Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 16 di 18 PrimaPrima ... 61415161718 UltimaUltima
Risultati da 151 a 160 di 173
  1. #151
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Nikah Demonar

    Il mio colpo va a segno in un misto di soddisfazione, un perverso senso di autocompiacimento mi pervade assieme a un forte odore di carne arrosto che non fa altro che alimentare la mia fame. Spalanco gli occhi e la bocca in un sorriso malvagio e compiaciuto ad omaggiarmi il volto mentre mi allontano dal pezzo di carne animato. Il braccio si stacca bruciandosi sulla sommità del taglio così come il moncherino triste e solo che spunta dalla spalla di Dahmer. Sarebbe carino portar via anche l’altro. Indietreggio da lui tenendo d’occhio le altre direzioni ed è proprio da una di queste che vedo comparire… rotolando come un barilotto di olio la neo compagna dei reietti, la Waters evoca il suo pugnale e me lo lancia con forza… sto per schivarlo ma pochi istanti dopo vedo dalle sue mani comparire due sfere d’acqua che iniziano a vorticare su sé stesse volando nella mia direzione da entrambi i lati. Non ci penso su due volte e mi stendo a terra come una stella marina spiaggiata poggiando il mento sulle mani. Riporto gli occhi sulla donna vedendo che inizia nuovamente a rotolare come un barile allontanandosi da me. Oh povera piccola botte, che cosa ti ha fatto il piccolo Nikah? Forse puzzo? Ha ragione, per colpa di quell’idiota di Vicent e la Cassata, non ho avuto il tempo di farmi un bagno. Inclino la testa e mi alzo velocemente iniziando a correre e stringendo la mano di mamma mentre corro verso di lei. Ho tutta l’intenzione di fermare una volta per tutte la sua corsa impalandola come un pezzo di carne nel terreno all’altezza dello stomaco. «Tu ora stai qui e smetti di rotolare in giro, piccolo barile!» le dirò se il mio colpo sarà andato a segno. Senza degnarla più di uno sguardo, sia che il mio colpo sia andato a segno, sia no, correrò in tutt’altra direzione, verso la ribelle che ora ha puntato Aiden e quando le sarò arrivato a pochi centimetri, piazzerò la mia mano sulla sua faccia scatenando tutte le mie fiamme sul suo viso. Le fiamme nere come la pece invaderanno il suo volto consumando le carni e i tessuti. Se sarò riuscito nell’impresa, appena il fuoco arresterà la sua corsa scoppierò a ridere fragorosamente guardando poi Aiden per fargli capire che è tutta sua. Dopodiché mi allontanerò dalla scena di circa sette, otto metri preparandomi a schivare altri eventuali attacchi…

    Chrysanta ---> Forma dormiente
    Distruzione:
    Esperto Palla infuocata – La fiamma prende forma in una sfera dal diametro di 1 metro, provoca ustioni di secondo/terzo grado

  2. #152
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    DAHMER GRAY

    Inizialmente non mi sono nemmeno reso conto di cosa fosse successo. Poi, un lampo acuto di dolore si è propagato per la spalla e, come un cancro, mi ha intorpidito tutti i muscoli, come se li stesse divorando. Ho sentito l'odore della mia carne bruciare... per lo meno, non perdo più sangue, anche se ho la ferita al fianco a bilanciare la situazione. La kopesh infuocata di Gildas mi ha tranciato il braccio sinistro, che cade a peso morto per terra. I rumori attorno sembrano fermarsi, quasi riesco a cogliere solo il tonfo del mio povero arto reciso. Il tempo riprende improvvisamente a scorrere, quella bastarda della ribelle del vento riesce a colpirmi di striscio, ma fa comunque danni. I miei occhi scattano subito verso Gildas, che per fortuna si dirige verso Alinor: è diventato assurdamente veloce. La ribelle corre verso Aiden, ignorandomi del tutto... forse pensa di aver finito con me, forse pensa che non valga la pena sporcarsi le mani con uno come me. Stringo i denti per il dolore al braccio, per la rabbia che mi monta dentro, ma ho ancora i miei poteri, ho il mio destro, ho la mia Ripper, ho le mie gambe: non succederà ancora come all'Auspex. No cocca, non puoi ignorare Dahmer Gray, questa volta andrà diversamente. Con un respiro profondo racimolo tutta la magia della terra che scorre nelle vene e che si connette al terreno di Candonga: evocherò con tutta la mia destrezza le mie radici proprio nella traiettoria, diritta mi pare, della sua corsa verso il Comandante per provare a imprigionare, con tutta la forza che possiedo, dalla vita in su la ribelle del vento; nel frattempo sarò scattato velocemente a zig zag verso di lei con la spada in attacco. Qualsiasi sia l'esito delle mie radici, proverò a curvare la mia lama verso la gamba destra della ribelle, per tranciarla di netto. "E' dall'Auspex che attendevo il giorno in cui mi sarei preso un ricordino del nostro amore!" le dirò eventualmente, se tutto andrà come previsto. A prescindere dagli esiti delle mie azioni, mi ritirerò a undici metri dai presenti il più in fretta che posso, mettendomi in difesa, pronto a schivare qualsiasi attacco. Aiden è troppo forte, Gildas troppo veloce: accidenti a Lantis!

    Ripper Blade -> forma passiva
    Distruzione
    L’incantatore è in grado di connettere la propria energia all'ambiente e generare radici, che prendono vita dal sottosuolo, in zone da lui scelte:

    Esperto Abbraccio dell’Eden - le radici bloccano metà corpo o busto o gambe, stringendolo con forza, provocando danni da escoriazione

  3. #153
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Medea Euripide




    Sento bruciare in tutto il corpo… stringo i denti e provo a muovermi ma mi fanno male le cosce… non sono affatto messa bene… Stringo i denti… la battaglia non è ancora finita…
    Sono in ginocchio… mi guardo intorno ed a circa 8 metri da me noto il Reietto… praticamente è l’unico che ho a portata di armi…
    Stringo nuovamente i denti e mi concentro proprio su di lui, connettendomi alla sua mente dopodiché gli scaravento con forza e con rabbia tutto il dolore che sto provando, le ustioni che ho sul corpo, le ferite alla cosce con la mia simbiosi…
    Dopodiché, evoco velocemente Fantasy Bow, la mia arma, prendo una freccia e miro al suo braccio destro, ossia quello che gli è rimasto.
    Non aspetterò di guardare l’esito delle mie azioni, cercherò, in tutti i modi di allontanarmi da tutti, anche gattonando se necessario, per poi mettermi in posizione di difesa.


    Abilità di razza:
    Gli elfi nascono dalla natura e con essa hanno forte affinità, sono in grado di comunicare con la flora e la fauna nel linguaggio antico della madre terra: i fiori, le rocce, le creature, ecc. I maghi e gli stregoni sono loro stessi frutto della natura, la luce e l’ombra fanno parte del Tutto, quindi gli elfi sono in grado di connettersi anche alle loro menti, riescono dunque a percepire ed infondere, a loro volta, le proprie emozioni. Gli effetti sono diversi a seconda del grado:
    Esperto: Avverte le sensazioni ed emozioni altrui ed è in grado di manipolarle, infondendo le proprie. Quindi se l’elfo è in uno stato di calma e la persona con la quale si rapporta è colmo di ira, ritrovandosi sotto l’effetto della simbiosi, anch’egli si calmerà. (ciò vale per tutti gli stati umorali)

    Fantasy bow >>>>>>> forma dormiente
    Ultima modifica di Lilla_20; 5th April 2016 alle 21:29 Motivo: Avevo dimenticato di mettere il quote.

  4. #154
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    E' notte

  5. #155
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    23
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Aiden Urthadar

    L'ira del cielo si scaglia contro tutti e tre i miei obiettivi: la ribelle che ho scelto come vittima principale è quella ne soffre di più ovviamente, ma anche Dahmer e l'altra donna vengono feriti esattamente come avevo previsto. Continuo la corsa verso la Waters e le sue gambe si spezzano come burro a contatto con Ammazzadraghi, non nascondo il piacere nel vederla a terra come un verme ma non devo distrarmi, non devo perdere la concentrazione. Infatti pochi istanti dopo la fine della mia corsa vengo attaccato da... da Gildas. Rispondo all'attacco senza particolari problemi, il giullare deve ancora impegnarsi molto prima di raggiungere la potenza del Fulmine, e avviene tutto così in fretta che non riesco a soffermarmi troppo sul motivo dell'attacco. Penso immediatamente a uno charme, so che Alinor dispone di questo potere, ma potrebbe anche semplicemente trattarsi della pazzia del caro Demonar che ha preso il sopravvento. Dopo aver fallito nel ferirmi si scaglia contro Dahmer e con lui ha invece la meglio, il bastardo era già stato ferito e Gildas non si sforza neanche troppo quando gli amputa un braccio. Mi guardo intorno, la valle assomiglia sempre più a un cimitero dove io e il giullare ci stagliamo già vincitori. Una scarica di adrenalina si propaga per il mio corpo, hanno sbagliato a sottovalutare il Fulmine di Capo Tempesta, avrò perso molte cose ma sul campo di battaglia detto ancora io la legge e da Amaranthis la mia potenza è cresciuta in modo esponenziale. Mi aspetto di essere l'obiettivo dell'attacco di qualcuno e infatti con la cosa dell'occhio vedo la ribelle dai capelli ramati correre verso di me, con l'odio che arde nei suoi occhi. Solleva la mano, sta per colpire, devo essere veloce: prima ancora di realizzare con cosa voglia effettivamente attaccarmi mi scanso a destra cominciando a correre, non posso essere sicuro che il suo attacco avrà effetto solo davanti a sé ma il gesto che ha fatto con la mano mi suggerisce proprio questo, quindi agisco d'impulso. Vedo anche che Dahmer le sta dedicando delle attenzioni... dovrebbe essere abbastanza distratta. L'istinto, sul campo di battaglia, non mi ha mai tradito. Sempre correndo descriverò una specie di arco e cercherò di portarmi davanti a lei, voglio coglierla di sorpresa e infilzarla con la spada. Quando arrivo alla mia meta mi preparo a colpirla, ma... c'è qualcosa che mi blocca. Avviene tutto in un battito di ciglia, la mano trema e lascio cadere Ammazzadraghi a terra, dove si libera un tonfo attutito dall'erba della valle. Non è pietà. Non è compassione. È consapevolezza. Sono tutti gravemente feriti tranne me e Gildas, abbiamo vinto, è palese. Posso usare questa donna. Con uno scatto tenterò di portare la mano al suo collo e stringerò, non ho intenzione di ferirla, vorrei solo immobilizzarla se non ci avranno già pensato le radici di Dahmer. <<Tu sei la ribelle di Amaranthis>>, le dirò, se avrò avuto successo. Ormai ne sono sicuro, è lei, è la donna che mi ha impedito di uccidere il fratello di Cassandra. Forse, tutto sommato, dovrei ringraziarla. <<Oggi ti lascio vivere>>, le dirò senza un particolare tono di voce, non la conosco, non mi interessa, ho altro in mente. <<Torna a casa, torna dai tuoi alleati e mostra le tue ferite, di' chi te le ha inferte. Abbraccia Daphne e la sua puttana come solo chi è stato prossimo alla morte sa abbracciare. Piangi sulle loro spalle, perché Aiden Urthadar ti ha lasciato andare>>. Cercherò il suo sguardo. <<E di' loro che il signore delle Tempeste è tante cose, ma non un assassino che uccide per il gusto di farlo>>. Se tutto questo fosse accaduto ad Amaranthis, quest'elfa sarebbe già morta. Ma sono successe troppe cose. Troppo sangue è stato versato, troppo odio mi ha avvelenato. Sono stanco. Ho detto a Gildas che la Waters doveva morire, all'inizio della battaglia, e ora potrei anche ucciderla... ma voglio solo tornarmene alla Torre. E mi rendo conto che non mi interessa se vive o muore. Ho provato così tanto odio nella mia vita che mi ha logorato, non ne posso più.
    Our wills and fates do so contrary run

  6. #156
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Master
    Eclisse83 - Mary24781 - SimsKingdom


    *Alinor provi a lanciare il tuo pugnale a Nikah, in modo da colpirlo alla testa

    *Alinor evochi le tue sfere e le scagli su Nikah

    *Isyl corri verso Aiden e provi a scagliare contro di lui il tuo vento

    *Isyl provi a colpire Aiden con una pugnalata al fianco sinistro

    *Nikah ti accorgi delle intenzioni di Alinor e provi a schivare
    Alinor forza 102– Nikah destrezza 250
    Alinor destrezza 198 – Nikah destrezza 250
    Nikah riesci a schivare entrambi i colpi di Alinor

    Nikah provi a colpire Alinor con un fendente dritto allo stomaco
    Nikah destrezza 250 – Alinor destrezza 198
    Nikah riesci nel tuo intento
    Alinor – 20 punti costituzione

    Nikah attivi la tua palla infuocata e corri contro Isyl, con l’intenzione di schiacciarla sul suo volto
    Nikah destrezza 250 - Isyl destrezza 206
    Nikah riesci nel tuo intento
    Isyl – 20 punti costituzione

    Dahmer evochi le tue radici e provi ad imprigionare Isyl, per poi tranciarle via una coscia di netto
    Isyl destrezza 206 – Dahmer destrezza 210
    Le radici non imprigionano del tutto Isyl, ma la rallentano, complice anche il colpo di Nikah al volto ed il fendente non le recide di netto la gamba, ma la ferisce comunque in modo grave
    Isyl – 35 punti costituzione (-15 per le radici e – 20 per il fendente)

    Medea provi a trasmettere il tuo dolore a Dahmer in modo da rallentarne i movimenti, dopodiché provi a scagliare una freccia contro di lui
    Medea carisma 53 – Dahmer carisma 70
    Medea destrezza 101 – Dahmer destrezza 210
    Dahmer riesce a schivare la freccia e la simbiosi lo intacca, quando ormai è fuori pericolo

    *Aiden provi a schivare gli attacchi di Isyl ed afferrarle il collo in modo da lasciarle un messaggio
    Aiden destrezza 231 – Isyl destrezza 206
    Aiden schivi il vento, la freccia e riesci nel tuo intento


    • Aiden non riporti ferite
    • Nikah non hai ferite
    • Medea riporti ingenti ustioni da folgorazione a tutto il corpo ed hai una profonda ferita sul lato anteriore di ogni coscia
    • Isyl hai danni medi da impatto ed una profonda ferita allo stomaco, il viso ustionato, escoriazioni da stritolamento ed una profonda ferita alla gamba destra
    • Alinor hai entrambe le gambe amputate all’altezza delle ginocchia ed una profonda ferita allo stomaco, perdi molto sangue. Devi essere curata urgentemente.
    • Dahmer hai una ferita mediamente profonda al fianco, danni medi da impatto, hai molti tagli sparsi sulla parte anteriore del corpo ed il braccio sinistro amputato




    Reali danni 0

    Ribelli danni – 150 punti costituzione (95 + 55)
    Reietti danni - 150 punti costituzione (130+20)
    La valle di Candonga è conquistata dai reali
    Tornate alle vostre fazioni guerrieri

  7. #157
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Masters
    Eclisse84 - Mary24781 - SimsKindom

    Porte dell’Adamantem


    DOWNLOAD


    La catena montuosa dell’Adamantem ha unicamente cinque vie di accesso, le quali partono dalle pendici ad Est, volgendo a Sud, fino a proseguire alla parte opposta ad Ovest. Questo luogo è l’ultimo punto che segna la cintura di Dohaeris ed ha vissuto lo svolgersi di numerose battaglie, tra le più famose, vi è quella che ha visto la nascita della leggenda che narra della potenza di Re Rickard. Dalla parte opposta, oltre le montagne più alte e la barriera che proteggono il castello a Nord, vi è unicamente un luogo abitato dai Bruti, oltre ancora vi è unicamente ghiaccio ed il regno degli Estranei, creature non morte dotate di poteri ancora non del tutto conosciute. L’Adamantem e le zone limitrofe, compresa la Terra delle Rose, sono sotto il dominio Leithien da generazioni, almeno… fino ad oggi.

    Anno DXIII D.D.
    I mese delle foglie
    IV giorno di Marte



    I primi ad arrivare al campo sono i reali: De Lagun e Feralys, vi posizionate frontalmente al Glados, alle vostre spalle vi è un’alta colonna e le mura di cinta. Alla vostra destra c’è il varco della Porta dell’Adamanatem

    Arrivano poi i ribelli: De Lagun e Baratheon, vi posizionate a qualche passo più avanti del Glados, frontalmente a voi vi sono i reali ed alla vostra destra la Porta.

    Infine giungono i reietti: Raeghar e Leithien, arrivate a piedi dal Castello, il quale si trova in linea retta oltre le vostre spalle, oltrepassate la Porta e vi posizionate al centro degli archi. Sulla destra avete i Reali e sulla sinistra i Ribelli

    Siete tutti equidistanti, ogni coppia forma il vertice di un triangolo, siete distanti circa dieci metri gli uni dagl'altri. Il sole sorge oltre le montagne ad Est, la neve riflette ancora i colori rossastri dell’alba, fino a quando il bianco abbraccia ogni cosa. Nevica moderatamente ed il livello della neve è medio, non impaccia i movimenti. La temperatura è di alcuni gradi sotto zero, la vegetazione è prettamente innevata ed in cielo vi è qualche corvo che si appoggia alle alte colonne delle porte.





  8. #158
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Andreus De Lagun

    L’aria fredda dell’Adamantem si fa pungente non appena io e Daphne attraversiamo il glados. Rabbrividisco appena scuotendo la testa e incassandola nelle spalle e nel cappuccio. Il campo è una immensa distesa di neve, una landa bianca rotta soltanto dalle mura del campo e dalle colonne dei Leithien che svettano sulla neve come mostri pronti a divorarci. Mi guardo intorno e subito, di fronte a me, riconosco le divise dei reali e… oh no… Cassandra è lì, di fronte ai miei occhi a osservarmi. Come il primo giorno, come nel primo campo di battaglia noi ci batteremo l’uno contro l’altro. Sento gli occhi pizzicarmi ferocemente ma non mi distraggo, non posso. In uno sprazzo di coraggio mi sfilo il cappuccio scuotendo i capelli in modo che possa riconoscermi, in modo che possa vedere suo fratello in faccia. Non ho idea di cosa questo mio gesto comporterà in lei, ma voglio che mi veda, non voglio nascondermi come quella volta. Sposto lo sguardo di lato notando una donna rossa, dovrebbe essere Adamantia Feralys, al stessa che si è scontrata contro la reietta dai capelli bianchi al Sinelux. La strega di fuoco di cui ci parlò Deirdre. Dopo pochi minuti ecco che nel campo fanno il loro ingresso anche i Reietti, provengono direttamente dalle porte del castello e non è difficile riconoscere la principessa Esperin assieme a quello che dovrebbe essere il suo attuale marito, il figlio di quel castello che ora si trova alle sue spalle. Stringo i pugni nell’osservarlo e quando sono tutti in campo decido di agire per primo. Richiamo a me i miei poteri, la terra ribolle sotto ai miei piedi urlando al mio richiamo con vigore ed è un attimo, Gaya compare nelle mie mani e rilascio il mio potere verso i Reietti in un pozzo che avrà il suo fulcro in mezzo ai due e si estenderà per tutta la sua portata e profondità massima, contemporaneamente al mio attacco correrò diretto verso le Reali e colpirò la rossa in un colpo che partirà dal basso e risalirà verso l’alto in uno squarcio profondo ed obliquo. Sia che il colpo avrà effetto, sia no, cercherò di raggiungere la mia postazione originaria tenendomi pronto a evitare o a rispondere a eventuali attacchi anche da parte di mia sorell… la sua compagna…

    Rovina di Gaya ---> Forma dormiente
    Distruzione:
    Oblio di Cerere (Maestro) - Area di 10 metri che si crea ai piedi del nemico, facendolo affondare interamente nella sabbia, può provocare soffocamento.

  9. #159
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    ADAMANTIA FERALYS

    Quando esco dal Glados metto direttamente i piedi nella neve soffice.
    Alzo gli occhi al cielo: sta nevicando e fa freddo. Per un momento ripenso a quando Tywin mi ha invitata al Castello Nero, i fiocchi scendevano come ora e la temperatura era rigida, proprio come oggi.
    Siamo le prime ad arrivare all'Adamantem, ma non dobbiamo attendere molto perchè anche gli altri giungono a completare gli schieramenti.
    Guardo tutti, ci sono il Leithien ed Esperin alla nostra destra, i ribelli a sinistra.
    Uno di questi ultimi si toglie il cappuccio, vedo che mi guarda e mi preparo a combattere.
    Il primo colpo lo riserva ai reietti, il suo potere della terra è molto forte, è sicuramente maestro (ma credo che lo siamo tutti qui, non avranno mandato certo delle pippe per l'ultima battaglia); evoca la sua arma e mi corre incontro: è molto veloce, non so se riuscirò a schivare il suo colpo che arriva da destra, obliquo e risale verso l'alto.
    Per tamponare l'eventuale danno proverò a ruotare il corpo lateralmente facendo perno sul piede sinistro, che resterà fermo mentre spalle, bacino e gamba destra si sposteranno all'indietro.
    Dopo il colpo, il ribelle fugge all'indietro: adesso è arrivato il mio turno.
    Se il suo attacco ai reietti sarà andato a buon fine, farò giusto qualche passo in avanti, verso Esperin e Ryuk e, approfittando della loro difficoltà col pozzo di sabbia, direzionerò la Tempesta di fuoco proprio addosso ad entrambi senza lasciar loro scampo, in modo che brucino e che soffrano tra le fiamme, in un assaggio di quello che passeranno all'inferno.
    In caso contrario riserverò lo stesso trattamento ai ribelli, quando quello che mi ha attaccato starà quasi per raggiungere di nuovo la compagna: per me l'uno vale l'altro arrivati a questo punto.
    In un secondo momento evocherò Medea, in forma non attiva, e correrò verso di lui (se sarò ferita cercherò di fare più veloce che posso) raccogliendo durante il tragitto una manciata di neve che gli lancerò negli occhi con forza per renderlo momentaneamente impossibilitato a vedere. Gli arriverò alle spalle e cercherò di recidergli i legamenti della spalla con cui tiene l'arma in modo da renderlo inutilizzabile. E, se tutto va come deve, potrà anche essermi utile come scudo umano, suo malgrado, proteggendomi da eventuali attacchi.


    #Maestro Tempesta di fuocoL'incantatore genera una colonna di fuoco direzionabile nell'area di 10 metri, alta al massimo tre metri e larga due, dove l’incantatore non ne è il fulcro, ma nelle sue immediate vicinanze, provoca ustioni di terzo/quarto grado


    #Arma - Pugnale in forma non attiva
    Simmiler Knife (Medea)


  10. #160
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    30

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Esperin Raeghar


    L'alba è ormai sorta e lo scontro sta per avere inizio, parte dell’esercito di Ryuk è già schierato a difesa del Castello Nero e dei confini dell’Adamantem in attesa della conclusione della battaglia e delle successive disposizioni mentre un plotone ci scorta fino al campo, non è molto distante, lo raggiungiamo a piedi in pochi minuti percorrendo la linea retta che separa il Castello dalle cinque vie di accesso all'Adamantem. Sta nevicando moderatamente ma il livello della neve non impedisce per fortuna i movimenti mentre il freddo è leggermente più tollerabile di ieri, forse per l'armatura o forse per l'adrenalina già in circolo nelle vene che mi fa risentire meno di queste condizioni sfavorevoli. Questo luogo rappresenta molto per me e per il mio casato, la battaglia di trent'anni fa durante la quale il Maremoto travolse i nemici imprimendo il nome di Rickard Raeghar nella storia mi ha sempre affascinata e resa orgogliosa del sangue che scorre nelle mie vene.



    Oggi sia io che Ryuk non siamo qui per rappresentare i nostri casati, lui sta lottando per distruggere definitivamente il nome di quell'Uragano che ha condizionato la sua vita ed in parte anche la mia famiglia ed il Regno, ed io non sono qui per sostenere un vessillo che ormai rappresenta un Re indegno di indossare quei colori che da sempre sono stati sinonimo di giustizia e magnanimità ma piuttosto per rendere onore al ricordo di mio padre ed ai suoi ideali, che sono anche i miei. Grazie a noi ed all'esito di questa battaglia il nostro Regno rinascerà ed i Leithien resteranno soltanto un nefasto capitolo del passato di Dohaeris. Attraversiamo la Porta e prendiamo posizione davanti agli archi, Reali e Ribelli sono già rispettivamente alla nostra destra ed alla nostra sinistra.



    Non è difficile riconoscerli, le carte delle tre fazioni sono ormai da tempo già scoperte sul tavolo. Cassandra ed Adamantia rappresentano i Reali di Lantis, Acqua e Fuoco, entrambe probabilmente ormai maestre altrimenti non sarebbero state scelte per questa battaglia decisiva.





    Daphne ed Andreus rappresentano invece i Ribelli di Efrem, Fulmine e Terra, anche le loro capacità sono ben note dalle scorse battaglie.





    Tutti e quattro i guerrieri non sono da sottovalutare e non ho affatto intenzione di farlo, né di avere remore nello scontrarmi con ognuno di loro, i legami affettivi oggi non avranno spazio su questo campo "Riprendiamoci ciò che è nostro."



    Scatto nella mia direzione di attacco materializzando la mia Lux in forma attiva, ma mentre corro mi rendo conto che alle nostre spalle si sta estendendo un pozzo di sabbia "SALTA" d'istinto faccio come mi dice, non so cosa abbia in mente ma spero di riuscire ad arrivare dall'altra parte.



    Senza rallentare provo a raggiungere quindi Cassandra e con la mia Lux provo a reciderle i legamenti del ginocchio destro.



    Mi volto poi rapidamente verso Andreus, prima che possa allontanarsi dopo aver colpito Adamantia, e con una finta provo a colpire anche lui al ginocchio come fatto con la sorella, lasciandogli pensare di stare puntando invece al fianco.



    Indipendentemente dall'esito dei colpi mi allontanerò dal gruppetto spostandomi verso la destra dei Reali di qualche metro, tenendomi pronta a schivare eventuali attacchi da qualsiasi direzione.

    *Frase concordata

    Lux - Arma in forma attiva

 

 
Pagina 16 di 18 PrimaPrima ... 61415161718 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli
    Di SimsKingdom nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 2207
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:11
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •