Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 32 di 51 PrimaPrima ... 22303132333442 ... UltimaUltima
Risultati da 311 a 320 di 506
  1. #311
    L'avatar di Daniela Alberghini
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Disney Store
    Messaggi
    1,423
    Inserzioni Blog
    35
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Quest GdR] Omicidio a Bellavista

    Sento lo schiamazzare della gente, ma non ascolto nessuno veramente. Solo l'azione di Matt mi lascia decisamente a bocca aperta. Ha praticamente aggredito il Maggiordomo...
    «... Non è stato il caciucco di cui parlava a ucciderla, visto che c'è davvero tanto sangue a terra e quindi il cuore le batteva ancora quando è stata aggredita»
    Aaron mi toglie le parole di bocca... A volte dimentico che è medico anche lui. Ma ha lo sguardo basso, cosa sta cercando?
    Mi rimetto in piedi e osservo la folla davanti a me. Noto una ragazza bionda seduta a terra vicino le scale, probabilmente ha bisogno di un tranquillante e mi dispiace non averne a portata di mano... Sposto lo sguardo e... uhm... sì, è la donna che mi ha versato il drink addosso! Si allontana dalla folla, volta le spalle e si porta una mano all'orecchio... Dopo un simile movimento crede pure di poter passare inosservata? Non me la racconta giusta...
    A riportarmi nella realtà è la risposta del Maggiordomo che arriva forte e chiara mentre si aggiusta il papillon, anche lui incuriosito dal "brutale" gesto di Matt.
    «Sono spiacente di dover anch'io affermare che la signora non ha cenato in mia presenza, quest'oggi. Non sono neppure certo che abbia cenato all'interno delle mura domestiche. Ha accusato mal di testa, nausea, tremore, lieve paralisi alla lingua. Ha parlato anche di una sensazione di "testa leggera"»
    Stando a ciò che ha detto Alexander sembra trattarsi di...«Tetradotossina, quindi...» Porca miseria! È più letale del cianuro... Forse qualcuno si chiede di che diavolo sto parlando, tranne Aaron, quindi decido di essere più chiara: «È tra i veleni più mortali. Viene estratto dal fegato di alcuni pesci. Basta un solo milligrammo per uccidere un uomo adulto e... non esistono antidoti, sarebbe morta comunque entro 4 o 6 ore... A meno che» Aggiungo «In ospedale non fosse giunta in tempo una lavanda gastrica con terapia intensiva...» Concludo infine, realizzando solo in quel momento che chiunque sia stato, potrebbe "colpire" di nuovo...

  2. #312
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    25
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    12

    Re: Gruppo due

    Malva Dawson

    Ciò che mi riporta alla realtà, è la risposta di Alexander: «Sono spiacente di dover anch'io affermare che la signora non ha cenato in mia presenza, quest'oggi. Non sono neppure certo che abbia cenato all'interno delle mura domestiche. Ha accusato mal di testa, nausea, tremore, lieve paralisi alla lingua. Ha parlato anche di una sensazione di "testa leggera"».
    «Tetradotossina, quindi...» esordisce Elizabeth con tono fermo, anche se non ho la più pallida idea di cosa stia parlando.
    «È tra i veleni più mortali. Viene estratto dal fegato di alcuni pesci. Basta un solo milligrammo per uccidere un uomo adulto e... non esistono antidoti, sarebbe morta comunque entro 4 o 6 ore... A meno che... in ospedale non fosse giunta in tempo una lavanda gastrica con terapia intensiva...» aggiunge la dottoressa, rendendoci tutto più chiaro.
    «Permettetemi...» faccio capolino io, da un angolo buio del salone. Poi, armandomi di coraggio, decido di incamminarmi verso gli altri... quasi tutti affiancati al cadavere.
    «Quest'omicidio ci ha scosso tutti; e devo ammettere che la serata sta proseguendo come se fosse una partita a Cluedo...» esordisco.
    «Ho ipotizzato che gli assassini possano essere due, perché il tutto si è svolto in una maniera a dir poco particolare: Prima è stata avvelenata, e poi sgozzata.
    Chi l'ha avvelenata dev'essere una persona suscettibile alla visione del sangue, o che comunque non si sporca le mani. Invece, chi le ha tagliato brutalmente la gola, dev'essere una persona più sicura di sé, esibizionista e più estroversa.
    Quindi, io rimango nell'idea che ci siano ben due assassini fra di noi, e non solo uno...»
    concludo, con tono preoccupato.
    Perché non farsi avanti ora? questo giochetto del cazzo sta cominciando a stufarmi... è una tortura psicologica pazzesca.
    Ho un terrore tremendo e non vedo l'ora di trovare spiegazioni, e di andare via da questa maledetta casa.

  3. #313
    L'avatar di Daniela Alberghini
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Disney Store
    Messaggi
    1,423
    Inserzioni Blog
    35
    Potenza Reputazione
    20

    Omicidio a Bellavista

    Michelangelo Nigro salta il turno. Mi spiace, le tue 72 ore di tempo sono scadute da un pezzo.
    In attesa della situazione del Master...



  4. #314
    sim onniscente L'avatar di Dina Caliente
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Età
    28
    Messaggi
    1,679
    Inserzioni Blog
    12
    Potenza Reputazione
    20

    Re: Omicidio a Bellavista

    La morte di Carmen, bene o male, vi ha sconvolto tutti. Ognuno reagisce a modo proprio a questa tragica scoperta. Certo è che Carmen vi ha sorpreso tutti, non tanto per la caccia al tesoro in sé – difatti molti di voi ne erano già a conoscenza – ma per le modalità nelle quali questa si sarebbe dovuta svolgere. E ora vi ritrovate rinchiusi in quella casa, con un sistema di sicurezza sopraffino, che non può essere violato. Alcuni di voi si sentono male. Molte sono le domande al maggiordomo, che non trovano una risposta esauriente.
    Sadie si guarda attorno, alla ricerca di un qualcosa che possa in qualche modo tornar utile. Nel panico, quel che subito ti balza all'occhio è la calma fredda di Albert Landgraab, che da quando le luci si sono riaccese, si è messo vicino allo stipite della porta accanto alle scale e, dopo essersi tolto la sciarpa bianca e averla nascosta nella giacca, non s'è più mosso. Sul volto, un'aria sovrappensiero.


    Anche Aaron decide di guardarsi attorno, questa volta però alla ricerca dell'arma del delitto. Attorno al cadavere, dove c'è accalcata la folla, non ce n'è traccia. Prosegui un po' più a nord, verso le scale e qualcosa attira la tua attenzione. Sotto il tavolino bianco appoggiato alle scale c'è qualcosa.


    Si tratta di un asciugamano bianco, su di esso noti tracce cremisi. Lo apri e... BINGO! Tra le tue mani scintilla una lametta; è sporca di sangue. Indubbiamente si tratta dell'arma del delitto. Complimenti Aaron, la tua intuizione era giusta!
    Nel frattempo Albert Landraab si smuove solo quando l'avvocato propone la perquisizione. Albert fa una smorfia infastidita e si stacca dalla parete, facendo un passo avanti. «Tu vorresti fare... cosa?» Esclama, incredulo.


    Alza, poi, il tono di voce, rivolgendosi a Michael. «Senti, ragazzino. Solo perché sei riuscito a togliermi questa villa, non mi toglierai anche la dignità. Non se ne parla di perquisizioni. Piuttosto, perché non ti rendi utile e non ci dici dove quella cagna teneva i codici? Anzi», prosegue, ormai quasi urlando, cercando di attirare l'attenzione di tutti voi, «star qui a perdere tempo con il cadavere di quella non serve a niente: bisogna mobilitarsi per uscire alla svelta da questa villa maledetta. Ed ecco cosa faremo: ci divideremo in gruppi; ogni gruppo dovrà perlustrare una zona della casa. Tra un'ora esatta ci ritroveremo tutti qui. Ecco come saranno le divisioni» Prende, poi, a spiegarvi i vostri nuovi gruppi d'appartanenenza. Quand'ha concluso, ricomincia a spiegare come muovervi. «Qui ci sono le cartine della casa», facendosi spazio tra la folla si avvicina al centro dell'ingresso e poggia a terra tre fogli, che ha tirato fuori dalle tasche.


    «Quella mi aveva chiesto di portarle, anche se non avrei mai immaginato potessero essere usate per questo scopo... Segliete da dove cominciare a cercare, tra un'ora (equivalente a sei turnazioni) ci ritroveremo nuovamente qui.» Si rialza da terra, osservandovi tutti con un ghigno. «E se posso darvi un consiglio per la vita», fa una pausa ad effetto, «attenti a chi fate inc***are: non si può mai sapere come reagirà» E con questa "perla di saggezza" tace.
    A voi la palla.




    Mappe















    Turnazione





    Gruppo 1 Gruppo 2 Gruppo 3 Gruppo 4
    Aaron Hunt
    Michael J Campbell
    Elizabeth Spencer
    Vivienne Landgraab
    Violet Landgraab
    Amy Law
    Juni Vaughn
    Albert J. Landraab
    Adrian Upton
    Svetlana Sokolova
    Matt Groenfire
    Derek Root
    Scarlett Marshall
    Alice Rebeck
    Kia Taxim
    Maggiordomo Alexander
    Flora White
    Ted Miller
    Lia Monroe
    Sadie McKing
    Erik Foster
    Luke Greenfield
    Jennifer Jackson
    Adrian Mangiamorte
    Sherry Looney
    Sonia Hammer
    Vera Wright
    Malva Dawson
    Michelangelo Nigro
    Takeshi Nakamura
    Desmond J. Fox
    Fratelli Rodd





    Come al solito, per qualunque cosa, vi servono più foto della casa, o non avete capito qualcosa, basta chiedere QUI o mandarmi un PM!
    Sei stufo di giocare con i sim della EA? Vuoi provare una partita in Multiplayer? Gioca con noi al Quartiere comune!

  5. #315
    Super Moderatore L'avatar di Twilighterstar88
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Bari
    Età
    31
    Messaggi
    7,587
    Potenza Reputazione
    22

    Re: Omicidio a Bellavista

    Gruppo 4 - Sherry Looney

    L'ultima cosa che avevo capito nel caos generale era stata "Perquisizione". Non male come idea, specie se la esegue uno di quei bei maschioni presenti qua e la in villa... Magari se ci appartassimo anche in un angolino sarebbe perfetto...
    Ma quindi, penso fra me e me, la festa è finita? La signora in rosso, Carmen, è davvero morta? Peccato, iniziava a starmi simpatica U_U
    Vengo distolta dai miei pensieri da un signore in giacca grigia e papillion che si oppone fermamente alla perquisizione.... che avrà mai da nascondere? Avrà rubato delle caramelle?
    Vedo intanto un ragazzo biondo allontanarsi dall'assembramento massiccio di ospiti intorno a Carmen, si guarda attorno e poi sembra concentrare la sua attenzione ai piedi di un tavolino... Cosa starà mai cercando? Non c'è nient'altro di più bello da guardare delle gambe di un tavolino? Io per esempio! Sicuramente sono più bella di quel tavolo con le gambe rinsecchite!
    Nuovamente i miei pensieri vengono interrotti dal signore con il papillon e con la puzza sotto al naso che si rivolge ad un altro ragazzo, ospite della festa:

    << Senti, ragazzino. Solo perché sei riuscito a togliermi questa villa, non mi toglierai anche la dignità. Non se ne parla di perquisizioni. Piuttosto, perché non ti rendi utile e non ci dici dove quella cagna teneva i codici? Anzi>>

    e poi quasi urla:

    << star qui a perdere tempo con il cadavere di quella non serve a niente: bisogna mobilitarsi per uscire alla svelta da questa villa maledetta. Ed ecco cosa faremo: ci divideremo in gruppi; ogni gruppo dovrà perlustrare una zona della casa. Tra un'ora esatta ci ritroveremo tutti qui. Ecco come saranno le divisioni>>

    Perquisire per cercare cosa? E se i codici fossero stati custoditi solo nella mente di Carmen? E quindi nella villa non ci fosse nulla da cercare? Ammetto di essere molto scettica... ma soprattutto penso, non sarebbe meglio semplicemente chiamare i vigili del fuoco per farci uscire di qui? Insomma in una villa così grande e con tutta questa tecnologia, un telefono si troverà? E poi, mi chiedo, nessuno possiede un cellulare al giorno d'oggi?
    Poi, con non so quale diritto, il tizio "puzza-naso-papillon" ci separa in gruppi, e con mio estremo disappunto scopro di non essere nello stesso gruppo di quel ragazzo gnocco con i capelli neri e gli occhi chiari... mi sa che si chiama Mattias, Matteo o Matt, si insomma, una cosa del genere... i dettagli non sono importanti...Rimane il fatto che è gnocco e che non si trova nel mio gruppo...

    «Quella mi aveva chiesto di portarle, anche se non avrei mai immaginato potessero essere usate per questo scopo... Scegliete da dove cominciare a cercare, tra un'ora ci ritroveremo nuovamente qui.»

    Ancora, il solito tizio (e la cosa inizia ad annoiarmi) sembra quasi minacciarci...

    << E se posso darvi un consiglio per la vita, attenti a chi fate inc***are: non si può mai sapere come reagirà>>

    Ma chi si crede di essere???? Minacciare Sherry Looney???? Ma sa chi sono io? Ebbene si, io sono Sherry Looney! Tzè!

    Non nascondo una smorfia infastidita... dopotutto non sono venuta qui per farmi trattare così...
    Ci vengono quindi mostrate le cartine della casa, che il signore sembra aver fatto comparire dal nulla e l'occhio va automaticamente alla ricerca della cucina... che scopro trovarsi al piano terra, quindi di sotto... e le scale per scendere dove sono? ecco... allora, devo entrare in corridoio, ala sinistra, porta sulla destra, mi trovo in salone, scendo le scale e poi è una corsa a perdifiato verso la cucina... ci sarà un frigorifero li dentro?
    Dato il mio stomaco brontolante dalla fame che non mi da tregua... che poi poverino ha ragione, non mangio nulla da ben 2 ore e mezzo ormai... decido di prendere la situazione in mano e rivolgendomi un pò a tutti: <<noi potremmo cercare in salone e in cucina... >> butto li come nulla fosse <<magari qualcuno si è dimenticato qualcosa li dentro... qualcosa di importante> sottolineo l'ultima frase cambiando tono di voce e sperando che il messaggio venga recepito... Il mio sguardo punta quindi automaticamente il corridoio... "gli altri mi seguiranno?" mi chiedo... con un piede già verso il corridoio, mi volto a vedere cosa faranno gli altri...

  6. #316
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    17

    Re: Omicidio a Bellavista

    Gruppo tre- Flora White

    Mi guardo attorno, ma è come se la mia vista fosse offuscata da una fitta nebbia, mi gira la testa...troppi pensieri, troppe persone...sento delle voci sovrastare le altre, il Signor Landgraab sembra furioso, il veterinario stringe della stoffa bianca tra le mani... è sporca di sangue ed al suo interno c'è una lametta, sicuramente è l'arma del delitto, come è possibile che l'abbiano lasciata li in bella vista? Loro non dovrebbero comunque toccar nulla, non potrebbero gironzolare per la villa così liberamente inquinando possibili prove, ma d'altronde siamo chiusi qui dentro, nessuno conosce il codice necessario a sbloccare il meccanismo di sicurezza, neanche il tecnico, mi dispiace averlo aggredito in quel modo, ma è stato istintivo, sicuramente quell'arpia avrà fatto istallare qualcosa che blocca anche le comunicazioni telefoniche.

    Sento gli animi accendersi, l'avvocato ha pronunciato la parola "perquisizione", ancora una volta qualcosa che non tocca a loro, tanta gente e neanche l'ombra di un poliziotto, solo tre guardie del corpo, uno ha appena perso la sua fonte di reddito e gli altri due... sembrano la versione palestrata di Pinco Panco e Panco Pinco. "Ebbene io non ho nulla da nascondere, se volete perquisirmi fate pure, ma anche io ho il diritto di mettere le mani su ognuno di voi, qui siamo tutti sospettati allo stesso modo e nessuno può erigersi al di sopra degli altri!" Forse non ho ancora recuperato del tutto il controllo di me stessa, il tono delle mie parole è debole e non arrivano ai due che continuano a discutere.
    Accantonano per un attimo la perquisizione<< Star qui a perdere tempo con il cadavere di quella non serve a niente: bisogna mobilitarsi per uscire alla svelta da questa villa maledetta. Ed ecco cosa faremo: ci divideremo in gruppi; ogni gruppo dovrà perlustrare una zona della casa. Tra un'ora esatta ci ritroveremo tutti qui. Ecco come saranno le divisioni>>
    Anche se queste prese di posizione continuano ad infastidirmi, non mi oppongo, ho elementi validi in questo gruppo e sono sicura che potrei trarre vantaggio da ognuno di loro... o quasi!
    "Qui ci sono le cartine della casa. Quella mi aveva chiesto di portarle, anche se non avrei mai immaginato potessero essere usate per questo scopo... Scegliete da dove cominciare a cercare, tra un'ora ci ritroveremo nuovamente qui e se posso darvi un consiglio per la vita, attenti a chi fate inc***are: non si può mai sapere come reagirà»
    Una ragazza prominente è la prima a parlare, non l'avevo mai vista fino ad ora <<noi potremmo cercare in salone e in cucina...magari qualcuno si è dimenticato qualcosa li dentro... qualcosa di importante> Forse è il suo stomaco che parla.
    Finalmente recupero il pieno controllo del mio corpo e della mia lucidità... ce la posso fare, ce la devo fare! Attraverso con passo sicuro la stanza, scansando decine di invitati ancora impietriti dall'accaduto, afferro una cartina a caso e mi rivolgo al mio gruppo "Questi pezzi di carta non ci serviranno a nulla!" E' tutto sbagliato, hanno segnato stanze che non esistono, io non le ho mai viste in anni che vivo qui, ma questo... me lo tengo per me! "Io sono la vostra mappa!" Devo prendere la situazione in pugno... Flora White vi dimostrerà quanto vale, dopodiché manderò a fan**** questo posto e non ci tornerò mai più! "Vi propongo di iniziare dal piano interrato, ci sono alcune stanze che potrebbero offrire dei buoni nascondigli!" Attendo una loro risposta sorridente, un sorriso che stona con la situazione, ma che dimostra quanto io sia convinta delle mie parole.

    Ultima modifica di Eclisse84; 10th January 2013 alle 23:31

  7. #317
    sim onniscente L'avatar di Daff
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    1,141
    Potenza Reputazione
    11

    Re: Omicidio a Bellavista

    Gruppo 2 Adrian Upton

    Dopo quella che sembra un'eternità una voce femminile risponde squillante al telefono.
    «911.Qual è l'emergenza?»
    Mi guardo attorno. Pare che nessuno stia guardando dalla mia parte.
    <<C'è stato un omicidio>> Sussurro senza perdere tempo <<Dovete mandare subito qualcuno a Villa Lan... no, Knight... è la vecchia proprietà dei Landgraab. Non possiamo uscire, il sistema di sicurezza ci ha imprigionati dentro. Dovete fare in fretta, qui tutti sono in preda al panico...>>
    Dico quello che mi viene in mente senza respirare, senza pensarci. Omicidio, panico, sistema di sicurezza. Credo di non aver dimenticato nulla.
    Nessuna risposta dall'altro capo del telefono per qualche secondo. Quando inizio a pensare che la centralinista sia svenuta riecco quella voce, questa volta ho l'impressione che abbia perso un po' della sua brillantezza.
    «Una pattuglia è in arrivo. Mantenga la calma.>>
    Una pattuglia è in arrivo. Bene... <<Con chi sto parlando?»

    <<Mi chiamo Adrian Upton...>> rispondo. Intanto vedo che attorno a me le cose non migliorano. Sto per spiegare in modo più accurato la gravità della situazione quando la centralinista riprende a parlare.
    <<Bene, signor Upton. Cerchi di non agitarsi>> Questo me l'ha già detto <<Stanno già arrivando gli agenti e un'ambulanza. Arrivederci>> e attacca il telefono.
    Per un secondo continuo ad ascoltare il silenzio del mio cellulare, ammutolito. Ha attaccato.
    Possibile che abbia trovato la centralinista più incompetente nella storia della polizia? Come minimo avrebbe dovuto chiedermi altri dettagli, che ne so... quanti siamo, se ci sono feriti. Questo è il suo lavoro, non il mio! Mio Sim!

    “Mantenga la calma” la sua vocina irritante mi è rimasta in testa come una canzone fastidiosa. Oggi non è la mia giornata fortunata. Dannazione!
    Mi rendo conto che la mia mano destra ha iniziato a stringere con forza il cellulare. Lo rimetto in tasca prima di danneggiarlo o scaraventarlo da qualche parte.
    Spero almeno che la pattuglia sia veramente in arrivo, voglio uscire da qui al più presto.
    <<...divideremo in gruppi;>> Noto che Albert Landgraab ha preso a parlare o meglio, a sbraitare <<ogni gruppo dovrà perlustrare una zona della casa. Tra un'ora esatta ci ritroveremo tutti qui.>>
    Devo essermi perso qualcosa. <<Ecco come saranno le divisioni» Chi ha eletto Albert Landgraab capo branco?
    Ci divide in quattro gruppi. Mi chiedo a che scopo dividerci. La cosa renderà solo più facile all'assassino coglierci di sorpresa. Non ho nessuna intenzione di andarmene in giro per la villa a fare da bersaglio ambulante.
    Allontano questo pensiero quando vedo Albert Landgraab mostrarci le piantine della casa. Fa sul serio allora. Ho quasi l'impressione che sia tutta una messa in scena per farci fare questa stramaledetta caccia al tesoro. Ma il cadavere è vero e restare qui a osservarlo mentre mi fa l'occhiolino non è una grande idea comunque.
    Albert Landgraab conclude il discorso con una “simpatica battuta" «attenti a chi fate inc***are: non si può mai sapere come reagirà»
    Lo fisso disgustato. Il suo sguardo freddo non mi piace. Mi ricorda mio padre quando fa affari.
    <<Bella idea quella di dividerci in gruppetti esploratori a cercare qualcosa che molto probabilmente non c'è>> Merda. Quando imparerò a pensare prima di parlare? <<Non so chi ti ha eletto capo della spedizione, ma a me la cosa puzza. Chi mi assicura che non è solo un modo per farci fuori uno alla volta? O per eliminare le prove con calma mentre non c'è nessuno vicino al corpo? Per quanto ne so il responsabile puoi essere tu come chiunque altro!>> concludo con stizza.
    Dovevo solo stare a guardare l'evolversi della situazione in attesa della polizia, senza attirare troppo l'attenzione. Ma cos'ho in testa?

  8. #318
    sim magnifico L'avatar di giogio12
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    un po' ovunque.....
    Messaggi
    380
    Inserzioni Blog
    2
    Potenza Reputazione
    9

    Re: Omicidio a Bellavista

    Mi guardo intorno, sperduta. La testa gira vorticosamente, la vista è offuscata da macchie nere intermittenti. L'ultima volta che mi è successa una cosa del genere è stato in quarta elementare, quando sono quasi svenuta a scuola.
    Faccio un respiro profondo e chiudo gli occhi un attimo, li riapro e mi sento già un po' meglio. Vedo che il veterinario ha trovato una lametta avvolta in un asciugamano bianco. L'avvocato pronuncia la parola "perquisizione" e Albert Landgraab, che fino poco fa è stato immobile si rivolge all' avvocato
    «Senti, ragazzino. Solo perché sei riuscito a togliermi questa villa, non mi toglierai anche la dignità. Non se ne parla di perquisizioni. Piuttosto, perché non ti rendi utile e non ci dici dove quella cagna teneva i codici? Anzi»
    E quasi urla.
    << star qui a perdere tempo con il cadavere di quella non serve a niente: bisogna mobilitarsi per uscire alla svelta da questa villa maledetta. Ed ecco cosa faremo: ci divideremo in gruppi; ogni gruppo dovrà perlustrare una zona della casa. Tra un'ora esatta ci ritroveremo tutti qui. Ecco come saranno le divisioni>>
    Non ne posso più di 'sto tizio! Però meglio non dire niente, sembra già inc****** abbastanza.
    «Quella mi aveva chiesto di portarle, anche se non avrei mai immaginato potessero essere usate per questo scopo... Scegliete da dove cominciare a cercare, tra un'ora ci ritroveremo nuovamente qui. E se posso darvi un consiglio per la vita attenti a chi fate inc***are: non si può mai sapere come reagirà»
    Ma subito dopo una del mio gruppo comincia a parlare
    <<noi potremmo cercare in salone e in cucina...magari qualcuno si è dimenticato qualcosa li dentro... qualcosa di importante>
    Quel qualcosa di importante è sicuramente il cibo. Sembrerebbe molto decisa ad andare in cucina, ma io non sono d'accordo.
    << Ma sei sicura che ci possa essere qualcosa in cucina o in sala? Conosco molto bene la cucina, sono la cuoca! In cucina non ci sono molti luoghi per nascondere cose così importanti e non è il momento di mangiare questo!
    adotta anche tu una pecorella <------- verso la felicita e oltre U_U
    per chi vuole visitare il mio exchange qui

  9. #319
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    31

    Re: Omicidio a Bellavista

    Vera Wright


    Nei minuti successivi alla scoperta dell'atroce omicidio il panico dilaga in sala. Io sono ancora ferma, a poca distanza dagli altri ospiti che si sono radunati accanto al cadavere, con la testa tra le mani. Ancora non riesco a credere a quello che è successo.
    Varie ipotesi cominciano a farsi strada, proposte, accuse, mormorii.
    Nel caos generale tremila pensieri si affollano nella mia testa, ipotesi, moventi, eventi più o meno rilevanti accaduti in passato e riguardanti le persone in sala. Chi avrebbe un motivo per uccidere Carmen? E...pazzesco...sembra che tutti ne abbiano almeno uno. Come capire di chi fidarsi e di chi no?
    All'improvviso sento qualcuno alzare la voce, è Albert. E' alterato, paonazzo dalla rabbia. Si sta rivolgendo con tono eccessivamente aggressivo all'avvocato che aveva proposto un perquisizione generale.
    «Senti, ragazzino. Solo perché sei riuscito a togliermi questa villa, non mi toglierai anche la dignità. Non se ne parla di perquisizioni. Piuttosto, perché non ti rendi utile e non ci dici dove quella cagna teneva i codici? Anzi star qui a perdere tempo con il cadavere di quella non serve a niente: bisogna mobilitarsi per uscire alla svelta da questa villa maledetta. Ed ecco cosa faremo: ci divideremo in gruppi; ogni gruppo dovrà perlustrare una zona della casa. Tra un'ora esatta ci ritroveremo tutti qui»
    Non ho mai visto Albert così fuori di sè. Continua a parlare senza sosta, creando dei gruppi più o meno ben assortiti. Non capisco questa sua reazione, ma evidentemente anche lui smania per uscire dalla casa, ed è sempre stato bravo come leader. Mi mette nel gruppo della guardia del corpo di Carmen e la cosa mi rasserena un pò, mi sento protetta. Sempre che non sia lui l'assassino. Devo ricordarmi che chiunque potrebbe esserlo, anche il ragazzino che prima si era intromesso senza motivo nella nostra conversazione ed ora è nel mio gruppo. Ma...ne dubito
    Comunque non vedo come potremmo trovare qualcosa di utile in questo posto, è immenso, come faremo a trovare il modo di uscire!
    Albert ci mostra delle cartine, conosco abbastanza bene questa villa, potrei anche farne a meno, ma mi avvicino comunque per controllare.
    «E se posso darvi un consiglio per la vita attenti a chi fate inc***are: non si può mai sapere come reagirà» conclude poi Albert. Ma da dove viene questa sua sicurezza? E perchè ci parla come se lui non fosse in pericolo esattamente come noi?
    <<Scusami Albert>> esclamo senza riuscire a trattenermi <<ma non vedo perchè noi dovremmo perlustrare la casa mentre tu, che probabilmente qui la conosci meglio di chiunque altro, resti qui senza far nulla. Questa villa era tua, saprai sicuramente come eludere un sistema di sicurezza, o la presenza di qualche passaggio nascosto che potremmo utilizzare per uscire e chiamare soccorsi. O sbaglio?>>
    Poi, sentendo due ragazze, che a quanto pare fanno parte del mio gruppo, bisticciare per decidere come muoversi, esclamo <<ragazze, cerchiamo di mantenere la calma. Dobbiamo trovare qualche indizio, qualcosa di personale per Carmen. Lei amava essere servita, non vedo come la cucina possa esserci utile dato che raramente ci avrà messo piede. Proporrei invece di andare prima di tutto in camera sua...siete con me?>>
    Diamoci una mossa, questo giochetto mi ha stufato.
    Resto in attesa della risposta di Albert, magari potrà fornirci qualche indizio utile su come uscire da qui.

  10. #320
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    27

    Re: [Quest GdR] Omicidio a Bellavista

    Ted Miller

    Sono rimasto talmente immobilizzato da quello che è appena successo, che probabilmente sono stato invisibile per tutti U_U...
    Continuo a guardare le reazioni delle persone intorno a me, chi parla troppo, chi non parla affatto, chi si limita ad accasciarsi al suolo...
    Perchè sono così cinico? Mi ha sconvolto di più scoprire verso la fine del gioco che il protagonista di Final Fantasy X in realtà era già morto, piuttosto che trovarmi una *vera* morta davanti.
    E' solo...ferma. Immobile.
    Non mi accorgo del veterinaio che avevo incrociato nel bagno nemmeno mezz'ora prima con la dottoressa, che avanza verso un mobile e si china. Mi volto nella sua direzione però quando lo vedo tornare, con in bella vista un panno bianco insanguinato e qualcosa che luccica...ma che?
    Non capisco cosa succede (sono troppo lontano per seguire bene), ma l'avvocato, Michael, dice che è il caso di fare delle perquisizioni....ma di chi parla, a chi si riferisce?

    "Ebbene io non ho nulla da nascondere, se volete perquisirmi fate pure, (...)"




    " (...) ma anche io ho il diritto di mettere le mani su ognuno di voi, (...)"

    La mia mente comincia a vagare sull' immagine di Flora che si trova in pericolo, e io che la salvo indossando la scintillante armatura, proteggendola dall'assassino e smascherandolo! Ma certo!
    Sarò il suo eroe, il suo cavaliere!! Aspettami Flora, ti seguirò ovunque tu vada, sarò il tuo Sennar e tu la mia Nihal!!

    L'idilliaca visione viene interrotta dalla voce del vecchio proprietario di casa...ma...è stato lui??? AH bhe, a me non ha fatto nulla....ma mica si offende se faccio qualche passo indietro all'opposto della sua direzione? Io in queste situazioni non ci voglio entrare, e poi devo pensare a difendere Flora io, oh U_U

    Ma cercare di essere estraneo alla situzione è impossibile, e quando l'uomo comincia ad urlare, nessuno può più ignorarlo...
    «(...) Piuttosto, perché non ti rendi utile e non ci dici dove quella cagna teneva i codici? Anzi, star qui a perdere tempo con il cadavere di quella non serve a niente: bisogna mobilitarsi per uscire alla svelta da questa villa maledetta. Ed ecco cosa faremo: ci divideremo in gruppi; ogni gruppo dovrà perlustrare una zona della casa. Tra un'ora esatta ci ritroveremo tutti qui. Ecco come saranno le divisioni»
    So-so-sono con Flora!! M-m-a perchè?? Perchè la sfiga me?!?!?
    Ingoio un groppone amaro di saliva....ma non so se sono *davvero* pronto a fare l'eroe......

    «Qui ci sono le cartine della casa»
    Allungo il collo per guardare le cartine a terra, mentre il signor Landgraab ancora borbotta qualcosa, peccato che ormai non lo ascolto più. I più vicini alle cartine cominciano a discutere su dove è meglio dirigersi, ma io quasi quasi proporrei...

    "Vi propongo di iniziare dal piano interrato, ci sono alcune stanze che potrebbero offrire dei buoni nascondigli!"
    <<G-g-g-GIUSSSSSTO!>> urletto peggio di una femminuccia, senza rendermene conto. In realtà stavo per proporre l'esterno, è secondo me la migliore zona dove è possibile nascondere qualcosa, macchisenefrega, Flora ha parlato!!!!!
    <<Coff-coff U_U>> tento di avvicinarmi a lei dandomi delle arie: <<S-s-s-se il foglio è peee....pe....p-pesante, posso por...tarlo i-i-io........>>


 

 
Pagina 32 di 51 PrimaPrima ... 22303132333442 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 22:13
  2. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 22:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •