Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 90 di 221 PrimaPrima ... 40808889909192100140190 ... UltimaUltima
Risultati da 891 a 900 di 2208
  1. #891
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Markus Obelyn


    Non ci credo, non può essere vero. Efrem, Lumen, Daphne e ora… Andreus? Efrem ha praticamente collezionato un harem personale, altro che un covo di guerrieri! Ora però tornano parecchie cose... La collana, la fuga di Andreus dalla sala riunioni, la preoccupazione del rosso nei suoi riguardi e conoscendo la loro “preferenza”, mista alla gelosia che ho sentito in Andreus quando ho nominato Lumen, posso tranquillamente dedurre che Efrem ha paura di perdere Andreus perché... Oh cacchio. Bene… Bene! Deglutisco nascondendo il volto nella penombra onde evitare che Andreus noti il mio stupore ed intanto continuo a scrutare il suo animo con la simbiosi. Perché lui non sta provando solo gelosia, ma anche rabbia, tristezza, frustrazione, delusione e... Senso di colpa? Già. Gli dispiace davvero per aver trattato male il sottoscritto, e… Beh… L'ho già perdonato. Alla mia domanda Andreus abbassa la testa, mordendosi il labbro inferiore, e mi dice, <<no… scusami ma sono sfinito… credo che andrò a letto piuttosto…>>. Non vuole parlarne... <<Se proprio ci tieni… posso parlartene dopo la battaglia, ora farei solo la figura del bambino piagnucolone…>>. E non è il caso di insistere. Capito. Annuisco, continuando a tenere il viso nella penombra, e perdo tempo, di proposito, per lasciare un po’ di spazio ad Andreus. Mentre accendo le torce spente della catacomba mi faccio un bello schema mentale di ciò che so. Efrem se la spassa con la Regina, ma Efrem odia Lumen ed i Leithien. Il caso vuole che Daphne sbavi per lui e lo abbia beccato ad inzuppare il biscotto nella Regina e Daphne, per gelosia, non si è fatta alcun problema a sbattere la verità in faccia a tutti. Ironia della sorte Andreus e Daphne sono amici, cosa confermata perché quest’ultima ha provato ad appiopparlo a suo fratello Kaleb, ed entrambi - guarda caso - vogliono lo stesso uomo… Ehm… Ok...E’ un leggero macello! Mi gratto la testa, perplesso, e sospirando mi pongo un’unica domanda: Daphne sa di Efrem ed Andreus? Perché, in questo caso, posso dire che la ragazza si sia comportata da perfetta stronza altro che amica.



    Con passo pesante entro in infermeria e noto la presenza di Daphne mentre afferro una dose della pozione di Sepyra per Andreus. Prima di uscire però scruto la ragazza, in particolare il volto segnato dalle lacrime e, stranamente, lei non reagisce: non parla, non si muove, non piange.



    Brutta bestia il senso di colpa, eh? <<Ti conviene usarla se non vuoi crepare…>>, le mormoro cercando di scuoterla dallo stato catatonico in cui è piombata e poi, senza aggiungere altro, me ne vado in stanza: Andreus ha bisogno della pozione, tra qualche ora ci sarà la battaglia e lui non può dormire ridotto in quelle condizioni. Varcata la soglia un <<SACRI SIAMESI!>> mi indica dove si sia cacciato. Dopo aver poggiato la mia arma vicino al letto raggiungo il bagno ed inarco un sopracciglio, alquanto perplesso, quando lo vedo poggiato sul bordo della vasca a cercare di bagnarsi la schiena scottata con l’acqua fredda e stringere i denti per il dolore.



    Ma... Non era più semplice farsi un bagno o inumidire delle bende e poggiarle sulle ferite? L’uomo invece continua ad improvvisare uno spettacolo di contorsionismo ed io, impietosito, mi avvicino domandandogli <<Serve una mano?>> mentre sventolo l’intruglio curativo. <<Te l’avevo detto di usare su te stesso la rigenerazione: avrei fasciato il braccio, abbozzato il dolore per una notte ed usato la pozione di Sepyra in mattinata prima di andare al Sinelux!>>, esclamo infastidito, rimarcando ciò che intendevo prima, ma Andreus non mi risponde, semplicemente abbassa la testa e mettendo un broncio mi porge la schiena.



    Peggio dei bambini. <<Sta fermo…>>, bofonchio poggiando la pozione sulle mani e poi, massaggiandogli la schiena, la spalmo per bene fino a quando delle ustioni non vi è più alcuna traccia.



    <<Questa è una birra in meno, sia chiaro>>, dico cercando di smorzare la tensione ed accenno un sorriso quando Andreus mi dice <<Grazie>>. Comincio a sfilarmi quindi gli stivali mentre Andreus se ne va in camera e riempiendo di un poco la vasca vi aggiungo dei sali ed un panno: ancora una volta sono sporco del mio stesso sangue…
    Che palle.

    Regret - Arma in forma dormiente
    Nota: Frasi ed azioni concordate.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 7th August 2015 alle 14:44



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  2. #892
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel


    Mi alzo dalla polverosa terra quando lo stomaco torna a riappacificarsi con il corpo mentre la notte sembra giungere al termine, sposto lo sguardo all’orizzonte lontano, sembra che tra non molto giungerà l’alba, una nuova battaglia verrà combattuta oggi, speriamo solo che sia un’alba di vittoria. Chissà chi scenderà in campo questa volta, chissà quale campo di battaglia segnerà la nostra sorte …chiunque sia, spero solo che non capiti nulla di male.
    - Voi che vegliate da lassù, proteggete i vostri vassalli.-
    Chiudo gli occhi per un attimo affidando al cielo questa mia muta richiesta, poi con passo stanco e debole mentre ora anche la guancia lesa dal colpo di Dorian mi duole, raggiungo l’ingresso del Rifugio trascinandomi fino nelle sue viscere…


    Prendo a scendere le scale raggiungendo il piano dell’armeria , noto poi dall’infermeria uscire Markus con in mano un qualcosa, sembra un ampolla, erbe per qualcuno.
    Sono nascosta tra le ombre generate dalle fiaccole sui muri, non credo mi abbia visto arrivare. Entro silenziosamente sgusciando tra i muri, vorrei recuperare qualche erba o giusto un po’ di pozione di Sapyra quella creata da Andreus su suggerimento del nostro misterioso benefattore, potrebbe lenire per lo meno il dolore del braccio e del naso…
    Appena varco la soglia della stanza, noto però un qualcosa, un corpo posato scompostamente su uno dei letti, mi avvicino, è una ragazza, i capelli lunghi e neri…ha gli occhi azzurri, molto rossi e gonfi ma sotto si nota il colore naturale, il naso che è messo forse peggio del mio e, presenta numerose escoriazioni sul corpo, sembra sia stata stretta in una morsa da qualcosa.
    Resto a fissarla per un attimo….assomiglia a Daphne, ma lei non ha i capelli lunghi neri e poi veste sempre da maschiaccio, invece questa ragazza è…è….per gli Siamesi, è Daphne! Riconosco la sua ustione sul viso.
    Poverina cosa le sarà accaduto?
    Le sorrido stancamente prima di parlare:
    << Daphne…sei messa peggio di me sai?>> sorrido questa volta ironica ma il sorriso si tramuta subito in smorfia, conseguenza del naso rotto << ..cosa ti è successo? >>
    Prendo un panno lo immergo in una vicina bacinella di acqua e poi torno da lei, è presente, ha il volto bagnato da lacrime, ma non sembra stia piangendo, le passo delicatamente il panno sulle labbra ripulendola un po’ del sangue, ma con disappunto noto che ha perso anche ben più di qualche dente…
    <<Scusami, forse non riesci a parlare in questo stato…>>
    La osservo gentile per poi allontanarmi e raggiungere il tavolino dove sono presenti diversi unguenti, sciroppi e pozioni, prendo qualche erba lenitiva, qualche benda e ritorno da lei mentre noto che qualcuno le ha posato vicino una parte della pozione della guarigione, che si astato Markus prima di uscire?
    Sicuramente in questo stato non può berla, devo provvedere con il vecchio metodo di mia madre. Nonostante io sia affaticata e dolorante per le mie ferite, non mi preoccupo al momento per me, ma penso più che altro a lei…
    Cerco tra le erbe prese dell’unguento di arnica, funziona benissimo per edemi ed escoriazioni. Ne metto un po’ sul alcune bende e gli e lo passo sulle ferite.
    << Questo brucerà un po’….stringi i denti e…scusa…>> solo dopo mi rendo conto di aver detto una cavolata.
    Meglio che me ne stia zitta e faccia andare le mani.
    Proseguo con le mie cure andando a recuperare aloe e malva per disinfettare e disinfiammare le zone gonfie , quando avrò curato gran parte delle sue ferite, prenderò un panno pulito, lo immergerò in una soluzione di fiori di camomilla e biancospino e, gli e lo poserò sugli occhi, almeno anche quelli si sfiammeranno consentendole di sforzare la vista senza troppo bruciore.
    Finito ciò, mi adagio sul letto vicino sperando che le mie cure abbiano almeno alleviato un poco le sue sofferenze.
    Senza rendermene conto, le mie palpebre si fanno pesanti, i miei sensi si affievoliscono piano, vado spegnendomi quasi fossi una candela alla quale hanno tolto la cera che le consentiva di bruciare, gli occhi si chiudono mentre immagini di quello che ho fatto continuano prepotenti a passarmi dinanzi agli occhi rilegandomi in un sonno senza sogni e piuttosto agitato...






    - Keyra che cura Daphne, concordato con Eclisse.
    Ultima modifica di DELTAG; 22nd July 2015 alle 18:50

  3. #893
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    E' l'alba

  4. #894
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Terminate le 24H.
    Daphne recupera tutti i poteri

  5. #895
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    Non riesco a tener gli occhi aperti per la fatica e la stanchezza, ma comunque Efrem non replica al mio discorso, resta in silenzio, che c'è? Non sai che dire? Ti ho mandato il cervello in tilt, perchè non sei abituato a ragionare da leader sensato, eh Efrem? Sei buono ad alzare la voce ed a importi sugli altri con la forza, ma un ragionamento sensato lo sai fare? No, non credo, almeno da quando sono qui, non ho mai sentito alcuna frase, che non contenesse minacce a qualcuno. Sento ancora il rumore delle radici al passaggio della lama della sua falce ed al tempo stesso la morsa sul mio corpo si allenta, probabilmente sta ritirando la sua prigione di terra. Vorrei capire che cosa mi è accaduto, perchè non sono riuscita a richiamare Pandora e non sono neanche stata in grado di teletrasportarmi? Piano piano il mio corpo si accascia su stesso, tra poco mi adagerò in terra e potrò trascinarmi in infermeria, ci metterò un pò di tempo, riesco appena a respirare. Ma quando credo di essere ormai pronta per il pavimento, delle braccia mi sollevano contro la mia volontà, mi caricano come fossi un sacco di patate. Nonostante le ferite accumulate, Efrem ci mette anche poca grazia in questo gesto, che dovrebbe essere cortese... dovrebbe.«L-lasciami... p-posso arrivarci da...»



    Il fiato manca e devo fermarmi un attimo per riprendere aria «da sola...» Preferirei trascinarmi nel mio stesso sangue, piuttosto che farmi aiutare da lui «Chiudi un po’ quella boccaccia, per favore!»

    Ecco, ci mancava la frase gentile come contorno, per fortuna che il tragitto è breve e mi lascia ricadere sul lettino. Apro gli occhi di colpo per la fitta alla schiena, come può pensare che io lo rispetti se continua con questi atteggiamenti? Se mi odia così tanto da lasciami agonizzante su di un letto dell'infermeria, avrebbe fatto meglio ad uccidermi direttamente. Mi piazza la pozione di Sepyra avanti, come a dire o fai da te o cazzi tuoi... grazie! Purtroppo i miei occhi mi offrono la visione di un altro cervello fritto: Markus si piazza avanti a me, prendendo un pò del liquido rigenerativo e mi propina una perla di saggezza degno del miglior santone dei Dohaeris "Ti conviene prenderla se non vuoi crepare"

    MA DAI? Tu ed ed Efrem siete dello stesso partito: "Aiutiamo i feriti gravi guardandoli e dispensando CAZZATE?" Ho solo le ossa rotte del viso e non riesco a mandarlo a FANCULO! Sto gettando sangue dal naso, ho i denti penzolanti, ho questi cazzo di occhi gonfi come le gobbe di un cammello nel deserto, sono piena di graffi, il tuo stupido cervello raggrinzito vuole far collidere quei due neuroni imbalsamati che ti ritrovi? Così da partorire qualcosa che si allontani solo LONTANAMENTE ad una idea sensata? Prendere una singola goccia di quella roba ed aiutarmi a berla è forse uno sforzo immane? Quando mi riprendo ti faccio vedere che significa lasciare qualcuno agonizzante ed osservarlo mentre muore, ti voglio vedere piangere, razza di imbecille. Fortuna vuole che arrivi Keyra... sfortuna vuole che cominci a parlare! Perchè deve fare battute quando sto EVIDENTEMENTE CREPANDO? Prepara un unguento e me lo spalma un pò ovunque, sì... grazie, gentilissima, ma dubito che mi risanerà le ossa, voglio la pozione, ma che devo fare per avere questa diamine di pozione? Siamesi vi prego fare ragionare mezzo cervello in questo dannatissimo tugurio. Ecco... Keyra se ne va a dormire, gentilissima sì, ma LA POZIONE?



    E... a proposito di pozione, le controindicazioni non erano esattamente riferite alla perdita di poteri? Due dosi.. no, no tre dosi causano la perdita totale dei poteri per un giorno. DANNAZIONE, chi diamine è stato e come ha fatto? E' stato Andreus in cucina? quando ho mangiato quella roba alla menta? E' stato quando mi ha portato la tisana in camera mia? Prima li avevo i miei dannatissimi poteri! In ogni caso c'entra Andreus e spero vivamente che non lo abbia fatto di proposito o questa me la paga una volta per tutte. Sono stanca, mi fa male ovunque, magari se riposo ce la farò a muovermi un pò e mi prenderò quella pozione da sola... chiudo gli occhi... solo.... per....un pò....ZzzzZZ


  6. #896
    sim dio L'avatar di XxRosy_99xX
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    ~ Oasis Landing ~
    Età
    24
    Messaggi
    3,296
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Lucynda Mellow


    Oltrepassati i tavoli disoccupati e la soglia della cucina mi fermo per un istante. Uno strano odore alleggia nell’aria, odore che non riesco ad associare a qualcosa di mediamente conosciuto. Eppure non ci sono pentole in ebollizione, né intravedo nessuno, a parte la sottoscritta, intento a destreggiarsi con gli ingredienti e robe varie. Bah, la fame mi sta giocando tiri mancini. Fiutando con cautela non si tratta dell’aroma di cucinato... bensì di muffa e rinchiuso. Pff, sai che aroma... di sicuro le pantegane agguerrite, quelle che hanno tentato di strapparmi le vesti tribali, apprezzeranno. Non che me ne importi qualcosa dell’odorino, ormai sono settimane che ci ho fatto l’abitudine. Mi domando se esisterà un potere di nome Sniffatore, ci sarà talmente utile che... ok, basta Lucynda, pensa a scovare del cibo prima che ne sparerai di tutti i colori. La visuale ruota principalmente sulle dispense e non esito a frugarci dentro, una per una... mmh, cosa abbiamo qui? Cinghiale, cinghiale e... cinghiale. E che è, manco fossimo dal macellaio! Per carità, sono un amante della carne... ma fino a un certo punto. Mi piacerebbe provare qualcosa di insolito secondo i miei gusti, per esempio la frittata di funghi. E’ il piatto preferito di Devon, l’ultima volta che ci siamo allenati ha ricaricato le forze proprio mangiando codesta pietanza. Ripensandoci, però, mi conviene rifocillarmi con qualcos’altro, di sera la frittura non va d’accordo con la digestione... e poi ho una certa fretta. Afferro due mele trovate per caso in mezzo a tutta questa massa di carne e li divoro fugacemente, incurandomi della buccia che si ritrova in mezzo ai denti. Piuttosto, mi sono appena ricordata delle parole di Targaryus citate durante la riunione di oggi: la vita di Re Rickard è stata repressa da quel veleno, dunque il successore al trono è suo figlio, quel bastardo di Lantis... ciò significa che la corona, piazzata su una nuova testa, sarà sfruttata in malo modo. Non saprei, ma qualcosa mi dice che Dohaeris si ritroverà in cattive mani sotto il dominio di costui. Potrebbe lavare l'onta a chiunque abbia voltato le spalle al reame, potrebbe organizzare una sommossa contro l’intera popolazione, compresi gli innocenti. La sua forza non è da sottovalutare, grazie ai racconti di Devon sulla sua esperienza da soldato reale, sono a conoscenza dello stadio evolutivo finale del potere di Lantis, molto simile al mio. Non avrei mai pensato di dirlo, ma devo impedire che il mio clan ne resti coinvolto. E’ l’occasione buona per convincerli ad allontanarsi il più presto possibile, non voglio averli sulla coscienza all’ultimo minuto. In caso rifiutassero li costringerò con la forza, costi quel che costi. Termino di masticare avidamente gli ultimi bocconi e getto i torsoli dove capita, dopodiché raggiungo l’uscita del monastero, ignorando gli schiamazzi provenienti dall’armeria. Nel mentre raggiungo il Glados con passo affrettato rimango per un istante abbagliata dalla tenua luce solare, è l’alba, Markus e il tizio dal nome incomprensibile dovrebbero trovarsi al Sinelux, con le loro armature ed il loro coraggio. Mi auguro che questa sia una giornata di vittoria per noi Ribelli, non tollero l’idea che una delle due fazioni avverse abbiano la meglio per l’ennesima volta. Senza dilungarmi oltre sfioro con la destra il sottile strato di plasma che non tarda a sprigionare una fonte luminosa dall’aspetto cristallino non appena dico in un sussurro «Verba volant, scripta manent...» la parola d’ordine necessaria per giungere nel luogo che ho ben fisso in mente: Vicus Corvi Lunae Blue. L'energia sfavillante si allarga e si ingrandisce secondo la mia altezza fisica, così che io possa superare il confine del portale senza alcun intoppo. Inspiro profondamente e chiudo gli occhi, lasciandomi teletrasportare presso la mia terra nativa...

    *L'ultima azione di Lucy è approvata da SimsKingdom.

    Ultima modifica di XxRosy_99xX; 24th July 2015 alle 15:42


  7. #897
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    Sento dei passi non appena scendo le scale di ritorno alla mia stanza, poi una porta sbattuta. Qualcuno sarà andato a dormire. Sarà meglio che vada anche io, questa nottata è stata lunga, non ho più la forza di fare nulla, non riesco più a pensare a nulla... mi massaggio gli occhi quando arrivo dinanzi alla cucina e indugio un attimo sospirando. Il suono si propaga per la mensa vuota seguito da un pugno su uno dei tavoli di legno, uno dei calici di metallo posto su di essi, cade in terra rovesciando il suo contenuto ai miei piedi. Guardo il liquido ambrato addensarsi tra le fessure delle mattonelle e digrigno i denti per la rabbia. Non lo meritava, non meritava tutto questo. Ogni sensazione, ogni emozione si accumula nella mia testa assieme alle parole di quella stronza, facendola scoppiare, digrigno i denti per il dolore e mi massaggio le tempie e poi il collo muovendolo appena. Ogni cosa appare per un attimo sfocata e a passo lento mi dirigo in cucina. Apro la dispensa dove trovo qualche bottiglia di idromele e qualcuna di birra. Stappo la prima di idromele bevendone a grandi sorsate il liquido ambrato, brucia ma ormai non gli do più tanto peso. La sensazione di bruciore svanisce lasciando dietro di sé il retrogusto dolciastro del miele. Prendo un altro sorso e a passo pesante mia avvio verso la mia stanza, il mio piede però urta qualcosa in vetro, che cade e rotola dinanzi a me. Mi piego un attimo raccogliendo un biglietto piegato sopra una di loro, lo apro e dopo qualche istante scoppio quasi a ridere trattenendomi per non far cadere il resto delle bottiglie che sto reggendo. «”Strozzatici!” vedrò cosa posso fare, Markus…» ripeto appallottolandolo e mettendomelo in tasca, raccolgo le quattro bottiglie di idromele ed entro in camera, mi chiudo la porta alle spalle e diretto mi dirigo a letto… però… non immaginavo che la mia “terapia d’urto” avesse avuto questo effetto su quel tizio. Non ho più intenzione di fare nulla, voglio solo sbronzarmi con tutto questo e dimenticare… almeno per ora, tutti i casini che sono successi finora. Termino la prima bottiglia lasciandola sul comò e mi avvicino al letto, subito mi salta all’occhio la figura di Anne che dorme e russa profondamente, zia Elèna la voleva femminile? Se vedesse con quale grazia ha sbavato sul mio cuscino, penso che butterebbe all’aria qualsiasi cosa le capitasse a tiro. La guardo con un sorriso stanco e mi avvicino a lei accarezzandole i capelli mentre poso il resto delle bottiglie per terra. «Anne…» la chiamo scuotendola appena, non appena si sveglierà le mostrerò una delle bottiglie di birra, non voglio che si ubriachi adesso. «Potrai mai perdonarmi per quello che è successo?» le dirò rivolgendole un sorriso sincero. So bene che ciò non basterà a farle perdere la rabbia… ma per stasera non riesco più a fare nulla…

    *Bottiglie e biglietto concordate con Damnedgirl

  8. #898
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Anne Targaryus

    <<Non voglio alzarm... ZzZzZzZ ho son- ZzZzZ... ehm, non voglio, già.>>. Sento una voce, è lontana, e qualcosa mi sta scuotendo.
    Apro lentamente gli occhi, le palpebre sono talmente pesanti che riuscire ad alzarle del tutto è un'impresa titanica. Mi porto una mano davanti alla bocca impastata, per poi sbadigliare rumorosamente.



    Dei, se mi vedesse mia madre ne rimarrebbe a dir poco delusa.



    Mi tocco la guancia con la mano e sfioro qualcosa di viscido... oh no! Mi pulisco subito, sento il viso andare in fiamme e guardo davanti a me, mettendo bene a fuoco e vedo il bel faccino di Efrem fare capolino, mostrandomi una bottiglia. Bottiglie? LUI che mi mostra delle bottiglie di alcolici?!?! «Potrai mai perdonarmi per quello che è successo?» mi chiede sfoggiando uno dei suoi soliti sorrisi, sorrisi che ti fanno sciogliere come un ghiacciolo al sole.



    Mi metto comoda, incrocio le braccia e guardo Efrem dritto negli occhi. Sono arrabbiata con lui, ciò che è successo con "quella" la ritengo una cosa... contro natura, ecco. Ma la mia reazione è derivata da tutt'altro... oh Efrem, se solo potessi parlarti... se solo potessi non ferirti. Sospiro, cacciando via i pensieri, finora ho fatto abbastanza, non posso continuare a vivere con questo male, mi sta solo logorando le interiora. <<Mah...>> rispondo, fingendomi arrabbiata, stringendo le braccia al petto e voltandomi leggermente, così da sganciare i miei occhi dai suoi. <<Solo se mi dai la bottiglia!>> esclamo ad alta voce, sorridendogli ed allungando una mano verso le bottiglia, con l'intenzione di afferrarla, anche se - conoscendolo - sarà difficile convincerlo a farmi fare più di un sorso.



    <<Sarà il nostro piccolo segreto>> gli dirò infine, facendogli un occhiolino per poi attaccarmi alla bottiglia e bere il contenuto a grandi sorsate.
    Ti perdonerò sempre, qualsiasi cosa tu faccia.
    Ultima modifica di mettiu; 28th July 2015 alle 01:16

  9. #899
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel

    Immagini di ombre che danzano in preda alla furia, confondendosi con le tenebre.
    Attorno fuoco e fiamme, l'inferno in terra.
    Il volto di mia madre;
    il volto di lady Keyra;
    vittime innocenti e poi lui, il volto di Dorian che mi sorride sghignazzando , il mio pugnale affondato nel suo cuore...vittima colpevole.


    << AAAHHHHH>> mi sveglio di soprassalto spaventata, il cuore a mille, la sudorazione accellerata.
    Boccheggio, aria, ho bisogno di aria, mi sento soffocare ma so benissimo che è tutto un fattore psicologico, un senso di colpa mascherato da attacco di panico.
    Mi alzo dal letto sospirando, necessito di una doccia , ma sento tutte le ossa che potrebbero andare in frantumi da un momento all'altro, soffoco un ulteriore urlo, ma questa volta di dolore per i bruschi movimenti fatti.
    Accanto a me giace Daphne che pare assopita, spero che il mio urlo non l'abbia disturbata troppo poverina, ma il danno credo sia fatto...mi sa che l'ho svegliata del tutto...
    Accanto a lei vi è ancora la boccetta della pozione rigenerativa posata sul tavolino, mi avvicino piano cercando di essere con lei il più delicata possibile, la scuoto appena posandole la mia mano destra sulla spalla senza farle male voglio solo che si riprenda un pò e bevva giusto un pò di pozione così si sentirà subito meglio.
    << Daphne, riesci a bere?>> le chiedo cercando un suo consenso in modo da aiutarla per quanto mi sia possibile.
    Cerco di tirarla a sedere cingendola con l'unico braccio sano, sotto al seno. La faccio appoggiare con il viso alla mia spalla in modo da sorreggerla senza urtarla troppo, con uno sforzo enorme compiuto con il braccio rotto cerco di sistemare il cuscino dietro di lei così da darle un appoggio più morbido. Mi scosto quindi da lei mentre il rossore dello sforzo si mescola con i lividi che ho sul viso, quindi la spingo appena contro il cuscino facendo leva con la spalla , prendo quindi la boccetta con la pozione e, cerco di farle bere almeno un piccolo quantitativo.
    La guardo e le sorrido amabilmente, in modo quasi tenero.
    << Vedrai, dopo ti sentirai subito meglio...e a proposito, i capelli lunghi ti donano sai?>>




    -azioni su Daphne concordate con Eclisse
    Ultima modifica di DELTAG; 27th July 2015 alle 19:13

  10. #900
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    @_ò iddio chi ha urlato?



    Mi sveglio di soprassalto con i timpani che mi fischiano, merda... mi volto di lato e vedo Keyra, è stata lei, che diamine l'è preso? Ok... avrà sognato qualcosa di brutto, ma quell'acuto non è concepibile. Tengo gli occhi sgranati, senza riuscire ancora a parlare, la bocca ed il naso saranno ormai viola, ma almeno il resto del corpo fa meno male, almeno in minima parte. Mi domanda se riesco a bere, che ci riesca o no, manderò lo stesso quella roba giù per la gola, non m'interessa se perderò ancora i poteri, non posso restare di certo in questo stato e sicuramente Andreus è sul campo di battaglia. Quando la ragazza si avvicina e mi aiuta a sollevarmi con un braccio, cerco di mettermi appoggiata al cuscino, senza farla sforzare troppo, sembra ferita anche lei. Mi porge una dose della pozione e la trattengo un pò in bocca



    gli effetti sono immediati: sento un certo bruciore alle gengive e delle fitte ai denti, ma quando vi passo la lingua, con mia somma gioia, sento che è tornato tutto com'era. Apro e chiudo la bocca diverse volte, per assicurarmi che sia tutto funzionante, mentre sento dei complimenti per i miei capelli, piacciono a tutti a quanto pare, mah... li preferivo quando erano ancor più lunghi, ma mi sono d'intralcio. "Grazie"



    mi limito a rispondere, sia per l'aiuto che per il complimento, ma la respirazione è ancora difficoltosa e decido di bere una ulteriore dose della pozione. Questa volta è il naso a sanare le ferite, un sonoro crack è il segno che l'osso è tornato alla corretta posizione e non sento più il sapore del sangue in gola. "Dove sei stata?" Ricordo che era assente alla riunione, come le ultime volte, si vede che non le ama particolarmente.



    Cerco di sollevarmi e con piacere le gambe collaborano, ho solo delle fitte allo stomaco, ma sopportabili. Mi avvicino alla tinozza con l'acqua e cerco di ripulirmi il viso dal sangue, mentre attendo una risposta da Keyra.


 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •