Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 21 di 42 PrimaPrima ... 11192021222331 ... UltimaUltima
Risultati da 201 a 210 di 415
  1. #201
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    DAHMER GRAY

    Vicent si irrita, mi risponde di stizza quando gli nomino Selene ma non adduce argomenti per confutare i miei. La faccenda di mio padre, invece, lo lascia abbastanza perplesso, questo mi incupisce per qualche attimo perchè se questo merluzzo non ne sapeva niente, allora c'è qualcosa di losco in ballo. Ma meglio concentrarsi su ciò che reputo più importante. "Bel faccino... già, Selene aveva proprio un bel faccino... e se fosse stata identica a com'era caratterialmente, ma con le sembianze di una balena spiaggiata? Io l'avrei amata comunque, c'è stato un periodo in cui le chiattone mi andavano a genio... tipo quella serva bionda al Castello, Ricciarda... il suo assomigliare ad una scrofa me la rendeva appetibile. Ma tu, Vicent? Considereresti ancora Selene Greatnova come il grande amore della tua vita se fosse stata brutta e grassa? Stronzate, avresti fatto di tutto per smollarla" dico inizialmente divertito per poi divenire serio. "Non la conoscevi come l'ho conosciuta io, così come non conosci Esperin... la gente la conosci solo nelle difficoltà, quando piove e ha i capelli bagnati, non quando splende il sole e indossa il migliore vestito in guardaroba. E poi... nemmeno lei ti amava, quelle come lei non ne sono in grado" commento facendomi più incazzato. Lo guardo con ira, perchè è una cosa che non ho mai capito, che mi aveva sempre portato confusione. Invece, ora, è tutto chiaro. "Mi ha ringraziato... che razza di ipocrita è una che ringrazia il suo carnefice? Ho sempre pensato che pure Ripper mi volesse bene, ma ho capito che non era così. Asservimento: ho sempre confuso l'asservimento per l'amore. Ripper avrebbe dovuto ringhiarmi, stavo per colpirlo, non doveva leccarmi le mano, così come Selene avrebbe dovuto sputarmi in faccia tutto il suo disprezzo! Forse di queste cose non ci ho capito un cazzo, ma so l'amore è una cosa alla pari, come l'amicizia: la donna che ti ama, che ti vuole bene te lo dice quando fai l'idiota, difende le sue opinioni e se necessario ti prende a calci nel sedere!" esclamo con foga verso di lui. Abbasso i pugni e un sorriso si distende sulle labbra: "Una donna che ti ama ti fa ammattire e ti conosce pure nei dettagli più imbarazzanti, è una con cui puoi parlare pure scorregge e riderci assieme... la donna che ti ama non è una bambola di cera da tenere sotto vetro" e io... io non so se sto confondendo le cose, ma so che quello che dico non è totalmente sbagliato. Squadro lo stoccafisso da sopra sotto, non credo proprio che uno come lui possa comprendere. Alla fine nemmeno mi importa... questo discorso è servito a me principalmente, perchè ho decisamente le idee più chiare. "Ma che perdo a fare tempo con te, quello che dovevo fare l'ho fatto, ti ho consegnato ciò che avevo da darti, immagino che la prossima volta che ci vedremo sarà all'ultimo sangue... bhe, venderò cara la pelle, ma non ho rimorsi. Addio Vicent" dico fissandolo negli occhi. Forse non è del tutto vero che non ho rimorsi, la mia vita poteva andare diversamente se avessi fatto scelte diverse ma... devo accettare tutto quello che ho fatto e andare avanti. Da uomo.

  2. #202
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Vicent Dreth

    Quello che dice su Selene, che continua ad insinuare circa i miei sentimenti, ammetto che mi porta a riflettere. Lo guardo scosso, turbato dalle sue parole, impallidendo ancora una volta per la consapevolezza che la bestia che ho di fronte mi conosca più di quanto creda. Mi dà del frivolo, del superficiale, portandomi ad assimilare con un paragone l’immagine della dolce ed ingenua Selene a quella di… Ricciarda? Lo guardo incredulo, sorpreso da una tale ammissione, ecco un altro legame, con la differenza però che io non vado fiero del mio comportamento con Ricciarda e ci sono stato una sola notte, sotto effetto d’alcool, mentre lui semplicemente perché la trovava appetibile. Gray continua comunque a parlarmi, iniziando a farmi la morale sull’apparenza, sugli inganni, asserendo addirittura di come io mi sia innamorato di un mito creato dalla mia mente piuttosto che la persona in carne ed ossa. Forse inizialmente era davvero una semplice attrazione che sentivo nei riguardi di Selene ma poi, conoscendola, il sentimento è maturato ed ho imparato ad apprezzarla, ad amarla, a rispettarla, accettandone i pregi ed i difetti. Forse il nostro era un amore diverso, più infantile, ma che con il tempo sarebbe cresciuto assieme a noi se solo lui, per mera invidia, non l’avesse uccisa. In tutto ciò Gray parla, e più parla, più sento il fastidio aumentare in maniera vertiginosa.



    La rabbia, l’astio, il disprezzo, per sentire nominare da quella bocca il nome di Selene mi fanno esplodere, alzo la voce, seppur contenendomi per rispetto ai Saggi, e gli dico,<<Tappati.quella.fogna!>>, con un tono di voce rauco, sostenendo uno sguardo di sfida.



    Forse io credevo di amarla, in fondo quella ragazza in un solo anno è riuscita a stravolgermi la vita, ma di certo non deve essere LUI a venire a dire a ME che era solo… Per bellezza? Una relazione basata sull’apparenza e priva di sentimento? Un erezione? Stringo i pugni, conficcando le unghie nella carne,



    e ribatto con finta calma: <<Finiscila pure di dare aria alla bocca perché non mi interessa, non mi importa di cosa pensi o sai dell’amore, non me ne frega niente di te e spero che tu muoia scontando ogni singola sofferenza che hai impartito agli altri>>. Detto ciò mi volto, vado verso la porta ed aprendola aggiungo, <<e un consiglio spassionato: adotta un cane, uno vero, se hai così tanta paura di restare solo; l’amore incondizionato di un animale è l’unica cosa che sei in grado di gestire senza fare del male ad altri>>.



    Lascio quindi la stanza, chiudendo la porta alle mie spalle, piazzandomi poco distante dai troni porgo un ultimo solenne inchino ai Saggi aggiungendo <<vi ringrazio per avermi concesso questa udienza>>,



    cosciente che il mio animo esponga chiaramente ai loro occhi lo stato emotivo in cui sono piombato e che non abbia una lucidità sufficiente ad elaborare una frase diversa. Stringendo la lettera di mia madre vado verso il Glados e mi sforzo di focalizzare la torre quando sfioro la superficie…

    Continua qui.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 28th November 2015 alle 19:17



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  3. #203
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    DAHMER GRAY

    Che mio cugino Vicent reagisse in questo modo era certamente prevedibile e non sia mai che uno stoccafisso della sua specie possa sorprenderti. Per lui, le persone non sono veramente persone, ma solo personaggi che interpretano un ruolo: prima ero il povero bastardo incompreso che meritava solo la sua pietà, poi sono diventato il mostro senza cuore che gli ha strappato via l'amore della sua vita. Ora sono la bestia reietta che gli ha sterminato la famiglia. Più parla e più mi rendo conto di aver detto cose esatte: tutto quello che ho fatto nella mia vita non è stato incentrato su di lui. Anzi, lui non c'entra proprio niente. E' stato il mio percorso, il modo in cui ho reagito a ciò che la vita mi poneva davanti e, al di là del bene e del male, ho fatto ciò che credevo andava fatto. Ho collezionato un sacco di cazzate, ma probabilmente le rifarei, o non sarei ciò che sono. E non mi tirerò indietro se qualcuno vorrà porgermi il conto. Questo ormai è Vicent per me: Vicent Dreth, un altro con cui fare i conti. Niente sangue, niente famiglia, solo un episodio del passato in comune. Quando lo vedo prendere la strada dell'uscita, gli dico serio: "Spero che non inguaierai nessuna donna con il tuo smieloso ricordo di Selene. Forse è come dici, che merito solo l'amore di un cane, ma certamente chi andrai a rovinare meriterà di più di una minestra riscaldata". Lo so che il Lord di Aeglos prima o poi dovrà prendere moglie, ma la soddisfazione di renderlo cosciente di quanto anche lui deve maturare non me la toglie nessuno. Resto un po' solo coi miei pensieri nel giardino fuori la zona neutra, poi vedo che il pomeriggio si è inoltrato e decido di varcare il Glados. Non avevo voglia di vedere nessuno, di dare spiegazioni. Ma ora sto decisamente meglio.

    Continua qui

  4. #204
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Esperin Raeghar


    Attraverso il Glados e mi ritrovo per l'ennesima volta al Valmorguli, questa volta con un peso enorme sul cuore nel pensare all'ennesima strage che a quanto pare mio Fratello ha compiuto, direttamente o meno, tramite il suo pessimo modo di regnare.



    Un tempo tutto questo non sarebbe successo, non ci sarebbe stata alcuna guerra, nessuno spargimento di sangue, mio Padre sapeva mantenere unito il Regno ed interrompere una discussione con un semplice sorriso e con una parola.



    Mi manca così tanto, spero di veder trionfare i suoi ideali che sono anche i miei in questa ennesima battaglia che vede schierate le tre fazioni in cui è divisa attualmente la mia amata Dohaeris, e che spero un giorno di vedere di nuovo unite ed in pace.



    Percorro velocemente i metri che mi separano dai troni dei Saggi, so bene che hanno percepito la mia presenza e letto nel mio animo nel momento stesso in cui ho messo piede in questo luogo, come probabilmente hanno sorriso nel rivedermi ancora una volta qui, ormai la mia presenza è una costante. Arrivo dinanzi ai tre troni inchinandomi come mio solito in segno di rispetto "Disturbo nuovamente il vostro riposo, temo riuscirò ad esaurire la vostra infinita pazienza prima o poi"



    sorrido più serena, prima di aggiungere "Ho bisogno di incontrare Vicent Dreth" concludo, aspettando la loro risposta.


  5. #205
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Antichi Saggi

    Esperin, i tuoi passi riecheggiano nell’enorme sala dei Saggi e con essa riecheggia nel tuo animo anche la ormai familiarità col luogo. Ti inginocchi dinzanzi ai loro troni e attendi la loro ormai solita comparsa. Ed ecco che dopo un lieve bagliore bianco le figure dei Saggi si manifestano ai tuoi occhi adagaiti sui loro seggi. «Bentornata in questo luogo, giovane Raeghar… la tua presenza ci è gradita come solo poche delle innumerevoli anime che hanno attraversato queste mura.» dice sorridendoti appena. «Mercur è già in viaggio per richiamare l’erede dei Dreth, puoi attenderlo aldilà di quella porta.» ti indica l’uscio con un dito prima di smaterializzarsi assieme agli altri due saggi…

  6. #206
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Esperin Raeghar


    Attendo pochi istanti e le figure eteree dei tre Saggi si manifestano avanti ai miei occhi adagiati sui loro troni, è il mago Daeron come di consueto ad accogliermi prendendo la parola



    «Bentornata in questo luogo, giovane Raeghar… la tua presenza ci è gradita come solo poche delle innumerevoli anime che hanno attraversato queste mura.» mi dice sorridendomi appena,



    sorriso che ricambio in modo ormai naturale contenta per le sue parole «Mercur è già in viaggio per richiamare l’erede dei Dreth, puoi attenderlo aldilà di quella porta.» mi indica quella porta ormai familiare mentre io lo ringrazio prima che si smaterializzi assieme agli altri due saggi.



    Attraverso la porta in legno raggiungendo la zona Neutra e facendo qualche passo verso la statua centrale, sento l'ansia divenire sempre più forte perchè ho in realtà paura di scoprire cosa è realmente successo, di quale altro crimine si sia macchiato mio Fratello, e soprattutto di vedere quel dolore negli occhi di Vicent, di una persona buona e di animo nobile come lui, una delle poche persone di cui mi fidavo realmente alla Torre.



    Sospiro, cercando di stare tranquilla, ed aspetto il suo arrivo se deciderà di accettare.


  7. #207
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Vicent Dreth

    Attraverso il Glados e per la seconda volta mi ritrovo qui, circondato dal nulla, ignaro di chi voglia incontrarmi. Pensare che fino a qualche ora fa non avevo mai varcato la soglia del Valmorguli ed invece adesso... Sono diventato un esperto. Scuoto la testa per la sciocchezza che ho appena pensato, poi rapido, con passo sicuro, raggiungo la stanza dei tre troni. Libero la mente da ogni dubbio e mi inginocchio a terra mostrando loro il mio rispetto.



    <<Perdonatemi se interrompo nuovamente il vostro sonno, Venerabili Saggi... Ma mi è stato riferito dal vostro messaggero che qualcuno vuole vedermi>>.

    Ultima modifica di Damnedgirl; 28th November 2015 alle 19:18



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  8. #208
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Antichi Saggi

    Vicent, il silenzio della sala dei saggi sembra quasi vegliare su di te con la sua presenza quasi tangibile. I tuoi passi riecheggiano per le ampie mura scure e rimbombano nella sala spoglia mentre i tuoi occhi incrociano i troni dei saggi. Dopo che ti sei inchinato, un bagliore biancastro annuncia l’arrivo di coloro che hanno dato vita al Regno. È il saggio Mago Daeron, colui che ti è affine per razza a parlare. «Bentornato in questo luogo sacro, erede dei Dreth.» dice in tono serio lo spirito «colei che ha richiesto la tua presenza si trova aldilà di quella porta.» terminate quelle parole, il saggio svanisce assieme agli altri due rimasti in silenzio…

  9. #209
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Vicent Dreth

    La voce del saggio rimbomba severa per la stanza quando mi informa che al di là della porta vi è una donna.



    Esito per un attimo prima di girare la maniglia, il dubbio di chi possa esserci oltre la soglia della porta mi blocca, rendendomi inquieto, ansioso. Deglutisco innervosito e, dopo aver fatto un respiro profondo, varco la soglia fissando confuso la figura che mi trovo davanti… E’ familiare. Una ragazza mora, ha i capelli corti, la corporatura è esile, indossa degli abiti da popolana ed assicurata alla cinta c’è una spada che riconosco nell’immediato…



    <<Lux?>>, biascico sgomento. Da quando è sparita quella lama? Perché la notizia del furto non è trapelata? Cosa diamine ci fa una popolana con la spada di Re Rickard?!



    Oh Dei... Che sia…? No, non può essere! Gli occhi slittano involontariamente sulle mani della donna quando intravedo il luccichio di una fede. Sbianco, avvertendo un senso di pesantezza al petto e, poco dopo, un nodo che mi stringe la gola stroncando ogni parola; Esperin si volta e il malessere non accenna ad attenuarsi, anzi, aumenta in maniera drastica rendendomi inerme, privo di ogni forza e soprattutto scosso... Visibilmente scosso.



    <<Lady E-Esperin…?>>, chiedo con voce strozzata, non capendo se ciò che vedo è reale o se è uno scherzo della mente. Sento il cuore accelerare, quasi come se volesse schizzarmi fuori dal petto, trattengo il respiro ed avanzo rapido verso di lei fermandomi comunque a pochi passi per assicurarmi di non mancarle di rispetto. Non voglio invadere il suo spazio personale. Esperin resta in silenzio ma ricambia il mio sguardo con un’espressione dispiaciuta, il fiato mi si ferma in gola per ancora una volta perché capisco lei è vera, è viva e sembra stare bene… Più che bene. Non l’ho mai vista tanto radiosa. Senza rendermene conto stringo le mani a pugno e nonostante le gambe mi tremino mi impongo di stare fermo, di darmi contegno. <<Ho temuto più volte per la vostra incolumità…>>, dico con un filo di voce, senza guardarla, riferendomi a tutto a quello che è accaduto durante questi giorni...



    <<Lui… Non vi ha fatto del male, vero?>>, chiedo preoccupato con un velo di rancore nello sguardo, fissando l’anello mentre i pugni si stringono facendo diventare le nocche bianche… Mai fidarsi d’un Leithien.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 28th November 2015 alle 19:21



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  10. #210
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Esperin Raeghar


    Non riesco ancora a credere a quanto dolore e a quante tragedie stia portando con sé questa guerra, intere famiglie distrutte, tantissime vite spezzate ingiustamente, lacrime versate per la smania di potere di qualcun altro. Non so cosa sia successo ad Aeglos, non so se lo sterminio dei Dreth sia in qualche modo legato all'ordine che ha dato Lantis o se sia stato solo un incidente, ho seri dubbi a riguardo nonostante le parole di Dahmer e forse non sono qui neanche per saperlo in realtà dato che ormai non è più possibile rimediare a questa tragedia, ma principalmente per offrirgli il mio sostegno, perchè lo reputo un amico, una persona buona e di animo nobile che non merita assolutamente tutto questo dolore.



    Resto a fissare la statua attraverso cui i Saggi vegliano su questi nostri incontri persa nei miei pensieri, non mi accorgo quindi immediatamente del rumore della porta che si apre e dei passi che lentamente entrano nella stanza quando <<Lux?>> la voce stupita di Vicent mi ridesta e mi fa voltare verso l'ingresso.



    Noto subito che è cambiato così come sono cambiata io, pochi giorni sono davvero in grado di stravolgere la vita di qualcuno, è più robusto probabilmente grazie agli allenamenti continui, non sta battendo la fiacca ed il sangue sulla sua maglia lo dimostra, non mi sarei aspettata diversamente da lui. Incrocio il suo sguardo chiaramente scosso, turbato probabilmente dalla mia presenza, non avevo pensato molto in realtà al fatto che lui come tanti altri forse ora mi consideri semplicemente una nemica da eliminare, forse avrei dovuto ponderare meglio la decisione di chiamarlo per questo incontro ma è stata una reazione istintiva come lo è stata mandare la missiva a Gildas, come lo sono tante mie azioni in questo periodo.



    <<Lady E-Esperin…?>> mi chiede ancora sorpreso, mentre io continuo a guardarlo in silenzio visibilmente dispiaciuta per il suo lutto e lui avanza per poi fermarsi a pochi passi da me. Non so esattamente cosa dire, so solo che mi fa piacere vedere che sta bene nonostante tutto quello che gli è successo, e che sembra non essere infastidito dalla mia presenza <<Ho temuto più volte per la vostra incolumità…>>, mi dice ancora, e mi stupisco di come nonostante ciò che sta passando trovi ancora la forza di preoccuparsi per me, nonostante sappia che la mia fuga è stata volontaria, così come il matrimonio con Ryuk. <<Lui… Non vi ha fatto del male, vero?>>, aggiunge poi con rancore negli occhi, ma continuo a guardarlo con la stessa espressione di prima, lasciando cadere questo discorso perchè non ha importanza adesso.



    Gli sorrido, anche se è un sorriso tirato per le circostanze che mi hanno spinto qui, prima di parlare "Sto bene Vicent, non preoccuparti. Io..." abbasso lo sguardo, non so come affrontare l'argomento, ma poi prendo le sue mani nelle mie e torno a guardarlo, mi si stringe il cuore nel pensare al dolore che ha dovuto affrontare, ed al fatto che forse sia colpa del sangue del mio sangue "ho saputo di Aeglos, ti ho chiamato per dirti che mi dispiace tanto. Volevo...farlo di persona, nonostante tutto" non aggiungo altro, non ci sono parole adatte in questo momento.


 

 
Pagina 21 di 42 PrimaPrima ... 11192021222331 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Valutazioni e punteggi
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 25th June 2016, 19:24
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •