Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 60 di 221 PrimaPrima ... 1050585960616270110160 ... UltimaUltima
Risultati da 591 a 600 di 2208
  1. #591
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Shayla Bolton


    Ma guarda, il bel moro casca come un ragazzino nel mio scherzetto, e distratto ad osservarmi rimane intrappolato nel pozzo sabbioso. E' fuori di sè dalla rabbia...pare che ne abbia prese un bel pò finora, non lo invidio per niente. Scoppio nuovamente a ridere, fin quando non sento qualcosa farmi il solletico sulla gamba destra. Ma cos...? Il fastidio si estende poi anche alla coscia sinistra, e quando abbasso lo sguardo vedo...ragni. Ragni, tanti ragni, piccoli medi grandi...ragni ovunque!



    Ragni schifosi sulle mie gambe, che provano a salire lungo il mio corpo! <<AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH>> urlo, sollevandomi in piedi sul tavolo e scacciandoli con le mani. Ma l'esercito di esseri schifosi ha ormai assalito il tavolo, e sta risalendo nuovamente sulle mie gambe.



    Terrorizzata richiamo la mia energia, lascio confluire il fuoco che ho dentro fino ai palmi delle mie mani, dove si addensa e materializza in due sfere di medie dimensioni che lancio terrorizzata sul tavolo, ai miei piedi, bruciando così la maggior parte dei ragni. Il legno prende fuoco, ma altri ragni si radunano intorno ai piedi del tavolo...ma da dove diamine vengono????



    Con un salto scendo dal tavolo, e corro via per allontanarmi dai quei cosi schifosi che nonostante tutto mi inseguono continuando ad entrare nella stanza. Davanti ho il pozzo sabbioso, e Markus a circa un metro da me.




    Con uno slancio gli salto addosso, con l'intenzione di finirgli in braccio o quasi, allungando le braccia per afferrarlo al collo. Non mi importa se a causa del mio peso sprofonderà ancora di più nella sabbia, almeno non sprofonderò io, o comunque sprofonderò di meno facendo pressione su di lui. Così almeno sfuggirò a quei cosi...ma che schifo! In che razza di posto sono finita???




    Scuola di Magia: Distruzione
    L’incantatore è in grado di generare all’interno della propria mano, una quantità controllata di fuoco, la quale può essere lanciata contro l’avversario:

    • Allievo Dardo di fuoco – La fiamma è alla pari di una piccola sfera di 20 cm di diametro, provoca ustioni di secondo grado

  2. #592
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    Ancora un altro tonfo, questa volta anche del mio sedere, ma casco sul morbido. Come avevo sperato, piombo dritta addosso ad Andreus, il quale perde l'equilibrio e cade, appiattendosi al pavimento, eccolo... un altro tappeto, non c'è due senza tre.



    Quelle sensazioni che ho provato fino a pochi istanti fa, tutto quel dolore al visto ed al centro delle gambe è sparito, Puff tutto nel nulla, bastardo sei stato tu, dovevo immaginarmelo! Sento un movimento, come se stesse cercando di rialzarsi, ma non sono prettamente un peso piuma, anche se bassina, ho un bel pò di muscoli dalla mia parte. Andreus da colpi di schiena, fino a quando non avverto qualcosa di strano: sembra quasi che stiamo... affondando? Poggio una mano al pavimento e mi rendo conto che non è solido, ma sabbioso. "Merda"



    quando cerco di uscire, mi ritrovo già intrappolata con tutta la parte inferiore del corpo, non posso muovermi o peggioro, che faccio? Che fa...
    «ridi adesso!»
    "Egh..hgr.."



    delle mani stringono con forza il mio collo, Andreus deve essere totalmente impazzito, cazzo gli prende a questo? Non riesco a respirare, porto le mie mani sulle sue nel tentativo di spostarle graffiarle, ma è più forte di me... non ci riesco, non posso levarle "S..trH..oH..NZhOh"

    D'un tratto mi ricordo che anche io ho un elemento, l'ho scoperto da poco, ma ce l'ho e, guarda caso, domina la terra. Lascio perdere i tentativi di levargli le mani dal collo, mi manca l'aria, devo agire velocemente. Pianto la destra nelle sabbie con il palmo rivolto allo stomaco del ragazzo e lascio che la mia energia faccia il suo corso, che la mia aura si mischi alla volontà del fulmine. Lo evoco, sento il formicolio che si propaga all'arto e l'energia che ne scaturisce, il pozzo sabbioso rapidamente collassa su stesso, lasciandoci liberi. Andreus deve essersi beccato anche una bella scarica in pieno stomaco. Appena mollerà la presa, se lo farà, cercherò di allontanarmi ancora.



    Qui la cosa inizia a farsi seria

    Lancia di fulmine – Si crea un fulmine dalle dimensioni di una lancia, che può essere scagliata al nemico, causandone danni medi da elettricità (80 volt)

  3. #593
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuvie
    l




    Raggiungo Medea leggo uno sguardo deciso sul suo volto, ma è piuttosto malferma sulle gambe, la ferita al braccio che le ho inferto sanguina e ha vari segni del mio colpo su tutto il corpo, non infierirò oltre, rischierebbe molto. E’ un allenamento non una battaglia di guerra e, lei è mia alleata.
    «Scoppio talmente di salute che praticamente non mi reggo in piedi…» risponde ironica alla mia domanda, sorrido a mia volta in sua direzione mentre mi avvicino scrutando le ferite sul suo corpo, quindi mi sfilo la maglia restando in corsetto, strappo incidendo con i denti, vari lembi di tessuto della stessa in diverse strisce così da poterle usare come momentanee garze per fermare la fuoriuscita di sangue.
    «Io proporrei di smetterla qui… a meno che non vuoi finirmi»
    «Fossi stata una nemica avrei sfruttato la tua condizione e ti saresti ritrovata conficcata il mio Stiletto nello stomaco…» ironizzo a mia volta, mentre lego tra di loro strisce di tessuto e fascio per quanto mi sia possibile le zone particolarmente lese e poi sollevo delicatamente il suo braccio parzialmente sano e me lo porto dietro al collo, sorreggendola quindi per un fianco.
    «Se decidi di risparmiarmi potresti aiutarmi ad arrivare in infermeria?»
    Annuisco in sua direzione accogliendo la sua richiesta mentre mi appresto a muovermi con lei appresso verso l’ingresso del rifugio.
    La conduco piano attraverso le catacombe e i cunicoli sotterranei scarsamente illuminati per poi richiudere al nostro passaggio ogni possibile porta e raggiungiamo il piano dove vi è l’infermeria. Mentre raggiungo la destinazione, rumori sempre più intensi animano il rifugio a quanto pare qualcuno in armeria si sta battendo.
    Mi soffermo sulle scale posando lo sguardo nell'armeria dove vedo scene da non credere:
    Andreus e Daphne che se le stanno dando di santa ragione mentre una voragine si apre nel pavimento, Shayla che sembra essere in braccio a Markus…ma cosa stanno combinando?
    Aspetto qualche minuto prima di scendere gli ultimi gradini si sa mai che a qualcuno venga qualche strana idea…
    Finalmente raggiungiamo l’infermeria, poso quindi Medea sul vicino letto appena varcata la porta e provvedo a medicarla per quanto mi sia possibile, le ferite più urgenti pulendole con l’acqua e tamponando piano sostituendo quindi la mia maglia a brandelli sulla quale il suo sangue si è fuso con il colore; con delle garze sterili.
    «Vorrie fare di più, ma purtroppo non sono una guaritrice, dovrai aspettare Andreus ma credo sia un po’ occupato al momento… » le dico mentre mi passo una mano sulla fronte, la temperatura è ancora alta, ho bisogno di mangiare e dormire altrimenti domani non sarò in forze…senza contare che mi servirebbe del ghiaccio per il livido sulla schiena….devo resistere, non voglio farla preoccupare, mi sembra un persona molto apprensiva.
    «Senti, ti dispiace se ti lascio per un po’ qui a riposare? Vado a preparare qualcosa da mangiare e te ne porto un po’. Va bene? Hai bisogno di recuperare le forze visto il sangue perso. »
    La guardo sorridendo mentre le porgo la domanda, ma mi allontano ancor prima di aspettare una sua risposta per dirigermi in cucina per preparare un po’ di cibo per noi e, magari anche per gli altri, chissà se nel sentire che c’è del cibo pronto da mangiare la smetteranno di affettarsi a vicenda.
    Entro nella mensa e noto che vi sono ancora delle persone: Efrem, Anne e Yadirha. Stanno parlando a quanto pare e quest’ultima sembra abbia già mangiato.
    «Scusate l’interruzione, non volevo disturbare, fate pure come se io non ci fossi…posso usare la cucina? A proposito...qualcuno vuole una porzione di minestrone e frittata? »
    Chiedo rivolgendomi a nessuno in particolare, incurante del fatto che sto girando per il rifugio mezza nuda in corsetto e, con un grosso livido pulsante sulla parte alta della schiena .Inizio quindi ad aprire la dispensa, prendo delle uova, un po’ di verdura, delle pagnotte e, giusto della carne, mi appresto quindi a cucinare qualcosa di veloce per me, Medea e per chi vorrà, quando avrò finito porterò il cibo prima a Medea , poi andrò in armeria e dirò che per chi vuole c'è del cibo in cucina.


    - Azioni su Medea concordate con Lilla.
    Ultima modifica di DELTAG; 27th May 2015 alle 18:00 Motivo: sistemato un termine

  4. #594
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Le sabbie inghiottiscono ogni cosa nella stanza, sento distintamente le urla di Markus e Shayla, anche loro intrappolati al loro interno.


    Non m'importa di loro, non m'importa nulla nemmeno della stanza che sta sprofondando sempre più in fretta nel piano sottostante. Voglio solo sentire l’urlo soffocato di Daphne che mi chiede di lasciarla andare «Egh… hgr…» biascica soltanto cominciando a graffiarmi mentre continuiamo ad affondare.


    «S… trH… oH… NZhOh» urla cercando di deglutire. Evidentemente non ha capito quello che volevo dirle.


    Continua a rimarcare, ad addossare la colpa di tutto agli altri, prima era Markus e l’ha ridotto così, ora sono io. Un secondo più tardi ecco che delle forti scariche arrivano al mio stomaco. Il respiro mi manca una seconda volta mentre lascio la presa sul suo collo e sento la pelle sfrigolare e bruciare sotto la potenza del fulmine, urlo dal dolore digrignando poi i denti e amplificando il tutto per il dolore alla faccia.


    La sabbia penetra nelle ferite bruciando e attaccandosi ai grumi di sangue che fuoriescono. Il dolore è insopportabile ma l’umiliazione è troppo, troppo forte che funge da mero palliativo. Il pozzo si ritira risputando fuori con poca grazia tutto ciò che aveva risucchiato, perfino Gaya. La vedo a terra a pochi passi da me mentre la stronza si alza per alonarsi di nuovo. Perché scappi? Eh? Adesso hai paura di me? Afferro l’ascia rimettendomi in piedi e poco dopo la afferro con entrambe le mani lanciandola verso di lei, in diagonale facendola roteare all’altezza delle sue spalle.


    Non mi aspetto che la colpisca, ma in ogni caso ne approfitterò soltanto per mettermi in posizione di difesa…

    Rovina di Gaya ---> Forma dormiente

  5. #595
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Anne Targaryus

    Entro con Efrem in quello che sembra un refettorio, senza profferire verbo. Vorrei tanto parlargli, ma a quanto pare ha un conto in sospeso con Yadirha, quindi li lascio soli.
    Nel frattempo, oltre alla donna lucertola, anche Keyra fa il suo ingresso in cucina, scusandosi per l'intrusione e chiedendoci se vogliamo una porzione di minestrone e frittata. A dire la verità ho lo stomaco che mi brontola, un pasto caldo non lo disdegno mica. <<Io si, molto volentieri. Grazie mille!>> dico alla ragazza, dirigendomi verso di lei con un sorriso a trentadue denti.
    A quanto pare qui dentro c'è qualcuno di sani principi. Keyra mi sembra molto ospitale e gentile, chissà se anche gli altri si riveleranno così! Ho un po' i miei dubbi, ma vedremo.
    <<Cos'è successo? Ti fa tanto male?>> le chiedo. Ha un grosso livido sulla schiena, forse dovrebbe andare da Andreus...

  6. #596
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    Ed eccoci qua, ancora a menarci, non mi ricordo neanche perchè... vabbè Andreus avrà il ciclo, non penso sia per il bagnetto.. e sù, che può avergli fatto un pò d'acqua? Anche Markus si è svegliato! Ho fatto quello che mi ha chiesto e l'ho fatto velocemente per giunta! Comunque... Il mio colpo va a segno e lo prendo in pieno, col risultato che il ragazzo molla la presa sul mio collo e finalmente riprendo fiato, mi stava strozzando, se sono più veloce di lui, non posso dire lo stesso in quanto a forza, non devo farmi più incastrare o non ne esco intera.



    Riesco ad allontanarmi e lo punto con lo sguardo, non sembra volersi arrendere, ne ho le scatole piene, è tardi, ho affrontato due combattimenti e domani devo pure scendere il campo, qualcosa mi dice che non vorrà neanche curarmi... dobbiamo farla finita.



    Pianto il piede a terra e mi do lo slancio per una corsa con tutta la mia velocità, per scagliarmi contro di lui, Andreus non si fa attendere, afferra nuovamente la sua ascia ed ancora me la scaglia contro, non basterà per fermarmi. Arrivata ad una vicinanza limite convoglio nuovamente le mie energie in tutto il mio corpo, ogni particella è connessa al mio volere, svanisco nel nulla scomponendomi come fossi semplice gas, per poi riapparire un attimo dopo, quando l'arma mi ha ormai oltrepassata. Mentre continuo ad avanzare evoco Pandora, in tutta la sua pesantezza, carico un colpo laterale in modo da puntare al suo collo.





    Mi fermerò a pochi centimetri, non ho di certo l'intenzione di fargli volare via la testa, dopo tutto... è ancora mio amico, credo! Se tutto andrà a buon fine gli dirò "Hai intenzione di continuare ancora per molto? avrei da fare domani, sai com'è!"



    Pandora - arma in forma dormiente


    Teletrasporto - nel raggio di cinque metri

  7. #597
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    Solo adesso che sono più calmo mi sento tutta la stanchezza della giornata addosso che, associata al dolore fisico dell’ustione e dei morsi, rende il tutto ancora più frustrante. Sento dei passi alle mie spalle, mi volto appena solo per notare la chioma scompigliata di Anne che mi segue affrettandosi dietro di me. Le rivolgo un sorriso stanco mentre scendiamo le scale fino all’ultimo piano, entriamo nella sala mensa e io, spedito mi dirigo in cucina afferrando un sacchetto di cotone con all’interno alcune strisce di carne secca e, dopo essermi definitivamente stravaccato sulla prima sedia che mi capita davanti, comincio a mangiare lasciando il sacchetto sul tavolo in modo che anche Anne possa cibarsene, non deve aver mangiato molto in questi giorni, capirei se lo svuotasse prima di me. «Buon giorno capo!» sento provenire dalle mie spalle, chino la testa all’indietro facendola penzolare sulla spalliera della sedia mentre un pezzo di carne secca si regge a malapena tra le mie labbra. È Yadirha che non ha perso tempo per venirmi a parlare, bene, facciamo progressi. Mi aggiusto sulla sedia e termino di mangiare il pezzo di carne osservandola andare in cucina e prepararsi da mangiare. L’avrei fatto anche io se la pigrizia e la stanchezza non mi avessero assalito di botto. La vedo mangiare in fretta e poi comincia a fissarmi «Di che cosa volevi parlarmi capo?» tutti questi “capo” da dove escono? Non ricordo che li abbia mai usati prima. Bah, facesse quello che vuole. Subito dopo è Keyra a fare il suo ingresso, «Scusate l’interruzione, non volevo disturbare, fate pure come se io non ci fossi… posso usare la cucina?» le faccio un rapido cenno con la mano per farle capire che può farne che vuole e poco dopo addento l’ennesima striscia di carne «A proposito...qualcuno vuole una porzione di minestrone e frittata?» passo per un attimo gli occhi sul suo corpo, sicuramente avrà lottato un po' a giudicare dalle sue condizioni, prima di guardarla in viso e aggiungere «se per te non è un grosso peso, gradirei un po’ di quel minestrone…» dico poi seguendo con lo sguardo Anne che le corre incontro. Dovrei scusarmi con lei, fin’ora non le ho dato una buona accoglienza, ma gli eventi si sono accavallati l’uno sull’altro impedendomi di fare qualsiasi cosa. Mi alzo e prendo il sacchetto facendo un piccolo cenno a Yadirha di attendere. Mi avvio verso la cucina e porgo quel che rimane della carne secca a Anne, «tieni, ti rimetterà in forze e attenuerà un po’ la fame… ci vediamo dopo, la mia stanza è quella qui di fronte alle scale… non perderti.» dico rivolgendole un occhiolino e posando poi il sacchetto sul tavolo accanto a lei, guardo poi Keyra intenta a cucinare. «Quando è pronto, ti dispiacerebbe portare una scodella in camera mia? Lo mangerò lì dentro… grazie.» torno poi in sala facendo cenno col capo a Yadirha di seguirmi in stanza. Se accetterà, le aprirò il passaggio e mi siederò su una delle sedie dicendole «mi pare che oltre a ciò che si legge sui libri a palazzo, non ci siano informazioni rilevanti sui tuoi amichetti.» congiungerò poi le mani davanti al volto assottigliando lo sguardo per farle capire che ciò che voglio dirle è serio «hai detto che voi del deserto di Kiera avete usanze e stili di combattimento differenti, parlami un po’ di queste tecniche, magari potranno tornarci utili nelle future battaglie…»

  8. #598
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuvie
    l



    La mia presenza in cucina sembra non dare troppi problemi ai tre, spero solo che Yadirha ed Efrem non pensino che sono venuta qui per ascoltare i loro discorsi.

    Rompo quindi le uova e inizio a tagliare la verdura mentre il pentolone pieno d’acqua è già sul fuoco, non dovrei impiegarci molto.
    Improvvisamente mentre sto tagliando la verdura la mia vista si sdoppia per un attimo per poi tornare normale, dannazione, qui non va affatto bene.
    <<Io si, molto volentieri. Grazie mille!>>
    E’ la dolce voce della cugina di Efrem a raggiungermi da dietro, mi volto in sua direzione cercando il suo viso e, vedo che mi sta sorridendo come se fossi in questo momento la cosa che la rende più felice in assoluto, mi sa che è la fame che inizia a farsi sentire anche per lei.
    «se per te non è un grosso peso, gradirei un po’ di quel minestrone…» anche Efrem a quanto pare ha una certa fame, aggiungerò altre verdure, nessun problema, nel mentre rispondo ad Anne:
    <<Figurati! >>
    Le sorrido cordiale per poi riprendere a tagliare la verdura:
    <<Non è nulla di che, solo un piccolo pasto caldo, spero sia gradito, non conosco molto i gusti culinari di coloro che risiedono qui >> dico sconsolata, vorrei fare un qualcosa in più ma il tempo è quello che è e devo andare quanto prima a sdraiarmi.
    <<Cos'è successo? Ti fa tanto male?>>
    Avvampo, interrompendo per un attimo il mio lavoro. Mi rendo conto solo ora che ho attraversato praticamente il rifugio con la biancheria intima …che vergogna!
    Ero così presa nel medicare per quanto possibile le ferite di Medea che me ne sono completamente scordata!!!!! In camera non avrei problemi a girare mezza nuda ma, per il rifugio … non sono di certo queste le buone maniere che ho imparato da mia madre. Mi volto nuovamente verso la fanciulla :
    <<Fa un po’ male si, ma nulla di preoccupante, livido da scontro con Medea …grazie per averlo chiesto, sei gentile>>
    sospiro mentre le faccio l’occhiolino e cerco di nascondere l’imbarazzo nella voce per la figura fatta, soprattutto in presenza di Efrem.
    Prendo quindi le verdure pronte e le butto nel pentolone mescolando energeticamente con un mestolo di legno mentre la frittata crepita sul fuoco , dovrebbe essere quasi pronta, inizio a sentirne il profumo.
    Ecco poi Efrem fare il suo ingresso in cucina e spiegare ad Anne dove si trova la sua camera, in caso potrei anche accompagnarla visto che ci devo passare.
    Mentre sto controllando la frittata , è nuovamente Efrem a parlare:
    «Quando è pronto, ti dispiacerebbe portare una scodella in camera mia? Lo mangerò lì dentro… grazie.»
    Mi cade il cucchiaio e io mi volto verso di lui.
    Cosa? Come? Cioè….qui c’è qualche strano malanno che ha colpito Efrem, mi sbaglio oppure ha anche detto …grazie?
    Guardo quindi Anne visibilmente sorpresa.
    Lascio perdere per il momento, non ho la lucidità necessaria per voler capire cosa gli stia accadendo, la stanchezza è tanta e ho ancora da fare, mi concentro quindi sulla cena.
    Prendo quindi da un mobile delle ciotole e dei tovaglioli, attendo che il minestrone sia pronto e inizio a versarne un po’ per parte:
    La prima ciotola è per Anne…gli e la porgo
    <<Attenta a non scottarti ..è bollente. >>Sorrido gentile in sua direzione mentre le passo anche un cucchiaio.
    La seconda per Medea;
    La terza per me;
    La quarta per Efrem.
    Metto quindi le tre ciotole su un grosso vassoio con anche qualche bicchiere di acqua , una fetta di frittata e un pezzo di pagnotta…
    <<Vado a portare del cibo anche a Medea che è in infermeria, mangerò qualcosa con lei, vuoi unirti a noi? Almeno non mangerai da sola>> Chiedo, prima di continuare a sistemare le vivande.
    <<Intanto mi avvio altrimenti si fredda, se ti va…noi siamo la. E’ la stanza davanti all’armeria, sullo stesso piano della sala riunioni. >>
    Detto ciò prendo il vassoio e inizio a risalire verso l’infermeria.
    Nel farlo passo dinanzi all’armeria e con ancora il vassoio in mano urlo ai presenti cercando di farmi sentire:
    <<IN CUCINA SE VI VA, C'E' MINESTRONE E FRITTATA PER TUTTI! >>
    Fatto ciò, riprendo il mio percorso fermandomi proprio dinanzi alla porta oltre il quale dovrebbe esserci Medea.
    Spingo con la punta del piede la porta per poi aprirla del tutto spingendola con un fianco:
    <<Eccomi qua, scusa se ti ho fatto aspettare, ho cucinato un po’ per tutti. >>
    Detto ciò, appoggio il vassoio sul vicino tavolino prendendo la ciotola mia e di Medea e, tenendo da parte quella per Efrem, dopo andrò a portargliela, ora è occupato con Yadirha.
    Mi sa che se la lasciavo in cucina, lui il minestrone con in giro Andreus non l’avrebbe mangiato…
    Ultima modifica di DELTAG; 28th May 2015 alle 00:12

  9. #599
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    I dolori si accumulano l’uno sull’altro facendo a gara a chi deve farmi urlare per primo. Mi sistemo di malavoglia in piedi stringendo le gambe per attenuare il dolore all’inguine e allo stomaco. Mi sento l’aria smorzarsi in gola e il respiro farsi sempre più pesante a causa della fatica, stringo i denti espirando l’aria attraverso essi


    ma ecco che delle fitte lancinanti all’altezza della mandibola mi prendono alla sprovvista facendomi chiudere per un secondo un occhio. La mia ascia vola in una perfetta diagonale verso il corpo della ragazza, ma ecco che ciò che avevo pensato avviene. La evita smaterializzandosi ma ciò a cui non avevo pensato era l’aera in cui potesse ricomparire. Sento una lama fredda punzecchiarmi la gola,


    brava, almeno adesso sai reggerla in mano e sai evocarla a comando. «Hai intenzione di continuare ancora per molto? avrei da fare domani, sai com'è!» mi dice e alle mie orecchie arriva come l’ennesima provocazione. Basta, mi sono stancato. Non ne voglio più sapere. Facesse quello che vuole.


    Porto velocemente le mani indietro all’altezza del suo petto e tenendole distanziate richiamerò a me il potere della mia famiglia. Sento il calore piacevole irradiarsi per tutto il mio corpo fino alla punta delle dita rilassandomi per un attimo fin quando non vedo un forte bagliore biancastro irradiarsi dietro le mie spalle e investire il suo petto.


    Terminata a la cura lascerò sgretolare la luce nella sabbia che andrà a scivolare verso il pavimento senza mai toccarlo mentre alle mie orecchie arrivano anche le urla di Keyra ad annunciare che la cena è pronta. Con le mani libere farò una leggera pressione sul legno della lama dicendo solo, con voce leggermente tremante «puoi andartene. Buona fortuna per domani…»


    stringendo poi i pugni lungo i fianchi e mordendomi un labbro. Non adesso Andreus, mostrati forte… NON PIANGERE...

    Difesa e recupero:
    Rigenerazione: Avviene tramite tocco (Esperto) - Rigenera ferite di media entità (ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento)
    Rovina di Gaya ---> Forma dormiente

  10. #600
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Markus Obelyn


    Come pioggia, i miei amichetti cadono sulla bella meretrice e le sue risa si trasformano in un urlo di terrore. I ragni infatti con le loro zampette pelose le solleticano il corpo e Shayla disgustata si mette in piedi sul tavolino improvvisando un balletto per tentare di scacciarli via.



    Tra seni che dondolano e cosce semi scoperte mi gusto lo spettacolo, lasciandomi andare in una risata divertita. Che le sia di lezione, così impara a farsi beffa di me!



    D’un tratto però ecco delle sfere di fuoco che si creano nei palmi delle sue mani ed il mio sguardo si incanta ad osservare alcuni poveri insetti che ardono o fuggono via…



    Ma, è un attimo, ed una seconda ondata di ragni parte all’assalto e lei disperata mi salta in braccio cercando di avvinghiarsi al mio collo. Rido ancora a crepapelle quando la afferro ed interrompo la mia simbiosi, evitando in questo modo che il resto degli insetti finisca nel pozzo sabbioso… Grazie amici miei, mi siete stati utili. Complice il peso piuma affondo ancora di più nella sabbia, ma mi sforzo di mantenere la calma e respirare pur di salvare la pellaccia ad entrambi.



    Un ronzio però cattura il mio sguardo verso Daphne ed Andreus, tengo stretta a me Shayla ed osservo la scarica elettrica della ragazza che fa collassare questa trappola di sabbia.Ormai libero, in tutta tranquillità, mi allontano dai due che continuano a darsele di santa ragione e trasporto il simpaticissimo sacchetto fino all’ingresso dell’armeria. Inarcando un sopracciglio la guardo e ghigno… Ci decidiamo a sloggiare si o no? Non sono mica un mulo! La libero dalla mia presa, lasciandole poggiare i piedi a terra, e cercando di afferrarla dai polsi faccio forza per farla staccare. Mi ha annoiato. <<Dovrei levarmi la sabbia di dosso…>>, sbuffo infastidito, <<Se qualcuno si stacca!>>.



    La voce di tappeto rosso intanto giunge da non so dove e voltandomi di sbieco noto che i due hanno finito di scannarsi… L’uomo sembra aver perso: questa Daphne è proprio un osso duro, non mi sorprende che mi abbia messo al tappeto in così poco tempo.Torno con lo sguardo su Shayla ed attendo una sua risposta.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 1st June 2015 alle 02:31



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •