Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 29 di 43 PrimaPrima ... 19272829303139 ... UltimaUltima
Risultati da 281 a 290 di 425
  1. #281
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: parte 6 - intermezzo

    Lèonie Picard Lecrerc
    Palazzina Household
    Appartamento n° 7 - Secondo piano


    Scruto il volto dello SWAT coperto dall’ingombrante casco.
    Nero, Impenetrabile, almeno non dagli sguardi.
    Non parla, non dice nulla, sembra impassibile anche se con quella corazza in testa è difficile capire cosa gli passi per il cervello oppure , se si stia prendendo gioco di noi…mi piacerebbe tanto vedere chi si nasconde li sotto.
    Vorrei delle risposte, risposte che però non arrivano.
    La guardia dello SWAT è alta, il dito impostato sul grilletto…



    Vedo la sua testa muoversi, lentamente, piano…il fucile puntato …colpo in canna disponibile…ci sta passando in rassegna.
    Prima parte dalla ragazza tatuata Viktoria , poi scivola verso Sawyer , raggiunta la procace poliziotta Vamp si sofferma per un attimo, a quanto pare sta pensando se o meno accogliere la proposta di poco prima, vedo Sawyer indugiare con lo sguardo verso di lei… gli ammiccamenti però non hanno avuto effetto sull’impassibile SWAT …peccato, poteva essere una soluzione per distrarlo – ti è andata male questa volta Sawyer…- sorrido dentro di me sorniona e anche soddisfatta di questa cosa pensando a quali pensieri lascivi uno come lui visti gli sguardi potrebbe fare sul suo conto, - non sempre ti può andar bene Sawyer….- ritorno con lo sguardo su di lei e spero che il nostro “amico” abbia la mano ferma, quell’arma fissa su di lei non porta nulla di positivo…continua poi verso il biondino ossigenato ( n.b. Axel) e l’uomo impaurito ( N.B. Scott ) che si era avvicinato alla donna dal volto ferito inerme sulla poltrona alla mia destra; - Curioso… - osservo contemplando i movimenti dello SWAT ; - sembra di essere nel bel mezzo dei preparativi di una parata militare quando viene in visita un ufficiale d’alto rango; non mi piacciono quelle false manifestazioni “d’affetto” e “calore “ gratuite , verso persone conosciute solo per un nome scritto sulla carta e solamente perché portano uno stemma in più o una stellina sulla giacca…ecco una delle cose che odio della vita militare. -
    Resto ad osservarlo, ritorna con il fucile su Sawyer e la poliziotta….no, si ferma nel mezzo tra i due, sta puntando me…




    “ Caxxo…” biascico mantenendo il sangue freddo, mentre il cuore accelera i suoi battiti. Nonostante mi veda ferita e come probabile infetta, non credo sia intenzionato ad uccidermi , l’avrebbe già fatto mentre ero assopita su questo divano ; se avesse voluto vedermi morta sarebbe stato così sciocco da darmi una possibilità? Sono ferita certo, ma non priva di una tattica di difesa, non resterò qui immobile a lasciarmi trapassare da parte a parte da un proiettile trasformandomi in un colapasta, me ne basta una di ferita….
    Alza l’arma , lo vedo prendere la mira …
    Osservo la sua posizione, focalizzo l’attenzione sulla canna del suo fucile, se riesco ad intuire la traiettoria posso evitare il colpo , carico il peso sulla gamba e sul fianco sano, almeno riuscirei con più prontezza a fare forza senza sforzare troppo la ferita e a rotolare di lato e schivare il suo colpo .
    Il suo dito sta fremendo su quel grilletto sta per sparare ma vedo che la canna del fucile fa una leggere flessione verso il basso…corregge la mira volontariamente, è un fucile di precisione non potrebbe sbagliare da questa distanza, ma non vuole colpirmi. Resto immobile, ho già vissuto situazioni simili a volte è meglio non reagire, anche un minimo errore di calcolo e finirei colpita.
    Il sibilo del proiettile fischia passando tra le teste di coloro che mi stanno davanti ( N.B. Zack e Mariko) tagliando l’aria andando a conficcarsi con un suono ovattato nel tappeto insanguinato, una sbiadita nuvola di fumo mi indica il punto dove ha colpito:
    proprio tra i miei piedi.
    Alzo lo sguardo nuovamente sul invisibile volto dello SWAT mentre il mio cuore prende a scandire battiti più regolari.
    “Questo è un avvertimento. Abbiamo ricevuto informazioni sul metodo di verificare chi di voi è infetto, se risulterete negativi, allora verrete curati nel modo adeguato. Questi sono gli ordini!”
    Splendido, ottimo scenario apocalittico direi, senza una minima possibilità di scelta.
    Improvvisamente un dolore acuto mi colpisce alle tempie per poi svanire e, strane immagini seguite da fischi di proiettili sparati per aria prendono forma nella mia mente…



    ..il volto di una bambina , il mio?
    …davanti a lei una donna e un fucile puntato…



    …parte un colpo…



    Il corpo inerme della donna trapassato da parte a parte mentre un urlo prende a diffondersi nella stanza….


    Ritorno a questa sala degli orrori, mentre quelle immagini si fissano nei miei occhi, scuoto la testa per scacciarle :
    “Tutto questo è intollerabile” vedo il soldato Kava avanzare minacciosa e decisa verso lo SWAT ;



    Esigo di…” non fa in tempo a concludere la frase che l’uomo le punta contro il fucile e le spara al petto zittendola. Il suo corpo ricade a terra come una bambola rotta e abbandonata mentre una pozza cremisi va ad aggiungersi alle altre già presenti sul pavimento di questa stanza mentre schizzi del suo sangue mi si fanno contro senza però sporcarmi.
    “La stessa immagine…” mormoro visibilmente scossa, non tanto per il cadavere che giace davanti ai miei occhi - ne ho visti tanti - quanto al cruento modo in cui è stata freddata; la stessa identica scena appena vista… un uomo in divisa che spara senza indugio e una donna che cade a terra….
    Improvvisamente è il gracchiare di un auricolare a riportare i miei pensieri a ciò che sta accadendo:
    “Abbiamo rinvenuto altri due corpi e c’è una donna in gravi condizioni, ci servono rinforzi per il trasporto”
    “Ricevuto”
    Vedo lo SWAT uscire velocemente dalla stanza , dietro di lui una porta che si chiude e il tloc secco della serratura raggiunge le mie orecchie … siamo prigionieri qui dentro.
    Il mio sguardo dalla porta si sposta al cadavere di Kava….



    … non la conoscevo molto, ma per quel che ne so, era un buon soldato e una donna di poche parole, forse però se l’è anche cercata vista la gravità della situazione in cui ci troviamo, se non avesse cercato di ribellarsi sarebbe ancora viva.


    Continua...
    Ultima modifica di DELTAG; 3rd April 2014 alle 15:36

  2. #282
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Quest GdR] Sims Afterlife - Household

    Mi alzo da questo divano facendo leva sul bracciolo per non sentire troppo il dolore, e per fortuna la ferita sembra non sanguinare.



    Sento dei colpi insistenti di tosse, mi volto, provengono dalla ragazzina dai capelli rossi sulla mia sinistra, poco dopo la voce della tatuata si fa sentire, mi volto ad osservarla:




    “Ci mancava solo l’appestata”
    La ragazzina la guarda e sembra anche piuttosto incacchiata.



    “Sei una strXXXa!” esordisce sorprendendomi.
    Cosa le è preso? Mentre era assopita è stata morsa da una tarantola per caso?
    A questo insulto gratuito però la Tatuata sembra improvvisamente cadere vittima di uno strano stato di trans, si guarda, si studia…già è una donna strana, ma per caso non si ricorda cosa ha indossato quando si è svegliata???
    Intanto però odo dei lamenti , provengono dalla donna ferita , un movimento cattura la mia attenzione, la vedo alzarsi dalla poltrona claudicante con due occhi che sembrano iniettati di sangue , uno sguardo che trafigge e la bocca aperta in modo innaturale…
    “Che cavolo…!?” Si muove lenta, a scatti, scomposta e le ferite in viso la rendono ancor più inquietante….un momento, le ferite? Sangue?
    Porca gallina, questa è infetta!



    Devo allontanarmi da qui e subito , mi sposto verso il caminetto accanto alla porta ma il movimento mi crea un dolore acuto al fianco . Stringo i denti cercando un appoggio.
    Ci mancava anche il virus con le gambe ora!
    Non bastavano oltre alla mia condizione lo SWAT carceriere , la tatuata che sembra posseduta, Kava suicida , la ragazzina rossa con l’istinto di un animale pronto ad attaccare , Sawyer e la poliziotta aspirante spogliarellista che non ha ottenuto l’effetto sperato con le sue avance all’incursore… di male in peggio! Se avessi con me le armi…devo fare qualcosa.
    Mi guardo attorno, Viktoria sembra occupata con la ragazzina e chissà cosa le starà passando per la testa, ma ora la cosa più urgente è fermare la donna infetta. Dannazione !
    Cerco qualcosa nella stanza che possa rendersi utile come arma di difesa e la mi attenzione viene catturata dagli strumenti del caminetto… perfetto potrebbero rendersi utili…vedo Zack indietreggiare avvicinarsi e prenderne uno … l’asta di ferro con la punta appuntita potrebbe essere una buona arma di difesa, ottima deduzione Sawyer!
    << Se non vi spiace gradirei muoviate i vostri deretani dietro di me, grazie.>> Sta puntando la donna ferita….ha in mente qualcosa, e lo lascio fare, con questa ferita che necessita di cure non potrei fare molto, andrei solo a peggiorare le mie condizioni, poco dopo vedo la poliziotta seguire con lo sguardo Zack e prendere la poltrona sulla quale prima era sdraiata la ragazzina e spingerla con forza contro le gambe del infetta con l’intento di bloccarla… nonostante i suoi modi ambigui questa poliziotta sa usare anche il cervello, questo potrebbe essere un punto a suo favore, ma qualcosa mi dice che non basterà quello per fermare la creatura anche se spero nel contrario.
    Appoggiandomi alla copertura in legno del camino scivolo cauta raggiungendone il mezzo, alzo lo sguardo e incrocio una lampada ad olio accesa e un’idea prende forma :
    - lampada ad olio accesa = olio caldo che brucia -



    Potrei smontarla e usare l’olio caldo per buttarlo addosso alla creatura , ma dovrei avvicinarmi troppo e l’unica incognita viste le mie condizioni è che poi non so se riuscirò ad allontanarmi in tempo…no…niente atti eroici prima devo pensare alla mia pellaccia. Faccio ancora due passi e quindi raggiungo la mia meta gli attizzatoi; allungo una mano e ne prendo uno, il più vicino e il più facile da estrarre; in assenza di armi non si sa mai , potrebbe essere una buon arma di difesa , magari anche contro la ragazzina dai capelli rossi, magari non è infetta ma ha sicuramente qualcosa di non normale poi mi torna alla mente il segno sul braccio… … intervenire al momento non posso, rischierei troppo e le mie condizioni non sono certo delle migliori…dannate creature dei sotterranei! Sono solo una palla al piede per i presenti …odio essere inutile , questa situazione non la digerisco ma dovrò cavarmela da me, non credo che qui qualcuno visto il casino possa pensare di darmi una mano.
    Intanto l’uomo di bell’aspetto che prima sembrava piuttosto impaurito come in preda a un attacco di panico ben capibile, si dirige alla porta urlando e sbattendo i pugni…
    "Ehi! Ehi! Abbiamo bisogno di aiuto qui dentro! Uno dei nostri ..."- esito un attimo -" ... uno dei nostri ha bisogno di aiuto!"



    “ Si calmi…” gli dico mentre una fitta mi coglie tanto da farmi cercare un’ appoggio nella cornice del camino e, puntando l’attizzatoio a terra usandolo come bastone alleggerendo il peso sul fianco leso “ …perdere la calma in queste situazioni… anche se posso capire… è altamente controproducente…” gli dico cercando di sorridergli nascondendo il dolore dello sforzo nel muovermi .
    “ Le consiglio di… armarsi di qualcosa…qui non siamo al sicuro…” dico facendo scorrere lo sguardo dapprima sulla creatura e poi sulla ragazzina rossa. “ Lei è …è un inquilino? Sa cosa sta succedendo? E …quel morso sul braccio?”
    chiedo al’ uomo indicando con gli occhi la rossa mentre il mio sguardo poi cade su Kava… quando la situazione si sarà regolarizzata devo perquisirla; potrebbe avere con se qualcosa di utile stando però attenta a non toccare il suo sangue si sa mai…ma ora non voglio voltare le spalle ne alla porta ne alla scena, devo aspettarmi di tutto e io sono in una posizione di totale svantaggio.


    - Foto 13 -
    Ultima modifica di DELTAG; 3rd April 2014 alle 15:35

  3. #283
    sim onniscente L'avatar di Dreamer
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Bikini Bottom
    Messaggi
    1,007
    Potenza Reputazione
    9

    Gruppo Due - Adam Miller

    Gruppo Due
    Adam Miller
    Secondo piano Household
    Appartamento n°7
    28 Maggio 2014
    Ore: 7.30


    «Sono le 07:30 del 28 Maggio… mi sono reso conto di aver dormito per due giorni ed al risveglio mia moglie non c’era più, questa è casa mia.»
    L’uomo seduto sulla poltrona risponde alla rossa, che nel mentre va a soccorrere l’agente assieme a Moreen. La mora dagli occhi di ghiaccio, intanto, mi lancia un’occhiata gelida, seguita da un sorrisetto provocatorio.
    “Sono passati due giorni? Cos’è successo durante tutto questo tempo? E perché questa tizia non mi risponde?” le lancio un’occhiata di sfida, ma vengo distratto. Tutto accade in un istante. Le ragazze riescono a liberare lo SWAT dal casco e dalle bende, mettendo in mostra i suoi occhi dal colore del tutto innaturale, circondati da numerose vene grigiastre, e la sua pelle, cadaverica.
    «Oh mio Dio!»
    «Me**a, no.»

    Un altro di quei mostri – anche se diverso da quelli incontrati nei sotterranei – si trova nella nostra stessa stanza, con una bambina e diversi civili all’interno. Devo pensare ed agire in fretta.
    «Si allontani immediatamente da qui signorina!» ordina Moreen alla rossa, mentre estrae la pistola. Noto che il suo sguardo si sposta sul pavimento, nel punto in cui l’uo… no, mi correggo, quella cosa sta tenendo, con una presa non del tutto salda, il suo fucile.
    “Devo assolutamente recuperarlo. Non può usarlo, non qui.”
    Moreen sembra leggermi nel pensiero: «Adam, al mio tre farò partire un colpo verso la creatura in modo da creare un diversivo e permetterti di recuperare il fucile. Ti coprirò le spalle.»
    «Ricevuto.» mi limito a rispondere. La mora di prima, intanto, si para davanti alla bambina con un teaser in mano.
    “Un teaser?! Ma che…”
    Cerco di concentrarmi sul bersaglio, quando la rossa interviene: «Adam, aspetti prima di lanciarsi!»
    Mi volto verso di lei e noto una specie di molotov tra le sue mani, prodotta con una boccetta di profumo e un pezzo di stoffa presa dal suo vestitino nero.
    “Sta scherzando spero! Potrebbe ferire qualcuno!”
    Non ho tempo di intervenire, infatti urla: «Al riparo!» nello stesso momento in cui Moreen comincia il suo conto alla rovescia: «Uno, due… tre!»
    L’unica cosa rimasta da fare è sperare che questo stratagemma allontani la creatura dall’arma e non faccia, allo stesso tempo, un gran danno.
    Punto gli occhi verso il fucile. Appena l’agente-nonpiùagente non avrà più le mani su di esso, mi fionderò nella sua direzione per recuperarlo. Se sarà ancora in vita, gli sparerò al cuore.


  4. #284
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Household - settima parte


    Secondo piano


    “Avanti presto, è ancora viva”
    “Ancora per poco vorrai dire, guarda che ferite”
    “Gli altri erano morti, li ho lasciati dov’erano”
    “Soldato, apri la porta e facci passare”



    Appartamento n7


    Gruppo 1

    Zack agisci velocemente e con astuzia, noti l’attizzatoio e lo sfili, per poi direzionarti verso lo zombie (Zack destrezza 135 – Forza 122)



    Lo colpisci con forza e precisione all’occhio, non prima che la tua nuova compagna si sia assicurata che il mostro venga rallentato dalla poltrona che ha appena trascinato tra voi (Zombie -50 costituzione).
    Lo zombie si sbilancia sulla sua destra per il colpo, ricadendo su Axel, il quale non si è mosso dalla sua posizione iniziale.


    Zack
    ti assicuri che la ormai defunta signora Russel, sia andata definitivamente all’altro mondo, Mariko raggiungi Scott per dargli man forte nel chiedere soccorsi. Lèonie poni delle domande a Scott, ma il momento non è assolutamente quello giusto per mettersi a chiacchierare, l’uomo non ti sente, perché troppo occupato a darsi da fare con la porta.
    Trascorrono solo pochi istanti, prima che qualcuno risponda dall’altro lato “Allontanatevi dalla porta!”

    Seguite i suoi ordini, non avete di certo voglia di risentire il suono di uno sparo, mh?
    Lo Swat irrompe nuovamente nella stanza, entra prima il fucile e poi lui, immediatamente individua lo zombie, riverso su Axel, spara un colpo al mostro, poi credendo che il ragazzo sia stato morso, dunque ormai infetto, prende la mira e spara anche a lui (Headshot – Axel Costituzione -88 = morte istantanea).


    Totalmente non curante della vita che ha appena spento si avvicina ad ognuno di voi e vi osserva attentamente negli occhi, per prima tocca a Mariko
    “Tu avvicinati alla porta e aspetta li”

    Tocca a Scott
    “Raggiungi la tettona”

    Di seguito Jacky
    “Tu… sei sempre strana, ma gli occhi sono a posto, muoviti!”
    Porta il suo sguardo a terra, dove giace il corpo di Diane, cosa sarà successo? Non vi siete accorti di nulla!


    Senza badare troppo a lei, passa subito a Zack
    “Quello con la parlantina… peccato, non sei infetto! Vai alla porta”

    Si avvicina in fine a Lèonie, indugiando tempo in più
    “Arma da taglio dunque, mh… non sei infetta, seguimi, prima di morire qui terra!”


    Vieni condotta in un angolo della casa, dove lo Swat ti disinfetta la ferita e ti mette quattro punti di sutura, applicando solo un po’ di spray anestetizzante, il quale non è sufficiente per non farti avvertire tutto il dolore, ma adesso la tua ferita non è più pericolosa (Lèonie +5 di costituzione). Raggiungi gli altri
    Tutti eseguite gli ordini dello Swat e vi ritrovate in quella che sembra essere una piccola sala da pranzo con cucina annessa, vi rendete conto di una grossa scia di sangue, la quale parte dalla stanza dov’eravate rinchiusi, fino alla porta d’ingresso, probabilmente i cadaveri degl’infetti sono stati trascinati via, seguendo quella pista.

    Gruppo 2

    Morren sei pronta per mettere in atto il tuo piano, punti la pistola contro lo Swat infetto, cercando di coordinarti con Adam.
    “Uno… due…tre…” spari da una distanza ravvicinata (Moreen destrezza 105 – Headshot) colpisci il mostro precisamente all’occhio come avevi intenzione di fare (Swat infetto -100 costituzione su 150)


    In contemporanea la molotov improvvisata di Andrea raggiunge il mostro… la bottiglietta del profumo si frantuma ed il liquido s’incendia.



    Delle fiamme iniziano ad avvolgere la creatura (Swat infetto -20 costituzione su 50).


    Adam
    corri veloce nel tentativo di sottrarre l’arma al mostro (Adam – destrezza 95), riesci nel tuo intento, ma entri in contatto con il fuoco e ti provochi una ustione alla mano (Adam – 5 costituzione)



    Nonostante il dolore, prendi la mira e spari, il colpo raggiunge la creatura (Swat infetto -30 costituzione = morte)


    Allison con coraggio decidi di mettere al riparo Stephenie, estrai il tuo taser ed osservi tutta la scena, pronta ad intervenire nel caso ce ne fosse la necessità, ma la creatura viene eliminata senza che voi abbiate subito alcun danno.


    Brad
    non è intervenuto, rimanendo a riparare il civile con sua figlia e Fiona
    La porta della stanza si apre, un altro swat allarmato dagli spari è venuto a controllare cosa stia accadendo, si ritrova avanti al suo, ormai ex, collega in fiamme ed agisce prontamente con l’estintore per estinguere l’incendio che potrebbe propagarsi da un momento all’altro.

    Gruppo 1
    Osservate la scena anche voi dal vostro posto, avete sentito degli spari e lo swat intervenire con l’estintore, la porta è aperta


    Gruppo 2

    L’uomo osserva il volto sfigurato della creatura e dagli occhi capisce immediatamente che era infetto e cosa sia accaduto in quella stanza.
    “Merda… dovrò far controllare anche gli altri” Guarda Adam con la sua nuova arma “Hei ragazzino questa non è per te” e te la sfila dalle mani.
    Vi indica la porta “Raggiungete gli altri non infetti”


    Si rivolge a tutti “ Tra non molto vi ragguaglieremo sulla situazione” detto questo esce dall’appartamento

    I gruppi sono ora riuniti, interagite tra di voi.
    Turnazione libera fino al 20 Aprile
    Ultima modifica di Eclisse84; 11th April 2014 alle 22:54

  5. #285
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: Household - settima parte

    Viktoria Jacky Masters


    Chi corre di qua e chi corre di la… ok c’è uno zombie e ok siamo chiusi tutti in una stanza, danno tutti di matto ed io… ho questa bella testolina rossa che si agita proprio avanti ai miei occhi… "Non sventolare quella bella testolina arrabbiata, è come il toro col drappo rosso, ora vengo li e t’incorno!"
    Mi guardo in giro e mi assicuro che nessuno mi presti troppa attenzione, il palestrato è alle prese con lo zombie che si sta accoppiando col biondo, la poliziotta e lo gnocco stanno sbatacchiando la porta, la zoppa parla da sola… ok, via libera!


    Uno… due e tre… pochi passi, sono veloce, non parlo e non le do il tempo di dire qualcosa, le afferro la testa e con uno scatto le spezzo il collo… ho solo il tempo di osservare come i suoi occhietti rabbiosi si spengono guardandomi… non c’è il tempo di gustarmi questa scena, neanche di assaporare questo istante che devo lasciarla ricadere sul posto, in fondo era infetta no? Tutto lo lasciava presupporre… se non lo avessi fatto io, ci avrebbe pensato lo swat sicuramente, ho solo fatto un piacere a tutti. Già si stanno dannando con la tipa, figuriamoci con la ragazzina, chissà quanti scrupoli si sarebbero fatti, dovrebbero addirittura ringraziarmi.
    Mi allontano giusto in tempo, prima che Dart Fener meno figo e senza l’asma, irrompi con la suo fucilone nella stanza, peccato non sia una spada laser.
    Boom… un altro bel botto al mostro e sorpresa della sorprese... anche la testa di Axel fa i coriandoli… beh, tutto lasciava presupporre che fosse stato morso, in fondo lo zombie era riverso su di lui. Fuori un altro, che bella giornata è quella di oggi! Dovrò segnarla sul calendario.
    Anakin Skywalker ci passa in rassegna guardandoci negli occhi uno per uno, per assicurarsi che non siamo infetti
    “Tu… sei sempre strana, ma gli occhi sono a posto, muoviti!”
    Oh beh… gli occhi di certo, la testa non tanto e meno male che me lo dico da sola, tsk! Chissà se spara pure alla zoppa… se la sta squadrando, che coraggio!
    La lascia andare… non è infetta, peccato.
    Ci ritroviamo dunque tutti in quella che sembra la cucina, quasi quasi magno qualcosa… il frigo è alle mie spalle, tutto sto sangue mi stimola l’appetito, ma non faccio neanche in tempo a muovere un passo che sento altri botti
    “Ma è capodanno oggi?” esordisco con noncuranza della situazione
    Il nostro amico, di nero vestito, apre la porta avanti a noi, non ci capisco una mazza di quel che sta succedendo, vedo solo che acchiappa un estintore e spegne un barbecue umano…
    “Cibo… ho fame dannazione”
    Esclamo avanti a tutti, senza pensarci due volte.
    Dopo qualche minuto vedo entrare nella stanza altri tizi e… si… oggi è un giorno di festa sicuramente, vedo altre due belle testoline rosse…
    “Tra non molto vi ragguaglieremo sulla situazione”
    Lo Swat se ne va… ed in contemporanea, mi si dipinge un grosso sorriso sul volto.

  6. #286
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: Household - settima parte

    MARIKO FULLBUSTER

    La nostra azione combinata sembra essere riuscita bene: Zack ha ben infilzato quella cosa e io l'ho spinta indietro con la poltrona. Un'azione davvero eroica. Ok, l'ho spinta sul biondo palestrato dell'appartamento pre-gas. Vabbè, dettagli, poteva pure scansarsi il mammalucco. Siamo in tre a sbattere quella dannata porta per richiamare lo swat e a quanto pare non urliamo invano: lui ci intima di allontanarci dalla porta e noi obbediamo, non siamo mica scemi. Per lo meno, io non lo sono. La porta si apre, fa capolino la canna del suo fucile e io inizio a sudare freddo. Il tipo alla fine fa irruzione del tutto e spara subito alla tizia infetta e dato che non vogliamo farci mancare niente in crudeltà e malvagità, spara pure al ragazzo biondo. Potrei persino arrivare ad amare quest'uomo se fosse belloccio e ricco, ma soprattutto se non fossi in questa situazione di cacca. Poi inizia a scrutarci ad uno ad uno, controlla qualcosa di noi... mi sembra gli occhi. In effetti, la tipa infetta aveva degli occhi strani e anche lo zombie che ho freddato per le scale. Mi ordina di avvicinarmi alla porta e aspettare e lo faccio senza fiatare. Poi si rivolge al tipo carino (Scott).

    “Raggiungi la tettona”

    Ehi! Altro che occhi, quello guardava altro! Non posso che esserne lusingata: allora non è fatto di legno. In pratica, ci mette tutti alla porta, pure il capitano di Zack. A quanto pare, le ferite da taglio non provocano il contagio. Cosa allora? Quella tipa e lo zombie barcollavano con la bocca aperta... come per mordere... che quindi solo attraverso il morso ci si può infettare? Oddio la ragazza rossa con noi aveva un morso (Diane)! Mi giro intorno e la vedo distesa nella stanza, morta. Non mi ero accorta che lo swat le avesse sparato, mi sarà sfuggito. O forse, la malattia l'ha uccisa subito. Siamo nel corridoio ora e per terra c'è una lunga scia di sangue. Ho fame. Ho sete. Mi piacerebbe dare un'occhiata a cosa avevano addosso i tizi morti, ma non voglio rischiare che si risveglino e mi mordano! Forse dietro una di queste porte c'è qualche cucina... tutto sommato, è una casa, dove la gente ci mangia e cucina! Seguiamo il sangue e veniamo a scoprire dove sono gli altri che erano con me: in un'altra stanza a giocare col fuoco. Uno swat prende l'estintore, di scorcio riesco a vedere uno di loro che sta bruciando vivo. O magari è già morto. Zombie autocombustibile? O magari, i nostri "compagni" gli hanno dato fuoco. Avranno avuto i loro motivi, uno degli agenti fa intendere che fosse infetto. Fantastico: siamo puntati a vista da idioti armati fino a i denti che si fanno pure mordere! Alla fine ci riuniscono tutti in una stanza. C'è una cucina. Potrei piangere per la felicità! Mmm... c'è Kincaid e un altro ragazzo biondo in tenuta militare. Con Zack e il belloccio fanno quattro. Quattro gnocchi.



    “Tra non molto vi ragguaglieremo sulla situazione”

    Ok, calma e sangue freddo. Cerchiamo di essere razionali. La testa calda tatuata (Viktoria) esclama il suo desiderio di cibo al mondo. Sarà per questo che ci ha piazzato in cucina. Siamo tutti affamati e potrebbe non esserci cibo a sufficienza per tutti. Soprattutto per me. Ma sono disarmata, ho bisogno dell'appoggio dei militari, che però sono tutti votati al bene e blabla... anche se Sawyer, da come guardava il cadavere di quella sua collega, non si direbbe un angioletto. Forse, posso fidarmi di lui e poi... è disarmato come me, quindi meno pericoloso degli altri, e magari ha influenza pure sui suoi commilotoni.

    "Penso che più o meno ci conosciamo tutti, quindi proporrei di saltare i convenevoli e cercare di razionare il cibo che c'è in frigo. Come agente di polizia penso sia il caso che gestisca io l'operazione ma avrei bisogno dell'aiuto di un militare. Sawyer? Mi daresti una mano?" domando al mio compagno d'azione.

    Ovviamente, il cibo per gli altri sarà razionato, per me no. Io e Zack potremo quindi prendere prima il cibo per noi e poi distribuirlo ai nabbi... ehm ai civili e agli altri militari. Spero che il mio piano sia accettato da tutti senza discussioni.


    Chiedo perdono del video, non sono proprio capace XD

  7. #287
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Household - settima parte

    Lèonie Picard Lecrerc
    Palazzina Household
    Appartamento n° 7 - Secondo piano


    Il tipo belloccio ( Scott) non mi degna di attenzione, e anche questo tentativo di capire cosa diavolo sta succedendo va a vuoto.
    Perfetto questa è una splendida giornata da ricordare….ignorata da tutti, ferita e accerchiata da chissà che genere di creature e Swat dal grilletto facile…

    Alzo gli occhi alla scena, mentre un improvviso capogiro mi coglie, deve essere la ferita , ho DAVVERO bisogno di cure …osservo Zack , o meglio la sua statuaria figura avvicinarsi al cadavere dello zombie ricaduto sul ragazzo biondo ancora accucciato a terra , un trionfante sorriso increspa le mie labbra, ottimo lavoro di squadra direi, complimenti anche alla poliziotta che, nonostante a pelle non la veda di buon occhio si è dimostrata in gamba. La vedo ritrarsi e raggiungere il tipo alla porta. Poco dopo una voce proveniente da dietro quella stessa porta giunge alle nostre orecchie:
    “Allontanatevi dalla porta!”
    Non c’è problema, sono ancora qua appoggiata al mio attizzatoio e al caminetto che sta diventando il mio migliore amico. Dapprima vedo la canna del fucile di precisione, se non fossi ferita potrei pensare di disarmarlo con una manovra da manuale visto che ci ha lasciati qui quasi a morire senza armi ne niente se non banali oggetti da salotto che però devo dire si sono rivelati utili…poi vedo l’uomo entrare e guardarsi attorno, fa velocemente una panoramica della stanza individua subito lo zombie riverso sul biondino e sparare un primo colpo…
    ...bang…il suono rimbomba tra le quattro pareti…

    Poi un secondo proiettile taglia l’aria colpendo in pieno il ragazzo; probabilmente vedendo la creatura su di lui ha pensato fosse stato ferito, morso o altro…effettivamente la parte più pericolosa di quella creatura che con se come armi non aveva nulla , poteva benissimo essere la bocca, prima però lo SWAT parlava anche di contagio tramite il sangue, a quanto pare sono i liquidi corporei delle creature a contatto con il sangue i portatori dell’agente patogeno, un po’ come i serpenti, il veleno a contatto con la vittima tramite un morso…improvvisamente un rivolo di sudore freddo scivola lungo la spina dorsale facendomi ricordare le creature dei sotterranei….quella che mi ha ferito....veloci e a quanto pare anche velenose ...che siano state anche quelle infettate da questo strano virus?
    Torno con la mente concentrata sulla scena proprio quando lo SWAT inizia ancora a squadrarci come poco prima, cerco di ignorarlo, il dolore al fianco mi occupa metà dei pensieri e mi preoccupa non poco, lo sento rivolgersi alla tatuata stralunata ( Jacky)
    “Tu… sei sempre strana, ma gli occhi sono a posto, muoviti!”
    Occhi? Effettivamente lo zombie abbattuto aveva degli occhi inquietanti, probabilmente il primo sintomo istantaneo di contagio si verifica alterando la consistenza della parete oculare, me ne ricorderò. Il mio sguardo poi cade ai piedi della tatuata dove vedo il corpo senza vita della rossa, cosa sarà successo?? Non mi sono accorta di niente! Cavolo…alzo gli occhi da terra fissando nuovamente la tipa tatuata che ha detto di chiamarsi Viktoria ; devo tenerla d’occhio, ha un qualcosa di strano.
    Poi sento nuovamente lo SWAT, questa volta si rivolge a Zack:
    “Quello con la parlantina… peccato, non sei infetto! Vai alla porta”
    Quello con la parlantina?
    Sorriso al pensiero, di solito è un tipo piuttosto silenzioso che non ama conversare.
    Lo SWAT poi si avvicina a me osservandomi anche troppo:
    “Arma da taglio dunque, mh… “ faccio un cenno di si con il capo “…non sei infetta, seguimi, prima di morire qui a terra!” ….e finalmente l’ha capito! Complimenti!!!! Caxxo! Ci voleva tanto?



    Lo seguo in un angolo appartato del salotto senza dire una parola.
    Lo vedo estrarre qualcosa dalla divisa, forse un kit di pronto soccorso d’emergenza. Sento le sue mani alzarmi la maglia e spostarmi le bende inzuppate di sangue…del mio sangue, il suo tocco è rozzo, da macellaio, però almeno mi disinfetta la ferita. Sento il disinfettante entrarmi nel taglio, bruciare come se fossi posseduta dalle fiamme dell’inferno, probabilmente se avesse aspettato ancora un po’ a prestarmi le prime cure la ferita si sarebbe infettata ulteriormente andando ad intaccare i vicini organi vitali. Sempre con poca cura incurante del fatto che quello con cui sta esercitando la sua scarsa abilità di sarto è il mio corpo e non il suo, mi applica quattro punti di sutura facendomi sussultare, a stento trattengo il dolore, poi sento un qualcosa di fresco, odora di menta….un anestetizzante spray credo, sperando che almeno questo mi tolga un po’ del dolore che mi ha ulteriormente procurato lui con i suoi modi poco gentili.

    Fatto ciò lo ringrazio con un mezzo sorriso, anche se avrei voluto tirargli un cazzotto in pieno viso…- Lèonie trattieniti, non è il caso - mi dico prima di raggiungere gli altri nel corridoio fuori dalla stanza /prigione di poco fa.
    Per terra e sul muro vedo macchie e strisce di sangue, una più grossa delle altre che conduce davanti alla porta dell’appartamento.
    Tutto questo sangue era davvero infetto o si sono divertiti ad un tiro a segno come poco fa? Se fosse così siamo davanti a ben altra bonifica, a ben altra messa in sicurezza, possibile che il Tenente Colonnello Mustang non ne sapesse davvero niente? Dovrò provare a contattarlo e metterlo al corrente della situazione quanto prima ma prima devo capire meglio quello che sta succedendo.

    Osservo la stanza dalla mia angolazione e sul fondo vedo una cucina, improvvisamente il mio stomaco inizia a brontolare e realizzo nuovamente che sono passati due giorni dall’ultima volta che ho messo qualcosa sotto i denti, come me anche la tatuata ha lo stesso pensiero e forse anche gli altri. Improvvisamente sento nuovamente il colpo di un fucile seguito da un botto e lo SWAT che era con noi si precipita subito verso una porta alle nostre spalle spalancandola.



    Mi giro avvicinandomi al muro opposto e, tutto ciò che riesco a vedere è un uomo in divisa SWAT che si è tramutato in torcia umana poi un nuovo sparo mentre il collega SWAT , imbraccia un estintore e cerca di spegnere le fiamme mormorando un qualcosa a proposito di un controllo esteso anche ad altri. Poco dopo dalla stanza aperta vedo uscire delle persone, tra queste riconosco i volti di Evans , Miller e Kincaid…mi rivolgo ai tre:

    “ State tutti bene?”
    Dopo di loro altre figure fanno capolino e tra queste ci sono due donne che sono sicura , di averle già incontrate entrambe, devo solo ricordarmi dove e le circostanze…ma che cosa è oggi? La riunione delle vecchie conoscenze ?
    Oltre a loro ci sono un uomo con una bambina e una donna bionda dai capelli raccolti… nuovamente lo SWAT interviene, probabilmente si è reso conto che giunti a questi punti è doveroso informare anche noi su ciò che sta succedendo:
    “Tra non molto vi ragguaglieremo sulla situazione”
    Meglio così, almeno poi potrò chiamare il Colonnello e informarlo su quello che realmente sta succedendo qui, ora la priorità sono il cibo e le armi.
    Appena lo SWAT rientra dovrò chiedergli dove tengono l’arsenale che ci hanno confiscato. A dar voce al pensiero imperante di cibo è la poliziotta

    "Penso che più o meno ci conosciamo tutti, quindi proporrei di saltare i convenevoli e cercare di razionare il cibo che c'è in frigo. Come agente di polizia penso sia il caso che gestisca io l'operazione ma avrei bisogno dell'aiuto di un militare. Sawyer? Mi daresti una mano?"
    Hai capito la poliziotta? Non male l’idea del razionare il cibo però… che ego smisurato! Crede di essere il capo perché indossa una divisa da poliziotta ? Fino a prova contraria qui l’unico capo sono io...e poi chissà perché l’ha chiesto proprio a Sawyer…e qui potrei intervenire.
    “ Sawyer…” lo chiamo cercando di attirare la sua attenzione poi però sono io ad avvicinarmi cauta passandogli accanto.



    Mi avvicino al suo orecchio e gli mormoro incisiva cercando di non farmi sentire dagli altri:

    Zack, se vuoi aiutarla… fai pure,ma ti ricordo che sei in missione e non in un Venerdì sera di libera, e che quindi... come hai detto prima tu, siamo tutti sulla stessa barca …ricordatelo bene prima di fare caxxate! E poi …non mi fido di quella donna e l’unico di cui potrei fidarmi e dico potrei, sei tu! Controllala... è intelligente e sembra anche furba…” Detto questo oltrepasso la sua figura restando di spalle mentre un nodo mi prende la gola, poi mi volto piano rivolgendomi ai presenti:



    “ Concordo con l’agente che… il cibo è una necessità comune quindi Sawyer se vuoi procedi pure … credo che oltre al cibo visto ciò che è accaduto a tutti, un’altra priorità sia quella di recuperare armi, medicine e, quant'altro in questo appartamento …possa tornare utile… a quanto ho capito ci sono strane creature che si aggirano qui alla palazzina… ed è bene non farsi trovare impreparati intanto che aspettiamo chiarimenti…voi che dite? Io inizio dal salotto... Evans, Miller, Kincaid ho bisogno di qualcuno di voi, faremo prima... decidete voi chi … potrei aver bisogno di aiuto e… se qualcuno trova qualcosa di sospetto, stia attento a non entrarne direttamente in contatto…”
    detto ciò però nuovamente un dolore mi coglie ma resisto. Dopo il salotto e i cadaveri passerò al bagno. Riprendo in mano il mio attizzatoio da camino e mi dirigo verso la stanza dalla quale sono appena uscita, sperando che qualcuno mi dia una mano, non si sa mai...



    - Foto 4 -
    Ultima modifica di DELTAG; 18th April 2014 alle 15:47

  8. #288
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Exclamation Re: Household - settima parte

    AVVISO:
    da venerdì 18 a lunedì 21 la quest verrà interrotta, sarà riaperta martedì 22 con proroga fino al giorno 25,
    in modo che chi è via per le vacanze pasquali, non abbia l'incombenza di pensare al GDR
    Fino ad allora continuate con la turnazione libera

  9. #289
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    28
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    16

    Re: Household - settima parte


    Zack Sawyer

    Inarco un sopracciglio quando vedo Mariko nel mio campo visivo, la poliziotta sposta infatti il divano in direzione del cadavere ambulante e lo intrappola per aiutarmi a colpirlo..“Però, hai capito la sventola..!” ..penso ringraziandola con un sorriso ed ignorando il biondino - che proprio non vuole saperne di spostarsi - parto con il mio attacco.
    E’ un sonoro “crack” a farmi intuire di aver infilzato l’attizzatoio a sufficienza, rilascio l’arma ed il corpo si sbilancia cadendo addosso al ragazzo..indietreggio avvicinandomi al muro e slittando con lo sguardo tra la donna ed il malcapitato mi rendo conto che lo zombie è trapassato una volta per tutte.
    Lo SWAT, allarmato dalle urla dei presenti, torna in stanza. Assisto fermo ed impassibile al doppio colpo di fucile ed ecco un altro morto, futile dettaglio sia a causa mia: meglio lui che me in fondo!
    Mi metto così a fissare il pavimento dimostrandomi calmo, almeno in apparenza, mentre lo SWAT esamina gli altri.
    Prima Mariko, poi il moro (nda, Scott), successivamente Jaqueline.. si blocca, giusto per un attimo, notando il cadavere della ragazzina rossa e lancia un’occhiata a tutti noi per una delucidazione in merito ma nessuno ne sa nulla, “..tanto era infetta..”.. penso studiando la ferita sul braccio della rossa.
    E’ un rumore di passi a distrarmi, alzo lo sguardo e mi trovo faccia a faccia con lo SWAT.
    Mi fissa negli occhi dicendo <<Quello con la parlantina… peccato, non sei infetto! Vai alla porta>>.
    Sospiro - sollevato - ignorando la sua pessima battuta e facendo spallucce mi unisco agli altri, con la coda dell’occhio osservo poi la capitana che viene visitata: a quanto pare risultiamo tutti sani.
    Finalmente usciamo e noto una scia di sangue sul pavimento che va a terminare verso la porta d’ingresso.. probabilmente trascinano via i corpi degli infetti dopo averli eliminati ciò spiega il quantitativo di sangue presente all’interno della stanza precedente.
    Avverto due spari improvvisi, porto gli occhi in direzione del rumore ed osservo indifferente la scena.
    Il corpo di un soldato sta bruciando, lo SWAT interviene domando l’incendio con un estintore e dopo ciò da un’occhiata al cadavere imprecando per l’eventualità di dover controllare gli altri suoi compagni.
    “Ottimo, siamo finiti nella mani di imbecilli dal grilletto facile..” penso, dando una fugace occhiata ai superstiti.
    Di bene in meglio..! Direi che sono nei guai fino a collo: con me c’è una mia quasi conquista, due militari molto incaxxati per averli abbandonati al loro destino, sono nel bel mezzo di una probabile guerra virale ed, ironicamente, sto pure morendo di fame e sete.. proprio una favola.
    I presenti partono con le prime lamentele ma lo SWAT incurante di ciò esce dall’appartamento congedandosi e chiudendo la porta alle sue spalle, mi appoggio a braccia conserte contro il muro ed ignoro a mia volta quello che mi circonda sciogliendo i muscoli del collo.
    E’ però una richiesta della bella poliziotta a riportarmi alla realtà
    << Penso che più o meno ci conosciamo tutti, quindi proporrei di saltare i convenevoli e cercare di razionare il cibo che c'è in frigo. Come agente di polizia penso sia il caso che gestisca io l'operazione ma avrei bisogno dell'aiuto di un militare. Sawyer? Mi daresti una mano?>>
    Socchiudo gli occhi, confuso, cercando di capire perché la sua scelta sia ricaduta proprio sulla mia persona - non sono l’unico militare in fondo - ma Lèonie interrompe bruscamente i miei pensieri dicendo un bel << Sawyer >> prima di avvicinarsi.
    La assecondo, sia nella ramanzina sia nel discorso, confermando le sue parole con un semplice cenno del capo..“A quanto pare oggi è un vizio il riprendermi..”.. sbuffando vado in direzione di Mariko.
    << Allora, che posso fare..? >> le chiedo, rivolgendole uno sguardo prima di sorriderle.
    Mi muovo poi verso il frigo, ma mi blocco cercando di afferrarla - dolcemente - per un braccio e mormorandole << ..se c’è dell’alcol consideralo come mio, chiaro?>> al diavolo tutto e tutti, qui ho bisogno di bere..
    Rimango in attesa che apra lei il frigo.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 14th April 2014 alle 23:36



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  10. #290
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: Household - settima parte

    Intermezzo

    Mariko
    apri il frigorifero e ti accorgi che la lucetta è spenta e che la temperatura è tutt’altro che fredda, al suo interno trovi:


    • Due bottiglie di acqua naturale da un 1 lt e mezzo ciascuna
    • Una lattina di birra da 33cl
    • Un litro di latte parzialmente scremato – scaduto da un giorno
    • due vasetti di yogurt alla fragola
    • due lattughe - le prime foglie sono marroni e marce
    • due confezioni di wurstel maxi ( 3 pezzi ciascuno )
    • cento grammi di mortadella a fette
    • cento grammi di salame a fette
    • Una confezione con 3 petti di pollo – ricoperti di muffa
    • Una panna spray
    • 6 uova
    • Un vasetto di salsa al pomodoro e basilico

    Il frigo è evidentemente guasto, quindi non tutto potrebbe essere fresco e digeribile…
    Ultima modifica di Eclisse84; 15th April 2014 alle 12:34

 

 
Pagina 29 di 43 PrimaPrima ... 19272829303139 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Sims Afterlife GdR] Creature
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 25th June 2014, 23:14
  2. [Sims Afterlife GdR] Schede PNG
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 8th May 2014, 21:42
  3. [Sims Afterlife GdR] Schede PG
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 70
    Ultimo Messaggio: 13th September 2013, 23:49
  4. [Sims Afterlife GdR] Mestieri
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 30th July 2013, 01:14
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •