Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 36 di 42 PrimaPrima ... 263435363738 ... UltimaUltima
Risultati da 351 a 360 di 415
  1. #351
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    SAGE BLOODBORNE

    E’ come se finora avessi avuto un peso che mi opprimeva il petto, delle catene che mi tenevano prigioniero il cuore senza che ne fossi consapevole: le parole di Andreus, in ginocchio di fronte a me, mi liberano da quella prigione e comincio a sentirmi davvero bene, come un tempo, come se fossi tornato indietro a quando eravamo bambini.
    Adesso sono felice di aver scritto quella lettera, non ho più dubbi, anzi, il mio solo rammarico è non averlo fatto prima, mi sarei mostrato più determinato, non tanto a parole ma soprattutto nei fatti.
    Lo guardo col sorriso stampato sul volto, lui con quel viso da ragazzino anche se segnato dalle cicatrici: quanto mi sono perso della tua vita! Mi dispiace, Andreus, per tutto.
    Rispondo al suo abbraccio quasi soffocandolo e, in risposta alle sue parole, gli sussurro: “Non perdiamoci di vista mai più, voglio continuare ad esserci per te.” – tiro sul naso, poi tento di sdrammatizzare la situazione – “E voglio che tu continui a preparami torte ai pinoli così buone. Anzi di più” – gli dirò dandogli forti pacche sulle spalle.
    Sciolgo l’abbraccio e mi alzo in piedi, aiutando Andreus a fare lo stesso.
    In questo luogo dove il tempo e lo spazio non sono che mere illusioni dell’uomo ho ritrovato un amico che credevo perso per sempre. Se nonostante il terribile momento che stiamo vivendo riusciamo ancora a capire sentimenti come questi vuol dire che non tutto è perduto, che possiamo ancora farcela ad avere un futuro migliore. Nonostante questa guerra, nonostante tutto.
    Sospiro tristemente, non vorrei farlo, ma credo sia arrivato il momento di andare.
    “Grazie, Andreus. Qualunque cosa avrai bisogno, anche solo per parlare, sarò qui per te, per ascoltarti. E’ stato importante per me rivederti, è come se il tempo non fosse mai passato, anche se sei diventato più alto di me e ti cresce la barba.” – ridacchio con la mano davanti alla bocca.
    “Vieni con me?” – gli chiederò dopo aver ascoltato qualunque cosa avrà ancora da dirmi. Ci avviamo così insieme verso il Glados, fianco a fianco e poi le nostre strade si divideranno di nuovo, ancora per poco, spero.
    Fermi, illuminati dalla luce azzurra del portale lo abbraccio nuovamente per salutarlo: “Ah, saluta Cassandra e dalle un bacio da parte mia.” – anche lei è stata una persona importante nella mia vita, la mia prima cotta, almeno prima che mi desse il due di picche. E si sa che il primo amore non si scorda mai e lei resterà sempre nel mio cuore.
    E’ il momento di abbandonare Andreus e il Valarmorguli e tornare al campo dei reietti, non ho idea di quanto tempo sia rimasto qui e non so se la battaglia si è già conclusa. In ogni caso voglio essere lì quando Dahmer e Alinor torneranno.
    “Ciao Andreus, a presto.” – un ultimo saluto con la mano, prima di attraversare il Glados e lasciare questa pace.
    *azioni di Andreus concordate


  2. #352
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Andreus De Lagun

    Sage risponde con mia grande felicità al mio abbraccio stringendomi a sé con una forza impressionante. Mi sento soffocare ma non posso fare a meno di sorridere, sono felice.


    Felice di aver finalmente ritrovato quel tassello, quel singolo pezzo del puzzle che mancava per poter finalmente ricomporre la mia vita. Sento gli occhi riempirsi nuovamente di lacrime e tiro su col naso stringendo il ragazzo a me. «Non perdiamoci di vista mai più, voglio continuare ad esserci per te.» scuoto vigorosamente il capo sentendo poco dopo il ragazzo tirare su col naso prima di sciogliere l’abbraccio. Mi guarda e vedo i suoi occhi arrossati mentre mi colpisce con una pacca su una spalla «e voglio che tu continui a preparami torte ai pinoli così buone. Anzi di più»


    un’altra pacca, stavolta più forte e scoppio a ridere pulendomi gli occhi col dorso della mano. Ho gli occhi lucidi e non lo nascondo, Sage sa tutto di me. Mi lascia andare dopo qualche istante di silenzio alzandosi in piedi e aiutandomi ad alzarmi porgendomi una mano. Mi guardo attorno, il cielo non è mutato per niente in questo luogo privo di tempo


    e la consapevolezza di doverlo nuovamente abbandonare si fa presente dentro di me. Ma stavolta è diverso, stavolta sono certo che questa guerra non ha distrutto la nostra amicizia, so di poter contare ancora su una persona a me così importante. «Grazie, Andreus. Qualunque cosa avrai bisogno, anche solo per parlare, sarò qui per te, per ascoltarti. È stato importante per me rivederti, è come se il tempo non fosse mai passato, anche se sei diventato più alto di me e ti cresce la barba.»


    dice divertito e di tutta risposta gli poso una mano sul capo scompigliandogli i capelli in ordine prima di riderne a mia volta. Anche per me sembra trascorso solo un giorno da quando giocavamo insieme. Da quando come un grandissimo piagnone andavo a nascondermi dietro di lui a difesa dagli altri bambini… e da Cassandra. «Sage… lo stesso vale anche per me… qualunque sia l’esito di questa guerra, in qualunque modo tutto questo andrà a finire, io per te ci sarò sempre. Per quanto tu sia più tappo di me!»


    dico sghignazzando prima che il ragazzo con un sorriso mi indichi la porta della sala dei saggi «vieni con me?» annuisco e quando siamo di nuovo all’interno mi inchino davanti ai troni vuoti notando dietro di essi il fazzoletto dove era la fetta di torta, vuoto e pulito. Avranno gradito la mia offerta? Arriviamo al glados e sospiro amaramente guardando la luce del portale che illumina il viso di Sage prima che questo mi abbraccio per un’ultima volta «ah, saluta Cassandra e dalle un bacio da parte mia.» gli sorrido piegando appena la testa di lato. Mi è sempre stata chiara la vecchia cotta di Sage per Cassandra, un tempo provai anche a farli avvicinare e farli diventare più che semplici amici… con scarsi risultati purtroppo visto che la risposta di Cassandra fosse un categorico no. Non penso abbiano mai dimenticato quella sera allo Scoglio della Sirena. Mi dispiacque molto per lui… annuisco dandogli alcune pacche sulla spalla prima che lui stesso mi saluti un’ultima volta prima di dividere nuovamente le nostre strade «ciao Andreus, a presto.» dice salutandomi con la mano «a presto, fratello!» rispondo attraversando il glados dopo di lui e focalizzando il mio ritorno…

  3. #353
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Drako Kalisi

    Niniel è al mio seguito, ha deciso di affrontare i Saggi e la verità che si cela dietro il suo dono o come vogliamo chiamarlo, di qualsiasi cosa si tratti legato ai sogni che fa, quelle visioni, gli stralci del futuro e di un passato che non potrebbe ricordare, perché la mente, per quanto ci sforziamo, non può offrirci scorci di quando eravamo solo bambini ed anche se fosse, non sarebbero mai così nitidi. Ci ritroviamo nella zona neutra, con il buio tipico che contraddistingue questo luogo, una oscurità perenne tagliata solo dalle poche fiaccole che ne illuminano le statue. "Seguimi" non so se è la prima volta che che viene qui, ma posso capire una sorta di disorientamento. avanziamo fino a raggiungere il pesante portale ed una volta oltrepassato, mi inchino innanzi ai troni dei saggi ed indico a Niniel di fare lo stesso. Col capo basso, invoco i tre spiriti "Sommi Saggi, ho portato con me una compagna d'armi, sono certo che sapete già il motivo della nostra visita" Ed in un attimo, accompagnato da una folata di vento, lo spirito dell'elfo Irith si palesa alla nostra destra "Dragone, nulla sfugge ai nostri occhi, persino la mente altrui, per noi, è pari ad un libro scritto a chiare lettere. La giovane Elfa può alzare il capo ed esporre tutti i suoi dubbi, posso rispondere alle sue domande senza problema alcuno. Nel suo sangue c'è anche il mio, come un albero che si erige verso l'alto nei secoli ed il suo tronco si dirama sempre più, così io mi trovo alla base di questa imponente quercia e lei in alto tra le foglie più verdi" Guardo Niniel con un sorriso e prima di alzarmi mi avvicino a lei "Torno all'accampamento, così puoi parlare con Irith tutto il tempo che necessiti" Mi sollevo e chino il capo per un saluto ai saggi, più tardi tornerò da loro. Mi volto e torno all'accampamento, spero che i guerrieri siano già di ritorno con buone notizie.

  4. #354
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra




    Non riesco ancora a credere di averlo fatto. Di essere venuta qui, in questo luogo sacro e misterioso, per conoscere finalmente la verità su cosa mi sta succedendo. Sul significato di queste visioni che hanno rischiato di uccidermi. Seguo Drako in religioso silenzio, avanzando lentamente nel buio. Mi guardo intorno, confusa e disorientata, mentre un senso di soggezione si impadronisce lentamente di me. Vorrei guardarmi intorno con attenzione, quasi curiosare, oserei dire, eppure continuo a camminare tenendo lo sguardo basso. Ho letto della Valmorguli soltanto nei libri e nutro un profondo rispetto per questo luogo mistico, ma... la curiosità mi sta divorando. Calma, calma Niniel.
    Non sei qui per questo. Respira e stai calma.

    "Seguimi" mi intima l'uomo e senza rispondere, come se fossi completamente in trance, mi limito a fare come dice.

    Pochi passi e vedo che si inginocchia e dice a me di fare lo stesso. Ho lo sguardo fisso sul pavimento, mentre il cuore batte all'impazzata, proseguendo la sua folle corsa. Cosa mi diranno? Cosa scoprirò?! Ho paura. Non vorrei ammetterlo nemmeno con me stessa, ma... è la verità. Dopo quello che ho visto...

    "Sommi Saggi, ho portato con me una compagna d'armi, sono certo che sapete già il motivo della nostra visita" afferma ed il mio cuore perde un battito, mentre trattengo il respiro.

    "Dragone, nulla sfugge ai nostri occhi, persino la mente altrui, per noi, è pari ad un libro scritto a chiare lettere. La giovane Elfa può alzare il capo ed esporre tutti i suoi dubbi, posso rispondere alle sue domande senza problema alcuno. Nel suo sangue c'è anche il mio, come un albero che si erige verso l'alto nei secoli ed il suo tronco si dirama sempre più, così io mi trovo alla base di questa imponente quercia e lei in alto tra le foglie più verdi"

    Sorrido, quasi istintivamente, e noto con sollievo che Drako ricambia. Mi sento improvvisamente sollevata: non devo temere. Non devo.

    "Torno all'accampamento, così puoi parlare con Irith tutto il tempo che necessiti" afferma per poi alzarsi, rivolgere un inchino in segno di saluto ed allontanarsi.

    Vorrei ringraziarlo ancora una volta, ma quasi non riesco a respirare. Ho paura di dire qualcosa di sbagliato, di poterli offendere in qualche modo. Non devi avere paura, Niniel. Coraggio.

    "Vi ringrazio per avermi concesso udienza - affermo con voce tremante - Io... ecco... Ho queste visioni e... l'ultima - respira, Niniel, respira - mi è stata quasi fatale. Non riesco a comprendere cosa stia succedendo e... chiedo umilmente il vostro aiuto. Vorrei solo... capire..." concludo, mantenendo lo sguardo fisso sul pavimento.

    "Quieta il tuo cuore, Elfa, non devi temere ciò che gli Dei hanno donato alla tua antica stirpe. V'era un tempo in cui gli Eldaosseon abitavano le grandi vallate al di là del confine. Vivevano in pace e custodivano il loro ancestrale segreto. Un dono cui gli Dei hanno illuminato anche me, figlia dei Siamesi. Sei dotata di Oniromanzia, il potere di scorgere delle schegge del futuro nei tuoi sogni, ma anche ombre del passato. Attraverso il sonno, il tuo grande invisibile occhio si apre dinanzi al mondo degli Spiriti e puoi vedere cose che solo chi ha questo potere può vedere."

    Eldaosseon. Oniromanzia. Quindi...

    "Quindi quelle persone... quelli erano veramente i miei genitori - affermo quasi rassegnata, con lo sguardo perso nel vuoto - Perché queste visioni hanno rischiato di uccidermi?" domando, infine, con tono visibilmente angosciato.

    Quieta il tuo cuore, Niniel. Devo... devo riuscirci...

  5. #355
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Antichi Saggi

    Il Saggio Irith annuisce alle tue parole, Niniel: sei sulla strada giusta. "Il tuo potere ti connette con il mondo che sta al di là del Velo, dove il tempo è solo uno spettro effimero. L'amore di tua madre è un'energia molto forte, un ponte che ti tiene legata al passato, ma questo non è semplice da gestire. Con il tempo, con la maturità della tua anima e del tuo cuore, con la comprensione del mondo verrà anche il controllo sul tuo potere ed esso non potrà più nuocerti" dice gentile, sorridendoti. Poi, però, il suo volto si fa serio: "Quella donna... il ragno ha tessuto la sua tela ma ora il velo si sta dissolvendo. Sei la farfalla intrappolata, ma ti vedo volare libera". Le sue parole suonano enigmatiche, ma torna a sorriderti.

  6. #356
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra




    Ascolto con attenzione le parole di Irith. L'Amore di mia madre.
    Non voglio pensare a questo, adesso. Dice che con il tempo imparerò a gestire questo potere ed è solo a questo che devo pensare: dovrò allenarmi duramente per migliorare in fretta. Voglio comprendere il significato di quelle visioni perché, a parte l'ultima, quella precedente era a dir poco enigmatica e son sicura... son sicura che questo potere voglia comunicarmi qualcosa. Ma cosa?
    Mi faccio coraggio ed alzo la testa, giusto in tempo per notare il cambio d'espressione sul volto del saggio che, subito dopo, aggiunge...

    "Quella donna... il ragno ha tessuto la sua tela ma ora il velo si sta dissolvendo. Sei la farfalla intrappolata, ma ti vedo volare libera"

    Il ragno? Volare libera? Che cosa significa tutto questo?
    Poi torna a sorridermi e... mi sento meglio. Ho avuto le risposte che cercavo ed ora so cosa devo fare.

    "Vi ringrazio, venerabili Saggi e vi sarò sempre riconoscente per il vostro aiuto" replico con tono deciso, per poi rivolgere loro un altro inchino in cenno di saluto e rispetto.

    E' arrivato il momento di tornare all'accampamento, anche se una sbirciatin... ehm... no, Niniel. Non è proprio il caso. Rivolgo un ultimo cenno di saluto, chinando il capo, per poi allontanarmi per dirigermi verso il Lacrima Mundi.
    Quella donna... io la troverò. Costi quel che costi.
    Ultima modifica di valuccia85; 5th April 2016 alle 02:17

  7. #357
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Fine nona turnazione

  8. #358
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Daphne Elania Baratheon

    Da quando è cominciata questa guerra, non sono mai venuta in questo luogo, ammetto che mi mette parecchia ansia e soggezione, ci sarò venuta al massimo un paio di volte in vita mia, gli occhi dei saggi sono inquietanti, con la consapevolezza che mi leggono la mente è ancora peggio. Avanzo lungo il corridoio di foglie e mi dirigo verso il portale illuminato dalle fiaccole. Quando entro nella sala buia mi guardo attorno con circospezione, so che se non mi inchino e non saluto con riguardo, non si paleseranno a me, ma sapere che mi stanno certamente già osservando mi fa venir voglia di darmela a gambe. Odio gli spiriti. Mi inginocchio e chino il capo, devo farmi forza, tra poco dovrò far ricorso al mio sangue freddo, se mai l’ho avuto. “Sommi Saggi, vi porgo i mie saluti” faccio silenzio per qualche istante “Sono qui per richiedere il vostro aiuto, ho la necessità di incontrare il Comandante delle guardie reali: Aiden Urthadar, Signore del Tuono e Lord di Capo Tempesta.”

  9. #359
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Antichi Saggi

    Nell'oscurità della Sala, davanti a te Daphne appare il vecchio saggio Irith, simile a te per razza. Ti guarda con un sorriso gentile, come a volerti tranquillizzare: "Daphne della stirpe dei Baratheon acquieta il tuo cuore e le tue ansie. Mercur è già in viaggio verso Aiden Urthadar, che ti raggiungerà dietro quella porta se avrà accettato l'invito". Alza la sua mano e ti indica la porta: "Varca l'uscio della Valmorghuli, attenderai lì" dice, sparendo poi nel buio.

  10. #360
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Zona Neutra

    Daphne Elania Baratheon

    Sono ancora col capo chino quando sento la voce di Irith provenire dal suo trono "Daphne della stirpe dei Baratheon acquieta il tuo cuore e le tue ansie. Mercur è già in viaggio verso Aiden Urthadar, che ti raggiungerà dietro quella porta se avrà accettato l'invito" Alzo lo sguardo titubante, incrocio i suoi occhi, mi mettono ansia come al solito, ma le sue parole mi lasciano un senso di calma "Varca l'uscio della Valmorghuli, attenderai lì" Mi alzo e mi inchino nuovamente "Grazie" Dico prima di varcare la porta nera e di ritrovarmi a fissare l'imponente statua che si erige innanzi a me.

 

 
Pagina 36 di 42 PrimaPrima ... 263435363738 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Valutazioni e punteggi
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 25th June 2016, 19:24
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •