Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345
Risultati da 41 a 44 di 44
  1. #41
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    32

    Re: [Deus ex Machina GDR] L'arena

    Esperin Raeghar


    La presa sul mio polso diviene sempre più stretta mentre la paura che mi stava paralizzando ed impedendo di reagire piano a piano si affievolisce, i battiti del cuore diventano più regolari così come il respiro e torno finalmente consapevole del pericolo che sto correndo arrendendomi al demone che ho di fronte, oltre al fatto che non sia ancora tutto finito, non fin quando avrò energie in corpo per continuare. Scorgo compassione nel suo sguardo ed istintivamente materializzo nuovamente Lux nella mano libera per togliergli quell'espressione dal viso dovuta probabilmente alla mia aura ma che comunque non sopporto, gli dimostrerò che sono una rivale da temere e non da compatire. Non appena sento il mio ginocchio cedere sotto la pressione della sua gamba lascio che il mio elemento confluisca nella lama della mia spada avvolgendola totalmente e provo a piantarla direttamente all'altezza del suo cuore, cercando di anticipare la sua mossa prima che lasci la presa sul mio polso e spostando leggermente il busto in modo da evitare che mi colpisca in punti vitali con la sua spada, ma solo alla spalla. Vediamo se riuscirò a permettergli di ricongiungersi con gli altri demoni di Raiden.


    Lux - Arma in forma attiva

  2. #42
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] L'arena

    Gordon Leithien

    La bellezza negli occhi delle giovani donne non ha eguali, quel mutamento impercettibile che se colto ti rende padrone del mondo, perché loro stesse ne hanno la chiave. Quello che vedo negli occhi di questa giovane è la voglia di combattere, di resistere e di sopraffare, non ha intenzione di mollare e me lo dimostra con i fatti, ma soprattutto con quello sguardo con il quale potrebbe piegare i conquistatori dei popoli. Un movimento rapido della sua mano, l’acqua che circonda la lama, l’affondo che mira al petto, riesco a spostarmi quel minimo che mi permette di non intaccare il cuore, ma l’arma affonda interamente nella carne trapassandomi e se non perisco sul colpo, sarà questione di momenti, perché il potere del suo elemento continua ad incidere a scavare, così sento delle fitte al petto, il cuore stesso che comincia a cedere, probabilmente, anzi sicuramente, ha riportato danni e ciò che mi rimane da fare è quello di provare a toglierle la vita con un gesto diretto. Libero nuovamente l’aura che rapidamente si espande, andrà ad insinuarsi in ogni fibra del suo animo e ne stritolerà l’essenza, si sentirà attanagliata da mille mali e mille paure, tremante innanzi al mietitore venuto a raccogliere la sua giovane vita e con la mano la mia arma si scaglierà dritta al suo collo, dal lato dove la carotide pompa il sangue, se non le reciderò il collo di netto, morirà lentamente vedendo la sua vita scorrere fuori dal corpo, come io vedo la mia in questo istante.

    Mea Culpa - arma dormiente
    Aura di tenebra
    Gli stregoni nascono dall’oscurità, per tale motivo hanno una forte affinità con le tenebre e tutto ciò che di più malvagio esista. La loro aura ha profonde radici nel male e da esso traggono energie. La loro presenza incute sempre un certa negatività, seppur lieve, ma la particolarità sta nel fatto, che riescono ad amplificare questa sensazione che infondono a chi gli sta attorno. I’intensità dell’aura ed i suoi effetti, cambiano a seconda del grado.



    • Maestro – Infonde Terrore: Si hanno palpitazioni, ci si sente sottomessi, in alcuni casi sopraggiunge tremore ed ansia, altera la percezione che si ha di lui, divenendo una figura terrificante.

  3. #43
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    32

    Re: [Deus ex Machina GDR] L'arena

    Esperin Raeghar


    Riesco a colpirlo anche se purtroppo si sposta quel tanto che basta per impedirmi di centrare in pieno il cuore, sento la lama affondare nel suo petto e l'acqua scavare sempre più a fondo lacerando le carni e gli organi, provo soddisfazione e desiderio di rivalsa, sento di essere ad un passo dal riuscire a spedirlo nei campi Elisi. Ma poi tutto diventa nuovamente nero, la paura, il terrore di questo luogo e dell'essere che ho davanti tornano ad annebbiarmi la ragione e ad alterare la realtà che ho davanti, non vedo più l'uomo biondo col quale mi sto scontrando ad armi quasi pari ma un colosso che mi sta per schiacciare, un demone invincibile affamato del mio sangue e pronto a divorare la mia anima. Sono già a terra per colpa del ginocchio rotto e perdo forza negli arti, le braccia diventano molli e Lux cade a terra davanti a me ormai privata del mio elemento. La vista diviene doppia non so se per la paura o per la stanchezza, per la voglia di porre fine a questo scontro e di cedere a questi istinti ed a queste sensazioni che mi pietrificano sul posto, e poi tutte queste paure si concretizzano in realtà nel momento in cui la sua spada mi colpisce alla gola. Chiudo per un istante gli occhi mentre cado al suolo di spalle ed il dolore dapprima insopportabile in pochi istanti svanisce, non sento più nulla se non il sapore metallico del sangue che fuoriesce dalla bocca, non avverto neanche quasi più paura dato che quella più grande si è appena realizzata, sto morendo nel terreno sacro a Raiden, quanto di peggiore potrebbe mai accadere ad un mago. Tutte le sensazioni negative che questo luogo mi incute, tutte le sensazioni provate poco prima davanti a quest'uomo, tutta la frustrazione per la mia fine imminente, si palesano nel mio elemento che con le ultime energie che mi restano sprigiono tra me e lui nel mio turbine, per colpirlo in pieno. L'acqua investe anche me data la vicinanza e chiudo gli occhi sentendomi finalmente meglio, il contatto col mio elemento mi fa sentire di nuovo al sicuro, come se tutto quello che sta per succedere non mi riguardasse più ed istintivamente mi viene da sorridere. Sprigiono fino all'ultimo briciolo della mia energia e della forza che tiene ancora in vita il mio corpo per questo colpo, prima di lasciarmi finalmente andare.



    Scuola di Magia: Distruzione
    Previa concentrazione si è in grado di generare una quantità controllata di acqua, la quale può essere lanciata con forza contro l’avversario, causandone danni da impatto:

    • Maestro Ira di Nettuno – L’incantatore è in grado di generare un turbine di acqua nelle sue immediate vicinanze (alto al massimo tre metri e largo due) e direzionarlo, lanciandolo con forza contro il nemico, il quale, se colpito, viene imprigionato nel vortice. Chi subisce le conseguenze di questo potere, può riportare gravi danni da contusione ed ossa rotte. Chi si trova nel turbine non affoga.

  4. #44
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] L'arena

    Gordon Leithien

    Esiste qualcosa più bello del sangue? E' caldo, rosso... proprio come il fuoco, è sinonimo di vita, tanto quanto lo è di morte ed in questo istante, osservo la vita scorrere via dal corpo questa fanciulla. Il collo con la ferita tanto profonda, che quasi le intravedo le pareti interne, i suoi occhi ancora così vivi e determinati che vanno in contrasto con la morte che la sta abbracciando e per un attimo resto folgorato da tanta bellezza, un quadro di vita e morte che si abbracciano in un tutt'uno. Ancora reagisce, l'acqua arriva ad avvolgermi ed a straziarmi in quel che resta del mio corpo, il cuore già indebolito rallenta ancora e questo turbine nel quale mi ritrovo prende sempre più l'aspetto di una tomba fatta di coltelli su misura per me. Mi ritrovo a terra, privo di forze, con il cuore che rallenta ancora, cammina lento come un anziano uomo sul viale del tramonto, si gode la bellezza del sole che cala per l'ultima volta e cerca di coglierne nuove sfumature, qualcosa di nuovo che rimarrà eterno nei suoi occhi che stanno per chiudersi. Così io stesso cerco quel qualcosa da portare via con me, lo ritrovo in quel giovane corpo esanime poco distante dal mio, gli occhi privi della loro luce, ormai ridotti a specchi opachi, il suo sangue che cola e bagna la terra che amo come fosse casa mia, sangue di un angelo in un inferno in terra... cosa c'è di più meraviglioso?


 

 
Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 18:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Ribelli
    Di SimsKingdom nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 2207
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 21:11
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 20:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 13:51
  5. [Deus ex Machina GDR] La bacheca
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 13th August 2015, 19:07

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •