Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 14 di 18 PrimaPrima ... 41213141516 ... UltimaUltima
Risultati da 131 a 140 di 173
  1. #131
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    28
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Vicent Dreth

    Niente… Nessuno dei miei colpi va a segno, non riesco a fare nemmeno un misero graffio alla Baratheon e mi trovo costretto a battere in ritirata, rotolando su me stesso nella polvere nemmeno fossi un maiale. La mia provocazione ai danni dell’arciera reietta dà però i suoi frutti, Nymeria viene infatti ignorata ed io, complici le ferite, riesco a schivare la prima freccia ma non la seconda che mi si conficca in gola. Il dolore è lancinante, le orecchie cominciano a fischiare coprendo i probabili insulti della Reietta che, sinceramente, non mi sforzo nemmeno di sentire. In questo momento sono il mio ultimo pensiero. Non tento nemmeno di alzarmi, perché non sento più le gambe, semplicemente mi blocco dal rotolare tenendo poggiato il dorso contro il terreno per evitare di annegare nel mio stesso sangue e, senza indugiare, sfilo via la freccia che lancio via prima ancora che l’arciera possa sfiorare l’idea di attivarla. Premendo poi la fronte a terra vomito del sangue ed in contemporanea, mentre vengo ricoperto dal mio stesso sangue, cominciare a tremare, scosso da brividi di freddo, di dolore e… Di frustrazione. Sento che non mi sto facendo onore, ho fallito miseramente ogni colpo ed ora la vita della mia compagna di battaglia è a rischio. La Baratheon poi noto che si è fermata proprio dietro Nymeria, probabilmente l’ha scelta come prossimo obiettivo e io non posso permetterlo: le ho promesso che tornerà a casa ed è qualcosa che non intendo rimangiarmi né ora né mai, al costo di morire io in questo campo di battaglia. Non mi arrenderò così facilmente. Convergo nella mano sinistra, il più rapidamente possibile, la mia magia curativa cercando di creare un contatto con me stesso per poter attivare il potere. I filamenti biancastri della rigenerazione cominceranno a brillare e a diramarsi dal palmo, finché un aurora boreale non risplenderà nell’ormai usuale gioco di luci verde, viola e bianco ed una membrana rigenerativa avvolgerà il corpo.

    Difesa e Recupero - Rigenerazione:Avviene tramite tocco; (Maestro) Rigenera ferite di entità grave o mortale.
    Proverò a risanare così ogni ferita, in particolare quella alle gambe, per tornare a camminare e, soprattutto, fare la mia mossa con un piccolo ragionamento: i Ribelli sono in vantaggio dunque è molto probabile che stavolta sia il loro turno di essere attaccati in massa, focalizzerò quindi la mia attenzione sulla Baratheon e proverò a sincronizzare il mio attacco con quello di qualcun altro in campo (o anche semplicemente sfruttare una sua mossa rivolta a me) per poterla prendere in contropiede e cercare di colpirla sferrando un pugno con la palla ferrata di Selene contro un suo ginocchio. Il mio intento infatti è quello di sfruttare tutta la mia forza bruta per cercare di romperle l’osso e renderle più difficile i movimenti. In ogni caso mi allontanerò rotolando via per una distanza di almeno 11 metri dalla Baratheon ed userò la catena di Selene per deviare lanci o colpi sfruttando tutta la mia forza e la mia destrezza.

    Selene - Arma in forma dormiente



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  2. #132
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    E' SERA

  3. #133
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta




    Scocco le frecce e, come previsto, la mia strategia d'attacco funziona: la prima freccia viene evitata facilmente dalla feccia, ma la seconda va a buon fine e lo colpisce in pieno.



    Nel preciso istante in cui vedo la punta affondare nella sua gola, tuttavia, lo stato di eccitazione che fino a poco fa inebriava i miei sensi, sembra dissolversi in una nuvola di fumo ed il volto di quella donna affiora nella mia mente. Mi sorride dolcemente. Come ha sempre fatto. Come ha fatto anche l'ultima volta che ci siamo incontrate.
    Lo stesso sorriso che poi è improvvisamente svanito dalle sue labbra per colpa delle mie parole. No, no, non voglio pensare a lei in questo momento. Non può condizionare la mia vita e le mie scelte.


    "Abbandona la vendetta, Niniel. E' stata proprio la vendetta, la causa di tutti i nostri problemi.
    A condizionare tutta la tua vita. A trascinarti dove sei ora...
    "


    Le sue parole rimbombano nella mia testa con la forza di un fulmine che squarcia il cielo durante un temporale. Cerco di scacciarle mentre mi muovo, con tutta la destrezza che possiedo, per tornare alla mia posizione iniziale, ma è proprio durante questo spostamento che la Ribelle dai capelli rossi si avventa su di me e riesce a colpirmi alla spalla destra ed alla coscia sinistra.



    Il dolore inizia a farsi strada rapidamente nel mio corpo, ma stringo i denti e riesco a tenere ancora Earine nella mia mano. Non sarò più in grado di utilizzarla. Non con la spalla in quelle condizioni. Ed è in quel preciso momento che realizzo cos'è accaduto poco fa: il desiderio di vendetta, la voglia di vedere quell'essere in ginocchio, agonizzante davanti ai miei occhi, mi ha fatto perdere di vista la battaglia e sono diventata un facile bersaglio per il nemico. Jarak. Dov'è Jarak?! Sposto lo sguardo solo per un secondo alla sua ricerca e quando lo intravedo, di spalle, tiro un sospiro di sollievo: sta bene. Od almeno sembra. Sicuramente è ancora in piedi, ma da un abile guerriero come lui non potevo aspettarmi niente di meno.



    Sono stata una stupida. Il bisogno di vendicarla è diventato più importante anche della vita del mio compagno. Perché della mia non mi importa, non ho più tanti motivi per cui vivere, ma non potrei mai perdonarmi un'altra perdita per un mio stupido, maledetto errore. Per colpa della mia immaturità ed incompetenza.
    Stringo saldamente Earine nella mano destra e dopo il consueto "rituale", la lascio cadere a terra.
    Ha fatto il suo dovere, ora è giunto il momento di fare il mio.
    Non lascerò che un altro compagno perisca per colpa mia. Per nessun motivo. Ora che la lucidità ha ripreso il pieno controllo della mia mente, so perfettamente cosa devo fare: non commettere gli errori del passato.
    Jarak è un vero guerriero ed è rimasto in piedi nonostante la dura battaglia che stiamo affrontando, quindi il minimo che posso fare adesso è essere all'altezza del mio compagno.


    Non commetterò lo stesso errore.
    Non posso.
    Non devo.



    Non importa quanto farà male. Devo agire e devo farlo adesso, anche se il dolore non mi sta dando tregua.
    E' sicuramente diventata più veloce di me e la mia gamba non mi permetterà chissà quali acrobazie, ma posso farcela. Afferro rapidamente una freccia dalla faretra con la mano sinistra e, senza perdere ulteriore tempo, stringendo i denti per il dolore, inizio a muovermi verso di lei, sfruttando tutta la velocità a cui posso ancora aspirare. So perfettamente cosa devo fare: correre verso di lei, impugnando saldamente una freccia con la mano sinistra, restando in posizione frontale; quando sarò vicina alla mia avversaria, fingerò di volerla colpire frontalmente con la freccia, mirando al petto, ma in realtà proverò a spostarmi lateralmente, ruotando leggermente su me stessa, per ritrovarmi alle sue spalle e cercare di colpirla sulla spalla per impedirle di usare il pugnale.

    Earine: forma dormiente
    A prescindere dall'esito del mio attacco, lascerò la presa sulla freccia, immediatamente attingerò al mio potere, richiamando il mio elemento, e cercherò di colpirla nello stesso punto in cui ho mirato con la freccia.



    Distruzione -Previa concentrazione si è in grado di generare all’interno della propria mano, una quantità controllata di acqua, la quale può essere lanciata con forza contro l’avversario, causandone danni da impatto:
    Esperto - Tempesta acquatica – Ogni mano genera una sfera di acqua dal diametro di un metro, le quali roteano in sensi opposti. Vengono lanciate contemporaneamente e quando colpiscono, stringono l’avversario in una morsa schiacciandolo e strisciandoci contro con forza. Provoca escoriazioni, danni da urto e contusioni (può usare solo una sfera)
    Al termine del mio attacco, mi allontanerò di circa una decina di metri, raccoglierò Earine da terra e l'userò come "scudo" per pararmi da eventuali attacchi, assumendo una posizione di difesa.






    Ultima modifica di valuccia85; 27th January 2016 alle 01:04

  4. #134
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    30

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Shayla Bolton


    Sorrido soddisfatta mentre il mio pugnale si conficca nella spalla e nella gamba della reietta, il fuoco ne divora i tessuti espandendo l'odore di carne bruciata che diviene meno intenso man mano che mi allontano da lei restando attenta alla sua reazione. Mi volto per un attimo verso Daphne per accertarmi che se la stia cavando e la vedo togliersi il cappuccio con un gesto quasi di sfida per mostrare il suo viso agli avversari e decido di imitarla liberando così i capelli ed il viso da quel coso orrendo. Torno a concentrarmi sulla reietta e la vedo stringere i denti e scagliarsi contro di me con una freccia nella mano sinistra, è rallentata dalla ferita alla gamba e suppongo di poter schivare facilmente il suo colpo frontale al petto indietreggiando di qualche passo per poi contrattaccare ma inaspettatamente devia il colpo per spostarsi alle mie spalle e resto spiazzata, provo comunque a spostarmi di lato sfruttando tutta la mia destrezza per evitare che mi colpisca con la freccia o con la sfera d'acqua tenendo ben saldo il pugnale nella mano sana (nel caso in cui una delle due sia stata compromessa) in modo da sfruttare questo movimento nel tentativo di colpirla. Lascio che il mio elemento confluisca nel palmo della stessa mano espandendosi fino a formare una sfera di diametro massimo che scaglio contro di lei mirando a colpirla al centro dello stomaco prima che possa allontanarsi e contemporaneamente scatto nella sua direzione e con il pugnale provo a reciderle i legamenti del ginocchio destro in modo che cada sul posto impossibilitata a muoversi per poi allontanarmi da lei e dalla mischia di cinque o sei metri restando pronta a schivare eventuali contrattacchi.



    *Azioni di Daphne concordate


    Impeto - Arma in forma dormiente
    Scuola di Magia: Distruzione
    L’incantatore è in grado di generare all’interno della propria mano, una quantità controllata di fuoco, la quale può essere lanciata contro l’avversario:

    • Esperto Palla infuocata – La fiamma prende forma in una sfera dal diametro di 1 metro di diametro, provoca ustioni di secondo/terzo grado

  5. #135
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    34
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Nymeria

    In un attimo l'Elysium si trasforma in un inferno da cui desidero fuggire al più presto. Come ho potuto colpire il mio stesso compagno? Non riesco ancora a crederci nonostante l'immagine sconvolgente della mia lama affondata nelle sue gambe sia ancora vivida nella mia mente. Il reietto (Valerius) è ancora illeso a parecchi metri di distanza mentre la ribelle (Daphne) è alle mie spalle, sono loro quelli da cui dovrò guardarmi maggiormente.
    Col braccio sano sfilo immediatamente il pugnale dalla spalla, ormai inutilizzabile, e subito lo lancio in direzione della ribelle (Daphne) sperando di riuscire a colpirla al petto prima che l'arma venga richiamata. <<Tu, maledetta bastarda!>> esclamo una volta effettuato il lancio guardandola dritta negli occhi. Nello stesso istante connetto la mente alla natura circostante per percepire ogni forma vivente nelle vicinanze: qualche uccello che sorvola la zona e dei caprioli tra i cespugli. Entro in simbiosi con questi ultimi e infondo loro tutta la rabbia che provo nei confronti dell'elfa ribelle per avermi fatto colpire il mio stesso compagno e il conseguente desiderio di vendetta. Il mio intento è farli correre in campo contro di lei per incornarla e al contempo creare lo scompiglio generale che mi permetta di distrarre gli avversari e scappare nascosta al riparo nella vegetazione. Mi guarderò sempre le spalle pronta ad evitare eventuali attacchi, ma confido nella confusione generata dai caprioli.

    Simbiosi:
    Gli elfi nascono dalla natura e con essa hanno forte affinità, sono in grado di comunicare con la flora e la fauna nel linguaggio antico della madre terra: i fiori, le rocce, le creature, ecc
    I maghi e gli stregoni sono loro stessi frutto della natura, la luce e l’ombra fanno parte del Tutto, quindi gli elfi sono in grado di connettersi anche alle loro menti, riescono dunque a percepire ed infondere, a loro volta, le proprie emozioni. Gli effetti sono diversi a seconda del grado:
    Esperto- Avverte le sensazioni ed emozioni altrui ed è in grado di manipolarle, infondendo le proprie. Quindi se l’elfo è in uno stato di calma e la persona con la quale si rapporta è colmo di ira, ritrovandosi sotto l’effetto della simbiosi, anch’egli si calmerà. (ciò vale per tutti gli stati umorali)
    Ultima modifica di albakiara; 28th January 2016 alle 18:49

  6. #136
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    23
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Valerius Urthadar

    Non saprò mai se la mia destrezza sarebbe bastata per evitare il colpo della reale, perché l'intromissione di una delle due donne incappucciate rende totalmente inutile il mio tentativo di evitare il colpo. Compare dal nulla, prova evidente che abbia utilizzato anche lei il teletrasporto ed è il terzo guerriero in campo capace di dominare tale tecnica dopo il sottoscritto e la reale con pelle scura, ma ciò che mi spaventa è che abbia portato con sé un'altra persona, ovvero il malcapitato reale che viene ferito al posto mio: so cosa significa, la ribelle è una maestra e perciò dovrò prestare particolare attenzione alle sue mosse. Fortunatamente non sembro essere l'obiettivo dei suoi attacchi, si sta dedicando esclusivamente a quel ragazzo che prova a contrattaccare ma fatica a resistere alla sua furia: il Dreth, Vicent Dreth mi pare di ricordare, subisce anche l'aggressione di Niniel, che per qualche istante mi pare di vedere sinceramente... sconvolta, cosa comprensibile, dato che stiamo combattendo per le nostre vite. La stessa viene attaccata dall'altra ribelle ma non posso distrarmi dal mio obiettivo, la reale donna rimane la mia priorità, e Niniel non merita di essere trattata come una bambina che ha bisogno di un salvatore, devo fidarmi di lei e delle sue capacità. Lo scontro infuria ma la mia attenzione si sposta su qualcosa di... strano: le bestie che fino ad ora erano rimaste nascoste tra i cespugli abbandonano la vegetazione e... iniziano a correre per il campo, apparentemente senza una meta precisa, ma poi appare chiaro che vogliano prendersela con la ribelle con il viso deturpato. A questo punto mi domando se non sia stata opera di un elfo... Niniel? Può essere, alla fine gli animali non se la stanno prendendo con noi, quindi è plausibile. Dreth non è sicuramente un elfo, mentre la sua compagna... non sono riuscito ad avere una visuale chiara delle orecchie, ma sembrava alquanto alterata nei confronti della donna, quindi... beh, sono tutte riflessioni inutili su cui possiamo tornare in seguito, l'unica cosa che conta davvero al momento è che non stiano attaccando me o Niniel. Mi assicuro di mantenere lo sguardo fisso sulla reale donna nonostante il caos generale, cosa che dovrebbe risultarmi semplice dato che ho sempre potuto vantare un'ottima percezione di ciò che mi circonda, una facoltà che mi ha spesso aiutato durante gli scontri. Quando l'avrò individuata, comincerò a correre il più velocemente possibile, ma non le correrò incontro direttamente alle spalle: lo farò seguendo una traiettoria curva che dovrebbe escludermi dal suo campo visivo dietro le spalle, disegnando una specie di arco e, se la mia finta avrà effetto e riuscirò a raggiungerla e a coglierla di sorpresa, eseguirò un balzo con tutta la forza che ho nelle gambe e le salterò letteralmente addosso, atterrandola e bloccandola a terra con la massa, seppur infima, del mio corpo. Non sono forte, affatto, ma in corsa siamo tutti più vulnerabili, lei compresa. Non presterò attenzione ad altri eventuali attacchi, so che in questo modo correrò un rischio altissimo ma se mi concentrerò solo sulla corsa credo che avrò più possibilità di riuscire nel mio intento. A quel punto, se sarò stato abbastanza veloce, accumulerò l'elettricità nella mano destra e la posizionerò direttamente sulla sua nuca, coprendole lo scalpo (dato che dovrei trovarmi a cavalcioni sulla sua schiena), e rilascerò la scarica che le ustionerà la pelle sensibile di quel punto del corpo, oltre a bruciare i capelli. Nel caso non riuscissi a placcarla, sia per via di una destrezza troppo inferiore alla sua, sia nel caso si rivelasse estremamente più forte del sottoscritto, tenterò comunque di afferrarle o almeno sfiorarle un braccio in corsa sempre con la mano destra, quella in cui avrò già iniziato ad accumulare la scarica, giusto per lasciarle un altro ricordino oltre al pugnale, dato che quello lo ha rifiutato con maleducazione.

    Distruzione: Esperto - Scarica
    Toccando il nemico, si scarica elettricità a medio voltaggio, che causa paralisi di una porzione del corpo e danni medi da elettricità
    Our wills and fates do so contrary run

  7. #137
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Daphne Elania Baratheon

    A stento mi rendo conto che il mio piano è riuscito, non solo la mano del mietitore è volata, ma riesco a farlo colpire dalla sua compagna. Dreth è estremamente veloce e se non mi ha presa è solo questione di fortuna, culo… un grande ed immenso culo. Getto un veloce sguardo a Shayla nel togliermi il cappuccio, è sana, senza un graffio ed inaspettatamente mi ritrovo ad esserne felice, non perché è una mia compagna di battaglia, piuttosto per un affetto che ho cominciato a covare nei suoi confronti in questi giorni, non lo avrei mai pensato, mi avrebbe ripugnato solo l’idea. Sfila anche lei il suo cappuccio, liberando la chioma nera ormai simile alla mia, il suo sguardo sa di sfida, vuole vincere e vinceremo.



    Dreth si sfila la freccia alla gola e con velocità adopera il proprio potere nel risanare tutte le sue ferite, compresa la mutilazione alla mano, ciò significa che non c’è più tutta questa disparità tra noi ribelli e reali, basta un colpo in più da una parte o dall’altra per portarsi la vittoria a casa, devo porre molta attenzione, soprattutto perché mi sono guadagnata le attenzioni di Vicent e della sua compagna dopo lo scherzetto del teletrasporto ai loro danni, è dunque a loro che rivolgo le mie attenzioni ponendomi in modo da poterli tener d’occhio entrambi, lei a pochi metri da me da un lato e lui dall’altro.



    La reale estrae il pugnale dalla spalla e tengo d’occhio i suoi movimenti, alternandomi tra lei e Vicent il quale comincia ad avanzare verso di me intenzionato a colpirmi con la sua palla chiodata dal modo in cui la regge, è questione di un attimo, calcolo i tempi in modo che lui si avvicini a me il più possibile, quando si troveranno equidistanti rilascerò la mia energia, mentre balzerò in dietro di un paio di passi con tutta la mia velocità, che si manifesterà nel potere da maestra del fulmine, lo scudo si estenderà per il massimo del suo raggio, in modo da evitare l’attacco contemporaneo, ma allo stesso tempo investirli con il mio scudo.



    Mi rendo conto che dei caprioli avanzano inferociti verso di me, ma non faccio nulla per evitarli, il mio scudo, lasciato attivo fino all'esaurimento della sua energia, dovrebbe bastare per tramortirli senza ucciderli ed evitarmi danni.



    Ancora, decido di insistere su Dreth, considerato che Shayla si sta scontrando con Niniel (credo si trovino entrambe lontano dalla portata del mio potere) ed il Reietto ha attaccato la reale, potrebbe essere rientrato anch’egli nel mio scudo, considerato che mi sono allontanata solo di un paio di passi dalla postazione precedente.



    Scatterò fino a raggiungere il mietitore nuovamente senza disattivare lo scudo, si è allontanato molti metri da me, farò una finta: punterò alla mano con la quale regge la sua arma, ma in ultimo mi spingerò in scivolata per amputargli il piede destro. E’ rischioso, potrei essere intercettata dalla sua arma, ma non ho intenzione di fermarmi, neanche se dovesse costarmi un pezzo del corpo in meno.
    Pandora - ascia in forma dormiente
    Difesa Scudo di Zeus
    Maestra: Crea uno scudo attorno ad un area massima di dieci metri

  8. #138
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Master
    Eclisse84 - Mary24781 - SimsKindom



    Vicent
    ti sfili la freccia dalla gola e provi a rigenerare le tue ferite
    Riesci nel tuo intento
    Ai danni dei reali vengono sottratti i 65 che Vicent recupera. Danni reali 20 totali

    *Vicent provi un attacco contemporaneo a Daphne con la tua arma puntando al suo ginocchio

    Niniel impugni una tua freccia e ti scagli contro Shayla con l’intenzione di fare una finta e colpirla alla spalla dal lato della schiena
    Riesci nel tuo intento – esito dato da Shayla
    Shayla – 20 di costituzione

    Niniel evochi una sfera d’acqua e provi a colpire Shayla nel medesimo punto dietro la spalla

    Shayla provi a schivare il secondo attacco di Niniel ed a colpirla con una sfera di fuoco allo stomaco
    Shayla destrezza 239 – Niniel destrezza 220
    Shayla riesci nel tuo intento
    Niniel – 20 di costituzione

    Shayla provi ad insistere su Niniel e colpirla con il pugnale ai tendini del ginocchio
    Shayla destrezza 239 – Niniel destrezza 220
    Shayla riesci nel tuo intento
    Niniel – 20 di costituzione

    *Nymeria ti sfili il pugnale di Valerius e provi a scagliarlo contro Daphne

    *Nymeria attingi alla tua aura e confluisci la tua volontà di attaccare Daphne nei caprioli nelle tue vicinanze

    Valerius corri verso Nymeria attuando una finta e provi a balzarle alle spalle per atterrarla
    Valerius intelligenza 203 – Nymeria intelligenza 30
    Valerius destrezza 185 – Nymeria destrezza 203
    Valerius riesci nel tuo intento
    Nymeria cade a terra sotto al peso di Valerius
    Nymeria – 5 punti

    Valerius provi a trattenere Nymeria ed a schiacciarle il tuo fulmine sullo scalpo

    Nymeria forza 130 – Valerius forza 80
    Nymeria destrezza 203 – Valerius destrezza 185
    Nymeria riesce a liberarsi e ad allontanarsi


    Daphne attendi che Vicent si avvicini, nel tentativo di spostarti indietro ed attivare il tuo scudo

    Daphne destrezza 365 – Nymeria e Vicent destrezza 203
    Daphne riesci nel tuo intento

    Vicent – 25 punti costituzione
    Nymeria – 25 punti costituzione
    Valerius – 25 punti costituzione

    Daphne lasci il tuo scudo attivo per difenderti dai Caprioli, che desistono dall'intento una volta colpiti


    Daphne decidi di attaccare Vicent e di fare una finta, per poi provare a recidergli il piede destro
    Daphne destrezza 365 – Vicent destrezza 350
    Daphne intelligenza 100 – Vicent intelligenza 80
    Daphne riesci nel tuo intento
    Vicent – 30 + 25 per essere nuovamente investito dallo scudo = - 55 punti costituzione


    • Nymeria hai i legamenti della spalla destra recisi, contusioni leggere alla parte anteriore del corpo e forti danni da folgorazione.
    • Valerius hai forti danni da folgorazione
    • Daphne non subisci danni
    • Vicent hai il piede destro amputato, perdi molto sangue ed hai importanti danni da folgorazione.
    • Niniel hai la spalla destra fuori uso, una ferita profonda alla gamba sinistra, una bruciatura alla spalla ed i legamenti del ginocchio recisi.
    • Shayla hai una ferita profonda alla spalla destra e la freccia ancora conficcata in essa


    Danni Reali 110 + 20 = 130
    Danni Reietti 65 + 50 = 115
    Danni Ribelli 20 + 0 = 20
    L’Elisyum è conquistato dai ribelli

    Tornate alle vostre fazioni guerrieri

  9. #139
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Masters
    Eclisse84 - mary27481 - SimsKingdom



    Valle di Candonga


    La valle di Candonga si trova al Nord, è conosciuta anche come “Occhio dell’Adamantem” perché da questa pianura è pienamente visibile il picco più alto della montagna dei Diamanti, una finestra dalla quale si intravede persino il Castello Nero, anche considerata la notevole distanza. La Valle non è conosciuta per un evento unico, nella storia si sono susseguite numerose battaglie sui terreni di questa zona della Cintura, la posizione strategica che la contraddistingue ha fatto gola non solo alle popolazioni limitrofe, ma anche a folti gruppi di nomadi. La valle è sotto il dominio Raeghar da lungo tempo, gli ultimi che riuscirono nell’assalto furono gli Estranei, i quali approfittarono del lungo inverno di quasi trent’anni fa, ma essi non riuscirono a procedere oltre, la forza leggendaria di Rickard Raeghar li spazzò via ai piedi delle montagne dell’Adamantem.

    Anno DXIII D.D.
    I mese delle foglie
    III giorno degli Dei


    I primi ad arrivare al campo sono i reietti: Waters e Gray
    Alle vostre spalle vi è la piccola cascata, sulla destra c’è il portale e sulla vostra sinistra vi sono delle rovine


    Arrivano poi i reali: Demonar e Urthadar
    Alle vostre spalle sulla sinistra vi sono alcune rovine, mentre alla destra, sempre alle spalle, c’è il varco che conduce ai territori dell’Adamantem. Frontalmente a voi c’è il Glados e sulla vostra destra i reietti

    Infine giungono i ribelli: Euripide e Tinnuviel
    alle vostre spalle vi è il glados, sulla vostra sinistra i reietti e frontalmente a voi ci sono i reali


    Siete tutti equidistanti, ogni coppia forma il vertice di un triangolo, siete distanti circa dieci metri gli uni dagl'altri. Il sole è appena sorto, fa molto freddo, nonostante non vi sia neve l’aria attorno a voi è gelida. La conformazione della valle è irregolare, vi sono alcune zone più alte con alcune rovine, una piccola parete rocciosa con una cascata e numerosi alberi attorno a voi. Il cielo è terso, si sente l’eco di qualche aquila molto in alto che vola via lontano. Il suolo è ricoperto da un prato verde, vi sono alcune rocce e cespugli.





    N.B
    per problemi tecnici il download non è disponibile, ma anche se fate foto alla cavolo va bene uguale U_U"

  10. #140
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    DAHMER GRAY

    Inizia qui

    Il tempo è gelido, il cielo plumbeo su di noi... meno male sono abituato ad un clima ben più rigido. Non ero mai stato qui, sembra un bel posto pacifico, con tanto di cascata alle nostre spalle. Tra poco si scatenerà, però, l'inferno. Qui, su quest'erba potrei fare la storia e per un attimo vorrei essere da tutt'altra parte, magari tra le grazie di una bella fanciulla. Scuoto la testa per scacciare questi pensieri, devo stare concentrato. Dal Glados, vedo arrivare dopo di noi i reali: Aiden Urthadar e Gildas Demonar. Il Comandante e il mio vecchio amico Gildas... con i capelli neri, senza colori sgargianti. Non so se è migliorato, l'ultima volta all'Auspex eravamo più o meno sullo stesso livello. Aiden... lui è troppo forte per me. Come si sentirà la mia compagna a trovarsi il suo vecchio comandante contro? Aiden potrebbe decidere di attaccare proprio lei. Esperin vuole già farmi lo scalpo, se non le riporto indietro l'amichetta è la volta buona che mi fa secco. Eh ma ci vorrei tornare a casa. Giungono infine i ribelli, non si distinguono bene i loro visi dietro il cappuccio ma le ho proprio di fronte. Probabilmente, Aiden sceglierà di attaccare proprio Alinor, quindi restare qui potrebbe farci perdere: se non ci dividiamo, il comandante prenderà due piccioni con una fava. Certo potrebbe decidere anche ti attaccare me, considerando lo sgarro che gli ho fatto per Elen ed è fulmine... la mia bestia nera. In ogni caso, non mi conviene restare qui, mi conviene buttarmi sui ribelli per ora, così da evitare di trovarmi ferito senza aver fatto niente come l'altra volta, dove fu proprio una ribelle che, come una mina vagante, stava per uccidermi. Eliminiamole subito dai giochi, è la cosa migliore. Chissà, magari uno di questi cappucci potrebbe nascondere proprio lei. Dalla terra fredda di Candonga, evoco la mia spada, che impugno con decisione e corro verso di loro a zig zag, il più velocemente possibile. Per Raiden! Mi sembra sia proprio lei! Non devo avvicinarmi troppo allora, ricordo il suo scudo di vento. La mia claymore è abbastanza lunga, provo a infilzarla di punta nel suo stomaco in forma dormiente, è vento e il vento ha un vantaggio sulla terra quindi non mi conviene attivarla. Comunque andrà il mio primo attacco, rivolgerò le mie attenzioni anche alla seconda ribelle: inclinerò, eventualmente dopo averla estratta dall'altra, la lama e proverò a darle un colpo di taglio su entrambe le ginocchia insieme. E' magra e la mia lama lunga, dovrei ricoprire bene la distanza delle due ginocchia. Userò tutta la mia destrezza e la mia forza per entrambe le mosse e una volta attaccato, mi allontanerò di un dodici metri dalle due ribelli e dai reali e mi metterò in difesa, pronto a schivare gli attacchi dei miei nemici.

    Ripper Blade -> forma passiva

 

 
Pagina 14 di 18 PrimaPrima ... 41213141516 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli
    Di SimsKingdom nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 2207
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:11
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •