Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 80 di 221 PrimaPrima ... 3070787980818290130180 ... UltimaUltima
Risultati da 791 a 800 di 2208
  1. #791
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Sento le mani di Daphne stringersi in pugno sotto le mie. La sto facendo innervosire? Non voglio, non lei. Rilasso la stretta sorridendole appena per farle capire che non è mia intenzione


    ma è la ragazza a parlare e bloccarmi «Non m'interessa se non lo è in realtà, non m'interessa niente più, ha fatto quel che ha fatto e non ha avuto neanche la decenza di... non lo so, chiedermi scusa? Dirmi qualsiasi cosa...! Invece niente. Non resterò un minuto di più a piangere per lui in questo bagno» resto in silenzio mentre la ragazza fa leva sulle mie spalle per sollevarsi. Rimango fermo a fissare i suoi piedi e comincio a sentirmi così profondamente egoista.


    «Da quando l'ho conosciuto non sono più la stessa, voglio... voglio tornare come prima e pensare a tutto, a chiunque tranne che a lui» resto in silenzio rimuginando sui miei pensieri. Il pensiero di non poter fare nulla per lei mi piomba addosso come un macigno. Stringo i denti mentre gli occhi iniziano a bruciarmi e mi porto una mano sul volto nascondendomi quasi al pari di un vigliacco. «Andreus... mi faresti ricrescere i capelli?»


    alzo lo sguardo e alcune lacrime sfuggono al mio controllo rigandomi il volto. Tiro su col naso pulendomi gli occhi con la giacca e faccio cenno di non sapere sollevando le spalle. «O-ok… posso provarci… non ho mai fatto ricrescere dei capelli…» la ragazza mi porge una mano per farmi alzare.


    «Mia madre se li fece crescere così una volta, provare non costa nulla, no?» faccio segno di sì con la testa e cerco di sorriderle nonostante dentro di me senta come una pressa che comprime il mio cuore e il mio stomaco. Porto le mani sul suo capo facendole abbassare la testa


    e richiamo a me i miei poteri lasciandoli scorrere lungo tutto il mio corpo fino ai palmi delle mani da dove escono sotto forma di globi bianchi luminosi, candidi e dorati, cerco di guardare Daphne in volto «come li facciamo signorina? Lisci, ricci, lunghi o mossi?» dico cercando di strapparle almeno un sorriso sincero…

    Difesa e recupero:
    Rigenerazione: Avviene tramite tocco (Esperto) - Rigenera ferite di media entità (ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento)

    *Frasi e azioni di Daphne concordate con Eclisse84

  2. #792
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    «Come li facciamo signorina? Lisci, ricci, lunghi o mossi?»



    Come li voglio... rivoglio i miei capelli e non questi, non sono mai stata molto femminile, ma ci tenevo alla mia chioma, all'epoca mi arrivava fin giù la schiena, una cascata di ciocche scure con riflessi blu. Forse sarebbero troppo ingombranti ora come ora, dovrei legarli o rischiare di tagliarli ancora "Scemo... falli arrivare alle spalle"



    Sorrido, ma non può vedermi dalla posizione in cui si trova. Una luce dorata si irradia per la stanza, noto il riflesso sul pavimento ed una profonda sensazione di benessere mi pervade l'intero corpo. Solo pochi attimi ed un certo formicolio si espande a tutta la cute, accompagnato da un forte prurito, che fastidio.... che fastidio, ma non devo toccarmi e poi...





    ecco delle ciocche scendere lungo il mio viso. Alzo il capo e guardo il ragazzo prima di cercare una superficie sulla quale specchiarmi "Allora? Come sto?"





  3. #793
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel



    Il mio avambraccio sinistro preme con forza sulla sua gola, lo sento tossire mentre la parte dietro della sua testa sbatte contro il freddo marmo della statua alle sue spalle…chissà se la botta gli riporterà qualche briciolo di umanità , ma dubito fortemente che basterebbe così poco.
    Vedo che fa per parlare, allento un po’ la mia presa sulla sua gola il mio braccio gli sta occludendo il respiro ma nel mentre, non appena un po’ di aria ritorna a riempire i suoi polmoni, noto il suo braccio sinistro alzarsi e la mano chiudersi a pugno, sta per colpirmi in viso…faccio per allontanarmi di riflesso ma non è il suo pugno sinistro ad andare a segno quanto… il destro!
    Un forte colpo vibra nel poco spazio che c’è tra me e lui terminando la sua corsa sul mio naso. Un dolore acuto mi prende mentre davanti agli occhi posso vedere tutte le costellazioni del firmamento e, la via lattea, flash luminosi di un calo di pressione dovuto al forte dolore provato mentre un qualcosa di caldo prende a colare dal mio naso seguito da un odore metallico e ferroso.
    Mi passo la lingua sul labbro superiore e avverto la vischiosa consistenza del mio sangue prendere a scendere copiosa, dannato Efrem, mi hai rotto il naso!
    Il dolore si estende non solo alla zona lesa ma a tutto il volto mentre sento il colpo pulsare sempre più forte mentre un capogiro mi coglie.
    Faccio per sciogliermi dalla posizione in cui mi trovo ma la sua ferma mano cala prepotente sul mio braccio sinistro costringendomi con forza a voltarmi di schiena aderendo così al suo corpo mentre, con uno strattone ,sento tutti i muscoli tesi del mio braccio dolere sempre di più, i nervi tesissimi pulsaRE terribilmente sotto la sua poderosa presa mentre sembra che le mie ossa si stiano ribellando alla sua furia. E’ un attimo, un *crack* forte e chiaro, un dolore fortissimo mi prende, vacillo in avanti ma la posizione in cui sono costretta mi sorregge, un urlo è quello che vuole uscire dalla mia bocca, ma è il respiro ad essere smorzato dapprima dal dolore al naso, poi dal successivo dolore al braccio.
    Ansimo a fatica per sopprimere tutto ciò che dentro di me sta urlando, digrigno i denti, non voglio dargli la soddisfazione di sentirmi urlare come un lupo ferito.
    <<…no non avrai questa soddisfazione…>> sibilo in un soffio mentre avverto il suo fiato vicino all’orecchio e la presa sul mio polso farsi sempre più salda.
    «ho sempre odiato chi mi fa rimanere senza fiato…»
    La vicinanza con il suo corpo mi fa trasalire, è la prima volta che mi trovo tanto vicina a lui , in altre circostanza da questa presa avrebbero preso forma peccaminosi pensieri, ma non oggi, non qui.
    Oggi ciò che voglio è solo dirgli la verità, almeno se si sfoga ora, avrò più probabilità che mi ascolti poi…almeno spero…
    <<Ti conviene immagazzinare fiato allora… non ho intenzione di dartela vinta anche se mi hai praticamente rotto una buona parte delle ossa che compongono il mio corpo….devo dire che…che oggi sono stata proprio fortunata per volerti parlare, sei proprio di buon umore…>>ironizzo sulla situazione tra un respiro e l’altro prendendo tempo per respirare e calmare il martellante pulsare delle tempie che faticano a contenere cotanto dolore.
    <<Efrem Targaryus …sei davvero prepotente…>> lo provoco velatamente mentre vorrei solo affondare anche io un bel pugno sul suo bel visino da elfo, poi continuo <<…ma posso capire questa tua prepotenza, non deve essere facile avere su di sé aspettative elevate da parte dei compagni…vero? >> sorrido sarcastica anche se non credo vedrà la mia espressione dolorante mascherata dietro il sorriso visto che è di spalle.
    Detto ciò faccio mente locale per tirarmi fuori da questa piacevole quanto inopportuna e dolorosa posizione. Vista la vicinanza con il suo corpo e la statua dietro di lui non dovrebbe andare molto lontano, non potrò spaccagli il naso rendendogli pan per focaccia, ma posso contribuire a riaprire i tagli che ha sul suo bel corpo anche senza l’uso di un braccio!
    Chiudo gli occhi cercando di ignorare il dolore che mi opprime in ogni singolo muscolo,cercando di concentrarmi seppur a fatica; cerco dentro di me il potere del mio adorato vento, la sottile e tagliente consistenza del mio solido scudo …eccolo, lo invoco, lo vedo fuoriuscire dal mio corpo, disporsi a mia difesa, avverto il suo volteggiare le lame che mi accarezzano la pelle al suo interno, le lame che al suo esterno feriscono come se fossero aghi, come se fossero affilati coltelli…
    Il mio intento è quello di riuscire a fargli allentare la presa, quel tanto che basta per sfilarmi con sicuro dolore dalla sua presa mentre mi allontantanerò di qualche passo per poi voltarmi verso di lui e fissarlo intensamente con sguardo fermo e deciso senza uscire troppo dall’area in cui mi trovo, ma voglio tenermi ad una distanza di sicurezza dalla sua temibile falce e al contempo non essere proprio bersaglio facile per la sua telecinesi, devo parlargli e voglio che mi ascolti dannazione, non troverò più altrimenti il coraggio per farlo!
    Se tutto andrà come previsto, porterò il braccio sinistro stretto al corpo aiutandomi con il destro poi con una combinazione di braccio destro e denti, cercherò di non sopprimere al male che sto provando, strapperò un po’ la divisa per cercare di creare una sorta di laccio che mi trattengo il braccio ferito appeso al collo, poi con voce chiara e forse alterata dal gonfiore e dal sangue, gli diro:
    << Volevo parlarti di ciò che sono..volevo essere sincera, almeno con te visto che mi hai concesso la tua fiducia…afferra il mio stiletto, è li che si cela la mia verità se solo avrai la decenza di ascoltarmi almeno per un attimo…avrai poi il tempo per sfogarti,te lo assicuro, sono pronta a pagare le conseguenze di quello che sto per dirti >> abbasserò gli occhi colpevole sapendo che dal mio arrivo non sono mai stata sincera con nessuno, nemmeno con lui, nemmeno con Andreus…perdonami se potrai, mio angelo.



    Menelmir ---> arma in forma dormiente
    Scudo di Eolo – Grado Esperto ---> Protegge integralmente
    Ultima modifica di DELTAG; 4th July 2015 alle 17:21

  4. #794
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    Come sperato i mei colpi vanno tutti a segno e lentamente comincio a divertirmi sentendo il suono delle sue ossa rotte e i suoi maldestri tentativi di non urlare. Povera sciocca. «Ti conviene immagazzinare fiato allora… non ho intenzione di dartela vinta anche se mi hai praticamente rotto una buona parte delle ossa che compongono il mio corpo… devo dire che… che oggi sono stata proprio fortunata per volerti parlare, sei proprio di buon umore…» un ghigno di sfida si apre sul mio volto. Ma come? Abbiamo appena cominciato a giocare e poi ti rimangono ancora tante altre ossa da rompere. «Efrem Targaryus… sei davvero prepotente…» mi dice quasi al pari di una bambina. Mi fa pena. Il ghigno scompare trasformandosi in sdegno per le sue parole e stringo ancora di più la mano sul suo braccio rotto. D’un tratto sento una folata di vento alzarsi da vicino la ragazza, si fa più intenso e sferza contro di me. La pelle si squarcia sulla mia mano e sul mio corpo e la ragazza prova ad approfittarne per scappare. Eh no. Con forza e violenza la tiro a me stringendo i denti per la quantità di tagli sul corpo e nel momento in cui arriverà le scaglierò un forte pugno alla bocca dello stomaco. Solo quando la vedrò bocconi per terra, forse a tossire il suo stesso sangue la lascerò andare «bene… ora puoi parlare!» se riesci a farlo… dirò allontanandomi da lei e andandomi a sedere su una delle panchine. Questo è il mio ultimo invito, o parla ora o può anche morire per me…

  5. #795
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Grazie alla "pozione di Sepyra" Daphne recupera tutta la costituzione, ma per la durata di 24 ore perde l'uso di tutti i poteri.

  6. #796
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Sento una lieve risata provenire dalla ragazza seguita da uno «Scemo... falli arrivare alle spalle» sorrido e le faccio cenno di aver capito.


    Cerco di guardare oltre i globi di luce per scorgere se qualcosa è cambiato sulla testa di Daphne e dopo qualche attimo di… nulla. Ecco che vedo i capelli della ragazza gonfiarsi come una sorta di pagnotta per poi esplodere silenziosamente in una lunga cascata di capelli, seguo le ciocche facendole allungare man mano che la luce le investe.


    Meglio se questa cosa non la faccio su di me… non vorrei ritrovarmi un porcospino sulla testa… vabbè che già c’è… quando i capelli e le pieghe hanno finalmente raggiunto la lunghezza che voleva, allontano le mani dalla sua testa e schiaccio le sfere facendole sgretolare come sabbia che precipita al suolo senza toccarlo. Mi bagno appena le mani e gliele passo sui capelli stringendo appena e quando dice «allora? Come sto?»


    mi allontano lentamente indietreggiando e portandomi le mani alla bocca «ehm… ecco… io volevo chiederti…»


    la ragazza mi guarda preoccupata «...cosa?» indico sopra la sua testa «la… la pelata al centro… l’hai sempre avuta, vero?» riporto le mani al volto nascondendo una risata «cioè… non l’ho fatta io, giusto?»


    non ce la faccio… sto per scoppiare a ridere… trattieniti! Trattieniti! Trattieniti!

    *Frasi e azioni di Daphne concordate con Eclisse84

  7. #797
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    Perfetto, le ciocche mi cascano avanti avanti al viso, riconosco i miei capelli neri, gli stessi di mio padre quando era giovane ed i riflessi blu ereditati da mia madre, io ed i miei fratelli siamo un perfetto misto tra i due. Non sono mai stata molto vanitosa, ho sempre preferito gli abiti comodi, come pantaloni o qualcosa che non mi stringesse troppo, il più delle volte mi avrebbero scambiata per una maschio, se non fosse stata per la lunga chioma, che mi arrivava fin sotto la schiena. Andreus appare dubbioso ed a guardare la sua espressione io lo sono più di lui, che cazzo ha fatto?«la… la pelata al centro… l’hai sempre avuta, vero?» la... la... cosa???? «cioè… non l’ho fatta io, giusto?»



    Sgrano gli occhi, sta per venirmi un infarto... i miei capelli, pelata... no, forse ho capito male. Rido quasi istericamente.



    Porto istintivamente la mani alla testa e cerco la pelle nuda, la chierica, la zella, come vogliamo chiamarla, ho l'espressione di qualcuno che sta per andare in crisi isterica. Tocco, tocco, ma sento solo capelli.



    Alzo la testa e guardo il ragazzo "Stronzo" e dicendo ciò provo a dargli un forte spintone.



    "Sei proprio scemo!"
    Che figura da scema, una risata si fa spazio sul viso, Andreus è un buon amico che sa farmi ridere, un buon amico che mi ha nascosto una verità, ma dopotutto... chi sono io per pretendere una confessione del genere? Devo solo apprezzarlo, anche se fa male. "Ora direi che è ora di vestirmi e... andare a mangiare qualcosa, che ne dici?"


  8. #798
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Anne Targaryus

    La ragazza non dà cenni di vita. Spero che stia solo riposando, e che non sia morta. Faccio spallucce, esco dall'infermeria e mi guardo a destra e a sinistra, così da capire dove si trova l'armeria. Uhm... forse qui... no, forse di là... uff, no, forse nemmeno di là. All'improvviso sento un vociare e dei rumori provenire da sinistra. Sono talmente concentrata a sentire il vociare e i rumori che cammino lentamente, con il capo leggermente chino ed aguzzando l'udito. Alzo la testa, devo essere piuttosto vicina, faccio quindi altri pochi passi e mi ritrovo davanti l'armeria. Mi affaccio timidamente, per assicurarmi di non aver sbagliato stanza. Noto Markus e la ragazza bionda, Medea, allenarsi. Faccio un sospiro di sollievo, finalmente ora so dove si trova questa benedetta sala! Il ragazzo sembra furente, qui dentro ci vanno pesante. <<Ed è così che si tratta una donna?!>> esordisco ad alta voce, guardando divertita i due ragazzi. Entro all'interno dell'armeria, evocando la mia ascia in forma dormiente. Ho ancora tanto da imparare...

    Veronyca - arma in forma dormiente.

  9. #799
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Shayla Bolton

    Giro un pò per il monastero prestando questa volta attenzione a memorizzare la disposizione delle varie stanze, finalmente questo luogo inizia ad assumere un certo senso logico nella mia testa, anche se continuo a non apprezzarne la struttura e soprattutto l'odore di muffa. Ma non mi interessa, quello che conta è che qui sono al sicuro, e che nessuno potrà mai ricondurmi a quell'omicidio. Spero che Andreus abbia tracannato quella tisana tutto d'un fiato, così per almeno un giorno non avrà poteri e potrò divertirmi a prenderlo in giro, tanto ora che abbiamo le pozioni il suo intervento è pressoché inutile. Che bella sensazione essere finalmente di nuovo in forma, stavo cominciando ad assuefarmi a quel bruciore persistente che neanche le creme rinfrescanti erano riuscite a smorzare!
    Camminando distrattamente mi ritrovo nei pressi della mia stanza, e già dall'esterno noto qualcosa di strano, la serratura pare...fusa? Mi avvicino ancora e vedo che in effetti è totalmente andata, non fatico ad associare la cosa al fuoco di Markus. Quello stronzo deve aver utilizzato il suo potere elementare per uscire dalla stanza. Bene... bene.



    Entro, intenzionata a darmi una rinfrescata, e scopro che le sorprese non sono ancora finite. La stanza è totalmente in disordine, il letto è fradicio e quelle... quelle sono le SUE mutande sporche sul MIO pavimento all'interno della MIA stanza?



    Eh no, portatore sano di addominali scolpiti senza cervello, questa me la paghi! Non sistemerò questo schifo da sola, ci puoi giurare!



    Esco infuriata dalla stanza senza toccare assolutamente nulla e raggiungo velocemente la cucina, dove non trovo nessuno, dopodiché proseguo verso l'armeria sperando di trovarlo lì.



    Entro e lo vedo impegnato con Medea, si stanno certamente allenando, mentre la cuginetta di Efrem sembra alquanto contrariata...o divertita, forse la seconda a giudicare dal tono <<Ed è così che si tratta una donna?!>> esclama, materializzando la sua arma. Avanzo ancora di qualche passo, Markus sta dando le spalle all'entrata in questo momento, sta fissando Medea furente e sembra pronto per scattare verso di lei. Mi avvicino a lui senza far rumore, sfruttando tutta la mia velocità, cercando di anticipare il suo scatto verso la donna, e con una mano provo ad afferrarlo da dietro ai capelli, piegando la sua testa di lato con forza fin quando i suoi occhi non incrociano i miei, o eventualmente spostandomi per permetterlo <<Ora torni immediatamente in camera mia a ripulire quello schifo, chiaro Markus?>> esclamerò rabbiosa, se dovessi riuscire, sentendo la sua mente incatenata alla mia.



    Questa sensazione...è la stessa provata già prima con Andreus, e lui ha poi confessato, come io gli avevo detto, di avermi fatto di proposito lo scherzo. In realtà probabilmente è solo inciampato, ma ha comunque ammesso ciò che io gli chiedevo. E' come se... potessi alterare il flusso celebrare delle persone impartendogli un mio ordine, e questo dono ha un nome: charme. Conosco questo potere dai racconti di mia madre, lo possedeva mio Nonno, ma mai avrei creduto di riuscire un giorno a manovrarlo. Aspetto la reazione di Markus, se dovesse ubbidire avrei certamente la conferma di essere diventata molto più forte. Contemporaneamente materializzo il mio pugnale, pronta a difendermi da suoi attacchi o da quelli delle altre due.

    *Charme - capacità di ammaliare e soggiogare la mente dell’avversario impartendogli un ordine (Non lo si può indurre a colpirsi da solo). Necessita di contatto visivo
    n.b. dal livello Maestro in poi l'ordine può essere duraturo (es: cancellare la memoria), si necessita del consenso di un master.
    • Esperto – Contatto visivo entro 5 metri
    Impeto - Arma in forma dormiente

  10. #800
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Markus Obelyn

    Non riesco nemmeno a fare un passo che la voce di Anne mi distrae facendomi spostare lo sguardo verso di lei.



    La ragazzina infatti esclama divertita <<Ed è così che si tratta una donna?!>> e subito dopo materializza un'arma... Un’ascia che conosco bene perché la MIA ne è una replica! Sbatto le palpebre, incredulo, ed ignorando Medea guardo bene prima l’ascia e poi la donna.



    <<Ma quella è…>>. Non può essere vero. Non ci credo.Tra tutte le armi contundenti che ha creato mio padre proprio QUESTA doveva apparirmi davanti…



    Cerco di avvicinarmi innervosito e confuso: sembra che gli Dei si stiano divertendo a prendersi gioco di me. Qualcun’altro però pensa bene di afferrarmi per i capelli e strattonando cerca di girarmi il viso dalla sua parte. Che sia Medea? Probabile! Magari vuole sfruttare la mia distrazione per potermi attaccare alle spalle: stronza, non ti piace perdere a quanto pare… Beh, neanche a me. Tenendo l’ascia salda nella mano destra accompagno il movimento e con forza, senza curarmi di chi vado a colpire perché ormai sono guidato solo dalla rabbia, cerco di usare il ferro dell’arma come se fosse una padella.



    Assesterò con forza un colpo in pieno viso, con l’intento di romperle il naso ed in contemporanea inspirerò richiamando a me il mio elemento, l’antico fuoco degli Obelyn renderà il mio respiro rovente e mentre risalirà con prepotenza fino alla mia bocca la mia avversaria potrà vedere le fiamme divampare libere dai miei occhi, al pari di un incendio che dalla pupilla divorerà sempre più in fretta l’intero occhio.

    Distruzione - Lingue di fuoco: Previa concentrazione, si è capaci di generare all’interno della propria bocca una quantità controllata di fuoco, la quale viene soffiata con forza contro il nemico; (Esperto) la fiamma si propaga per 5 metri di lunghezza e provoca ustioni di secondo/terzo grado.
    Cercherò di divincolarmi dalla presa sfruttando la mia forza, e se ci riuscirò ruoterò su me stesso mentre soffierò il mio elemento con l’intento di fare male e bruciare in volto (occhi e capelli in modo particolare) chiunque sia nella mia traiettoria.



    Non posso trattenermi perché devo imparare a sfruttare le mie capacità in lotta se voglio sopravvivere a questa guerra.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 5th August 2015 alle 23:45



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •