Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 98 di 221 PrimaPrima ... 488896979899100108148198 ... UltimaUltima
Risultati da 971 a 980 di 2208
  1. #971
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    A causa dei colpi subiti Lucynda sottrae 20 punti costituzione

  2. #972
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Medea Euripide




    Osservo Daphne che nel frattempo parla "Sei molto gentile Medea, vado un pò in cucina, mi fai compagnia? Cucino qualcosa" .
    Bene, la mia simbiosi ha fatto effetto.
    Le sorrido «Ora che mi ci fai pensare ho una fame da lupi! Certo che ti faccio compagnia, specialmente se cucini tu, io so fare l’indispensabile…» Ammicco.
    La vedo camminare diretta in cucina, mi prendo qualche attimo per decidere come approcciarmi a lei, dopotutto la simbiosi non durerà in eterno e sicuramente a breve tornerà il suo umore, giustamente, nero.
    Mi incammino anche io dopo qualche minuto ed appena arrivata all’esterno della cucina sento dei rumori.
    «Oh dei! Non dirmi che si sta picchiando con Efrem!» Faccio una smorfia pensando a come non far ammazzare quei due.
    Entro così in cucina ed anziché il nostro capo trovo Lucynda.
    Oh dei! Quasi quasi era meglio Efrem!! Ecco la sfortuna non ha mai fine!
    Porto le mani alla testa pensando in fretta a cosa fare.
    Non voglio che Lucynda infierisca ancora contro Daphne, ha già fatto abbastanza, se non fosse stato per lei nessuno avrebbe saputo che è innamorata di Efrem.
    In un lampo decido cosa fare: mi avvio verso Lucynda cercando di non far rumore e, soprattutto, mi posiziono quindi alla sua destra.
    Arrivata a destinazione faccio appello al mio elemento, allungo poi la mia mano destra verso il suo braccio destro per congelarglielo. Una volta fatto, non contenta carico il mio pugno destro sul suo braccio congelato con l’intenzione di rompere il ghiaccio e di conseguenza il suo braccio.
    Sia se la mia azione andrà a buon fine sia in caso contrario, una volta fatto arretrerò mettendomi in posizione di difesa.




    Scuola di magie e incantesimi: L’incantatore ha la capacità di concentrare la propria energia nel palmo di una mano e congelare ciò con il quale viene in contatto:

    Esperto Iceberg – Congela una porzione del corpo, causandone la paralisi e medi danni da congelamento

  3. #973
    sim dio L'avatar di XxRosy_99xX
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    ~ Oasis Landing ~
    Età
    20
    Messaggi
    3,296
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Lucynda Mellow


    Una delle mie semplici tattiche va a vuoto, come sospettavo. Cazzo ma quant’è lesta, i tempi di reazione son talmente bassi che una capocciata al muso mi centra in pieno, la dentatura ne risente per l’intensità della botta ed istintivamente porto la testa verso il basso, ma immediatamente la isso, rendendomi conto che perfino l’ultimo colpo non è abbastanza per una come me. Con tutte le inflizioni subite per mano di mio Padre, che siano imposizioni o palle di fuoco volanti, è complicato vedere una Lucynda cedere, andare K.O. in un colpo solo. Daphne è scomparsa, non è più dinanzi a me con quella faccia da schiaffi, da quella scarsa cognizione che ho sulle abilità di costei è capace di teletrasportarsi in ogni direzione, e conoscendo il punto adoperato maggiormente nel ricomporsi materialmente... sono le spalle dell’avversario. Mi getto sul pavimento e rotolo alla mia destra di mezzo metro circa per una tentata schivata e, rialzandomi, una compattezza legnosa s’infrange sulla parte sinistra della mia schiena: una sedia, frantumata in numerosi pezzi che scivolano per terra, emettendo un irritante tonfo. Per un breve lasso di tempo rimango basita, la cavità orale spalancata in una maschera di pietra nell’impulso di espellere tutto il sangue accumulato e macinato tra i denti. Da essa non sbotta alcun suono, lamento: nulla. Seppur mezza schiena abbia subito un trauma riesco comunque a ricompormi, ignorando le fitte che perseguitano la medesima parte del corpo. Al contempo Medea si unisce ai giochi, tenta di congelarmi il braccio ma è incredibilmente lenta, eseguo un balzo nella gittata opposta evitando facilmente altri danni. Devo fare qualcosa, non posso continuare a starmene qui con le mani in mano. Una soluzione, devo trovare una soluzione, e in fretta. L’ira che sto provando in questo momento non è cosa gradevole, le mani si chiudono in pugni, tutto quel che percepisco attorno a me non porta alcun significato, la mia mente sta visualizzando l’io in ogni rifinitura fisica, sento la testa martellarmi e le tempie formicolare in un modo assai familiare… no, stenta a crederci.



    Ho la netta sensazione che il mio secondo potere si stia risvegliando, sensazione che diviene realtà non appena avverto il mio corpo tremare leggermente, segno che il processo di sdoppiamento sta per avere inizio... i cloni. Diverse riproduzioni della sottoscritta che eseguivano le danze illusorie, irradiate dalle maestose luci della taverna. Riproduzioni elogiate dal pubblico euforico, il quale non cessava di esaltarsi in preda all’atmosfera musicale.



    Alterazione ed Illusione (Esperta):
    Cloni - Capacità di creare copie di se stesso immateriali, manovrate con la propria volontà. (3 Copie)
    Il trio immateriale si ritrova collocato dinanzi alla figura di Daphne, le espressioni facciali tramutate in maschere impassibili, le ruotano attorno con una velocità normale che a mano a mano accellera divenendo poi una corsa contro il vento, esse protengono una mano in avanti come a voler invitare la ragazzina nel fare una sosta, quando inizierà ad avvertire disorientamento. Nel frattempo avanzo velocemente a carponi sotto il tavolo, avvicinandomi il più possibile alla sua caviglia destra in modo tale da eseguire uno spintone con un calcio basso, con l’intento di farla cadere rovinosamente a terra, magari urtando col culo.





    A prescindere dall’esito indietreggierò fino a toccare il muro e al contempo materializzerò la mia spada fino a sentirne ogni centrimetro della propria consistenza e la distenderò in avanti mettendomi in difensiva, tenendo d’occhio sia lei che Medea, con lo scopo di prevenire ulteriori sorpresine.

    Arma – Spada in Forma Dormiente
    Final Sword (Tenebris Fulgura)


    La situazione si sta facendo intrigante, ci sarà da divertirsi…



    Ultima modifica di XxRosy_99xX; 16th August 2015 alle 12:03


  4. #974
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    FINE QUINTA TURNAZIONE.
    LE VALUTAZIONI VERRANNO EFFETTUATE FIN QUI

  5. #975
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Efrem Targaryus

    Mi appoggio alla porta, noncurante della reazione della ragazza. La guardo con sfida ma le sue parole mi rimbombano nella mente assieme a un mal di testa atroce. Sono davvero così simile a quel coglione di Lantis? Mi reputo davvero quello che sono, ovvero un capo degno di nota e rispettato? Ma chi voglio prendere in giro? L’alcol fa tutto il giro fermandosi nello stomaco e provocandomi una nausea pazzesca. Se qualcuno dovesse avvicinarmi un fiammifero, penso che prenderei fuoco immediatamente. La ragazza avanza dopo aver singhiozzato per un po’, povera, quasi mi dispiace. Ora piang… SBAM. Una manata mi raggiunge in pieno viso. Resto con la faccia voltata di lato mentre sento la guancia pulsare leggermente. Sento un altro singhiozzo provenire dalla ragazza e poi altri passi sempre più veloci fin quando non vengono coperti dal tonfo della porta che si richiude sbattendo. Mi massaggio la guancia e sbuffo ripensando alla sua espressione contrariata. Scuoto il capo un paio di volte massaggiandomi anche i capelli nel tentativo di togliermi dalla mente l’immagine del suo viso. DEI. Barcollando mi dirigo in bagno e prepotenti mi tornano in mente le sue parole. Un pessimo capo. Nessuno vorrà più seguirmi. Insurrezione. E in un lampo mi tornano in mente anche le parole di Medea riguardo Ananya e Yadirha. Sbatto il pugno sul lavandino stringendo i denti. Non posso. Non posso più andare avanti così. Veloce mi sciacquo la faccia e mi dirigo in camera dove trovo Anne addormentata profondamente sul letto. Russa e se non fossero mattoni quelli che ci circondano, a quest’ora avrebbe ristrutturato il rifugio. La spingo appena facendomi spazio accanto a lei e mi distendo sul letto posando la mia schiena contro la sua. Mi prendo la testa tra le mani sospirando tra me e me «che cosa faccio adesso?»

  6. #976
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Daphne Elania Baratheon

    Tutti i miei colpi vanno a segno e godo della visione della sedia che s'infrange sulla schiena di Lucynda.



    Mi rendo conto che Medea si è unita a noi, ma diversamente da come è andata a me, i suoi colpi vanno a vuoto, credo che dovrò allenarla ancora un pò. Il tempo di riportare la mia attenzione verso Lucynda, che mi rendo conto di trovarmi avanti a ben tre facce da culo come la sua.





    Si è sdoppiata? Triplicata? Santissimi Siamesi se una sola è troppa figuriamoci tre. Protendo la mano destra in avanti in modo da richiamare a me Pandora, il suo peso familiare si concentra nel palmo, stringo con forza e sferzo un colpo in modo da attraversare le due probabili copie e colpire in pieno nel fianco la vera Lucynda. Lo scatto è veloce, ma, contrariamente a ciò che mi aspettavo, la lama attraversa tutti corpi, sono tutti immateriali, sono tutti cloni. Non faccio in tempo a rendermi conto di dove si trovi la vera, che un colpo alla gamba mi fa perdere l'equilibrio e piombo rovinosamente in terra. Il culo fa una di quelle botte epiche, tali da farmi vibrare tutta la colonna vertebrale, ma i miei occhi catturano un movimento ed uno scintillio metallico: Lucynda sguscia da sotto al tavolo con la sua spada tra le mani, non posso permetterle di allontanarsi e mettersi al riparo. Scatto in piedi, cercando di reagire prima che la stessa si rialzi, con entrambe le mani faccio leva sotto al ripiano del tavolo, in modo da ribaltarlo lateralmente così da farglielo piombare addosso



    così facendo le gambe o la vita probabilmente saranno incastrate sotto al ripiano ed è in quel momento che salterò a piedi uniti su di una delle gambe del tavolo, in modo che tutto il mio peso gravi sul corpo della ragazza, potrei spezzarle gli arti o comprometterle gravemente la colonna vertebrale.


  7. #977
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    A causa dei colpi subiti, Lucynda sottrae 25 punti costituzione e Daphne sottrae 10 punti costituzione

  8. #978
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    29
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Markus Obelyn

    Sinelux


    Perso. Abbiamo perso. Efrem ha ragione: sono un coso inutile, un ubriacone, un vigliacco, il peso morto dei ribelli, qualcuno che non vale la pena di uccidere. Striscio a terra, come un verme, rantolando per la gola squarciata e tengo a fatica gli occhi aperti a causa di... Sangue... Scosse... E boh… So solo che mi manca l'aria e mi gira la testa manco mi fossi scolato un’intera cantina d’idromele. Non è nemmeno facile muovermi, affatto, il corpo trema a causa degli spasmi ed anche spostare un dito sta diventando un’impresa epica. Rigetto qualcosa, credo sia sangue, anche se non ne sono sicuro, e nonostante mi ostini a chiamare Andreus dalle mie labbra non esce nulla. Silenzio. Buio. Lamenti. Tremo per il freddo… E, sì, anche la paura perché temo che i Siamesi stavolta mi abbiano abbandonato. Ma Andreus…? Spero che almeno lui stia bene, a questo punto, non mi importa più d'altro: la promessa che ho fatto ad Efrem, l’arma, se quel pirla è vivo posso definirmi fiero di qualcosa… Anche se abbiamo perso e mi sento in colpa perché la sconfitta è stata causata da me che non sono riuscito a rimandare indietro tutti i danni che ho accusato, e l’ascia… Dov'è l'ascia? Devo recuperarla… Andreus potrebbe non vederla.



    Con gli ultimi rimasugli di forze che mi restano la cerco disperatamente, tastando a terra alla cieca, fino a quando un bagliore sinistro non illumina la zona. Il reietto.



    Lo guardo con odio mentre riprendo l’arma e sostengo quello che è un messaggio silenzioso: ti troverò, ti torturerò e non ti ucciderò.



    Bastardo... Vecchio psicopatico caga fulmini.... Scommetto che mi ha cavato il mio bellissimo occhio solo perché ne era geloso! AH! Ma lo so io quello che gli farò sempre SE non crepo. Già… Se non crepo… E sono di nuovo di al buio. Merda.



    Cerco di connettermi mentalmente alla mia arma che, dopo qualche istante, si anima risplendendo di fuoco blu.

    Regrets - Arma in forma attiva

    Peccato che non riesco a tenere l'occhio aperto e la voglia di lasciarmi andare è forte! Ma resisto, non so come resisto, e sfruttando la luce mi trascino fuori a fatica dal mio pessimo nascondiglio... Con quella schifosissima statua che continua a fissarmi... Gustati lo spettacolino vecchi guardoni?



    Che poi dico io tutti io i vecchi attempati sociopatici?! Crepare nelle braccia di una gnocca è chiedere troppo, ovviamente, manco sta ultima grazia...! Come la rossa, sì, quella era decisamente appetibile... Anche se mi ricordava Shayla... Quindi... Ehm... Cosa cacchio stavo facendo oltre al delirare? @_@ Mi fa male la testa. E la schiena. E la faccia. E la scossa deve avermi fritto l'unico neurone che mi girava in testa. Boh, vabbé chissene frega... Mi tornerà in mente più tardi. Quando sono allo scoperto, o almeno credo, lascio tintinnare l’arma sulla statua ma lo sforzo che richiede il movimento mi è fatale ed un forte spasmo alla schiena mi fa trasalire. Forse era meglio NON muovermi. Mollo l’arma che rimane al mio fianco, ancora accesa, e rantolando dal dolore mi porto le mani alla gola cercando di tamponare il sangue con l'uniforme mentre mi costringo a prendere dei piccoli respiri. So che non dovrei dormire... Che devo resistere...Ma non ce la faccio più... Chiudo gli occhi rannicchiandomi su me stesso e mi lascio cullare dal tepore dell'arma che mi illumina il volto coperto di sangue.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 19th September 2015 alle 16:31



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  9. #979
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli

    Andreus De Lagun

    SINELUX

    Vedo il braccio della donna volare via assieme alla sua spada e un sorriso di vittoria si mostra sul mio volto,


    gli insegnamenti di Jubert, si rivelano finalmente utili in questa guerra. Mi allontano poco prima che la donna si possa rendere conto della mia presenza alle spalle e lancio Gaya verso la torcia umana. Purtroppo però, la donna riesce ad accorgersene in tempo e schiva il colpo. Gaya vola via conficcandosi in un monolito di pietra poco lontano. Le fiamme che avvolgono la reietta svaniscono facendo piombare nuovamente il buio. Resto in posizione nell’oscurità, ma tutto ciò che sento è solo il silenzio che pare sancire la fine della battaglia con la vittoria della nostra controparte reietta. Maledizione. È la seconda volta anche per loro. Gli dei si stanno divertendo alle nostre spalle.


    Mi siedo per terra, stremato e amareggiato da questa ulteriore sconfitta, sconfitta che va a gravare su tutto il resto dello schifo che sento di portarmi appresso. Vedo una luce blu in lontananza e subito ripenso a Markus, alzo gli occhi sperando di vedere la sua figura, ma niente. Nulla. Solo il compagno della reietta che si allontana con lei verso il glados. La luce del portale si illumina un altro paio di volte e, da solo e al buio decido di alzarmi cercando con lo sguardo, nel buio il mio compagno. Vago quasi a tentoni tastando con la mano qualsiasi cosa mi capiti sotto i piedi quando d’un tratto una serie di rantoli sommessi e una grossa fiamma blu prendono vita dalla statua dal quale siamo partiti.


    «Oh cazzo!» mormoro prendendo a correre. Ho bisogno di luce, corro verso l’ascia di Markus, se l’ha attivata non deve essere lontano, e d eccolo lì, riverso per terra con delle grosse bruciature sulla schiena, Dei. Mi avvicino inginocchiandomi accanto a lui e lo sollevo constatando è peggio di quella che credevo. L’occhio… o meglio… l’orbita vuota del suo occhio destro sgorga sangue a ritmo continuo, così come la sua gola attraversata da un profondo squarcio.


    Il sangue cola macchiando gli abiti e il terreno. Lo guardo meglio in volto e noto sola ora che… ha pianto? Cosa diamine è successo qui dietro? Meglio riflettere dopo. Mi connetto mentalmente al potere tramandato da generazioni alla mia famiglia, lo sento più forte, più potente mentre fuoriesce dalle mie mani dopo un piccolo e quasi impercettibile lampo violaceo. Che cacchio è? Faccio distendere Markus di schiena e contemporaneamente poso una mano sul suo occhio mentre l’altra la passo sulla sua gola per risanare perlomeno le ferite più gravi. D’un tratto una luce azzurrina e bianca si avvicina a noi, una figura quasi evanescente guarda il ragazzo, i lineamenti si muovono ma dopo qualche istante riesco a vedere che somigliano in maniera impressionante a… no. No. No. No. No.


    «No, non fare scherzi brutto idiota!» lo spettro sia allontana avvicinandosi all’ascia e dopo averla toccata per un attimo, tutte le fiamme vengono assorbite da un unico punto sulla sommità della lama, non vedo bene cosa c’è scritto, ma non posso abbandonare adesso le cure. Diamine. Non morire, Markus. Giuro che ti vengo a prendere da dove stai per riportarti a casa!

    Difesa e recupero:
    Rigenerazione: Avviene tramite tocco (Esperto) - Rigenera ferite di media entità (ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento)

    *Azioni su Markus e vista dello spettro concordate con Damnedgirl

  10. #980
    sim dio L'avatar di XxRosy_99xX
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    ~ Oasis Landing ~
    Età
    20
    Messaggi
    3,296
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli


    Lucynda Mellow




    La mia improvvisata ha funzionato alla grande. E' esilarante vedere una Daphne intenta a sferzare un colpo di ascia su un qualcosa di intoccabile per poi cascare rovinosamente col culo sul mattonato, facendo concorrenza a un salame vivente.





    Sto ridendo male... molto male. Nel momento in cui pongo fine alla giuoia del momento cerco di ricompormi in piedi, la probabilità di mettermi sulla difensiva materializzando la Tenebris è decisamente sottoterra, che Daphne si è già rialzata e passa al contrattacco, capovolgendo il tavolo nella mia direzione e puntando alla mia colonna verteb... RAIDEN BASTARDO!



    Non posso fare nulla per dimenarmi, il legno schiaccia contro le ossa che costituiscono la medesima colonna vertebrale, impedendomi qualunque via di fuga possibile. Di colpo un altro peso si aggiunge aggravando il tutto, ho difficoltà a respirare, presumo sia la ragazzina che si azzarda a calpestare il mio amato corpo. Alzo lentamente gli occhi sui suoi stivali orrendi, mi sta squarciando come un animale andato a male, stronza di una sguattera! Sento le forze venir meno, il battito cardiaco rallentare, la resistenza cedere sotto la pressione del tavolo più pesante del solito e...



    buio.
    Ultima modifica di XxRosy_99xX; 30th September 2015 alle 20:37


 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •