prendere posto per poi sedersi accanto a me…
    <<Tutto bene ?>> Mi rivolgo a lei con fare amichevole per poi cercare il suo sguardo, deve per forza esserle successo qualcosa, non è da lei comportarsi così, ma la cosa mi fa piacere…
    <<Grazie anche per l’aiuto…iniziò già a sentirmi meglio…>> mento con un sorriso e ancora le gote arrosate per la febbre, ma non voglio che ne lei ne altri si preoccupino troppo per me.
    - Passerà, è solo stanchezza ne sono consapevole, più tardo mi preparerò un bel decotto. -
    A quanto pare siamole ultime ad aver preso posto , sposto il viso da lei e squadro i volti dei presenti uno ad uno e, noto con mio grande stupore che siamo uno in più contando Shayla e Markus, già…vi è una nuova ragazza seduta accanto ad Efrem …capelli lunghi e biondi, sembra molto giovane…che sia la figlia di Efrem? Non mi sembra lui abbia un’età per essere già padre…a proposito, a dire il vero non so nemmeno quanti anni abbia…
    “Benvenuta Cara, non so chi sei ma sei la ben accetta, considera casa tua questo rifugio, puoi prendere i miei abiti o sfogare le tue repressioni su di me, il mio nome e Daphne comunque.”
    Soffoco un sorriso alle parole di Daphne, rimembrando la discussione di poco prima in infermeria.
    <<Piacere mio Daphne, io sono Anne, la cugina di Efrem. Grazie per il "cara" e soprattutto per l'accoglienza, davvero.>> la sua voce riecheggia cristallina tra le pareti
    - La cugina di Efrem, pensa un po’…e come fa un tipo del genere ad avere una cugina tanto carina? –
    La guardo consapevole che io non sia l’unica ad averle rivolto sguardo indagatore, mi appoggio con i gomiti sul tavolo e vi appoggio la guancia piegandomi di lato verso di lei…
    <<Daphne esagera sempre con il sarcasmo…a proposito, non sono un tappeto…>> sorrido in direzione della brunetta sperando che capisca a cosa mi riferisco, per poi ritornare su Anne:
    <<Piacere di conoscerti, il mio nome è …Keyra…>>
    Lo pronuncio titubante, divengo seria, tormentata il peso di questa verità che mi porto dentro diviene ogni giorno più pesante, avrei voluto parlarne con Andreus quel giorno dopo la vittoria di Solumquae, ma poi non ho più avuto occasione, chissà se Efrem chiederà in questa sala il motivo del mio allontanamento e, chi ho incontrato al Glados….se dovesse farlo…cosa dirò?
    Fisso ora un punto nel tavolo di grezzo legno davanti a me mentre numerosi pensieri pensieri senza fine affollano la mia mente ….
    Ultima modifica di DELTAG; 19th May 2015 alle 16:10

  5. #525
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    Lentamente la sala si riempie con tutti i guerrieri, Anne si stringe tra me e Andreus. Mi fa piacere che abbia scelto di sedersi qui accanto a me, almeno non dovrò tenere d’occhio eventuali attacchi sottobanco da parte di qualcuno di loro. Preferirei affrontare questa riunione con molta calma, altrimenti non ne ricaviamo nulla e le mie parole saranno solo l’ennesimo discorso buttato al vento. Entrando, tutti osservano di sottecchi Anne, squadrandola in silenzio prima di sedersi, solo Daphne si presenta a lei con non tanta velata ironia «Benvenuta Cara, non so chi sei ma sei la ben accetta, considera casa tua questo rifugio, puoi prendere i miei abiti o sfogare le tue repressioni su di me, il mio nome è Daphne comunque.» non mi interessa, anche perché Anne sa benissimo cavarsela da sola in queste circostanze. A presentarsi poi è Keyra che rivolge all’altra una sottospecie di frecciatina. Cosa diamine è successo in quella stanza? Possibile che non mi possa allontanare due minuti? Spero solo di non dover ricorrere nuovamente alla simbiosi. Attendo che tutti prendano posto prima di cominciare, penso che se ne staranno buoni almeno per ora, se avessero voluto attaccarmi l’avrebbero fatto prima di entrare. «Scusate se ho interrotto il vostro rientro, capisco che siete stanche e magari avrete voglia di riposare, ma la prossima battaglia è alle porte e non possiamo perdere altro tempo…» alterno lo sguardo su Yadirha e Medea prima di continuare «il prossimo bersaglio è l’Auspex. Per chi non lo conoscesse è l’antico luogo sacro dove i maghi si radunano annualmente per offrire i loro doni alla dea Saraswaty… qui viene proclamato anche il successore del Gran Maestro dei maghi, che attualmente è il nostro caro e amato Re Rickard.» faccio una pausa sorridendo e guardando i presenti «la mia scelta è ricaduta su Daphne e…» guardo l’altra ragazza «Keyra, te la senti di scendere nuovamente in battaglia?» la osservo bene in volto, sembra stare male. «Ho scelto voi due perché siete due delle guerriere più forti qui dentro, i nuovi…» li indico con lo sguardo includendovi anche Anne, ho paura per lei, ma non mi tirerò indietro dall’addestrarla al meglio. «Ho bisogno prima di osservarli e, eventualmente, migliorare le loro capacità in allenamento.» non ho dubbi sulla loro voglia di combattere, ma un abile soldato non si misura solo dalla passione che ci mette nel sollevare una spada. «A proposito dei nuovi arrivati, per il momento dovrete dividere la stanza con qualcuno dei presenti. Anne…» guardo la ragazzina cercando i suoi occhi «tu dormirai con me, non dovrebbe essere un problema per te, giusto?» la ragazza mi sorride ricambiando il mio sguardo «Nessun problema, assolutamente» torniamo poi con gli occhi sui presenti «Markus, per ovvi motivi tu dividerai la stanza con Andreus.» quest’ultimo mi osserva stupito prima di rispondere «anche per me nessun problema…» bene. Guardo poi l’ultima ragazza «Shayla, per tua fortuna il rifugio è pieno di donne, hai già fatto la conoscenza di Daphne... ma scegli tu con chi dividere la stanza, a patto ovviamente che quest’ultima sia d’accordo.» finisco il mio discorso e mi metto comodo sulla sedia mettendo le braccia dietro la testa e distendendo le gambe sotto il tavolo «se avete domande o problemi… non fatevi problemi a parlare…» termino con un ghigno sperando che capiscano a cosa mi riferisco in particolare, questa riunione si rivelerà piuttosto lunga stavolta…

    *Frase e azioni di Anne, concordate con Mettiu

  6. #526
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Medea Euripide




    Noto che Shayla mi ha seguita fino alla sala comune, ops, giustamente non sapeva dove andare da sola, la stanchezza non mi ci ha fatto pensare. Va be’ poco male, per fortuna è sveglia, almeno sembra, e ci ha pensato da sola a trovare il modo di venire.
    Mi soffermo a guardare l’ultima arrivata, faccio per presentarmi ma Daphne mi anticipa, anche se le sue parole grondano sarcasmo.
    “Benvenuta Cara, non so chi sei ma sei la ben accetta, considera casa tua questo rifugio, puoi prendere i miei abiti o sfogare le tue repressioni su di me, il mio nome e Daphne comunque.”
    Nel silenzio penso al perché Efrem ci ha convocati senza dare a me ed a Yadirha il tempo di riposare. Questo mi fa pensare che sicuramente è una cosa importante, o almeno lo spero.
    Forse vorrà spiegarci il motivo per il quale ha usato la simbiosi su di noi… mmm… conoscendolo non credo, non è tipo da dare spiegazioni non richieste, a volte non le dà nemmeno quando sono richieste. Storco il naso.
    Guardando verso la porta vedo Lucynda che si è svegliata, chissà se il merito è il mio… non le domando nulla perché lo fa Yadirha e lei risponde con il suo solito modo “carino”.
    Faccio scorrere lo sguardo sui presenti fino a fermarmi sull’ultima arrivata, forse è il caso che mi presenti anche io.



    <<Ciao, io sono Medea>> Mi sforzo di abbozzare un mezzo sorriso ma sicuramente non riesco nel mio intento data la stanchezza, ma va be’, io ci ho provato.
    Ogni tanto lancio uno sguardo in direzione del grande capo…
    Sento quindi la voce di Keyra e la osservo, non sembra stare bene… cerco il suo sguardo.
    <<Come stai?>> Le chiedo semplicemente.
    Quando finalmente Efrem si decide a parlare lo guardo ascoltandolo attentamente.
    «Scusate se ho interrotto il vostro rientro, capisco che siete stanche e magari avrete voglia di riposare, ma la prossima battaglia è alle porte e non possiamo perdere altro tempo…»
    Strano, si è scusato… mi devo preoccupare? Perché in genere non lo fa. Non indugio oltre in pensieri perché sento la parola “battaglia”, ovviamente la guerra non si ferma perché io non dormo da più di 24 ore…
    Faccio un cenno di assenso verso Efrem come a dire che ho capito ed accettato le sue “scuse”.
    «il prossimo bersaglio è l’Auspex. Per chi non lo conoscesse è l’antico luogo sacro dove i maghi si radunano annualmente per offrire i loro doni alla dea Saraswaty… qui viene proclamato anche il successore del Gran Maestro dei maghi, che attualmente è il nostro caro e amato Re Rickard.» faccio una pausa sorridendo e guardando i presenti «la mia scelta è ricaduta su Daphne e…»
    L’Auspex… ne ho sentito parlare quando ero a corte dopotutto la Principessa è una maga anche se poi non mi sono mai interessata più di tanto a quel luogo.
    Il suo guardo si sposta verso Keyra «Keyra, te la senti di scendere nuovamente in battaglia? … Ho scelto voi due perché siete due delle guerriere più forti qui dentro, i nuovi…»
    Si è accorto anche che lei non sta tanto bene, che il grande capo stia migliorando?
    Comunque sono d’accordo, Daphne e Keyra sono davvero le più forti dopo lui ed Andreus, chissà se riusciremo a portare a casa un’altra vittoria.
    Certo Keyra non sta benissimo…
    Ascolto poi quello che dice poi… mmm… giustamente le stanze sono tutte occupate quindi è ovvio che dovremo stringerci un po’.
    Guardo poi Shayla, chissà con chi deciderà di dormire…
    Vorrei chiedere ad Efrem il perché ha usato la simbiosi su di noi, ma non è difficile capirlo, quindi evito di parlare e di passare per una stupida...
    Ultima modifica di Lilla_20; 28th May 2015 alle 18:18

  7. #527
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Shayla Bolton


    Rapidamente gli altri raggiungono la sala riunioni, Daphne si presenta alla ragazzina col suo solito modo di approcciarsi alle persone che di certo non deve far bene alla sua vita sociale. A suo seguito entra anche Keyra, che ironizza sul fatto che l'altra l'abbia trattata come un tappeto. Poi finalmente tutti fanno silenzio, ed Efrem inizia il suo discorso che spero sia molto breve. Si scusa per averle interrotte e per non aver permesso alle combattenti di riposare, adducendo come motivazione l'avvicinarsi della prossima battaglia. Scommetti che se la prenderanno anche per questo, definendola una scusa ed una mancanza di rispetto? Ci punterei cinque valirye...se le avessi. Anzi no, che me ne frega? Parla dell'Auspex, il ritrovo di quei maghetti della luce che sotto le lenzuola non sono poi tanto meno perversi degli stregoni o degli elfi, ed annuncia di voler far scendere in campo Daphne e Keyra. La seconda pare abbia già combattuto, la prima quindi suppongo di no. Parla parla ed ancora è vergine di una battaglia vera? Mah. Le reputa le più forti, e questo devo riconoscerlo, sembra sapere il fatto suo... potrei allenarmi con lei, sperando che non si ammazzi prima da sola per dimostrarmi di non aver paura di morire. Dice di voler osservare noi nuovi in allenamento prima di farci combattere. Sono d'accordo, pienamente d'accordo, non mi sento pronta a combattere. Una cosa è difendersi da dei pervertiti maniaci ubriachi... una cosa è combattere davvero.
    «A proposito dei nuovi arrivati, per il momento dovrete dividere la stanza con qualcuno dei presenti.»



    Ecco, ci mancava solo questa, dividere la stanza con una di queste isteriche. O forse... potrei dormire da lui, infondo non sarebbe la prima volta e la cosa potrebbe rivelarsi piacevole per entrambi, come un tempo. Ma no... Efrem vuole con sè la ragazzina, che dice di essere sua cugina, pazienza. Markus viene relegato con l'unico maschio del convento, il mio carissimo guaritore, il quale accetta di buon grado.



    Ma guarda te che sfiga, solo tre uomini e per di più squattrinati! «Shayla, per tua fortuna il rifugio è pieno di donne, hai già fatto la conoscenza di Daphne... ma scegli tu con chi dividere la stanza, a patto ovviamente che quest’ultima sia d’accordo.». Oh ma che carino! Dormendo con questa potrei ritrovarmi un'ascia puntata al collo nel cuore della notte, che spasso! Comunque sempre meglio di ritrovarmi davanti la ragazza con la pelle di serpente o la donna cadaverica, potrei prendermi un infarto! Vabbè... una stanza vale l'altra, tanto non sono abituata a dormire molto nel mio letto. <<Per me va bene>> esclamo, atona, guardandola poi in faccia per sapere la sua risposta.



    «se avete domande o problemi… non fatevi problemi a parlare…» chiede poi Efrem, con un ghigno stampato in faccia .



    <<Io ho una richiesta>> voglio dormire con un uomo...ah no, non era questa <<Vorrei un riassunto di quanto appreso finora sulle fazioni nemiche. Razze, elementi, poteri, gradi, nomi. Conosco bene l'armatura dei reali>> facevano bella mostra ai piedi del letto <<quindi suppongo sia semplice riconoscerli, e per esclusione riconoscere i reietti. C'è altro che dobbiamo sapere su di loro?>>


  8. #528
    sim dio L'avatar di niobe cremisi
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    in un posto sperduto in mezzo alla romagna
    Età
    30
    Messaggi
    5,897
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Yadirha BlackSnow

    Anche Ananya e Keyra fanno il loro ingresso, quest’ultima non mi pare molto in forma. La nuova arrivata si presenta con il nome di Anne e pare essere la cugina di Efrem, be almeno non è la prima persona raccattata in giro è già qualcosa. Keyra e Medea si presentano e la rossa poi tira una frecciatina a Daphne, speriamo che non perda di nuovo la testa, ho notato che si arrabbia facilmente.
    Il capo una volta che ci siamo sistemati tutti prende la parola e ci spiega il motivo della convocazione «Scusate se ho interrotto il vostro rientro, capisco che siete stanche e magari avrete voglia di riposare, ma la prossima battaglia è alle porte e non possiamo perdere altro tempo…» Mentre parla guarda me e Medea «il prossimo bersaglio è l’Auspex. Per chi non lo conoscesse è l’antico luogo sacro dove i maghi si radunano annualmente per offrire i loro doni alla dea Saraswaty… qui viene proclamato anche il successore del Gran Maestro dei maghi, che attualmente è il nostro caro e amato Re Rickard. La mia scelta è ricaduta su Daphne e… Keyra, te la senti di scendere nuovamente in battaglia?» Un altro luogo dalla storia interessante, e in battaglia a quanto pare ci vanno Daphne e Keyra, bene sono proprio curiosa di vedere come se la caverà la signorina che a male pena sa usare la propria arma.
    «A proposito dei nuovi arrivati, per il momento dovrete dividere la stanza con qualcuno dei presenti. Anne tu dormirai con me, non dovrebbe essere un problema per te, giusto?» Anne ovviamente accetta senza problemi questo abbinamento con Andreus che poverino andrà in stanza con il fabbro non lo invidio proprio il nostro guaritore, anche Shayla accetta di stare in camera con Daphne finiremo per trovarle girare nude per la base ubriache marce.«se avete domande o problemi… non fatevi problemi a parlare…» Efrem conclude il suo discorso ghignate, chi pensa che siamo dei bambini? Io di certo non mi lamenterò e frignerò dal capo e spero che Dapnhe e il fabbro siano abbastanza maturi da evitare di scatenare un putiferio per una semplice divergenza di opinione e credenze.
    <<Io ho una richiesta, vorrei un riassunto di quanto appreso finora sulle fazioni nemiche. Razze, elementi, poteri, gradi, nomi. Conosco bene l'armatura dei reali, quindi suppongo sia semplice riconoscerli, e per esclusione riconoscere i reietti. C'è altro che dobbiamo sapere su di loro?>> Bella domanda e soprattutto utile, questa avrebbe dovuto farla la signorina. << Io posso dirti chi ha combattuto nell’ultima battaglia. Nei reali come ci hai avverti tu Efrem c’era Vicent che ha ucciso una dei reietti che aveva la pelle scura e i capelli verdi, e sempre tra i reietti c’era un altra donna dalla pelle verdastra e i capelli nero-viola, ma su di loro Medea saprà darvi molto più dettagli, però so per certo che una delle reiette è un elfo che ha attaccato i reali con delle api probabilmente usando la simbiosi. Io invece ho combattuto contro un reale non ho avuto modo di osservarla dettagliatamente ma ha i capelli di un colore simile al tuo Anne, il suo elemento è l’acqua e come arma ha un pugnale. E’ una donna abbastanza scaltra è riuscita ad aggirare la mia arma in forma attiva di terra lanciandomi due sfere d’acqua di 1m circa addosso e deviare un mio colpo tutto all’ultimo minuto>> Gli dico con un tono pensierosi mentre mi tocco il braccio che quella donna mi aveva ferito <<però sono comunque riuscita a lasciarle più di un ricordino.>> Le mie labbra si incurvano leggeremente a quel ricordo <<Spero che almeno un pò possano essere d’aiuto queste informazioni, mi rendo conto di essere stata molto vaga.>> Le dico leggeremente dispiaciuta, pr poi nascondere con la mano un piccolo sbadiglio, ho bisogno di dormire... <<Oh!>> che sbadata mi sono dimenticata di presentarmi << Io sono Yadirha>> Le dico con un tono pacifico, almeno con lei vorrei instaurare un rapporto pacifico.

    *Scusate i probabili errori di ortografia ma vista l'ora è comprensibile.
    Domani provederò a correggere gli eventuali errori.XD

    Ultima modifica di niobe cremisi; 19th May 2015 alle 23:25
    Il mio spazio ricordi --> Crimson Dream
    Per scaricare le mie creazioni -->
    Crimson Door
    e Crimson Store



  9. #529
    sim dio L'avatar di Akuiyumi
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    2,972
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli




    ANANYA

    Keyra mi chiede se va tutto bene… certo, il nostro capo è come quello schifoso traditore di Donar, va tutto benissimo! Almeno Donar aveva un motivo per usare l’aura su di me, così come pure quella vecchiaccia reale, visto che eravamo in battaglia. Lui invece proprio… non lo tollero. Se già prima era vagamente sopportabile, con quell'aria da “solo io sono forte, solo io sono grande, solo io ho ragione”, ora ha veramente passato il segno. Perché non scende lui in battaglia, visto che è così potente come dice? Bah!

    Andrà meglio quando il suo cuore e il mio pugnale si incontreranno.

    «Una favola» le rispondo sarcastica. Mi ringrazia poi nuovamente, le faccio un cenno
    A quanto pare la nuova arrivata si chiama Anne ed è la cugina di Efrem. Grandioso, un’altra che sicuramente lo venera ciecamente. Mi appunto subito mentalmente di starle alla larga il più possibile.

    Dopo un po’ di inutili chiacchiere finalmente Efrem annuncia la prossima battaglia in un luogo chiamato Auspex, e combatteranno Keyra e Daphne. Oh finalmente sarà contenta di poter scendere in campo, spero solo non si mozzi le gambe da sola per far vedere al nemico che non ha paura… certo a meno che non voglia ucciderlo dalle risate. Quanto a Keyra, spero che stia davvero meglio come mi ha detto poco fa.
    Comunque, dopo tutti i bla bla bla Efrem ci chiede se abbiamo domande o problemi. Ha! Quasi mi viene da ridere. Parlare ora equivarrebbe ad essere sbranati vivi, soprattutto dopo aver già visto che sono tutti succubi senza cervello. No, il tempo delle chiacchiere per me è finito.
    Shayla comincia a parlare e io incrocio le braccia guardando Efrem… non mi interessa se a lui sembra che lo stia fissando.

    Mi immagino la scena sublime del suo corpo che viene fatto a pezzi mentre lui urla, costretto a subire l’aura di tenebra o la stessa simbiosi che ci ha riservato. Lo immagino mentre tutti quelli che che gli sono leali lo guardano soffrire in silenzio, prendendo parte loro stessi alla sua tortura. Tradimento. E’ questo ciò che deve subire.

    Un sorriso si forma sul mio volto nel momento in cui mi immagino i suoi occhi che lentamente si spengono, il suo cuore che piano piano cessa di battere. Rivedo infine il suo volto, quello di mio padre, a terra e immerso in una pozza del suo stesso sangue. E l’immensa soddisfazione che solo la vendetta può dare.
    Non ho più intenzione di essere un burattino, non ho più intenzione di avere paura.

    Yadirha sta parlando, non ho bene prestato attenzione, ma sembra che stia descrivendo i nemici che ha incontrato. Mi giro a guardarla, non vorrei che la feccia si insospettisse troppo. Va bene, torniamo a questa riunione, vediamo di fare in modo che il tempo passato in questa stanza non sia del tutto sprecato.


    myMind | myHands | myLegacy | myCrazyLegacy

  10. #530
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    La ragazzina si presenta, sembra delicata e dolce… un fiore che potrebbe essere calpestato facilmente, Anne Targaryus… cugina di Efrem



    questo cognome non lascia presagire nulla di buono, spero che sotto quel viso da angioletto, non si celi una stronzetta degna del suo caro parente.



    <<Daphne esagera sempre con il sarcasmo…a proposito, non sono un tappeto…>>
    Keyra non ha abbastanza cervello per capire quando deve chiudere la bocca, ma decido di voltarmi verso di lei con un sorriso smagliante “Quale sarcasmo cara? Sono stata solo ospitale. Ah… e scusami se ti ho calpestata prima, non ho saputo distinguerti dal resto dell’arredamento stesa in terra in quel modo, scusami…”



    ed un bell’occhiolino a condire il tutto.
    Efrem prende la parola ci siamo, tocca a me, andrò col tappeto persiano… come devo reagire? Devo mostrarmi entusiasta? Devo alzare il calice e brindare? Devo mostrarmi fredda come se la cosa fondamentalmente non mi tocchi? Un po’ di contegno e basta, mi lascio andare ad un mezzo sorriso accennato, soprattutto quando Efrem elogia le mie doti da combattete, mi avrà vista lottare mezza volta, mah! Il sorriso scompare immediatamente quando il ragazzo posa i suoi occhi su di me, mi osserva come farebbe un comandante col proprio soldato, un soldato qualunque che serve ai suoi scopi, questo sono per lui… nient’altro! Se questa guerra non servisse anche ai miei scopi, me ne sarei già andata piuttosto che condividere la mia aria con te, Efrem! Sei un condottiero, sei fermo, sei deciso, sei capace… saprai guidarci verso la rivoluzione, ma non sopporto la tua vista.



    L’espressione neutra si tramuta in una di disapprovazione quando vengo a sapere che Shacosa dovrà dividere la stanza con me, dove me la metto? C’è giusto lo spazio vitale per me, sotto al letto o dentro l’armadio magari… che palle! Lei risponde affermativamente, per poi osservarmi con lo sguardo da statua di cera, non ti scaldare troppo o ti sciogli tesoro. Non era presente alle riunioni precedenti, quindi ci tiene a conoscere le informazioni in nostro possesso al riguardo dei nostri nemici, so poche cose, alcune per via della mia vita precedente al castello, altre per nozioni prese alle scorse riunioni. E' comunque Yadirha a fornire un quadro più completo della situazione



    ci racconta della battaglia che ha combattuto, di elfi e sfere di acqua, c’era Vicent, il cugino di Dahmer… spero proprio che prenda anche lui parte a questa battaglia, non m’importa con qualche schieramento stia, ho qualcosa da fargli scontare, non ho ancora dimenticato i suoi modi finti gentili, per poi mostrarsi un cane rabbioso con la bava alla bocca. “Io e Pandora, la mia arma, torneremo vittoriose… anche Keyra certamente. E per quanto riguarda Shayla, sarò ben felice di condividere la stanza con lei, la farò sentire totalmente a suo agio…” Dovrai dormire con un occhio aperto ed uno chiuso cara.

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •