Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 6 di 18 PrimaPrima ... 4567816 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 173
  1. #51
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    29
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta


    Vicent Dreth


    Dei che fastidio: non so quale parte del corpo mi prude di più tra collo, viso e mani. Attualmente avrei solo voglia di togliermi l’armatura e grattarmi, rotolando sull’erba umida al pari di un ossesso pur di ottenere un poco di sollievo. Maledetti insetti. Fortunatamente lo sciame si ritira ed io, nonostante la distrazione, afferro il braccio di coda di cavallo congelandolo e spezzandolo. Giunge però la reazione illogica, l’imprevisto che non potevo assolutamente prevedere: l’avversaria - anche lei un’arciera a giudicare dalla faretra alle sue spalle - resta incurante del danno che le ho inferto ed interviene in aiuto della compagna reietta lanciando una sfera d’acqua verso la ribelle. La freccia viene così deviata, la ribelle cade a terra e la reietta si salva, ferendosi solo di striscio…Iniziamo male. Chissà come se la sta cavando Lady Alinor, purtroppo è alle mie spalle e mio malgrado non posso voltarmi: ho già tre avversari di cui occuparmi.


    Per mia sfortuna lo scontro si protrae fino al calar della notte. Per quanto mi sforzi gli occhi non collaborano e non colgono più i dettagli come con la luce del sole… Ed è proprio ciò a trarmi in inganno. La mia avversaria mi fissa e, sprezzante del pericolo, mi corre incontro serrando la mano destra a pugno. Prendo posizione, pronto per parare il colpo, ma mi gioca un brutto tiro e scivolando a terra mi colpisce con una pedata proprio lì… Dove non batte il sole. Atroce dolore. Per completare l’opera mi conficca una freccia dritta nel ginocchio sinistro che ironia della sorte è lo stesso in cui due giorni fa Ryuk mi ha colpito. Non urlo ma ringhio per il dolore, serrando e mostrando i denti al pari di un cane rabbioso, e mi inginocchio a terra incapace di rimanere sollevato: le fitte che sento sono indicibili, mi fa male la pancia, le gambe, il ginocchio e soprattutto lì... Fa male.
    Approfittando della mia esitazione vedo l’avversaria rotolare su stessa, rimettersi in piedi e... scappare? Quella… bastarda mi ha appena colpito a tradimento ed ora crede di poter correre indisturbata verso la sua amica? E per fare cosa? Per proteggerla? Per farle scudo col suo corpo nel caso qualcuno l’attacchi? Ebbene, si sbaglia di grosso, ho in riservo per lei qualcosa di peggio che la morte, porre fine alla sua inutile esistenza sarebbe un regalo, quindi io voglio traumatizzarla, io voglio che la notte sia tormentata da visioni di terrore, io voglio che si ricordi a vita la scena che le si presenterà tra poco davanti agli occhi. Punto saldamente il tallone della gamba destra a terra, quella non compromessa per l'esattezza, e faccio perno su di essa mentre tendo il braccio destro in avanti richiamando a me la mia Selene. Dopo un alito di vento che mi avvolge interamente l’arto sento le molecole della catena materializzarsi sul mio avambraccio... Non perdo tempo ed inizio a ruotare l’arma tenendo la catena tra le mani. Ruotando le imprimo tutta la mia forza, la stessa forza che basta per imprimervi un moto continuo e circolare, considerata la pesantezza del metallo. Connetto la mia volontà, sento il gelo che mi pervade e che nasce dal desiderio di annientamento che brucia quasi nelle vene, sento chiaramente la potenza del vento, mio elemento cardine, prendere vita sulla lunga catena, anello per anello fino a giungere alla sfera ed a ogni spuntone, una pallida luce tendente al verde, il bagliore pulsa e prende vita fino ad accendersi ed è allora che capisco che il picco massimo della potenza dell’elemento è giunto.

    Selene - Arma in forma attiva
    (Vento - L’arma è percorsa da molecole d’aria che si spostano ad una velocità tale da renderla tagliente anche se il colpo non affonda e di scavare più in profondità se va a segno)

    Quando sono certo di aver calibrato bene il tiro e che il mio bersaglio è lì, pronto per essere colpito, lascio la presa in modo che la sfera si scagli con tutta la mia forza impressa ed incrementata dalla rotazione. Ho intenzione di colpire alla nuca la compagna (Elwing) della mia avversaria precedente; ho intenzione di spezzarle il collo e farle volare via la testa… Letteralmente. Il collo è una zona fortemente vulnerabile ed una potenza del genere dovrebbe sortire l’effetto che credo: la sfera impatterà, gli spuntoni si pianteranno nella carne e come arpioni spingeranno il collo in avanti, l’azione del vento sarà al pari di un coltello affilato o di una sega da falegname con una bella lama dentellata, quella pelle sarà come burro nel quale affondare e l’osso cederà sotto la pressione della forza e della velocità. La mia avversaria precedente vedrà quella testa colorata volare via ed il corpo, dal quale si staccherà, restare ancora in piedi per qualche secondo, la carne stracciata, i muscoli spezzati e filamentosi che pulseranno per gli spasmi ed il sangue ancora pulsante. Probabilmente si ritroverà qualche schizzo in faccia, voglio vederla mentre realizzerà che non c’è proprio un bel niente da proteggere, se non una carcassa decapitata. Se tutto andrà come previsto, mi precipiterò a prendere quella testa, la voglio portare alla Torre come un trofeo, sarà il mio dono per il Reggente, sarà la dimostrazione che ho tenuto fede al mio giuramento, che ho adempiuto al suo volere: i miei nemici, i NOSTRI nemici, malediranno il mio nome. Mi premunirò di non sventolarla avanti agli occhi delle signore, non ho intenzione di impressionarle, ma avrò la soddisfazione di aver mostrato la mia forza e tenacia. Ho anche l’altro dono che ho raccolto appena arrivato qui, prima che iniziasse la battaglia, per la Septa nascosto nell’armatura, spero non abbia subito danni, per quello ho preservato tutta la mia delicatezza…



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  2. #52
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Master
    Eclisse84 - mary24781 - SimsKingdom



    Niniel
    corri verso il tuo avversario, hai intenzione di caricare un pugno, ma la tua è solo una finta per coglierlo alla sorpresa, con l’intenzione di scivolare in terra e colpirlo tra le gambe
    Il tuo colpo va a segno
    Vicent – 5 di costituzione
    Niniel a seguito del tuo colpo decidi di colpire Vicent al ginocchio con una freccia
    Il tuo colpo va a segno
    Vicent – 20 di costituzione


    Yadirah corri verso la tua nemica per colpirla con l’ascia in una finta ed attivi in contemporanea la telecinesi su di un osso dello scheletro alle spalle di Alinor
    La telecinesi va a buon fine
    Alinor – 15 di costituzione


    Alinor cerchi colpire al braccio che regge l’arma della tua nemica, attivando il tuo pugnale
    Alinor destrezza 95 Yadirah destrezza 68
    Alinor intelligenza 80 Yadirah intelligenza 90
    Vi intercettate a Vicenda e non subite a pieno i rispettivi colpi a vicenda
    Alinor – 15 di costituzione
    Yadirah – 15 di costituzione


    Elwing decidi di scagliarti contro la tua avversaria e di cercare di colpirla alla gamba destra e di scagliarle una saetta al cuore
    Medea vedi la tua nemica avvicinarsi a te e decidi di usare la telecinesi sulla freccia usata in precedenza e di colpire la tua avversaria alle spalle
    La telecinesi non va a buon fine in quanto la distanza è maggiore della gittata che ricopre
    Elwing destrezza 66 - Medea destrezza 80
    Medea riesci a colpire la mano di Elwing, prima che ti colpisca al ginocchio
    Elwing -20 costituzione


    Elwing scagli il tuo fulmine come ipotizzato, ma il colpo è deviato a causa della ferita riportata
    La saetta colpisce Medea al petto
    Medea – 20 di costituzione


    Vicent osservi la tua nemica correre verso la sua compagna, decidi di colpire Elwing, ruoti su te stesso facendo leva sulla gamba non ferita e punti al collo della donna, con l’intenzione di spezzarlo e far volar via la testa.
    Vicent sei sulla traiettoria, non vi sono difese sul tuo obiettivo
    Vicent forza di lancio 175 – Elwing costituzione 36



    Vicent riesci nel tuo intento, Elwing subisce il colpo
    Elwing -36 di costituzione = morte



    • Medea vieni colpita nuovamente al petto, ma questa volta dal fulmine, il dolore è lancinante e si somma a quello di prima, il respiro è faticoso e le fitte ti rendono difficili i movimenti
    • Niniel non riporti nuove ferite, hai il braccio sinistro rotto
    • Vicent sei ancora ricoperto da punture di api, hai un forte dolore alle parti basse ed il ginocchio sinistro è trafitto da una freccia
    • Yadirah hai ancora le contusioni ai fianchi che ti provocano dolore ai fianchi, hai una ferita di entità media al braccio sinistro
    • Alinor sei ancora ricoperta da punture di api, hai una ferita di entità media alla coscia sinistra e ti fa male la testa per il colpo ricevuto sulla sinistra.
    • Il corpo di Elwing giace in terra, Vicent prende la sua testa come trofeo



    Danni
    Reali 55 danni costituzione
    Ribelli 35 danni di costituzione
    Reietti 56 danni di costituzione


    Totali
    Reali 55+10=65 danni di costituzione
    Ribelli 35+35=70 danni di costituzione
    Reietti 56+35= 91 danni di costituzione


    I reali conquistano Franthalia
    Guerrieri tornate alle vostre fazioni

  3. #53
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Auspex
    Altare dei bagliori


    Download
    per visualizzare correttamente il lotto, installarlo ad Hidden Springs in questo punto X

    Zona ancestrale dove i maghi si radunavano per offrire doni agli dei benevoli. Le acque che defluiscono attraverso le alte pareti rocciose, hanno eroso la pietra nell’avanzare dei secoli, dando alla luce un altare naturale, circondato dalla natura. Durante i riti annuali della luce ed alla proclamazione del nuovo Grande Maesto appaiono centinaia di lucciole, le quali, si narra, siano le anime degli antichi maghi, che sorvegliano i loro discendenti, trasmettendogli conoscenza e saggezza.


    Anno DXIII D.D.
    I mese delle foglie
    II giorno di Giove

    I primi ad arrivare sul campo sono i Reali: Demonar e Raeghar
    Prendete posizione: vi trovate frontalmente alla cascata, alla vostra sinistra vi sono i reietti alla destra i ribelli

    Arrivano poi i ribelli: Baratheon e Tinnuviel.
    Prendete posizione frontalmente ai reietti, alla vostra sinistra vi sono i reali alla destra la cascata

    Per ultimi giungono i reietti: Gray e Sovengard
    Prendete posizione centralmente accanto al Glados, frontalmente a voi vi sono i ribelli, sulla sinistra la cascata e sulla destra i reali

    Siete tutti equidistanti, ogni coppia forma il vertice di un triangolo, siete distanti circa dieci metri gli uni dagl'altri. La temperatura è fresca e nonostante sia l’alba il cielo è ancora piuttosto scuro, le nuvole sono nere, sembra che stia per piovere. Il vento è debole, ma la temperatura è più bassa della media. La terra è ricoperta da un manto erboso e vi sono numerosi cespugli in fiore e qualche masso.


    Turnazione Fissa
    Isyl Tinnuviel
    Gildas (Nikah) Demonar
    Dahmer Gray
    Daphne Elania Baratheon
    Esperin Raeghar
    Zagarth Sovengard
    Master


  4. #54
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Keyra
    Isyl Tinnuvie
    l


    Inizia qui

    -L’Auspex ci accoglie.-

    Il cielo è ancora scuro nonostante l’alba e, l’aria al primo impatto mi sembra piuttosto fresca rispetto a quella del Rifugio, forse sarà la vicinanza con la cascata che sovrasta l’altare a rendere l ’aria più umida e fredda, resto per un attimo con il fiato sospeso dinanzi alla splendida struttura dell’Altare, osservo le sue statue, la sua acqua limpida appena increspata, se non fossi qui per una battaglia probabilmente mi piazzerei seduta dietro ad una di quelle colonne e rimarrei li a contemplare la maestosità del posto perdendomi in chissà quali pensieri. Lancio uno sguardo nuovamente al cielo prima di posare lo sguardo sui miei avversari, nuvole nere si avvicinano potrebbe piovere….
    Torno a concentrarmi sul campo, non sono qui di certo in visita di piacere e mentre passo i miei occhi sui presenti, con stupore riconosco dinanzi a me uno dei reietti schierati, il tipo dall’aria sorniona che domina il fuoco, quello che ho affrontato nella prima battaglia e mi ha ferito con una palla di fuoco, il suo nome è qualcosa tipo Zag o cose simili.
    Accanto a lui c’è un ragazzo sembra molto giovane ma di certo non sarà meno agguerrito del suo compare. Chissà chi è…
    Continuo a scrutare i presenti soffermandomi quindi sui reali e la loro armatura lucente .
    Una ragazza dai lunghi capelli neri ….la guardo bene sono distante ma è possibile che assomigli alla defunta regina Margarete oppure …è solo uno scherzo della mia mente?
    Sarà qualcuno della famiglia reale? Accanto a lei un giovane dall’aria bizzarra, capelli blu come il cielo misto a mare, non lo conosco …bene…
    «Daphne…» bisbiglio, «… i reietti dinanzi a noi…» li indico con un cenno « …con il capellone moro ho un conto in sospeso, domina il fuoco e, l’ho affrontato in precedenza … per il momento io punto a lui e al compare…»
    Detto ciò sposto lo sguardo dapprima sui reietti poi torno sui reali, soffermandomi infine sui reietti solo allora richiamo il mio potere.
    Sento il vento generarsi dal centro del mio petto, risalire lungo le spalle, le braccia , attraversare il mio corpo, cercare la mia mano…
    Corro velocemente tenendomi parallela all’altare dei bagliori mentre il mio potere sta per raggiungere il suo massimo potenziale e nel frattempo voglio avvicinarmi il più possibile per poter colpire con maggiore forza e incidenza i miei avversari, in particolare punterò al moraccione del fuoco, quel bel faccino del suo amico poi è li vicino … chissà se disgraziatamente il mio colpo colpirà anche lui… io lo spero ….
    Sono circa un po’ oltre i 5 metri, forse 4 e mezzo da loro, mi blocco protendo quindi il braccio davanti a me, sento la mia energia esplodere palesarsi nel mio palmo, ecco che le invisibili spire del vento si intrecciano si fondono e poi si staccano da me, dalla mia mano dirette in tutta la loro splendida consistenza e forza verso il mio obbiettivo, colui che ha osato ferirmi l’altra volta, colui che ora mi sta dinanzi…
    Fatto ciò mi butterò di lato alla mia destra , attutendo il colpo sull’ l’erba rotolando sul fresco manto verdeggiante , giungendo quindi tra i bassi cespugli dinanzi alle colonne dell’altare - tenendomele quindi alle spalle - per scostarmi dalla loro eventuale traiettoria di tiro per poi rialzarmi e tenere gli occhi concentrati sul campo; dapprima sui reali poi sui reietti, pronta a reagire in caso di attacco.



    Vento (esperto) - Tornado ---> Attivo – Si genera un vento impetuoso che sbalza via il nemico per cinque metri, causandone danni da impatto di media entità.
    Ultima modifica di DELTAG; 29th May 2015 alle 20:01

  5. #55
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Continua da QUI
    Gildas Demonar

    Oh cazzo! LA MASCHERA! Mi tasto il viso con orrore, Raiden sacrissimo, me la sono dimenticata in stanza. Dannata Armatura. Un pugno risuona per l’area, alzo poi gli occhi osservando in cielo scuro e ingombro dalle nuvole nere. Che stia per piovere? Uffa, così i capelli mi si appiccicheranno alla faccia. Che giornata pessima. Sbuffo e insieme alla ragazza ci posizioniamo di fronte alla cascata. Subito dopo ecco che arrivano le altre due fazioni, ed è lì che incontro un viso e dei lineamenti conosciuti. «Princy, il tipaccio accanto a quello coi capelli verdi ha il mio stesso elemento quell’altro gioca con la sabbia invece, è un problema per voi?» le domando a bassa voce. Cerco di ricordare aguzzando la vista. Capelli verdi, una vecchia toga di seconda mano: tu devi essere un Weasley. Ah no… ho sbagliato copione, stamattina non ne combino una giusta. La figura di Dahmer si materializza dinanzi ai miei occhi, ecco perché non l’ho più visto da qualche giorno a questa parte. Oh beh, vorrà dire che non sentirò più le sue storielle sul boia della Luna. Subito le danze si aprono, una delle ribelli corre verso Dahmer e il suo compare, non attendo oltre. Dahmeruccio è mio! Inizio a correre non appena la donna tende il braccio e richiamo a me i miei poteri incendiari, si materializza velocemente nella mia mano una sfera incandescente e quando sarò a una distanza di circa un paio metri da lui la lancerò con tutta la sua e mia potenza verso il collo e il volto dell’uomo stando attento a eventuali spostamenti in relazione al… che cacchio ha fatto quella? Boh vabbè, me ne occuperò dopo. Se il mio colpo andrà a segno, indietreggerò di poco materializzando velocemente la mia khopesh e stando attento a schivare eventuali contrattacchi o attacchi alle spalle da altri…

    Distruzione:

    • Allievo Dardo di fuocoLa fiamma è alla pari di una piccola sfera di 20 cm di diametro, provoca ustioni di secondo grado
    Chrysanta ---> Forma dormiente

  6. #56
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    DAHMER GRAY

    Forse pioverà, sembra che la dea Sarawaty sia un poco offesa per la visita di due stregoni fighi come noi. Anzi tre: volgendo una rapida occhiata ai nostri nemici, scorgo Gildas Demonar nei reali. Che capelli... ha sempre avuto una passione per i capelli colorati! Sarebbe bellissimo portare la sua calotta cranica con tanto di capelli attaccati a Drako! Forse la fatina rimetterà pure! La fanciulla che è con lui... ma è la Principessa Esperin! Forse ho trovato una testa più interessante da scuoiare... anche se devo dire che i reggicalze delle due ribelli sono davvero allettanti... "Zag, mi spiace per la bugia su Larieth, ma come vedi ti ho portato tra tante cagnette... una è pure di razza... quella dei reali è la Principessa" gli dico ma non c'è tempo per conversare. Una delle ribelli corre verso di noi, è velocissima e ho solo il tempo di venir sbalzato da una sorta di vento. Cado a qualche metro di distanza dal mio compare, di fianco e rotolo anche un paio di volte. Vento, ribelle, femmina... dalle pergamene di Drako sembrerebbe la tizia di Amaranthis, ma potrei sbagliarmi. Dovrebbe allora essere un'elfa, ma è un'ipotesi, unica certezza che non è una strega. Sono sdraiato a terra, ma alzando il capo sono proprio in linea retta verso i reali e vedo i piedi di Gildas che si piazzano nel terreno e del fuoco arrivare verso di me... no cazzo, proverò a schivarlo rotolando ancora sul terreno e poi evocherò, qualsiasi cosa accada, le mie radici con l'intento di bloccargli il busto e le braccia, cercherò di fargliele stendere strette verso l'alto e lo stringeranno con tutta la forza di cui sono capaci. Dovrebbe sembrare un bell'insaccato appeso, un prosciuttone tutto colorato d'azzurro! Se tutto andasse come previsto, anche se non proprio nella posizione che vorrei, dovrei avere il tempo così di rialzarmi. Evocherò la mia spada e correrò a zig zag verso di lui, per piantargliela alla scapola, all'altezza del braccio con cui regge la kopesh che gli vedo in mano. Tenterò di spingere la lama in profondità e poi la estrarrò... l'obiettivo è di danneggiargli l'uso di quel braccio perchè lì ci sono i nervi e dovrebbe anche mollare la sua arma per la stretta delle radici e per il fendente. Estrarrò la lama perchè so che ne uscirà copiosamente del sangue e potrò allontanarmi un poco da lui, così da mettermi in guardia sulla sua eventuale reazione, sfruttando la mia destrezza.

    Distruzione
    L’incantatore è in grado di connettere la propria energia all'ambiente e generare radici, che prendono vita dal sottosuolo, in zone da lui scelte:

    Esperto Abbraccio dell’Eden - le radici bloccano metà corpo o busto o gambe, stringendolo con forza, provocando danni da escoriazione
    Ripper blade -> forma passiva

  7. #57
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Daphne Elania Baratheon

    Inizia qui

    E’ l’alba, i fiochi raggi del sole filtrano timidi attraverso le fitte nubi in cielo. C’è una leggera brezza che smuove le chiome ed il mio cappuccio. Sono stata poche volte in questo luogo, più per curiosità che altro, non mi è concesso per razza assistere a cosa accade all’auspex nelle notti del Cerimoniere, ma le leggende narrano di centinaia di lucciole che si specchiano nell’acqua e rendono l’atmosfera incantata.



    Siamo sei, io e Keyra ci teniamo pronte per attaccare, frontalmente a noi due uomini, il primo non ha l’aria conosciuta, ma non promette nulla di buono, Keyra mi avvisa che padroneggia il fuoco, il secondo… il secondo è un dono degli Dei per me. Mai avrei immaginato di trovarmelo contro, anche se in cuor mio lo avevo desiderato, un amante eccezionale… le prime volte, stava quasi riuscendo a farmi dimenticare Efrem, ma si è velocemente rivelato per ciò che realmente è: un sadico senza alcun senso di umanità.



    A fatica mi trattengo dal corrergli contro e tagliarlo in due, devo prima rendermi conto della situazione generale, così sposto lo sguardo verso sinistra. Un reale dai capelli colorati e dalla forma che da decisamente nell’occhio, accanto a lui una donna dai capelli lunghi raccolti in una coda. Forse l’adrenalina mi sta tirando un brutto scherzo, ma mi sembra di riconoscerla, quella pelle ambrata, la folta chioma corvina, i lineamenti gentili… non può essere che lei: la Principessa Esperin. Come possono averla mandata in guerra? Come possono averle fatto questo? Il suo posto non è qui, non dovebbe rischiare la vita, oppure… oppure questa guerra l’ha toccata così nel profondo da decidere di schierarsi in prima persona? E’ una delle poche persone che ricordo con affetto, decisamente l’opposto di Lumen, pur essendo una semplice ancella mi ha sempre trattata con umanità e gentilezza.



    Un movimento di Keyra cattura la mia attenzione, scatta veloce contro i reietti, ma non mi lascio distrarre, riporto la mia attenzione sulla sinistra dove il reale scatta verso Dahmer, formando una sfera nella propria mano. Il Reietto si rialza dopo essere stato sbalzato via dal vento e sembra portare la sua attenzione al reale, lo osserva e materializza la sua arma per corrergli contro. Devo agire… è il momento giusto. Sposto il mio sguardo nel punto in cui i due dovrebbero scontrarsi, ma noto qualcosa sbucare dal suolo… delle radici, un potere di terra e che io sappia, Dahmer è proprio terra, anche se non ero a conoscenza di questa sua capacità… purtroppo i miei ricordi si concentrano sul suo pozzo sabbioso. Scatto verso di loro passando avanti alla principessa, voglio che mi veda, voglio che mi riconosca e che capisca che non attaccherò lei e spero che pensi che non ho neanche intenzione di colpire il suo alleato, purtroppo dovrò prendere una precauzione nei suoi riguardi.



    Protendo la mano destra in avanti e mi concentro per richiamare a me Pandora, rapida si manifesta e ne avverto tutto il peso. Cercherò di avvicinarmi il più possibile ai due e di posizionarmi lateralmente a Dahmer, restando coperta frontalmente dal Reale, cercherò di avere una visione dell’area attorno a me, pur avendo i due uomini come muri al lato e frontalmente.



    Con l’ascia caricherò un colpo al petto di Dahmer, non ho abbastanza forza da dividerlo in due, ma conto di fargli molto male. Solo in un secondo momento, lascerò che la mia energia elementale confluisca nel braccio e si scarichi anche allo stomaco del reale, spero che questo secondo attacco, avvenendo in un secondo tempo, distragga abbastanza la principessa, che spero sarà occupata con altro, in modo da non farla intervenire. In ogni caso arretrerò di qualche passo e restando il più possibile coperta dai due mi terrò pronta a reagire in caso di attacchi altrui spostandomi, spero di essere abbastanza pronta e veloce.


    Pandora - Arma in forma dormiente

    Lancia di fulmine – Si crea un fulmine dalle dimensioni di una lancia, che può essere scagliata al nemico, causandone danni medi da elettricità (80 volt)

  8. #58
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    30

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Esperin Raeghar

    Inizia qui.

    Come ogni volta che raggiungo l'Auspex, un forte senso di calma e benessere mi pervade non appena l'energia che questo luogo sprigiona entra in contatto con i miei sensi, che quasi naturalmente si adattano ad essa trovandone piena armonia. E' come se, in questo luogo, mi senta ogni volta circondata da un'atmosfera protettiva, da un senso di totale pace interiore, che accresce la consapevolezza che questa luce, questa energia positiva, accompagnano ogni mio passo nel quotidiano, aiutandomi a seguire il sentiero più giusto. Ho sempre amato l'Auspex, dalla prima volta che lo raggiunsi ancora in fasce tra le braccia di mio Padre, l'ho sempre considerato la mia seconda casa ed associato ad ogni sensazione e sentimento puro e positivo che la Dea Saraswaty ha donato al nostro mondo, combattendo l'oscurità e le tenebre che altrimenti lo avrebbero devastato.



    Qui la nostra razza trova piena armonia con la propria essenza, ed avverte una sensazione di energia infinita che non si esaurisce mai, che sembra essere infinita come l'aria...ti senti come se fossi collegato direttamente alla luce, alla tua natura. Un legame, questo, che è ancora più forte durante le cerimonie annuali, quando lo spettacolo delle centinaia di lucciole che si rispecchiano nell'acqua cristallina della cascata rendono questo luogo ancora più magico ed incantato attorno alla figura del Gran Maestro, di...mio Padre, che è sempre stato il mio principale punto di riferimento, e lo è tutt'oggi. Ma oggi è diverso, oggi queste sensazioni positive sono offuscate da quello che sta per succedere, dal sangue che sta per bagnare il manto erboso di questo luogo a me tanto caro. Cerco una connessione con la mia razza, qualsiasi mago sono certa proverebbe il mio stesso tormento nel dover alzare la spada in questo luogo sacro, ma sento di essere sola. Io e Gildas prendiamo posizione di fronte alla splendida cascata, mentre alla nostra destra vi sono due uomini dei Reietti ed alla nostra sinistra due donne dei Ribelli, a giudicare dalle rispettive armature.



    Provo ad affinare la vista, per scorgere qualche viso conosciuto... mi sono ripromessa di mettere da parte la mia indole buona, e di non lasciarmi offuscare dai sentimenti. Se anche mi fossi ritrovata davanti Larieth o Drako, avrei ugualmente dato il massimo per vincere... o perlomeno è quello che mi ripeto da quando sono scesa dal letto. Nessuna esitazione, nessuno scrupolo... potrebbero essermi fatali, come successo ieri sul tetto con la Septa. L'ho capito, so che è così, so di doverlo fare. Ma saperlo è una cosa, farlo un'altra...ovviamente. Nei Reietti noto subito un uomo dai capelli verdi, ed istintivamente lo associo alla descrizione di Vicent di suo cugino Dahmer, il boia della Luna. Gildas mi informa che padroneggia la Terra ed il pozzo sabbioso, mentre l'altro uomo padroneggia il fuoco. Da corporatura ed elemento potrebbe essere l'uomo che è sceso ad Amaranthis e che quindi possiede le sfere di fuoco, come anche potrebbe essere qualcun altro, in fin dei conti non è importante. Ciò che conta è che il mio elemento domina il suo, potrei quindi attaccarlo ed avere qualche possibilità di vittoria. Le due donne dei Ribelli hanno un cappuccio a coprire il viso, e non riesco a vederne bene i lineamenti e quindi a provare ad identificarle, almeno per ora. Ma è un attimo e lo scontro entra immediatamente nel vivo. Materializzo la mia Fidelia con il cuore che batte a mille, sento l'elsa assumere consistenza nelle mie mani rapidamente, e la stringo con tutta la forza che possiedo, cercando di non lasciarmi sopraffare dalla paura e dall'agitazione. Vedo una delle Ribelli correre davanti alla cascata ed alzare il braccio in direzione dei Reietti, ma non vedo nulla di materiale dirigersi verso i due, quindi suppongo possa essere Vento. Contemporaneamente Sir Demonar si lancia nella stessa direzione per attaccare il cugino di Vicent con una sfera di fuoco, <<Per Vostra Madre, Sir Demonar!>> gli urlo, vedendolo in difficoltà con delle radici, ricordando quanto sia attaccato a lei tanto da chiamare così la sua arma in allenamento, e sperando che quel pensiero possa dargli la giusta grinta, come a me è di sostegno pensare che mio Padre sia qui vicino a me. O forse non avrei dovuto, forse lo sto solo distraendo...sono una stupida! Stringo ancora di più la spada senza sapere che fare o chi attaccare, mi sento totalmente inutile ed inesperta in questo campo, e la tremenda consapevolezza di non stare dando il mio contributo genera una forte scarica di adrenalina, che mi spinge a reprimere questi timori per darmi da fare. Colpire entrambe le fazioni, questo ci è stato detto. Non lasciare nessun combattente scoperto. Devo farlo, non posso tremare come una foglia, non posso restare in disparte a guardare... deluderei tutti, me stessa, Lantis, e mio Padre...soprattutto. Vedo l'altra Ribelle scattare in direzione dei Reietti, o in direzione di Sir Demonar visto che sono vicini, il quale appare molto in difficoltà... devo fare qualcosa, non posso rischiare di lasciarlo da solo a combattere contro due nemici, pur non avendo la certezza di chi la donna stia puntando, quindi scatto verso sinistra nella sua direzione. La raggiungo a metà del campo, rendendomi quindi conto di essere abbastanza più veloce di lei, e piego il polso per sferrare un fendente, ma è in quel momento che la donna ormai vicinissima si volta nella mia direzione, i miei occhi si incatenano ai suoi ed è lì che la riconosco...Daphne. Un'ex ancella di Lumen, probabilmente quella che più di tutte ha subìto i soprusi di quella megera, ed il suo volto ne è la dimostrazione.



    Non posso...io...è un attimo, e la donna è già andata via. E' troppo tardi, ma non posso fermarmi proprio ora, e punto l'altra ribelle di fronte l'altare, scatto nella sua direzione sfruttando tutta la mia destrezza, stando attenta ad eventuali attacchi dell'altro reietto di fuoco, e quando le sono vicina provo ad affondare un fendente nel suo stomaco, con tutta la rabbia che provo per essermi ancora una volta lasciata distrarre dai miei stupidi sentimenti. Contemporaneamente sento tutta l'energia che si è accumulata in me, suppongo per l'influenza di questo luogo o per le emozioni contrastanti, esplodere totalmente. E' come se la mia aura brillasse maggiormente, come se la mia forza d'un tratto aumentasse distruggendo i limiti che mi ero posta, come se tutto il mio corpo fosse percorso istantaneamente dal mio elemento che mai ho sentito così forte ed affine a me, e poi convogliasse all'esterno svuotandomi totalmente. Un turbine d'acqua si forma istantaneamente davanti a me, con epicentro attorno alla ragazza, e si estende poi fino alle dimensioni massime provando ad avvolgerla con tutta la sua forza, mentre io continuo ad indietreggiare fino alla posizione di partenza dei ribelli, a circa sei metri dal turbine, con la spada protesa in avanti, intenta a schivare con tutta la mia destrezza eventuali attacchi della donna, o di altri, col cuore devastato e l'adrenalina ancora in circolo.



    Una singola lacrima riga la mia guancia destra in quel momento, ed un magone mi stringe il cuore, mentre continuo a restare all'erta. Il suo potere, o una piccola parte di esso, l'ira di Nettuno che mai gli ho visto usare sul serio ma di cui tanto mi ha parlato, ora... fa parte di me. Padre mio, lo sentivo che saresti stato qui con me oggi, nonostante tutto, nonostante tu sia inerme su quel letto... io lo sentivo.





    Fidelia - Arma in forma dormiente
    Scuola di Magia: Distruzione
    Previa concentrazione si è in grado di generare una quantità controllata di acqua, la quale può essere lanciata con forza contro l’avversario, causandone danni da impatto:

    • Maestro Ira di Nettuno – L’incantatore è in grado di generare un turbine di acqua nelle sue immediate vicinanze (alto al massimo tre metri e largo due) e direzionarlo, lanciandolo con forza contro il nemico, il quale, se colpito, viene imprigionato nel vortice. Chi subisce le conseguenze di questo potere, può riportare gravi danni da contusione ed ossa rotte. Chi si trova nel turbine non affoga.

  9. #59
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    E' pomeriggio

  10. #60
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    25
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    12

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta

    Zagarth Sovengard
    Inizia QUI.

    Appena arrivati alzo il naso all'insù, verso il cielo: questi nuvoloni neri non promettono nulla di buono. Io odio l'acqua e i suoi derivati, diamine.
    Appena messo piede all'Auspex io e il ragazzo prendiamo posizione, ma di Larieth nemmeno l'ombra. Maledetto di un Gray, mi hai illuso, me la pagherai cara! Dahmer comincia a parlarmi di cagnette (un'alternativa a Larieth, insomma) indicando con lo sguardo una che - a detta sua - è di razza pura: la principessa dei Reali. Reali?!? Schifo. Un motivo in più per stare alla larga da quella giumenta.
    Non ho neanche il tempo di replicare che una donna, la ribelle del vento che incontrai ad Amaranthis, ci corre contro minacciosa, tendendo una mano verso di noi. Oh no cara, ti conosco bene ormai! Tu sei una bambina cattiva, e so quali sono le tue intenzioni! Cerco di correre con tutta la velocità possibile verso la mia destra, cercando di deviare il colpo, ma il vento mi prende la spalla sinistra, facendomi perdere l'equilibrio così da cadere a terra. Mi volto velocemente verso Dahmer, mi trovo all'incirca 3 metri e mezzo dal mio punto d'origine, lui a differenza mia sembra aver preso in pieno il colpo della bagascia ribelle, cadendo rovinosamente a terra. Tutto accade in pochi attimi, ma il campo comincia a scaldarsi e a quanto pare obiettivo principale è proprio lui: Dahmer. Un ragazzo dalla capigliatura strana (ma è un maschio.... o... un aborto? ) corre verso il mio compagno reietto, e poco dopo un'altra ragazza, l'altra incappucciata ribelle, lo raggiunge. Con le ginocchia sporche di fango, mi alzo da terra e senza prestare troppa attenzione ai loro movimenti, mi decido sul da farsi. Mi guardo intorno, la ribelle del vento sarebbe pane per i miei denti, se solo non fosse per quella ragazzina viziata che mi ha rubato il giocattolo. Stronza. Fletto le ginocchia, con una mano (quella sinistra) evoco una sfera di fuoco al massimo delle sue dimensioni; con l'altra tasto il terreno, così da fare leva e darmi uno slancio per correre verso i due che stanno tentando di aggredire quel vegetale di Gray.
    Correrò verso i due rivali, nel frattempo evocherò Winterhold in forma dormiente, impugnandolo con la mano destra, mentre con l'altra solleverò sempre più il mio braccio che tiene la sfera incandescente, così da gettarla con forza sul profilo destro della donna incappucciata. Ma no, non è questo il mio piano. Secondo i miei calcoli, la ragazza dovrebbe cascarci in pieno, e cercherà di scansarsi verso destra così da allontanarsi dalla mia traiettoria ed evitare di prendersi la fiammata in pieno. In quel momento, approfittando della sua reazione, con la spada impugnata nella mia mano destra in forma dormiente, cercherò di chinarmi ed allungarmi con il braccio che la tiene parallela al suolo, così da darle un taglio netto, forte e repentino al tendine d'Achille del suo piede sinistro, così da reciderlo. In quel caso, la sfera che tengo nella mia mano sinistra lo scaglierò con violenza e con tutta la forza che posseggo verso il ragazzo mingherlino che mi è di fronte, mirando al suo volto, usando ovviamente tutta la mia destrezza. Dovrei trovarmi abbastanza vicino ai due, così da poter sferrare i miei attacchi con "facilità".
    Inoltre, dovrebbe sgorgare tanto sangue, ed urla strazianti di dolore dovrebbero propagarsi per tutto l'Auspex. Il paradiso idilliaco di Saraswaty dovrebbe tramutarsi in un vero e proprio inferno, in cui regneranno solo le tenebre, e la cosa mi eccita da morire.
    Non guardo in faccia nessuno, i miei occhi sono iniettati di sangue e non presto particolare attenzione alle mosse di Dahmer, sono solo concentrato verso le due fecce.
    La follia è cieca, questo è certo.

    • Palla infuocata – La fiamma prende forma in una sfera dal diametro di 1 metro di diametro, provoca ustioni di secondo/terzo grado.
    Winterhold - Arma in forma dormiente.
    Ultima modifica di mettiu; 5th June 2015 alle 15:29

 

 
Pagina 6 di 18 PrimaPrima ... 4567816 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Quest Reali
    Di mary24781 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3384
    Ultimo Messaggio: 24th June 2016, 19:43
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli
    Di SimsKingdom nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 2207
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:11
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Deus ex Machina GDR] Esempio Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20th September 2014, 18:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •