Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 11 di 15 PrimaPrima ... 910111213 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 150
  1. #101
    Utente Cancellato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Località
    Grosseto
    Età
    34
    Messaggi
    1,268
    Potenza Reputazione
    0

    Re: Cygni b

    Evvai, finalmente commento cosi ora ti seguo u.u
    Ehhh Jordan è scappataaaa! Evviva!
    Jonsy non mi piace, sarò sadico, ma ho goduto nel vederlo disperarsi, poi boh cambierò idea?
    Aspetto la seconda parte

  2. #102
    sim dio L'avatar di Acqua&Sapone
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Maree Splendenti
    Messaggi
    2,173
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Cygni b

    CAPITOLO V - Parte 2

    Le ali della folgore




    Quella parte della città doveva essere la più povera, ma Jordan sapeva bene chi ci abitava.
    La cava di marmo di Vaniant, all’interno della loro montagna, forniva lavoro e cibo a moltissimi operai, almeno così le aveva raccontato chiunque al quale avesse chiesto.
    Dal padiglione più alto della torre, nelle giornate più limpide, riusciva spesso a vedere i tetti di quelle case, anche se apparivano alla sua vista poco più di sottili striscioline di legno stagliate contro il cielo azzurro.
    Giunta ormai in cima al sentiero che aveva scelto si fermò per riprendere fiato.



    Si chiedeva se avesse incontrato gli operai, gli uomini di fatica che consentivano a lei e a suo padre di vivere nel lusso e nell'agiatezza; quelle case dovevano essere di proprietà di alcuni di loro, ma la stupirono non poco per la loro semplicità e decadenza, erano così diverse dalle algide e sontuose palazzine che vedeva da quando era nata, così piccole e fatiscenti.
    Camminava ormai da svariati minuti, aveva smesso di correre non appena si era resa conto che, almeno finchè la tempesta non fosse cessata, nessuno si sarebbe accorto che era fuggita. Il suo mantello era zuppo e l'acqua cominciava a penetrarle nelle ossa.
    Poi la pioggia, quasi avesse potuto leggere nei suoi pensieri, smise di cadere.
    Le tenebre che avevano avvolto Vaniant le offrivano riparo e tranquillità ma avrebbe dovuto comunque cercare un rifugio sicuro al più presto, suo padre non avrebbe indugiato nelle ricerche quando si fosse reso conto che sua figlia aveva preso il volo.
    Chissà poi come avrebbe reagito il popolo alla notizia che la sua Sacerdotessa era scomparsa nel nulla durante la tempesta. A questo pensiero le si strinse il cuore, soffriva terribilmente per il rimorso verso tutti coloro che credevano in lei e si affidavano alla sua figura, ma la paura di impazzire o, peggio ancora, di subire qualche gesto immondo da parte di Jonsy erano assai più forti e la convinsero a proseguire.
    In realtà quel posto non le piaceva per niente, nemmeno ora che la tempesta era cessata.
    Forse era la stanchezza a ragionare al posto suo, era sicura che alla luce del giorno le avrebbe fatto un'impressione decisamente migliore.



    Si avvicinò ad una delle case che le erano più vicine, sembrava non esserci nessuno all’interno.
    Dalle grondaie cadevano ancora copiose le gocce di pioggia, così Jordan si affrettò a raggiungere l'uscio, con il cuore che batteva veloce per l'eccitazione e la paura di parlare con un popolano da pari a pari, senza la fretta di tornare a palazzo per non essere scoperta; si stava infatti rendendo conto che difficilmente sarebbe tornata a casa, a costo di dover morire di fame o di sete.
    Ironicamente si rese anche conto che, senza la maschera, nessuno avrebbe potuto riconoscere in lei la Grande Sacerdotessa, nessuno avrebbe sospettato di trovarsi di fronte al capo della loro assurda religione, nessuno avrebbe fatto domande.
    La veranda cigolò sotto ai suoi piedi producendo uno strano rumore a cui i suoi piedi non erano molto avvezzi, abituati com'erano a calpestare soltanto il marmo delle sue stanze; accanto alla porta c'era soltanto una piccola panchina, anch'essa in legno, dove Jordan avrebbe riposato molto volentieri senza chiedere altro.
    Ma poi pensò che non era molto educato rannicchiarsi lì e che i proprietari si sarebbero spaventati se l'avessero trovata, l'indomani.



    Spiando da una delle finestre del patio si rese conto che, all’interno, c’erano una madre con i suoi figli che parlottavano al buio. La donna, piuttosto giovane, sedeva con i piccoli a tavolino, ma non c’era nessuna luce ad illuminarli, nessun chiarore.
    Improvvisamente Jordan si rese conto che nessuna delle case lì intorno era illuminata, la tempesta doveva aver danneggiato la rete elettrica così come aveva mandato in tilt la sua zelante scorta robotica.
    Decise ugualmente di bussare, se non altro perché dubitava che una donna che doveva avere all’incirca la sua età ed i suoi piccoli potessero nuocerle in alcun modo.
    “Chi è là?” chiese la padrona di casa.
    “Mi scusi, mi sono persa a causa del buio e della tempesta, potrebbe farmi entrare? Solo per qualche minuto..”
    Jordan, per la prima volta in vita sua, si ritrovò ad implorare l’aiuto di una cittadina.
    “Non la conosco, torni a casa sua!” rispose con freddezza la donna, senza aprire neanche la porta.
    Jordan fu colta dal panico, non sapeva dove andare e presto avrebbe sentito le pattuglie di ronda che la cercavano in lungo e in largo.



    “La prego signora, io non ho una casa mia!” insistette addolorata. Era davvero così? Non aveva più una casa?
    Si stupì molto quando si accorse che questa prospettiva, invece di terrorizzarla, la eccitava ancora di più.
    “Ora sveglio mio marito e non sarà piacevole per lei incontrarlo se non se ne va immediatamente!”
    La donna al di là dell’uscio sembrava più spaventata di lei ma in un certo qual modo doveva aver intuito che quella ragazza sola era in gravi difficoltà, così aggiunse:
    “Se non sa dove ripararsi continui dritto fino alla cava, lì sarà al sicuro per la notte. Io non posso aprirle!”
    Così Jordan, che aveva i minuti contati, si rimise a correre in direzione della montagna.
    Qualcosa le diceva che quella donna non aveva più un marito, il modo sospettoso con cui l’aveva praticamente cacciata dalla sua abitazione era un chiaro segnale di paura e diffidenza, ma ormai poco importava.
    Proseguendo tra le piccole case di legno finalmente trovò qualcosa che avrebbe fatto al caso suo, una vecchia costruzione malconcia sulla quale riuscì a leggere in caratteri minuscoli:

    Cava di Vaniant - Ingresso 4c

    Non era altro che un vecchio magazzino abbandonato e dismesso, ma in quel momento le sembrò più bello di tutte le torri e le ville di Vaniant messe insieme.



    Sul lato sinistro una scaletta le consentì di entrare all'interno, dove ne trovò un'altra che invece conduceva nel sottosuolo, dove uno strano chiarore le permetteva di vedere dove andava con estrema facilità.
    Decise di calarsi dentro, ma, mentre scendeva, la sua veste si impigliò sotto la suola delle sue scarpe lacerandosi irreparabilmente, tanto che scivolò rovinosamente a terra, storcendosi la caviglia.
    Il dolore era piuttosto acuto ma non vi badò, la libertà era per lei la migliore delle medicine.
    Sorrise a quel capitombolo e si sdraiò nel terreno, in lontananza una torcia accesa chissà da quali mani la cullò verso un sonno profondo e senza dolore.

    Keira non udiva più alcun rumore da parecchio tempo. Aveva tenuto ben a mente le parole di sua madre e le raccomandazioni a non uscire dai sotterranei finchè la tempesta non fosse cessata.
    D’altronde non aveva avuto neanche bisogno di uscire, arrivata quasi in superficie aveva trovato una piccola cisterna colma di acqua potabile dove aveva potuto celermente riempire l’otre che portava nella sua bisaccia.
    Fu mentre si immergeva di nuovo nei corridoi in direzione del deserto che si imbattè in una donna che se ne stava rannicchiata al suolo in posizione fetale, disarmata e inoffensiva.
    Keira si chiese se fosse viva o morta, poi la donna sospirò nel sonno, apparentemente serena.



    Non aveva mai visto una Vanatiana così da vicino, era totalmente diversa dalle donne che vivevano nel deserto, le sue vesti erano di un tessuto che non conosceva e, al collo, portava un gioiello dello stesso colore del vestito che riluceva nonostante la fioca luce che le circondava.
    Non avrebbe dovuto impicciarsi, lo sapeva bene, avrebbe dovuto proseguire diritta per la sua strada e portare l’acqua a sua madre, ma le era anche stato insegnato di aiutare sempre il prossimo in difficoltà, così decise di avvicinarsi di più per accertarsi che stesse bene.
    Andandole vicino notò che la sua pelle era scura come quella di sua madre, segno che la donna doveva passare molto tempo al sole su qualche terrazza o in qualche giardino, probabilmente per lavorare la terra; quest’assurda costatazione la rassicurò maggiormente, annientando tutto il risentimento che provava verso quella gente così privilegiata rispetto a lei.
    Decise di svegliarla e provare a parlarle.
    “Hey, stai bene? Mi senti?”
    Jordan non la sentiva, immersa in un sonno profondo sopraggiunto nel momento in cui si era sentita al sicuro all’interno dei corridoi bui nei quali si era tuffata durante la fuga.



    Andandole più vicino ancora Keira notò le sue mani, erano immacolate e bellissime, di certo non era una che lavorava la terra.
    “E’ ora di svegliarsi principessa..” disse ironicamente mentre la sollevava tra le braccia. Era tornato tutto l’astio che covava verso i cittadini, ma quella poverina continuava ugualmente a farle tenerezza, sembrava una bambina, non riusciva a capire quanti anni potesse avere.
    Voltandola leggermente verso di lei potè finalmente vedere bene il suo viso. Sorrideva sognando chissà di quali realtà.
    I sogni di Keira erano sempre molto agitati, raccontava sua madre, ma lei raramente li ricordava al risveglio; il sonno del lavoratore della cava è sempre molto inquieto soleva dirle Pamla.
    Questa qui invece sorrideva e si lasciava cullare dalle sue braccia come se non avesse la minima intenzione di svegliarsi nonostante il pavimento duro e gelido che la sosteneva.




    Keira, che non aveva altro tempo da perdere, si spazientì e le scosse con forza, così finalmente Jordan aprì gli occhi e la guardò.
    Per delle ragioni sconosciute ad entrambe Jordan sorrideva alla sconosciuta come se avesse riconosciuto in lei un volto familiare e caro.



    “Ti senti bene? Perché stai dormendo nella cava?” chiese Keira corrucciata.
    Jordan non ricordava come fosse arrivata lì, la saetta l’aveva lasciata in un tremendo stato confusionale che le aveva indotto quel sonno improvviso e violento.
    Poi, dopo qualche istante, cominciò a far luce sull’accaduto. E, con molta naturalezza, mentì:
    “Mi sono rifugiata qui a causa della tempesta, sono stata quasi colpita da una luce scesa dal cielo. Devo andare via? Questo posto è tuo?”
    Keira rise divertita, con tutte le pietre che aveva estratto da quando era poco più di una bambina quel posto avrebbe dovuto decisamente essere suo, con tanto di incisione recante il suo nome in bellavista sull’entrata principale.
    “No, io non vivo qui, ci lavoro soltanto. Ce la fai ad alzarti?”
    Jordan annuì, accettando di buon grado il braccio di Keira che l’aiutava a tirarsi su, ma non appena posò il piede destro in terra avvertì un dolore lancinante che le si irradiava per tutta la gamba. Già, era caduta dalla scala poco prima di essere arrivata in fondo, ora lo ricordava.



    “Sono scivolata scendendo giù, le scale erano bagnate” ammise con uno sguardo molto vago.
    Keira, che si era accorta immediatamente della sua incertezza nel posare in terra il piede, chiese se poteva vederlo:
    “Fammi vedere” disse sollevando leggermente il vestito di Jordan.
    La caviglia era piuttosto gonfia, ma non sembrava rotta.
    “Appoggiati a me, mia madre saprà come rimetterla a nuovo. A proposito, non mi hai ancora detto come ti chiami, io sono Keira.”



    "Lena" rispose Jordan.
    Era il nome di sua madre.





  3. #103
    sim dio L'avatar di Acqua&Sapone
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Maree Splendenti
    Messaggi
    2,173
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Cygni b

    Citazione Originariamente Scritto da rickynchains Visualizza Messaggio
    Evvai, finalmente commento cosi ora ti seguo u.u
    Ehhh Jordan è scappataaaa! Evviva!
    Jonsy non mi piace, sarò sadico, ma ho goduto nel vederlo disperarsi, poi boh cambierò idea?
    Aspetto la seconda parte
    Hai postato mentre caricavo le foto Ric!
    Grazie mille per il tuo sostegno, sei sempre gentilissimo. Immagino che in molti saranno stati felici nel vedere Jonsy così disperato, ma io sono più contenta di vedere il padre di Jordan che si incazza, alla fine è lui il principale responsabile della sua infelicità!!!
    La seconda parte è servita!!!!

  4. #104
    Utente Cancellato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Località
    Grosseto
    Età
    34
    Messaggi
    1,268
    Potenza Reputazione
    0

    Re: Cygni b

    Citazione Originariamente Scritto da Acqua&Sapone Visualizza Messaggio
    Hai postato mentre caricavo le foto Ric!
    Grazie mille per il tuo sostegno, sei sempre gentilissimo. Immagino che in molti saranno stati felici nel vedere Jonsy così disperato, ma io sono più contenta di vedere il padre di Jordan che si incazza, alla fine è lui il principale responsabile della sua infelicità!!!
    La seconda parte è servita!!!!
    Ho letto la seconda, ho letto la seconda *__*
    E...no, uffi, non posso commentare altro, tu sai perchè :P

  5. #105
    sim dio L'avatar di Valentinasims700
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Il mondo che non esiste
    Età
    24
    Messaggi
    8,260
    Inserzioni Blog
    111
    Potenza Reputazione
    21

    Re: Cygni b

    Acqua! per un po' avevo smesso di commentare, ma seguivo ancora questo tuo bellissimo diario e ora con questa seconda parte posso finalmente tornare a commentarti U_U. Prima di tutto, continuo a dirti che amo il tuo stile, questa parte 2 è stata magnifica *^* Jordan sicuramente non si aspettava di certo di trovare lusso e ricchezza ma è comunque sorpresa alla vista di tutta questa povertà. Nonostante tutto, l'idea di vivere come questi cittadini la stuzzica ancora e per lasciare il suo posto addirittura arriva a camminare la notte tardi in mezzo alla pioggia, a cadere e farsi male senza voler medicine, a dormire sul rigido e sporco pavimento. Una donna forte, senza alcun dubbio. Ora abbiamo questa ragazza, lei come tutti gli uomini del suo paese vede male i ricchi e i loro lussi. Ci può stare, visto che certe volte quelle persone non si meritano tutto ciò, però quest'invidia nei loro confronti non la vedo come una buona cosa, alla lunga potrebbe trasformare in brutte persone anche a loro. Per fortuna non è il caso di Keira che aiuta comunque Jordan. L'ho trovato un bel gesto, mettere da parte per un attimo questo odio per aiutare una persona in difficoltà. Ora Jordan che farà? Continuerà a mentire? Ma soprattutto, suo padre la ritroverà? Con i soldi che avrà a disposizione, temo proprio che Jordan rischierà di brutto, ma chissà, potrebbe farcela. Intanto si gode la sua temporanea libertà, anche se dolorante!
    Aggiorna presto Acqua, voglio vedere come continua
    '-'



  6. #106
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: Cygni b

    E così la nostra Jordan, alias Lena, è riuscita ufficialmente a fuggire! Non immagini nemmeno quanto sono contenta per lei Lo sapevo... sapevo che avrebbe incontrato Keira! *.*
    Spero sinceramente che tra le due nascerà un bel rapporto di amicizia e che riusciranno a sostenersi l'un l'altra. Jordan potrebbe rivelare qualche "segreto" di palazzo, ovviamente senza dare troppo nell'occhio, che potrebbe tornare utile a madre e figlia e Keira e Pamla potrebbero darle un rifugio ed aiutarla ad ambientarsi per vivere tra i comuni mortali
    Questa ipotetica "alleanza" mi piace un sacco Complimenti non solo per lo scritto, sempre impeccabile, ma anche per le foto e la scenografia: è sempre tutto molto dettagliato, preciso e curato. Adoro sempre più questa storia... sto diventando dipendente anche dai tuoi aggiornamenti ormai, quindi aggiorna presto e davvero... BRAVISSIMA!!!










  7. #107
    sim onniscente L'avatar di livefree
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Vivo in tenda
    Età
    27
    Messaggi
    1,956
    Inserzioni Blog
    13
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Cygni b

    *_*
    Keira e Jordan si sono incontrate!! Sicuramente stringeranno amicizia, ne sono certa!
    Bellissima anche questa seconda parte, ora voglio sapere assolutamente il seguito u_u
    Aggiorna presto!

    ~ Ritorno in grande stile ~
    My happy little pill
    liveƒree

  8. #108
    sim dio L'avatar di tati
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    Busto Arsizio
    Età
    38
    Messaggi
    10,910
    Potenza Reputazione
    33

    Re: Cygni b

    Ciao Acqua!!!
    Uhh che bello hai aggiornato di nuovo **
    Beh finalmente Jordan è molto lontana dal palazzo e che fortuna incontrare proprio Keira!
    Però spero che presto racconti a loro tutta la verità e che la aiutino nella fuga!
    Attendo con ansia il seguito!




  9. #109
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: Cygni b

    Finalmente Jordan è riuscita a fuggire dalle grinfie di suo padre e sopratutto di quel viscido scienziato pazzo
    Chissà cosa le accadrà ora povera, di sicuro non è abituata al mondo fuori dal palazzo, per fortuna che ha incontrato Keira, spero che le due stringano amicizia..

  10. #110
    sim dio L'avatar di Acqua&Sapone
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Maree Splendenti
    Messaggi
    2,173
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Cygni b

    Citazione Originariamente Scritto da rickynchains Visualizza Messaggio
    Ho letto la seconda, ho letto la seconda *__*
    E...no, uffi, non posso commentare altro, tu sai perchè :P
    Ahahahahah hai letto la seconda, hai letto la seconda!!! X)
    Hai già commentato a sufficienza, non ti angustiare bello mioooooo. Grazie per essere qui

    Citazione Originariamente Scritto da Valentinasims700 Visualizza Messaggio
    Acqua! per un po' avevo smesso di commentare, ma seguivo ancora questo tuo bellissimo diario e ora con questa seconda parte posso finalmente tornare a commentarti U_U. Prima di tutto, continuo a dirti che amo il tuo stile, questa parte 2 è stata magnifica *^* Jordan sicuramente non si aspettava di certo di trovare lusso e ricchezza ma è comunque sorpresa alla vista di tutta questa povertà. Nonostante tutto, l'idea di vivere come questi cittadini la stuzzica ancora e per lasciare il suo posto addirittura arriva a camminare la notte tardi in mezzo alla pioggia, a cadere e farsi male senza voler medicine, a dormire sul rigido e sporco pavimento. Una donna forte, senza alcun dubbio. Ora abbiamo questa ragazza, lei come tutti gli uomini del suo paese vede male i ricchi e i loro lussi. Ci può stare, visto che certe volte quelle persone non si meritano tutto ciò, però quest'invidia nei loro confronti non la vedo come una buona cosa, alla lunga potrebbe trasformare in brutte persone anche a loro. Per fortuna non è il caso di Keira che aiuta comunque Jordan. L'ho trovato un bel gesto, mettere da parte per un attimo questo odio per aiutare una persona in difficoltà. Ora Jordan che farà? Continuerà a mentire? Ma soprattutto, suo padre la ritroverà? Con i soldi che avrà a disposizione, temo proprio che Jordan rischierà di brutto, ma chissà, potrebbe farcela. Intanto si gode la sua temporanea libertà, anche se dolorante!
    Aggiorna presto Acqua, voglio vedere come continua
    Bentornata vale! Felicissima di ritrovare un tuo commento, mi era piaciuto molto il tuo modo di analizzare il diario!
    Certo, Jordan non si aspettava questa povertà.. E ancora non ha visto niente!!!
    Ma lei è una ragazza che sa bene quanto valga la libertà, anche a costo di rinunciare al lusso nel quale è cresciuta.
    Hai ragione, Keira detesta i cittadini, nessuno si è occupato di lei quando è rimasta quasi cieca per quell'incidente che le ha rovinato il viso, ma è comunque una donna dal cuore buono, sarà combattuta tra questi due lati del proprio carattere.
    Grazie infinite per essere passata


    Citazione Originariamente Scritto da valuccia85 Visualizza Messaggio
    E così la nostra Jordan, alias Lena, è riuscita ufficialmente a fuggire! Non immagini nemmeno quanto sono contenta per lei Lo sapevo... sapevo che avrebbe incontrato Keira! *.*
    Spero sinceramente che tra le due nascerà un bel rapporto di amicizia e che riusciranno a sostenersi l'un l'altra. Jordan potrebbe rivelare qualche "segreto" di palazzo, ovviamente senza dare troppo nell'occhio, che potrebbe tornare utile a madre e figlia e Keira e Pamla potrebbero darle un rifugio ed aiutarla ad ambientarsi per vivere tra i comuni mortali
    Questa ipotetica "alleanza" mi piace un sacco Complimenti non solo per lo scritto, sempre impeccabile, ma anche per le foto e la scenografia: è sempre tutto molto dettagliato, preciso e curato. Adoro sempre più questa storia... sto diventando dipendente anche dai tuoi aggiornamenti ormai, quindi aggiorna presto e davvero... BRAVISSIMA!!!
    Valuccia bella, bentornata! Hai visto, è stato faticoso ma alla fine anche Jordan è riuscita a trovare qualcuno che l'aiuti, senza nemmeno impiegarci troppo tempo in realtà. Ha dovuto solo aspettare il momento giusto e fregarsene di tutti quegli ipocriti che la circondavano.
    In realtà io considero ipocriti anche i popolani, possibile che a nessuno venisse in mente quanto potesse soffrire? Bah, secondo me faceva comodo anche a loro che lei vivesse così.
    Ora Keira porterà ''Lena'' nella sua grotta per farla curare dalla madre, era palese che Jordan non sapesse dove andare, al suo posto avrei fatto la stessa cosa.
    Grazie anche a te per i complimenti, adesso me ne vado in vacanza ma seguirò i tuoi aggiornamenti da cellulare. Sbrigati pure tu ad aggiornare!!!! XDDD

    Citazione Originariamente Scritto da livefree Visualizza Messaggio
    *_*
    Keira e Jordan si sono incontrate!! Sicuramente stringeranno amicizia, ne sono certa!
    Bellissima anche questa seconda parte, ora voglio sapere assolutamente il seguito u_u
    Aggiorna presto!
    Ehehehehe, si, si sono incontrate finalmente, sono così diverse eppure così uguali.. Vedremo come andrà

    Citazione Originariamente Scritto da tati Visualizza Messaggio
    Ciao Acqua!!!
    Uhh che bello hai aggiornato di nuovo **
    Beh finalmente Jordan è molto lontana dal palazzo e che fortuna incontrare proprio Keira!
    Però spero che presto racconti a loro tutta la verità e che la aiutino nella fuga!
    Attendo con ansia il seguito!
    Eh tatina, la verità... Che parolone per la nostra protagonista! Il popolo conosce il nome di Jordan, è stata costretta a mentire, tra l'altro il nome di sua madre (che doveva essere Leena, ma l'ho abbreviato perchè Lina è la portiera del palazzo della mia migliore amica, lol) l'ho preso da un vecchio film del figlio di Elia Kazan, un grande regista americano. Spero che vi piaccia questo nome provvisorio...
    Keira la sta già aiutando nella fuga, la sta portando nel deserto, meglio di così...


    Citazione Originariamente Scritto da saphira_84 Visualizza Messaggio
    Finalmente Jordan è riuscita a fuggire dalle grinfie di suo padre e sopratutto di quel viscido scienziato pazzo
    Chissà cosa le accadrà ora povera, di sicuro non è abituata al mondo fuori dal palazzo, per fortuna che ha incontrato Keira, spero che le due stringano amicizia..
    Eheheheh, saphi, lo odi proprio Jonsy! Hai ragione, ve l'ho dipinto come un maniaco, nemmeno il capitolo dedicato a lui è riuscito a salvarlo un pochino ai vostri occhi XD
    Certo, Jordan non è abituata a vivere come tutti gli altri, scopriremo presto se riuscirà ad adattarsi alla faticosa vita di Gohl.
    Grazie anche a te per essere passata

 

 
Pagina 11 di 15 PrimaPrima ... 910111213 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •