Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 63 di 221 PrimaPrima ... 1353616263646573113163 ... UltimaUltima
Risultati da 621 a 630 di 2208
  1. #621
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Subito dopo di me, a parlare è Medea, credo le abbia risposto prima di me ma tutto il casino che grava su di me deve aver attutito le sue parole. «Vero, ma penso che te ne sia accorta su chi è coccoloso e chi no» dice ammiccandole.


    Non colgo molto bene il significato di queste parole, forse è la stanchezza, forse la fame o forse entrambi. Shayla risponde subito dicendo di non amare le persone troppo dolci preferendo quelli determinati e che sanno come procurarsi le cose senza aver bisogno di moine.


    Ora capisco perché Efrem andava da lei in passato. La ragazza si alza dal letto e io ne approfitto per invadere nuovamente l’intero spazio con le mie gambe, dei, non vedevo l’ora che si alzasse. Mi guarda negli occhi, che c’è? Lo so che ho un aspetto orripilante, come sempre del resto. «Siete entrambi molto stanchi, meglio che vi lasci riposare. Andreus, potresti indicarmi la mia camera? Non vorrei entrare in quella sbagliata, sarebbe assai sconveniente...» mi dice spiazzandomi.


    Possibile che sia venuta qui solo per fare conversazione? Ecco, come sempre sono il solito pasticcione che non sa valutare una persona. Quando imparerò ad ascoltare? Mi picchietto sulla fronte cercando di ricordare la disposizione delle stanze qui, in questo labirinto assurdo. Mi schiarisco la voce trattenendo una risata per ciò che sto per dire «la stanza di Daphne si trova al piano sotto questo. Una volta scesa le scale vai a destra e prendi la porta sulla sinistra.»


    spero di essere stato chiaro e che non si perda in questo posto. Tossisco prima di aggiungere «comunque c’è una stanza vuota… credo… è sempre sullo stesso piano ma seguendo il corridoio lungo di fronte alle scale.» le rivolgo un sorriso prima di sollevare le mani verso il centro del mio petto. Tiro un profondo respiro col naso e richiamo a me in potere della mia famiglia lo sento convogliare dalla mia testa che continua a pulsare per la stanchezza fino alle mie mani, dalle quali vedo formarsi prima piccoli, poi sempre più grandi, i due globi luminosi. Li faccio roteare verso le varie ferite sentendone il piacevole calore che dissipa il dolore e risana la pelle rinsaldandone ogni singola fibra. Tiro la testa indietro avvertendone finalmente tutto il benessere del quale mi ero privato in questi giorni. Terminate le cure, i due globi si frantumano con un lievissimo e quasi impercettibile rumore di vetri infranti e si disperde in tanti piccoli granelli di sabbia che si depositano sulle coperte prima di svanire. Totalmente risanato e quasi al completo delle forze mi alzo finalmente dal letto sfilandomi la giacca ormai a brandelli, non prima di essermi infilato quel misterioso bigliettino nella tasca dei pantaloni. Mi stiracchio un po’ con le gambe facendo scricchiolare le dita prima di voltarmi verso Medea,


    «signorina, il tempo di restare in panciolle è terminato. Ora operiamo la nostra paziente!» scherzo avvicinandomi a lei. Mi volto poi verso Shayla, «se non ti scoccia di aspettare ancora, puoi già andare a dormire. Altrimenti rimani e aiutami qui…» le dirò con un mezzo sorriso se sarà ancora nella stanza. Anche se spero con tutto me stesso che se ne vada. E dai Andreus, concedi una possibilità a questa donnaccia…

    Difesa e recupero:
    Rigenerazione: Avviene tramite tocco (Esperto) - Rigenera ferite di media entità (ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento)
    Rovina di Gaya ---> Forma dormiente

  2. #622
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Shayla Bolton


    Andreus non perde tempo, e non appena mi alzo si impossessa nuovamente del letto distendendo le gambe. Proprio non vede l'ora che me ne vada, e questo non fa che accrescere la mia convinzione che qualcosa laggiù non funzioni come si deve, o magari che semplicemente sia gay. E' la prima volta dopotutto che qualcuno prova sollievo nel vedermi alzare da un letto senza consumare. In risposta alla mia domanda, si picchietta sulla fronte quasi a smuovere i neuroni all'interno per ricordare la disposizione delle stanze. Se neanche loro sanno orientarsi siamo messi male!
    Mi spiega la posizione della stanza di Daphne, e poi mi informa che è presente un'altra stanza libera che eventualmente potrei occupare. Grazie Raiden! Grazie! Non dovrò sorbirmi quella pazza psicopatica anche di notte! Il ragazzo mi rivolge un sorriso e poi attiva la rigenerazione su se stesso, quasi vorrei allungare una mano per usufruire di quel dono... ma purtroppo non credo abbia la capacità di curare più persone contemporaneamente. Andreus si rilassa totalmente (che invidia!!! Mi bruciano le gambeeee!) e si lascia andare a dei lunghi respiri fin quando il suo potere non si dissolve in dei piccoli granelli di sabbia che svaniscono prima di depositarsi sulle lenzuola. Poi si alza, stiracchiandosi le gambe e togliendosi la giacca ormai a brandelli, offrendo le sue cure anche a Medea. E io??? Che sono stata anche così gentile da proporgli di riposare? Uffa!



    «se non ti scoccia di aspettare ancora, puoi già andare a dormire. Altrimenti rimani e aiutami qui…» mi dice con un mezzo sorriso.



    Sarei quasi tentata di mandarlo a quel paese se non fosse che risulterei decisamente antipatica... non che mi importi molto, ma è l'unico guaritore a quanto pare, e mi conviene tenermelo buono.






    <<Dovresti dirmi cosa fare, non sono molto pratica...>> gli dico, prendendo distrattamente qualche boccetta dal ripiano, che roba è?!
    Far stare meglio le persone è il mio mestiere, ma non in modo così noioso.


  3. #623
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Medea non risponde, forse la stanchezza degli allenamenti ha preso anche lei. A quanto pare Keyra non ci è andata leggera, spero che sia così anche in battaglia. A rispondermi però è Shayla


    «Dovresti dirmi cosa fare, non sono molto pratica...» dice prendendo una boccetta bluastra dal comodino al mio fianco,


    la osserva dubbiosa prima di tornare a guardarmi. Guardo anche io la boccetta leggendone il nome riportato sull’etichetta di tessuto grezzo “olio di fegato di merluzzo” spalanco gli occhi, non sapevo che i monaci facessero uso di questa roba. Quello schifosissimo intruglio che mi cadde addosso ai vestiti da piccolo, ancora ricordo la puzza di pesce marcio e le parole del vecchio Conroy quando scoprì il disastro che avevo combinato alla sua bancarella e alle sue reti.


    Inghiotto un groppone di saliva e cerco di posare una mano su quella di Shayla guardandola disgustato per farle capire che le sto salvando la vita «se non vuoi puzzare per due settimane di pesce marcio, ti consiglio caldamente di posarla sul comodino…» mi aspetto almeno un grazie, ma per come si è comportata finora, penso che mi guarderà male soltanto.


    Le indico poi la boccetta di disinfettante sul tavolo alle sue spalle «puoi prendermi quella boccetta verde per favore? Così facciamo in fretta.»



    mentre dal comodino prendo un asciugamano e comincerò a tamponare le ferite di Medea se me lo permetterà, inginocchiandomi e guardandola con un sorriso «tu e Keyra ve le siete date di santa ragione, eh?» le dirò tranquillo riprendendo a pulire…

    Rovina di Gaya ---> Forma dormiente

  4. #624
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Medea Euripide




    Basta ci rinuncio, il dolore ormai è un tutt’uno con il mio corpo e comincio a pensare che Andreus non abbia voglia di curarmi.
    La stanchezza poi prende il sopravvento ed io chiudo gli occhi esausti, un pensiero sfuggevole prende forma nella mia mente: mi sveglierò o il mio destino è quello di morire qui in un lettino di infermeria? Non lo so e non ho la forza di pensarci, tanto che mi sto per addormentare o forse, sto per perdere i sensi di nuovo per via del sangue che esce dalla ferita…
    Sto quasi per crollare quando sento la voce di Andreus e da essa capisco che mi sta vicino.
    Non ce la faccio ad aprire gli occhi «Fa di me quello che vuoi…» gli dico semplicemente mentre sto lì lì per crollare…

  5. #625
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Shayla Bolton


    Continuo a rigirare tra le mani con sguardo interrogativo la boccetta, quando vedo Andreus avvicinarsi con un evidente disgusto sul viso e poggiare la sua mano sulla mia. «se non vuoi puzzare per due settimane di pesce marcio, ti consiglio caldamente di posarla sul comodino…» mi dice, riferendosi al liquido contenuto nella boccetta.



    Oh Raiden... ci manca solo che inizi a puzzare per mandare in malora totalmente la mia reputazione! Immediatamente sul mio viso compare una smorfia di disgusto e terrore, e lascio d'istinto la boccetta nelle sue mani, facendo un passo indietro. Purtroppo però la presa di Andreus non era abbastanza salda e la boccetta cade a terra, frantumandosi in mille pezzi.



    <<Ma hai le mani di ricotta!>> urlo, scaricando su di lui la colpa quasi per istinto, pur sapendo di avere la mia buona parte di responsabilità, trascurando in questo modo la sua richiesta di prendere la boccetta di disinfettante.



    Immediatamente una puzza tremenda invade la stanza, provocandomi un conato di vomito che non riesco a controllare. Oh Dei...sto morendo! Non uscirò viva da questa stanza! Mi porto una mano sulla bocca, trattenendo l'istinto di rimettere. Qualcuno direbbe che è profumo di mare... ma sarebbe una menzogna, non ho mai sentito nulla di peggio, devo andarmene immediatamente di qui! Sposto la mano sul naso e faccio pressione, impedendo così a quello schifo di invadermi ancora le narici, e dico rivolta ad Andreus <<BoBbiamo usciBe, BubiBo!>> per poi correre fuori, poggiarmi dietro la parete e lasciare la presa sul naso per tornare finalmente a respirare.



    Sommo Raiden... mai sentito niente di simile!


  6. #626
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Anne Targaryus

    Il ragazzo mi corregge: non è la sua arma, ma del guaritore, ovvero Andreus. Mi dice che ha un debole per le armi, chiedendomi se Andreus si offenderebbe nel sapere che la sua arma è temporaneamente nelle mani di un "estraneo". Mi fa un occhiolino, poggiando poi l'arma ormai messa in tiro e tirando dietro di sé il panno sporco, con sguardo soddisfatto. Lo scruto attentamente, è un bel ragazzo e mi sembra che non sia poi così duro come si direbbe dall'apparenza. <<Io al suo posto non mi offenderei!>> gli dico, cercando di tranquillizzarlo. Andreus non mi sembra una persona suscettibile. Faccio roteare con le dita un blocco di ghiaccio - ormai quasi sciolto - sul tavolo. Il ragazzo, improvvisamente, cambia discorso chiedendomi il motivo per il quale mi trovo qui, trovando anche strano il fatto che una ragazza giovane come me voglia far parte di questa guerra. <<Spero non ci sia di mezzo nessuna perdita perché in quel caso ti dico da subito che mi dispiace>> abbassa il volto, malinconico, prendendo poi un pezzo di carne dal piatto così da addentarlo. Poverino, mi fa una tenerezza infinita, a quanto pare anche lui non deve essersela passata bene! <<In effetti si, c'è di mezzo qualche perdita...>> dico anch'io malinconica, spostando leggermente lo sguardo altrove, guardando un punto indefinito della cucina <<Più che altro... ho perso me stessa...>> aggiungo, sforzandomi di sorridere, come se volessi riderci sopra e sdrammatizzare. Prendo anch'io un pezzo di carne dal sacchetto così da mangiarlo.
    Efrem irrompe impedendomi di proseguire oltre e, anche lui, mi fa notare l'impiastro che ho combinato poco fa con la cena. <<Tranquillo cugino, pulisco io. Sono stata colta da un "piccolo" crollo emotivo, ancor prima che arrivasse Markus>> dico ciò avvicinando verso di me il piatto di frittata portatomi da Markus: <<A proposito, grazie mille>> aggiungo infine, abbozzando un sorriso, tagliando poi un pezzetto di frittata. Se non metto qualcosa sotto i denti credo di collassare, ed è l'ultima cosa che voglio.
    Ultima modifica di mettiu; 1st June 2015 alle 23:09

  7. #627
    sim dio L'avatar di Akuiyumi
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    2,972
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli




    ANANYA

    Che cosa stavo facendo? Devo aver perso il filo dopo l’ennesimo sbadiglio.
    Che sonno.. sarà bene andare a farmi una bella dormita.

    Prima di andare però, c’è qualcosa che devo fare. Tutto questo casino non mi fa stare per niente tranquilla, e col cavolo che mi fido ad addormentarmi in questo luogo pieno di pazzi.
    Spero solo che Keyra e Daphne siano già andate via, e che tutti si siano un po’ calmati, ma non si sa mai, non puoi dare per scontate le azioni di uno squilibrato.

    Apro leggermente una delle bare e con la mano tasto all'interno, cercando qualcosa simile a ciò che ho in mente.
    Che schifo, per fortuna che non vedo cosa sto toccando, bleah.

    Trovo un osso che sembra fare al caso mio: sottile da una parte, spesso dall’altra. Ottimo.

    Mi dirigo verso la mia camera e, una volta entrata, incastro l’osso sotto la porta. Così se qualcuno vorrà aprirla di soppiatto farà fatica, talmente fatica che dovrà usare un po’ più di forza e aprirla di scatto, e quindi ciao ciao fattore sorpresa.
    Visto che non mi sento del tutto tranquilla, sposto pure il cassettone, mettendolo di fianco al letto, in modo che il lato lungo sia immediatamente adiacente al materasso: in pratica come se fosse un muro.
    Ora se qualcuno riuscirà ad entrare, non solo farà…. idea!
    Vado in bagno e prendo il vaso da notte. Lo posiziono davanti alla porta. Ottimo.
    Ora, se ho fatto bene i calcoli: la porta è incastrata, quindi chi la apre dovrà farlo di scatto, facendolo rovescerà il vaso producendo così abbastanza rumore da svegliarmi sicuramente. Inoltre, chi entra non vedrà subito me perché sarò coperta dal cassettone, in questo modo avrò abbastanza tempo per teletrasportarmi via.
    Sì, dovrebbe andare.
    Forse sono un po’ paranoica, però non so cosa si siano detti tutti dopo che me ne sono stupidamente andata, mannaggia a me. Non si sa mai, non ci tengo a correre il rischio.


    myMind | myHands | myLegacy | myCrazyLegacy

  8. #628
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Sento un mugugno provenire da Medea e subito dopo la vedo accasciarsi sul letto chiudendo gli occhi e sospirare a voce bassa «fa di me quello che vuoi…» oh dei. Lancio indietro l’asciugamano e quando smetto di muoverle un rumore di vetri infranti mi raggiunge le orecchie, Shayla si allontana facendo un passo indietro mentre la mia mano rimane sospesa a vuoto nell’aria mentre la ragazza urla «Ma hai le mani di ricotta!» cosa? Ma è scema?


    Abbasso gli occhi sulla boccetta di vetro e con orrore mi accorgo che non è quella del disinfettante bensì quella dell’unguento che si sparge per il pavimento cominciando a spargere nell’aria il suo caratteristico odore di pesce marcio. Trattengo i conati di vomito e mi alzo portandomi le mani sul naso. Dei che schifo. È stata lei e mi sta addossando la colpa inutilmente, la guardo furente mentre urla ancora una volta rompendomi i timpani. «BoBbiamo usciBe, BubiBo!» Mi volto verso Medea, non posso lasciarla qui dentro o morirà asfissiata oltre che dissanguata, trattenendo il respiro me la carico in braccio e in quel momento Medea apre di scatto gli occhi stringendosi a me con forza «ma che è questa puzza?»



    dice biascicando non apro bocca per evitare altre esalazioni di quel fetore, Shayla se l’è già data a gambe. Maledetta. Corro fuori anche io e mentre ci muoviamo richiamo nuovamente a me i miei poteri convogliandoli nella pelle di Medea attraverso le mani, nessun bagliore, sentirà solo un piacevolissimo calore e le forze che man mano la riprenderanno. Una volta fuori la lascio scendere delicatamente facendola sedere per terra mentre le rivolgo un sorriso, sento poi un respirare affannoso alle mie spalle. Mi alzo e scatto verso di lei cercando di afferrarla per le spalle «vediamo chi ha ora le mani di ricotta!»,


    voglio spingerla fin dentro la stanza e una volta dentro mi chiuderò la porta alle spalle chiudendola a chiave e urlandole «non uscirai da lì fin quando non sarà tutto pulito e profumato!»


    non baderò a ulteriori lamentele e mi avvicinerò a Medea porgendole una mano per farla alzare


    «ti senti meglio adesso?» un sorriso si dipingerà sul mio volto seguito poi da una espressione di disgusto. Dei, puzzo di pesce anche io! Ho bisogno di un bagno… ORA!

    *Frase e azioni di Medea concordate con Lilla

    Difesa e recupero:
    Rigenerazione: Avviene tramite tocco (Esperto) - Rigenera ferite di media entità (ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento)
    Rovina di Gaya ---> Forma dormiente

  9. #629
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Shayla Bolton


    Finalmente si respira, Dei che fetore, temevo che sarei svenuta là dentro! Anche Andreus esce sorreggendo Medea, e lasciandola poi sedere a terra appoggiata alla parete. Ma d'un tratto il ragazzo si sposta, me lo ritrovo vicino e mi afferra per le spalle, ma cos...?!



    «vediamo chi ha ora le mani di ricotta!» mi dice, e faccio solo in tempo a dirgli <<Che cazz->> prima di ritrovarmi di nuovo dentro quella stanza infernale, con la porta chiusa a chiave. Nooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!! Diamine!



    «non uscirai da lì fin quando non sarà tutto pulito e profumato!» mi urla dall'altro lato della porta, e contemporaneamente inizio a bussare con forza sulla porta, intimandogli di aprirmi <<Che Raiden ti fulmini Andreus!!! Maledetto!!! Aprimi, subito!!!>> ma purtroppo la porta resta chiusa, e non posso fare altro che rassegnarmi al dover stare lì dentro. Ah ma me la pagherà...e stavolta non intendo in quel senso, purtroppo!



    Mi faccio coraggio, ormai il naso si è assuefatto parzialmente alla puzza presente nella stanza, ed i conati di vomito sono per fortuna diminuiti, anche se stare qui dentro comporta un notevole sforzo. I vestiti saranno ormai totalmente impregnati di questa puzza, dovrò come minimo bruciarli. Mi serviranno mille oli profumati per togliermi questo schifo di dosso... e temo di trovarne in questa topaia, dannazione. Ma non sarò l'unica a puzzare, questo è certo. Con un gesto deciso strappo un pezzo della gonna, tanto ormai è totalmente a brandelli e mi da solo fastidio, e dopo aver gettato i pezzetti di vetro in un contenitore impregno tutto il tessuto con il liquido puzzolente disperso a terra, fin quando il pavimento non è asciutto.



    Poi mi avvicino alla porta, dicendo con tono scocciato <<Ho asciugato tutto, ora cortesemente fammi uscire>>. Dopo poco sento la porta scricchiolare, ed il volto di quello stronzo comparire davanti ai miei occhi con un sorrisetto compiaciuto stampato in faccia <<E' tutto pulito? Che brava!>> ora te lo tolgo io quel sorrisetto dal viso. <<Si, ho asciugato tutto con un panno>> gli dico, sorridendo sarcastica. Esco dalla stanza, arrivando così accanto a lui che mi fissa, poi con un gesto rapido e cercando di non farmi vedere sollevo il tessuto che ho in mano pregno di polvere e pesce marcio e glielo spiaccico in piena faccia, aggiungendo <<Eccolo...tutto tuo!>>. Poi mi allontano di qualche passo...non si sa mai.




    *Azione e frase di Andreus concordata con Simskingdom

  10. #630
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli



    Markus Obelyn


    Osservo distrattamente Anne mentre giocherella con un pezzetto di ghiaccio semi sciolto e musetto carino a parte devo ammettere che è davvero dolce, sia in aspetto, sia in carattere, oltre che di buona compagnia… Nonostante l’argomento, purtroppo, non sia dei migliori. Anne poi con lo sguardo perso nel vuoto mi dà la conferma di aver subito una perdita ed aggiunge poco dopo, << Più che altro... Ho perso me stessa...>>, con un sorriso amaro. Non capisco… In che senso ha perso se stessa?



    Sto per domandarglielo, Efrem però irrompe nel bel mezzo della conversazione facendo chiudere Anne in un silenzio. Maledizione… Proprio ora che si stava sfogando! Assottiglio lo sguardo, quasi indispettito, ed inspirando sposto la mia attenzione in direzione dell’uomo che per la prima volta sembra mostrare un sorriso che non sia un ghigno. Trattengo a stento lo stupore e piegando la testa verso destra osservo incuriosito il suo comportamento da bravo cuginetto premuroso… Mi ricorda vagamente qualcuno. Poi, come me, anche lui si preoccupa per l’impiastro sopra la tavola e poggiando una mano sulla spalla di Anne cerca di tranquillizzarla. Non ho più dubbi, ci tiene davvero a lei.



    Per fortuna Anne rassicura il cugino di stare bene e con un bel sorriso mi ringrazia per la mia gentilezza. Ricambio semplicemente facendo spallucce e mormorando un <<di nulla>> finisco di mangiare ciò che ho nel piatto fingendomi tranquillo… La realtà è che provo non poca invidia per i due: questi sono i momenti i darei l’anima pur di potere abbracciare di nuovo, anche solo per qualche minuto, la mia famiglia. Inghiottendo l’ultimo boccone di cibo mi alzo in piedi e dico, <<Vado a prendere una boccata d’aria, grazie della chiacchierata Anne>>. Le faccio un occhiolino, visto che di sorridere non ho molta voglia, ed afferrando l’ascia del guaritore vado via. Mentre salgo le scale fischietto il motivetto che tanto adoro e pian piano attraverso questo maledetto labirinto fino a trovare l’uscita.



    Non so come ma raggiungo l’esterno sbucando in un cimitero.



    Continuo a guardare in giro, esplorando i dintorni, finché un edificio decadente non attira la mia curiosità: chissà che c’è dentro…



    Usando delle crepe entro e, titubante, mi fermo di fronte alla statua di una donna. Poggio l’ascia del guaritore su una delle panche e guardando in alto urlo a squarciagola <<C’è nessuno?>>. Giro lentamente su me stesso mentre la mia voce si disperde ad eco per la stanza ed in risposta non vi è che un battito d’ali di qualche piccione… Bene, sono solo finalmente. Divarico leggermente le gambe distendendo il braccio destro di fronte a me ed ispirando mi concentro sul palmo cercando di copiare ciò che ho visto fare ad altri: voglio che la mia ascia appaia ora. Fisso per qualche interminabile secondo la mia mano e…


    Regrets - Arma in forma passiva, evocazione fallita.

    Niente. Solo un maledetto sbuffo di fumo a farsi beffa di me. <<’Fanculo!>>, sbotto arrabbiato digrignando i denti e tirando indietro le orecchie. Eppure quel giorno ci ero riuscito… Perché ora no?! Ritento ancora, ancora ed ancora finché demoralizzato non mi arrendo all’evidenza: non lo so fare. Cammino nervosamente, avanti ed indietro, cercando di capire in cosa sbaglio ma, ancora una volta, non ho risposte e mi sento maledettamente stupido. Più per sfogo che per altro, afferro l’ascia del guaritore ed osservandola comincio a fare qualche evoluzione con l'arma seppur con una leggera difficoltà per via del suo peso…

    Ultima modifica di Damnedgirl; 10th June 2015 alle 11:14



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •