Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    sim audace L'avatar di simminaJade
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Bellinzona (CH)
    Età
    28
    Messaggi
    142
    Potenza Reputazione
    10

    [Sospeso]~Make Love not War~

    [center:mnfgwene]

    Prologo
    Amo i fiori, amo il vento che porta via il loro nettare di vita, amo il sole che scalda la mia pelle, amo la pittura che mi sporca i vestiti quando dipingo, amo la sensazione dell"™erba che mi solletica i piedi, amo dormire sotto le stelle, amo rinfrescarmi il viso con l"™acqua fredda, amo sentire gli uccellini che cinguettano, amo i temporali e la pioggia.. amo la mia vita , vissuta così come mi viene offerta: giorno per giorno.

    ♣♣♣

    Capitolo 1: Un giorno come un'altro
    Capitolo 2: New York, New York !
    Capitolo 3: L'arrivo[/center:mnfgwene]

    Grazie ai suoi lunghi baffi che mi solleticano
    inizio ogni giorno ridendo.



  2. #2
    sim audace L'avatar di simminaJade
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Bellinzona (CH)
    Età
    28
    Messaggi
    142
    Potenza Reputazione
    10

    Re: ~Make Love not War~

    Capitolo 1: Un giorno come un altro

    Alle 6:00 in punto di una domenica mattina come un"™altra, in una casetta inglese come un"™altra, su un comodino come un altro, suona una sveglia. Una piccola mano esile e piuttosto priva di abbronzatura si alza pigramente a ritmo di musica da sotto le coperte e comincia a tastare in cerca del suono che l"™aveva svegliata, non un suono qualsiasi"¦ non il solito beep beep beep delle sveglie comuni, bensì una canzoncina piuttosto non-comune da usare come sveglia: Don"™t worry be happy di Bob Marley.
    Ma torniamo alla casetta: è una casetta inglese abbastanza comune in quel quartiere londinese, dove tutto è costruito con scure mattonelle rosse e finestre bianche. Quella casa tuttavia, si distingue da quelle vicine poiché su ogni davanzale si possono notare vasi colmi di fiori colorati e profumati che danno un tono di allegria alle solite giornate grigie di Londra; e qua e la, dal terreno adiacente alla casa, rami di edera si innalzano abbracciando dolcemente le mattonelle. Per qualsiasi turista europeo la visione di quella casetta è più che comune, ma per gli abitanti del quartiere di Hampstead è piuttosto insolita.



    Dopo una lunga doccia rinvigorente, Afrodite afferra un asciugamano bianco e vi si avvolge in tutta fretta, colta alla sprovvista da un brivido di freddo. Si asciuga con cura i piedi ricordando con un sorriso e un barlume di tristezza ciò che le diceva sempre la nonna: Asciuga per bene i piedi Effy ! Altrimenti mi rovini tutta la moquette !
    Con ancora il sorriso sul viso, Afrodite scende le scale e sulla via per la cucina spalanca tutte le tende che trova sul suo cammino. Le è sempre piaciuto l"™effetto dei raggi del sole che entrano timidi dalla finestra a quell"™ora. Arrivata in cucina spalanca il frigo e vi infila la testa in cerca di qualcosa di sfizioso da gustare. Un pezzetto di cioccolato.. uhm no no anzi uno yogurt al lampone ! O meglio una fetta di pane con burro e marmellata ai mirtilli? Alla fine prende tre albicocche, si versa un po"™ di latte con cacao in una buffa tazza a forma di elefante e si siede a tavola affianco alla finestra.
    Mentre mangia sta attenta ai cinguettii degli uccellini che hanno fatto il nido nell"™albero dei vicini.



    Con Afrodite è sempre un"™avventura cercare di capire a cosa sta pensando. Non programma mai la sua giornata, vive ogni secondo come le va.. ha voglia di passeggiare per il parco? Si veste ed esce, a volte con le scarpe e a volte a piedi nudi così da poter sentire l"™erba che le solletica i piedi. Ha ancora fame dopo colazione? Va in pasticceria e si compra una fetta di cake alla carota, senza dimenticare di fare scorta di brownies per la merenda! Alle due del pomeriggio si sente stanca? Fa un pisolino sul divanetto a dondolo nella sua "stanza dell"™anima". Quest"™ultima Afrodite la chiama così perché tutto quello che c"™è in quella stanza è tutto quello che lei ama. Per farvi alcuni esempi: In un angolo c"™è il cavalletto per pitturare, un tavolino pieno di colori acrilici, pastelli, la tavolozza dei colori, matite e chi più ne ha più ne metta. Su un altro tavolino c"™è il suo iPod, dei fiori sempre freschi e i CD. In fronte al camino c"™è il suo divanetto a dondolo e di fianco una morbida poltroncina.



    Quella mattina Afrodite decise che aveva voglia di andare in centro, a far cosa ancora non lo sapeva"¦ una volta arrivata avrebbe deciso.
    Si vestì, chiuse a chiave la porta e salì in sella alla sua multi colorata bicicletta, eh si.. Afrodite teneva in modo particolare alla salute della sua terra, quindi niente macchina, niente bus o taxi!
    Mentre pedalava mille pensieri liberi viaggiavano per la sua mente"¦ Oh guarda un riccio! Ops.. l"™ho spaventato"¦ che profumo di rose, forse qualcuno ha una serra qui vicino"¦ magari più tardi chiamo Rosy, è un po"™ che non la sento"¦ Oh! Quasi quasi mi dimentico di svoltare a destra, che sbadata"¦ Quanta gente oggi in centro! Ci deve essere il mercato"¦ Magari mi compro qual cosina alla bancarella orientale"¦ Mi piacerebbe andare a farmi un viaggetto in Cina"¦



    Finalmente Afrodite arriva in centro, posteggia la bici affianco alla libreria e decide di entrare a fare un giro tra gli scaffali.. chissà che non trovi qualcosa di nuovo e intrigante. Passando da uno scaffale all"™altro ogni tanto affera un libro a caso e legge la trama distrattamente. E"™ più concentrata sul suono della campanella appesa alla porta, che a ogni cliente che va e che viene squilla allegra. Non trovando niente di suo gradimento esce dalla libreria e cammina verso il parco di fronte. Si siede su una panchina e osserva le persone, fantasticando sui loro lavori, le loro abitudini e i loro pensieri.
    Ma lasciamola alle sue fantasticherie.. avrete sicuramente notato che "un giorno come un altro" per Afrodite è tutt"™altro che comune"¦



    [center:3935jm5y]<-Indice | Capitolo 2 ->[/center:3935jm5y]

    Grazie ai suoi lunghi baffi che mi solleticano
    inizio ogni giorno ridendo.



  3. #3
    L'avatar di Amirilka
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Età
    31
    Messaggi
    3,834
    Potenza Reputazione
    12

    Re: ~Make Love not War~

    Ma che bella la casetta di Afrodite
    Io ti seguo

  4. #4
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    30

    Re: ~Make Love not War~

    Ciao! Ma che bella la tua Afrodite! Pare vivere in un mondo tutto suo

  5. #5
    sim audace L'avatar di simminaJade
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Bellinzona (CH)
    Età
    28
    Messaggi
    142
    Potenza Reputazione
    10

    Re: ~Make Love not War~

    Citazione Originariamente Scritto da Amirilka
    Ma che bella la casetta di Afrodite
    Io ti seguo
    Ciao Amirilka anche io vado matta per quella casa! E grazie che mi segui allora !

    Citazione Originariamente Scritto da serenarcc
    Ciao! Ma che bella la tua Afrodite! Pare vivere in un mondo tutto suo
    Ciao Sere ! Grazie del complimento ad Afrodite.. sono particolarmente soddisfatta di come mi è riuscita hihi... E si... vive proprio in un mondo tutto suo!

    Grazie ai suoi lunghi baffi che mi solleticano
    inizio ogni giorno ridendo.



  6. #6
    sim audace L'avatar di simminaJade
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Bellinzona (CH)
    Età
    28
    Messaggi
    142
    Potenza Reputazione
    10

    Re: ~Make Love not War~

    Capitolo 2: New York, New York !

    La mattina dopo Afrodite si svegliò molto tardi rispetto ai suoi orari abituali. Il motivo? Aveva avuto diversi incubi in cui si rendeva conto di non avere un lavoro, ne una casa sua. Infatti la bella casetta non comune nel quartiere di Hampstead era di proprietà* della banca e con orrore Effy si era resa conto di non avere più i fondi sufficienti per pagarla.
    Avrebbe dovuto trovare un lavoro.. uno vero. Per quanto le piacesse guadagnarsi da vivere con i suoi dipinti, doveva ammettere che ormai i soldi stavano finendo e i compratori abituali non si facevano più vivi da anche troppo tempo.
    Mentre faceva la doccia pensava a tutti i lavori che le venivano in mente, ma non ce n"™era neanche uno che avrebbe mai voluto fare"¦ Potrei cominciare a lavorare in politica.. in fondo so comunicare, ma che dico? Una come me non la prenderebbero mai in considerazione.. magari all"™istituto scientifico cercano personale.. non so se mi ci vedo però ad analizzare campioni di sangue e strane sostanze viscide! Magari la giornalista! Sarebbe divertente intervistare in tv personaggi famosi: "Allora signorina Kidman, come ci si sente ad essere l"™attrice numero uno per me? Ooh io la seguo ovuuunque lei è il mio idolo! Posso baciarle la manoo?" ahah si..mi scambierebbero per una maniaca!
    Alla fine optò per la soluzione più ovvia e meno elaborata: la barista o la cameriera"¦



    Per diversi giorni si recò invano in ogni locale alla moda o lurido che c"™era in città*, ma nessuno era disposto a darle un lavoro. Con orrore si rese conto che avrebbe dovuto sconvolgere la sua vita e fare quello che non avrebbe mai voluto fare: cambiare città*.

    Quella sera Afrodite andò a dormire molto tardi, nonostante non avesse dormito la notte precedente non aveva sonno; continuava a pensare a ciò che avrebbe dovuto fare e l"™idea di lasciare Londra, di lasciare la sua casa e tutto quello che amava di quel posto non la faceva dormire.
    Soltanto alle 4 del mattino i suoi occhi cedettero e lei riuscì finalmente ad addormentarsi.

    Si svegliò alle due del pomeriggio con un gran mal di testa, andò in cucina e prese una pastiglia contro il dolore e senza mangiare neanche un chicco d"™uva si mise davanti al computer alla ricerca di un qualsiasi lavoro fuori città*. Internet pareva avercela con lei quel giorno: continuava a disconnettersi e la pagina ci metteva secoli a caricare. Alla fine decise che leggere il giornale sarebbe stata la soluzione migliore.



    Ovviamente in prima pagina c"™è la solita notizia di un tizio famoso che sposa una tizia famosa.. notizie sportive, politica..bla bla bla.. ecco qui gli annunci!
    La maggior parte degli annunci riguardavano uomini in cerca della donna perfetta o aziende in cerca di segretarie "di bell"™aspetto". Quando stava per arrendersi, Afrodite lesse un annuncio che faceva al caso suo:

    [center:3b9y81q8]PERIFERIA DI NEW YORK
    Cercasi governante per ricca famiglia. Si offrono vitto e alloggio.
    Stipendio da contrattare.
    Lavoro a partire da subito, per info contattare il seguente numero:
    555 12 34 56[/center:3b9y81q8]

    Non sapeva se veramente sarebbe stata in grado di fare da governante a una famiglia ricca e probabilmente molto potente, ma ormai era disperata. Così prese il telefono e compose il numero.
    Voce: Casa Johnson
    Effy: Buongiorno.. ehm.. chiamo per l"™annuncio trovato sul "Times" riguardo alla governante..
    Voce: Nome prego
    Effy: oh sisi certo che sbadata, mi chiamo Afrodite Doukas
    Voce: signorina Doukas grazie per aver chiamato, siamo disperati! La precedente governante è andata in pensione e nessuno ha ancora risposto all"™annuncio, lei è la prima! Quindi può considerarsi assunta. Se mi dice cortesemente il suo indirizzo attuale le mando il biglietto aereo, l"™indirizzo e tutto il necessario per arrivare qui.

    Ancora non ci credeva.. di li a pochi giorni sarebbe stata a New York !



    [center:3b9y81q8]<-Capitolo 1 | Capitolo 3 ->[/center:3b9y81q8]

    Grazie ai suoi lunghi baffi che mi solleticano
    inizio ogni giorno ridendo.



  7. #7
    sim onniscente L'avatar di candylove
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cosenza
    Età
    23
    Messaggi
    1,708
    Inserzioni Blog
    11
    Potenza Reputazione
    10

    Re: ~Make Love not War~

    Ho appena letto i 2 capitoli! La storia mi piace, e soprattutto, mi piace la personalità* di Afrodite ! Come hanno già* detto, vive in un mondo tutto suo !
    Chi sa come se la caverà* a New York ! Sono curiosa... aspetto il prossimo capitolo

    PS: Adoro la copertina
    Le mie ministorie: Roxtales









  8. #8
    sim dio L'avatar di archisim
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    davanti al pici
    Messaggi
    10,868
    Potenza Reputazione
    31

    Re: ~Make Love not War~

    hihi che tipa 'originale' voglio proprio vedere come si troverà* in una famigila borghesotta come quella dove andrà* a lavorare ghgh

  9. #9
    L'avatar di Amirilka
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Età
    31
    Messaggi
    3,834
    Potenza Reputazione
    12

    Re: ~Make Love not War~

    Io non ce la vedo a lavorare in una famiglia borghese!! Vediamo come se la caverà*!!

  10. #10
    sim magnifico L'avatar di circe2005
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Vivo a casa mia
    Messaggi
    418
    Inserzioni Blog
    32
    Potenza Reputazione
    10

    Re: ~Make Love not War~

    Mi piace
    Non vedo l'ora di conoscere la famiglia newyorkese!

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Sonia's Radio --->NEW<---- Men's Octet
    Di Sonia nel forum Radio Freccia
    Risposte: 128
    Ultimo Messaggio: 27th June 2012, 20:28
  2. [Concluso] Love Story
    Di Revolver375 nel forum Diari Conclusi
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 12th July 2011, 11:17
  3. *Music Love* by Sabrythebest:Agg 18/02/11
    Di sabrythebest nel forum Radio Freccia
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 2nd April 2011, 12:40

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •