Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.

Visualizza Risultati Sondaggio: quanto ti piace questo diario?

Partecipanti
37. Non puoi votare in questo sondaggio
  • 1

    3 8.11%
  • 2

    0 0%
  • 3

    3 8.11%
  • 4

    7 18.92%
  • 5

    24 64.86%
Pagina 42 di 46 PrimaPrima ... 324041424344 ... UltimaUltima
Risultati da 411 a 420 di 460
  1. #411
    sim onniscente L'avatar di lvxnera1
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Età
    35
    Messaggi
    1,284
    Inserzioni Blog
    4
    Potenza Reputazione
    12

    Re: [LoD] Che mossa farò? Gen.2 Cap.I

    Ooohh santo Odino!!!Quegli occhi...Come mi assomigliano eh??Paride paride..Ma che fai a mammà!Non si fa!Vabbe che l'indecisione è stata trasmessa per via genetica ma...Chi ti è stata piu vicina?Eh!Quel puntino biondo,minuscolo in braccio ad asya sempre pronta a farle venire qualche infarto adesso è diventata una donna.Me la ricordo ancora in braccio a luca.Snobbare la madre che la coccola dolcemente per saltare in tra le braccia virili di papà.Paola è magnifica!E le sue "rotondità" che tanto odia a me invece piacciono molto.Perche non lo capisce?Però a questo punto mi domando se i sentimenti che Paola prova per paride oltrepassino quella sottile linea che divide amicizia e amore.Indubbiamente lei sta vivendo un momento difficile della sua vita.L'adolescenza è come un tunnel buio e lo si attraversa con timore..Il carattere di Paola è tosto ed è questo che mi piace di piu.Non capisco però cosa voglia dire con la frase "Che ne sai di quanto loro feriscano me".Cosa c'è dietro?Aaah questo aggiornamento è dolcissimo sopratutto perche ho avuto l'opportunità di vedere nonna Bea!L'ho sempre adorata lo sai.Al matrimonio era bellissima ma adesso qui mi lascia senza fiato.Sopratutto quando si è mostrata giovane.Io non credo che tra Asya E Paola ci sia un rapporto conflittuale.Ci sono cose che purtroppo una madre non può capire;anche se lei stessa ha vissuto in gioventù quasi lo stesso disagio.Ecco credo che paola,e questo l'ho percepito dalla canzone che hai linkato dei blu vertigo,voglia esprimere se stessa sfuggendo dall'idea che Asya ha.Paola non vuole apparire,omlogarsi agli altri,ma essere.E questo cammino è difficile da compiere.E crea conflitti.Il tatuaggio che ha sul braccio mi lascia pensare che forse l'apparizione della nonna non era il frutto di un sogno.Non mi voglio sbilanciare in merito ma mi fa piacere vedere che nella tua lod finalmente ci sia qualcosa che supera i limiti della normalità.Sarà difficile crescere ma paola dovrà abbandonare la sua cameretta rosa,uscire dal suo mondo ovattato e sbocciare come un fiore che con la sua immensa bellezza riesce a mozzare il fiato.Yaya con un pochino di tempo libero cerca di "proseguire".Io sarò qui con gli occhi sgranati a leggere e senza quelle maledette fette di prosciutto che mi hanno tenuto compagnia fino a ieri -.-
    BRAVISSIMA!!!

    Quando scende la notte essa avviluppa il mondo in un'impenetrabile oscurità.Un senso di gelo si alza e si diffonde nell'aria. La vita ha un nuovo significato.
    Absentia lucis tenebrae vicunt

  2. #412
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    39
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    12

    Re: [LoD] Che mossa farò? Gen.2 Cap.I

    Scusate il ritardissimo per rispondere ai vostri commenti!! Grazie a tutti, adesso andiamo con le risposte inividuali!

    @Lillybell
    Lisa!!! Grazie di essere passata! Paola... diciamo che in generale va abbastanza d'accordo con la mamma, ma quando ha la luna storta il litigio è assicurato! Sono felice che anche a te piaccia la nonna fatina, in base alle vostre decisioni la cosa sarà più o meno rilevante ai fini della trama (per quanto riguarda il tatuaggio... ehm... una cosa del genere l'ho vista fare in una puntata di Miami ink a casa di mia sorella... shhhhhhhhhhhhh)
    Per quanto riguarda i risvolti della festa... lo scoprirai presto: il capitolo è scritto quindi tra un paio di mesi (tempo per fare le foto) lo posterò! :P Ricorda però che tutto il "sogno" è avvenuto nella realtà circa 4 anni prima! La Paola attuale è quella delle ultime due foto.

    @IMZADI+FEDE
    Cris!! Qui o lì per me è lo stesso, grazie di aver letto! La cornice l'ho un po' ridotta, ma nei prossimi capitolo credo non la userò più! Grazie e a presto.

    @candylove
    Roxy, grazie!! Come dicevo anche alisa, non è che non vadano proprio d'accordo... è un litigio come tanti!! Io amo mia mamma ma a quell'età non facevo che sbattere porte!! Certe volte ancora oggi le chiedo scusa!
    Per l'attesa... se faccio presto a costruire i due lotti che mi servono non sarà poi così tanta, ormai lo scritto c'è! Grazie ancora dei complimenti e a presto!

    @lvxnera1
    Ciao Mamma Lux! Beh, spieghiamo anche agli altri... per creare Paride, dato che non ne potevo più di creare sim a casaccio ho cercato una bella mogliettina a Omero. Poichè nel cas avevo tra i predefiniti la self sim della nostra cara Lux... ta daaaaaan, un unione perfetta! Il ragazzo non ha preso quasi niente da Omero, infatti è molto carino!!
    L'adolescenza di Paola è stata molto difficile e tumultuosa (la canzone per capirlo era FONDAMENTALE e sono contentissima che ti abbia dato la giusta suggestione), ma ora è cresciuta e ha trovato un modo per andare avanti... se sia quello giusto o meno lo vedrai nel capitolo in arrivo! per la questione Paride invece... diciamo che al momento si trova fuori città per studiare, quindi non sarà presente nel prossimo capitolo (credimi, è già lungo così, se ci inserivo pure lui era la fine!)
    Anche tu fan del lato fantasy!! purtroppo per ora sarà un fattore leggermente marginale, poi chissà... dopo tutto è una LoD!!
    Grazie ancora del bellissimo e accurato commento, nonna Bea e Paola ringraziano per i complimenti alla loro bellezza e ricambiano alla tua self!!

    E con questo è tutto, spero di aver risposto ai vostri dubbi e spero di ritrovarvi qui tra non molto (mi fornireste un'emoticon di Pinocchio ) per le votazioni!! Portate anche i vostri amici, più siamo e meglio è!!! Un bacione a tutti dalla vosta Yaya!

  3. #413
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Che mossa farò? (LoD) capitolo 1

    Complimenti per il diario! Ti prometto che quando aggiornerai commenterò meglio. Scusa per il ritardo.

  4. #414
    sim audace L'avatar di MicinaSanta
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    In cucina
    Età
    35
    Messaggi
    163
    Potenza Reputazione
    7

    Re: Che mossa farò? (LoD) capitolo 1

    HO letto tutto in un fiato bellissimo aspetto la continuazione con ansia

  5. #415
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    39
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    12

    Re: Che mossa farò? (LoD) capitolo 1

    Grazie Lilla e Micina! Spero di farvi felici annunciando il capitolo II!

    Attenzione: in questo capitolo ci sono le votazioni, chiunque volesse può esprimere la sua preferenza in un post di commento, anche senza motivare la sua scelta. Le votazioni saranno aperte fino al 9 dicembre e sarà possibile votare anche sul forum del sito ufficiale di the sims 3 , per ogni persona un unico voto: se siete registrati su entrambi i forum varrà un solo voto, non barate!
    A breve il programma di incentivazione!
    Vi lascio al capitolo, buona lettura!

  6. #416
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    39
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    12

    (LoD)Che mossa farò? capitolo 2

    Capitolo II

    Per una colonna sonora consigliata apri questo link in una nuova finestra!

    ... qui niente male, ah ah ah, sembra un funerale!



    Entro di soppiatto dalla porta in fondo alla sala, sperando che non mi noti nessuno.
    Sono in ritardo per la festa di Natale organizzata dall'azienda in cui lavoro, come sempre quando si tratta di feste… però, alla fine, arrivo.
    Ormai quattro anni fa, alla “famosa” festa per i diciotto anni di Carolina arrivai all’alba, con addosso i miei vestiti da casa inumiditi da quell’assurdo cocktail di lacrime, salsedine e polvere di fata, il trucco sfatto e i capelli crespi. Per fortuna mia madre era andata già via, così come Paride e suo padre così mi evitai le loro critiche; la mia amica non mi chiese niente, mi abbracciò e ci fece scattare una foto da sua sorella Corinna. L’aiutai a disfarsi di trucco e vestiti e passammo le prime ore del mattino a immaginare il futuro, a partire dai nuovi mobili che avremmo entrambe preteso per le nostre stanze. Poco prima di scivolare nel sonno mi sussurrò:
    -“Scusami Paola, non volevo ferirti. Non so nemmeno più come ho fatto a mettermi insieme a Paride, comunque l’ho lasciato”.
    La sua affermazione mi lasciò un po’ basita, ma qualsiasi emozione era sopraffatta dallo schiacciante senso di colpa, perciò risposi asciutta:
    -“Scusami tu, non sono venuta in tempo per la festa”
    Senza batter ciglio, Carolina mi rispose:
    -“Non sarei venuta neanch’io, sai?”
    Scoppiammo a ridere e il discorso fu chiuso lì, sia io che lei non abbiamo mai amato dare e chiedere spiegazioni, preferiamo un bel colpo di spugna. Penso sia proprio per questo che siamo ancora amiche, nonostante tutto.

    Princess, come la chiamo da anni, ormai, mi ha notata e si fa strada trai colleghi per raggiungermi.
    -“Sempre in ritardo, eh? E’ molto, molto peggio di quanto mi aspettassi: i dipendenti single sono pochissimi, quelli del nostro piano sono quasi tutti al circo con i bambini. Mi stavo annoiando da morire! Non puoi immaginare la fatica per evitare il direttore, poi… non credo che sfuggiremo al suo progetto…”
    -“Sfuggiremo?”- la interrompo con voce strozzata.
    -“Sì, in quanto impiegate più giovani saremo le sue vallette durante l’estrazione della lotteria natalizia”.

    -“Ti prego dimmi che non è vero!” esclamo coprendomi gli occhi in un gesto istintivo spezzato a metà dalla paura di rovinare il trucco. Ci ho messo ore a scegliere la giusta combinazione di ombretto e gloss, ho studiato tutte le riviste di moda uscite in questo mese e ho speso un sacco di simoleons per comprare il nuovo mascara Telescopsim sponsorizzato da Klara Djorkaeva (la mia ginnasta preferita).
    E’ più forte di me: per paura di sbagliare cerco il maggior numero di informazioni possibile su qualsiasi dubbio che mi assale (e sono molti…) e finisco con l’essere ancora più indecisa di prima. Alla fine mi riduco a copiare il trucco di qualche star o faccio fare a mia madre. Ha proprio ragione a chiamarmi miss Cerato!
    Il completo per la serata invece l’ho comprato qualche settimana fa con mia cugina Mally che si trovava fortunatamente qui in città: mi ha abbinato perfino le calze, così non ho avuto nessun dubbio oggi. Che bella sensazione!

    Guardandomi intorno mi sembra di aver fatto tanta fatica per niente: lo stanzone della mensa, nonostante gli addobbi di Natale, non perde il consueto squallore e le lampade al neon proiettano una luce malaticcia sul viso degli uomini e della signora De Magistris, la zitellona della tesoreria che si ostina a non usare il fondotinta.
    C'è aria di festa... la morte è pure questa!

    Gli operai ridacchiano divisi in gruppetti, mentre i pochi impiegati che non hanno famiglia al seguito sono riuniti per ufficio di appartenenza e sparlano degli altri, proprio come in ogni pausa pranzo.

    E come in ogni pausa pranzo io e la mia amica e collega di scrivania ci guardiamo fisse senza parlare chiedendoci cosa ci facciamo qui dentro e come ci siamo finite. Forse era meglio continuare a studiare come volevano i nostri genitori?
    Dice che è proibito, è proibito anche pensare!

    Sappiamo bene che la risposta è no, però ci meriteremmo un lavoro migliore!
    Come mi succedo spesso mi perdo nei miei pensieri finché Caro mi strattona per un braccio riportandomi alla realtà.

    -“Ehi! Operaio sexy a ore 12!” mi soffia in un orecchio ammiccando verso un gruppetto eterogeneo di uomini che staziona in zona bar. Probabilmente ha adocchiato quel ragazzo dal taglio spettinato con la camicia nera e la giacca chiara, Stanlio e Ollio lì accanto non sono proprio il suo tipo! Però, pensandoci bene, sostituendo i vestiti con la tuta e mettendogli un elmetto in testa…

    -“Io lo conosco!” esclamo d’un fiato e a voce un po’ troppo alta.
    -“Davvero Pyo? Conosci quel bel pezzo di gnocco con gli occhi verdi? Non mi dire che conosci Cip e Ciop affianco a lui ché quelli non mi interessano!”
    Ultima modifica di yayachan; 21st November 2012 alle 22:19

  7. #417
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    39
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    12

    (LoD)Che mossa farò? capitolo 2

    Caro continua a parlare a bassa voce, ma gesticola talmente tanto che potrebbe tranquillamente parlare al microfono. Che imbarazzo.

    -“Sono arrivati insieme, lui e…a me ricordano più Stanlio e Ollio, non trovi?” le rispondo cercando di fermarle le braccia in qualche modo e controllando se i tre ci hanno notato.
    Poiché li vedo ridere beatamente tra loro continuo a spiegarle:
    -“Ti ricordi quando ti hanno mandato a fare il corso di aggiornamento a Bridgeport? E’ stato in quel periodo, ho preparato io i contratti quindi li hanno firmati alla nostra scrivania.”
    Mette il broncio, il suo affettato e adorabile modo di lamentarsi.

    -“Cattiva bimba, me lo hai nascosto! Adesso me lo presenti, subito!”
    Mi afferra e mi trascina verso la zona ristoro, per fortuna nel frattempo i tre si sono allontanati verso l’uscita di emergenza, forse qualcuno ha bisogno di una sigaretta. Ne approfitto per tergiversare, fingo una sete insaziabile e mi attacco a qualsiasi liquido analcolico che trovo sul tavolo finché non si sente, inconfondibile, il fischio del microfono.

    -“Prova, prova, sa , sa. Buonasera a tutti gli scapoli come me e alle nostre signorine!” inizia così il discorso del direttore. La sua voce è così monotona e sottile che se non fossimo in piedi saremmo tutti addormentati. Non riesco comunque a seguirlo, ha la tendenza a smorzare il tono sull’ultima sillaba e avvicina talmente il microfono alla bocca che sembra di sentirlo sputacchiare. L’unica cosa su cui la mia concentrazione si focalizza è lo sforzo di quantificare la saliva e i germi che si stanno accumulando in quell’oggetto tra le sue mani. La saliva può scatenare una scarica elettrica e un cortocircuito? Chi userà il microfono la prossima volta avrà bisogno di un vaccino, o sono attrezzati con uno sterilizzatore ai raggi gamma per questo tipo di evenienza?
    All’improvviso arriva il nostro momento, con dei buffi cappelli in testa siamo costrette a estrarre i numeri fortunati e annunciarli in quel microfono: meno male che possiamo fissarlo a un’ asta e, alzando la voce, non ci occorre accostarci più di tanto.
    Quando finalmente siamo fuori nel parcheggio ci rendiamo conto che sono ormai passate le dieci.
    -“Ma ti rendi conto?” esclama la mia amica con aria afflitta. – “Ci hanno fatto praticamente recuperare la mezza giornata che ci hanno segnato di ferie oggi! Siamo arrivate alle 18! O meglio, sono!” puntualizza bloccandosi in una posa plastica con la busta dei suoi premi (ho sorteggiato ben due volte i suoi biglietti)che oscilla paurosamente.

    Inizia a rovistare nel sacchetto e continua a parlare:
    -“Ogni anno i regali diventano più penosi… l’anno scorso ho vinto un foulard Simberry’s ti ricordi? Invece qua c’è un set da bagno completo di candela e paperella e un set da scrivania.”
    -“Regali utili, no?” osservo, neutrale.
    -“Ma sei impazzita, Pyo! Ti sembro tipo da fare il bagno con una papera di gomma? E la nostra scrivania è già troppo ingombra così… Non ti girare, non ti girare! Oh, mamma… girati ok? Girati ma senza farti notare! Paola, nonchalance!”

    Fingo di cercare le chiavi nella borsa: dietro di noi ci sono i tre operai nuovi che si avvicinano a grandi passi.
    -“Perso qualcosa, signorine?” chiede Ollio con voce grossa
    -“Oh, no, stavamo solo chiacchierando un po’, vero Paola?” risponde lei in tono civettuolo.
    Princess è andata in modalità “disponibile al flirt”, ora sono guai. Il terzetto ormai è pochi passi, la mia amica colma la poca distanza rimasta e con la mano tesa si presenta:

    -“Piacere, sono Carrie!”
    Ci siamo di nuovo, l’ennesimo pseudonimo dopo Carol, Lola, Charlie, Chicca e chissà quanti altri. La sua gomitata nelle costole mi spinge a coprire il silenzio:
    -“Io sono Paola Giraldi, ci siamo già visti qualche settimana fa in ufficio, purtroppo non ricordo i vostri nomi, scusatemi”
    Non è affatto vero, ho una memoria fenomenale, ma mi vergogno ad ammetterlo, chissà cosa ne penserebbero: comunque, Ollio si chiama Mauro Abbatiello e ha 32 anni, Stanlio invece Giandomenico Antonio Furlan e mr. Occhi verdi è Luciano Malandrini. Entrambi hanno 22 anni, come noi.
    E’ sempre lo stesso a prendere la parola:
    -“Piacere, signorine. Io sono Mauro e questi due sbarbatelli sono Luciano e Gian.”
    Ah, beh, si è fatto lo sconto sull’anagrafe, lo smilzo! Ma tanto per me resta sempre Stanlio.
    Sono già stufa dell’attenzione che mi rivolgono, si sta facendo tardi e io dovrei uscire con Fabio! Guardo platealmente l’orologio, esalo un sospiro e rivolgo le mie scuse agli uomini; poi guardo Carolina (ops, Carrie!) e le dico:
    -“ Io devo andare, tu hai la macchina?”

    -“Ma certo che no! Mi sono fatta accompagnare! Magari uno dei ragazzi mi può dare uno strappo!”
    Mr. Occhi verdi nicchia, mostrando la sua moto parcheggiata sotto un lampione.
    -“Oh, Luciano, ma io adoro le moto! Perché non mi fai fare un giro?”
    Ultima modifica di yayachan; 21st November 2012 alle 22:21

  8. #418
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    39
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    12

    (LoD)Che mossa farò? capitolo 2

    Cambio di scena, e di colonna sonora! se ti va clicca qui!


    Incredibile come l’ennesima conquista di Caro sembri filare liscia fin dal principio.

    Continuo a ripropormi la scena di lei che convince quel ragazzo a portarla in moto quando preferiva di certo tornarsene subito a casa sua, con la consueta ammirazione mista a… gelosia? Amarezza? Invidia? Non è bello per un’amica essere invidiosa, ma spesso mi chiedo perché capiti sempre a lei di essere desiderata. Vorrei tanto capire una volta nella vita come ci si sente a scegliere qualcuno e prenderselo, semplicemente e senza esitazioni. Per me l’amore è sempre stato una questione tortuosa e complicata e solo raramente corrisposta.
    Per fortuna che adesso ho Fabio!
    Ormai sono sei mesi che stiamo insieme ufficialmente, mi ha anche dato una copia delle chiavi di casa sua.
    Entro da lui e lo trovo davanti al computer mentre la tv vomita le ultime notizie sportive.

    Nemmeno una decorazione natalizia in giro, il suo appartamento hi-tech è immune alle stagioni.

    Baby, all I want for Christmas is you!

    Lo chiamo e lui distoglie solo leggermente lo sguardo dallo schermo.
    -“Ehi, piccola! Dammi qualche minuto, ok? Devo completare l’aggiornamento del software per le industrie Landgraab entro mezzanotte. Guarda un po’ di tv, arrivo subito”.
    Non è esattamente la risposta che desideravo, però so quanto sa essere fantastico quando faccio la brava quindi mi accomodo sul divano davanti al resoconto delle partite. Ma i minuti passano e il mio umore inizia a guastarsi. Prendo il telecomando e mi metto a fare zapping come una furia, senza vedere niente.
    Detesto Fabio quando mi trascura così, anche se la determinazione nel lavoro è una grossa componente del suo fascino insieme all’ ambizione e all’ abilità informatica e di relazione.

    Oltre a essere decisamente un bel ragazzo, Fabio ha 29 anni ed è già uno dei più importanti consulenti informatici della regione, tanto che sta iniziando ad avere anche importanti contratti su scala nazionale. Per questo però è sempre in giro e per lunghi periodi non risponde al cellulare; vivo nella costante paura che mi tradisca, le donne gli ronzano sempre intorno come mosche! Quando mi vedo riflessa in qualche vetrina affianco a lui mi stupisco ancora… è incredibile che un uomo così affascinante abbia scelto una tipa insignificante come me.

    Alla fine, per distrarmi, mi metto a guardare “La guerra delle torte”; tutti quei cupcake mi fanno venire fame, d’altronde ho mangiato pochissimo alla festa, ma Fabio è ancora assorto nel lavoro e non mi sembra il caso di disturbarlo né di mettermi a rovistare in cucina. Il programma finisce e io inizio a sbadigliare. E’ quasi mezzanotte, il mio ragazzo sembra così intento al lavoro e io mi sento maledettamente fuori luogo, quindi mi avvicino alla scrivania per salutarlo.
    Eh?! Non ci posso credere! Sento un fuoco divamparmi sulle guance e la voce mi sgorga stridula:

    -“Ma stai leggendo Calciomercato.com! E’ così che elabori gli aggiornamenti software?”
    Sono proprio fuori di me, raccatto le mie cose con malagrazia e vado via, mentre lui si scusa, adducendo i soliti alibi: lo stress e la stanchezza .
    Guido senza cintura come una furia, entro nel cancello accelerando troppo e sollevando la ghiaia del vialetto. Mi ricompongo con un grosso sforzo per evitare di fare troppo rumore col portone di casa, ma una volta in camera mi ritrovo a torturare i cuscini come una bambinetta contrariata.
    Nonostante il nervosismo, alla fine prendo sonno e la mattina dopo, primo giorno delle vacanze di Natale, vado a prendere Carolina per andare alla lezione di aerobica .
    -“Com’è andata con Fabio?” mi chiede con il solito sguardo ammiccante.
    -“Il solito, lui aveva da lavorare e dopo un po’ me ne sono andata a casa. Tu piuttosto?”
    Mi rifila uno dei suoi insopportabili sguardi da donna vissuta e mi risponde:
    -“Pyo, devi deciderti a fargli il <<grande regalo>>, quello prima o poi ti molla o ti riempie di corna. Sempre che non lo stia già facendo.”

    Sempre gli stessi discorsi! Io non ci credo ai rapporti prematrimoniali, è una cosa da incoscienti! Non voglio finire con un bambino in braccio come mia nonna e mia zia, sono troppo giovane e in ogni caso, sono solo fatti miei. La guardo di sottecchi e replico stizzita:
    -“Smettila, Caro! Rispondimi piuttosto.”
    Alza gli occhi al cielo, fa un sospiro e dice:
    -“Un bel giretto, breve però perché lui era stanco… non sa ancora chi ha avuto l’onore di portare a spasso!”
    Quando fa così sfiora il ridicolo.
    -“Ma dai, mica sei Beyoncè”- dal silenzio seccato che segue mi rendo conto di aver parlato ad alta voce.
    Siamo nel parcheggio, la mia passeggera scende dall’auto, chiude la portiera di scatto e sibila:
    -“Certo che no, altrimenti mi sarei già messa a dieta, cretina!”

    Dopo la lezione di aerobica andiamo un po’ in sala attrezzi, lei si lancia leggera in una corsa sul tapis roulant mentre io armeggio senza successo con il macchinario per rassodare le cosce.
    Una giovane voce maschile chiede:
    -“Vuoi una mano?”

    Mi giro di scatto e mi ritrovo davanti Mr. Occhi verdi in tuta e canottiera. Beh, che dire… beh:
    Un bel vedere!
    Sta aspettando una risposta quindi mi scanso un po’ mentre lo ringrazio a mezza voce.
    -“Quanto peso metto? 10 kg?” mi chiede con tono professionale
    -“Non lo so, non uso quasi mai le macchine” gli rispondo timida.
    -“Secondo me 10 vanno bene, si vede che hai forza nelle gambe”.
    Non è forza, è cellulite, ma qualcosa si impossessa di me e sento la mia voce rispondere:
    -“Ero una ginnasta, mi sono allenata sempre molto, ma a corpo libero.”
    Lui mi lancia uno sguardo , mi consiglia di fare un paio di serie da venti e io gli sorrido.
    Gli ho sorriso?

    -“Se non sapessi che stai con Fabio direi che stai flirtando!” sibila Carrie con sguardo satanico, ecco a cosa mi faceva pensare il nuovo pseudonimo!
    -“Ti sbagli” sibilo a mia volta per poi ritrovarmi casualmente a occupare la macchina affianco a quella che sta usando Luciano senza nemmeno salirci sopra.
    Ultima modifica di yayachan; 21st November 2012 alle 22:24

  9. #419
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    39
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    12

    (LoD)Che mossa farò? capitolo 2

    Chiacchieriamo per una decina di minuti, di studi interrotti, rapporti famigliari, macchine e moto; poi ci salutiamo.
    Nello spogliatoio Carolina è brusca, mi accusa di fregarle il ragazzo, come ho fatto con Fabio.

    -“Ma se Fabio non ti è mai piaciuto!” le rispondo, cercando di buttarla sul ridere e stemperare la tensione.
    -“Pyo, nemmeno a te piaceva Paride eppure ne hai fatto un affare di stato!” esclama alzando un po’ il tono.
    Quando tira in ballo quella vecchia storia mi fa davvero perdere le staffe. Alzo la voce anch’io:
    -“Ancora questa storia? Lui non fa testo, è il mio migliore amico e tu non puoi dire lo stesso di Fabio! Né tantomeno di Luciano, lo hai visto ieri per la prima volta! Può anche capitare che tu non piaccia a qualcuno, sai?”

    L’ho detto davvero? Dalla faccia di Caro immagino di sì.
    -“Può anche capitare che chi non arrivi all’uva come la volpe della favola cerchi di farsi amiche le erbacce per arrampicarsi!”- spiega con voce adirata mentre si veste con mala grazia- “Cosa ti fa pensare di potergli piacere? Sei abbagliata da un paio di chiacchiere come con Christian quella volta? Come puoi essere così aggressiva con me! Paola, non ti picchio solo perché sono contraria alla violenza, ma vorrei davvero fare un’ eccezione, stasera!”.
    Si infila la giacca e se ne va pestando i piedi; il suo discorso è davvero ridicolo e non voglio che finisca così; mi rivesto velocemente e la raggiungo sulla soglia.
    -“Carrie…” la chiamo sottovoce sfiorandole una spalla. Mi interrompe, acida:
    -“Mi ci può chiamare solo mr. Occhi verdi, è il nome che ho inventato per lui”
    Mi arrendo, è inutile ragionare, tanto vale cercare almeno di andare a casa in modo dignitoso.
    -“Ok, Princess. Le volevo ricordare che non ha la macchina, quindi se vuole posso accompagnarla. Pace?” le chiedo speranzosa.
    -“Ma neanche per sogno!” esclama sprezzante. “Ho già chiamato un amico per farmi portare a casa”.

    Detto questo si allontana verso una machina sportiva scura e scintillante che ha appena svoltato nel parcheggio.
    __________________________________________________ __________________________
    Odio andare in macchina da sola quando sono nervosa, ma non vedo alternative.
    Improvvisamente, al mio fianco si materializzano i nostri nuovi amici e di nuovo sento la mia voce dire:
    -“Luciano! Ti va di fare un giretto con la mia cinquecento Abarth? Non mi va di guidare da sola fino a casa, magari il tuo amico ci segue e poi ti riporta indietro”.
    Lui sorride, lancia le chiavi all’altro e mi mette un braccio intorno alle spalle. Che cosa? Troppa confidenza!


    -“Luciano, io… lo sai che non ho la patente adatta, eh?” balbetta lo smilzo, a disagio più di me.
    -“Dai, Gian, basta che ci segui, l’hai portata un sacco di volte quella moto!” lo incalza lui, rassicurante.
    - "Però se succede qualcosa non te la prendere con me, eh? Se mi ferma la polizia, se un gatto nero mi attraversa.. io non ne voglio sapere, eh?"
    Mentre ci avviciniamo alla macchina soffoco a stento le risate.
    -“Il tuo amico è una sagoma” -gli sussurro- “ma lo fa apposta o è sempre così? Sembra uscito da una comica...hi hi hi! E ti fidi di lasciare la tua amata motocicletta in mano e un soggetto simile?
    <<Se te la distruggo non c'entro, eh>>?”

    La mia imitazione sembra stupirlo, ma in modo piacevole, infatti inizia a ridere anche lui, sempre più forte.
    Ci vuole un quarto d’ora per tornare a casa, una volta arrivata mi pento di non aver girato in qualche traversa per allungare il tragitto. Mi piace parlare con lui, non mi sento sotto esame come con la maggior parte delle altre persone.
    -“Allora è qui che abiti?” mi chiede Luciano mentre i suoi occhi verdi vagano sulla porzione visibile della proprietà. Adesso anche lui inizierà a chiedersi e chiedermi che bisogno ho di fare l’impiegata se la mia famiglia è piena di soldi.

    Invece non lo fa.
    -“Speravo abitassi più lontano”- mi dice scoccando quello stesso sguardo di prima in palestra. “Mi sarebbe piaciuto passare più tempo con te, conoscerti”.

    Di nuovo sento la mia voce mormorare:
    -“Anche a me…”
    A interrompere il momento imbarazzante interviene Gian che suona il clacson della moto e fa lampeggiare i fari abbaglianti.
    -“Credo che Gian abbia fretta, o freddo forse! Senti, che ne dici se usciamo un po’ domani?”
    Eh? EEEEH?

    Che mossa farò?



    1)Che cosa? Tutta questa fretta mi puzza… Ecco, mi sta prendendo in giro! Ora mi chiede di portare anche Carolina e uscire in quattro! Aveva ragione lei, io sono l’erbaccia che vuole usare per arrivare alla ragazza che gli piace sul serio, come successe quella volta in terza superiore con Christian il rappresentante d’istituto! Ora gli rispondo a tono, che vada a prendere in giro qualcun altro!

    2)Wow! Alla faccia di Carolina! Ah ah ah! Ma certo che ci esco con te, caro Mr. Occhi verdi! E appena stiamo in un posto carino ci facciamo una bella foto e la mando alla mia cara amichetta! Che male c’è a uscire con un amico di domenica? Mica è colpa mia se è pericolosamente attraente!

    3) Mi sento un po’ confusa… mi piacerebbe uscire con Luciano, ma mi sembra prematuro. Mi sto già pentendo di averlo portato in macchina con me, io sto con Fabio! Se lui lo venisse a sapere sarebbe complicato spiegare. Però non voglio nemmeno allontanarlo, mi sento bene con lui. Meglio temporeggiare; per ora non usciremo insieme, poi chi vivrà vedrà.

    Con nove voti vince la scelta 3, grazie a tutti di aver partecipato
    Ultima modifica di yayachan; 10th December 2012 alle 00:05

  10. #420
    sim onniscente L'avatar di yayachan
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    un pc a 10 Mega da Scauri (LT)
    Età
    39
    Messaggi
    1,463
    Inserzioni Blog
    20
    Potenza Reputazione
    12

    (LoD)Che mossa farò? capitolo 2

    Programma di incentivazione.



    La risposta giusta vi farà vincere: Il loft di Fabio!

    La risposta sbagliata vi farà vincere: Il sim del direttore!

    La risposta a metà vi farà vincere: Louis Vuitton, il chihuahua di Carolina!




    Ed ecco il riepilogo dei voti:

    Scelta 1
    Scelta 2
    Scelta 3
    Lillybel Gioia90 Saphira_84
    StellaNera Imzadi+fede
    Lvxnera1 Dina Caliente
    Valentinasims700
    Anita93
    Federico
    Paogae
    Mimaecane
    Lilla_20
    voti da thesims3.it
    voti dal forum di thesims3.com




    Obiettivo coerenza
    :
    Chi indovinerà per 3 volte lo stesso tipo di bivio (sta a voi scegliere se indovinare sempre la giusta o la sbagliata) potrà partecipare con il suo self sim o con un sim a scelta all'epilogo della storia!

    Sbaglio sempre! Le azzecco tutte!



    Ultima modifica di yayachan; 10th December 2012 alle 00:09

 

 
Pagina 42 di 46 PrimaPrima ... 324041424344 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [TOP5]FOCUS ON: CHE MOSSA FARO'?
    Di mary24781 nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 4th October 2011, 11:59
  2. [Diario] Che mossa farò? (LoD)
    Di Pey'j nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16th May 2011, 13:13
  3. Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 5th January 2011, 16:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •