Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24

Discussione: Aupendi

  1. #1
    sim §§§ L'avatar di Endlessly
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cydonia
    Età
    22
    Messaggi
    97
    Inserzioni Blog
    1
    Potenza Reputazione
    9

    Aupendi

    Dato che inizio di tutto e non concludo mai una cippa, ecco la sezione "ministorie" che fa per me Il nome "A Upendi" è quello di una canzone del Re Leone 2 ( , me ame i leoni *-* nda) che ho sentito oggi per puro caso e che ancora non mi son tolta dalla testa D:
    Inauguriamolo con una storia nata mentre il mio amato professore di greco ciarlava su..emh ..qualcosa che...certamente non ho ascoltato
    Però non si può dire che non mi abbia ispirato! u.u


    Fotografia

    A men called Magellano
    Prossimo aggiornamento: ???
    Ultima modifica di saphira_84; 30th August 2012 alle 16:15
    "How can we win, when fools can be king?"

  2. #2
    sim §§§ L'avatar di Endlessly
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cydonia
    Età
    22
    Messaggi
    97
    Inserzioni Blog
    1
    Potenza Reputazione
    9

    Re: Aupendi

    Mi chiamo Clio, Clio St. Jons, e il mio nome deriva dal greco. Clio era la musa della storia, figlia di Zeus e di Mnemosine e nel mondo ci sono svariate persone con il mio stesso nome, ma nessuno è come me.

    Spesso, quando si è piccoli, ci viene chiesto: <<Cosa farai da grande?>> e tutti rispondono con le varie professioni che vorrebbero fare.
    Io no.
    Io ho sempre risposto che non lo sapevo. Se guardavo al mio futuro, lo vedevo come un"™informe macchia nera, nebulosa, sfocata, una visione che durava abbastanza perché la percepissi, ma troppo poco perché potessi davvero assaporarla, capirla fino in fondo. Scivolava via come la sabbia fine tra le dita; come un temporale estivo, che scoppia e poi scema, in pochi minuti.
    Era come se io non avessi un futuro, come se fossi destinata a morire prima.
    Il destino. Che cosa letale, fine, pericolosa. Per i greci, inesorabile, per noi, società* moderna, piegato dalle nostre scelte, possiamo modificarlo, distruggerlo, programmarlo"¦cambiarlo.
    Ma non sempre è così.

    ***
    Klod ridacchiò e appoggiò la schiena sullo schienale della poltrona. Che caso buffo. Se ci pensava gli veniva solo da ridere, ridere di gusto, con le lacrime agli occhi e il mal di pancia. Perché tutto era assurdo e lo sapeva.
    Lui famoso?
    Non poteva essere così e questo lo fece ridere ancora di più. La sua grassa pancia faceva su e giù ritmicamente e la mano destra sbatteva sul ginocchio.
    <<Ehi, Big K, che ridi?>> domandò il suo collega, tirando a se la sedia della sua postazione e sedendosi al contrario.

    <<Famoso!>> esclamò tra le lacrime Klod.
    Ridacchiò anche Jrek, il suo collega, e scosse la testa. <<Che culo>> commentò.
    Klod smise di ridere e si asciugò con il dorso della mano le lacrime. <<Sto sognando, vero, Jrek?>>
    <<No>> rispose tranquillamente l"™amico, accendendo il suo pc.
    Klod si fece subito più serio e scosse la testa con vigore. <<Sto sognando!>> esclamò. <<Che bel sogno"¦oh, Jrek, non mi svegliare!>> mormorò, fingendo di dormire.
    <<Tranquillo trippone, dormi pure che quando ti svegli abbiamo gran lavoro da fare!>>
    <<Lavoro!>> ululò Klod.
    Jrek rise e alzò gli occhi al cielo. <<Ma come hai fatto a trovarlo, Big K?>>

    Un"™espressione di gioiosità* infantile gli si dipinse sul volto. <<Uno scatolone impolverato, dimenticato nei pressi di Rosso*>>
    <<Hai un culo più grande della tua pancia, Klod>> commentò asciutto e sorpreso il collega, facendo un fischio.
    <<Vero, ti piace il mio didietro sexy?>> domandò Klod, alzandosi e sventolando sotto la faccia dell"™amico il suo posteriore.
    <<Molto>> rispose Jrek, stando al gioco. <<Ma ora facciamo i seri e no, non fare quella faccia. Dobbiamo lavorare. Sei famoso. Tutti ti faranno pressione perché tu possa decifrare quella dannata scrittura, quindi prima ci mettiamo all"™opera meglio è>>
    <<Signorsì!>>
    <<Bene. Allora, indossa i guanti e tira fuori il primo documento>>
    Klod fece come richiesto, tirando fuori dallo scatolone un sottile foglio di un materiale che non sapeva riconoscere. Era liscio al tatto e consunto dal tempo, doveva avere parecchi anni, ma da quanto aveva capito da quelli della spedizione, che poi avevano abbandonato lo scatolone nei pressi di Rosso, si era conservato perfettamente. Che strano. Nessuno degli elementi che avevano ora si conservava più di un mese, prima di disintegrarsi. Arrivava un punto, un momento ben deciso, che quella cosa che stavi usando da tempo, semplicemente puff, spariva. E allora sì che era una gran seccatura, dovevi farti chilometri e chilometri, miglia, anni luce prima di ritrovarne una uguale. Invece quella cosa, così sottile e -se l"™era detto- stupida, esisteva ancora. E recava su di sé una serie di grovigli, di strani segni apparentemente senza senso che talvolta si ripetevano. Consegnò il tutto a Jrek, che fece un fischio.
    <<Gran figata>> esclamò.
    <<Molto>> convenne Klod.
    Il sottile documento, non più spesso di un capello e non più lungo di quindici pollici era "diviso" in due parti. Sul fronte vi era una sorta di disegno che né Klod né Jrek seppero interpretare. Sul retro, invece, degli strani segni, contorti e confusi, erano scritti ordinatamente. Erano non più di quindici caratteri.
    <<Se non venisse da fuori penserei che sia uno scherzo>> mormorò Jrek, grattandosi la barba ispida.
    <<Non è uno scherzo, lo scatolone è pieno di documenti simili. Questo attira. Guarda questo strano disegno come sembra reale"¦l"™hanno dipinto molto bene. Non si vedono nemmeno le pennellate!>>
    <<Chissà* che materiale è"¦dammi, Big K, passamelo>>
    Jrek prese il documento e lo passò sotto un macchinario, che emise un bip e una forte luce rossa.

    <<"Cellulosa">> lesse Klod sul piccolo schermo a led. <<Cosa sarà* mai?>>
    Jrek alzò le spalle e, muovendosi con la sedia, andò alla sua postazione. Aprì il pc e digitò la parola in un motore di ricerca.
    <<Dicono che con questa"¦>> lesse, <<"¦si fabbricano molte cose, ad esempio della "carta">>
    <<Carta?>> lo interruppe, alzando un sopracciglio.
    <<A quanto pare, amico, sei davanti a della "carta">>
    <<Carta>> ripeté. <<Non può essere, non esiste. I migliori cervelloni del nostro tempo hanno detto che"¦>> ribatté.
    <<"¦che probabilmente non è mai esistita. Ma è così. Founder non sbaglia mai, quindi, inchinati, sei il primo che tocca questa famosa "carta">>
    Klod rigirò la "carta" tra le dita. Si era conservata nel ghiaccio, per tutti questi anni.
    <<La famosa carta"¦quindi tutti i racconti della storia antica erano veri? Esisteva davvero tutto? Non erano solo frottole raccontate per farci sentire orgogliosi del nostro"¦?>>
    <<Esisteva>> commentò estasiato Jrek.
    La girò nuovamente, sul dorso, la parte del disegno. C"™era una strana figura, snella, giovane e alta, con una cascata di capelli"¦non seppe dire come, era fatta con strani colori, che non conosceva. Una cosa lo colpì molto. La figura aveva la pelle rosata e sembrava candida come la neve. Ne tracciò i contorni con il dito, prima di girare il foglio sul retro.
    Il primo carattere che vide era un grosso cerchio, o forse uno zero? Accanto a questo un semicerchio, più piccolo e l"™altro carattere era una riga, che curvava verso la fine, tagliata da una riga orizzontale in alto. Poi ancora il cerchio, un"™asta con una grossa pancia, una specie di semicerchio come il secondo carattere, ma con una pancia in alto e un"™asta molto piccola con un ricciolo nella parte superiore. Poi seguivano una serie di cifre, che, grazie al cielo, i due studiosi seppero interpretare.

    <<2011? Porca p"¦>> esclamò Jrek, con un"™autentica espressione di terrore e sgomento dipinta sul volto. Anche Klod si era drizzato attento sulla sedia ed ora stava cercando tra gli archivi elettronici del suo grande pc quel dato che gli sarebbe stato essenziale.
    L"™urlo che fece poi fu un qualcosa di agghiacciante e disumano, l"™urlo di un uomo che comprende la verità* dopo anni di menzogne.
    *
    I due avevano avuto tra le mani una foto raffigurante una ragazza dai lunghi capelli castani, immortalata tra i ciliegi. Non sapevano e mai avrebbero potuto sapere, dato che non conoscevano la strana scrittura, che quella ragazza si chiamava Clio e che era stata immortalata, sospesa per sempre in un foglio di carta da fotografia, pochi minuti prima che il grosso asteroide "“il minuscolo puntino presente nell"™angolo in alto a destra nella fotografia, inatteso e invisibile agli occhi di tutti- distruggesse la Terra, rubando il destino, i sogni e il futuro di molte persone. Anche quelli di Clio St. Jons, che non ne aveva mai avuti ma che ebbe l"™onore di immortalare con sé il passato, l"™imminente disastro e il futuro inesistente in un sottile foglio di carta, chiamato fotografia.
    "How can we win, when fools can be king?"

  3. #3
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    30

    Re: Aupendi

    Oddio! Ma questa storia è stupenda! Ti giuro all'inizio non riuscivo a capire di cosa parlassero ma poi... in un lampo ho capito tutto E che tristezza
    Complimenti...mi piace tantissimo come scrivi!

  4. #4
    sim dio L'avatar di Flagghi
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Bikini Bottom ☂
    Età
    23
    Messaggi
    4,866
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Aupendi

    Oddio ora tu spiegami perchè mi sconvolgi così di punto in bismco, e che sia una scusa valida o.o
    Aaaargh io amo alla follia queso genere di racconti, cacchio, non so a quale appartengano ma ne vado letteralnente matta *___* tipo eco o baricco insomma *w*
    Certo che ci vuole una mente critica secondo me, cosa che io non ho assolutamente xD, devi essere uns persona intelligentissima nella real life :O solo dallo scritto ti vedo giornalista nelle pagibe di politica o di critica su comr l'italia gestisce i beni culturali xD
    Sì insomma un film mentale ad orizzonte sconfinato ma è davvero quello che penso xD
    Io non scrivereivmai un racconto così (beh fotse di henere vista ampiamente mi diverte scrivere di quei racconti per bimbi zeppi di metafore ma tanto sono stupide mica elaborate alla collodi xD) però li preferisco quasi ai gialli, meglio ancora se sono combinati *.*


    *si era capito che ho un nuovo mito? =w=*
    Happiness is a warm puppy (Charles M. Schulz)
    ConfinementPixelliniPapercupsBallooon

  5. #5
    sim dio L'avatar di pagliuzza
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    http://imageshack.us/photo/my-images/705/anna3l.jpg/
    Messaggi
    2,171
    Potenza Reputazione
    12

    Re: Aupendi

    è bellissima questa storia :O imrobabile ma è bellissima per questo :O complimenti!!! non vedo l'ora di leggere altre tue storielle
    ps. mi piace anche il titolo del topic



  6. #6
    sim §§§ L'avatar di Endlessly
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cydonia
    Età
    22
    Messaggi
    97
    Inserzioni Blog
    1
    Potenza Reputazione
    9

    Re: Aupendi

    Citazione Originariamente Scritto da serenarcc
    Oddio! Ma questa storia è stupenda! Ti giuro all'inizio non riuscivo a capire di cosa parlassero ma poi... in un lampo ho capito tutto E che tristezza
    Complimenti...mi piace tantissimo come scrivi!
    Oh, ma grazie, grazie mille!

    Mi sono appena accorta (eppure ieri sera ho controllato mille volte ) che ben due foto sono in modalità* compra à§_à§

    Citazione Originariamente Scritto da Flagghi
    Oddio ora tu spiegami perchè mi sconvolgi così di punto in bismco, e che sia una scusa valida o.o
    Aaaargh io amo alla follia queso genere di racconti, cacchio, non so a quale appartengano ma ne vado letteralnente matta *___* tipo eco o baricco insomma *w*
    Certo che ci vuole una mente critica secondo me, cosa che io non ho assolutamente xD, devi essere uns persona intelligentissima nella real life :O solo dallo scritto ti vedo giornalista nelle pagibe di politica o di critica su comr l'italia gestisce i beni culturali xD
    Sì insomma un film mentale ad orizzonte sconfinato ma è davvero quello che penso xD
    Io non scrivereivmai un racconto così (beh fotse di henere vista ampiamente mi diverte scrivere di quei racconti per bimbi zeppi di metafore ma tanto sono stupide mica elaborate alla collodi xD) però li preferisco quasi ai gialli, meglio ancora se sono combinati *.*


    *si era capito che ho un nuovo mito? =w=*
    Grazie mille, anche se non mi considero nè intelligente nè un'eventuale giornalista politica (non l'ho mai capita ) e tantomeno una giornalista in generale
    Il racconto è aperto (?) poichè io personalmente amo i libri che non ti dicono tutto; se tu prendi un libro che ti dice tutto nei minimi particolari, dal colore delle mutande di Genoveffo a quanti capelli bianchi aveva Gertrude, ecco, a me non piace D: (per carità*, poi può anche piacere!). Invece secondo me devi ragionarci sopra un libro, pensare come finirebbe, cosa voleva dire quella frase...farl lavorare la fantasia! Grazie mille ancora!
    Citazione Originariamente Scritto da pagliuzza
    è bellissima questa storia :O imrobabile ma è bellissima per questo :O
    complimenti!!! non vedo l'ora di leggere altre tue storielle
    ps. mi piace anche il titolo del topic
    Grazie mille Pagliuzza! Sono onoratissima!
    "How can we win, when fools can be king?"

  7. #7
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    35
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    24

    Re: Aupendi

    Caspita ma sei bravissima
    Questa storia é un'autentica genialata, anche se un po' triste

  8. #8
    L'avatar di Amirilka
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Età
    31
    Messaggi
    3,834
    Potenza Reputazione
    12

    Re: Aupendi

    Ciao Endlessy ho appena letto la tua storia e è fantastica!!! Come dice Saphi è assolutamente geniale Davvero molto particolare... all'inizio anch'io non riuscivo a capire di che diavolo stavano parlando big k e l'altro... ma poi ho capito e sono rimasta proprio senza parole!! Che storia originale!! Il modo in cui scrivi poi mi piace molto Bravissima!!

  9. #9
    sim dio L'avatar di Flagghi
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Bikini Bottom ☂
    Età
    23
    Messaggi
    4,866
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Aupendi

    Beh non mi far parlare sulle cose ragionate perchè per aprire un diario ci ho messo 4 mesi di congetture sulla trama xD
    Aspettiamo un'altra storiella *magari con pets e i gatti usati come leonciniii*
    Happiness is a warm puppy (Charles M. Schulz)
    ConfinementPixelliniPapercupsBallooon

  10. #10
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    30

    Re: Aupendi

    Citazione Originariamente Scritto da Flagghi
    Aspettiamo un'altra storiella *magari con pets e i gatti usati come leonciniii*
    Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

 

 
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •