Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.

Visualizza Risultati Sondaggio: quanto ti piace questo diario?

Partecipanti
37. Non puoi votare in questo sondaggio
  • 1

    3 8.11%
  • 2

    0 0%
  • 3

    3 8.11%
  • 4

    7 18.92%
  • 5

    24 64.86%
Pagina 25 di 46 PrimaPrima ... 15232425262735 ... UltimaUltima
Risultati da 241 a 250 di 460
  1. #241
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    44
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    17
    Citazione Originariamente Scritto da mary24781 Visualizza Messaggio
    Yaya mi scrivi esattamente il titolo della tua Lod? Se leggi nel forum di discussione ho avvisato dei nuovi cambiamenti
    Scusami, non riesco ancora a muovermi bene nel nuovo forum!
    Il titolo della LoD è : "Che mossa farò?"

    Grazie e buon lavoro!
    Ah, avrei il capitolo nuovo quasi pronto! Posso postare o è meglio aspettare?
    Tanto ho da fare con pets!!
    E già che ci sto afare domande, possiamo anche usare i caratteri tipografici?

  2. #242
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    44
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    17

    [LoD]Che mossa faro? capitolo SEI!

    Capitolo SEI

    Per una colonna sonora personalizzata apri questo link in una nuova finestra


    Ogni scelta che facciamo porta con sé tante piccole conseguenze. E’ così, lo è sempre stato… invece io non avevo mai dato molto peso alla cosa, mi limitavo a far scorrere la vita e prendevo decisioni a cuor leggero, senza fermarmi a riflettere più di tanto.
    “Succede agli altri, mica a me…”, è quello che ho sempre pensato, però mi sono dovuta ricredere. Se ora mi trovo davanti a una nuova svolta nella mia vita è dovuto a quello che ho scelto nel primo giorno della mia maggiore età.
    Ma sarà meglio tornare indietro con i ricordi e ripercorrere tutto poco a poco, per riordinare i fili della mia vita sempre più complicata.
    Uscii di casa tutta baldanzosa alle otto e mezza , dopo essere stata davanti allo specchio quasi un’ora a stendere correttore e fondotinta per nascondere i segni di una notte insonne passata a rigirarmi nel letto.

    La decisione mi era arrivata addosso all’improvviso, come un’illuminazione mentre stendevo il lucidalabbra: sarei diventata una stilista, al diavolo Rossella e la razionalità! Seguire papà non era proprio da prendere in considerazione, avrei solo messo tutti in difficoltà con la mia goffaggine: il tour non sarebbe stato eterno, presto il mio guitar man sarebbe stato di nuovo nei paraggi!
    Mentre ero quasi sul cancello Sofia mi chiamò a gran voce dalla soglia:

    -“Ehi, aspettami! Devo andare in facoltà, facciamo il viaggio insieme?” mi chiese titubante, ma speranzosa.
    -“Be’, sembra che dobbiamo andare nella stessa direzione!” le risposi con un gran sorriso.

    Vari colori si dipinsero sulle guance della mia più grande amica, poi prese fiato ed esclamò:
    -“Che bello, Asya, sono così felice! Potremo vederci anche in accademia, ti presenterò i miei colleghi e tutte le persone più utili! Sai che in ogni facoltà che si rispetti le persone più importanti sono uscieri e addetti alla segreteria?”
    La mia biondissima amica sprizzava allegria da tutti i pori, non smetteva un attimo di ciarlare; mi sembrò di arrivare in un attimo in segreteria e di lì a poco tutti i documenti erano pronti, grazie al solerte aiuto della signora dell’ufficio studenti.

    Con lei accanto non mi sentii affatto intimorita dall’imponente facciata della facoltà, né dai suoi giardini pieni di postazioni per scultori e pittori, oltre a panchine in pietra ombreggiate dagli alberi.
    In men che non si dica, diventai parte di quel luogo, mi sentivo già più grande, un’universitaria!
    All’inizio dei corsi mancava ancora un paio di mesi che trascorsero rapidi tra un lavoro interinale e l’ altro, mentre cercavo di racimolare i soldi per le mie attrezzature: avrei avuto bisogno di molto materiale da disegno, libri, una macchina per cucire e, ovviamente, vestiti nuovi!
    Quando arrivò il primo giorno non stavo davvero nella pelle. Mi alzai alle 6 per vestirmi e truccarmi con calma: di sicuro avrei incontrato ragazzi e ragazze vestiti in modo splendido e originale e tutti mi avrebbero osservata con occhio critico; dovevo dare del mio meglio!
    Così optai per un bel jeans aderente stone washed e una casacchina con manica a tre quarti dalla fantasia stilizzata sui toni del verde, dopotutto è il mio colore preferito e mette in risalto i miei occhi!
    Immancabili sandaletti col tacco coordinati alla perfezione e… via!
    Per paura di fare tardi arrivai in aula ben mezz’ora prima dell’inizio lezioni; sembrava tutto deserto, nei corridoi dipinti di verde menta i miei passi echeggiavano, così mi accomodai in un banco della prima fila e iniziai a riporre ordinatamente le mie cose. Mentre ero assorta a decidere se mettere la matita in alto o a destra rispetto alla penna sentii una voce cadenzata e rilassata giungere alle mie spalle.
    -“Guarda, guarda! Esiste qualcun altro con l’insonnia da strizza.”
    Nemmeno il tempo di girarmi che mi trovai due grandi occhi viola puntati addosso .

    -”Piacere, Penny Lane!”
    Alzai la testa e prima di accorgermene avevo già cacciato fuori una risposta acida degna di Rox:
    -“Ah, sì, e io sono Eleanor Rigby!” le risposi con sufficienza e arroganza, guardandola appena.
    -“Oh! Interessante” fece lei senza scomporsi “Anche i tuoi genitori son fan di The Beatles?”
    -“No,”-risposi secca- “a dirla tutta mio padre è fan dei Nirvana.”
    Rimasi basita quando lei incalzò:
    -“Allora doveva chiamarti Polly Bloom o Frances Bean, non credi?”
    Ero decisamente, completamente, allibita! Ma da dove era spuntata quella matta dai capelli color fragola?!
    Con grande sforzo e tre bei respiri profondi cercai di mitigare la mia acidità da stress e tentai di rispondere prima che riprendesse a snocciolare nomi improbabili.
    -“Ma dai! Dicevi sul serio?” le chiesi sperando inutilmente in una smentita.
    -“Che dicevo? Ah, sì, Eleanor mi piace, non fraintendermi, anzi, lo amo! ma non è congruo con i gusti musicali di tuo padre…”
    -“Frena, frena, Penny!” – la interruppi- “Io scherzavo, pensavo scherzassi anche tu: in realtà mi chiamo Asya Tibaldi, Piacere!”
    Mentre io stavo con la mano protesa verso di lei la vidi sollevare il gomito per darsi una poderosa grattata dietro il collo.
    “Ma è un nome bruttissimo! Dai, non ti offendere ma io ti chiamerò Ellie! Dovresti farti chiamare da tutti così, non ti pare? Un bel nome d’arte! E poi saremmo una squadra perfetta: Penny e Ellie, the Fashion Beat!
    Immaginati una bella scritta cubitale sul nostro atelier… WOW!”
    Per fortuna iniziarono ad arrivare altri colleghi e Penny si fiondò a fare conoscenza con tutti, lasciandomi relativamente in pace, poiché non mancava mai di additarmi a tutti quelli a cui si presentava. Ogni sua presentazione si concludeva così:

    - “…e quella laggiù è la mia amica Ellie, dovresti proprio conoscerla!”
    neanche fossimo cresciute insieme ascoltando Paul Mc Cartney.
    I primi giorni di accademia furono relativamente leggeri: le lezioni non erano ancora entrate nel vivo, parlavamo per lo più di storia della moda e tipologia dei materiali, argomenti semplici e interessanti che imparavo con la massima facilità.

  3. #243
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    44
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    17

    continua...

    Sentivo nostalgia dei numeri e della logica quindi non mi facevo mai mancare cruciverba e sudoku.
    Iniziai a lavorare come vetrinista al negozio vicino la pasticceria e facevo, tutto sommato, una bella vita. Proprio in quel periodo Saul lasciò la casa per convivere con la sua ragazza e io imparai a farmi scivolare addosso la cosa; non che saltassi di gioia quando li incontravo, ma avevo smesso di rimuginare su quello che era successo il giorno del mio compleanno e per me era un bel passo in avanti. Stavo diventando finalmente una donna, anche se con molta fatica.
    In accademia non mi sentivo ancora esattamente a mio agio, ma poiché Penny mi aveva eletto amica del cuore al primo sguardo dimenticai del tutto il significato della parola solitudine. Nel giro di un mese conoscevo tutti gli studenti dell’accademia, dagli scultori ai grafici web… e con alcuni la conoscenza si approfondì… un bel po’.
    Era una gran seccatura non poter portare nessun ragazzo a casa, ma per fortuna i ragazzi più carini erano dei fuori sede come Penny e vivevano in appartamenti cadenti, decadenti… e lussuriosi.
    Il primo semestre in effetti fu un gran turbine di passioni, non immaginavo di poter piacere tanto agli uomini. Per primo venne Dario, lo scultore con la fissa per l’arte dell’antica Grecia che mi scelse come modella per la sua Afrodite; poi conobbi Stefano e persi letteralmente la testa.

    Era il classico dongiovanni, stava con me e almeno altre 4 studentesse, ma nessuno riusciva a togliermi dalla testa l’idea che un giorno sarebbe stato solo mio. Poi, poco prima delle vacanze di Natale, mi mollò senza troppi complimenti perché sarebbe tornato al paesello natio e avrebbe sposato in estate la sua ragazza storica.
    Ci rimasi di stucco, sul serio… Non sapevo proprio come reagire.
    Con Dario avevo troncato io ed era stata la mia prima storia, ero del tutto impreparata a subire la separazione. Neanche a dirlo, mi disperai, piansi e feci la pazza per un paio di settimane, ma per fortuna Sofia mi era sempre accanto e poi c’era lei..
    Penny era fantastica. Poco a poco mi contagiò con la sua voglia di vivere e con il suo stile.
    Amava la fotografia e ogni volta che ci vedevamo improvvisava set fotografici nella mia stanza, mi vestiva e truccava come una bambola, mi indicava le pose e poi scattava, scattava, scattava…

    All’inizio ero imbarazzata, poi via via mi scioglievo e iniziavo a divertirmi.
    In breve coinvolgemmo anche Sofia e Rossella nel nostro “gioco”, ma loro spesso ci davano buca, entrambe impegnate nel preparare le loro tesi: Sofia stava per diplomarsi al primo livello , mentre Rox si preparava per la laurea in sociologia che le avrebbe dato la possibilità di dirigere sul serio Casa Luhmann e avere finalmente un vero ufficio. Il caro Omero invece stava iniziando a scalare il successo letterario. La vita segreta del comignolo conquistava sempre più pubblico e stava per diventare un best seller. Si faceva sempre più vicina l’opportunità di un incontro con i lettori e mi aveva promesso che si sarebbe lasciato rifare il look: non vedevo l’ora.

    Intanto il tempo passava, la primavera tornava a sbocciare sugli argini del Simomon e in facoltà fremevano i preparativi per l’evento di fine anno: le nostre sfilate, la mostra per pittori e scultori, il concorso per i creatori web.
    Passavo ore e ore a confezionare l’abito favoloso che avevo disegnato ispirandomi alla mia musa: Sofia sarebbe stata assolutamente meravigliosa con l’abito etereo che le stavo preparando. Tra taglia, cuci e decora riuscivo a dimenticare tutto il resto… perfino il ritorno di papà fu un giorno normalissimo per me. Vidi addirittura mia madre e mia sorella che tornarono a Riverview per quasi una settimana, durante la quale mamma era stata intervistata dai canali locali e Klaryssa era stata tutto il tempo a lamentarsi perché c’era una sola discoteca. Ormai ero molto distaccata dalla mia famiglia e mi sembrava di non soffrirne.
    Casa Luhmann però iniziava ad essere un ambiente problematico: Maximus alla fine aveva del tutto lasciato gli studi e continuava a lavorare in biblioteca, ma con scarso interesse: la sua retta era pagata dai genitori e Rossella continuava a minacciarlo che senza un progetto di vita serio, appena avesse avuto i pieni poteri, lo avrebbe sbattuto fuori a calci. Il famoso budget si andava riducendo poiché l’unico ad avere serie prospettive di lavoro e affermazione era Omero,; i quadri di Sofia, per quanto io li trovassi stupendi, non raggiungevano ancora una quotazione sufficiente sebbene nel frattempo si fosse diplomata.
    Tutto sembrava scorrermi addosso, lento, e nella pigrizia di un giorno come tanti avvenne qualcosa che mi sconvolse.
    Di pomeriggio Penny venne da me con un espressione molto concentrata sul viso. Diceva di avere un’idea stupenda per un servizio di foto e che dovevamo usare il vestito che stavo preparando per fine anno. Cercai di spiegarle che lo stavo cucendo per Sofia quindi non era adatto a me, sarebbe stato lungo e troppo scollato per le mie forme, ma lei disse che sarebbe stato perfetto. Io cercavo di nicchiare e di cambiare discorso, ma non ebbi fortuna. Penny sembrava sul punto di arrabbiarsi, poi le si riempirono gli occhi di lacrime e farfugliò qualcosa tipo: “Vuoi più bene a lei che a me, è una cosa che non sopporto! Sono io la tua migliore amica, solo io ti amo”.
    Non ero sicura di aver capito…
    … non volevo essere sicura di aver capito.
    Con impeto Penny iniziò a spogliarmi, come faceva sempre, però stavolta non canticchiava nessuna canzoncina dei Beatles e non mi chiamava Barbie puffosa come faceva sempre. Quando ero ormai solo in biancheria intima mi carezzò una guancia e mi baciò rapidamente sulle labbra, mentre le sue mani scivolavano su di me.

    Dopo un secondo mi strizzò l’occhio e andò via.
    “Pensaci un po’ su, ok? Ci vediamo a lezione” fu tutto ciò che mi disse mentre varcava la soglia della mia stanza.

    Quando andai a letto e mi addormentai le sue frasi si inseguivano nella mia mente, mentre sognavo campi di fragole.

  4. #244
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    44
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    17
    Vi prego siate buoni con me! Se il capitolo non vi piace ditemelo con delicatezza! Cmq la grossa novità è che ho fatto delle foto usando poseplayer e moviemakercheats! Attendo con ansia i vostri commentini!

  5. #245
    sim onniscente L'avatar di candylove
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cosenza
    Età
    27
    Messaggi
    1,708
    Inserzioni Blog
    11
    Potenza Reputazione
    15
    Siii Yaya Hai aggiornato
    Allora, le foto mi piacciono tanto Vedo che alla fine sei riuscita nel tuo intento, l'accademia di moda sembra davvero popolata piena di tipi stravanganti che ci si aspetta di incontrare
    Beh per Penny sono rimasta un pò scioccata come reagirà Asya?? Sono curiosa !
    Bravissima Yaya
    Le mie ministorie: Roxtales









  6. #246
    sim dio L'avatar di Flagghi
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Bikini Bottom ☂
    Età
    27
    Messaggi
    4,866
    Potenza Reputazione
    19
    Strawberry fields forever :3
    E tu pensavi di creare scandalo per una foto così? Maddai Yaya, abbiamo visto di molto peggio xDD
    Bum bum bum sono cambiati un po' i look dei personaggi eh? *cerca di distrars*
    A me Penny piace, con quella pettinatura stravagante, proprio simpatica però poi come andrebbe a finire con l'erede? D:
    Vedremo vedremo u.u
    Happiness is a warm puppy (Charles M. Schulz)
    ConfinementPixelliniPapercupsBallooon

  7. #247
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28
    Yaya, finalmente riesco a commentare....!
    Intanto volevo farti i complimenti per l'accademia, l'ho trovata molto reale e anche le foto in questo capitolo mi sono piaciute molto, il pose-player fa miracoli.
    Il nuovo look di Asya mi piace molto é davvero caruccia!
    Penny mi é molto simpatica secondo me le fa bene ad Asya avere un amica così vulcanica...anche se con quel colpo di scena finale (che proprio non mi aspettavo) non so come andranno le cose... Ora mettiti subito al lavoro per il prossimo capitolo perchè sono molto curiosa!

  8. #248
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    44
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    17
    Citazione Originariamente Scritto da candylove Visualizza Messaggio
    Siii Yaya Hai aggiornato
    Allora, le foto mi piacciono tanto Vedo che alla fine sei riuscita nel tuo intento, l'accademia di moda sembra davvero popolata piena di tipi stravanganti che ci si aspetta di incontrare
    Beh per Penny sono rimasta un pò scioccata come reagirà Asya?? Sono curiosa !
    Bravissima Yaya
    Grazie Candy, sei sempre dolcissima! Con l'accademia mi sono impegnata molto, ho scattato (e scartato) quintali di foto.
    Come reagirà Asya... be' penso che la sua faccia nell'ultima foto la dica lunga...

    Citazione Originariamente Scritto da Flagghi Visualizza Messaggio
    Strawberry fields forever :3
    E tu pensavi di creare scandalo per una foto così? Maddai Yaya, abbiamo visto di molto peggio xDD
    Bum bum bum sono cambiati un po' i look dei personaggi eh? *cerca di distrars*
    A me Penny piace, con quella pettinatura stravagante, proprio simpatica però poi come andrebbe a finire con l'erede? D:
    Vedremo vedremo u.u
    Sai che non leggo molti diari... poi nel capitolo che ho scritto Asya si è così allontanata da me che quasi mi mette in imbarazzo...figlia ingrata!!
    Penny vi deve piacere... e poi per l'erede... ma c'è sempre l'adozione no? La pettinatura è nel mio store!! emo coontails, ma vanno scelti bene i colori!

    Citazione Originariamente Scritto da saphira_84 Visualizza Messaggio
    Yaya, finalmente riesco a commentare....!
    Intanto volevo farti i complimenti per l'accademia, l'ho trovata molto reale e anche le foto in questo capitolo mi sono piaciute molto, il pose-player fa miracoli.
    Il nuovo look di Asya mi piace molto é davvero caruccia!
    Penny mi é molto simpatica secondo me le fa bene ad Asya avere un amica così vulcanica...anche se con quel colpo di scena finale (che proprio non mi aspettavo) non so come andranno le cose... Ora mettiti subito al lavoro per il prossimo capitolo perchè sono molto curiosa!
    Cercherò di mettermi presto al lavoro, saphira, anche perchè tenendo conto della mia lentezza ci metterei altri 2 mesi e non va bene!
    Colpi di scena... questa malefica scelta intermedia ne prevede anche altri, sai? Perciò per me è difficile scriverla...

    Comunque un grazie enorme a tutte e tre per aver commentato così celermente! E un grazie anche a chi legge senza commentare!!
    Ho notato di stare oltre le 4000 visite!!! Che bello!!!

  9. #249
    L'avatar di IMZADI+FEDE
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    259
    Potenza Reputazione
    14
    Yaya che puntata, brava veramente e... che colpo di scena. Ora sono curiosa, posta la prossima, forza al lavoro.


    Imzadi

  10. #250
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    44
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    17
    Cris, grazie mille!! Cercherò di mettermi al lavoro al più presto... ho appena preso un notebook tutto per me e devo "traslocare"... speriamo di non perdere niente per strada!!

 

 
Pagina 25 di 46 PrimaPrima ... 15232425262735 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [TOP5]FOCUS ON: CHE MOSSA FARO'?
    Di mary24781 nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 4th October 2011, 11:59
  2. [Diario] Che mossa farò? (LoD)
    Di Pey'j nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16th May 2011, 13:13
  3. Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 5th January 2011, 16:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •