Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.

Visualizza Risultati Sondaggio: quanto ti piace questo diario?

Partecipanti
30. Non puoi votare in questo sondaggio
  • 1

    0 0%
  • 2

    0 0%
  • 3

    1 3.33%
  • 4

    2 6.67%
  • 5

    27 90.00%
Pagina 48 di 52 PrimaPrima ... 384647484950 ... UltimaUltima
Risultati da 471 a 480 di 515
  1. #471
    sim dio L'avatar di iseth
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Età
    35
    Messaggi
    4,608
    Potenza Reputazione
    20

    Re: Il dolce cuore di Alison Cap 29 -le verità* di Matt-

    elii attendoo




  2. #472
    sim dio L'avatar di Foxylla
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Filottrano (AN)
    Età
    44
    Messaggi
    7,141
    Potenza Reputazione
    30

    Re: Il dolce cuore di Alison Cap 29 -le verità* di Matt-

    Ehiiiii ci sono anche io in attesa !!! Ho letto tutto anche se non ho commentato (e di questo mi scuso tantissimo ) e aspetto il nuovo capitolo. A questo punto faccio il tifo per John, credo che sia lui l'uomo più adatto a Ally, Matt è a mio parere troppo complicato e lei ha bisogno di serenità . Brian spero che schiatti tra dolori atroci ...... E ti prego, non far morire Ally nè il suo bambino !!!

  3. #473
    L'avatar di elix
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Genova
    Età
    38
    Messaggi
    992
    Potenza Reputazione
    15

    Re: Il dolce cuore di Alison Cap 30 -le conclusioni-1 parte

    New York
    h.01.00 pm


    Mi sentivo in colpa"¦ Matt non aveva preso bene la situazione.. ero terribilmente felice che fosse tornato intero ed ero felice di averlo rivisto.. ma la tristezza nel percepire il suo dolore mi aveva praticamente frantumato in mille pezzi.. mentre rientravo non potevo non pensare a quella piccola creatura che cresceva dentro di me.. a quella vita.. al fatto che mi sarei presto sposata con John"¦ non negai però le mie insicurezze.. le mie paure.

    <sei tornata"¦> mi aveva detto John. Non appena lo guardai vidi in lui uno sguardo preoccupato.
    <ciao"¦ > dissi
    <ehy"¦ ma tu hai pianto?> mi chiese prendendomi il viso tra le mani.. non avrei potuto trattenere le lacrime ancora per molto.
    <John.. sono molto stanca.. > dissi soffocando.
    John rimase immobile e mi fissò.. passarono diversi secondi prima che esordì.

    <lo sapevo"¦> annunciò
    <cosa?> chiesi ancora
    <tu lo amavi ancora "¦ tu non hai mai smesso di amarlo.. sei combattuta"¦> disse.
    Non saprei definire se il suo tono di voce era arrabbiato o sconcertato.. so solo che non conoscevo la risposta quindi optai per la più semplice.
    <io amo te John>
    <si possono amare anche due persone nello stesso tempo"¦ >.
    Le sue mani caddero lungo il mio busto.. era come vedere un uomo che si arrende al suo destino..
    <Alison"¦ noi aspettiamo un bambino"¦ > continuò.
    <si John"¦ il nostro bambino>
    <chissà perché ho come l"™impressione che di nostro sia rimasto solo questo>

    Non replicai a quelle parole forti. Come poteva pensarlo.. ?
    <buonanotte John> conclusi andando in camera.
    Quella notte per la prima volta John dormì sul divano in salotto. Al risveglio Alison non si stupì di quel gesto. Non appena si svegliò si preparò e scese per la colazione.
    <dove scappi?> le aveva chiesto Rebecca nel corridoio.
    <non sto scappando.. scendo a fare colazione>
    <meglio di no.. > le consigliò la sorella
    <scusa perché? >
    <John.. è di sotto con sua madre.. stanno discutendo.. Alison.. credo che tu abbia esagerato.. no?>
    <come? no.. non credo.. >
    <se ami un altro uomo.. lascia John"¦ >
    <ma noi aspettiamo un bambino.. io lo amo.. come potete mettere in dubbio una cosa simile.. ?>

    <io non metto in dubbio niente Ally.. ma lui.. stanotte è stato terribile.. ha pianto tantissimo.. la situazione è già difficile per te.. avere un figlio.. mette a rischio la tua vita.. e poi.. >
    <Rebecca.. ti prego smettila"¦ è solo un momento difficile per tutti.. >
    <riconosci almeno il fatto che sei confusa>
    <è vero..lo sono"¦ ma non rinuncerò a nulla"¦ garantito>
    <nemmeno a Matt?> chiese acida
    <no. Nemmeno a lui.> rispose lei arrogante.

    <sei stato avventato figlio mio"¦ troppo avventato.. > aveva detto Odette.
    <Buongiorno> esordì Alison entrando in sala da pranzo.
    Tutti salutarono e si sedettero al tavolo per la colazione. Rebecca e Adam uscirono presto per andare a lavoro. Odette si sistemò in giardino.. sembrava molto arrabbiata.
    Alison e John invece rimasero in sala da pranzo in silenzio.. un silenzio terrificante.
    <scusa ho una paziente tra poco> esordì John alzandosi.
    <perché non sei venuto a letto stanotte?>
    John si fermò davanti alla porta, fece un respiro profondo e poi la guardò
    <non lo so> disse uscendo.

    In un solo giorno sembrava che tutto si fosse sgretolato nelle mie mani.. era come se il mio bel castello di pietra mi fosse caduto addosso provocandomi ferite profondissime. Per questo motivo decisi di non perdere tempo con l"™organizzazione finale per la festa della serata. Uscii e mi diressi alla galleria dove si sarebbe svolta. Passai lì l"™intera giornata"¦ mi presentai alla conferenza stampa e rilasciai un"™intervista. Notai che tutto ciò che avevo chiesto era perfettamente al suo posto.. le testate giornalistiche e i poliziotti in borghese.. i maggiori autori di riviste di Design e infine i fotografi. Era tutto pronto. Comunque, si ripeté Alison, il problema non era Matt. Forse avrebbe dovuto avere un comportamento più adulto nei confronti di tutta la faccenda, ma era certa che John e Matt l"™avrebbero capita. In realtà il suo vero problema era riconoscere che amava John incondizionatamente, ma sapere che aveva perso Matt senza volerlo, perché, si disse, se avesse ricevuto quella lettera molto prima, forse adesso non sarebbe così insicura. Poi c"™era anche da considerare il fatto che aspettava un figlio da John, non avrebbe mai permesso a niente e a nessuno di metterle i bastoni tra le ruote.

    Quella sera era agitata"¦ sapeva che c"™era in gioco molto più di tutto questo.. quella sera avrebbe dovuto affrontare Brian, il quale non era stato molto amichevole..
    Dopo essere volata a casa a cambiarsi, accompagnata da John raggiunse la galleria. All"™esterno una marea di fotografi e giornalisti li assalirono. Ne in auto ne in quel frangente i due parlarono. Adam e Rebecca li avrebbero raggiunti poco dopo. Mentre Alison si chiedeva se Vera venisse accompagnata da Matt.. pensò che dovevano esserci.. era la loro serata.

    All"™interno del grosso salone allestito appositamente per quell"™evento, vi erano un centinaio di persone, per la maggior parte erano dipendenti della sede di New York, negli altri Alison riconobbe alcuni dirigenti delle sedi più importanti, tra cui Brian. Non appena lo vide guardò John.
    <John l"™ho visto.. è laggiù> le disse sottovoce sapendo che John l"™avrebbe spremuto come un limone.

    John annuì sapendo che da quel momento in poi Brian era la sua cavia. Ma non fece in tempo a pensarlo che subito si avvicinò ad Alison.
    <Alison!> le disse Brian sorpreso.
    <Brian!> sorrise tesa guardando John allontanarsi. <ciao!>
    <senti Alison"¦> pronunciò lui <non credo che sia il caso di fare nessun tipo di annuncio pubblico.. >
    <come? Non capisco Brian> finse lei.
    Lui la prese sottobraccio mentre ancora lei con gli occhi cercava John in mezzo alla gente senza vederlo"¦ Brian si fece sempre più insistente, pieno di sorrisi e convinzione
    <Alison, pensavo che magari potremmo risolvere questa faccenda in altri modi.. > disse viscido.
    <come?allungandomi fior fior di dollari? No grazie> continuò lei aggrottando le sopracciglia.. <Brian.. arrenditi "¦ potevi fregare tutti ma non me.. > sorrise acida dileguandosi.
    Girovagò per il salone cercando John , che nel frattempo era sparito"¦ vide invece che sua sorella e Adam erano arrivati e che anche Fabian Richmond era arrivato.. <signorina Linn.. > la chiamò quest"™ultimo. Alison si avvicinò <Richmond.. che piacere> <il piacere è mio> disse lui allungandogli un bicchiere di succo

    <Grazie per quello che sta facendo per Vera"¦ è ammirevole> disse discreto <lo faccio perché è giusto che venga fatto.. non perché lei possa godere della metà della torta"¦ anche se è suo cognato.. >
    <la sua sincerità è ammirevole.. > <grazie> sorrise sempre Alison <ad ogni modo"¦ io ho provato a farglielo capire tempo fa.. io non voglio nessuna fetta di torta.. lo facevo per Vera.. ma lei mi aveva subito liquidato.. > disse ancora lui con discrezione.
    Mi fermai a pensare.. ricordai perfettamente quel giorno in cui lui mi propose la fusione tra le società "¦ oddio, pensai"¦ quanto ero stata ingenua"¦ ma come avrei potuto capirlo? Mi resi conto in quel momento, mentre pensavo con lo sguardo perso nei miei pensieri, che forse tutto si sarebbe potuto evitare, mi accorsi che in un certo senso"¦ avevo la mentalità aziendalista di Robert.. quale non avrebbe mai permesso la fusione.. sì"¦ ero stata un"™ingenua egoista vivendo come se la Gold mi appartenesse.. egoista! continuai a ripetermi..
    <ciao"¦ > udii alle mie spalle. Non appena mi voltai riconobbi di essere ad un passo da Matt"¦ terribilmente agitata balbettai un ciao degno di prova.
    <Alison, senti"¦ mi dispiace per ieri.. è solo che "¦><Matt"¦ usciamo un attimo> dissi. Ma che diavolo mi stava prendendo?

    <Matt ascolta.. mi dispiace immensamente.. io non avrei mai voluto parlarti in quel modo.. mi dispiace.. >
    <Alison"¦ > disse facendo una pausa per prendere posizione.
    Alison istintivamente abbassò lo sguardo sapendo che quello che lui stava per dire le sarebbe pesato moralmente. Matt afferrò entrambe le sue braccia <non mi importa niente di quello che poteva o non poteva.. io"¦ dovevo dirtelo prima.. dovevo fare in modo che tu.. >

    <non è colpa tua Matt.. >lo interruppe lei <io mi sono trasferita e non ho letto quella lettera.. >
    <"¦. Forse adesso saresti"¦> disse lui senza finire. Alison lo guardò dritto negli occhi provando una sensazione fortissima. <Matt.. io amo John"¦ ma avrò sempre dell"™amore per te"¦ > disse con gli occhi lucidi rientrando nel salone.
    Matt la guardò rientrare"¦ affranto si appoggiò al muretto osservando il cielo di New York"¦ un cielo diverso.

    Alison continuò invano a cercare John"¦

    vide Vera in fondo alla sala e si diresse da lei.. Brian passò alle spalle di Ally e all"™orecchio le sussurrò <Isabel"¦>. Alison si voltò immediatamente a guardarlo.
    <come mi hai chiamato?> chiese sconvolta.
    <ahahaha (rise maligno)"¦ hai capito benissimo"¦ > concluse dileguandosi nella folla.

    <Alison!> la chiamò Vera non appena la vide. <ehy.. che succede? Alison??? >
    <scusa.. > disse ancora sconvolta mentre i pensieri la torturavano <Vera credo che sia ora di fare l"™annuncio.. >
    <Alison? Vuoi dell"™acqua?> chiese lei ansiosa..
    <no.. va a cercare Matt.. io vado a fare l"™annuncio.. fa presto> le ordinò.

    Salii sul palchetto totalmente confusa.. quasi avevo dimenticato le parole.. ma mi feci forza"¦ non appena arrivai davanti al leggio, dove avevo lasciato il mio discorso,la gente si ammutolì. Tutti aspettavano che parlassi. Aprii il foglio per ricordare almeno l"™inizio del discorso.. ma trovai quella scritta"¦ con un rossetto.. rosso come quella sera nel mio appartamento.. al posto della mia calligrafia c"™era un nome scritto a caratteri cubitali "ISABEL". Non capii più nulla"¦ nella folla vidi Matt cambiare espressione.. vidi Rebecca fissarmi ansiosa.. abbassai lo sguardo e poi tornai in me.. guardai Brian e vidi lei al suo fianco Nati. ..

    pensai"¦ pensai"¦ pensai"¦ forse adesso avevo capito tutto"¦ Vera era vicina al palco e affiancata da poliziotti in borghese.. John era con lei"¦ dovevo trovare la forza di fare tutto ciò che avrebbe reso Brian un fallito completo.. presi fiato.. chiusi il foglio e improvvisai..
    "Buonasera a tutti"¦ e.. grazie per essere qui.. "
    cercai di sorridere più che potevo ma ero tesa"¦ tesissima.
    "come sapete oggi è un giorno importante per questa azienda"¦ Gold Design, nasce da un nome molto semplice"¦ Oro"¦ che significa ricchezza... denaro"¦(pausa)"¦ ma ho potuto constatare io stessa, che faccio parte di questo gruppo da ormai sette anni, che non significa solo questo"¦ ho scoperto di recente che il nome Gold.. deriva da uno stato emotivo"¦ da una sensazione che la famiglia Derry aveva provato nel veder nascere la sua prima sede"¦ in New Jersey"¦ perché è lì che è nata"¦ e ha preso il nome Gold dalla sensazione di vedere il sole illuminare i monti di confine con la Pensilvennya colorarsi d"™oro. Questo ho potuto saperlo solo grazie alle biblioteche che ci forniscono sempre un modo per capire come nascono cose così belle."

    Puntai dritto a Brian.. e un filo di rabbia mi percosse nel vedere lei al suo fianco. Nati. la mia amica con lui"¦ se la si poteva definire tale.
    "oggi sono 102 anni che la Gold Design festeggia il suo meritato successo. Ne sono felice" commentai sorridendo malinconica.
    "però sapete"¦ mi ero preparata un discorso"¦ che non posso più leggere.. forse è andato perso"¦" sorrisi sempre fissando Brian "però c"™e una cosa certa"¦ l"™ultimo discendente della Gold"¦ Robert Derry"¦ ha lasciato chiaramente scritto a testamento il suo volere"¦ lui desiderava che, se un giorno, qualcuno avesse posseduto l"™80 % delle azioni allora sarebbe divenuto presidente"¦oggi"¦ io, in qualità di presidente vorrei porre chiarimenti a tutti circa le ultime indiscrezioni fornite dai giornali"¦ ovvero"¦ oggi io mi dimetto ufficialmente dal consiglio aziendale e cedo le mie quote" dissi d"™un fiato.. Nella sala cadde il silenzio. Tra qualche viso stupito vidi la ferocia sul viso di Brian.
    "chiedo gentilmente alla signora Vera Aston e al signor Matt Derry di raggiungermi qui sul palco". Mi tremava la voce al solo pensiero di quello che Brian avrebbe potuto fare"¦ ma non appena Vera e Matt mi raggiunsero il palco era circondato da polizia in borghese per cui mi tranquillizzai"¦ le testate giornalistiche continuavano a tenere i microfoni a mezz"™aria, i fotografi scattavano foto senza interruzioni e io ero orgogliosa di quello che stavo per fare.

    "signori"¦" continuai "la signora Aston, è stata la prima moglie dell"™ultimo discendente della famiglia Derry"¦ma non è questa la sorpresa"¦ " sorrisi "quest"™uomo"¦"dissi indicando Matt " è il figlio di Vera Aston e Robert Derry"¦ alla quale sono stati tolti tutti i diritti di acquisizione ereditaria "¦ considerando le loro capacità nel campo"¦ vi ufficializzo che da questa sera i nuovi presidenti saranno loro"¦" udii applausi"¦ ma io non avevo ancora finito.
    "Oltre a questo"¦ vorrei far luce su un altro punto.. tutti"¦e dico"¦ tutti gli edifici appartenenti alla Gold Design, saranno automaticamente di proprietà del presidente"¦ come era volere di Robert"¦ voglio conclude col dirvi che sono onorata di aver lavorato così duramente e di essermi messa alla prova per questa azienda. Ho amato molto la storia che ne fa parte"¦ e mi auguro che questo principio di onestà si tramandi in altri 100 anni. Ringraziandovi e augurandovi una lieta serata"
    Alison scese dal palco lasciando la parola a Vera.. ma gli applausi non cessavano e ci vollero alcuni minuti prima che quest"™ultima potesse prendere la parola. John le andò subito incontro"¦
    <sei stata grande!> si complimentò..
    <dov"™eri finito?>

    <in giro.. >
    <John"¦ guarda.> gli disse mostrandogli il foglio del discorso.
    <che significa?> chiese lui
    <non ne ho idea.. > disse turbata
    <ok.. senti Alison.. non muoverti di qua.. vado a cercarlo"¦ >
    <chi?>
    <Isabel non era la moglie di Brian?>
    <si.. >
    <vado a cercarlo> disse sparendo.


    Restai seduta su una poltrona.. immobile"¦ mentre ancora Vera parlava della sua nuova nomina di presidente pesai di essere stata davvero senza scrupoli. Avevo rivoluzionato un"™azienda che non era mia.. avevo tolto tutto a Brian che sicuramente me l"™avrebbe fatta pagare.. e mentre aspettavo John.. vidi Nati laggiù da sola"¦ la odiai.. perché sapevo che allora era lei la donna che usava il rossetto rosso e allora era lei la palla al piede di Brian.. lui l"™aveva comprata.. anche un cieco l"™avrebbe visto.. e uno scemo l"™avrebbe capito.

    FINE PRIMA PARTE...viewtopic.php?f=22&t=4539&p=169577#p169577

  4. #474
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: Il dolce cuore di Alison Cap 30 -le conclusioni-1 part

    elix, ci tenevo a dirti che è stato un capitolo mozza fiato!!!
    Ma tra dieci minuti devo uscire e non mi sono preparata (sono ancora in pigiama) per leggere il capitolo
    Devo davvero scappare, ma GIURO che domani ti faccio il commento per bene!!! Bravissima!!!


  5. #475
    L'avatar di elix
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Genova
    Età
    38
    Messaggi
    992
    Potenza Reputazione
    15

    Re: Il dolce cuore di Alison Cap 30 -le conclusioni-1 part

    Citazione Originariamente Scritto da Maru1e1a
    elix, ci tenevo a dirti che è stato un capitolo mozza fiato!!!
    Ma tra dieci minuti devo uscire e non mi sono preparata (sono ancora in pigiama) per leggere il capitolo
    Devo davvero scappare, ma GIURO che domani ti faccio il commento per bene!!! Bravissima!!!
    Grazie!!!!! non ti preoccupare non mi offendo!!! ora posto la 2 parte...hihi

  6. #476
    L'avatar di elix
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Genova
    Età
    38
    Messaggi
    992
    Potenza Reputazione
    15

    Re: Il dolce cuore di Alison Cap 30 -le conclusioni-2 part

    MATT
    Mi resi conto d'un tratto che la serata stava finendo... era un massacro. Generalmente ero uno che amava le feste e i party.. ma quella sera.. quella sera la ricordo come tra le peggiori della mia vita. Ero tornato in America per un infortunio al braccio e credevo di rimanere il tempo necessario per guarire... poi sarei ripartito. Per di più... desideravo una donna che non mi voleva più... nonostante avesse dei buoni motivi per respingermi, arrendermi non era da me... Mentre la osservavo seduta in fondo alla sala,
    la vidi uscire sulla terrazza... mi chiesi come fosse possibile sentire tanto distante una persona.

    Toglierle gli occhi di dosso era una cosa impossibile. Era troppo bella.
    Mio cugino, anche se odiavo chiamarlo cosi, Brian, la stava osservando.. avevo notato che quella sera qualcosa era andato storto nel discorso di Alison... per questo la raggiunsi.
    Non appena attraversai la porta di vetro lei si voltò... non disse nulla... Già , perchè in certi momenti il silenzio può dire parole più profonde...
    Solo guardandola sognavo una vita con lei.. sognavo di addormentarmi con lei tutte le notti, sognavo di poterla stringere a me per darle conforto.. io volevo lei.. potevo essere così cafone da non provare il minimo riserbo per il suo futuro marito? potevo essere così meschino?
    Sì... potevo. Potevo perchè conoscevo bene la donna che avevo davanti, e sapevo che i suoi sogni erano pari ai miei.

    <Cosa c'e Matt?> mi chiese
    <c'e che, come sempre ormai, non sei felice>

    <dirti ciò che ho fatto... non significa dirti ciò che sono... e se lo vuoi sapere...si..sono felice.. la vita con me non si è fatta scrupoli Matt.. non mi ha chiesto cosa volevo.. è successo e basta... non so nemmeno se riuscirò a mettere al mondo un figlio Matt.. l'unica cosa giusta che ho fatto negli ultimi tempi è stato riappacificarmi con Rebecca e restituire la Gold alla tua famiglia... forse mi ammazzeranno anche per questo...> disse ridendo di isterismo.
    <perchè dici queste cose Alison? non capisco "¦> chiesi totalmente estraneo alla questione.
    <perchè è così... i medici credono che non dovrei avere un figlio>
    <ti rendi conto di quanto è assurda la cosa che hai appena detto?> non riuscivo a stare zitto anche se avrei voluto dirle di dar ragione ai medici, egoisticamente, non ci riuscii.. eppure volevo lei..
    <si mi rendo conto.. Matt... Io "¦ >disse facendo una pausa < io non sto bene Matt e ti prego non pensare che te lo dico per vittimismo o per pena"¦...>

    Ancora non riuscivo a capire... sapevo che Alison aveva avuto un intervento importante ma non sapevo altro..per lei era un argomento tabu.. ora invece mi metteva il problema davanti come se mi stesse dicendo.. "ehy.. io sono malata cerca qualcun'altro da rendere felice"... ero fuori di me
    perchè si era fermata lì con le parole.. solo quando vidi Brian alle sue spalle sentii formicolare le mani.
    <Alison... Matt... > disse avvicinandosi ai nostri visi direi terrorizzati dal suo tono di voce <la coppia d'oro... > sorrise maligno.
    <Brian... non sei il benvenuto... vattene> dissi freddo.
    <no... io non me ne vado finchè non riavrò ciò che mi appartiene.. > disse guardando Alison.

    In quel momento anche John arrivò sulla terrazza.
    <che succede?> disse
    <è tutto ok John.. > rispose Ally
    Anche se quello poteva significare un "Vai amore ti raggiungo", John rimase lì. Brian fece due giri intorno ad Alison fissandola. Non capii perchè lei fosse così terrorizzata.. anche se sapevo che la storia di Ben l'aveva sconvolta.. sul suo viso leggevo ben altro.
    <Allora cosa vuoi?> chiesi sempre arrogante e freddo.
    <Alison lo sa.. o forse (disse rivolgendosi a lei) dovrei chiamarti Isabel?> domandò.

    <cosa significa?> chiesi facendo un passo verso di lui.. subito incontrai il suo sguardo sembrava come.. vuoto, disperato.
    <Matt.. lascia stare.. > esordì Alison.
    <Che significa ?> chiese John stupito.
    <Alison> continuò calmo Brian <rivoglio ciò che appartiene ad Isabel>.
    Alison sbiancò in viso.

    Ebbi come l'impressione che le stesse venendo un infarto.. allora lei sapeva di avere qualcosa di non suo. John era ancora sbalordito, per cui pensai che anche lui sapesse.
    <Brian> disse Ally prendendo posizione <tu non avevi nessun diritto di giocare con le nostre vite... ti rendi conto di quanto fai schifo? (inveì) Ti rendi conto che per un piccolissimo istante io ho provato addirittura pena per te?> continuò alzando la voce <e tu ora lasci biglietti con scritto Isabel
    sperando che io capisca quello che vorresti che io capissi? Tu e Robert avete manipolato la nostra vita.. hai usato le tue conoscenze per arrivare a me.. a Matt a tutto.. solo per far capire al mondo che eri distrutto perchè tua moglie si è suicidata? !!!>
    <Zitta! zitta!> le ordinò.. alzando le mani al cielo disperato <tu.. sei stata tu è colpa tua!>le sbraitò.

    <mia? colpa mia? Brian tu stai delirando>
    <no... io sto benissimo.. tu sai che hai qualcosa di mio.. e lo rivoglio adesso.. sono pronto a qualsiasi cosa.. hai rovinato tutto Alison.. potevi avere la tua scrivania alla Gold.. potevi avere me.. soldi a volontà e una bambina stupenda>
    <Non nominare Sammy> gli ordinai. Brian si voltò a guardarmi, era indemoniato.
    <tu non nominarla!!!!!!!> mi ordinò urlando.. ma non seppi resistere.. <non è figlia tua!> urlai.
    Per un momento tornai a quella sera.. mentre Ben giaceva a terra morto.. ed io.. gridavo come un pazzo.

    <cosa hai detto?> urlò.
    E poi sentii il suo pugno dritto sul mio zigomo.

    John era ancora incredulo davanti a quella scena.. subito si rese conto che le cose si stavano mettendo male. In un secondo entrò nel salone cercando l'attenzione degli agenti in borghese.
    Non appena essi arrivarono sulla terrazza, Alison cambiò espressione.. ora era arrabbiatissima e sconfortata.Ordinò agli agenti di tenere Brian ma diede a quest'ultimo la possibilità di parlare ancora.
    <Brian finisci quello che stavi dicendo> gli ordinò.
    Lui non cercò nemmeno di dileguarsi dagli agenti.. cosa che a Matt rimase impressa. Con gli occhi lucidi, Brian, guardò Ally, e sopraffatto disse <Potevi avere tutto da me.. >
    <Brian.. come fai a sapere che il mio cuore è quello di Isabel?>
    Tutti rimasero in silenzio. Alison era distrutta... psicologicamente e fisicamente.
    <Brian mi rispondi???> chiese isterica mentre il viso di lui si rigava di lacrime.
    <non è importante> disse lui.

    <non è importante? tu volevi manipolare la mia vita pensando che avere il cuore di Isabel trapiantato nel mio corpo potesse cambiare qualcosa??? > chiese urlando in lacrime <credevi davvero che avrei potuto essere lei?> continuò inveendo.

    Mi appoggiai al muretto.. ero terribilmente schifato da tutto questo.. Brian aveva cercato Alison perchè il cuore di sua moglie, morta suicida, adesso era trapiantato nella donna che amavo.
    Sembrava di essere in un film.. non potevo credere che potesse essere vero.. non volevo credere che Alison non me ne avesse mai parlato.. non volevo credere che Brian sarebbe stato capace di tanto.. e poi.. per amore di Isabel. Alison era sconvolta mentre gli agenti trascinavano via Brian... disperata cadde tra le braccia di John e io sentii una scossa tremenda al petto.

    Mentre con la mano mi tenevo la parte colpita dal pugno di Brian, capii che quella scena non mi apparteneva più. Mi avviai alla porta a vetri e John mi afferrò un braccio fermandomi.. lo guardai in silenzio.. un silenzio che solo due uomini innamorati della stessa donna possono capire...
    <voi dovete parlare> disse allontanando Ally da se e uscendo.
    In quel momento non trovavo le parole.. ero sconvolto. sì.. la parola giusta era sconvolto.

    <sono sconvolta quanto te> mi disse.
    <non lo so> commentai <io non avrei mai immaginato che l'intervento che avevi subito fosse una cosa così seria> dissi obbiettivo.
    <mi vergognavo del mio intervento.. anche se vivo grazie a qualcun'altro..
    non pensavo che "¦> piagnucolò <proprio il cuore di Isabel... >
    <Alison.. tu non hai nessuna colpa.. probabilmente doveva andare così.. > dissi avvicinandomi a lei. <come stai?> chiesi stupidamente.
    <le parole servono a poco per dirti come sto Matt... se voglio questo bambino dovrò aspettare un altro cuore... Questo non andrà bene"¦ e dirti che sto bene sarebbe una bugia... perchè la verità è che se ti amassi abbastanza allora non ti lascerei andare via da me>
    <Ally, qualunque cosa tu decida di fare... falla senza rimpianti.. e soprattutto chiediti se quello che hai fatto fino a questo momento ti ha reso davvero la vita felice>

    <tu odi quello che ho fatto... > disse
    <Alison smettila ... è la tua vita... non pensare a me.. tu che cosa vuoi?> domandai.
    <io so solo che non ho avuto la possibilità di scegliere chi amare> disse fluida guardandomi dritto negli occhi.. e per la seconda volta sentii una scossa al petto.
    <tu ami John?> chiesi scortese e mi promisi che quella sarebbe stata l'ultima volta che glielo avrei chiesto.
    Alison tacque. inizialmente pensai che lo fece per non ferirmi ma poi esordii..
    <se ti soffermi a pensare se lo ami o no... conosci già la risposta Alison>.
    <Matt... una parte di me.. vorrebbe restare aggrappata a te per sempre... io avrò sempre un posto per te nel mio cuore... e vorrei averlo nella mia vita..
    se solo potessi... non ti lascerei andare via mai più... ma non posso farlo Matt.. e scusami ma non mi sento di aver infranto nessuna promessa... >
    <sai cosa penso Ally? che tu adesso non possa trovare una via d'uscita.. che tu ti senta in qualche modo vincolata.. e lo capisco.. aspetti un figlio da John... ma... credo che tra di noi non sia cambiato nulla.. non so come spiegarti... ma è come se sentissi ancora il tuo cuore impazzire... come quella sera sul lago.. e sarò patetico.. ma almeno saprò di aver fatto tutto per riaverti...>

    <Matt... ti prego...>
    <no... è la verità ... e va bene... ti giuro che dopo stasera sperirò dalla tua vita, per sempre>
    <io non voglio che tu sparisca Matt.. non voglio assolutamente una cosa simile...>
    <perchè no? ha tutto ciò che ti serve.. io sono di troppo>
    <Matt... > disse precipitosa, poi ci fu una pausa, mi voltai verso la porta, sarei andato via da quell'inferno... da quell'irrealtà ..
    <Matt>mi chiamò ancora ma non mi voltai<è vero Matt>
    disse arrendendosi... a quel punto mi voltai e rividi la mia Alison.. <è vero...è vero che ti amo non ho mai smesso di farlo.. ho solo avuto paura di ammetterlo... > .
    Incontrai ancora i suoi occhi... il magone mi stava strangolando... mi avvicinai perché avevo bisogno di lei.. probabilmente tra le sue braccia sarei scoppiato a piangere..

    <Matt..> disse divincolandosi freddamente <questo non cambia le cose.. io sono innamorata di John.. ed ho una vita diversa adesso.. l'amore che ho per te non muterà mai ma ho scelto un'altra vita>
    <certo...hai scelto lui.. aspettate un figlio.. ci mancherebbe.. ma sei molto dura con me..e sei così lontana che nemmeno ti riconosco.. sai Alison... quella sera al lago avevo come l'impressione che noi ci appartenessimo.. che tu fossi realmente tu...>
    <Matt... ma sono io.. ero io..> disse agitandosi<non capisci? sono sempre io.. io non so più cosa dire Matt.. non voglio che...>
    <non c'e più niente da dire Alison.. siamo su due parallele diverse. Tu ami me ma ami anche John e aspetti un figlio da lui.. credo che sia abbastanza per girare i tacchi e andare via.>
    <Mi dispiace Matt>
    <è una scelta saggia la tua Ally. Buona fortuna>
    <Matt..> disse ancora mentre già me ne andavo <Tornerai?> chiese speranzosa.Mi voltai e la guardai ancora una volta <no> pronunciai con un filo di voce.

    Ad ogni passo che facevo allontanandomi da quell'inferno, ero consapevole che lei fosse rimasta lì a guardarmi andare via per sempre... e più mi allontanavo e più avevo come l'impressione che se mi fossi voltato a guardarla l'avrei vista piccolissima.. piccola come una stella...

    Uscito dall'edificio alzai gli occhi al cielo stellato, ero certo che ancora mi stesse guardando.. con la mente tornai al cielo dell'oriente... perchè mi ero abituato ad essere un soldato.. ma non la ricordai... perchè lei era la pace... non la guerra.

    CONTINUA...viewtopic.php?f=22&t=4539&p=174765#p174765

  7. #477
    sim audace
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Milano
    Età
    27
    Messaggi
    100
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Il dolce cuore di Alison Cap 30 -le conclusioni-2parte

    oddio elix 6 bravissima, bravissima ho vissuto questa storia e man, mano ke tu vai avanti mi fai piangere, ho pianto di nuovo Hai una capacità* di scrivere stupenda riesci a convolgere le persone, e si vede ke anke a te piace scrivere, ti piace questa storia mi hai trasmesso tutte le emozioni ke volevi trasmettere, paura, angoscia, stupore ma sopratutto la tristezza del fatto ke matt si è dovuto arrendere!!! Bellissimo questo capitolo bellissima questa storia
    A quanto pare john e nicole vivranno felici e contenti così cm dv essere e spero tanto ke nicole sopravviva all'intervento!! ma sn sicura di si!! La cosa ke mi ha ftt rimenere di sasso è ke il cuore di allison è il cuore di Isabel!!1 ke bastardo però ke è stato Brian antipatico!!!
    Vbb la sto facendo lunga, Aggiorna presto

  8. #478
    L'avatar di elix
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Genova
    Età
    38
    Messaggi
    992
    Potenza Reputazione
    15

    Re: Il dolce cuore di Alison Cap 30 -le conclusioni-2parte

    Citazione Originariamente Scritto da Tippette
    oddio elix 6 bravissima, bravissima ho vissuto questa storia e man, mano ke tu vai avanti mi fai piangere, ho pianto di nuovo Hai una capacità* di scrivere stupenda riesci a convolgere le persone, e si vede ke anke a te piace scrivere, ti piace questa storia mi hai trasmesso tutte le emozioni ke volevi trasmettere, paura, angoscia, stupore ma sopratutto la tristezza del fatto ke matt si è dovuto arrendere!!! Bellissimo questo capitolo bellissima questa storia
    A quanto pare john e nicole vivranno felici e contenti così cm dv essere e spero tanto ke nicole sopravviva all'intervento!! ma sn sicura di si!! La cosa ke mi ha ftt rimenere di sasso è ke il cuore di allison è il cuore di Isabel!!1 ke bastardo però ke è stato Brian antipatico!!!
    Vbb la sto facendo lunga, Aggiorna presto
    Grazieeee grazie!!!
    mi sto commuovendo.. sto capitolo è stato secondo me il più sentito in assoluto... Però il nome è Alison... mi sa che ti sei confusa con il diario di Sturdust.. non importa.. capita che seguendo diversi diari ci si confonda...
    per il prossimo vi faccio attendere perchè è un video ed è abbastanza impegnativo...
    Grazie mille del commento!

  9. #479
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: Il dolce cuore di Alison Cap 30 -le conclusioni-2parte

    Eccoci qui....premetto che mi solo riletta il penultimo e letta due volte l'ultimo, sono stati capitoli impegnativi sia per te come scrittrice (capitan ovvio, eccolo qui!), ma anche per noi come lettori....avevi detto che ci avrebbe stupito, e così è stato. Tanti, tanti, tanti complimenti. Per la tua bravura nella scrittura, lineare, senza "buche" narrative, e senza mai troppi fronzoli (qualcuno, come la sottoscritta, dovrebbe imparare da te.... ). Le foto sempre molto esplicative, e alla loro bassa qualità*, che non è nemmeno colpa tua, sopperisce la bravura nella cattura delle espressioni giuste, calcolate fino all'ultimo frammento di secondo!!! Mi vedo però nella mia testa due pareri contrastanti per quanto riguarda il finale, quindi ti farò due commenti differenti:

    Parere oggettivo: un finale PERFETTO! finalmente è stata spiegata la "malattia morbosa" di Brian nei confronti di Allison (Isabel? ). Molto maturo il dialogo finale tra quelli che, in fondo, sono stati i protagonisti principali della storia. Matt non si è arreso fino all'ultimo, come un soldato lotta per la vita, lui come uomo ha lottato per la donna che ama, e, capito di aver perso, ha "accettato" la sconfitta, seppur con amarezza e dolore, con grande savoir-fare, senza scenate di nessun tipo, e in fondo rispecchia il suo personaggio. Rimane ad Allison la battaglia più dura da affrontare....aspetto il prossimo capitolo, augurandole tanta fortuna....

    Parere soggettivo: non condivido il fatto che si possa essere innamorati di due persone contemporaneamente....forse tu volevi dirci che si possono amare due persone, ma che ce n'è sempre una che si amerà* di più rispetto all'altra? Ecco, non sono sicura di aver capito bene....Mi spiego: io ho sempre pensato che l'amore, quello vero, l' AMORE, sia riservato ad un'unica persona in tutta la nostra vita. Non voglio dire che esiste solo una persona giusta per noi in tutto il mondo, o il 98% delle coppie esistenti non sarebbe amore vero! Però penso che non di possa stare con due piedi in una scarpa....se la scarpa è fatta per il piede destro, per quanto la sinistra si possa sforzare ed entrarci un pò, sarà* sempre la destra a trovarsi meglio in quello spazio, e la sinistra dovrà* togliersi....ecco perchè non sono d'accordo col parere di John. Penso piuttosto che ci sono svariate persone che sono in grado di farci innamorare perdutamente, e, appunto, se è amore vero, di farci dimenticare di chiuque, quindi un finale del genere mi fa pensare solo che: o Allison non ama nessuno dei due, o ama Matt ma non riesce a lasciare John per via del bambino. E ti parlo io che sono una fan accanita di John!!

    Poi ci tengo a mettere in chiaro che i personaggi sono tuoi, così come la storia! Se tu vedi l'amore in maniera diversa da me (e qui torniamo al parere oggettivo), hai fatto terminare il diario in una maniera STUPENDA!

    Poi lo devo proprio dire....IL TITOLO!!!! Complimenti! Soprattutto il titolo si è incastrato alla perfezione con tutto il resto "Il dolce cuore di Allison"...non dico altro se non.....EGREGIA!!!

    Non vedo l'ora che continui....c'è un altro capitolo prima dell'epilogo vero? E un video prima ancora? Non ci posso credere che sta finendo questo diario, è uno dei primi che ho letto in questo forum....ancora tanti, tanti, tanti complimenti! E' stato un lavoro stupendo....

    EDIT: una cosa che volevo chiederti che avevo notato! Ma John sapeva già* che Allison aveva il cuore della ex-moglie di Brian?? Cioè, Allison a lui l'aveva già* detto? Perchè se è così....


  10. #480
    L'avatar di elix
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Genova
    Età
    38
    Messaggi
    992
    Potenza Reputazione
    15

    Re: Il dolce cuore di Alison Cap 30 -le conclusioni-2parte

    Eccoci qui....premetto che mi solo riletta il penultimo e letta due volte l'ultimo, sono stati capitoli impegnativi sia per te come scrittrice (capitan ovvio, eccolo qui!), ma anche per noi come lettori....avevi detto che ci avrebbe stupito, e così è stato. Tanti, tanti, tanti complimenti. Per la tua bravura nella scrittura, lineare, senza "buche" narrative, e senza mai troppi fronzoli (qualcuno, come la sottoscritta, dovrebbe imparare da te.... ). Le foto sempre molto esplicative, e alla loro bassa qualità*, che non è nemmeno colpa tua, sopperisce la bravura nella cattura delle espressioni giuste, calcolate fino all'ultimo frammento di secondo!!! Mi vedo però nella mia testa due pareri contrastanti per quanto riguarda il finale, quindi ti farò due commenti differenti:

    Parere oggettivo: un finale PERFETTO! finalmente è stata spiegata la "malattia morbosa" di Brian nei confronti di Allison (Isabel? ). Molto maturo il dialogo finale tra quelli che, in fondo, sono stati i protagonisti principali della storia. Matt non si è arreso fino all'ultimo, come un soldato lotta per la vita, lui come uomo ha lottato per la donna che ama, e, capito di aver perso, ha "accettato" la sconfitta, seppur con amarezza e dolore, con grande savoir-fare, senza scenate di nessun tipo, e in fondo rispecchia il suo personaggio. Rimane ad Allison la battaglia più dura da affrontare....aspetto il prossimo capitolo, augurandole tanta fortuna....
    Matt ha davvero dimostrato il suo valore... come uomo e come soldato.. povero si è pure preso un pugno....

    Parere soggettivo: non condivido il fatto che si possa essere innamorati di due persone contemporaneamente....forse tu volevi dirci che si possono amare due persone, ma che ce n'è sempre una che si amerà* di più rispetto all'altra? Ecco, non sono sicura di aver capito bene....Mi spiego: io ho sempre pensato che l'amore, quello vero, l' AMORE, sia riservato ad un'unica persona in tutta la nostra vita. Non voglio dire che esiste solo una persona giusta per noi in tutto il mondo, o il 98% delle coppie esistenti non sarebbe amore vero! Però penso che non di possa stare con due piedi in una scarpa....se la scarpa è fatta per il piede destro, per quanto la sinistra si possa sforzare ed entrarci un pò, sarà* sempre la destra a trovarsi meglio in quello spazio, e la sinistra dovrà* togliersi....ecco perchè non sono d'accordo col parere di John. Penso piuttosto che ci sono svariate persone che sono in grado di farci innamorare perdutamente, e, appunto, se è amore vero, di farci dimenticare di chiuque, quindi un finale del genere mi fa pensare solo che: o Allison non ama nessuno dei due, o ama Matt ma non riesce a lasciare John per via del bambino. E ti parlo io che sono una fan accanita di John!!
    Sono daccordo con te... pienamente, comunque sì... in realtà* Alison ha sempre amato Matt ma non ha mai avuto il coraggio di ammetterlo neppure a se stessa... difatti si nota(credo) durante lo svolgimento della storia come la stessa abbia cambiato carattere... tutto è dovuto dal fatto che dentro di sè lei viveva una battaglia personale con le sue emozioni.. oltre ad avere una situazione salutare piuttosto grave deve convivere con questo dilemma... (comunque nell'epilogo tutto sarà* spiegato)

    Poi ci tengo a mettere in chiaro che i personaggi sono tuoi, così come la storia! Se tu vedi l'amore in maniera diversa da me (e qui torniamo al parere oggettivo), hai fatto terminare il diario in una maniera STUPENDA!


    Poi lo devo proprio dire....IL TITOLO!!!! Complimenti! Soprattutto il titolo si è incastrato alla perfezione con tutto il resto "Il dolce cuore di Allison"...non dico altro se non.....EGREGIA!!![/quote]
    si quello è stato proprio il top.... e ci ho pure studiato sopra...!

    Non vedo l'ora che continui....c'è un altro capitolo prima dell'epilogo vero? E un video prima ancora? Non ci posso credere che sta finendo questo diario, è uno dei primi che ho letto in questo forum....ancora tanti, tanti, tanti complimenti! E' stato un lavoro stupendo....
    c'e un capitolo video molto complesso... mi costerà* ore e spero che il risultato sia positivo ... la mia grafica purtroppo storpierà* il lavoro.. ma sono certa che sarà* apprezzato!
    EDIT: una cosa che volevo chiederti che avevo notato! Ma John sapeva già* che Allison aveva il cuore della ex-moglie di Brian?? Cioè, Allison a lui l'aveva già* detto? Perchè se è così....
    John sapeva che Ally aveva un trapianto di cuore (l'ha saputo da Rebecca) ma non sapeva certo che era quello di Isabel... (e anche qui... vi invito a studiarci perchè sono talmente tanto incasinatrice che c'e del marcio !!! sempre nell'epilogo!)

    cavolo che commento mozzafiato!!!! non so davvero come ringraziarti. almeno ho la certezza che il duro lavoro a qualcosa è servito!!!


    Credo che vi stupirò ancora!!!!!

 

 
Pagina 48 di 52 PrimaPrima ... 384647484950 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Taglio a cuore
    Di Gra Gra 96 nel forum Cestino Gioco base+Espansioni
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20th August 2010, 22:11
  2. [Sospeso] Il mistero del cuore
    Di gigia9.7 nel forum Diari Sospesi
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 11th August 2010, 16:34
  3. Gemma a cuore
    Di dada nel forum Cestino Gioco base+Espansioni
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19th June 2010, 11:13
  4. GRAZIE DI CUORE FORUM!!!
    Di CrisYaYa nel forum Presentazioni
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 19th October 2009, 20:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •