Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 5 di 31 PrimaPrima ... 3456715 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 307
  1. #41
    sim onniscente L'avatar di Vicky<3
    Data Registrazione
    May 2013
    Località
    Hogwarts - Sala Comune dei Tassorosso
    Età
    20
    Messaggi
    1,642
    Potenza Reputazione
    8

    Re: [Quest Hospital Brookheaven]

    Byron Biscardi
    Hospital Brookheaven - Ingresso/Sala d'Aspetto

    Aspettavo la risposta di Olivia... Andare a salutare il nostro collega non mi sembrava una cattiva idea, tuttavia la mia amica sembrava assorta nei suoi pensieri...
    Dopo qualche secondo, però, ritorna la ragazza solare di prima e, posando lo sguardo sui divanetti, mi risponde: - Faccia strada agente! -
    - Allora mi segua, collega! - rispondo, sfoderando un largo sorriso.
    Andrew era seduto in sala d'aspetto, di fianco alla ragazza contusa e piena di lividi: non avevo idea di chi fosse, ma sicuramente era una poco di buono... Magari una fille de la rue vittima di qualche maniaco? Un'attaccabrighe finita male? Le mie curiosità andavano soddisfatte.
    Mi avvicino, con la mia collega di fianco, e già da lontano posso sentire quel dongiovanni di Andrew sussurrare qualcosa, addocchiando una ragazza dai capelli scuri in caffetteria. Quel ragazzo non si smentisce mai!
    - Buongiorno, colleghi - dico, alzando la mano in segno di saluto ​- Qual criminal vento vi porta qui? - e sorrido, guardando la tipa seduta lì vicino.
    Avrà capito che quella frecciatina era rivolta a lei?
    Ultima modifica di Vicky<3; 25th October 2013 alle 17:23 Motivo: Ho sbagliato a modificare. °-°


    "No matter what anybody tells you, words and ideas can change the world."

  2. #42
    L'avatar di Daniela Alberghini
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Disney Store
    Messaggi
    1,423
    Inserzioni Blog
    35
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Quest Hospital Brookheaven]

    Turnazione bloccata.
    Possono ancora postare
    Mila Kirenko e Isaac Norwood
    Poi, nuova situazione.

  3. #43
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    25
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    12

    Re: [Quest Hospital Brookheaven]

    Isaac Norwood
    Waiting room

    Eh beh...pur se scomodi, questi divanetti sono lo stesso confortevoli. Sarà pure una palla dover attendere...ma cavoli, ci voleva proprio una "pausa"!
    «Ho la gola secca.» è la voce di Josephine ad irrompere bruscamente in questo momento "paradisiaco".
    Controllo la situazione con la coda dell'occhio, e la vedo "scivolare" giù, stanca...così da poggiare la testa sullo schienale del divano. «Acqua» aggiunge con un flebile sussurro.
    Diavolo, neanche due minuti di riposo che la ladra ora ha bisogno di bere... confido in Andrew, magari ci pensa lui a prendergli qualcosa in caffetteria, così che io possa rimanere qui per controllarla e tenerla sott'occhio.



    Ma non faccio in tempo a sperare (almeno per questa volta) che sia il mio collega ad alzare le chiappe, che quest'ultimo fa capolino dal divano, dandomi una pacca amichevole sulla spalla e chiedendomi di andare in caffetteria così da prendergli l'acqua...ammiccandomi, e indicando in direzione...o meglio, in direzione di una ragazza orientale intenta a sorseggiare una bevanda. Però, carina...
    «Ok amico...» faccio io, stiracchiandomi ed alzandomi intorpidito dal divanetto. Inizialmente i miei passi si muovono in direzione della caffetteria...ma poi mi rendo conto che allontanarsi sarebbe poco professionale, e anche poco sicuro.
    Perciò, guardandomi intorno, noto dei distributori nella hall, proprio vicino ai divanetti (e quindi, neanche tanto lontano da Andrew e la ladra).
    Non che non mi fidi del mio collega, ma lo vedo troppo preso e distratto dalle tette di quella ragazza "vestita" di pelle...prevenire è meglio che curare, no?
    Sicuramente mi prenderà per un noioso, lo so, ma d'altronde devo fare il mio dovere!
    Intanto dietro di me sento arrivare qualcuno, in direzione del mio collega.
    Mi dirigo verso il distributore ed inserisco una moneta digitando l'apposito codice...





  4. #44
    sim dio L'avatar di the best girl
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Milano
    Età
    26
    Messaggi
    2,315
    Inserzioni Blog
    40
    Potenza Reputazione
    12

    Re: [Quest Hospital Brookheaven]

    Mila Kirenko
    Hospital Brookheaven​


    Uno scricchiolio improvviso cattura la mia attenzione. Sembra provenire dalla sedia a rotelle su cui è seduta quella signora. Penso tranquillamente che si sia ridestata dal suo sonno e che voglia fare quattro passi e sgranchirsi le gambe. Ma lo spettacolo che si presenta davanti ai miei occhi è raccapricciante. Si alza lentamente, si volta verso il mio letto su cui sono seduta e si avvicina. Il suo volto è macchiato di sangue, gli occhi sono vitrei, la postura è tutt'altro che naturale. Ma credo sia proprio il suo aspetto a procurarmi un brivido che corre giù lungo la mia schiena. Una volta vicina, allunga un braccio per afferrarmi, posso vedere le sue unghie giallognole e sporche che si avvicinano alla mia faccia. Urlo, spalanco la bocca, ma da essa non esce alcun suono...grido, ma nessuno mi sente.





    Mi metto di scatto a sedere sul letto, la fronte imperlata di sudore. Mi rendo conto di aver fatto un incubo, ma sembrava tutto cosi verosimile, cosi reale. D'istinto la prima cosa che mi viene da fare e guardare verso la sedia a rotelle dove, fortunatamente, la signora è ancora seduta nella stessa posizione dell'ultima volta in cui l'ho osservata. Il dubbio che sia viva si impossessa di me, ma sono troppo scossa per alzarmi ed accertarmene, cosi resto in attesa seduta sul mio letto d'ospedale.
    Ultima modifica di the best girl; 9th October 2013 alle 17:05
    Now, if you two don't mind, I'm going to bed before either of you come up with another clever idea to get us killed - or worse, expelled.

  5. #45
    L'avatar di Daniela Alberghini
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Disney Store
    Messaggi
    1,423
    Inserzioni Blog
    35
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Quest Hospital Brookheaven] Seconda Parte

    Situazione
    Seconda Parte


    Ore: 18.31

    Hope
    , hai la coscienza non proprio pulita, quando vedi un poliziotto venire verso di te... Fortunatamente non eri tu la sua meta, infatti si ferma a parlare con una donna col camice.
    Decidi di optare per la stanza 102, forse non è stata una scelta saggia. Greta sa perché. Con la coda dell'occhio riesci a vedere che viene nella tua direzione. Proprio mentre stai per aprire la porta qualcosa ti blocca.
    Uno strano rumore viene dall'interno, come un lamento...
    Greta. Una ragazza coi capelli rossi interrompe il bel momento con il tuo Byron. Dove pensa di andare? Tu sai benissimo che nella stanza 102 si trova un paziente in coma.


    Vai da lei con l'intento di fermarla. Ma qualcosa blocca anche te. Senti un lamento provenire proprio da dietro quella porta... Sarà meglio richiamare Byron..?
    Byron, sarà il caso di dire a Greta cosa provi per lei? Potrebbe non esserci più occasione! Ti congeda un'istante per dirigersi verso una ragazza coi capelli rossi, ma sei comunque tranquillo a saperla lì con te...
    Raggiungi Olivia proponendole di andare a parlare con il vostro collega Andrew, che solo ora avete riconosciuto dall'altra parte dalla Hall. Byron si avvia, cominciando a parlare con Andrew. Ma Olivia tu ti blocchi. Senti un lamento strozzato e decisamente poco rassicurante.
    Proviene dalla stanza 102...





    «Posso entrare con lei? Sa è una mia amica»
    «Certo signorina, come preferisce. Può anche attenderla comodamente qui» Ti risponde cordiale, lasciandoti la scelta. Sarà giusto lasciare la tua amica e collega, da sola, nelle mani di chissà chi?
    Lynette, la dottoressa poi si rivolge nuovamente a te: «Signorina Crow, sono la dottoressa Anna Hunter» Ti saluta gentile. Oltre la donna scorgi una figura maschile e aitante.




    «Le presento il Dottor Lawrence Talbot che si occuperà di lei» Conclude, sorridendoti, per poi sparire dietro la colonna. Non te lo aspettavi, eri sicura sarebbe stata la donna a visitarti. Invece ti ha lasciata in balia del bel dottorino.
    L'uomo si scosta una ciocca di capelli come per osservarti meglio.




    Ti guarda da capo a piedi, soffermandosi su alcune tue parti del corpo qualche secondo di troppo. Ti ha già fatto la lastra?
    «Lynette» Ti saluta con un gesto solenne del capo. «Posso darti del tu, vero?» Ti sorride, malizioso. Ma di un malizioso tutt'altro che viscido, come ormai sai distinguere grazie alla tua esperienza con gli uomini.
    «Se vuoi seguirmi, ci dirigiamo verso il mio studio» Si dirige verso le scale. «Intanto puoi dirmi come ti senti, quali sono i tuoi sintomi» Ha assunto un tono più professionale, ora. Raccontaci tutto Lynette.




    Samantha e Manuel, discutete di questo nuovo Virus. Ma siete ancora in alto mare, e la dottoressa Bertinelli lo ha confermato.
    Samantha, nel frattempo ti suono il cerca persone, mentre gli altri colleghi vanno per la loro strada. Leggi sul piccolo display, sei chiamata dall'accettazione: una paziente di nome Yuriko Kiyomizu ti aspetta nella Hall. Ti dirigi in quella direzione.
    Manuel. Segui Helena nello spogliatoio, si sta togliendo il camice e ha lo sguardo visibilmente preoccupato. Ti nota. «Manuel» Lascia le sue cose nell'armadietto e ti si avvicina. Comincia a sistemarti il nodo della cravatta, amichevolmente.
    «Devo correre da mia sorella. Deve aiutarmi a capirne di più su questa faccenda. Mi aspetta un'altra notte a studiare!» Ti sorride indicandosi gli occhi stanchi, come per scusarsi del suo aspetto, a detta sua, inguardabile.
    «Riusciremo a trovare la cura anche per questo Helena...»



    Vi suona nello stesso momento il cerca persone. Manuel, una paziente di nome Megan Norwak, ti aspetta nella Hall.
    «Prima ho visto entrare una donna in manette. Vado a vedere cosa c'è di urgente prima di andare da mia sorella» E si avvia all'ingresso dell'ospedale. La segui.
    «Si, anche io devo visitare una paziente. Ascolta, se per te va bene, vorrei venire anche io da tua sorella, non sopporto di stare con le mani in mano e qualsiasi piccolo indizio o suggerimento utile per trovare la cura a questa infezione è per me preziosa. Possiamo combatterla, ma dobbiamo darci da fare prima che si diffonda troppo. Se sei d'accordo possiamo visitare i pazienti e poi incontrarci qui e andare....» La dottoressa apprezza il tuo impegno. Ti risponde acconsentendo con un cenno del capo, mentre continuate a camminare...



    Andrew, lanci una bella opportunità di rimorchio al tuo amico e collega. Molto gentile da parte tua. Ma Isaac declina il tuo invito. Non sa divertirsi bene come te quel ragazzo! Infatti si dirige verso le macchinette automatiche.
    Una voce ti distrae: è Byron. «Buongiorno, colleghi. Qual criminal vento vi porta qui?»
    Isaac, il tuo collega non ci pensa proprio ad alzare il sedere quando ha un bel paio di tette affianco, lo conosci bene.
    Inserisci 1 Simoleon e in cambio ne esce fuori una bottiglietta di vetro d'acqua fresca. La porti immediatamente a Josephine, senza interrompere la conversazione tra Byron e Andrew. Qualcuno deve pur lavorare! E sei sempre tu a tenere gli occhi aperti mentre gli altri si danno alle chiacchiere!
    Josephine. Dopotutto questi due tizi corpulenti ti stanno facendo un favore. Ti hanno portata in ospedale, e ora ti portano anche l'acqua che stai bevendo tutta d'un fiato. Una volta finito porgi la bottiglia vuota nelle mani del tuo "cameriere".
    Poi potrai pensare a svignartela...anche se con il buio che comincia ad avanzare e la nebbia che si infittisce probabilmente sarà meglio aspettare il nuovo giorno.




    Isaac, vedi arrivare verso di te una donna. «Buonasera, sono la dottoressa Helena Bertinelli» Hai già sentito questo cognome. Ti fissa più del dovuto. Cosa pensa? Poi, come se si risvegliasse, riprende a parlare. «Qual è il probl...» Si ferma, volgendo lo sguardo su Josephine.




    «Che botta!» Esclama, e la cosa ti fa sorridere. La dottoressa si dirige dietro il bancone dell'accettazione, dove le infermiere sono stranamente sparite, e torna con un piccolo sacchetto. È ghiaccio. Senza esitare lo poggia sulla fronte della ragazza, facendo una leggera pressione.
    Josephine. Va decisamente meglio! Vero?



    Megan. Ti godi lo spettacolo. Anche se uno dei poliziotti ti ricorda qualcuno che sarebbe meglio dimenticare.
    Yuriko e Megan. Potrebbe sembrare una frase detta con ironia ma... Finalmente qualche medico si fa vivo.






    Mila. Non ce la fai proprio ad alzarti dal letto.
    Te ne rimani seduta lì. La signora davanti a te attira nuovamente la tua attenzione: la senti tossire. Dovrebbe essere un buon segno, ma ti accorgi di piccole macchioline rosse sul pavimento. La signora tossisce sangue.









    Ognuno è impegnato con le proprie faccende, quando... In tutto l'ospedale viene a mancare la luce per un secondo, poi torna... Poi sparisce e torna di nuovo... a intermittenza per almeno quattro volte... Sembra che qualcuno stia giocando con i fili elettrici...




    Isaac, hai 1 Simoleon in meno, toglilo dal tuo budget.
    I medici hanno i loro uffici al secondo piano. Eccoli. Nello scenario scaricabile non sono arredati tutti.
    Ecco qui, i vostri punti Exp! Aggiornate le vostre schede/banner/immagini spoiler.



    Turnazione stabilita


    Ultima modifica di Eclisse84; 9th April 2014 alle 03:11

  6. #46
    sim dio
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    in una nuvola di fumo
    Messaggi
    3,562
    Inserzioni Blog
    5
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Quest Hospital Brookheaven] Seconda Parte

    Darsy Libby
    Terzo gruppo

    La signora mi dice che posso scegliere io bhe naturalmente andrò con Lynette. Insomma é mia amica e voglio accettarmi che stia bene sarebbe capace di dirmi che va tutto bene pur di non farmi preoccupare. Poi quel medico ha un aria strana insomma sembra viscido. Anche se è bello non mi ha fatto una buona impressione.
    "Entro con lei allora" Dissi sorridendo.


    Said where you goin’ ?what you gonna do? I been lookin’ everywhere I been lookin’ for you

    Eowyn

  7. #47
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    30

    Re: [Quest Hospital Brookheaven] Seconda Parte

    Manuel Russell


    Una volta raggiunta Helena negli spogliatoi, si fa ancora più strada in me il senso di impotenza nei confronti di questa strana infezione che ci sta mettendo in seria difficoltà. Helena è stanca, è palese, e tuttavia continua imperterrita le sue analisi e le sue ricerche. Ammiro e rispetto le persone determinate come lei.
    Purtroppo siamo ancora in alto mare, cosa che temevo, e anche i ricercatori sembra non abbiamo indizi rilevanti in mano.
    Vorrei poterla rassicurare, rassicurare i nostri pazienti, i nostri colleghi. Non vedere più questo sguardo affranto sul suo viso.
    «Manuel» mi sorride, sistemandomi come suo solito la cravatta «Devo correre da mia sorella. Deve aiutarmi a capirne di più su questa faccenda. Mi aspetta un'altra notte a studiare!»
    <<Riusciremo a trovare la cura anche per questo Helena...>> le dico, cercando di tranquillizzarla, quando mi squilla il cercapersone. Una paziente ha bisogno di me, devo raggiungerla immediatamente, sperando che non sia una delle persone infette.
    «Prima ho visto entrare una donna in manette. Vado a vedere cosa c'è di urgente prima di andare da mia sorella» mi avvisa Helena, dirigendosi anche lei fuori dalla stanza. <<Si, anche io devo visitare una paziente. Ascolta, se per te va bene, vorrei venire anche io da tua sorella, non sopporto di stare con le mani in mano e qualsiasi piccolo indizio o suggerimento utile per trovare la cura a questa infezione è per me preziosa. Possiamo combatterla, ma dobbiamo darci da fare prima che si diffonda troppo. Se sei d'accordo possiamo visitare i pazienti e poi incontrarci qui e andare.... >> le propongo velocemente, senza neanche pensare alla fattibilità della mia proposta, mentre in fretta e furia ci dirigiamo dai nostri pazienti.
    <<Salve signorina Norwak>> esclamo alla ragazza che trovo seduta ad aspettarmi <<sono il dott. Russel, mi dica qual è il problema...>> la ragazza alza lo sguardo verso di me quando all'improvviso va via la luce. E' questione di un attimo, poi torna...e poi va via di nuovo per altre tre volte. Ci mancava solo un guasto alla centrale elettrica adesso...forse è il caso di procurarsi qualche luce di emergenza.

  8. #48
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    25
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    12

    Re: [Quest Hospital Brookheaven]

    Isaac Norwood
    Gruppo Uno

    Di ritorno dai distributori trovo Byron, nostro collega di lavoro, conversare con Andrew <<Ehi Byron!>> lo saluto a mia volta, sorridendogli.
    <<Norwood! anche tu qui?!>> mi risponde alquanto stupito, facendomi cenno con la mano come per salutarmi <<Insomma, cosa vi è successo?>> ci domanda sorridendo, guardando anche la ragazza malconcia.


    <<Siamo qui a causa dei postumi del Fight Club... che trio, eh!>> aggiungo, cercando di ironizzare la situazione, ed indicando con lo sguardo l'ematoma sulla fronte della povera Jo.
    [conversazione Byron/Isaac concordata con Vicky]
    A quanto pare oggi dev'essere una giornata molto movimentata! chissà se c'è anche la Walsh, solitamente pattugliano assieme.
    Do l'acqua a Jo, e una volta averne bevuto il contenuto tutto d'un fiato mi porge la bottiglietta di vetro.


    Fortuna che me l'abbia ridata, perché non sarei stato tranquillo sapendo di avere una ladra in ospedale con un'aggeggio di vetro fra le mani... tutto è prevedibile. Insomma, sarebbe poco sicuro, visti i suoi precedenti.
    Perciò, mi infilo la bottiglietta in tasca, così da evitare spiacevoli inconvenienti, soprattutto dentro un ospedale. Si, sarò paranoico e un maniaco del controllo, ma dovrò mantenere la mia professionalità no?
    Nel frattempo una donna si avvicina in mia direzione «Buonasera, sono la dottoressa Helena Bertinelli» si presenta. Il nome mi sembra familiare... wow, nel vederla rimango spiazzato.
    A quanto pare il Brookheaven pullula di belle ragazze.


    Mi guarda per un po', cosa starà pensando? cavolo quant'è carina.
    «Qual è il probl...» riprende poi a parlare, voltandosi poi verso la ragazza. «Che botta!» esclama, e la cosa mi fa accennare un sorriso.
    Si allontana per un istante e torna con una busta di ghiaccio, che posa poi sull'ematoma della ragazza, facendo pressione.
    <<Sarà il caso di fare qualche accertamento?>> le domando, un po' impacciato e con una nota di preoccupazione, portandomi istintivamente una mano sulla cicatrice.... vecchia ferita di battaglia regalatami dopo una lite furibonda alla clinica psichiatrica Alchemilla.
    Tutto ad'un tratto va via la luce, poi ritorna... e così per altre tre volte. Cosa diavolo succede?
    Ultima modifica di mettiu; 12th October 2013 alle 13:05

  9. #49
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    35
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Quest GdR] Sims Afterlife - Hospital Brookheaven

    Josephine Marshall
    Gruppo uno


    Ancora abbioccata vengo disturbata dal chiacchiericcio intorno a me.
    <<Buongiorno, colleghi. Qual criminal vento vi porta qui?>>
    Apro gli occhi e una imponente figura maschile si staglia di fronte a me.




    "Quegli occhi..."




    Il sangue mi si gela all’istante e il passato si fa vivo nella mia mente portando con se i peggiori incubi.


    QUALCHE ANNO PRIMA...


    Dai bella… apriti!
    Lotto con la serratura… Una mossa falsa e faccio scattare l’antifurto.
    Con un balzo felino scavalco il parapetto e mi ritrovo sulla strada pronta a scappare.





    Afferro la mano di Jason, il mio "socio", e insieme corriamo verso la macchina.
    Sirene. Vicine. Troppo vicine.
    Un’auto della polizia ci si para davanti.
    <<Mani in alto o sparo!>>
    Jason prende qualcosa dalla tasca e il poliziotto reagisce.
    *BANG*





    Lo sparo mi assorda.
    Jason si accascia a terra.
    <<Il mio cuore è tuo... Per sempre>>
    Nella mano stringe un anello a forma di cuore che mi porge prima di esalare l’ultimo respiro tra le mie braccia.


    HOSPITAL BROOKHEAVEN...

    Tremante e col battito accelerato ritorno in me. Non è lui il poliziotto che cerco. È stato solo un abbaglio.



    Isaac torna dalle macchinette e si unisce alla festa. "Che allegra combriccola! Dove sono birra e noccioline?".
    <<Siamo qui a causa dei postumi del Fight Club... che trio, eh!>> "Questo trio presto diventerà un duo... Io me la svigno!"



    Finiti i convenevoli mi porge dell'acqua che io bevo tutta d’un fiato. Ne avevo proprio bisogno. Gli restituisco la bottiglia vuota, ma mi pento subito del gesto. “Che stupida! Mi sarebbe potuta servire come diversivo per la fuga... Il collo rotto di bottiglia puntato alla gola rende tutti più disponibili a collaborare!”.




    Una donna si avvicina a noi e si incanta fissando Isaac da capo a piedi “Eccone un’altra folgorata dal bell’imbusto… Effettivamente ha un non so che di affascinante… Basta Jo... -sfioro il mio anello- Non è il momento di pensare a certe cose!”.
    <<Buonasera, sono la dottoressa Helena Bertinelli>> “Almeno non è uno sbirro…” <<Qual è il probl...>> non finisce la domanda che si accorge della mia ferita <<Che botta!>>. Si allontana verso il banco dell’accettazione e ritorna con un sacchetto in mano che poggia sulla mia fronte facendo una lieve pressione. Ghiaccio. Mi sento subito meglio.
    <<Sarà il caso di fare qualche accertamento?>> Isaac mi ruba le parole di bocca. <<Dovrò passare la notte qui?>> Aggiungo io. "Meglio all'ospedale che in cella!"
    Senza aspettare la sua risposta chiedo ancora: <<Potrei andare in bagno? Sa con tutta quell’acqua…>> indico con lo sguardo la bottiglia in tasca al poliziotto.
    Ogni bagno che si rispetti ha la sua finestra… Da lì potrei scappare velocemente… Come nei film!
    Improvvisamente, per qualche istante salta la luce.
    Poi ancora e istintivamente accenno ad alzarmi. “Stupida! C’è troppa gente… Dove vuoi sperare di andare?”. Mi risiedo. “Il piano del bagno è più sicuro…”.
    Ultima modifica di albakiara; 12th October 2013 alle 19:31

  10. #50
    L'avatar di Daniela Alberghini
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Disney Store
    Messaggi
    1,423
    Inserzioni Blog
    35
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Quest GdR] Sims Afterlife - Hospital Brookheaven

    Helena Bertinelli
    Gruppo Uno



    Ho sentito nominare di sfuggita il locale Fight Club. Oh be', adesso è tutto più chiaro.
    "Ma nessuno ha pensato di mettere una qualsiasi cosa ghiacciata su questo ematoma? Dove sono le infermiere di turno all'accettazione?" Penso, irritata e pronta a licenziare. Mi volto, ma non vedo nessuno, eppure sono sicura che poco fa c'erano...
    «Sarà il caso di fare qualche accertamento?» Una voce mi riporta alla realtà.
    Isaac, non può ricordarsi di me...quando tentavo di bloccare la fuoriuscita di sangue da quel sopracciglio era troppo stordito per capire cosa capitava intorno a se'.
    "Però...si è cicatrizzata bene quella ferita..." Lo sto fissando troppo. Helena svegliati! Sì, a cosa dovevo rispondere...?
    «Dovrò passare la notte qui?» Ah già. La ragazza mi ripete la domanda in altre parole. Non capisco se lo chiede perché vorrebbe restare o perché non vede l'ora di andarsene. «Potrei andare in bagno? Sa con tutta quell’acqua…»
    «Sì, preferisco fare degli accertamenti. Questo genere di ematoma va tenuto sotto controllo. Faremo degli esami ecografici» Spiego, cercando di non allarmare troppo. «Se volete seguirmi, ci spostiamo al primo piano, le assegno la stanza e potrà andare in bagno»
    La luce va via e torna per ben quattro volte. Non mi pare che ci siano gli elettricisti oggi nell'ospedale... Forse non ne sono stata informata. Andrò a controllare il pannello elettrico più tardi.
    «Gli elettricisti staranno lavorando» Dico, per far apparire tutto normale.
    Mi dirigo verso le scale per fare strada e noto Lawrence Talbot parlare con una sua paziente... Chissà che ha in mente questa volta, vista la nomina che ha con le donne... Probabilmente la renderà una paziente felice! Mi sfugge un sorriso...

 

 
Pagina 5 di 31 PrimaPrima ... 3456715 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Sims Afterlife GdR] Creature
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 26th June 2014, 00:14
  2. [Sims Afterlife GdR] Schede PNG
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 8th May 2014, 22:42
  3. [Sims Afterlife GdR] Schede PG
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 70
    Ultimo Messaggio: 14th September 2013, 00:49
  4. [Sims Afterlife GdR] Mestieri
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 30th July 2013, 02:14
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 22:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •