Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 5 di 17 PrimaPrima ... 3456715 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 167
  1. #41
    sim onniscente L'avatar di candylove
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cosenza
    Età
    23
    Messaggi
    1,708
    Inserzioni Blog
    11
    Potenza Reputazione
    10

    Re: Bookstore

    Se nella seconda parte Fanny mi era sembrata antipatica, e una persona che sottovalutava il talento e il sogno del ragazzo, devo ricredermi XD
    Finale bellissimo Polly ! E le foto sono spettacolari!!!!
    Le mie ministorie: Roxtales









  2. #42
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Bookstore

    grazie Candy, sono contenta che ti piaccia il finale: non sapremo mai se Teo riuscirà a coronare il suo sogno, di certo però adesso sa che accanto a lui c'é una persona speciale che lo sosterrà (anche se pure lui però si deve un pò sacrificare, altrimenti che facciamo ... ma siccome si é preso un bello spavento mi sa che la lezione l' ha capita!).
    Quando la rabbia ti cresce dentro finisci col dire cose veramente pesanti, di cui magari poi ti potenti, ma poi subentra l' orgoglio e lì o fai un potrai indietro opre non ti volti piú: per fortuna che Fanny ci ha ripensato!


  3. #43
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    30

    Re: Bookstore

    Complimenti Polly! Questa terza parte è strepitosa! Soprattutto per le foto, fantastiche!
    Immagino quanto ci sia voluto a domare quella folla inferocita
    Sono contentissima che Fanny abbia deciso di dare una seconda possibilità a Teo...credo che abbia fatto la scelta giusta, di certo lui non sbaglierà più ora che si è reso conto di quanto la ama!
    Davvero complimenti mi è piaciuta tantissimo!

  4. #44
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Bookstore

    Citazione Originariamente Scritto da serenarcc Visualizza Messaggio
    Complimenti Polly! Questa terza parte è strepitosa! Soprattutto per le foto, fantastiche!
    Immagino quanto ci sia voluto a domare quella folla inferocita
    Sono contentissima che Fanny abbia deciso di dare una seconda possibilità a Teo...credo che abbia fatto la scelta giusta, di certo lui non sbaglierà più ora che si è reso conto di quanto la ama!
    Davvero complimenti mi è piaciuta tantissimo!
    Grazie Sere!
    La folla inferocita constava di ben 48 comparse (tutte in posa o in animazione) più i cinque sul palco: è stato un vero delirio , ma dovevo rendere credibile il contest, direi che ne è valsa la pena!
    Sono già in fermento per la prossima mini (grande) storia d'amour


  5. #45
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    34
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Bookstore

    Ohh polly!! Questo sì che è un finale coi fiocchi!! Speravo proprio in un lieto fine.. Ah, l'amour!!!^^ brava, bravissima!!!


  6. #46
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Bookstore

    Oh, Scary grazie grazie. Contenta che aspettavate un lieto fine che c'è stato. Mi dispiace sempre maltrattare i miei piccoletti


  7. #47
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    13

    Malia e Syrio: una storia d'amore.

    MALIA E SYRIO: UNA STORIA D'AMORE


    CON GLI OCCHI DI MALIA.

    Giorno 1
    “Anche oggi Killian è venuto a reclamare i miei sogni. Quando gli ho detto che non ho visto ciò che spera da sempre, di nuovo quel lampo di follia si è acceso nei suoi occhi: credo che lo perderò prima di quanto temessi.
    Oh, mio povero fratello! Se tu sapessi quanto vorrei darti ciò che aneli; se tu sapessi quanto il mio cuore vorrebbe non aver mai ricevuto il Dono e quanto desidera che fossi tu il predestinato a questa sorte!
    Vivere finalmente una vita normale, come qualsiasi fanciulla della mia età, questo è ciò che bramo sin da quando ero una bambina, da quando la mamma, per calmarmi dopo gli incubi mi raccontava storie di principesse e dei loro cavalieri fedeli e valorosi. Ma sono io che porto il marchio di Angelion e lo porterò per sempre! Questo è ciò che mi ha lasciato quella donna prima di andar via, portando con sé la nostra infanzia.
    Ma basta pensare ancora a questo, struggersi non servirà a cambiare le cose, non servirà alle vedove nè servirà agli orfani di quegli uomini morti per la causa di un mondo migliore. Proprio ieri sono tornati i pochi superstiti della battaglia sulle Colline di rame, riportando quel che resta dei loro compagni caduti ed io ho dovuto presenziare alla funzione. Ho ancora in testa le urla straziate e le fiamme della pira, alte e calde che avvolgevano i corpi e i ceppi di legno. Le lingue di fuoco danzavano e scoppiettavano nella notte, rilasciando nell’aria odore di legno e carne bruciata; il fumo si è insinuato nei miei occhi e per un attimo ho dovuto distogliere lo sguardo, in quel frangente mi è sembrato che qualcosa si muovesse tra le fiamme, una figura umana, ma forse è stato solo il caldo, l’odore pungente e l’aria impregnata di dolore.


    Così, mentre io siedo impassibile davanti alla morte, mio fratello è ora in piedi di fronte alla vita, alla giovane vita di ognuno di quei ragazzi che sta giurando fedeltà a lui ed al Regno Libero. Popolo libero, ci chiamiamo, ma come possiamo definirci tale se chi vuole governarci non riesce a vedere la differenza tra un bambino e un soldato? Come possiamo dirci uomini se mandiamo a morire per noi i nostri figli?”


    Giorno 2
    “Sono stupita di me stessa. Di solito non nascondo nulla di ciò che sogno, ma sentivo che questa volta Killian non doveva sapere. Questa notte ho sognato il fuoco, le sue spire avvolgevano un uomo senza bruciarlo e quest’uomo portava con sé una spada lucente e luminosa da cui sembravano scaturire le fiamme; quello che non ho detto a mio fratello è che nel sogno c’era tutto il popolo del Regno Libero che si inchinava al cavaliere. Ciò può significare solo una cosa: Killian non diventerà mai re! Potrà chiamarsi tale, potrà portare una corona, ma la fedeltà degli uomini del Regno andrà ad un’altra persona, al cavaliere che doma il fuoco con la sua spada fiammeggiante. Mio fratello non dovrà mai saperlo, è già così fragile, così instabile … Il peso che si sta trascinando dietro è troppo grande per lui, non avrebbe mai dovuto fare quella promessa a nostro padre!”


    Giorno 3
    “Questa mattina degli schiamazzi assordanti hanno disturbato il mio sonno, il sole era ancora nascosto dietro le colline e già nell’accampamento gli uomini erano in fermento. Cosa stava succedendo? La mia curiosità è stata ben presto saziata da mio fratello, il quale è subito venuto a dirmi che una delegazione di una decina di uomini era venuta per chiedere udienza da parte del loro capo. Chi fosse questo capo e perché avesse chiesto esplicitamente anche di me è per ora un mistero.

    Oh, per gli dei! Ma cosa mi sta succedendo? Non mi ero mai sentita così. Gli occhi verdi di quello straniero mi hanno lasciato senza parole, non potevo sostenere il suo sguardo senza sentirmi le guance andare a fuoco! Syrio dei Cinque Dragoni, questo è il suo nome, che suono soave nel sentirlo pronunciare da quelle labbra. Mentre giurava a Killian di essere venuto col suo esercito per sostenere la causa del Regno Libero, continuava a guardarmi ed io continuavo a sperare che mio fratello non si accorgesse di nulla.”


    Giorno 4
    “Questa mattina ho sentito di nuovo la sua voce: forte, virile, decisa eppure così dolce ed armoniosa. Ero ferma sotto il ciliegio ad ammirare le gemme che stavano nascendo, quando la sua ombra mi coprì interamente. Non mi sono voltata, non avevo bisogno di vedere chi fosse, lo sapevo già.
    ‘Buongiorno principessa Malia’ – la sua voce. Non ho risposto, non volevo essere altezzosa, semplicemente dalla mia bocca non è uscito alcun suono. Poi ho visto l’ombra abbassarsi e rialzarsi subito dopo, infine un braccio teso verso di me ed in mano una splendida rosa rossa. Che profumo inebriante! Credo di non aver mai sentito un essenza più gradevole di quella che emana da questo fiore, anche ora, dopo quasi dieci ore da quando il mio straniero me lo ha donato.”


    Giorno 5
    “E’ già sera, purtroppo. Questa è stata una giornata davvero intensa, prima il sogno, terribile, poi lui, meraviglioso. Mi sono svegliata quasi soffocando tra le grida ed ho visto Syrio accorrere al mio giaciglio: il suo viso preoccupato, i suoi occhi che mi fissavano con ardente desiderio di farmi stare meglio. Ho dovuto far finta di nulla, ho dovuto mandarlo via. Se Killian fosse arrivato in quel momento, non oso immaginarlo! Geloso ed irascibile a tal punto, che tutto sarebbe finito prima di cominciare.
    Ciò che ho scoperto oggi è stato davvero scioccante, è bastato uno scintillìo di lama per farmi capire oggni cosa, a farmi comprendere il mio sogno: lo straniero, Syrio, è colui che stavamo aspettando, è lui che possiede la spada che comanda il fuoco, l’ho vista nei miei sogni, l’ho vista con questi occhi, non ci sono dubbi.
    La mia anima è inquieta, come posso provare qualcosa per colui che impedirà a mio fratello di ottenere ciò che più desidera al mondo? Ed è questa cosa che gli uomini e le donne di questo mondo chiamano amore?”


    Giorno 6
    “Ho finalmente trovato il coraggio di parlargli, non un discorso lungo, ma un semplice ‘Buongiorno’, come quello che lui mi aveva detto quel giorno all’ombra del ciliegio; ho potuto vedere i suoi meravigliosi occhi illuminarsi e le sue labbra curvarsi in un amabile sorriso. Così semplice eppure così bello è questo sentimento? Vorrei tanto poterne parlare con qualcuno, ma la paura che Killian venga a saperlo è troppo più forte, non voglio che succeda nulla. In questi giorni, poi, che precedono una battaglia è talmente nervoso che anche se si sentisse sfiorare dal vento comincerebbe a urlargli contro. Non posso rischiare, devo tenere per me questa cosa, anche se sento che a stento riesco a trattenere dentro questo emozione, come un fiume in piena che vuole esplodere fragoroso nella vallata. Oh notte, oscura e solitaria, ti prego, vieni in mio soccorso! Aiutami a dimenticare, almeno per poche ore, questo sentimento così grande e forte che la mia anima tortura e avvince.”


    Giorno 7
    “E’ stato tutto così naturale! I miei occhi, i suoi occhi; le mie labbra, le sue labbra … le sue mani. Fugace, poco più che un battito di ciglia, è stato quel bacio, ma sufficiente per farmi precipitare in un lago profondo e sentire l’acqua gelida ghiacciarmi la pelle: non voglio risalire, voglio restare per sempre immersa nell’immensità del suo amore!”


    Giorno 8
    “Ci siamo visti di nascosto. Syrio mi ha lasciato un messaggio dandomi appuntamento al Pozzo dei miracoli, che abbia scelto di proposito il luogo sperando in qualcosa di più di un bacio? Non so descrivere l’impazienza che mi ha accompagnato fino al primo pomeriggio, l’ora in cui avrei dovuto incontrare il mio amante, il lento scorrere del tempo nell’attesa che la speranza si tramutasse in realtà. Mi mancano le parole anche per esprimere ciò che ho provato nel vederlo, così bello e forte, appoggiato al pozzo a contemplare la sua profondità, quasi in silenziosa preghiera. Quando si è accorto di me ed ha incrociato il mio sguardo ho sentito il battere del cuore cessare per un attimo, un infinito attimo in cui ho desiderato lasciarmi andare tra le sue braccia e morire respirando il suo profumo. Sorridendo, senza parlare, si è avvicinato, con una mano mi ha sfiorato il viso, con l'altra ha cercato la mia. Vicini, i nostri nasi si sfioravano, i nostri respiri si fondevano, i nostri corpi sono diventati una cosa sola.”


    Giorno 9
    “E’ arrivato il temuto giorno della battaglia. Killian ha tentato di tirare su il morale degli uomini con un discorso senza senso; ho scorto i giovani soldati guardarsi spaesati l’un l’altro, timorosi per ciò cui stavano andando incontro, sicuri di vedere combattere al lo fianco anche la morte. Così, dopo un momento di silenzio, ho visto Syrio balzare su un traballante podio fatto di balle di fieno e rivolgere un accorato appello ai compagni del popolo libero:
    'Amici miei. Fratelli. So che le parole non danno coraggio, men che meno quelle che sto per dirvi, né che un esercito da codardo diventa valoroso e forte per un discorso del suo comandante. Il valore sta nell'animo di ognuno di voi e dio sa che lo dimostrerete durante la battaglia, non prima. Inutilmente potrei esortarvi raccontandovi della gloria che ne avrete, sia che vivrete sia che morirete e che il vostro nome verrà scritto nel grande libro della Storia di questo mondo: la paura ostacola la mente, blocca la ragione. Per questo io vi dirò soltanto: ricordate che nelle nostre mani il popolo ha affidato tutto quello che gli è rimasto: la libertà e la patria. Se vinciamo glielo restituiremo più grande e più forte, se perdiamo ricominceremo daccapo fintanto che non avremo pagato il nostro debito! Morte agli invasori! Libertà per Dorgaer!'.
    Mai avevo sentito un discorso così accorato e veritiero, il solo guardare il mio uomo venire acclamato da una folla che poco prima era mesta, mi stava provocando brividi profondi: desideravo stringerlo fra le mie braccia. Poi la voce di Killian in un sussurro nelle orecchie: ‘E’ un povero pazzo. Lo terrò con me fin quando ne avrò bisogno. Ma quando darà segni di reale squilibrio lo brucerò come fosse una bambola di paglia.’
    Queste parole sono come una lama dritta nel petto, ma non posso far altro che annuire in silenzio, se lui sapesse la verità nessuno di noi due avrebbe scampo.”


    Giorno 21
    “E’ tornato! Sono passati dodici giorni, ma Syrio ora è di nuovo qui. Oh, dei, grazie per averlo salvato dal triste destino riservato ai soldati! Stanotte ci incontreremo e sarà ancora una volta come toccare il cielo con un dito.

    Killian, Killian, perché ti comporti così. Perché vuoi fare in modo che tua sorella ti odi! La cerimonia in onore dei caduti ha avuto una piega inaspettata: gli uomini, al passaggio di Syrio, lo hanno osannato, acclamato, toccato, quasi fossero al cospetto di un’entità divina. Non ho potuto non vedere cosa c’era nello sguardo di mio fratello: un’ombra maligna ha offuscato i suoi occhi, un’impercettibile movimento ha increspato le sue labbra, la gelosia si sta espandendo dentro di lui come un terribile male. Devo fare qualcosa, devo parlare con Syrio.

    Oh, insulsa donnetta che non sono altro. Non ho saputo resistere. Ho provato a parlargli, ho provato a metterlo in guardia, ma quando le sue mani hanno cinto i miei fianchi e il suo respiro mi ha riscaldato la pelle, mi sono lasciata avvincere dalle spire del piacere e per questa notte anche i sogni hanno lasciato spazio alla dolce estasi dell’amore.”

    Ultima modifica di polliciotta; 18th February 2012 alle 01:28


  8. #48
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    34
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Malia e Syrio: una storia d'amore.

    Polli *___* Sei stata velocissima!!...
    Che bella storia!!! mi piace molto la storia raccontata dai due punti di vista...e sai chi mi ricorda Syrio? (Che poi ha lo stesso nome xD )...Il Dragone, dei cavalieri dello Zodiaco..xD Vedo che anche lui è vestito di verde xD Ma io sono fissata per le somiglianze, non ci badare! xD Aspetto di leggere la seconda parte!!^^


  9. #49
    sim onniscente L'avatar di candylove
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cosenza
    Età
    23
    Messaggi
    1,708
    Inserzioni Blog
    11
    Potenza Reputazione
    10

    Re: Malia e Syrio: una storia d'amore.

    Che bella storia Polli!! Le foto sono stupende!
    Sai che ora che Scary me lo fa notare, anch'io noto una certa somiglianza?! xD
    Le mie ministorie: Roxtales









  10. #50
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Malia e Syrio: una storia d'amore.

    Eh eh. Ragazze, ebbene si: è lui! L'ho postato in un concorso di un pò di tempo fa, esattamente il Sim fantasy (cliccate sul link per vederlo). Quindi mi è partito il tarlo del diario da quel momento.
    Ovviamente è fuori dal contesto, quindi niente zodiaco, però il nome l'ho tenuto ed è Lord del Regno dei Cinque Dragoni.
    Direi un piccolo tributo per il mio primo grande amore formato cartoon

    Grazie dei complimenti. Sono contenta che vi piaccia anche se è una storia non conclusiva, dato che il diario non è finito, bensì racconta dell'inizio di un grande amore che nel diario non ho potuto sviluppare, non essendo l'elemento principale.
    Nel weekend, o forse prima se riesco, racconterò la storia d'amore CON GLI OCCHI DI SYRIO !


 

 
Pagina 5 di 17 PrimaPrima ... 3456715 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. problemi aggiornamento febbraio
    Di frankieweenie nel forum Cestino Tecnica e Condivisione
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 15th February 2011, 19:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •