Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.

Visualizza Risultati Sondaggio: Quanto ti piace questo diario?

Partecipanti
21. Non puoi votare in questo sondaggio
  • 1

    0 0%
  • 2

    0 0%
  • 3

    0 0%
  • 4

    0 0%
  • 5

    21 100.00%
Pagina 24 di 42 PrimaPrima ... 14222324252634 ... UltimaUltima
Risultati da 231 a 240 di 418
  1. #231
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    34
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [LoD] 5 Lives ---> Capitolo 3 (Prima Parte) - NEW!

    Ciao Daffina
    Eheheeh io cattivissima??..Siete voi che non azzeccate il bivio giusto!! U_U xD
    Noi ragazze siamo tutte un po' come Juni davanti ad un armadio.. Incertezza, mille cambi d'abito.. xD Ma grazie al cielo, c'erano Bridget e Rose ad aiutare Juni..altrimenti chissà come si sarebbe presentata all'appuntamento! xD
    Per quanto riguarda la questione spouse di Brody..chi può dirlo ancora?^^ Nel bivio precendente l'uscita con Hope era quello giusto perchè avrebbe portato a risvolti più che positivi...ma questo non preclude sia lei la spouse!
    Beh su Bridget hai ragione xD Ma mettiamoci nei suoi panni..non è stato affatto piacevole vedere Drew mentre flirta con la barista..insomma non è da biasimare!!^^ Io avrei fatto pure di peggio! U_U
    Ahahah Juni è una fifona.. U_U Non avrebbe maaaai avuto il coraggio di rifugiarsi tra le braccia di Brody durante il film!! xD
    Ahahahahah i Puffi!! xD E' tutta colpa loro!!!
    Grazie di aver commentato!!^^


    Spero di riuscire a pubblicare il quinto capitolo in settimana!! Tra impegni vari mi son sognata anche di pubblicare una ministoria, quindi si è rallentato un po' il resto!! Abbiate pazienza, please!


  2. #232
    sim audace L'avatar di Babrilla
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Località
    nella dolce fabbrica Perugina
    Età
    23
    Messaggi
    166
    Potenza Reputazione
    9

    Re: [LoD] 5 Lives ---> Capitolo 3 (Prima Parte) - NEW!

    ma il capitolo?

  3. #233
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    34
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [LoD] 5 Lives ---> Capitolo 3 (Prima Parte) - NEW!

    Arriba arriba!!


    Per piacere aspettate la news per commentare, perchè potrei aggiungere altri post durante l'aggiornamento! Sto cercando in tutti i modi di far rientrare tutto in un unico capitolo in modo tale da non dove dividerlo in 2 parti!^^
    Ultima modifica di scarygirl; 13th May 2012 alle 19:38


  4. #234
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    34
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [LoD] 5 Lives ---> Capitolo 3 (Prima Parte) - NEW!

    Capitolo 5 - The Power of Love -



    Dopo qualche ora di viaggio, l'auto guidata dalla signorina Williams giunge ad Appaloosa Plains. Nella stessa vettura, sul sedile posteriore Brittany, Brielle e Brayden dormono, uno appoggiato all'altro.
    La prima ad aprire gli occhi è Brielle, svegliata dall'intenso profumo della campagna circostante.
    "Siamo quasi arrivati!" annuncia l'assistente sociale, accortasi del risveglio della bambina guardando dallo specchietto retrovisore.
    Brielle si sofferma ad ammirare il paesaggio dal finestrino: i ranch, i cavalli, la gente che lavora la terra...non aveva mai visto nulla del genere prima d'ora.
    Dieci minuti dopo, la macchina si ferma davanti ad un imponente struttura. Convinta di essere arrivati a destinazione, Brielle scuote la sorella maggiore e il fratellino.
    "Scendete e prendete i vostri bagagli. Siamo arrivati!" conferma la signorina Williams con un sorriso.
    "L'incubo ha inizio.." esclama sottovoce Brittany alla vista dell'edificio immerso nel verde.
    Una volta dentro, i tre Bennett lasciano a terra i bagagli ed attraversano un lungo corridoio che dà sull'atrio.
    La prima a varcare la porta è Brittany. "E' tutto così...vuoto e triste!" afferma quasi indignata, mentre si guarda attorno.


    I fratellini la raggiungono subito, rendendosi effettivamente conto della veridicità delle parole della sorella.
    Subito dopo, anche la signorina Williams raggiunge i tre.
    "Visto quanto spazio c'è?" fa la donna.
    "Anche troppo..." ribatte sarcastica Brittany.
    Presto, i quattro vengono raggiunti da una giovane donna che li avvisa: "Vado subito ad avvisare Miss Minchin del vostro arrivo!" e poi sparisce frettolosamente dietro uno dei corridoi.
    "Vedrete..vi troverete benissimo qui." assicura l'assistente sociale ai tre.


    "C'è fin troppo silenzio...ma non dovrebbero esserci altri bambini o ragazzi?" si chiede Brittany, stranita.
    "Sì, ci sono..solo che sono ben educati e non fanno rumore." chiarisce la signorina Williams.
    "O magari li tengono tutti imbavagliati!" fa la ragazza con ironia.
    "Smettila Brittany o spaventerai i tuoi fratelli!" la riprende l'assistente sociale con sguardo cagnesco.
    Ma a spaventare Brielle e Brayden è piuttosto il rumore dei tacchi di qualcuno che sta per avvicinarsi a loro che riecheggia nel vuoto della stanza.
    "Deve essere Miss Minchin, la direttrice!" rassicura l'assistente sociale.
    I due piccoli Bennett si stringono alla sorella maggiore, aspettando da un momento all'altro, l'arrivo della fantomatica direttrice.


    Il rumore dei tacchi si fa sempre più vicino, fino a quando, dal corridoio alla loro sinistra, non spunta Miss Minchin.


    Munita di uno sguardo fiero ma severo, la donna raggiunge l'assistente sociale, snobbando praticamente i tre nuovi arrivati.


    "Com'è andato il viaggio Michelle?" chiede dopo averle stretto la mano.
    "Molto bene, Miss Minchin!" risponde l'assistente sociale con un po' di timore.


    "Bene." si compiace la donna, senza usare troppe parole.
    "Questi..questi sono Brittany, Brielle e Brayden Bennett..!" fa quindi la signorina Williams, presentandole i nuovi arrivati.
    "Sì..li avevo notati.." fa lei, fissandoli con sufficienza.
    "Cominciamo bene..." si lascia scappare Brittany subito dopo.
    "Cosa ha detto?" fa la direttrice alla ragazza.
    "No, niente." risponde lei con la stessa espressione di sufficienza usata prima da Miss Minchin.
    La donna scuote la testa, accennando un sorriso.
    "Imparerai molto qui, signorina. Prima di ogni cosa ad avere rispetto per la sottoscritta." tuona poi, fulminandola con lo sguardo.
    "Non mi fa affatto paura. E il rispetto...quello si deve guadagnare!" replica Brittany, non riuscendo a tenere a bada la lingua.
    "Brittany!" la riprende subito l'assistente sociale, mettendo così fine allo scontro.
    "Mi dispiace..." si scusa subito la signorina Williams con la direttrice dell'istituto.
    "Non preoccuparti Michelle. La troverai cambiata e ben educata quando tornerai la prossima volta!" assicura Miss Minchin, guadagnandosi un altro sguardo in cagnesco di Brittany.
    L'assistente sociale saluta i tre Bennett, facendosi promettere loro di comportarsi bene e che verrà a trovarli da lì a poco.

    Ben presto, Brittany viene punita da Miss Minchin per la sua irriverenza.
    "La stalla deve essere ripulita. Uscirai da lì solo quando sarà tutta sistemata!!" le fa Miss Minchin prima di chiuderla nella stalla.
    Brittany non demorde, in fondo non è la prima volta che le succede una cosa simile, e comincia subito a darsi da fare.
    Ovviamente non con il sorriso sulle labbra..


    "Non è possibile..toccano sempre a me i lavori forzati?!" sproloquia mentre sistema il fieno, non accorgendosi però di non essere sola.


    "Penso che non resisterò molto qui...!! Abbiamo già cominciato col piede sbagliat....OOOhh!!!" continua la ragazza, sempre più nervosa, prima di lanciare un urlo.


    "Mio Dio..che paura mi hai fatto prendere!!" ansima per lo spavento.
    Il ragazzo, disteso comodamente tra le balle di fieno, non si scompone e fa: "Era ora che ti accorgessi di me. Non è stato divertente ascoltare tutti i tuoi sproloqui...e alla fine mi son messo ad ascoltare musica!".


    "Ma non esiste gente simpatica in questo istituto?!" sbuffa Brittany, stizzita.

    Ultima modifica di scarygirl; 14th May 2012 alle 00:36


  5. #235
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    34
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [LoD] 5 Lives ---> Capitolo 3 (Prima Parte) - NEW!

    Il ragazzo dai capelli tinti del colore del mare fa un balzo e la raggiunge.
    "Si può sapere chi sei e cosa ci fai qui?...E perchè sei conciato in quel modo?" gli chiede quindi Brittany.
    Il giovane scoppia in una sana risata.


    "Perchè sono conciato in questo modo?!..Ma hai visto piuttosto il modo in cui sei conciata tu??!" osserva lui, divertito.
    "Sono stata costretta ad indossare questi orribili abiti.." cerca di giustificarsi lei, nascondendosi per l'imbarazzo.


    "Allora?..Mi dici chi sei?" ripete Brittany, scocciata.
    "Mi chiamo Evan. Tu?..Sei appena arrivata?" risponde lui.
    "Io sono Brittany e sì, sono appena arrivata..insieme ai miei due fratelli." chiarisce lei.
    "E sei stata già relegata ai lavori forzati?" scherza Evan.
    "A quanto pare sì...e tu? Cosa ci fai qui?" chiede ancora l'adolescente.
    "Ogni tanto scappo per rifugiarmi qui...diciamo che è il mio posto speciale!" spiega il ragazzo.
    "Nella stalla..?!" fa lei, stranita.
    "Certo! E' l'unico posto dove posso stare isolato, per i fatti miei." risponde Evan.
    "Dimmi..da quanto tempo sei qui?..E..ti trovi bene?" gli chiede Brittany, sedendosi su una delle balle di fieno.
    "Sono qui da due anni. E non mi lamento. Anche se sono il bersaglio preferito di Miss Minchin." risponde lui.
    "Credo che da oggi in poi sarai in buona compagnia!" sdrammatizza Brittany.
    I due si scambiano alcuni sorridi, poi l'espressione di Evan cambia quando brittany gli chiede: "Perchè sei qui in istituto?..".
    "Hai finito di farmi l'interrogatorio?!" fa lui, infastidito.


    "Ok..Scusa...era semplice curiosità!" asserisce lei, mentre si alza dalla balla di fieno dov'era seduta.


    "Beh sei fin troppo curiosa! Ora forse è meglio che ti metti a lavorare se vuoi mangiare!" le consiglia lui, prima di arrampicarsi sulle balle di fieno ed uscire dalla piccola finestra in alto.
    "Antipatico..ma che significa che devo mettermi a lavorare se voglio mangiare?!..Non mi lasceranno qui senza cibo..vero?!" gli urla ma non riceve nessuna risposta.

    Purtroppo è proprio così. Brittany non riceve nulla da mangiare per tutta la sera.
    A lavoro finito, esausta, non ha neanche la forza di camminare e sviene per terra.
    Viene ritrovata la mattina seguente dal giardiniere e riportata in cucina dallo stesso uomo.
    "Bisogna darle da mangiare.." fa l'uomo alla vista di Miss Minchin.
    "Non si preoccupi, ci penserò io!" tuona lei, congedandolo.
    Brittany viene svegliata da alcuni scossoni dalla cuoca che le avvicina un piatto di riso.
    "Mangia!" le fa la donna.
    Anche se intontita, Brittany non si perde in chiacchiere e divora il piatto, mentre alcune ragazze che sono in camera con lei e i fratellini stanno a guardare senza pronunciare alcun suono.
    Una volta uscita dalla cucina, Brittany viene abbracciata da Brielle e Brayden.
    "Stai bene?..Cosa ti è successo Britt??" le chiede Brielle in lacrime.
    "Niente, tesoro...ho avuto un giramento di testa! Ma ora sto bene!!" le assicura con un sorriso lei.
    Delle ragazze che dividono la camera con lei, solo una le si avvicina per chiedere come sta.
    "Stai bene?..Sono contenta che tu ti sia ripresa!" esclama l'unica dai capelli rossicci e il viso pieno di lentiggini.


    "Grazie..." fa Brittany, stringendo a se i fratelli.
    "Io sono Sofia, piacere! Non abbiamo avuto modo di presentarci!" riprende la ragazza dagli occhi vispi.
    "Io Brittany e loro sono i miei fratelli Brielle e Brayden!" fa l'adolescente.
    "Mi spiace molto per quello che ti è successo...so bene cosa si prova!" confessa sottovoce Sofia.
    "Che intendi dire?..Miss Minchin ha lasciato anche te chiusa nella stalla?" le chiede Brittany.
    "Beh..non proprio...io dovevo pulire i bagni...e per non averli puliti bene...Miss Minchin mi ha chiusa dentro per una giornata intera...! Non potrò mai scordarlo.." rammenta tristemente la ragazza, mentre comincia a piangere.


    "Dio solo sa cosa ho dovuto patire in cinque anni reclusa qui dentro.." aggiunge poi.


    "Ecco perchè Evan mi ha detto di sbrigarmi..! Sapeva che sarei rimasta lì se non avessi finito!" esclama Brittany, quasi incredula.
    "Evan?...Hai già conosciuto Evan?" le chiede Sofia quasi infastidita.
    "Sì, perchè..?" fa stranita Brittany.
    "Meglio se non lo frequenti molto...non è un tipo molto affidabile, no no!!" avvisa Sofia.


    "Dimmi..cosa sai di lui?" chiede allora la terzogenita dei Bennett, incuriosita.
    "Ha perso entrambi i genitori in un incidente e nessuno dei suoi parenti l'ha voluto con sè. E' un tipo molto strano...è meglio se gli stai lontano!" racconta brevemente Sofia a bassa voce, temendo di essere sentita da qualcuno.
    Mentre la ragazza dai capelli rossi è presa dai suoi racconti, Brielle si mette a ridere.
    Brittany guarda stranita la sorella, ma poi si accorge che a causare l'ilarità della piccola è Luc, un bambino che da lontano le fa le inguacce e ogni tipo di smorfia possibile.

    Nei giorni seguenti, Brittany e Sofia passano sempre più del tempo insieme, come Brielle e Brayden col piccolo e vispo Luc e l'inseparabile amica a quattro zampe, Patch.


    Fu proprio Patch a servire l'occasione al suo padroncino di attaccare bottone con Brielle, mettendosi un giorno a strattonarle il vestitino.
    Luc accorse per sgridare l'animale e da allora i tre sono inseparabili.

    Luc, Brielle e Brayden si ritrovano spesso e volentieri, essendo i tre più piccoli dell'istituto, a giocare solo per un'ora, nel modesto parco giochi annesso all'edificio, sempre sotto il costante occhio vigile di Patch.


    Ma a qualcuno quel cane non è particolarmente simpatico...
    Ultima modifica di scarygirl; 14th May 2012 alle 03:36


  6. #236
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    34
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [LoD] 5 Lives ---> Capitolo 3 (Prima Parte) - NEW!

    Miss Minchin lo osserva in malo modo dalla finestra della sua camera.

    Poco dopo, avviene un un grande cambiamento nell'Istituto. Brayden viene portato dal parrucchiere.
    Brittany, Brielle e Luc si precipitano alla porta quando si accorgono del suo ritorno, sbirciando dalla finestra di una delle camere.
    "Oh, Bray...stai...stai benissimo!!" gli fa per primo Luc, sgranando gli occhi.


    "E' vero Bray...sei molto più bello ora!!" gli fa Brittany, non del tutto convinta, mentre Brielle gli si avvicina.


    "Stai benissimo fratellino!!" esclama abbracciandolo.


    Luc fa le linguacce al più piccolo dei Bennett, ma un piccolo ceffone dietro al collo da parte di Brittany lo fa smettere.


    "Quando la smetterai con tutte quelle smorfie?!U_U" gli fa la ragazza, scherzosamente.
    "Ahia..mi hai fatto mordere la lingua!!" ribatte lui, lagnoso.
    Dopo una risata contagiosa dei quattro, ad un tratto, il viso di Brayden si fa improvvisamente serio.


    Il bambino punta un angolo della stanza alle loro spalle.
    "Oh mio Dio, Luc!!!" esclama Brittany, appena si volta, mettendosi le mani davanti alla bocca.
    "Patch!! Non qui!!" urla il bambino.


    ...

    Ma il guaio è fatto. Dopo aver fatto i suoi bisogni sul pavimento della stanza, Patch esce a testa alta dalla porta posteriore, mentre Luc e i Bennett si apprestano a pulire prima che qualcuno possa vedere.
    Però, anche per questo è ormai troppo tardi.


    Miss Minchin segue tutta la scena nascosta dietro al muro mentre sogghigna.

    Il giorno dopo, alla buon'ora, la direttrice esce fuori nel cortile puntando il giardiniere.
    "Salve, come va? Sono venuta a chiederle una cortesia.." comincia a dire, sforzandosi di sorridere, ma assumendo una strana espressione che di certo non le appartiene.


    "Mi dica.." fa l'uomo, un po' intimorito.
    "Vede qual cane laggiù?..." gli chiede indicandogli Patch, seduta vicino alla stalla.




    "Sì..." risponde brevemente il giardiniere.
    "Bene..! Dovrebbe farlo sparire. Per sempre." conclude la donna.
    Ultima modifica di scarygirl; 14th May 2012 alle 04:39


  7. #237
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    34
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [LoD] 5 Lives ---> Capitolo 3 (Prima Parte) - NEW!

    "Ma..ma...signora...è il cane con cui i bambini giocano.." fa il giardiniere cercando di far ragionare la direttrice dell'istituto.
    "Crea solo disastri...ed è pieno di pulci! Non è una buona idea tenerlo qui in giro!" tuona la fredda donna, stizzita.
    L'uomo con dispiacere si rassegna e fa cenno di sì con la testa.
    Miss Minchin sorride perfidamente e si allontana.

    Nel frattempo, al Suva, Brody siede al bancone del bar, scoraggiato e afflitto.


    Da quando gli sono stati portati via i fratelli, una tristezza immensa e insopportabile l'aveva assalito.
    Lentamente allunga il braccio verso una bottiglia di vodka, si riempie il bicchiere e beve velocemente.
    Dietro di lui, Juni è immobile. Non sa cosa dire per tirarlo su.


    Nonostante il rapporto dei due abbia subito una battuta d'arresto dopo l'ultimo sconvolgente avvenimento, Juni è sempre presente, in silenzio, ma c'è.

    Il giorno seguente, Brody si ritrova ancora a bere al bancone del bar prima dell'apertura.
    Stavolta però, Rose, seguita da Juni, gli toglie la bottiglia di vodka dalle mani e lo riprende: "Allora? Hai finito di bere?..Mi sono scocciata di vederti in queste condizioni!".
    "E' solo un bicchiere..." si giustifica lui, provando a riprendersi la bottiglia.
    "Un bicchiere...ogni 2 minuti!!" precisa la cuoca, schiaffeggiandogli la mano e mettendo a posto la bottiglia.
    "Non mi è concesso neanche di ubriacarmi ora?!" tuona il ragazzo, infastidito.
    "Assolutamente no!!" urla Rose con la sua voce potente.
    "E perchè?...Tanto ormai la mia vita va a rotoli...! Mi hanno portato via i fratelli, il ristorante è prossimo alla chiusura...cos'altro posso fare?" replica Brody, mettendosi le mani nei capelli.
    "Cos'altro puoi fare?..Magari reagire e non piangerti addosso!!" gli consiglia Rose, con voce autoritaria.
    "Reagire?...Non mi fanno nemmeno parlare al telefono con i miei fratelli...non so se stanno bene...!! Mi sono presentato per ben due volte all'istituto..ma non mi lasciano entrare!!..Cosa mi posso inventare??" urla disperato il ragazzo.
    Rose gli posa la mano sulla spalla.


    "Per questo dovrai avere pazienza e fiducia nel tuo avvocato e nella legge. Vedrai, capiranno che hanno fatto un grande errore nel toglierti i bambini e te li ridaranno! E ricordati che in questa battaglia non sei solo. Ci siamo noi che ti sosteniamo. E c'è Bridget." asserisce la cuoca, stavolta con toni più pacati.
    "Già...Bridget..! Ultimamente pensa solo al lavoro. Sembra si sia dimenticata dei suoi fratelli!" dice Brody amareggiato.


    "Sai che non è così..." fa Rose con un sorriso.
    "Grazie..grazie per il sostegno." afferma il giovane, mentre Juni, alle loro spalle si contorce tutta.
    "Dovrei rassicuralo io in quel modo!!" dice sottovoce.


    "Comunque noi siamo venute a proporti una cosa...! L'idea è stata di Juni, quindi è giusto che te ne parli lei!" esclama subito dopo Rose, lasciando campo libero all'aiuto cuoca.
    "Una proposta..?" ripete stranito il ragazzo.
    "Ehm..sì...è...è un'idea!...Che ne dici di organizzare qui al Suva...qualche speed date?" balbetta Juni.


    "Speed date..nel mio ristorante?...Non so.." fa incerto il primogenito dei Bennett.
    "E' una buona idea Brody! Questo tipo di eventi attira molto i ragazzi della tua età..potremo risollevare le sorti del Suva in questo modo, e magari aggiungere qualche offerta in più!!" interviene Rose a dare man forte a Juni.
    "Beh...possiamo provarci!...Non mi sembra ci siano molte altre alternative.." ci ripensa su il giovane proprietario del Suva.
    "Perfetto!" esulta Juni che, quando Brody si allontana, ringrazia Rose per il sostegno e aggiunge: "Ma non dirgli che l'idea mi è venuta dopo il nostro primo appuntamento eh!!".
    "Tranquilla! Ho la bocca cucita!" le assicura la cuoca, facendole l'occhiolino.

    Intanto, Bridget lavora al computer nell'ufficio appena riconsegnato dopo il piccolo incendio.


    "Bridget?..." le fa sottovoce Olivia, la sua collega.
    "Dimmi..." fa lei, senza distogliere lo sguardo dallo schermo.
    "Il capo...ti attende nel suo ufficio..ora!" avvisa la collega.
    Bridget si volta e la fissa sgranando gli occhi.
    "Oh no...no..." si ripete alzandosi dalla sedia.
    "Che..hai?" le chiede Olivia, stranita.
    "Vuole licenziarmi...me lo sento!...Per l'incendio!" piagnucola la secondogenita dei Bennett.


    "Oh...mi dispiace Bridget...sei stata un'ottima collega!" le fa Olivia.
    "Beh..grazie del sostegno.." ribatte Bridget, ironica.
    "Dai..buona fortuna!..." ritratta la collega.
    Così, Bridget, dopo un lungo respiro, s'incammina verso l'ufficio del capo.
    Giunta davanti alla porta, però, si blocca.
    "Devo dire addio a tutto questo.." si dice sottovoce.
    Ma qualcuno interrompe i suoi pensieri.
    "In bocca al lupo, ragazzina!" ridacchia Nicole alle sue spalle.


    Bridget la ignora e, dopo l'ennesimo respiro profondo, entra nell'ufficio del signor Parker.
    Prima di mettersi ad origliare alla porta, AJ raggiunge Nicole. "E se ci avessero scoperti?" le fa, timoroso.


    "Tranquillo AJ. Le prove che potevano incastrarci...non esistono più!" rivela Nicole a bassa voce.
    Ultima modifica di scarygirl; 14th May 2012 alle 20:36


  8. #238
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    34
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [LoD] 5 Lives ---> Capitolo 3 (Prima Parte) - NEW!

    "Cosa intendi?..Le hai fatte sparire?" le chiede lui, sorpreso.
    "Dovresti conoscermi ormai. Pianifico sempre tutto io!" asserisce la donna, sogghignando.


    "Sei diabolica!" esclama AJ sorridendo.
    "Grazie, lo so!" risponde lei, sistemandosi i capelli.

    All'interno dell'ufficio del capo, intanto, Bridget è immobile davanti alla scrivania, mentre il signor Parker è impegnato al telefono.
    Finita la telefonata, il cuore dell'archivista comincia a battere all'impazzata.
    "Voleva parlarmi signore?" gli chiede quindi.


    "Sì, volevo chiederle.." comincia a fare l'uomo, ma Bridget lo interrompe subito.
    "So di cosa si tratta. E' per l'incendio nel mio ufficio, vero?..Mi spiace, io non so come possa essere accaduto!!.." esclama senza mai fermarsi.
    "Ehi, ehi!! Calma!" fa il signor Parker, sorridendo.


    Bridget si ferma, sorpresa.
    "Non l'ho fatta venire qui per parlare dell'incendio.." spiega il suo datore di lavoro.
    "Ah..no?" fa esterrefatta Bridget.
    "No. Per quanto ne so le prove sono state smarrite..non credo si arriverà alla verità tanto presto!" confessa l'uomo.
    "Sparite?...Nel senso che..non si saprà mai cos'è stato a provocare l'incendio?" chiede la ragazza.
    "Già. Comunque, le ripeto: personalmente penso sia stato un incidente. Non credo lei centri qualcosa!" asserisce il signor Parker alzandosi dalla sedia.
    "Ok..la ringrazio per la fiducia!" replica Bridget, un po' imbarazzata.
    "Ora..il motivo per cui l'ho fatta venire qui è...la cena con i Benson." afferma l'uomo.
    "I Benson..della fusione?..Quei Benson?" chiede conferma lei.
    "Sì, esatto. Abbiamo organizzato una cena di lavoro per discutere della fusione e visto che non ho nessuno che mi accompagni..beh ho pensato a lei!" spiega il signor Parker.


    "Ha pensato a me?...Perchè proprio a me?.." fa Bridget, sempre più stupita.
    "Perchè in lei ho visto del potenziale e credo che andrà molto d'accordo con la signora Benson. Poi..se non vuole accettare..chiederò a qualcun altro..!" replica l'uomo.
    "No, no..accetto ben volentieri...solo che...non vorrei farle fare una brutta figura...anche perchè non ho un vestito adatto all'occasione!" asserisce Bridget, mentre le sue gote diventano sempre più rosse.
    "Non si preoccupi per questo, le farò recapitare un vestito." ribatte il signor Parker.


    "Non so che dire...la ringrazio infinitamente!" fa la ragazza.
    "Un' ultima cosa...io finirò tardi quel giorno e il ristorante è ad un paio di isolati da qui. Probabilmente le manderò una macchina per venirla a prendere." le dice infine l'uomo.
    "No, non si disturbi ancora! Posso venire qui con la mia macchina!" fa Bridget, non approfittando ulteriormente della disponibilità del datore di lavoro.
    "Ok...come vuole!" conclude il signor Parker, sedendosi alla scrivania.

    Fuori dall'ufficio, intanto, Nicole attende impazientemente l'uscita di Bridget dall'ufficio.
    "Non posso crederci..ma quanto ci impiega per licenziarla?!" si lamenta, spazientita, mentre batte nervosamente il tacco per terra.


    Pochi attimi dopo, AJ si scosta dalla porta e si mette subito seduto alla scrivania più vicina, mentre Bridget esce sorridente dall'ufficio del capo.
    Nicole e AJ si guardano straniti.
    "Stava sorridendo?" chiede la donna al collega.
    "Stava sorridendo!" conferma lui.
    Bridget raggiunge Olivia, dandole la bella notizia.


    "Coosa?? Ma dai!! Sul serio??!! Ma tu sei nata con la camicia!! Non posso crederci!!" fa quest'ultima, incredula.
    Anche Nicole apprende la notizia, origliando da dietro il muro dell'ufficio.


    Una volta nel suo di ufficio, comincia a gettare con rabbia qualsiasi oggetto che le capita a terra.
    Furiosa, esplode: "Ma com'è possibile??!! Invitare lei?? Ma perchè??!!...Doveva chiederlo a me!!!".
    "Ehi, abbassa la voce o ti sentiranno tutti!" le consiglia AJ, cercando di farla calmare.
    La donna si volta di scatto verso il collega e fa: "No, no...non mi farò sfuggire questa occasione!..Non sarà l'ultima arrivata a farmi le scarpe!".
    "Cosa credi di fare?...Non vorrai mica provocare un altro incendio..vero?" le chiede AJ, temendo il peggio.
    "No...ma ho già in mente qualcosa. E tu mi aiuterai." sogghigna lei.

    Dopo il lavoro, Bridget, entusiasta ma anche nervosa per l'invito del capo, decide di fare due passi per pensarci su.
    Dopo aver percorso una decina di metri assorta nei suoi pensieri, si ritrova davanti alla stazione dei vigili del fuoco.
    Così, pensa bene di passare a salutare Tyler.
    "Ehi, Bridget!" la saluta il ragazzo, raggiungendola all'entrata.
    Lei gli sorride e lo saluta, mentre i colleghi di lui cominciano a prenderlo in giro.
    "Ohh, l'eroe si è fidanzato!", "Ottima scelta Barrett!!" gli urlano da dietro.
    "Smettetela!" fa lui sorridendo, poi a Bridget dice: "Ignorali, sono solo un branco di idioti!".
    "Ok..." pronuncia lei, imbarazzata.
    "Che ci fai qui?...Ti va un caffè al bar?" chiede subito il ragazzo, indicandole il bar sulla piazza di fronte.
    "Sì...va bene. Passavo di qui per caso.." risponde lei.

    Una volta ordinati i due caffè, tra i due giovani cala un imbarazzante silenzio.


    Sorseggiano, si guardano, ma nessuno dei due dice nulla.
    Il primo a rompere il ghiaccio è Tyler che chiede: "Allora...come stanno i tuoi fratellini?".
    A questa domanda, il viso di Bridget si incupisce all'istante.
    "Ehi..ho detto qualcosa che non va?" fa il giovane pompiere, accortosi del cambio d'espressione di Bridget.

    Ultima modifica di scarygirl; 14th May 2012 alle 22:21


  9. #239
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    34
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [LoD] 5 Lives ---> Capitolo 3 (Prima Parte) - NEW!

    "E'..è per i miei fratelli...vedi..l'assistente sociale ce li ha tolti!" afferma tristemente la ragazza.
    "Cosa?...E perchè?...Mi dispiace tanto..." fa Tyler dispiaciuto.
    "E' una cosa talmente assurda Tyler...che ancora stento a crederci...ma è così. Sono stati portati via..in istituto." confessa Bridget.


    "Ma non c'è un modo per riprenderli?" chiede quindi il giovane.
    "Io e mio fratello stiamo combattendo per vie legali...ma ci vorrà del tempo. Intanto ci negano anche solo di telefonare per sentirli." spiega lei, con il groppo in gola.
    "Io..sto cercando di lavorare sodo...perchè forse potrei avere più possibilità di riaverli con un buon posto di lavoro e con un buon stipendio..! Non saprei cos'altro fare.." continua a sfogarsi.
    "Ti capisco..e scusami se ti ho fatta rattristare...non era mia intenzione." fa Tyler.


    "No, anzi..scusa tu. Non voglio far rattristare anche te con questa storia...solo che.." comincia a dire la ragazza.
    "Solo che..?" ripete lui, ansioso di conoscere il seguito della frase.
    "E'..che con te...mi sento libera di sfogarmi, di parlare...! Qui non ho nessuno..ho lasciato molte delle mie amiche fidate a Sunset e a Bridgeport...! Tu sei il primo ragazzo che mi ispira così tanta fiducia.." confessa Bridget, asciugandosi le lacrime.
    Tyler risponde con un sorriso. "Mi fa piacere. Anche se credo sia il potere della divisa che indosso.." aggiunge poi.
    "No, credimi..non è solo quello." gli assicura lei.
    Ad interrompere il discorso dei due è la sirena della stazione dei vigili del fuoco.
    Tyler salta giù dalla sedia, lascia i soldi per i due caffè sul tavolino, si scusa velocemente con Bridget dicendo: "Scusami, c'è un'emergenza!!" e si precipita fuori.
    A Bridget non rimanere che raggiungere la macchina e tornare a casa.

    Una volta varcata la soglia di casa, Bridget corre dal fratello per raccontargli dell'importante invito a cena ricevuto, ma lo trova freddo e distante.
    "Che cosa hai? Problemi al ristorante?" gli chiede quindi, interrompendo il monologo.
    "Cosa dovrebbe importarmi del tuo stupido invito a cena?" tuona Brody, nervoso.
    "Ehi..calmati...perchè mi stai aggredendo in questo modo?" replica la sorella, stranita.
    "E me lo chiedi pure??...Io mi sto struggendo perchè ci hanno portato via i nostri fratelli e devo sentire te che esulti per una cavolo di cena di lavoro?? Ma quali sono le tue priorità??!" urla un furioso Brody, senza accorgersi dell'arrivo di Juni in casa.
    "Scusate...disturbo?" fa l'aiuto cuoca entrando dalla porta principale lasciata aperta.
    "Io almeno sto cercando in qualche modo di assicurarmi un buon posto di lavoro semmai dovessero affidarmi i bambini!! Tu invece?? Cosa stai facendo a parte piangerti addosso??" replica Bridget ignorando praticamente Juni.
    "Ok..forse ho sbagliato momento..." fa lei, ma mentre fa per uscire, Hope le blocca il passaggio, intrufolandosi in casa.
    "E..tu chi sei?" le chiede Juni, sorpresa.


    "Ciao..mi chiamo Hope! Ho fatto da baby-sitter a Brielle e Brayden!..Vivo nella casa di fronte!..Tu?" si presenta la bionda ragazza, sorridendo.


    "Io sono..." fa per dire Juni, ma il saluto di Brody a Hope la interrompe.
    "Ciao Hope!! " fa il giovane con un mega sorriso, destando da subito la gelosia dell'aiuto cuoca.
    "Ehi..non cambiare discorso!!" tuona Bridget ricominciando a litigare con il fratello.
    "...sono..la sua..fidanzata!!" fa Juni mentendo, verso Hope.
    "Oh..non lo sapevo!..Ma dimmi..cos'è successo?..Sono accorsa appena ho sentito le urla..! Perchè stanno litigando?" le chiede incuriosita la ragazza.
    "Ehm...ne so quanto te..sono appena arrivata!" risponde Juni, con imbarazzo.
    Le due si avvicinano ai fratelli, seguite anche da Bug.


    "Come puoi accusarmi di non pensare ai miei fratelli dopo che ho lasciato Bridgeport per venire ad aiutarti??" rivendica Bridget.
    "Oh scusa se ti ho fatto scomodare!! Ma era giusto che anche tu ti prendessi cura dei tuoi fratelli!!" ribatte Brody con rabbia.


    "Ehm..ragazzi dai..ora basta.." fa per dire Juni, ma viene aggredita dai due fratelli che le urlano contemporaneamente: "Sta zitta!!".
    Spaventata, Juni indietreggia. "Oh mio Dio, non li ho mai visti così!!".
    "Tranquilla..quei due si vogliono un bene dell'anima! E' un classico battibecco tra fratelli!!" la rassicura Hope.


    La discussione tra Brody e Bridget si sposta nel salotto, dove Hope e Juni prendono comodamente posto per seguire meglio la scena.


    "Secondo te chi ha la meglio? Brody o Bridget?" chiede Hope a Juni.
    "Vuoi scommettere su di loro?..Non siamo mica ad una corsa di cavalli!!" risponde l'aiuto cuoca, divertita.


    "Vuoi anche un po' di patatine?" fa la bionda vicina di casa all'aiuto cuoca.
    Le due scoppiano a ridere e ciò fa smettere la lite tra i due fratelli che le fissano attoniti.
    "Ah..dovevamo metterci a ridere prima per farvi smettere!" ironizza Hope.
    Stanca e arrabbiata, Bridget dà le spalle a tutti e con un freddo: "Buonanotte!" si chiude in camera.
    Ultima modifica di scarygirl; 15th May 2012 alle 00:42


  10. #240
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    34
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [LoD] 5 Lives ---> Capitolo 3 (Prima Parte) - NEW!

    Nei giorni seguenti Bridget e Brody si evitano e cercano di non incontrarsi mai quando entrambi sono a casa.
    La sera della cena di lavoro a cui la secondogenita dei Bennett è stata invitata, un fattorino le consegna un mazzo di fiori ed una scatola.
    Bridget è in fermento e non appena apre la scatola, rimane attonita davanti allo splendido abito che si ritrova tra le mani.
    "Ma...è stupendo!!..Il signor Parker ha degli ottimi gusti devo dire!" esclama sorridendo.
    La ragazza corre subito a sistemarsi, temendo di fare tardi, ignorando però che AJ è fuori in giardino e che punta alla sua auto.
    "Non capisco perchè tutti i lavori sporchi tocchino sempre a me!" si lamenta mentre di soppiatto raggiunge la vettura.


    Una volta raggiunta, AJ si china e con un coltello taglia tutte e quattro le ruote della macchina, poi fugge via nel buio.

    Nel frattempo, qualcuno bussa alla porta dell'ufficio del signor Parker.
    "Entri pure Bridget!" fa l'uomo, senza alzare ancora lo sguardo da alcuni documenti sulla sua scrivania.
    "Non sono Bridget!" precisa una voce di donna.
    Il signor Parker alza lo sguardo.


    "Nicole?!" fa l'uomo, stupito.
    "Sì, sono io signore!" conferma la giovane donna, atteggiandosi.


    "Ma cosa significa?..Io aspettavo la signorina Bennett!" esclama l'uomo.
    "Lo so, capo. Ma la signorina Bennett ha avuto..di meglio da fare. Doveva uscire con mio fratello!..Sa loro due si frequentano!" asserisce Nicole, mentendo spudoratamente.
    "Ah..poteva anche avvisarmi!" fa lui, seccato.


    "Lo so...ma cosa pretendeva da una ragazzina senza esperienza?!..Fortuna che c'ero io disponibile a venire con lei, capo!" afferma la giovane donna, mentre il signor Parker si alza dalla sedia.


    "Sì..la ringrazio signorina Barrett!..Ora vado a cambiarmi la cravatta." fa l'uomo, uscendo dall'ufficio.

    In quel preciso istante, Bridget si accorge delle ruote bucate della sua auto.
    "Oh no!!..Ma quale teppista è stato?!" esclama stizzita, prima di rientrare in casa.
    "Devo avvisare il signor Parker per farmi venire a prendere...! Spero non si arrabbi!" pensa ad alta voce raggiungendo il telefono.
    "Signor Parker?...Sono Bridget Bennett..mi sente?" fa la ragazza al telefono, ignorando chi ci sia dall'altro capo della linea.


    "Pronto?..Signor Parker?..Perchè non risponde?!" continua Bridget, ma Nicole riattacca subito dopo.
    "Troppo tardi, ragazzina!" esclama la giovane donna, con un ghigno.


    Bridget si fa prendere dal panico e comincia ad andare su e giù per la stanza.
    "Maledizione..non ho neanche il suo numero di cellulare...!" pensa a voce alta.
    "Ok..prenderò un taxi!!" esclama infine, precipitandosi nuovamente al telefono.
    Dopo un buon quarto d'ora, il taxi arriva e la conduce sul posto di lavoro, ma Bridget immagina già che il signor Parker non sia più lì, quindi si fa accompagnare al ristorante.
    In fretta e in furia, paga il tassista e si precipita all'interno del locale.


    "Ma dove saranno?.." si chiede mentre si sente molti occhi puntati su di lei.
    La ragazza si guarda intorno e finalmente scorge il signor Parker e..Nicole.


    "Cosa ci fa lei qui?!" si chiede stranita.
    Ma Bridget esita un po' prima di raggiungere il loro tavolo.
    "Che figura faccio ora...? Forse dovrei tornarmene a casa...e poi...cosa dirò al signor Parker?!" si chiede, andando in pura paranoia.








    >>>>>>>>>>>>>>>continua (ebbene sì) nella pagina seguente>>>>>>>>>>>>>
    Ultima modifica di scarygirl; 15th May 2012 alle 02:20


 

 
Pagina 24 di 42 PrimaPrima ... 14222324252634 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Scelta universitaria!!
    Di bestsimmina nel forum OFF Topic
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 19th October 2012, 19:35
  2. AIUTO SCELTA PC
    Di scott nel forum L'angolo Tecnico
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 26th October 2010, 18:38

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •