Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    [Deus ex Machina GDR] La bacheca

    Deus Ex Machina GdR
    La Bacheca





    Deus ex è ambientato a Dohaeris, un regno che ha poco più di cinquecento anni, un mondo di fantasia con le proprie credenze, divinità e tradizioni, un luogo dove la magia regna e scorre nelle vene della popolazione che la abita. In questo topic vi forniremo delle curiosità, non solo sul regno e la storia in corso, ma anche quelle piccole informazioni che vi possono aiutare ad orientarvi meglio in game.



  2. #2
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

  3. #3
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] La bacheca

    Il tempo di Dohaeris

    Per orientarvi meglio nelle date che leggete nei vari topic, vi spiegheremo qui come "decifrarle" velocemente.

    L'anno in corso è il DXIII D.D. , i numeri romani stanno ad indicare che ci troviamo nel 513, mente D.D. significa Dopo Dohaeris
    ______

    Ogni anno è diviso i quattro stagioni, ma sono distribuite diversamente rispetto al nostro calendario, partono dal primo giorno del I mese all'ultimo del III mese:


    • Mesi della Neve - Dicembre, Gennaio e Febbraio
    • Mesi delle Rose - Marzo, Aprile e Maggio
    • Mesi del Sole - Giugno, Luglio e Agosto
    • Mesi delle Foglie - Settembre, Ottobre e Novembre

    ______

    Ogni mese è ovviamente diviso in settimane ed a sua volta in sette giorni dedicati ad una divinità.



    • Giorno della Luna - Lunedì
    • Giorno di Marte - Martedì
    • Giorno di Mercurio - Mercoledì
    • Giorno di Giove- Giovedì
    • Giorno di Venere - Venerdì
    • Giorno di Saturno - Sabato
    • Giorno degli Dei - Domenica


    Ripetendosi più volte al mese, i giorni avranno i numeri romani a precederli, per indicare la settimana di appartenenza.
    Ad esempio oggi è: Giovedi 12 Marzo, quindi Giorno di Giove, essendo il secondo Giovedì del mese allora aggiungiamo II avanti al giorno, Marzo è il I mese delle rose, mettendo tutto insieme oggi è il Giorno Dohariano del:

    MMXV (2015)
    I mese delle Rose
    II giorno di Giove


    Attualmente a Dohaeris invece è il:


    DXIII
    I mese delle Foglie
    II giorno della Luna

    Per essere più precisi nel calcolo del giorni ho preso in prestito il nostro calendario del 2014, così possiamo indicare anche i giorni precisi a numero.
    Quindi a Dohaeris è: l'8 Settembre 513
    8 è il secondo lunedì del mese di Settembre nel nostro anno 2014.


  4. #4
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    23
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] La bacheca

    Il primo cavaliere

    Il Regno di Dohaeris, sin dalla fondazione, è sempre stato sotto il dominio dei Raeghar, il primo di loro Esbern detto il giusto, era circondato da uomini di valore, i quali erano pronti sacrificare la propria vita pur di garantire la pace ed il benessere del popolo. Ma la maggior parte convolarono presto a nozze e le proprie famiglie, divennero a buon ragione, la priorità da proteggere, fu allora che un soldato prese la decisione di affiancare la famiglia reale, come fosse la propria, senza sposarsi e senza avere figli. Quest’uomo di nome Khal Amnel assunse il ruolo di Primo Cavaliere del Re, con il titolo di Primo Titano. Durante i secoli si sono susseguiti diversi Primi, ventiquattro per l’esattezza, erano tutti uomini e donne dotati non solo di doti fisiche notevoli, ma erano tutti grandi strateghi e godevano della fiducia incondizionata della famiglia reale.
    A seconda del proprio elemento il titolo da affiancare a quello di Primo Cavaliere è diverso:


    • Cavaliere Idra se il suo elemento è acqua
    • Cavaliere Dragone se il suo elemento è fuoco
    • Cavaliere Titano se il suo elemento è vento
    • Cavaliere Kirin se il suo elemento è fulmine
    • Cavaliere Echidna se il suo elemento è terra


    Al momento vi sono stati: tre Dragoni, nove Idra, cinque Titani, quattro Kirin e tre Echidna.

  5. #5
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] La bacheca

    Le Origini del Fuoco ed il mito dei Draghi

    Si narra che in epoca antica, verso il MM A.D. vi era un’antica religione chiamata Banshee, la quale venerava gl’imponenti Draghi dominatori del fuoco. Queste creature erano considerate al pari di divinità maligne, alle quali dedicare sacrifici di ogni sorta, anche i propri figli o vergini dalle vesti candide. Idolatravano queste creature, invocando i nomi dei più importanti di loro, nella convinzione di ricevere in dono il fuoco, l’elemento che, a quei tempi, era unicamente legato ai Draghi. Vi erano poi i cacciatori, anche loro identificavano quelle imponenti creature come entità malevole, ma l'intento non era venerarle, bensì distruggerle. Le due fazioni ingaggiarono numerosi scontri per forza maggiore, ognuno di loro con i propri ideali ed interessi, ognuno di loro con la concezione erronea della vera essenza dei Draghi. Questi infatti erano creature pure, ma diffidenti, si circondavano solo dei propri simili, consapevoli che gl’incantatori non erano degni di un potere forte come il fuoco, avrebbero portato solo distruzione e nulla più, così si guardavano bene dall’assecondare le follie religiose dei Banshee e si tennero lontano dai territori dei cacciatori, senza fornire alcun pretesto per essere attaccati. Fu solo quando un giovane fanciullo di circa dodici anni, senza dimora e senza famiglia, entrò nei territori dei Draghi, che per la storia della magia si aprì un nuovo capitolo. Il ragazzo conosceva quelle imponenti creature solo per sentito dire, privo di qualunque tipo d'istruzione e d’indottrinamento religioso, aveva trascorso la sua vita solo cercando di sopravvivere alle privazioni ed agli stenti di una vita avversa. Lo accolsero e lo crebbero come uno di loro, egli nonostante fosse fisicamente diverso, possedeva il medesimo cuore impavido e puro di un vero Drago. Quando il ragazzo compì vent’anni gli fu fatto dono del fuoco e ribattezzato con il nome di Armin. Venne conosciuto come il primo domatore di Draghi e dominatore del fuoco, da li a poco i cacciatori si piegarono e la religione perse tutti i suoi adepti. Da allora sono trascorsi millenni ed il potere del fuoco si è trasmesso di generazione in generazione, mischiandosi tra tutte le razze, corrompendosi nel tempo, è così che oggi esiste un fuoco distruttore, che si contrappone all'originario fuoco purificatore dei veri Draghi.


    Di seguito i nomi di alcuni tra i draghi più conosciuti


    • Paarthurnax - Drago anziano dalle scaglie argentee e le grandi alii forate, come fossero consumate. Conosciuto per la sua enorme stazza e la grande saggezza.
    • Alduin - Drago nero dalla grande potenza fisica e di fuoco.
    • Fucanglong - guardiano dei tesori e incarnazione dei vulcani
    • Viserion – Drago dalle scaglie color avorio e la lunga coda argentata
    • Shata – Antico Drago nato senza zampe, che somiglia ad un serpente alato
    • Shenron - Drago dalle scaglie verdi, il quale si narra si manifestasse solo in notti buie e tempestose
    • Mushu – Drago nano, nato delle dimensioni di un gatto, ma dal fuoco devastante
    • Elliot – Drago bianco dai lunghi baffi conosciuto per la bontà d’animo
    • Polunga – Drago detto “il Grasso”, si narra che potesse esaudire un desiderio

  6. #6
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] La bacheca

    Gli Dei di Dohaeris

    SARASWATY


    La Signora del Vento, chiamata spesso così Saraswaty, è la dea suprema dei Maghi, con le sembianze di una dolce e bellissima fanciulla bionda, dotata di delicate ali piumate bianche. Diversamente dal suo fratello malvagio Raiden, Saraswaty è la dea della luce, della bontà, dell'amore e della compassione, conosciuta meglio con il nome "Dea della Luna". Rappresenta il soffio della Vita, l'inizio di ogni cosa, il potere rigenerativo della Natura e la sua forza benevola, la sua prosperità. Viene celebrata all'Auspex, detto anche l'altare dei bagliori, ogni inizio estate. L'estate è di solito la stagione dedicata proprio a lei, tanto che nel mezzo si trova la cerimonia della danza delle vestali a Solumquae, dove delle vergini fanciulle ballano con delle sciabole per pregare la dea Saraswaty di impietosire e calmare l'ira del vulcano. La leggende sull'Auspex vuole che tutti i maghi più potenti e dall'anima candida sono benedetti dalla dea e alla loro morte divengono le splendide lucciole che illuminano il luogo sacro.


    NITIHA E TALIKLA


    Gli dei Nitiha, dai capelli castani e Dio della Terra, e Talikla, dalla chioma smeraldo e Dea dell'Acqua, sono gemelli siamesi, che vivono in sinergia e simbiosi con l'energia della Natura. Insieme compongono la divinità suprema degli Elfi, celebrate ad Elysium, il Bosco di Smeraldo ad ogni equinozio di primavera, che a Dohaeris cade nel primo giorno del primo mese delle rose, con danze seguite da meditazioni profonde e sinergiche con l'ambiente. Specchio del potere e dell'equilibrio della Natura, gli dei gemelli rappresentano l'ordine, la giustizia, il Logos che regola tutto ciò che esiste. Sono , pertanto, di carattere neutrale, la loro Legge è quella dell'universo e non è quindi macchiata di alcun significato morale. Il corso naturale degli eventi, le necessità e le contingenze sono gli aspetti rimarcati dai due dei, che insieme, con i poteri della terra e dell'acqua danno vita, secondo la tradizione, a tutta la vegetazione, la fauna, la vita.


    RAIDEN


    Il Dio del Fulmine Oscuro, Dominatore delle Tempeste, Signore della Tentazione e del Peccato, Demone Sommo del Sacrificio: questi gli epiteti con cui spesso viene citato il dio Raiden, divinità suprema degli Stregoni. Raiden ha l'aspetto di un ragazzo giovane, aitante, dai lunghi capelli corvini con riflessi blu scuro, nei suoi occhi scintillano i fulmini che domina e dalle spalle possenti si spiegano due grandi ali piumate nere. Ha un'indole piuttosto diabolica, ordisce tranelli, patti e ama giocare con le faccende umane, anche solo per mero divertimento, senza uno scopo preciso. Il luogo a lui consacrato è l'Abgruntis, dove ogni anno il Gran Mestro Stregone sacrifica al dio il primo stregone nato nell'anno. Si narra che questi sacrifici infoltiscano le schiere di demoni al servizio di Raiden, che hanno il compito di portare caos e distruzione tra gli esseri umani. Una delle grandi identificazioni di Raiden nel circolo vitale è la Morte: il fulmine che netto e impietoso, squarcia la vita e la pone alla sua inesorabile fine.

    Foto di Eclisse84

  7. #7
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] La bacheca

    LE CASATE DI DOHAERIS

    Dohaeris è un regno fantasy in stile feudale, quindi annovera numerose famiglie, più o meno nobili, che vantano motti, usanze, tradizioni e stemmi. Abbiamo pensato, per agevolare la vostra narrazione di questo mondo fantastico, di compilare una sorta di database con tutte le famiglie citate nel gioco... soprattutto quelle che avete inventato voi giocatori!

    CASATE PNG


    RAEGHAR TARGARYUS KALISI
    AUDERE SEMPER!
    FIAT IUSTITIA ET PEREAT MUNDUS!
    SI VIS PACEM, PARA BELLUM!


    LEITHIEN BLACKFIRE MARTELL
    IGNIS PERPETUUS!
    THE NIGHT IS DARK AND FULL OF TERROR

    UNBOWED, UNBENT, UNBROKEN

  8. #8
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] La bacheca

    Pozione di Sepyra
    Pozione rigenerativa

    La pianta di Sepyra è una varietà di rampicante molto rara, che cresce nelle lande sperdute dell’estremo sud, ma ciò che di più particolare possiede questa pianta sono i semi, in ogni fiore ve ne sono cinque ed ognuno con lo stesso potenziale magico. E’ stato scoperto in tempi recenti che questi semi hanno la capacità di assorbire un certo quantitativo di energia bianca, ossia la magia rigenerativa e di conservarla al suo interno senza lasciarne disperdere neanche minimi quantitativi. Quando questi semi vengono esposti alla magia curativa tramite tocco si “caricano” essi stessi dei benefici di questo particolare potere, ma il loro uso non è così semplice. Dopo svariati esperimenti è stato scoperto che non basta ingerire il seme, infatti in questo caso non cede la magia contenuta in esso, il corpo di chi lo assume non riceve benefici, ma bisogna “attivare” il processo attraverso il quale la rigenerazione possa essere assorbita dal corpo ospite. A questo scopo vi è un preciso metodo, occorrono:

    · dieci semi
    · tre fiori di passiflora
    · Due foglie di equiseto
    · Una radice di artiglio del diavolo


    Tutti gli ingredienti vanno mescolati e tritati in una ciotola e poi aggiunti a tre litri di acqua. Si lascia riposare per un’ ora ed il composto va filtrato per ottenere una bevanda, mentre il composto va conservato in un barattolo.
    Con un sorso di questo liquido si rigenerano ferite di media entità (20 punti costituzione), si può usare anche il composto, spalmandolo sulla zona lesa (sempre 20 punti).

    ATTENZIONE ci sono delle particolari avvertenze: la pozione di Sepyra può essere assunta solo due volte ogni ventiquattro ore (una giornata di game), o al terzo sorso vi saranno importanti effetti collaterali: la perdita totale dei propri poteri per l’arco di una giornata. Assumere dunque con ponderazione ed attenersi alle dose consigliate.



    *N.B.
    Introdurremo a giorni questi semi in game nelle varie fazioni con le dovute regole da seguire ed avvertenze.

    Per eventuali scherzi consultare un master e chiedere il consenso alla parte "lesa"
    E' vietato l'uso delle pozioni in lotta.

  9. #9
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] La bacheca

    LE CASATE PG DI DOHAERIS

    Così come per le casate png, stiamo elaborando un database delle casate pg, così da arricchire ancora di più il nostro panorama su Dohaeris! Ovviamente i database sono in aggiornamento, per inviarci il materiale seguire le indicazioni di questo post


    URTHADAR DRETH DE LAGUN DEMONAR WATERS
    L'IMPETO DEL TUONO
    SEMPER FIDELIS
    IL DOVERE PRIMA DI TUTTO
    IRA BREVIS FUROR
    COMBATTIAMO PER LA VERITA'



    FERALYS TINNUVIEL MELLOW VANYA ​FANON
    FIRE AND BLOOD

    FEDELI AL DIAMANTE

    VERBA VOLANT, SCRIPTA MANENT
    DRAGON HEART

    MI SPEZZERO' MA NON MI PIEGHERO'


  10. #10
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] La bacheca

    I Gran Maestri


    Il Gran Maestro è la figura più importante per la razza che rappresenta, esso è considerato l’intermediario tra gl’incantatori e gli Dei. Nonostante la quantità di razze diverse che popolano il mondo fantasy di DeM, consideriamo i Gran Maestri più importanti, unicamente quelli rappresentanti: I Maghi, gli Stregoni e gli Elfi. Vi può essere un unico Gran Maestro alla volta, la carica dura fino alla morte, non vi si può rinunciare e soprattutto non può essere revocata. Il Gran Maestro è il cerimoniere degli eventi più importanti che vengono celebrati dalle singole razze, tutti gli esponenti che vi fanno parte partecipano non solo per un momento di condivisione, ma soprattutto per assicurare alla razza la conservazione dei propri poteri.

    Per gli Stregoni si tratta del rito della culla dei mai nati, ogni primo dell’anno il primo nato di quel giorno, viene sacrificato sull’altare dell’Abragruntis, il Gran Maestro lo pugnala al cuore e lo priva della vita dissanguandolo, consacrando il suolo dove l’albero dell’oscurità e del sangue affonda le proprie radici, ogni singola goccia è un’offerta a Raiden per ingraziarsi il proprio volere e garantire agli stregoni i favori dei demoni. Non sono rari i casi di allucinazioni dove si ha l’impressione che le imponenti statue comincino a muoversi o che gl’imponenti rami dell’albero inizino a contorcersi su se stessi.

    Il primo giorno del mese del Sole avviene la cerimonia delle luci perpetue, celebrata dal Gran Maestro dei Maghi presso l’altare dei bagliori ai piedi della maestosa cascata dedicata alla Dea Saraswaty. Dopo aver liberato all’unisono la propria aura positiva, i maghi invocano le anime dei defunti maghi, i quali si palesano assumendo corpo nei bagliori di migliaia di lucciole. L’atmosfera è pregna di una energia positiva che si estende per una vasta area, abbracciando ogni esponente della razza, riequilibrando l’aura di ognuno, domando loro serenità e consapevolezza.

    L’ultimo giorno del mese delle foglie, Il Gran Maestro degli Elfi, celebra il rito in nome dei Siamesi e della Dea Madre progenitrice del tutto. L’evento si tiene presso le rovine del Tempio della Vita, situato al centro del bosco di Smeraldo, all’estremo Ovest di Dohaeris. Cinque esponenti della razza, ognuno con un elemento diverso, evocano il loro potere inginocchiandosi ai piedi dell’altare sacro, Il Gran Maestro espande la propria aura connettendosi ai prescelti incantatori, in modo da diventare il fulcro di una simbiosi di gruppo, ogni elfo, infatti, simbiotizza il cerimoniere, in modo da connettersi in armonia con i propri confratelli ed equilibrarsi con tutti gli elementi che danno origine alla terra ed alle sue creature.

    Quel che avviene al passaggio di consegna tra un Gran Maestro ed un altro, è al momento ignoto, non vi è un modus operandi fisso, ogni stregone, mago o elfo riceve la carica in un modo diverso, è difficile che avvenga in modi simili o uguali per qualcuno rispetto ad un suo predecessore. Tutti gli esponenti di una razza riconoscono il proprio cerimoniere con la sola presenza di quest’ultimo. Non vi è un modo per sapere chi sarà il prescelto, gli Dei aprono i loro occhi ed individuano il nuovo Gran Maestro solo quando avvertono che il passaggio di consegna è imminente, nel momento stesso in cui il predecessore ha esalato il suo ultimo respiro, il passaggio diventa effettivo. Il Volere degli Dei è ciò che di più sacro esista.

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Valutazioni e punteggi
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 25th June 2016, 19:24
  3. [Deus ex Machina GDR] Quest di lotta
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 10th June 2016, 17:11
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  5. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •