Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 11 di 31 PrimaPrima ... 91011121321 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 307
  1. #101
    sim esperto L'avatar di Insersil
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Savona
    Età
    19
    Messaggi
    966
    Potenza Reputazione
    8

    Re: [Quest GdR] Sims Afterlife - Hospital Brookheaven

    Megan Norwak

    Lo spalancarsi della porta, guidato dall'agente, ci permette di dare un'occhiata all'interno della stanza.
    Sebbene l’elettricità abbia ormai dato il suo ultimo saluto abbandonandoci alla luce fioca delle lampade di sicurezza, la sagoma di una donna stesa al suolo è ben visibile. In fondo un po’ c’era da aspettarselo, ma non nego di aver sperato con tutto il cuore che le mie paranoie interiori non fossero realtà. La dottoressa non perde tempo a gettarsi sul corpo, quella donna deve aver fatto un fine ben poco piacevole. Per quanto di piacevole ci possa essere nella morte, in ogni caso.
    Non mi soffermo troppo sulla schiena devastata da chi sa che cosa, l’occhio mi balza invece sulla pistola che stringe sulle mani. Sono quasi sicura che quella non avrebbe dovuta averla, ma il problema non è questo. Piuttosto è il fatto che deve averla usata per difendersi da chi l’ha ridotta in questo stato e…
    Il flusso dei miei ragionamenti viene interrotto bruscamente da un verso. Osservo meglio la stanza, e il vero problema sta lì, nell'angolo. E ringhia.
    È un cane, o più che altro un fascio di muscoli grondante di sangue che dovrebbe, vagamente, assomigliare ad un cane; se vogliamo dirla tutta. Sono rimasta ancorata al mio posto per tutto il tempo, ma la vista di quell'affare mi fa indietreggiare ulteriormente. Che diavolo è?!
    La dottoressa non è esattamente in una posizione favorevole. Infatti la bestia sembra essere interessata, in modo pericolosamente alto, alla sua figura. Il Dottor Russel e l’agente si apprestano nel tentativo di tirarla fuori dalla stanza, e quest’ultimo lancia verso l’animale una bottiglia. Mossa che mi lascia interdetta, non capisco se voglia solo distrarlo o colpirlo, in questo caso io avrei fatto più affidamento alla pistola che si ritrova attaccato ai pantaloni*.
    La mia inutilità in questa situazione è plateale, visto che me ne rimango ferma a fissare l’evolversi delle cose, ma ora come ora credo che la mia presenza sarebbe d’intralcio. Spero solo riescano a risolvere il problema, se quella cosa saltasse fuori io non potrei fare molto più che spruzzargli del deodorante in occhi che non ha.

    *se Megan non può riuscire a notarla avvisatemi che modifico! :3




  2. #102
    L'avatar di Daniela Alberghini
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Disney Store
    Messaggi
    1,423
    Inserzioni Blog
    35
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Quest GdR] Sims Afterlife - Hospital Brookheaven

    Situazione
    Terza Parte

    Lynette. Malgrado la corporatura imponente di Talbot, indietreggia, affascinato dalla tua sicurezza, finché non si trova seduto su quella poltrona, accogliendoti tra le sue forti braccia.
    La tua mano percorre l'ampio petto di Lawrence. Non puoi dire che non faccia palestra. Raggiungi quel taschino interno. Tenti di afferrare qualche banconota dal portafogli imbottito, sfruttando l'ascendente che hai su di lui. Sembra funzionare.
    Ma il dottorino, si accorge del tuo imbroglio. Eppure ti lascia fare. «Se sono i soldi che ti interessano, avrei un "lavoro" da proporti»
    Poi, un gesto abbastanza improvviso. Ti bacia. Te lo aspettavi? O magari era quello che volevi più dei Simoleon?
    Il bacio era talmente desiderato da renderti le labbra ancora più rosse. Ti guarda, aspetta una tua risposta.






    Non riesci nè a sfilare via un Simoleon e nè a rispondere a Lawrence, perché Darsy irrompe nello studio.
    Al suo grido, Talbot, ti aiuta gentilmente a rimetterti in piedi.




    Con un gesto del braccio ti "ordina" di stare lontana, come per invitarti a non uscire dallo studio, un atto di protezione.
    Esce dall'ufficio ma... non c'è nessuno.





    Darsy, che hai visto?
    Il dottore va a controllare.






    Ma non c'è niente e nessuno.
    «Signorina» Ti dice, cordialmente «Non c'è nessuno, deve essersi spaventata quando è andata via la luce. Non si preoccupi, i nostri gruppi di continuità permettono anche agli ascensori di continuare a funzionare»
    Ti sorride e ti rassicura dicendo che è tutto perfettamente normale e funzionante. Magari ha ragione, te lo sei solo immaginato quello "zombie"!
    Lawrence rientra nello studio e si rivolge di nuovo a Lynette.
    «Mi piacerebbe molto riprendere da dove abbiamo interrotto, Lynette» Ti guarda da capo a piedi. Ti sta mangiando con gli occhi, di nuovo!
    «Pensa alla mia proposta»




    Che sarà? Non sarà una "proposta indecente", non è il tipo. Può avere tutte le donne che vuole dopotutto...e gratis! Vuoi prenderti del tempo per pensarci o rispondere subito? O ti sei fatta spaventare da Darsy?




    Andrew e Josephine. Che avete in mente?
    Quella bestia non vi ha ancora notato, cerca una via d'uscita, e a quanto pare, quella è l'unica porta.
    Fate pure la vostra mossa, considerando che potrebbe essere l'ultima.






    Isaac. Suggerisci ai tuoi compagni di fare la osa più ovvia: non muoversi bruscamente.
    Al tuo segnale, Helena scatta per recuperare la pistola. Ci riesce. (Helena tratto Coraggioso) Mentre tu crei un diversivo per distrarre quell'essere.
    Riesci a colpire l'animale in testa (Isaac Destrezza 82) grazie anche alla poca distanza. La bottiglia si rompe. (Isaac Forza 80) Le schegge di vetro infilzano l'animale in vari punti. (Feral Costituzione -4 su 150 = 146)
    Il Feral guaisce di dolore e indietreggia leggermente, ma questo non lo ferma di certo.
    Grazie al tuo colpo di genio salvi la "Venere tascabile" che si getta tra le tue braccia ancora tremante di paura.




    Manuel. Mediante il tuo aiuto, Isaac riesce a chiudere la porta e lasciate dentro la bestia. Ma per quanto?
    Il Feral, furioso, si scaglia contro la porta facendone sobbalzare i vetri...
    Dopo pochi secondi si dimentica di voi distratto da altro. Infatti continua a gustarsi il suo pasto: la dottoressa Melissa Hunter.
    Notate tutti un uomo uscire dai bagni lì vicino.
    Manuel, non lo conosci, quindi non è un medico dell'ospedale. Forse un ricercatore?
    Megan. Grazie al poliziotto e l'intervento di Manuel, sei salva anche tu. E hai risparmiato il deodorante. Come gli altri ti accorgi di una figura in bianco uscire dai bagni.






    Liam. Hai fatto la tua scelta. (Caotico Malvagio... Comportamento corretto!)
    Devi comunque ringraziare Jessica l'infermiera, cioè l'ex infermiera, visto che sei riuscito a recuperare un camice senza badge, così sarà più semplice girovagare per l'ospedale indisturbato. Quando esci noti che sono accese solo le luci d'emergenze.
    Alla tua destra un gruppo di persone sembrano allarmate e c'è del sangue.
    Sarà meglio non attirare troppo l'attenzione, e spera che nessuno abbia il bisogno di andare in bagno. In quel bagno.






    Greta. È dura provare qualcosa per un uomo che invece dedica tutte le sue attenzioni alle altre. Ma forse le cose stanno per cambiare?
    Byron. Hai fatto felici molte donne, tranne quella che potrebbe essere la donna della tua vita. Ora vuoi solo che lei stia bene. Allora proteggila.
    Con un solo gesto inviti i presenti a fare silenzio. Non senti altro rumore dopo quel forte tonfo. Ti avvicini alla porta della stanza 103. Il tuo angelo custode, Greta, ti segue. Appena capisci la situazione e senza esitare estrai la tua Beretta e spari un colpo.
    (Byron Destrezza 70) Colpisci il non-morto al petto. (Zombie Costituzione -15 su 50 = 35) Cade a terra, leggermente più lontano da voi, ma si rialza. Com'è possibile? Vi guarda per capire chi deve mangiare per primo.
    Olivia. Il tuo collega ha sparato un colpo. Sei pronta a fare lo stesso?
    Samantha, cerchi di aiutare la paziente Mila a proteggersi, ma arriva qualcuno al momento giusto. Lo sparo del poliziotto rimbomba nella tua testa e fischia nelle tue orecchie, rendendo i suoni ovattati.
    Mila. Non è il momento di farsi prendere dal panico. La dottoressa ti suggerisce come guadagnare tempo. C'è poca distanza tra te e lo Zombie, ma anche tra te e la via d'uscita. Muoviti!




    Yuriko. Solleciti Greta a mettersi al sicuro insieme a te. Nella stanza 101. Ma sei sicura che sia un ottimo rifugio?
    Bene, la porta è aperta. È una comune stanza di ospedale, anche qui l'unica illuminazione è la lampada al neon.
    Senti una specie di mugolio, sembra qualcuno che piange... Ma da lì non vedi nessuno.




    Hope. Puoi vedere bene cosa succede nella stanza 103. Che razza di malattia è questa? Non sembra essere una semplice influenza. Le tue foto farebbero il giro del mondo, soprattutto se con scena d'azione annessa.
    Solo che c'è troppa gente davanti quella porta!
    Noti la ragazza orientale sbirciare dentro la stanza 101. Da come sta ficcando il naso in giro sembra essere anche lei una giornalista.





    Sentite tutti lo sparo di Byron, tranne il gruppo del secondo piano.




    Mila, perché hai postato due volte? XD Attenta la prossima volta.
    Isaac, togli la bottiglia dall'inventario.
    Byron, togli un proiettile dall'inventario.
    Lynette mi ha avvertito che posterà in ritardo.

    Punti esperienza, qui. Aggiornate e controllate che siano giusti!


    Turnazione stabilita

    Gruppo Uno
    Bagno del primo piano
    Gruppo Due
    Sala Medici del piano terra
    Gruppo Tre
    Secondo piano
    Gruppo Quattro
    Stanza 103
    Gruppo Cinque
    Stanza 101
    Andrew
    Davis
    Helena Bertinelli Darsy Libby Olivia Walsh Yuriko Kiyomizu
    Josephine Marshall Isaac Norwood Lynette Crow Mila Kirenko
    Manuel Russel Lawrence Talbot Se dovesse servire metto un piccolo intermezzo.
    Megan Norwak Byron Biscardi
    Liam Harrington Samantha Reaver
    Greta Coli
    Hope Stardream
    Ultima modifica di Eclisse84; 9th April 2014 alle 14:34

  3. #103
    L'avatar di Daniela Alberghini
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Disney Store
    Messaggi
    1,423
    Inserzioni Blog
    35
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Quest GdR] Sims Afterlife - Hospital Brookheaven

    Helena Bertinelli




    Oh Mio Dio! Ma che cos'è!?
    Non riesco a fare un ragionamento logico. Non riesco a pensare!
    Un cane senza pelle... Un'infezione devi avergliela come mangiata... Questo non spiega l'assenza di occhi e orecchie però... Possibile sia lo stesso Virus che ha colpito molti dei nostri pazienti? Se fosse, al loro risveglio sarebbero dei mostri!
    Questo pensiero mi fa agitare ancora di più! Oddio, spero che la piccola Theresa stia bene. Devo andare a controllare...
    E perché siamo senza corrente? L'alimentatore nei sotterranei è lo stesso della palazzina Household, questo significa che anche lì ora dovrebbe mancare la luce. E se ci sono altri esseri senza pelle come questo? Fiona potrebbe essere in pericolo, devo raggiungerla!
    I pensieri affollano la mia mente.
    Mi rendo conto di essere tra le braccia del poliziotto. Se fosse rimasto di sopra con il suo collega, probabilmente ora sarei morta! «Grazie Isaac» Gli dico, mentre torno in me e mi allontano un po' da lui.
    «Devo assicurarmi che i pazienti stiano bene e metterli al sicuro» Il problema è che un posto sicuro non c'è! «Devo anche cercare di capire perché siamo senza corrente e l'impianto elettrico si trova nei sotterranei...» Non riesco a smettere di parlare. Devo respirare.
    Mi accorgo di avere una pistola in mano. Come ho fatto a prenderla?
    «Tieni» Porgo l'arma ad Isaac. «Non so usarla, rischierei solo di fare del male a qualcuno e perdere un dito»
    Un uomo esce dai bagni. Ha il camice. Ma non lavora qui, ne sono certa. Sarà un collega di Greta Coli. Forse Manuel lo conosce.
    D'un tratto, uno sparo. Che succede adesso?

  4. #104
    sim dio L'avatar di Winged85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Provincia di Milano
    Età
    34
    Messaggi
    3,047
    Inserzioni Blog
    15
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [Quest GdR] Sims Afterlife - Hospital Brookheaven

    Yuriko Kiyomizu
    Turno 4

    Apro appena la porta e anche qui dentro la luce è debole. Da quel che vedo, sembra essere una normale camera d'ospedale vuota, sia mai che possa tornare utile.
    Faccio per entrarvi, quando sento un mugolio provenire dall'interno, come se qualcuno stesse piangendo. Che sia un paziente terrorizzato dallo sparo o dal blackout? Può essere. Se poi si trattasse di un bambino, non oso immaginare la paura che può provare in questo momento.

    Flashback

    «Okaasan! Okaasan!» grido, mettendomi a sedere sul letto, madida di sudore.



    La porta scorrevole viene aperta e una figura si staglia nella luce che arriva dal corridoio: «Yu-chan, daijyoubu?»



    E' mia nonna, che con la sua voce calma e pacata mi chiede se sto bene. Io singhiozzo: «Kyoumu datta ne…» "Ho fatto un incubo", piagnucolo.
    Lei mi stringe forte, poi accende una candela e la posa sul comodino di fianco al letto, assicurandomi che d'ora in poi i brutti sogni staranno lontani.



    Anche se vorrei che qui ci fosse la mamma, le sue parole mi tranquillizzano e io mi riaddormento. Quando mi risveglio al mattino, la candela è consumata e mi rendo conto che gli incubi non sono tornati.



    Fine flashack

    Per un attimo mi sono ritrovata di nuovo bambina, ma mi riscuoto velocemente dai miei pensieri.
    Mi blocco un attimo. Forse dovrei chiamare un medico, ma ho avuto l'impressione che siano tutti impegnati e con ben altre preoccupazioni a cui badare.
    Alla fine mi decido: «Non ti preoccupare», dico con voce dolce a chiunque possa essere qui dentro, «è tutto a posto.» Sè, e chi ci crede?! «Vuoi che chiamo un dottore?» chiedo, mentre mi metto tra la porta e lo stipite e sporgo la testa quel tanto che basta per avere una visuale migliore della stanza e scoprire da dove proviene quel mugolio. Mi muovo con lentezza, non vorrei spaventare il paziente, a maggior ragione se si tratta di un bambino. In caso di necessità, però, sono pronta a correre a chiamare aiuto.






  5. #105
    sim dio L'avatar di Tesla-Kun
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Livorno
    Età
    24
    Messaggi
    2,085
    Inserzioni Blog
    25
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Quest GdR] Sims Afterlife - Hospital Brookheaven

    Andrew Davis
    Kamikaze per un giorno
    -Gruppo uno-


    «Va bene…Ma vedi di stare attento. Non voglio diventare il suo dessert!»
    Dopo la sua risposta positiva inizio ad aprire la porta con la mano destra mentre la mano sinistra impugnava la pistola pronta in caso fosse stato necessario.


    Nel mentre sia io che Josephine tenevamo d'occhio Balto dalle finestre sulla porta, se lo vedevo avvicinarsi avrei richiuso la porta per rinchiuderlo di nuovo nella stanza, ed eventualmente riproverei massimo un'altra volta (non potevo sprecare i proiettili date le circostanze) quel tanto che mi bastava, ma se falliva anche la seconda avrei raggiunto Isaac sperando che la belva non si liberasse.
    Se riuscivo ad aprire quel poco che mi bastava senza attirare l'attenzione di quel cane d'incubo mi sarei messo in ginocchio per prendere la mira del mio obbiettivo.


    la situazione iniziava a diventare delicata perché ora dovevo fidarmi di Josephine, lei doveva farmi da sentinella in pratica...


    se quel cane si avvicinava doveva darmi un segnale (un urlo, una strattone, poteva sbizzarrirsi) per buttarmi all'indietro mente lei chiudeva di scatto la porta.
    Potevo solo sperare che non fosse cosi imprudente da farmi mangiare vivo da quella bestia...infondo se mi fosse saltato addosso e lei cercava di scappare non penso che riuscirebbe a fare più di qualche metro prima che quel cane l'uccidesse a sua volta...

    In ogni caso, prenderei la mira al rubinetto...


    e sparerei se la via fosse stata libera.


    L'idea di base era di creare un getto che disorientasse quel cane o comunque lo faccia prendere di mira l'eventuale getto d'acqua (non sarebbe la prima volta che vedo un cane che cerca di mordere l'acqua) che sarebbe dovuto uscire cosi da rendere quella creatura un obbiettivo fermo (o per lo meno distratto) a cui sparare e uccidere più facilmente, e se il piano andasse a buon fine avrei sparato fino a che non fosse morta o avesse cercato di reagire.


    *post concordato con Alba

    - - - - - - - - - - - - - - - -


  6. #106
    sim onniscente L'avatar di Daff
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    1,141
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Quest GdR] Sims Afterlife - Hospital Brookheaven

    Olivia Walsh


    Corro verso la stanza accanto. E' vicina ma mi sembra di impiegare un'intera vita a raggiungerla. Mille sono gli interrogativi che mi frullano per la testa, ancora troppo confusi per essere espressi sotto forma di parole.
    Anche quella Hope mi segue fuori dalla 102, macchina fotografica alla mano. Sim! Ne ho visto troppi impicciarsi dove non dovevano. Questa non è una curiosa, è una giornalista della peggior specie!
    Sulla porta della 101 sono raggruppate diverse persone. Byron è tra loro. Lo vedo estrarre la pistola e... sparare. Senza pensarci, senza recitare le battute di rito.
    Sono senza parole. Non è da lui sparare senza riflettere. Ho bisogno di una spiegazione! Non siamo criminali, Noi...
    Supero gli altri fino a raggiungerlo, senza badare alle buone maniere. "B! Ma che...
    Le parole mi muoiono in bocca quando i miei occhi si posano sul bersaglio del mio collega. E'un uomo. O meglio... quello che ne resta...
    Il colpo del mio collega l'ha fatto cadere a terra. Anche da qui riesco a vedere il foro del suo proiettile in pieno petto. Una ferita mortale, che dovrebbe esserlo...
    L'uomo rimane a terra meno di un secondo prima di rimettersi in piedi... Rimettersi in piedi...
    Per un secondo rimango paralizzata. Sto sognando. Sto sicuramente sognando. Nessun uomo potrebbe rialzarsi con una ferita di quel genere sul petto! Nessun uomo appunto... Quello non è un uomo! Sto sognando... E' solo un sogno.
    Stacco gli occhi dal cadavere ambulante.
    A terra una donna ferita gravemente, forse morta. La sua ferita sembra quella di un morso. Il mio cervello ci mette un attimo a collegare quel morso al sangue sul volto del mostro. Non può essere... continuo a ripetermi.
    Un'altra donna in camicia da notte chiede aiuto. E' ancora viva! Il suo volto contorto dal terrore è come uno schiaffo che mi risveglia dal mio stato di trans. Stringo la mia pistola tra le dita. Devo salvarla.
    Con un passo supero ancheByron.
    "STATE INDIETRO!" urlo ai presenti. Nessuno morirà finché io sarò in questa stanza. Nessuno.
    Svuoto la mente. Quello davanti a me non è un cadavere che continua a muoversi, non è un uomo sopravvissuto a un proiettile mortale, non ha uno sguardo che sembra dire Voglio staccarti un braccio e mangiarlo a colazione.

    Miro alla testa...

    E' solo una delle sagome che colpisco al poligono. Solo una di quelle sagome inanimate. Quando il mio proiettile l'avrà raggiunto cadrà al suolo e vi resterà. Perché un colpo alla testa è mortale. Questa è la realtà e io... NON sto sognando...

    Faccio fuoco...

    Mi fischiano le orecchie ma riesco comunque a fare segno alla paziente nella stanza di raggiungerci.
    "Di qua!" le dico.

    Sparo un altro colpo.
    Non ti alzerai per laseconda volta. Non puoi... sei... sei morto...
    Ultima modifica di Daff; 29th October 2013 alle 13:35

  7. #107
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    35
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Quest GdR] Sims Afterlife - Hospital Brookheaven

    Josephine Marshall
    gruppo uno - bagni primo piano

    Appena gli do l’ok Andrew, senza esitare, apre la porta di qualche centimetro. Il mio cuore palpita mentre la sua mano abbassa la maniglia e inizia ad intravvedersi lo spiraglio di luce, ma l’arma impugnata nell’altra mano mi da un briciolo di speranza.







    Perché cavolo gli ho dato retta? Potrei ancora scappare…” ma le gambe tremanti me lo impediscono. Stranamente mi sento più sicura con lui accanto, e poi il piano non è così folle. “O forse è talmente folle da poter funzionare…”penso. Questione di punti di vista.
    In pratica il mio ruolo si limita a quello di sentinella: se dal vetro vedo spuntare il botolo ringhioso avverto Andrew, così che possa scattare indietro, e chiudo la porta. “E se le cose dovessero mettersi veramente male potrei sempre spingerlo nel bagno per chiuderlo con la bestiolina!” penso divertita alla mia piccola modifica al piano originario.
    Il lavoro “sporco”, invece, spetta a lui: sparare alle tubature, distrarre la bestia e mirare dritto in fronte.
    Nel caso in cui Andrew non trovasse l’occasione per mettere in atto il piano chiuderemmo la porta e cercheremmo aiuto. Per tenerlo lì dentro il più a lungo possibile metterei la lama del mio fidato coltellino dalla cerniera della porta in modo da bloccarne l’apertura. "I cani sono abili ad aprirsi la porta e questa creatura potrebbe non essere da meno!"







    Ricordo il mio Argo e le fatiche che facevamo io e Jason per non farlo venire sul nostro lettone… Mi commuovo. “Su Jo! Questo non è il momento più adatto per darsi al sentimentalismo… Potresti finire divorata da un momento all’altro!"







    Cerco di farmi coraggio. Mi avvicino alla finestrella della porta in modo da aver la migliore visuale. Andrew è a pochi centimetri da me con l’arma impugnata saldamente, il suo battito è regolare. “O è sicuro di sé o sa nascondere molto bene la paura!”.

    *post concordato con Tesla
    **Il cane Argo è un piccolo omaggio per il mio amorino patatoso!
    Ultima modifica di albakiara; 29th October 2013 alle 18:48

  8. #108
    sim dio
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    in una nuvola di fumo
    Messaggi
    3,562
    Inserzioni Blog
    5
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Quest GdR] Sims Afterlife - Hospital Brookheaven

    Darsy Libby
    terzo gruppo

    Non riesco nemmeno io a chiedere a quello che ho detto.
    Il fatto che il dottore non mi abbia rinchiuso in manicomio è rassicurante.
    Ok sta controllando....
    «Signorina»Mi dice cordialmente«Non c'è nessuno, deve essersi spaventata quando è andata via la luce. Non si preoccupi, i nostri gruppi di continuità permettono anche agli ascensori di continuare a funzionare»
    Ma come non c'è? Bhe meglio così...forse il dottore ha ragione mi sarò solo impressionata e poi sono stanca vorrei tanto andare a riposare
    Il dottor Talbot parla di nuovo ma stavolta il destinatario è Lyn
    «Mi piacerebbe molto riprendere da dove abbiamo interrotto, Lynette»«Pensa alla mia proposta»
    Oddio che sta succedendo lì dentro, bhe la prima volta mi ha mandato fuori meglio uscire da qui e non fare la figura della stupida

    << Si mi sarò solo impressionata e poi sono stanca.è stata una giornata pesante. Riesco così potete riprendere la visita, scusate per il disturbo>>​

    Esco dalla stanza. Dai muoviti Lyn sono stanca e ho pure le allicinazioni
    Ultima modifica di stella56757; 29th October 2013 alle 17:28


    Said where you goin’ ?what you gonna do? I been lookin’ everywhere I been lookin’ for you

    Eowyn

  9. #109
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    25
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    12

    Re: [Quest Hospital Brookheaven]

    Isaac Norwood
    Gruppo Due - Sala Medici del piano terra

    Fortunatamente la mia mossa non è stata del tutto inutile; Helena riesce a recuperare la pistola, io riesco a beccare quell'essere con la bottiglia così da distrarlo, riusciamo ad uscire sani e salvi dalla stanza anche grazie all'intervento del dottore (Manuel). Prima di chiudere la porta posso sentire la belva lamentarsi, guaire di dolore... per poi scaraventarsi furiosa addosso alla porta facendo sobbalzare i vetri. Potrebbe sfondarla da un momento all'altro ma a quanto pare si allontana così da "placare" per il momento il tutto. La cosa mi ha destabilizzato, ancora non ho realizzato di esser ancora vivi dopo lo spiacevole incontro. Non riesco a capacitarmi di ciò che sta accadendo, e non riesco a schiodare gli occhi da quella porta. Notiamo tutti un uomo in camice (Liam Harrington) uscire dalla porta del bagno, e -per il momento- non sembra abbia intenzione di entrare nella sala del personale; se così fosse dovrei assolutamente avvisarlo... lì dentro non dobbiamo assolutamente metterci piede. La luce non è più tornata, ormai siamo solo illuminati dalle fioche luci d'emergenza.
    Provo un mix di emozioni, e risvegliandomi da questo stato di catalessi mi ritrovo avvinghiata la dottoressa, tremante e sconvolta dall'accaduto. Rimango interdetto e quasi imbarazzato.
    «Grazie Isaac» mi dice lasciando la presa e allontanandosi dalle mie braccia. Isaac? come fa a sapere il mio nome? nemmeno a dire che ho la divisa con il distintivo!



    e il tatto di quelle mani sulla mia schiena mi sembra familiare... non riesco a capire, ma ho la vaga sensazione di aver già sentito quel tocco... il tocco di quelle mani... le sue mani.



    Eppure non riesco a mettere a fuoco i ricordi, ho solo vari flash ai quali non riesco a dare un filo logico. Che io l'abbia già vista? che sia stata proprio lei ad avermi arrestato la forte emorragia? tutto rimane un'incognita.
    «Devo assicurarmi che i pazienti stiano bene e metterli al sicuro, devo anche cercare di capire perché siamo senza corrente e l'impianto elettrico si trova nei sotterranei...»
    A risvegliarmi dai miei pensieri è sempre la voce di lei: non smette di parlare ed è notevole che sia molto preoccupata.



    Effettivamente dovremmo in un modo o nell'altro recuperare tutti i pazienti così da far evacuare tutta la struttura, il "cane" d'altronde è ancora lì dentro, e ho veramente paura che possa abbattere la porta.
    «Tieni» mi porge l'arma «Non so usarla, rischierei solo di fare del male a qualcuno e perdere un dito» <<Va bene, se non ti senti sicura con questa in mano la terrò io>> d'altronde non essendo capace di usarla la paura di farsi -e fare- del male c'è, ed è l'ultima cosa che voglio...
    <<Grazie mille... per l'aiuto>> mi rivolgo agli altri due, specialmente al dottore. Fortuna siamo tutti salvi.
    <<Ehi, e te? Se vuoi posso aiutarti a fare il giro per le stanze>> chiedo poi alla dottoressa, guardandola negli occhi e poggiandole delicatamente una mano sulla spalla. Deve essersi presa un vero spavento.
    Sto per chiederle come fa a sapere il mio nome quando il fischio di uno sparo attira la nostra attenzione. Non riesco a capire da dove proviene ma so solamente che sta succedendo qualcosa di sinistro qui dentro.
    Spero solo che Andrew e la ragazza stiano bene, e che ci raggiungano il prima possibile.

    Ultima modifica di mettiu; 30th October 2013 alle 17:14 Motivo: Corretti errori di battitura

  10. #110
    sim dio L'avatar di the best girl
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Milano
    Età
    26
    Messaggi
    2,315
    Inserzioni Blog
    40
    Potenza Reputazione
    12

    Re: [Quest Hospital Brookheaven]

    Mila Kirenko
    stanza 103



    Il mio volto deve rappresentare l'immagine del terrore, poichè vedo una poliziotta prima titubante e insicura mettere decisa la mano sulla pistola, afferrarla saldamente e sparare all'essere che sembra tutt'altro che intenzionato a morire. Non me ne capacito, eppure il colpo al cuore sembra non aver sortito alcun effetto.





    Sono terribilmente spaventata, il colpo mi ha frastornata, è vero, ma non è il momento di farsi prendere dal panico. Me la sono sempre cavata, mi sono sempre fatta forza e ce la farò anche questa volta.
    Scaccio le mie paure e lascio il posto al sangue freddo. La dottoressa alla porta mi fa dei cenni, e io li interpreto come un'offerta di aiuto: il suo sguardo si sposta da me alla creatura e poi ancora da me alla porta della stanza. Pochi passi e potrei essere al sicuro, lontano da quell'essere. Metto insieme tutte le mie forze e faccio appello alla mia forza di volontà che tutto vuole tranne che rimanere un secondo di più in quella stanza maledetta.
    Sento le gambe deboli, ma dopo giorni e giorni di riposo la stanchezza sembra essersene improvvisamente andata. Magari è l'effetto dell'adrenalina, sento infatti tutto un formicolio nel mio corpo quasi fosse una molla pronta per scattare.





    E infetti cosi fa il mio corpo, scatta in avanti verso la porta dove mi si apre un varco tra i presenti ad assistere all'orripilante scena. Le gambe sembrano muoversi da sole, più veloci che mai; non sono mai stata una grande sportiva in tenera età ed ho sempre odiato correre anche solo per hobby. Eppure mi sento addosso una carica che mai avevo sentito prima: credo sia la speranza e la voglia di salvezza. Si, posso farcela. E prima ancora che me ne renda conto sono fuori da quella stanza. E ora? Dove vado? Forse è meglio aspettare la dottoressa, lei mi potrà aiutare. Si, di lei mi posso fidare. So che non mi abbandonerà, me lo sento.
    Now, if you two don't mind, I'm going to bed before either of you come up with another clever idea to get us killed - or worse, expelled.

 

 
Pagina 11 di 31 PrimaPrima ... 91011121321 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Sims Afterlife GdR] Creature
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 26th June 2014, 00:14
  2. [Sims Afterlife GdR] Schede PNG
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 8th May 2014, 22:42
  3. [Sims Afterlife GdR] Schede PG
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 70
    Ultimo Messaggio: 14th September 2013, 00:49
  4. [Sims Afterlife GdR] Mestieri
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 30th July 2013, 02:14
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 22:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •