Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 12 di 42 PrimaPrima ... 2101112131422 ... UltimaUltima
Risultati da 111 a 120 di 415
  1. #111
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Larieth Slagant

    Resto immobile in questo luogo lugubre, c’è talmente tanto silenzio che riesco a percepire chiaramente i battiti del mio cuore. Non mi sento per niente a mio agio qui, non vedo l’ora di ritornare nell’ accampamento, ma ho bisogno di vederla, di parlarle, di spiegarle le mie ragioni.



    Chissà se Lady Esperin accetterà il mio invito, alla fine ora combattiamo in schieramenti diversi e ognuna ha i suoi buoni motivi per non cambiare fronte, è anche vero però, che mi ha risposto alla lettera.
    Mentre sono immersa nei mie pensieri, rumori di passi mi fanno alzare la testa.




    <<Larieth!>> esclama la principessa venendomi incontro e stingendomi la mani.



    <<Lady Esperin>> le rispondo sorridendole timidamente, vorrei abbracciarla, ma non oso tanto, così mi limito a stingerle le mani.
    Eravamo molto amiche quando ero a palazzo, e ora cosa sono per lei? Una nemica da annientare? Una lurida traditrice? Non riuscirei mai a brandire la mia arma contro di lei.



    Sono così in imbarazzo che le parole escono a fatica dalla mie labbra: << Sono così felice di vedervi principessa, mi siete mancata così tanto, anche se avrei preferito rivedevi in occasioni più liete, ma ditemi come sta vostro padre? Ci sono miglioramenti?>>


    Ultima modifica di saphira_84; 13th June 2015 alle 22:56

  2. #112
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Esperin Raeghar



    Stringo forte le mani di Larieth, felice di averla incontrata nuovamente nonostante la difficile situazione in cui ci troviamo. Non pensavo avrebbe cercato di riallacciare i rapporti, soprattutto dopo le parole schiette e dirette che le avevo scritto nella missiva. Temevo non comprendesse, ma è una ragazza matura e questo suo gesto, come le sue successive parole, lo dimostrano.



    Mi sorride, pur mantenendo un atteggiamento molto timido e riservato... intuisco che si senta in imbarazzo, quando era a Castello avevamo stretto un bel rapporto di amicizia, e non eravamo così formali tra di noi in privato.



    << Sono così felice di vedervi principessa, mi siete mancata così tanto, anche se avrei preferito rivedevi in occasioni più liete, ma ditemi come sta vostro padre? Ci sono miglioramenti?>> mi chiede con voce strozzata, ed istintivamente l'abbraccio, cercando di spazzare via questa distanza tra noi.



    <<Larieth... non siamo mai state così formali tra di noi, non è necessario, lo sai>> mi sciolgo dall'abbraccio, tornando a guardarla in viso, per poi aggiungere <<Sono altrettanto felice di rivederti, temevo che le mie parole ti avrebbero ferita, ma non potevo dirti delle falsità, la situazione purtroppo è senza ritorno...io...vorrei tanto non fosse così>> mi rattristo, abbassando lo sguardo, cercando di non lasciarmi andare ad i mille dubbi che mi attanagliano l'animo in questi giorni. Mio Padre, il suo avvelenamento, questa guerra, quelle picche al Castello...quanta atrocità, quanta violenza, quanto odio ingiustificato. Quei soldati avevano delle famiglie, delle mogli, dei figli...una vita, al di là degli obblighi di far parte delle guardie Reali. Cosa ci dice che fossero davvero traditori? E quindi quelle uccisioni, prive di prove concrete, erano davvero necessarie? Come anche la condanna di Taras, era davvero giusto porre fine alla sua vita? O forse entrambe erano solo una manifestazione di forza gratuita... un gesto che mio Padre non avrebbe mai compiuto, e mai approvato. Mio Padre... Larieth mi chiede di lui, delle sue condizioni. Non riesco a risponderle, ma è sempre stata brava in passato ad intuire cosa pensavo, tutto tranne quello che provavo per Drako, di lui non le avevo mai parlato, come non ne ho mai parlato con nessuno...ed ormai appartiene al passato, come la ragazza che ero.



    Abbasso lo sguardo, mentre gli occhi diventano lucidi...e scuoto il capo, a confermarle purtroppo che non c'è più nulla che possiamo fare per lui. Chiudo gli occhi, facendo un sospiro, per poi riaprirli dopo aver ripreso il controllo di me stessa, aprendo il viso ad un sorriso triste <<Dimmi di te, dimmi che stai bene...nonostante tutto>>



    *Abbraccio concordato con Saphira

  3. #113
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Larieth Slagant

    La principessa mi abbraccia e io finalmente ricomincio a respirare ricambiando l’abbraccio, rendendomi conto, solo ora, che ho trattenuto il fiato aspettando una sua risposta. <<Larieth... non siamo mai state così formali tra di noi, non è necessario, lo sai>> afferma sciogliendosi dall’abbraccio.


    <<Sono altrettanto felice di rivederti, temevo che le mie parole ti avrebbero ferita, ma non potevo dirti delle falsità, la situazione purtroppo è senza ritorno...io...vorrei tanto non fosse così>> dichiara sconsolata.




    Poi scuote il capo rattristata mentre i suoi occhi diventano lucidi. << Mi dispiace davvero, tuo padre è sempre stato un re giusto e amato dal suo popolo, non meritava tutto questo>> dichiaro realmente dispiaciuta
    Purtroppo non c’è nulla che possa dire o fare, per farla star meglio, se fosse mio padre quello in fin di vita, probabilmente io sarei già impazzita. Non ci posso pensare.
    <<Dimmi di te, dimmi che stai bene...nonostante tutto>> mi chiede poi.


    A quelle parole mi si stringe il cuore, lei si preoccupa ancora per me, anche dopo che sono fuggita in questo modo dal palazzo schierandomi apertamente nella frazione a lei rivale.
    << Io… io sto bene, almeno fisicamente, sono contenta che anche se siamo su fronti opposti l’affetto che ci lega è ancora immutato>> le rispondo con la vece rotta dall’emozione.
    <<Per quanto riguarda la lettera, dentro al mio cuore sapevo che non avresti potuto far nulla, ma ho voluto tentare l’impossibile, ma ho capito che nessuno potrà più fermare tutto questo e ora come ora non lo voglio più nemmeno io, non fraintendermi, io odio questa guerra, odio il dolore che sta seminando, proprio sta notte abbiamo dato l’ultimo saluto ad una nostra compagna, e credo che non sarà l’ultima vittima, ma…>>



    Mi fermo un attimo titubante, so che quello che sto per dirle la ferirà ulteriormente, ma non posso star zitta, non è nel mio stile, sono sempre stata sincera con lei e voglio continuare ad esserlo.
    << Esperin, tuo fratello è cambiato, non gli interessa più il bene del suo popolo, ma gli importa solo di se stesso, del potere delle ricchezze. Se tuo padre sapesse come il principe Lantis sta tiranneggiando la sua gente gli si spezzerebbe il cuore. Da quando sono arrivata a palazzo, anche io ho cominciato ad amare Dohaeris, come se fosse la mia casa e ora vederla cadere a pezzi sotto un re tiranno mi distrugge.>>




    Non voglio rovinare la nostra amicizia, ma non posso non dirle le cose come stanno, ho paura che dopo questo se ne vada non volendomi vedere mai più, ma devo correre questo rischio anche per il suo bene, le devo aprire gli occhi.
    << Amica mia, so che quello che ti sto dicendo ti sta ferendo, ma dimmi, pensi davvero che Drako volesse formare un esercito contro di voi? Lui vi credeva la sua famiglia, so quanto tutto questo lo sta uccidendo, anche ieri si è sentito male e io…. Io non sapevo cosa fare>>
    Ultima modifica di saphira_84; 13th June 2015 alle 23:56

  4. #114
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Esperin Raeghar


    Larieth è emozionata, e non posso negare di esserlo anche io. L'amicizia con lei risale ad un periodo in cui la mia vita era molto più tranquilla, mio Padre era ancora in salute e non ero al corrente di quanto marcio avvolgesse le relazioni politiche di Dohaeris. Quanto ero ingenua, e quanto lo sono tutt'ora!
    Si mostra molto dispiaciuta per mio Padre e so che è sincera, anche lei come tutti lo amava e rispettava profondamente. Come potrebbe essere diversamente, non si può non amare Rickard Raeghar.
    << Io… io sto bene, almeno fisicamente, sono contenta che anche se siamo su fronti opposti l’affetto che ci lega è ancora immutato>> mi risponde emozionata, e le sue parole mi sollevano il morale, anche se l'aver specificato che il benessere è solo fisico mi stringe il cuore. Posso comprendere il suo tormento, date le circostanze, e non aggiungo altro, sarebbe inutile.



    <<Per quanto riguarda la lettera, dentro al mio cuore sapevo che non avresti potuto far nulla, ma ho voluto tentare l’impossibile, ma ho capito che nessuno potrà più fermare questa guerra e ora come ora non lo voglio più nemmeno io, non fraintendermi, io odio questa guerra, odio il dolore che sta seminando, proprio sta notte abbiamo dato l’ultimo saluto ad una nostra compagna, e credo che non sarà l’ultima vittima, ma…>>resta un attimo in silenzio, e non posso non pensare alla testa della loro compagna riversa sul pavimento della torre in una pozza di sangue. Abbasso lo sguardo, non sapendo cosa dirle. Dovrei essere forte e dirle che siamo in guerra e morire è una delle cose da tenere in conto, e che non è una cosa di cui noi reali dovremmo sentirci responsabili, eppure... quella scena ha turbato anche me, come le picche a Luna di Diamante, quindi resto in silenzio, imbarazzata. << Esperin, tuo fratello è cambiato, non gli interessa più il bene del suo popolo, ma gli importa solo di se stesso, del potere delle ricchezze. Se tuo padre sapesse come il principe Lantis sta tiranneggiando la sua gente gli si spezzerebbe il cuore. Da quando sono arrivata a palazzo anche io ho cominciato ad amare Dohaeris come se fosse la mia casa e ora vederla cadere a pezzi sotto un re tiranno mi distrugge.>> dice, tutto d'un fiato, e sgrano gli occhi nel sentirle pronunciare queste parole, sentirle affermare queste cose di Lantis, di mio Fratello, come se fosse uno qualunque.



    Resto qualche secondo in silenzio, non sapendo bene come reagire. So qual è la natura di Lantis, so quali sono i suoi modi e che mio Padre non approverebbe il suo comportamento attuale. Non è necessario che qualcuno mi apra gli occhi su queste cose, ne sono ben consapevole...ed è per questo che gli sono accanto, che cerco con la mia influenza di mitigare le sue tenebre, portandolo lungo il sentiero più giusto. Lantis può essere un bravo Re, ed io voglio aiutarlo in questo, come ho promesso a mio Padre, ed è per lui che cerco di scacciare quell'atroce dubbio, quel terrore di fallire nel mio intento, di vedere le sue tenebre avvolgere anche me.
    <<Larieth>> esclamo, abbassando lo sguardo ed usando un tono di voce più freddo, <<Lantis è mio fratello, non dimenticarlo. Hai seguito Drako ed i suoi ideali tradendo i Raeghar, posso comprenderlo...ed anche perdonarlo, conoscendoti ed in nome dell'affetto che ho sempre provato per te. Ma non puoi venire a dirmi verità che non hai. So cosa pensa il popolo di Lantis, so cosa sta succedendo fuori Luna di Diamante, non passo le giornate a giocare. Conosco la natura di mio fratello, ed è per questo che gli sono accanto, cercando di mitigare le sue tenebre con la mia luce...come avrebbe voluto mio Padre. Non è facile, ci sono tasse da pagare, alleanze da stipulare, la popolazione non si sfama senza risorse, questa guerra è difficile anche per noi credimi...e non l'abbiamo scatenata noi>> sono leggermente alterata, ma soprattutto delusa di vedere che anche Larieth pensa che non sia in grado di ragionare con la mia testa.



    << Amica mia, so che quello che ti sto dicendo ti sta ferendo, ma dimmi, pensi davvero che Drako volesse formare un esercito contro di voi? Lui vi credeva la sua famiglia, so quanto tutto questo lo sta uccidendo, anche ieri si è sentito male e io…. Io non sapevo cosa fare>> aggiunge poi, rattristata. <<So che non vuoi ferirmi, ma sono stanca di persone che vogliono farmi vedere come stanno le cose, come se fossi cieca>> aggiungo alterata, per poi addolcire la voce <<Scusami, non dovrei alterarmi con te, so che sei in buona fede, ma tutta questa situazione non è facile... affatto>> faccio qualche passo di lato, avvicinandomi alla statua tramite la quale i tre saggi vegliano suoi nostri incontri.



    Penso a Drako e a questo secondo malore che lo ha colpito, non dovrei ma inevitabilmente sento crescere la preoccupazione per lui. Spero non sia nulla di grave, spero sia solo stanchezza o ansia, sebbene conoscendolo reputo impossibile che questo basti a fermarlo. E' sempre stato molto forte, con una soglia di sopportazione del dolore molto elevata... non l'ho mai visto lamentarsi, o arrendersi al dolore. Vorrei chiedere, l'affetto che provo per lui rimane invariato, nonostante io abbia scelto di andare avanti per la mia strada, ma la cosa non mi riguarda più, ormai.



    <<Drako... ha tradito i Raeghar Larieth. Non so se abbia creato un esercito alle nostre spalle, oggettivamente ne dubito conoscendolo. Ma ora è un reietto, i vostri soldati stanno scendendo in campo contro i nostri, stanno provando ad uccidere i nostri. La sua salute... non mi riguarda più, scusami>> vorrei cedere e farle mille domande, vorrei accertarmi che non sia nulla di grave. Ma non posso... non devo. E' un reietto ora... nulla di più.

  5. #115
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Larieth Slagant


    Come prevedibile Esperin viene turbata dalla mie parole <<Lantis è mio fratello, non dimenticarlo. Hai seguito Drako ed i suoi ideali tradendo i Raeghar, posso comprenderlo...ed anche perdonarlo, conoscendoti ed in nome dell'affetto che ho sempre provato per te. Ma non puoi venire a dirmi verità che non hai. So cosa pensa il popolo di Lantis, so cosa sta succedendo fuori Luna di Diamante, non passo le giornate a giocare. Conosco la natura di mio fratello, ed è per questo che gli sono accanto, cercando di mitigare le sue tenebre con la mia luce...come avrebbe voluto mio Padre. Non è facile, ci sono tasse da pagare, alleanze da stipulare, la popolazione non si sfama senza risorse, questa guerra è difficile anche per noi credimi...e non l'abbiamo scatenata noi>>>> il suo tono è freddo e distaccato, mi dispiace leggere questo risentimento nei suoi occhi. Sta accampando scuse su scuse per difendere il fratello, non si rende conto che Lantis sta facendo questo solo per il potere e non di certo per il suo popolo?


    La seguo con lo sguardo mentre si sposta di lato e si avvicina alla statua <<Drako... ha tradito i Raeghar Larieth. Non so se abbia creato un esercito alle nostre spalle, oggettivamente ne dubito conoscendolo. Ma ora è un reietto, i vostri soldati stanno scendendo in campo contro i nostri, stanno provando ad uccidere i nostri. La sua salute... non mi riguarda più, scusami>> La sua voce è dura, ma io la conosco bene, so che queste sue parole non sono vere, so che vuole convincesi che sia così.

    << Esperin, ti ricordo che sono una principessa pure io, è vero me ne sono andata dal mio regno quando avevo sedici anni, ma mio mio padre mi ha insegnato molto e una cosa che mi ripeteva di continuo era: ricordati figlia mia, che un buon re è servo del suo popolo, ogni sua azione è dettata dall'amore per la sua gente. So che il principe Lantis è tuo fratello, e sono consapevole che queste mie parole ti feriscono, ma tu stessa hai ammesso che è avvolto dalle tenebre e sai cosa pensa il tuo popolo di lui, come puoi ancora scusarlo?>>



    Mi sto decisamente alterando, come fa ad essere così cieca ed egoista, come può mettere il fratello davanti a tutti? Dice che non passa le giornate a giocare con le bambole, be a me sembra che si stia nascondendo dietro a un dito.



    Cerco di calmarmi, so che urlandole contro non otterrò nulla da lei, e poi non se lo merità, non è colpa sua tutto questo, lei si è trovata in mezzo proprio come tutti noi.
    Mi avvicino a lei e le appoggio una mano sulla spalla << Io posso capirti, tua madre è morta, tuo padre è in fin di vita, è normale che tu sia così legata a tuo fratello, so che tutto questo è difficile da affontare per te, lo sarebbe per chiunque, ma io confido in te e nel tuo buon cuore>>


    Ultima modifica di saphira_84; 14th June 2015 alle 10:39

  6. #116
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Esperin Raeghar


    Anche Larieth inizia ad alterarsi, indubbiamente questo argomento la tocca nel profondo e posso comprenderlo, a giudicare dalle scelte che ha fatto. Non capisco però come possa dire proprio a me determinate cose, quasi pretendendo che le dica che ha ragione quando non ne ha affatto.



    << Esperin, ti ricordo che sono una principessa pure io, è vero me ne sono andata dal mio regno quando avevo sedici anni, ma mio mio padre mi ha insegnato molto e una cosa che mi ripeteva di continuo era: ricordati figlia mia, che un buon re è servo del suo popolo, ogni sua azione è dettata dall'amore per la sua gente. So che il principe Lantis è tuo fratello, e sono consapevole che queste mie parole ti feriscono, ma tu stessa hai ammesso che è avvolto di tenebra e sai cosa pensa il tuo popolo di lui, come puoi ancora scusarlo?>> mi chiede accorata, ancora ferma nelle proprie convinzioni.



    <<Larieth, proprio per quella che era la tua posizione dovresti sapere cosa comporta. Non so per quale motivo tu abbia lasciato il tuo paese e la tua famiglia per seguire Drako fino al Castello, ma io non potrei mai essere così egoista da abbandonare il mio Regno in cerca di altro. Proprio perché un Re è servo del proprio popolo deve fare a volte scelte difficili, che possono non essere approvate da tutti. Lantis non è come mio Padre, lo so bene, ma si impegnerà per essere un buon Re come ogni Raeghar che l'ha preceduto. Drako invece cosa ha fatto in tutto questo? Le sue verità, verità che magari potevano mettere in dubbio tutto, le ha tenute per sé... e perché mai dovrei ritenere la sua scelta più giusta della nostra? Non sto scusando nessuno, sto appoggiando mio Fratello in scelte causate dallo scoppio di una guerra che lui non voleva, una guerra che ha comportato spese ingenti e sacrifici... per tutti noi, compresa me. >> penso alla promessa di matrimonio con Ryuk, che sebbene sia solo una farsa non è detto non debba diventare un giorno realtà, ed al solo pensiero sento dei brividi di paura percorrermi la schiena, per quello che si dice di lui e della sua maledetta Casata.



    Spero solo non mi abbia mentito, che voglia davvero estirpare dalla Terra quel male che si sta insinuando sempre più nelle nostre vite. Le sue parole sembravano sincere, come sincero sembrava l'odio per suo padre, ma stiamo parlando di un assassino, uno stupratore, un traditore... quanto credito posso dare alle sue parole? Lei si avvicina e mi poggia una mano sulla spalla, aggiungendo << Io posso capirti, tua madre è morta, tuo padre è in fin di vita, è normale che tu sia così legata a tuo fratello, so che tutto questo è difficile da affrontare per te, lo sarebbe per chiunque, ma io confido in te e nel tuo buon cuore>>. Metto la mia mano sulla sua, le voglio un gran bene nonostante questo suo pensiero totalmente discordante dalla realtà dei fatti. So che è in buona fede, so che non è avvezza, come non lo ero neanche io fino a poco tempo fa, alle questioni di corte, e che quindi non si rende conto di cosa comporti regnare o affrontare una guerra. <<Il dolore che provo non ha nulla a che vedere con le mie scelte Larieth. Io non fuggirò, non rinnegherò i miei doveri ed i miei principi, sono intenzionata a combattere per il mio Regno, per il mio popolo, e lo farò finché avrò vita seguendo gli insegnamenti di mio Padre. I suoi...e di nessun altro. Non sono cieca, non sono stupida come sembrate pensare... ho una mia testa e so usarla, puoi stare tranquilla>>.



    La vedo poi scostarsi titubante, riflettere per qualche momento e poi aggiungere << Ho saputo che ti sposerai con Ryuk, come mai hai acconsentito a questa follia? Dopo tutto pure lui è un reietto come Drako e come...me>>. La osservo in silenzio, avrei dovuto aspettarmi che ormai la promessa di matrimonio fosse di dominio pubblico, eppure ancora non riesco ad abituarmi all'idea e spero di non doverlo fare mai. Le sorrido, è così ingenua...crede davvero che questa scelta sia dipesa anche solo lontanamente dalla mia volontà? Crede davvero che la mia volontà abbia davvero importanza in tutto questo, davanti a persone come Lord Tywin? Non ha idea di cosa significhi avere un ruolo come il mio, dover mettere da parte i propri sogni, le proprie idee, per il bene della propria casata e del Regno. Quasi ti invidio Larieth, per la tua libertà, la tua possibilità di scelta... privilegi che io non avrò mai.



    <<Il matrimonio è combinato, come puoi immaginare, ed è mio dovere adempiere a questo compito. Non è follia, semplicemente politica. Sulla sua appartenenza alla tua fazione... dovresti chiederne a lui le motivazioni, non a me>>


    *Frase di Larieth concordata con Saphira

  7. #117
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Larieth Slagant


    <<Larieth, proprio per quella che era la tua posizione dovresti sapere cosa comporta. Non so per quale motivo tu abbia lasciato il tuo paese e la tua famiglia per seguire Drako fino al Castello, ma io non potrei mai essere così egoista da abbandonare il mio Regno in cerca di altro. Proprio perché un Re è servo del proprio popolo deve fare a volte scelte difficili, che possono non essere approvate da tutti. Lantis non è come mio Padre, lo so bene, ma si impegnerà per essere un buon Re come ogni Raeghar che l'ha preceduto. Drako invece cosa ha fatto in tutto questo? Le sue verità, verità che magari potevano mettere in dubbio tutto, le ha tenute per sé... e perché mai dovrei ritenere la sua scelta più giusta della nostra? Non sto scusando nessuno, sto appoggiando mio Fratello in scelte causate dallo scoppio di una guerra che lui non voleva, una guerra che ha comportato spese ingenti e sacrifici... per tutti noi, compresa me. >>


    Le parole della principessa mi colpiscono dritte al cuore. Io egoista? Come fa a dire queste cose, cosa ne sa lei? Non me ne sono andata per egoismo, cosa crede che sia facile per me star distante dal mio regno che tanto amo? Ma ho dovuto farlo.
    Come può solo pensare che Lantis sarà un buon re? Parla di sacrifici, quali? Dover tagliare la testa alla gente a metterla sopra ad una picca, questo è stato il suo sacrificio? Ho tutt'ora quell’orrore davanti agli occhi come potrei mai dimenticarlo?


    Esperin mi strige le mani con gentilezza, questo suo gesto riesce a calmarmi, non voglio che questa guerra distrugga anche il nostro legame, quindi preferisco cambiare discordo e le chiedo del matrimonio con Ryuk.
    <<Il matrimonio, come puoi immaginare, è combinato ed è mio dovere adempiere a questo compito. Non è follia, semplicemente politica. Sulla sua appartenenza alla tua fazione... dovresti chiederne a lui le motivazioni, non a me>>.



    Non riesco capire a che gioco stia giocando Ryuk, Drako giorni fa mi aveva detto che lui si è schierato con noi per fare un torto a suo padre e ora improvvisamente decide di ubbidirgli, non credo lo faccia per i soldi o per il potere.
    << Come mai avete deciso di rimandare il matrimonio? Non avrebbe avuto più senso sposarsi ora? Ryuk sarebbe costretto a combattere per la vostra causa>> le domando insistendo ancora sul matrimonio.
    <<Larieth...queste sono informazioni riservate. Sebbene io provi un grande affetto per te, sono certa capirai il mio inevitabile silenzio, scusami>> mi risponde vaga, visibimente a disagio.
    e poi aggiunge <<Amica mia, sono davvero felice di averti incontrata nuovamente, e di vedere che stai bene. Ma ora è molto tardi e necessitiamo entrambe di riposare. Ti auguro buona fortuna per tutto, e ti prego di stare attenta>>.
    Mi guarda per un attimo preoccupata e poi mi abbraccia, io ricambio e mentre la stringo affermo:<< Sono stata felice anche io di rivederti, spero davvero che di rincontrarti ancora, a presto Esperin>>
    Mi sciolgo dall'abbraccio e la guardo andarsene, resto un attimo ferma a ripensare alle sue parole e poi esco anche io dal Valmorguli e a passo svelto mi dirigo verso il glados, voglio andarmene da qui prima possibile.






    *Azioni e frasi di Esperin concordate con serenarcc
    Ultima modifica di saphira_84; 14th June 2015 alle 11:35

  8. #118
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Esperin Raeghar


    Con Larieth purtroppo siamo su lunghezze d'onda differenti, e ciò non mi stupisce dato che abbiamo ormai da molto intrapreso strade diverse. Dopo un ultimo abbraccio la saluto, sperando un giorno di rivederla lontana da tutto il male che ci circonda adesso. Spero che non debba mai scontrarsi con la dura realtà, di cui anch'io ho avuto finora soltanto un assaggio, e che possa continuare a credere nei suoi sogni, anche se io ho smesso di farlo. Mi saluta a sua volta, e sciogliendomi dal suo abbraccio esco dalla stanza.



    Solo il rumore nei miei passi spezza l'irreale silenzio che regna nella sala dei troni, e velocemente mi dirigo verso l'esterno, sono davvero stanca e demoralizzata. Non ho cambiato idea, non condivido il suo pensiero... ma ho cercato di non essere troppo dura con lei, le voglio bene.



    Sento che non sono riuscita a spiegarmi, sento che sta continuando a pensare che io sia cieca o stupida, anche se ho cercato di farle capire che non è così e che sono cosciente di quello che sta succedendo. Mi sembrava di parlare con un muro e la cosa mi ha lasciato un profondo senso di disagio a cui continuo a ripensare mentre avanzo verso il Glados.



    Tra poche ore sarà l'alba, sarà il giorno in cui scenderò in campo a dimostrare il mio valore ed a combattere per il mio Regno. Spero di esserne all'altezza, e di non deludere mio Fratello. Spero che creda in me, anche se la sua apprensione lo porta ad essere troppo protettivo nei miei confronti.



    Accelero il passo, devo sbrigarmi e cercare di riposare almeno un pò. Così raggiungo rapidamente il Glados e lo attraverso, visualizzando la Torre della Mezzaluna.




    Continua qui.

  9. #119
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Drako Kalisi

    “Drako, Drako svegliati” La voce di Shen giunge ovattata alle mie orecchie “Drako…” apro gli occhi e le immagini mi arrivano confuse, tutto intorno a me è scuro, solo una fioca luce e la sua chioma rossa a risplendere avanti a me “Shen… quando mi sono addormentato? Non me ne sono reso conto”, il ragazzino mi osserva, non riesco a decifrare bene la sua espressione, è enigmatico come sempre, perfino appena nato, aveva quel modo di guardare che ti cattura e ti ipnotizza quasi, lo ricordo così piccolo e delicato tra le mie braccia, avevo paura di fargli del male, gracile com’era, ma nella realtà ero io quello in pericolo. “Sei arrivato qui stanotte, avevi l’aria sconvolta ed hai chiesto ai saggi di raggiungermi, ma sei crollato sul letto appena sei venuto qui, così ti ho lasciato dormire” Ricordo tutto, ricordo cosa è accaduto prima di decidere di venire in questo luogo, necessitavo di un luogo tranquillo dove riflettere e riposare. Ric… Ric ci ha lasciati e non so ancora come reagire, non so esattamente che fare, non ho ancora pianto, non mi sono ancora lasciato andare, mi sento tremendamente bloccato, come se avessi un nodo in gola “Lasciale andare…” “Cosa..?” Lo guardo con lo sguardo vuoto “le lacrime… lasciale andare” Non so come abbia fatto a capire cosa stessi pensando, non so come faccia ogni volta a leggere nella mia mente, ma appena la sua mano sfiora il mio viso, le lacrime iniziano a bagnare i miei occhi, aumentano… aumentano sempre più fino a farmi singhiozzare e mi lascio andare ad un abbraccio, non posso farmi vedere da nessuno così inerme, non in questo momento, non avanti ai miei uomini, questo è l’unico luogo dove posso sfogarmi “E’ morto…” “Lo so… ed ora tocca a te, sei il Gran Maestro dei Maghi ora”. Non ho ancora realizzato a pieno cosa è accaduto all’Auspex, noi maghi sappiamo cosa accade al passaggio del grado, ma… ritrovarmi là, vedere la sua luce, vedere il suo spirito, così etereo eppur tangibile, è successo qualcosa quando l’ho abbracciato, ho avvertito il calore e l’energia, ho sentito un coro di voci giungere alle mie orecchie: ogni lucciola era la manifestazione dello spirito di un potente mago o passato Gran Maestro e tutti pronunciavano il mio nome, quel nome…
    “Sei diventato molto più forte Drako, lo vedo…” “Lo sento” gli rispondo quasi di riflesso “I Saggi provvederanno a breve all’annuncio, tutti sapranno che sei il nuovo Gran Maestro” “Sì… devo ancora rendermene conto” Mi perdo ancora ad osservare il pavimento, mille pensieri si aggrovigliano nella mente, mille ricordi, mille ipotesi “Sai… ho imparato a fare altre cose in questi giorni, guarda” Interrompe i miei pensieri, come a volermi offrire una tregua dal tormento che non riesco a scacciare, apre il palmo della mano ed una energia giallognola si manifesta sottoforma di una sfera, nell’altra mano genera la stessa sfera d’acqua dell’ultima volta e quando le unisce, osservo stupefatto la fusione dei due elementi, terra ed acqua, che si manifesta in un piccolo germoglio che rapidamente si sviluppa e cresce, fino a far sbocciare un fiore dal colore bianco intenso. “E non è tutto qui” L’osservo mentre prende una boccata d’aria e socchiude le labbra per emettere un piccolo soffio, un soffio di fuoco che incenerisce all’istante il fiore. Non so come reagire alla vista di questo miracolo, non so trovare un altro termine, non so in quale altra maniera definirlo. “Shen…” a stento pronuncio il suo nome, mentre l’osservo senza saper esattamente cosa di dire o fare “Sta diventando sempre più facile evocarli, mi piace mischiarli e vedere cosa ne esce, è divertente sai?”“Sì… credo di sì” “Ti stanno aspettando al campo, i tuoi uomini sono già in guerra, mostrati a loro, non sanno ancora nulla” “Sì, devo andare” Mi alzo, sono ancora frastornato e confuso, ancora con l’animo agitato e mesto, ma sento una nuova forza, una nuova energia e questo è anche un tuo dono… Ric. “Tornerò presto” abbraccio ancora Shen, lo abbraccio forte, prima di dirigermi al Glados.

  10. #120
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    FINE QUARTA TURNAZIONE. LE VALUTAZIONI VERRANNO EFFETTUATE FIN QUI

 

 
Pagina 12 di 42 PrimaPrima ... 2101112131422 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Valutazioni e punteggi
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 25th June 2016, 19:24
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •