Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15
  1. #1
    sim §§§ L'avatar di sheslikearainbow
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Età
    25
    Messaggi
    68
    Potenza Reputazione
    8

    Se si potesse bloccare il tempo



    - Se si potesse bloccare il tempo -

    00. Prologo
    01. Scelte

    __________________________________________________ _________

    Salve, come vi avevo promesso nella mia presentazione avevo intenzione di iniziare una legacy, ma in realtà mi sono affezionata troppo a questa famiglia per pensare di abbandonarla e allora ho deciso di romanzarne la storia. Sono tre somme diverse, nate nel gioco, figlie di altre due simmine che avevo creato tempo fa e che ho fatto "crescere".
    Per rendere movimentata la situazione ho deciso di creare una LoD. Infatti "Se si potesse bloccare il tempo" ha per protagoniste tutte e tre ( che presenterò nel prologo ) e alla fine di ogni capitolo troverete una scelta per ogni protagonista.
    Se sarete bravi e troveranno il loro dolce lieto fine tutte quante, se avrò tempo e intenzione di continuarla con una seconda generazione, sceglierete anche su quale delle tre incentrare tutto il resto.
    Vi lascio al prologo e spero che vi piaccia

    Ultima modifica di sheslikearainbow; 2nd August 2014 alle 12:48


  2. #2
    sim §§§ L'avatar di sheslikearainbow
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Età
    25
    Messaggi
    68
    Potenza Reputazione
    8

    Re: Se si potesse bloccare il tempo

    PROLOGO

    A volte è facile parlare e puntare il dito contro chi ci vive accanto.
    Quest'abitudine malsana di giudicare la vita altrui senza preoccuparsi della propria, così misera ad angusta.
    Era ciò che era accaduto ai Christensen e ai Moretz una volta trasferitisi in quel paesino, quel sobborgo suburbano d'alta classe e dal profumo medievale. Mura di cinta, abitanti abbienti e di buon costume. Era normale che gli "stranieri" venissero considerati diversi e la nota stonata. Di loro non si sapeva granché. Si sapeva solo che Christian, il capostipite di quelle due così strane famiglie tenesse le redini e il comando della sua giovane moglie, Emma, e della sua sorellina minore Clodia.
    Lui abitava con Emma in una casa bella e grande lontana dal centro, con le due figlie, Kimberly e Layla; la sorella si era trasferita con i tre figli - si scoprì più tardi che fosse vedova, sola e povera - in una casa più umile e modesta e più vicina al centro. Silenti e in disparte si occupavano delle loro faccende e servivano la comunità. Emma una giovane e attraente poliziotta, sogno di ogni uomo del vicinato, ma felicemente sposata e già mamma, Chris uomo di coraggio e pompiere che si era lasciato alle spalle più di una scappatella extraconiugale, Clodia, medico generale, che ben presto fece breccia nel cuore del più ricco signore della città ormai anziano e che si occupò dei tre pargoli come se fossero direttamente suoi figli. Una situazione complicata, certo, ma ormai erano passati anni e le due famiglie erano tornate di nuovo alla ribalta per la strana decisione di regalare alle tre discendenti una casa dove potessero vivere tutte e tre insieme. Era tempo di partenze, di università. Una situazione alquanto strana.
    Negli anni ci si era abituati a vederle tutte e tre insieme, sempre, difficile che si muovessero l'una senza l'altra. Kimberly e Nichole, coetanee, seppur cugine, sembravano due sorelle per come dipendessero l'una dall'altra. Molti sospettavano che la piccola Layla fosse gelosa della sua Kimberly perché preferisse la compagnia di Nichole alla sua. E invece no, una volta diventata una ragazzina, seppur più piccola di un anno, era stata accettata con benvolere dalle due ed erano diventate un trio.




    Kimberly Christensen ha diciannove anni ed un carattere niente male. Seppur abbia ereditato dalla madre il corpo avvenente, guardandola meglio, la somiglianza al padre è sorprendente.
    I capelli, cosa che non sfuggiva ai numerosi scapoli di paese che un tempo avevano osservato la bellissima Emma adoranti, erano decisamente più scuri, uguali a quelli del padre, e mancavano di quella particolare setosità, prorompendo ribelli in tanti ricci. Gli occhi erano decisamente quelli del papà, azzurri e glaciali, così come i tratti del viso, che, anche se non disturbavano la vista, risultavano più rozzi e decisi, meno scolpiti.
    Il carattere non differiva dall'aspetto. Duro, schietto, arrogante e poco affettuoso, dalla battuta sempre pronta. Sognava di andare all'università, lei, di studiare comunicazione per entrare poi, un domani, in politica. Di certo l'ambizione non le mancava.
    Bella com'è i ragazzi non le son mancati, ma ha liquidato la sua storica fiamma poco prima di trasferirsi con la cugina Nichole e la sorella Layla, proprio per dedicarsi alla sua vita e alle avventure che dovrà affrontare. Essendo la più grande delle tre sente sulle sue spalle il peso della responsabilità, certo, ma tra le labbra anche il sapore del comando.




    Layla Christensen era tutt'altra storia. A vederle, ora, da giovani donne, lei e Kimberly sembrerebbero quasi gemelle ad un occhio estraneo, seppur la più piccola avesse soltanto diciotto anni. Layla è la copia sputata della madre. Un fisico mozzafiato, caldi occhi color del caramello, capelli lunghi e setosi abbinati. Una dolcezza senza pari, un talento naturale per la musica e una parlantina di tutto rispetto. Cordiale, irresistibile e capace di incantare con la sua musica. Un mix letale per qualsiasi ragazzo, e lo sapeva bene Hudson, causa di quel trasferimento. Chris non ne tollera solo la pronuncia del nome ed è convinto che quelle manie per '' quella schifezza! La musica! '' siano solo da attribuire all'influenza di quel ragazzo. Sulle sue gracili spalle, Layla, era abituata a dover sostenere le ambizioni del padre: voleva plasmarla come una giovane donna avvenente, di successo, intelligente, ottima esca per qualsiasi donna rispettabile. Inutile dire che i loro rapporti si erano incrinati a tal punto da dover seguire il consiglio della più grande Kimberly: provare ad ottenere da lei un minimo di istruzione, ma lasciarla libera di amare chi più le piace.
    Eppure, Kimberly, sapeva quel che faceva, sapeva che la tregua tra i due, forse, non era totalmente lontana, se non impossibile, come temeva la ormai anziana Emma.




    D'altro canto, Nichole Moretz, non poteva rifiutare quell'occasione di andar via da casa. Sempre attenta ai bisogni dei fratelli minori, Amit e Ian, ora che erano cresciuti non se la sentiva di continuare a vivere con quel '' Porco maiale di un Toledo '', come le piaceva meglio definirlo. Aveva sofferto tanto quando, a soli dieci anni, era morto suo padre. La madre, Clodia, all'epoca, era incinta del fratello più piccolo, che ereditò il nome del suo carissimo papà. Nichole si impegnava tanto nel mantener vivo il ricordo del giovane uomo, soprattutto per i fratelli che erano troppo piccoli per ricordarselo come voleva lei.
    Fu un'estrema delusione vedersi in casa un altro uomo a fianco della madre, l'unica cosa buona fu che li risollevò dall'estrema povertà in cui vivevano. Ed ora era libera d'andarsene per quella che aveva fatto passare per una buona causa, ovvero riportare Layla sulla strada della ragione.
    Ovviamente non prima di aver chiesto in regalo una casa abbastanza grande per tutte e tre.
    E i soldi per l'iscrizione al corso di laurea in Economia.


  3. #3
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Se si potesse bloccare il tempo

    Rain (posso chiamarti così o ti infastidisce?) che bel prologo! Finalmente un'altra LoD! Io ADORO le LoD Il pr0logo ha attirato la mia attenzione e devo dire che avere la consapevolezza che il destino di ben TRE stupende ragazze dipenderà anche dalle mie scelte... mi causa una certa ansia xD Riuscire ad intrecciare le storie di tre vite non è semplice, per quanto possano muoversi su binari paralleli diciamo, quindi sono davvero molto curiosa Per ora, così a pelle, la mia preferita è Layla. E' una simma davvero stupenda e la sua vena artistica mi piace tanto. Kim ha davvero un bel caratterino, quindi non credo che la sua "storia" comporterà dei bivi semplici... speriamo bene xD
    Mi piace anche Nichole. Mi attira il suo passato... deve aver sofferto molto per la morte di suo padre, poverina
    Ora sono tutte e tre pronte per una nuova vita e per nuove avventure... interessante! Ti faccio tantissimi in bocca al lupo per la sfida: non è affatto semplice gestire una LoD, ma, almeno secondo me, è davvero molto divertente Aspetto il primo capitolo










  4. #4
    sim §§§ L'avatar di sheslikearainbow
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Età
    25
    Messaggi
    68
    Potenza Reputazione
    8

    Re: Se si potesse bloccare il tempo

    Citazione Originariamente Scritto da valuccia85 Visualizza Messaggio
    Rain (posso chiamarti così o ti infastidisce?) che bel prologo! Finalmente un'altra LoD! Io ADORO le LoD Il pr0logo ha attirato la mia attenzione e devo dire che avere la consapevolezza che il destino di ben TRE stupende ragazze dipenderà anche dalle mie scelte... mi causa una certa ansia xD Riuscire ad intrecciare le storie di tre vite non è semplice, per quanto possano muoversi su binari paralleli diciamo, quindi sono davvero molto curiosa Per ora, così a pelle, la mia preferita è Layla. E' una simma davvero stupenda e la sua vena artistica mi piace tanto. Kim ha davvero un bel caratterino, quindi non credo che la sua "storia" comporterà dei bivi semplici... speriamo bene xD
    Mi piace anche Nichole. Mi attira il suo passato... deve aver sofferto molto per la morte di suo padre, poverina
    Ora sono tutte e tre pronte per una nuova vita e per nuove avventure... interessante! Ti faccio tantissimi in bocca al lupo per la sfida: non è affatto semplice gestire una LoD, ma, almeno secondo me, è davvero molto divertente Aspetto il primo capitolo
    Non mi infastidisce affatto! *-*
    Grazie mille per aver commentato e sono felice che ti abbia incuriosita!
    Amo queste tre sim perché sono davvero nate nel gioco e cresciute. Forse ho qualche loro foto da piccole, se ingrana le useremo come contenuti speciali (?????) u.u
    Io non posso dirvi chi è la mia preferita, per ora T_T non posso influenzarvi! E Layla è tenerissima.

    Crepi il lupo *O* e per il primo capitolo ... non dovrai aspettare molto! XD


  5. #5
    sim §§§ L'avatar di sheslikearainbow
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Età
    25
    Messaggi
    68
    Potenza Reputazione
    8

    Re: Se si potesse bloccare il tempo - NEW 1. Capitolo - Votazioni aperte fino a 9/8

    Sono consapevole che senza avere un assaggio della storia vera e propria non si capirà mai molto Ecco qui il primo capitolo! Enjoy!
    _______________________________________

    - Scelte -



    Kimberly non apprezzava ciò che le si parava davanti. 'Che disastro! Che porcile di casa!'.
    Lamentosamente si lascia cadere sul sacco di cemento che sarebbe servito l'indomani ai muratori per sistemare gli ultimi ritocchi. In quella casa, che sapeva di vernice fresca e polvere edile, le tre ragazze, a tarda notte, si stavano già occupando di sistemare i loro oggetti personali. Un compito ingrato per chiunque, certo, ma peccato che qualcuno debba lamentarsi ogni due secondi per rendere il suo fastidio palese.
    Continuò esasperante 'Perché? Perché non hanno assunto qualcuno per sistemarci la roba?'
    Sconsolata continuava ad osservare gli oggetti lì davanti arricciando il naso infastidita per l'odore acre che invadeva la stanza.
    Ad interrompere quel tripudio di lamentele ci pensò Nichole sbruffando. 'Lamentandoti ed osservando quella roba, di certo, non aiuterà a toglierla'.
    Di tutta risposta, Kimberly sbruffò, ma non aggiunse altro poiché la sua attenzione era stata colta dalla cugina che la osservava preoccupata e che indicava con la testa la sorella minore. 'Parlale' sillabò semplicemente con le labbra carnose.



    Un silenzio fastidioso e colpevole calò nella stanza ancora spoglia. Kimberly rispose con un cenno di diniego con la testa, strizzando le palpebre. No, non se ne parla. Assolutamente. Avevano litigato fino a una settimana prima, inaugurare quella nuova convivenza con l'ennesima litigata non era un'idea che brillava di intelligenza. Nichole insistette con un altro cenno del capo, ma nulla. Quel bisticcio silenzioso proseguì per almeno un altro minuto, finché, una voce vellutata, colma di rancore, interruppe il silenzio.
    'Non siete furbe se state zitte, attirate l'attenzione maggiormente'. Poche parole, fredde e pungenti, fecero breccia nel cuore di entrambe le ragazze, ma fu Kimberly a rispondere prontamente.


  6. #6
    sim §§§ L'avatar di sheslikearainbow
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Età
    25
    Messaggi
    68
    Potenza Reputazione
    8

    Re: Se si potesse bloccare il tempo - NEW 1. Capitolo - Votazioni aperte fino a 9/8



    La voce nuova apparteneva alla più piccola delle tre. Nonostante fosse la più piccola era quella che possedeva preoccupazioni più mature.
    Se per Nichole un motivo di insonnia erano le lezioni e la nuova vita universitaria, così come per Kimberly a cui si aggiungevano quelli che vedeva come i capricci della sorella minore, Layla passava le notti a fissare il soffitto per tutt'altro motivo.
    E quel motivo, come ogni ragazza di quell'età, ha un nome: Hudson.
    Si erano conosciuti al liceo. Stessa classe, Hudson abitava in quel paese sin dalla nascita, ma non aveva di certo dimenticato i pettegolezzi che riguardavano la famiglia Christensen che si era trasferita quando aveva più o meno nove anni.
    Qualche anno dopo fu una sorpresa riscontrare in quella quattordicenne, la più piccola delle tre straniere, un carattere dolce e sensibile. Certo, la loro amicizia si era consolidata nel tempo e si basava tutta sulla musica. Lei pianista, lui batterista. Avevano grandi progetti. Fondare un gruppo alternative e cercare di fondere insieme due sonorità tanto diverse.
    Le sonorità non erano le uniche cose che avrebbe voluto far diventare armoniose, però.
    Ma Layla era testarda e disinteressata a tutti i ragazzi che la corteggiavano, bella com'era. E lui si accontentava delle briciole: almeno, lui, a differenza degli altri, qualche speranza la poteva nutrire, data la loro confidenza.
    Un giorno i genitori di Layla erano partiti per andare in vacanza e festeggiare i loro vent'anni di matrimonio, Kimberly, appena diciassettenne, ne aveva approfittato per organizzare una festa bellissima di nascosto. A Layla quell'idea non piaceva poi molto, ed aveva invitato anche Hudson per farle compagnia e controllare che la sorella non combinasse tanti danni.
    Inutile specificare che i danni vi furono e che i due, con sorpresa di entrambi ed imbarazzo, si scambiarono il loro primo bacio sotto la luna estiva. Erano passati due anni, erano ancora insieme, nonostante tutto. Nonostante le opposizioni del padre e i tentativi della loro famiglia di separarli.
    Questo flusso di coscienza le attraversò la mente, come sempre negli ultimi mesi.
    'Io, io non capisco' balbettò a mezza voce, girandosi improvvisamente e dando le spalle alla foto del loro ballo di fine anno che stava osservando. Si lasciò scivolare vicino al mobile di legno e racchiuse le gracili gambe in un abbraccio disperato.





    'Cos'ha fatto di tanto sbagliato Hudson perché papà non riesca a tollerarlo fino a questo punto?' domandò ad un interlocutore vago. ' E' sempre stato gentile con la nostra famiglia e mi ha sempre resa felice. Non mi ha mai trattata male'.
    Non aveva il coraggio di osservare la sorella e la cugina. La risposta, paziente, era arrivata ogni qualvolta aveva provato a porre quella domanda. Ma non la soddisfaceva mai.
    'Semplicemente non crede che sia la persona più adatta a te', è Kimberly a risponderle, spazientita.
    Silenzio. Layla taceva. Le lacrime iniziarono a scenderle e a rigarle le guance.
    'Per u-una volta ... ' singhiozzò con fatica 'vorrei sapere quel che ne pensate voi senza dare affidamento alle stupide parole di papà'. Proseguì, trovando un po' di coraggio.


  7. #7
    sim §§§ L'avatar di sheslikearainbow
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Età
    25
    Messaggi
    68
    Potenza Reputazione
    8

    Re: Se si potesse bloccare il tempo - NEW 1. Capitolo - Votazioni aperte fino a 9/8

    Silenzio. Di nuovo. Rumoroso e greve.
    La situazione complicata fu riconosciuta da entrambe le diciannovenni che si alzarono e si avvicinarono pian piano.



    Nichole, imbarazzata, non poteva dire niente. Nonostante fossero cugine e per lei Layla fosse come una sorella, non aveva mai e poi mai azzardato a dire la sua. Decise di lasciar parlare Kimberly, decisamente più abituata a questo genere di situazione.
    'Oh, Lila', esclamò intenerita la sorella maggiore. Aveva aspettato quel momento da anni, poter dire la sua su quella questione stupida.
    Si avvicinava pian piano, attenta ai gesti e alle parole.
    'Io penso semplicemente che papà voglia il tuo bene e che non sarebbe male ... trovare un compromesso. Hudson è un caro ragazzo, ma ... ' si bloccò ed osservò la cugina titubante.
    Deglutì.
    'Non penso sia la scelta giusta.' azzardò quella frase. Silenzio.
    Ancora.
    Camminò lentamente attraversando la stanza. Entrambe raggiunsero la ragazza più piccola e le si inginocchiarono vicine.
    'Aspetta prima di maledirmi e non parlarmi più.'





    Layla taceva. La sorella maggiore interpretò quel silenzio come un invito a proseguire.
    'Nessuno mette in dubbio che Hudson ti ami. Ma ... per te è lo stesso?' domandò profeticamente.
    Layla la fulminò con uno sguardo. 'Che intendi dire?' sillabò rancorosa.
    'Io non metto nemmeno in dubbio che tu ti sia infatuata, ma ... innamorata? Per lui è facile perdere la testa. Sei una bella ragazza, intelligente. Ma tu per lui? E' l'unico ragazzo con cui sei stata!' esclamò con irruenza.
    'E questo non basta a dimostrare quanto io ci tenga?!' domandò di rimando, incredula.
    'Certo, ma tu non ci sei andata nemmeno a letto. E state insieme da due anni. Carino lui che aspetta, si. Ma, facciamoci due domande!' alzò di qualche tono la voce. 'Non dico che tu abbia fatto male ad aspettare, se non ti senti pronta ... ma indaga! Sul tuo inconscio! O che ne so io!" aveva decisamente perso le staffe.
    La situazione fu interrotta dal campanello della porta.
    'Vado io', fu il timido intervento di Nichole.





  8. #8
    sim §§§ L'avatar di sheslikearainbow
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Età
    25
    Messaggi
    68
    Potenza Reputazione
    8

    Re: Se si potesse bloccare il tempo - NEW 1. Capitolo - Votazioni aperte fino a 9/8

    La ragazza non aveva risposte a quell'accusa. Si bloccava, non era sicura.
    Aveva solo bisogno di tempo.
    'Non credo sia un motivo valido per sospettare della nostra relazione' proseguì, testarda.




    Notò quell'incertezza. Vi si attacco con tutta la determinazione che possedeva.
    'E sono d'accordo', la voce le si era trasformata nuovamente, più dolce e vellutata.
    'Infatti io sono per il compromesso. Non precluderti quelle esperienze della tua età. Vieni con noi all'università, c'è ancora tempo per iscriversi, lo sai! Hudson, se ti ama davvero, non avrà problemi a lasciarti andare. Un solo semestre.'
    Nessuna risposta. Era il momento giusto per non lasciare andare la presa.
    'Un solo semestre, Lila, non è niente. Tu potrai prenderti una bella laurea in belle arti, diventerai una pianista di successo. Una volta terminata l'università non ti rimarrà solo che darci lo schiaffo morale e dirci "Ve l'avevo detto" e vi sposerete. E' tanto brutta come possibilità?'
    Completò la sua arringa giusto in tempo, prima che un colpo di tosse si levò nell'aria.
    'Ehm, ragazze, abbiamo ospiti', era Nichole.




    Lowen Trotter. Vent'anni. Bello e ribelle, ricco. Migliore amico di Kimberly e con un sentimento nascosto nel cuore.
    'Ragazze!' voce gioviale, perfetto in tutta la sua statuaria figura.
    Vi è qualcosa da dire, a tal proposito, su quel ragazzo biondo platino di nome Lowen Trotter.
    Lowen, grazie ai propri genitori abbienti, poteva permettersi un bell'appartamento in un'Università lontanissima dal loro paese. Peccato che avesse altre intenzioni per quell'anno.
    Rientrava in quella categoria di ragazzi infantili che avrebbe fatto di tutto per ottenere le attenzioni della sua amata.
    E questo di tutto era 'indispettirla' fino ad esasperarla.
    Quelle che non gli interessavano erano solo gioco di una notte, non aveva mai trovato qualcuna che non provasse il benché minimo interesse per lui.
    Nichole era caduta nella sua trappola, perdutamente innamorata di quel ragazzo, segretamente, non aveva mai detto niente nemmeno alle cugine.
    Come ogni storia adolescenziale che si rispetti, tutti, Kimberly compresa, voleva sua sorella Layla accanto a Lowen.
    Tutti eccetto Layla, Lowen, invece, ne era all'oscuro e nutriva tutt'altre speranze e tutt'altre ambizioni.


  9. #9
    sim §§§ L'avatar di sheslikearainbow
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Età
    25
    Messaggi
    68
    Potenza Reputazione
    8

    Re: Se si potesse bloccare il tempo - NEW 1. Capitolo - Votazioni aperte fino a 9/8

    'Che succede qui, Kim?' domanda con una risata di circostanza.
    Layla sollevò gli occhi al cielo angustiata da quella comparsa. Non ci voleva.
    Kimberly di tutta risposta si alzò in piedi con uno scatto.
    'Buonasera sergente! Finito il tirocinio all'accademia militare?'



    Lowen annuì in risposta. 'E si riparte per l'Università tra due settimane in c...'
    Kimberly vi si fionde contro e lo zittì con una gomitata. Nichole arricciò il naso e sollevò il sopracciglio interrogativa, Layla era troppo presa dai suoi problemi per preoccuparsi dell'esuberanza della sorella.
    'Si, già! Università, Lowen! Stavamo giusto parlando di quanto bella sarà. Tu che ci sei già, racconta alla nostra Lila com'è' lo esortò con una gomitata sperando che al tempo stesso non parlasse troppo. Quel comportamento a Nichole non convinceva.
    Lowen era tutt'altro che tranquillo, visto quel comportamento. 'Bhè, è un'esperienza che non si dimentica. Lezioni approfondite delle cose che più ti piacciono, feste, luoghi di ritrovo, gente mai conosciuta prima e del tutto nuova che non sa niente di te'. Era titubante ed attento a ciò che diceva, temeva un'altra gomitata.
    Nichole prese parola prima che qualcuno aggiungesse altre parole superflue a quel discorso.
    Se lo stesso Lowen si era permesso di interferire in quella storia, allora anche lei avrebbe dato il suo contributo.
    'Senti, Layla, io non mi sono mai intromessa. Io penso solo che la scelta debba aspettare solo a te.'
    Kimberly la guardò infastidita.





    'Ti stiamo riempiendo tutti di troppe idee. Quel che conta è fare chiarezza. Scegliere ciò che è giusto, ciò che è sbagliato' proseguì.
    La testa di Layla iniziò a pulsare come non mai.
    'L'università è una bella esperienza, ti permette di avere un titolo in mano. Ma anche l'amore della tua vita, se tu credi sia davvero lui, non è da trascurare. Devi solo decidere. Carriera o famiglia?' domandò retoricamente.
    'E considera che l'una non esclude direttamente l'altra' aggiunse, poco dopo.


  10. #10
    sim §§§ L'avatar di sheslikearainbow
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Età
    25
    Messaggi
    68
    Potenza Reputazione
    8

    Re: Se si potesse bloccare il tempo - NEW 1. Capitolo - Votazioni aperte fino a 9/8



    Sollevò un po' lo sguardo e osservò la cugina.
    'Penso tu non abbia tutti i torti. Un po' di conservatorio non mi farebbe male, forse.' esclama, titubante. L'idea di studiare non le è mai dispiaciuta, ma l'incognita era sempre il suo amato Hudson.
    'Forse dovrei chiedergli se è possibile vedersi domani e parlarne', si umettò le labbra e accennò un sorriso.
    'Brava bambina' le sorrise di rimando Nichole, baciandole affettuosamente la fronte.

    - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

    La mattina seguente, Nichole era già sveglia. Il campanello aveva svegliato solo lei, aveva fatto accomodare Hudson nella cucina ancora spoglia mentre Layla si vestiva per poi parlargli un po'.
    Ora osservava la dormiente Kimberly che si stiracchiava appena sveglia.





    'Buongiorno pecorella' esclama preoccupata.
    'E' un bel pigiama, non rompere, piuttosto bei calzini, molto sexy' di tutta risposta.
    'Dimmi cos'è che hai in mente, Kim. Non ho voglia di tendere trappole a Lila'. Severa, non accettava bugie. 'Se questa convivenza deve funzionare è necessario che tutte siamo sincere l'una con le altre.'


 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. l'eternità del tempo
    Di virgy nel forum Cestino Varie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 7th November 2012, 14:22
  2. Il tempo non mi basta
    Di iseth nel forum The Sims 3: Late Night
    Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 12th November 2010, 10:44
  3. Curiosità* sul tempo...
    Di davide259 nel forum OFF Topic
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 22nd October 2010, 09:37
  4. Bloccare il ruba oggetti
    Di Boost23 nel forum The Sims 3: Gioco Base
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 13th August 2009, 20:00
  5. bloccare la vita delle altre famiglie
    Di summerele nel forum The Sims 3: Gioco Base
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 29th June 2009, 15:41

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •