Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 4 di 15 PrimaPrima ... 2345614 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 150
  1. #31
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: Cygni b

    Wow Acqua complimenti sei bravissima, mi hai tenuta incollata per tutto il capitolo...
    Questa diario si preannuncia davvero molto interessante...Mi piace un sacco l'ambientazione che hai scelto
    Odio già tantissimo sia il sindaco (anche se non l'ho ancora visto) e soprattutto lo scenziato.
    Provo una grande tristezza per Jordan (bellissimo nome) costretta a passare la sua vita rinchiusa e soprattutto assillata da quel vecchio bavoso
    Ti leggerò di sicuro

  2. #32
    sim dio L'avatar di Acqua&Sapone
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Maree Splendenti
    Messaggi
    2,173
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Cygni b

    Citazione Originariamente Scritto da Winged85 Visualizza Messaggio
    Un altro bel nuovo diario *me felice*
    La descrizione del mondo e della città è decisamente suggestiva e le foto rendono molto bene l'idea di una città sperduta nel deserto! La presenza di questo sindaco che tutto può e a cui tutto è concesso non mi piace nemmeno un po' u.u Anche se non dev'essere facile governare in una città sorta in un ambiente così ostile. Che poi, "ambiente ostile" è ciò che dicono loro, ai piani alti del governo... E se non fosse davvero così? E se gli venisse solo fatto credere in modo da tenere in pugno la città ed essere il classico "pesce grosso nel piccolo stagno"? Questi cattivoni potrebbero essere capaci di tutto U_U
    Jordan sembra un bel tipetto, decisa ad infrangere le regole e la gabbia dorata in cui è stata rinchiusa, ed è un atteggiamento comprensibile. Spero non si cacci troppo nei guai!


    Io pure vidi solo il film tempo fa... Ma a proposito di principesse rinchiuse, a me ha fatto venire in mente altri due personaggi: prima di tutto, la principessa Emeraude di Rayheart (e mi sa che voi siete abbastanza vecchiette come me per aver visto la sua versione animata in tv XD ) e l'altra è Jasmine (c'è pure il nemico che se anche non è un mago, è cmq il nemico "potente" che vuole la principessa). Soprattutto però Emeraude e spero che la fine di Jordan sia molto, molto diversa dalla sua!

    A parte questo, ti faccio i miei complimenti Acqua, il diario promette davvero bene e spero di riuscire a seguirti con continuità!
    Sono andata a leggere su wikipedia la storia di Emaraude, che non conoscevo. In effetti il ruolo delle due donne è molto simile, se avessi saputo di questa analogia avrei messo Jordan a fare l'idraulico; mi sa che in un pianeta deserto come questo avrebbe fatto la fame
    Tu sei molto arguta cara Winged, più in là scoprirai perchè.
    Grazie per i complimenti, spero di riuscire a pubblicare il prossimo capitolo questo fine settimana.

    Citazione Originariamente Scritto da saphira_84 Visualizza Messaggio
    Wow Acqua complimenti sei bravissima, mi hai tenuta incollata per tutto il capitolo...
    Questa diario si preannuncia davvero molto interessante...Mi piace un sacco l'ambientazione che hai scelto
    Odio già tantissimo sia il sindaco (anche se non l'ho ancora visto) e soprattutto lo scenziato.
    Provo una grande tristezza per Jordan (bellissimo nome) costretta a passare la sua vita rinchiusa e soprattutto assillata da quel vecchio bavoso
    Ti leggerò di sicuro
    Grazie anche a te Saphi. Nel prossimo capitolo conoscerete il vostro amato Sindaco
    Quando, mesi e mesi fa, ho cominciato a scrivere questa storia, avevo paura che non potesse piacere al forum, così era rimasta dentro alla sua cartellina con un paio di foto della città e nulla più.
    Vedendo però che un pochino è riuscita ad entrare nel vostro cuore ho deciso di pubblicarla tutta e devo dire che sono veramente soddisfatta del risultato.
    Ti piace il nome Jordan? Io lo adoro
    Grazie di cuore anche a te per il commento
    Ultima modifica di Acqua&Sapone; 9th June 2014 alle 13:10

  3. #33
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: Cygni b

    Finalmente sono riuscita a leggere per bene!
    Il prologo è accattivante e riesce a catapultarti in questo mondo e, soprattutto, in questa città del futuro che sembra bella ed evoluta in apparenza, ma che nasconde ombre negli angoli più remoti.
    Nel primo capitolo conosciamo la storia della figlia del sindaco (che più che tale mi sembra un re, visto che il titolo è ereditario) tenuta prigioniera e spacciata per sacerdotessa circondata da alone di mistero.
    Riesce a scappare e chi ti trova? Lo scienziato pazzo e innamorato di lei! Se non è sfiga ...
    Comunque bellissime foto, storia intrigante e scritta bene. C'è solo un piccolo difetto: dov'è il capitolo 2?


  4. #34
    sim dio L'avatar di Acqua&Sapone
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Maree Splendenti
    Messaggi
    2,173
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Cygni b

    Ehehehehe, il capitolo 2 arriva oggi pomeriggio, appena mi riprendo dal weekend passato con una bambina di 2 anni e uno di 5 mesi X__X
    Ti ringrazio di cuore Polliciaus, anche tu sei una di quelle utenti che mi rincuorano a proposito delle foto!
    Hai proprio ragione, questa piccola ed isolata cittadina nasconde qualcosa, pian pianino scopriremo tutto; mi fa molto piacere avere lettori attenti che si soffermano sui particolari e non si lasciano imbambolare dall'apparente perfezione dell'amministrazione Vanatiana.
    D'altronde si sa, non è tutto oro quello che riluce...
    Ps: Hai ragione anche a proposito del Sindaco, in effetti è come se fosse un re in tutto e per tutto, il fatto è che adoro gli scrittori di fantascienza dei primi anni del 900, quelli che attribuivano cariche politiche ''terrestri'' a regnanti di altre galassie.

  5. #35
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: Cygni b

    hai fatto la baby sitter?
    Le foto sono belle, specialmente quelle del landscape, quindi non preoccuparti per questo. La tecnologia di questi popoli sarà pure avanzata, ma si affidano ancora alle sacerdotesse al misticismo e quindi c'è qualcosa che funziona proprio a livello di rapporto tra il sindaco (regnante) e il popolo. Vediamo come andrà, io farei una bella rivoluzione .
    Ho un'altra domanda (intelligentissima) che mi tormenta da quando hai aperto: ma come si legge (o meglio tu come lo leggi) Cygni B? Cigni, signi, saigny, ciaigni ... toglimi sto dubbio sennò non dormo più ogni volta che lo vedo


  6. #36
    sim dio L'avatar di Acqua&Sapone
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Maree Splendenti
    Messaggi
    2,173
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Cygni b

    Si legge Saigni.
    Ehehehehe, scherzo ovviamente, si legge così come lo vedi, Cigni, tutte le costellazioni (o quasi) hanno nomi della mitologia classica, quindi in italiano si leggono uguali a come si scrivono.
    Non ho fatto la baby sitter ma poco ci manca, le mie due migliori amiche stanno sfornando ragazzini come se fossero filoni di pane.

  7. #37
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: Cygni b


    Era giusto un mio sfizio. Grazie per la risposta


  8. #38
    sim dio L'avatar di Acqua&Sapone
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Maree Splendenti
    Messaggi
    2,173
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Cygni b

    "Cygni è il nostro Dio Padre ed il nostro pianeta, la nostra casa.
    Ci protegge dai pericoli e dai raggi mortali dei nostri due soli,
    specialmente da quello blu, che rende la notte azzurra e luminosa.
    Vaniant è la nostra capitale,
    nessuno ne ha mai oltrepassato i confini e non c'è altro
    posto in cui trovare l'acqua.
    Dobbiamo amare e rispettare la nostra città,
    come i figli amano e rispettano i propri genitori."

    (Preghiera della Fede recitata da un bambino di 9 anni)


    CAPITOLO II


    La famiglia Shagun

    L’indomani vennero in visita alla Torre due donne che Jordan detestava profondamente, Helsa Shagun e sua figlia Imane.
    Helsa Shagun era la cugina del Sindaco, duchessa di Vaniant e madre della viziatissima Imane dai capelli di brace, coetanea di Jordan ma assai più calcolatrice di lei, nonché più crudele con i sottoposti.



    Imane aveva avuto anche un fratello gemello, Romj, morto nel famoso crollo della cava quattro mesi prima, mentre insegnava a suon di frustate ad un ragazzino di 10 anni come spaccare le pietre; Jordan aveva esultato segretamente una volta venuta a conoscenza della ‘’tragedia’’, se non altro perché il bambino era riuscito a salvarsi scavandosi un cunicolo tra le macerie e scivolandoci dentro grazie alla sua esile figura.
    “Sia dannato lui e tutta la sua famiglia!!!!” aveva gridato Helsa mentre Veloj la consolava annuendo, ma Jordan sorrideva dando loro le spalle.
    Quella mattina le due donne erano raggianti ed elegantissime, come al solito.
    Veloj le accolse ancora in vestaglia, frastornato dai bagordi della sera prima; per lui era sempre un piacere accogliere sua cugina e sua nipote, le quali lo avevano visto in situazioni ben peggiori.
    Del resto era sempre il Sindaco, padrone incontrastato di tutto ciò che brulicava in quel misero pianeta deserto, gli era permesso tutto, anche infrangere l'etichetta.



    Fece servire l’infuso freddo di Glich, una delle piante più rare di tutto il regno da cui i Vanatiani ricavano una bevanda deliziosamente rinfrescante.
    Il Sole Rosso ruggiva già dalle prime luci dell’alba, ma era normale, accadeva sempre così quando la piccola nana blu si avvicinava all’orizzonte.
    “I nostri Soli si avvicinano tra loro in questo periodo dell’anno” aveva spiegato una volta un giovanissimo Jonsy alla piccola Sacerdotessa:
    “E’ per questo che emanano più calore del normale. Rimani qui nel mio laboratorio piccola Jordan, sentirai meno caldo”.
    La piccola sorrideva e lo aiutava raccogliendo per lui viti, bulloni e progetti sparsi sul pavimento.
    Invece quel mattino le due donne sembravano non accorgersi nemmeno dell’afa mentre sorseggiavano la loro bevanda ghiacciata.
    “Allora che ne pensi Veloj? Hai avuto modo di rifletterci?” chiese Helsa a suo cugino.
    “Certamente mia cara!” rispose lui "Il Glich è di tuo gradimento? Proviene dalle nostre cantine migliori..." chiese poi, sardonico.



    “Oh andiamo, non tentare di cambiare discorso. Una soluzione del genere si adatterebbe perfettamente alle esigenze di entrambi, senza contare il prestigio che ne riceverebbe mia figlia. Non è mai accaduto che una Sacerdotessa regnasse su Vaniant, e tu lo sai. Ti serve un erede maschio, che possa diventare Sindaco.”
    “Come siete noiosi!” esclamò improvvisamente Imane avvicinandosi a Veloj e saltando sulle sue ginocchia come una ragazzina:
    “Jordan è sveglia? Posso andare a salutarla?”



    “Non l’ho ancora vista stamattina, vai pure a chiamarla, dovrebbe essere in piedi da un pezzo”.



    Imane sorrise maliziosamente allo zio e si diresse verso la scalinata che conduceva alle terrazze della Sacerdotessa.
    Veloj la squadrò da capo a piedi, soffermandosi sulla lunga capigliatura rossa di lei, le ricordava in modo incredibile quella della sua defunta moglie.
    “Forse hai ragione Helsa” ammise infine lui “Non c’è altra soluzione”.

    Dopo una sola rampa di scale Imane si fermò per riprendere fiato.
    Le stanze di sua cugina erano nel padiglione più alto, quello su cui, misteriosamente, cresceva ogni sorta di vegetazione o arbusto.
    Da piccole abbiamo giocato su quella terrazza, pensò distrattamente.
    “Ed ora è la sua prigione” concluse poi a voce alta con un risolino terribile, ricominciando a salire.
    La prima cosa che la colpì fu la luce accecante che penetrava dalle finestre, nonostante il cielo fosse plumbeo ed i Soli coperti entrambi dalle nuvole.
    Non ricordava un bagliore simile, sua madre avrebbe detto che Cygni, il loro Creatore, illuminava la sua Prediletta come nessun altro.
    Le salì alla gola un rigurgito acido carico di un’invidia molto antica e radicata, aveva sempre detestato il ruolo che ricopriva sua cugina, aveva sempre detestato sua cugina.
    “Ed eccola lì, tra i suoi fiori purpurei. Non indossa neanche le calzature’’ pensò non appena l’ebbe avvistata.
    Aprì il suo parasole ed uscì all’aperto.
    “Jordan, tesoooro!” la chiamò non appena ebbe varcato la soglia del padiglione.
    Lei rispose pigramente voltandosi appena verso Imane, ma continuando a tenere gli occhi chiusi.
    Sapeva del suo arrivo fin dall’alba, quando si era svegliata in un bagno di sudore ed ansia in preda ad un incubo molto realistico, suo padre che sposava sua cugina.



    “Jordan, sono Imane, mi senti?”
    Pensò che forse Jordan si era persa in una delle sue estasi mistiche e fosse lontana anni luce da lì,
    persa in un limbo riservato agli adoratori di Cygni che lei non conosceva ne voleva conoscere.
    Fece qualche passo verso di lei.
    Ora poteva notare un altro particolare, i suoi capelli erano bagnati. Sicuramente aveva nuotato nella fontana del palazzo fino a pochi minuti prima, tanto che il suo vestito era ancora zuppo.
    Jordan non era molto oculata nel suo consumo idrico, credeva che l’acqua ci sarebbe sempre stata, così come i due Soli e l’azzurra notte di Vaniant.
    Finalmente si decise a rispondere al saluto.
    “Felice mattinata cugina” disse in un sussurro.
    “Felice mattinata Grande Sacerdotessa” rispose lei cercando di mantenere un tono di rispetto.
    Non ricordava che fosse anche così spudoratamente bella.
    “Perdonami se non mi sono fatta annunciare, avevo paura che dormissi” si scusò Imane.
    Jordan sorrise a quella bugia ed un raggio di sole le illuminò una gota. Era dello stesso colore dell’alba nel deserto, quella che lei era riuscita a vedere solo in sogno, da bambina, la notte che sua madre era morta.
    Poi, finalmente, dischiuse gli occhi e la guardò.
    Il suo sguardo pietrificò il falso sorriso di Imane, sembrava di guardare attraverso un lago ghiacciato.



    “Non ho dormito molto a dire il vero. Stavo cercando di meditare visto cosa mi aspetta stasera. C’è anche tua madre, dabbasso?” chiese Jordan, anche se già conosceva la risposta.
    “Certamente, sai bene quanto ti è affezionata. Ti manda i suoi saluti e ti augura una splendida Giornata della Grande Cerimonia. Jordan stai tremando per caso?”
    Jordan si alzò in piedi, cercando di calmarsi per non dare nell’occhio.
    “Mi succede sempre quando prego, non allarmarti” rispose portandosi le mani al petto per tenerle ferme.
    Dunque Imane aveva visto giusto, poco prima era entrata nel suo limbo religioso e adesso lei l’aveva costretta ad uscirne. Richiuse il suo ombrello e si avvicinò di un passo ancora.



    “Adoro le tue mani. Così delicate, affusolate. Sono perfette!”
    “Non dire sciocchezze” tagliò corto Jordan “Cosa ti porta quassù?”
    L’altra, per tutta risposta, cominciò a ridere.
    “Vuoi dire che non lo sai?”
    “Voglio dire che mi sembra strano che tu abbia salito ben 2
    49 gradini solo per venire a darmi il buongiorno!”
    Imane sorrise, ma stavolta era un sorriso sincero.
    “Non mi dirai che li hai contati?” chiese spavaldamente portandosi le mani sui fianchi.



    “Ho il tempo di contare tutte le stelle del nostro cielo visto che sono confinata quassù” rispose guardando in terra, con falsa rassegnazione.
    Imane cercò di convogliare il discorso altrove.
    “E’ davvero incantevole quassù, possedete la torre più alta di tutta la città. Sai che te l’ho sempre invidiata?”
    Jordan pensò che non era solo la torre ad attirare le attenzioni della duchessina.
    “Puoi venire a trovarmi quando vuoi, eppure erano mesi che non ti facevi vedere” si lamentò.
    Ma l’altra non rispose, si sdraiò invece sull’erba e sospirò.



    “Che meraviglia, non si sente neanche una voce quassù. Potrei sicuramente abituarmi a questa calma…”
    Le velate insinuazioni di Imane rimanevano nell’aria intorno a Jordan, la quale si spazientì definitivamente ed invitò la cugina ad avviarsi verso casa.
    “Tu capisci, vero? Stasera mi aspetta una Cerimonia piuttosto faticosa. Quest’anno c’è stata più siccità del solito e poi, sai, il crollo della cava…”
    “Già, il tumulo per Romj, come dimenticarsene…” si alzò spolverandosi il costoso abito con le mani.
    Non sembrava che stesse parlando del fratello morto, piuttosto se ne rammaricava come si fa quando si perde una cosa da poco conto.
    “Allora a presto mia cara” si accomiatò Imane
    “A presto” rispose Jordan.
    Poi fece qualche passo e scrutò il cielo, preoccupata.
    “Se piovesse sarebbe tutto più facile” pensò tra se.







    Ultima modifica di Acqua&Sapone; 16th June 2014 alle 23:51

  9. #39
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: Cygni b

    Un altro aggiornamento stupendo! Bravissima Acqua! Imane mi sta altamente sulle balle! La classica tipa viziata a cui tutto è dovuto e che non ha il minimo rispetto o considerazione per gli altri. Che tristezza. =.= Il fatto che zio e nipote si sposino,poi... ma... ma... che roba è?! Solo il pensiero mi fa stare male, mamma mia! =____= Il "caro" Sindaco ha l'aria di essere un vizioso... <_____< Accettare una proposta simile... giusto un depravato! Ma la genetica non conta per questi qua? O.O Credo che nessuno sarà triste per la dipartita di Romj, ma da una parte anche questo fa riflettere: muore tuo fratello e non te ne frega niente... ma quanto può essere vuota questa tizia? Il potere cambia le persone... che tristezza assoluta =____=
    Ma ora... passiamo ad un argomento moooooolto importante... ovvero... JORDAN E' STUPENDA! *____* Ci credo che ha avuto un incubo, povera stella! Altro che bagno nella fontana: al posto suo, all'idea di avere quell'odiosa della cugina come matrigna, avrei tenuto la testa sott'acqua e adieu! =____= Povera Jordan... temo che dovrà davvero penare tanto se questa storia del matrimonio diventerà effettiva. Mi sa che ne vedremo delle belle... Comunque i tuoi personaggi son tutti bellissimi ed è sempre tutto molto curato e dettagliato. Ho già detto che adoro il tuo diario? No?! Beh... LO ADORO! Non vedo l'ora di leggere il prossimo aggiornamento: se quei due si dovessero davvero sposare... dai retta a me Jordan.... hai presente Rapuzel? Ecco... segui il suo esempio, chiuditi nella torre e butta la chiave! =.= Meglio chiudersi dentro che vedere quello scempio! =_____=
    Se hai piacere, passa a trovarmi nel mio diario Acqua! Mi farebbe piacere ricevere un tuo commento (non necessariamente voto, ma commento sì... solo se ti fa piacere, si intende ^^).
    Ora concludo il mio papiro ma... davvero... BRAVISSIMA!!!!










  10. #40
    sim dio L'avatar di tati
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    Busto Arsizio
    Età
    38
    Messaggi
    10,910
    Potenza Reputazione
    33

    Re: Cygni b

    Uhhh hai messo il nuovo capitolo!!! *o*
    Troppo corto U_U Ma molto bello!!
    Imane mi sta antipatica e pure la madre! Come può il sindaco della città sposarsi con una parente? Cioè poi fosse almeno simpatica!
    Jordan è davvero bellissima e mi spiace tantissimo che debba vivere questa situazione...già è confinata nella torre...in più dovrà viver sotto lo stesso tetto della cugina! Speriamo che il sindaco cambi idea ç___ç
    Non vedo l'ora di leggere il seguito *o*




 

 
Pagina 4 di 15 PrimaPrima ... 2345614 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •