Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 93 di 221 PrimaPrima ... 43839192939495103143193 ... UltimaUltima
Risultati da 921 a 930 di 2208
  1. #921
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    Riesco ad afferrare la sua delicata manina dalle unghiette laccate e piazzarle sotto la lama, pronta per trinciarle di netto, ooooh sì, tanti piccoli maialini che volano via, potrei riscrivere la filastrocca.



    Ma sta stronza mi fissa e non risponde alla mia domanda, i suoi occhi mi infastidiscono, ma sono... @_@ magnetici... non riesco a distogliere l'attenzione da quei due puntini neri incastonati nelle iridi.... @_@



    <<Lasciami immediatamente e tornatene nella tua stanza a dormire>>



    Oh... Effettivamente ho sonno.... sì... sbadiglio restando poco distante dal suo viso mentre mollo la presa sulla sua mano, no so... voglio comunque pestarla a sangue, ma senza tenerla per il polso e poi voglio dormire, sì... ho tanta voglia di dormire e tornare nella mia stanza @_@ Lascio che Pandora si dissolva, magari riprenderemo il discorso più tardi, ora devo dormire assolutamente."Non...." sbadiglio ancora "...finisce qua"

    Esco dalla stanza a passo svelto e torno in camera mia... il mio letto, il mio dolce ed accogliente letto ZZzZzzZz


  2. #922
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    Il sonno non è stato di certo dei migliori, avrò dormito sì e no qualche ora per colpa di questi pensieri che mi si ruotano senza sosta nella testa. Sento la mano indolenzita per aver stretto troppo a lungo il ciondolo e le gambe intorpidite dalla posizione. Mi volto appena sollevando il capo e notando Markus appena rannicchiato sul letto, col respiro pesante. Beh… perlomeno non russa.


    Un sorriso mi scappa involontario seguito da un forte e rumoroso sbadiglio. Speravo di svegliarlo così, non ha tutto il giorno per poltrire. Muovo appena il piede sul suo naso, sperando di svegliarlo ma tutto ciò che ottengo sono solo qualche mugugno infastidito e una mano che tenta di scacciarmi via. Sbuffo rumorosamente e gli assesto un calcio nel sedere facendolo scivolare dal letto «SVEGLIA!» urlo scendendo a mia volta e tendendogli una mano per rialzarsi, l’uomo afferra la mia mano sollevandosi in piedi e massaggiandosi il punto colpito prima di guardarmi male. «Buongiorno.» gli dico con un mezzo sorriso canzonandolo un po’ e poco dopo vado in bagno per sciacquarmi un po’ la faccia e pulirmi alla meglio della giornata di ieri. Oggi devo pensare solo a una cosa. Vincere… o quantomeno tornare con almeno gli arti attaccati. Torno in camera dove lo vedo cominciare a vestirsi dell’uniforme. Lo imito prendendo la mia dal cassetto e cominciando a infilare i pantaloni «Andreus...?»


    mi volto appena reggendomi con una mano al cassettone, lo guardo in volto, scuro e con gli occhi bassi mentre stringe la sua ascia tra le mani «mh?» mugugno appena mettendomi gli stivali «so che mi conosci appena ed, ecco, finora mi sono comportato da perfetto stronzo un po’ con tutti...» sospira, affranto, mentre i suoi occhi continuano a fissare quell’arma che stringe tra le dita «ma... Io... posso chiederti un favore? E' importante...» infilo l’ultimo stivale e mi avvicino a lui «beh sì, con me sei stato un grandissimo stronzo con quello scherzo dell’asciugamano… ma dimmi pure…»


    cerco di strappargli un sorriso con questa frase ma l’uomo aggrotta le sopracciglia, perplesso per poi posare l’ascia sul letto prima di dirmi «quest'ascia è un regalo di mio padre» distoglie lo sguardo dalla lama posandolo su di me, non capisco. «L'ho fatta assieme a lui, ogni singola incisione che vedi e perfino il particolare delle fiamme blu è una caratteristica di quest'arma.» prende fiato e riprende a guardare l’arma «Ed ora che lui è... morto...» oh… me l’aveva già accennato il giorno del suo arrivo, la morte ingiusta della sua famiglia e la sua voglia di riscattarli, il ragazzo chiude gli occhi e poco dopo riprende a fissarmi, con determinazione «questa è tutto ciò che mi resta degli Obelyn. Non voglio che sparisca con me, capisci? Il Sinelux... E' la mia prima battaglia e non so se vivrò...»


    ha paura, anche se tenta di nasconderla dietro questa aria da spavaldo, tutto ciò che leggo in quegli occhi è la paura di ciò che tra poche ore ci troveremo di fronte, mi faccio più serio in volto ascoltandolo in silenzio «quindi, se morirò in battaglia, non la riassorbirò perchè quando finirà tutto, vorrei che tu la portassi sulla tomba di mio padre... Puoi farlo? Lo so, è stupido, ma è il mio ultimo desiderio...» gli poso una mano sulla spalla prima di rivolgergli un sorriso sincero, che spero capisca «sarai con me oggi, mi hai preso per uno stupido per caso? Fidati, farò in modo che tu non abbandoni questo mondo prima del dovuto e prima di aver dato valore alle parole che mi hai detto l’altro giorno…» vendetta. Era l’unica cosa che voleva da questa guerra. Stringe i pugni guardandomi più intensamente «puoi farlo, sì o no?» sospiro e lo guardo, sicuro delle mie parole, fidati di me Markus. «Lo farò… ma tu non morirai, non oggi e non con me!» il ragazzo pare tranquillizzarsi, annuisce senza rispondermi per poi ritornare a vestirsi. Non voglio riprendere questa questione, siamo pari… almeno fino alla fine di questa lotta. Termino anche io di vestirmi e una volta calatomi il cappuccio sul viso, avanziamo verso il glados, in silenzio. Lo sfioro focalizzando il luogo dove oggi dovremo combattere, il Silelux e in un attimo, la luce azzurrina del portale risplende


    «Dai muoviti!» gli dico battendo rumorosamente un piede sul terreno fin quando, dopo qualche istante, non mi raggiunge e insieme varchiamo il glados verso la nostra destinazione… spero solo di non trovare davvero te, sorellina…

    *Frasi e azioni di Markus concordate con Damnedgirl
    Continua qui

  3. #923
    sim dio L'avatar di XxRosy_99xX
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    ~ Oasis Landing ~
    Età
    24
    Messaggi
    3,296
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Lucynda Mellow


    In seguito al passaggio del Glados, il mio olfatto accoglie con disinvoltura l’odore ormai conosciuto degli arbusti piazzati dinanzi al cancello dalle fattezze gotiche, attraverso il quale vi si può accedere nel sepolcreto, residenza delle vite umane estinte. D’istinto pondero sulle ultime azioni compiute, ho interloquito con mio Padre Durlock... certo, nonostante il rapporto con costui non è dei migliori in confronto a quel che nutro nei riguardi di Devon, preferisco che fosse l’ultima persona a soccombere. Spero davvero che l’età avanzata gli conceda un adeguato sforzo nel difendere la nostra terra dai plausibili attacchi sferrati dal vessillo reale, sarebbe un peccato non dover ritemprare mai più le stanche membra nelle acque della mia amata laguna. Dopo aver rivolto una rapida occhiata verso il cielo quasi assente dalle nubi, constatando che il sole si è innalzato, faccio per avviarmi presso le scale sotterranee del rifugio ma qualcosa mi costringe a trattenermi: dall’arco d’ingresso vedo fuoriuscire il fisico particolarmente definito di Keyra, mi chiama a gran voce, pare che voglia interagire. Che vuole? La guardo atona, priva di alcuna emozione, incrocio le braccia e arginerò il mio responso in un «Spara, ti ascolto.» Fa uno strano effetto rivolgerle la parola, sono poche le volte in cui mi sono ritrovata faccia a faccia con questa qui, che si sia ricordata della mia esistenza? Bah, sentiamo che avrà da dirmi di così tanto importante...
    Ultima modifica di XxRosy_99xX; 29th July 2015 alle 20:41


  4. #924
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Shayla Bolton


    Ok, forse ha funzionato. Daphne continua a guardarmi, sembra intontita, il mio charme sta funzionando... posso sperare di salvare le mie dita. Inizia ad avere sonno, la vedo socchiudere gli occhi e sbadigliare più volte "Non...finisce qua" mi dice, uscendo dalla stanza, finalmente, mentre io tiro un sospiro di sollievo. Bene... ora devo solo pensare a come evitare di incrociarla di nuovo fin quando non le sarà passato il ciclo di luna. Decisamente restare in cucina non è una buona idea, quindi lascio la stanza e decido, per la prima volta da quando sono qui, di salire in superficie all'aria aperta.





    Infondo c'è la barriera protettiva quindi sono al sicuro, molto più al sicuro che qui dentro con Daphne in giro, devo smetterla di essere così ansiosa. Non appena esco all'aperto mi accorgo di quanto mi sentissi claustrofobica là dentro, decisamente ora sto molto meglio.



    Faccio qualche altro passo attraversando le lapidi del cimitero e la sterpaglia, fin quando non trovo un punto più sgombro e mi distendo a terra, rilassandomi.



    Chissà come sta andando la battaglia al Sinelux...


  5. #925
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel



    A quanto pare la figlia perduta di Raiden oggi non sembra così particolarmente tenebrosa, la vedo voltarsi verso di me incrociare le braccia al petto e fissarmi quasi sorpresa di sentirmi parlare; nonostante il suo tono sia atono, privo di emozioni e cadenze, riesce a dirmi un:
    «Spara, ti ascolto.»
    Ok, mi ero sbagliata, simpatica e gentile come sempre...una zanzara famelica nel pieno della notte mentre sto facendo un bellissimo sogno, cosa che mi capita di rado ormai, sono più gli incubi che tutto.Torno su di lei avvicinandomi piano con un sorriso di cortesia, chissà se è capace anche lei di sorridere ... mi trattengo il braccio leso dalle percosse di Efrem, forse più tardi farei meglio a bere un altro sorso di pozione.Non appena sono davanti a lei, fisso le mie iridi viola nelle sue color muschio screziati di bronzo, non mi ero mai accorta del colore così particolare dei suoi occhi, sono abituata a vedere quelli color smeraldo di Andreus, quelli di Lucynda sembrano trattenere dentro una scia di luminose stelle, stelle che però si perdono nel suo carattere scontroso , almeno per quello che ho potuto notare io.
    << Senti...parlando con Daphne poco fa, sono venuta a conoscenza di un fatto accadutole, sembra che per un giorno sia rimasta senza poteri in seguito ad uno degli effetti collaterali della pozione creata da Andreus...>>
    mentre pronuncio questa frase, richiamo a me il potere della razza elfica cercando di non farle intuire il mio gioco, voglio solo intrufolarmi silenziosamente nei suoi pensieri per capire che reazioni le mie parole le suscitano, se noterò qualche emozione o impulso che causa allarmismo, posso pensare che sia coinvolta nello scherzo...
    Cerco la chiave d'ingresso alla sua mente, il codice per potervi fare breccia, se vi fosse resistenza, sarebbe dovuta ad uno scudo della mente, cosa che non credo lei possieda, ma non ne sono del tutto certa.
    Mi connetto tramite il suo sguardo, alla parte più profonda e nascosta di lei, destreggiandomi tra i sentimenti e le emozioni che la animano, poi continuo con le mie parole in tono pacato e gentile:
    <<...mi chiedevo visto che sto cercando di fare chiarezza sull'accaduto per poter esserle d'aiuto, se tu ne sapessi qualcosa, più che altro ...>>
    aggiungo con enfasi dando importanza alla seconda parte del discorso:
    <<...se qualcuno ha voluto fare uno scherzo , non ha considerato il fatto che gli effetti si sarebbero potuti manifestare non solo in Lei , ma anche su Markus oppure Andreus che oggi sono scesi in battaglia .>>
    E la questione sarebbe altresi grave, soprattutto perchè senza magia sarebbero senza difesa se non solo quella fisica, anche se entrambe mi sembrano ben piazzati muscolarmente parlando; credo che un corpo a corpo non avrebbe la meglio sulla magia. Sono preoccupata per loro.
    Non lascio i suoi occhi, continuo a guardarla senza accusarla, voglio solo cogliere ogni sfumatura che poss a qualche conclusione.

    << A proposito... hai per caso visto Ananya in giro? Vorrei chiedere anche a lei qualcosa in merito...>>
    Mentre tento di parlare con Lucynda, noto del movimento dietro di me, e vedo la figura di Shayla avanzare verso il cimitero...avrà parlato con Daphne?
    Secondo me si, erano in cucina. In caso ne approfitto per chiedere anche a Lei.




    Simbiosi - Gli elfi nascono dalla natura e con essa hanno forte affinità, sono in grado di comunicare con la flora e la fauna nel linguaggio antico della madre terra: i fiori, le rocce, le creature, ecc. I maghi e gli stregoni sono loro stessi frutto della natura, la luce e l’ombra fanno parte del Tutto, quindi gli elfi sono in grado di connettersi anche alle loro menti, riescono dunque a percepire ed infondere, a loro volta, le proprie emozioni. Gli effetti sono diversi a seconda del grado
    Esperto -
    Avverte le sensazioni ed emozioni altrui ed è in grado di manipolarle, infondendo le proprie.

    Ultima modifica di DELTAG; 29th July 2015 alle 22:56

  6. #926
    sim dio L'avatar di XxRosy_99xX
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    ~ Oasis Landing ~
    Età
    24
    Messaggi
    3,296
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Lucynda Mellow


    Keyra mi fissa intensamente, con i suoi ametisti che incrociano i miei muschiati e parzialmente bronzati, accennando un sorriso di cortesia. Alzo un sopracciglio leggermente confusa, ma che hanno tutti quanti? Cos’è tutta questa innocenza? Prima quel tizio strambo, ora ci si mette anche questa qui... boh. Un sorriso ricambiato a costei si tira fuori involontario, come a volerla esortare a proferir verbo. Non uno di quei classici sorrisi di sfida o di sbieco che sfoggio a qualcuno per provocarlo, ma uno sincero, tipo quelli che mostra una donna acqua e sapone. Mi sento strana, che Raiden mi stia giocando qualche tiro mancino? Riporto l’attenzione a Keyra, mi parla di una certa Daphne, faccio appello alla mente locale per captare il nome e... sì, credo si riferisca alla tizia dal viso deturpato, Targaryus conversava con ella ricorrendo all’iniziale D nel mentre la riunione stava volgendo al termine, dunque non posso sbagliarmi. Il succo del colloquio è, secondo quel che sto udendo, che la ragazza è vittima di un effetto collaterale della pozione rigenerativa e l’interlocutrice crede che io ne sappia qualcosa a riguardo. Già... alla terza dose consecutiva, le tue abilità vanno a farsi fottere per ventiquattr'ore filate. Mi chiede poi sul conto di Ananya, se si sia fatta vedere o meno negli ultimi tempi. Porto il pollice e l’indice sul mento, assumendo uno sguardo indagatore: Miss Cadavere non la vedo da circa due giorni, l’ultima volta era con Yadirha in armeria, non facevano altro che parlottare tra di loro anziché darsele... per la questione di Daphne, invece, francamente non ne so un bel niente, ero assente in quel momento e di certo Keyra non può pretendere di ricevere spiegazioni dalla sottoscritta... ricordo solo che poltrivo nel mio giaciglio, punto. Torno con lo sguardo sulla ragazza, riferendole quel poco di cui sono a conoscenza «Se stai cercando Ananya, non chiederlo a me. Sono ben due giorni che non si è fatta viva, ai tavoli del refettorio vi era un posto libero, lei mancava all'ultima riunione avvenuta, posso solo confermare che quest'ultima si trovava in armeria con Yadirha per poi scomparire arcanamente, nulla di più. Quanto alla faccenda di Daphne non aspettarti alcuna delucidazione dalla mia persona, poiché non ho alcuna prova né garanzia a riguardo.» non si può esplicitare un qualcosa che non hai mai appreso nella vita, tantomeno vissuto. «Ci sono altre domande?» le chiedo sfoggiando nuovamente il sorriso "pulito" di prima, involontario, in attesa di una replica. Chi è che si prende il lusso di controllare le mie espressioni facciali? Sei tu, Raiden? O qualche fantasma del sepolcreto che ha scelto la mia anima da torturare come vittima giornaliera? Con la coda dell'occhio intravedo la figura della Ciambellara Rossa, sdraiata nelle vicinanze con la mente chissaddove, ma non ci bado più di tanto, piuttosto sto aspettando il responso di Keyra...

    Ultima modifica di XxRosy_99xX; 30th July 2015 alle 13:22 Motivo: Piccola correzione al dialogo.


  7. #927
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    ZzzzzZZzzZZZz "Ma..." @_@ "Ma che cazz..."



    Mi alzo di scatto dal letto, che ci faccio qui? Dormire? Ho dormito un botto ieri non ho sonno. Ero in sala mensa, stavo parlando con Shayla, ero pronta per trinciarle le dita, mi ha risposto come non mi aspettavo, ho ipotizzato cosa è successo... la pozione, la tisana, Andreus.



    Che diamine ci faccio in questo letto. L'ultima cosa che ricordo è stata... un momento! E' stata lei! Mi ha ordinato di lasciarla e di tornare nella mia stanza a dormire, non riuscivo a distogliere lo sguardo dal suo, i suoi occhi mi sembravano ipnotici. Charme! Dannatissimo CHARME! "SHAYLAAAAA" Poggio i piedi in terra e senza pensarci due volte, richiamo a me Pandora. Con la mia arma stretta tra le mani avanzo nuovamente fino ad arrivare in mensa, ma non c'è... si è nascosta? Mi dirigo verso la sua stanza, a pensarci bene, non so neanche quale sia, doveva dormire nella mia, ma fortunatamente non l'ho mai condivisa con quella sguattera dei bassi fondi. "Cappuccetto Rosso..." Dico avanzando per il corridoio, aprendo ogni porta "Cappuccetto Rosso..." giungo ad una stanza chiusa, sarà qui dentro e prima di sfondarla busso un paio di volte "... su apri la porta" busso ancora "... non hai sentito il mio Toc toc toc?" Niente... non sento niente, non vuole aprirmi, ci penso io "Allora vuoi che soffi, vuoi che faccio puf, allora devo aprirla io la porta..." Afferro l'ascia con entrambe le mani ed inizio ad accettare la porta, ad ogni colpo imprimo più forza, vedo il legno spaccarsi e le scaglie volare in terra





    ancora... continuo a spaccare fino a quando non si forma un varco ed è allora che mi affaccio nella stanza "Sono il lupo cattivoooo"



    ma... non c'è nessuno! E che palle!!! Continuo a cercare, la troverò... oh sì "SHAYLAAAA"



    Pandora - arma dormiente

  8. #928
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Keyra
    Isyl Tinnuviel



    Lucynda mi guarda in modo strano mostrandomi il più affabile e pulito dei sorrisi...cosa le è preso?
    Si sarà fumata qualche erba strana che cresce qui nel cimitero ben concimata da tutti i cadaveri che vi saranno stati sepolti?
    Se si, credo che tra un pò ne avrò bisogno anche io, al diavolo le proibizioni e le buone maniere. In questa guerra tutto è lecito no??? Sospiro mentre attendo la risposta della ragazza.
    L'uso della simbiosi sulla sua mente, non ha portato a nessun risultato sulla questione Daphne quanto invece mi ha rivelato che Lucynda in questo momento sembra sentirsi strana e quasi spaesata. Inarco un sopracciglio fissandola, come mai queste sensazioni? Cosa le sta succedendo? Non è appena arrivata anzi, ha anche vinto per i ribelli una battaglia. Non ne conosco la natura, non ne conosco i motivi ma qualcosa mi dice che non è la solita Lucynda. La vedo intanto assumere uno sguardo indagatore, probabilmente sta cercando nella sua mente qualche ricordo legato ad Ananya e a Daphne per rispondere al mio quesito:
    «Se stai cercando Ananya, non chiederlo a me. Sono ben due giorni che non si è fatta viva, ai tavoli del refettorio vi era un posto libero, lei mancava all'ultima riunione avvenuta...>>Anche io mancavo sinceramente, possibile che non se ne sia resa conto? Ok che non ho scambiato molte parole con lei, ma sono pur sempre un'essere fatto di carne e ossa non un fantasma, non ancora almeno, anche se la Signora Morte si diverte a giocare con la mia vita.<<...posso solo confermare che quest'ultima si trovava in armeria con Yadirha per poi scomparire arcanamente, nulla di più.Quanto alla faccenda di Daphne non aspettarti alcuna delucidazione dalla mia persona, poiché non ho alcuna prova né garanzia a riguardo.»
    Nessuna prova ne garanzia? scomparire arcanamente? cioè...da quando in qua questo è il linguaggio di Lucy???
    Prima era più acida ed intrattabile, ora sembra persino...un'altra....continuo a guardarla incuriosita.
    << Quindi non sai nulla di ciò che è accaduto a Daphne mentre Ananya non si sa che fine abbia fatto da ben due giorni; che strano...in armeria non c'era e nemmeno Yadirha a dire il vero e, non le ho incrociate da nessuna parte mentre cercavo te...>>
    Esordisco a voce alta scostandomi una ciocca di capelli ribelli dal viso mentre un sospiro di vento si insinua sfiorandomi e facendomi rabbrividire. Sto pensando a dove si possano essere cacciate le due e se la loro presunta sparizione sia dovuta allo scherzo fatto magari a Daphne, poi andrò da Shayla e chiederò anche a lei qualcosa a riguardo delle due, questa volta però ad interrompere il flusso dei miei pensieri è Lucynda a rivolgersi a me con una richiesta:
    «Ci sono altre domande?>> mi chiede a sua volta sorridendomi nuovamente in modo quasi forzato.
    I miei occhi si fanno fessure cercando il suo volto, la sua reazione e la sua risposta mi hanno spiazzato, non ero abituata a certi suoi comportamenti, incuriosita da ciò le rispondo con tono fermo e sicuro, il tono di chi solitamente ha capito che qualcosa non va e che non porterebbe a niente nascondere l'ovvio.
    << Si, ne avrei una. >> il mio sguardo simula una sfida << Lucynda, sei sicura di stare bene?>>
    C
    hiedo con fare indagatore prima di prendere posto frontalmente davanti a lei e poggiarle la mano destra sulla sua spalla con fare comprensivo. E' vero ho un conto in sospeso con lei e non si meriterebbe la mia gentilezza visto quello che ha fatto a Daphne , ma se qualcosa non va, non le fa bene tenersi tutto dentro... l'ho capito anch'io su me stessa, anche se troppo tardi ....non le sto chiedendo di confidarsi con me, potrebbe benissimo mandarmi a quel tal paese, ma vorrei che parlasse con qualcuno di ciò che eventualmente le sta succedendo, forse non sono la persona più adatta, io non sono come Andreus, ma mi farebbe piacere esserle d'aiuto se effettivamente lo richiederà. Incateno i miei occhi ai suoi.
    -Non dirmi che va tutto bene perchè non ci credo, piuttosto non rispondermi e non dire nulla se non ti va di parlarne, ma non mentirmi -
    Ultima modifica di DELTAG; 30th July 2015 alle 15:49

  9. #929
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon


    E qui non c'è, neanche là, neanche lì o qua. NADA! Ndò cacchio sta questa? Non posso di certo sfasciare ogni cosa, Efrem mi ucciderebbe, vabbè che lo farebbe comunque per una qualsiasi banalissima scusa, sta solo cercando il momento buono, anche se in armeria mi ha graziata, forse ha un cuoricino tenero e l'ho toccato con le mie paroAAHAHAHAHAHA, come no!



    salgo le scale e cerco in ogni stanza, non me ne frega niente di dar fastidio a qualcuno, io continuo a chiamarla a gran voce "Shaaaaaaaaaaaaaaylaaaaaaaaaaaaaaaaaa"

    arrivo nella cripta e guardo in ogni dove, neanche qui "SHAYALAAAA"



    salgo verso l'esterno e noto Keyra che parla con Lucynda, rivolgo uno sguardo di disprezzo a quest'ultima e domando a gran voce a Keyra



    "Hai visto Shayla? Dobbiamo terminare il nostro discorso" Brandisco Pandora con entrambe le mani e continuo a guardarmi attorno.



    Pandora - arma dormiente

  10. #930
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    «Beh... alla libertà!»
    Non passano nemmeno pochi minuti, che subito Anne si attacca alla bottiglia tracannando come se non bevesse altro da tutta la vita. Vedo che l’ho abituata bene negli anni. Zio Abraham non verrà mai a saperlo… come non è mai venuto a sapere della sua prima birra… e della sua prima sbronza da vino… che abbiamo smaltino in camera mia nascosti da mio padre. Ridendo fino a svenire. In fondo io avevo solo vent’anni… mentre lei… dodici… beh... ha iniziato presto. La chiamai spugna per un’intera stagione. La ragazza finalmente si stacca dalla bottiglia mostrandomi una espressione prima di disgusto, poi tossisce appena condendo il tutto con un forte e sonoro rutto. Scoppio a ridere e la ragazza mi guarda, sorridendomi, oddio, che sia già partita? Mi guarda da capo a piedi soffermandosi sulla gonna improvvisata che ho fatto con gli abiti di Markus… in effetti ho fatto una intera riunione con questa. Beh, non penso se ne saranno accorti e poi sono finiti i tempi in cui si affrontavano le riunioni tutti belli ed eleganti. «Dei... Sono già brilla o hai qualcosa da nascondermi?!» la guardo con un largo sorriso sulle labbra dopo aver bevuto qualche sorso della mia, però l’idromele di Vygrid è sempre ottimo. «Cugina… mi sopporti da più di undici anni, dovresti sapere che io ho gusti… particolari…» le strizzo l’occhio riprendendo a bere a piccoli sorsi, voglio gustarmi il sapore dolciastro di questo idromele. «MH?» mugugna Anne stranita riprendendo a trincare deglutendo rumorosamente «dai scemo... Cosa vorresti dirmi?» mi guarda stranita giocherellando con le dita sul collo della bottiglia. Alzo le spalle mostrandole un sorriso e mascherando la paura che ho dentro «hai presente il ragazzo che ti ho presentato quando sei arrivata? Beh… ecco… SORPRESA!» la guardo per un attimo, ma la ragazza mi anticipa scoppiando in una grassa risata e urlando un «MADDAI!» totalmente sorpresa e strabuzzando gli occhi prima di riprendere a ridere «beh, però devo dire che te li scegli bene!» urla tra una risata e l’altra. Oddio è partita «al diavolo le etichette Efreeeeeeeeeeeeeeeem!» alza la bottiglia verso di me per poi tracannarne un ultimo sorso prima di afferrarne un’altra dalla scorta e indicare nuovamente la gonna «e poi... ti dona» dice mentendo spudoratamente per poi scoppiare a ridere. È partita sì. La sua risata però è contagiosa e anche la mia bevuta comincia a risalire, così scoppio anche io a ridere alzando la mia bottiglia e tracanno anche io… per oggi non ho più posto per i tormenti…


    *Frasi e azioni di Anne concordate con mettiu

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •