Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 2 di 10 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 91
  1. #11
    sim dio L'avatar di Adanay
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    pistoia
    Età
    34
    Messaggi
    2,062
    Potenza Reputazione
    11

    Re: Dream's Destiny

    Questo prologo è bellissimo! Come al solito riconferma la tua bravura nello scrivere *__*
    Mi ha molto incuriosita questa anticipazione e già vorrei saperne di più!! La riflessione tra mondo onirico e mondo reale è interessante. Non vedo l'ora di leggere il continuo e scoprire di più su questa storia. Complimenti sentiti per lo scritto che è sempre più bello e scorrevole ♡♡♡
    ♣ Le mie storie ♣




  2. #12
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Dream's Destiny

    Citazione Originariamente Scritto da Adanay Visualizza Messaggio
    Questo prologo è bellissimo! Come al solito riconferma la tua bravura nello scrivere *__*
    Mi ha molto incuriosita questa anticipazione e già vorrei saperne di più!! La riflessione tra mondo onirico e mondo reale è interessante. Non vedo l'ora di leggere il continuo e scoprire di più su questa storia. Complimenti sentiti per lo scritto che è sempre più bello e scorrevole ♡♡♡
    Cne bello vedere anche un tuo commento!!!Grazie mille, troppo gentile , lieta comunque che ti piaccia e soprattutto grazie per i complimenti alla scrittura, quelli sono sempre i più graditi.
    Sto scattando le foto del capitolo, tra poco arriverà promesso.
    Intanto ti anticipo il titolo : Sogno.
    Grazie davvero per essere passata e spero di non deludere le tue aspettative.

  3. #13
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Dream's Destiny- Cap. 1 - New 20.05.14

    Cap. I: Sogno


    Venerdi’ mattina presto

    Freddo.
    Silenzio.
    Buio. Il nero completo.
    Una nebbia leggera si levò da chissà dove risalendo pian piano dal terreno verso il cielo e, in quella nebbia che intanto assumeva i colori dell’aurora due figure quasi incorporee presero forma.



    Un ragazzo dai corti capelli castani sbarazzini e una ragazza dai lunghi e serici capelli color rame stretti in una treccia laterale abbigliati in strane quanto insolite vesti per i tempi odierni, se ne stavano abbracciati nella luce di quella nebbia, illuminati solo da un bagliore che non proveniva da nessuna parte se non dai loro stessi corpi.

    Un singhiozzo faticosamente soffocato e una voce dolce quanto triste …
    “ Non piangere…”
    Poi una seconda voce di un tono più bassa della precedente e ancor più strozzata …
    “ Noi due non potremo rivederci mai più, lo sai questo?”



    “ Non dire così…”rispose nuovamente la prima voce.
    “ Addio” bisbigliò la seconda scostandosi dall'abbraccio del giovane lasciando scoperto un viso dolcissimo rigato da pesanti lacrime, una treccia laterale al volto ne incorniciava l’ovale perfetto.
    “ Non posso vederti così…io…” il giovane che prima abbracciava la ragazza ora le stava tenendo una mano poi con l’altra libera estrasse dalla tasca qualcosa, un anello argentato con incastonato un rosso rubino che infilò prontamente alla mano della giovane, poi continuò:
    “ Prendi…anche se saremo lontani il mio cuore sarà sempre con te, in qualunque luogo, in qualunque città, in qualunque strada tu deciderai di vagare in cerca di me io ti sarò sempre accanto”



    Un bacio li colse nell'aurora suggellando quella promessa.
    La nebbia che fino a quel momento aveva aleggiato sulla scena si chiuse su se stessa pian piano e con essa la sua pulviscola consistenza si fuse con i colori dell’iride lasciando passare solo un bagliore accecante e caldo…



    Il cielo quel giorno era limpido come non accadeva da giorni ormai e, dalla finestra che fino a poche ore prima era oscurata dalla notte, filtrava una luce che colpì in pieno il volto ancora assopito della ragazza, le tende in cotone bianco non tirate dalla sera prima , non l’avevano protetta dall'imperare del sole, si era fatto giorno e in quel giorno oltre il freddo ed inanimato vetro della finestra un leggero venticello scuoteva le piante del giardino all'esterno giocando con l’ombra e la luce creando suggestivi effetti sulle pareti chiare di quella camera.
    Dei passi sicuri e regolari si udirono lungo le scale, poi una porta si aprì cautamente:



    “ Mya, Mya svegliati è ora di alzarsi, mi hai detto tu di chiamarti per quest’ora.”
    “ Si…si arrivo subito. Grazie” rispose la fanciulla con la voce ancora impastata dal sonno strofinandosi gli occhi color del mare mentre la donna scompariva lungo il corridoio.
    Nuovamente poi come se si fosse dimenticata di qualcosa la testa castano/ramata di donna che quella mattina l’aveva svegliata riapparve alla porta
    “ A proposito, buon compleanno cara!” aggiunse con un sorriso.
    Mya guardò la donna dapprima perplessa poi dette un occhiata al biglietto sulla bacheca:
    “ Hai ragione!. Grazie mamma”.
    Detto ciò la madre sparì lasciando il tempo alla figlia di vestirsi e scendere per la colazione.



    Poco dopo Mya si alzò di malavoglia dal comodo letto stiracchiandosi senza riuscire a togliersi dalla testa il sogno fatto durante la notte appena trascorsa….
    Ultima modifica di DELTAG; 19th June 2014 alle 14:14

  4. #14
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Dream's Destiny



    …portandosi poi alla scrivania dinanzi alla finestra dove aveva sostato la sera prima , estrasse dal cassetto un quaderno dalla copertina rosa decorata con motivi floreali ; aprì le prime pagine e lesse alcune righe da lei scritte l’anno prima in quello stesso giorno:

    “ Un Sogno…due Vite….
    Ma questo sogno che faccio e queste vite, a chi appartengono?
    Cosa mi lega a questa strana illusione che sembra tanto reale che ogni anno appare nella mia mente? Il Sogno e quelle due vite sembrano legate, sembrano inseguirsi , stanno su piani paralleli che si alternano, come il giorno e la notte…e non si capisce nemmeno dove finisca uno e inizi l’altro….
    Brandelli di un passato strano che si ripete, una storia…due volti…un anello…”


    “ E’ stato ancora solo un sogno, eppure sembrava così reale…solo un sogno ma questa volta più chiaro ...” si ripeté “ …di nuovo quell'assurdo sogno.”
    Mentre pronunciava queste parole il suo cuore senza che nemmeno se ne accorse prese a battere ad un ritmo più forte, come se qualcosa si fosse ridestato improvvisamente nella sua mente.
    Dopo aver riposto nuovamente il quaderno al suo posto un po’ confusa e a tratti sorpresa, si recò in bagno a sciacquarsi il viso con l’acqua fresca, poi tornò in camera e aprì l’armadio in cerca di qualcosa di carino da indossare, una canotta rosa pallido e un paio di jeans slavati, il suo abbigliamento preferito, quel giorno dopo un impegnativo anno di studio e lavoro part-time avrebbe iniziato il suo nuovo turno full- time del lavoro estivo alla libreria nel centro di Sunset Valley.
    Dopo essersi vestita e dopo aver dato un ultimo colpo di spazzola ai lunghi capelli biondo rame , scese velocemente le scale pronta a precipitarsi in cucina, dal profumo che le inondava le narici sapeva cosa sua madre le aveva preparato per colazione quel giorno, cappuccino e fette di pane tostate alla marmellata di lamponi, il suo dolce preferito.



    Giunta in cucina salutò il padre intento come ogni mattina a leggere il quotidiano locale con gli occhiali dalla nera montatura calati sul naso, mentre la madre in piedi di spalle con addosso il lungo grembiule da cucina sopra un abito cremisi a maniche corte di elegante fattura – visto il suo lavoro di giornalista - stava sfornando i gustosi manicaretti.
    “ Buongiorno a tutti” esordì la giovane con un sorriso velato di tristezza che non sfuggì alla madre
    “ Buongiorno tesoro!Dormito bene? A proposito, buon compleanno!” le si rivolse l’uomo alzando il volto dalla mascella squadrata e dagli occhi blu celati dietro un paio di occhiali osservando la figlia con un timido sorriso.
    “ Grazie papà”rispose sedendosi mentre sua madre stava servendo in tavola la colazione.



    “ Cosa c’è tesoro? Qualcosa non va? “. Mya guardò dapprima la donna e poi l’uomo che nel frattempo aveva posato il giornale sul tavolo per alzare nuovamente gli occhi sulla figlia
    “ Non sei felice? Oggi è anche il tuo compleanno” chiese premuroso
    “ Non preoccupatevi va tutto bene…” disse addentando una fetta di pane ancora caldo con una voce che non convinse molto i genitori “…è che ogni anno in questo giorno durante la notte faccio un sogno strano” disse quasi senza rendersene conto
    I primo ad intervenire fu il padre che la stava silenziosamente ascoltando:
    “ Ma com’è possibile? Fai lo stesso sogno tutti gli anni ? E non hai la minima idea del perché?” chiese curioso.
    “ Nemmeno lontanamente, non capisco il perché , eppure quest’anno seppur uguale al solito il sogno è stato più nitido, più chiaro sembrava reale, quasi fosse un film”
    “ Ma scusa…” l’interruppe la madre che aveva preso posto a tavola dinanzi alla figlia” …come fai ad essere sicura e a ricordarti che è lo stesso sogno di tutti gli anni?” Chiese a sua volta facendole una giusta osservazione
    “ Ho una memoria di ferro, e poi tutti i sogni che faccio li scrivo giusto per non dimenticarli è una mia particolare abitudine…. e tutti gli anni da quando ho iniziato ad annotare i miei sogni, nella notte che precede il mio compleanno faccio lo stesso identico sogno, dapprima erano solo figure indistinte, poi via via hanno sempre preso più forma ogni anno che passava e stanotte è stato particolarmente chiaro.” Concluse timidamente, inclinando la testa di lato poggiandola su una mana ; era una ragazza piuttosto introversa, non apriva facilmente la sua mente e i suoi “segreti” a tutti coloro che le facevano domande troppo personali, nemmeno ai suoi genitori.
    “ Che strano..” le fece eco la madre puntando l’indice al mento in posa riflessiva mentre lei stava inzuppando un pezzo di muffin nel cappuccino
    “ C’è dell’altro….” Esordì.
    Nuovamente gli occhi dei genitori si puntarono su di lei.



    “ Ciò che ben ricordo che in tutti i sogni è sempre stato ben visibile e presente sin da subito è la figura di un anello molto bello ed elegante simile nel cerchio ad un argenteo merletto con una pietra rossa a forma di cuore nel centro.” Detto ciò terminò il discorso mentre poi fu il padre a prendere parola e sembrava sapere a cosa stesse alludendo la figlia.
    “ Un anello tipo pizzo con una pietra a forma di cuore…sai che forse ora che mi ci fai pensare un anello del genere l’ho anche visto?”
    “ Veramente caro? Dove?” chiese la madre curiosa con l’atteggiamento e il tono interrogativo tipico del suo ruolo di giornalista
    “ Credo di averlo visto in qualche scatolone a casa di mio padre a Bridgeport…. ma è stato tanto e tanto tempo fa, ero ancora un bambino, forse ricordo male” concluse sorseggiando l’ultimo goccio della calda bevanda .
    “ Davvero?” chiese Mya sussultando sorpresa sulla sedia “ Sai davvero di cosa sto parlando?”
    Il padre annuì.



    “ Se ben ricordo, ho sentito dire dal nonno che alcuni nostri antenati in passato erano commercianti d’arte e oggetti antichi e che per diversi anni hanno soggiornato all'estero, sia in Oriente che in Egitto che in Scozia e Francia, probabilmente gli oggetti contenuti negli scatoloni che avevo visto - tra cui anche probabilmente l’anello che tu hai sognato , erano tutti stati importati da qualche nostro antenato, e ti dirò di più alcuni di quelli scatoloni ora sono qui nella nostra soffitta. Chissà come mai hai sognato proprio quell'anello. Prova a dare un occhiata quando torni dal lavoro, magari trovi qualcosa d’interessante” le disse il padre facendolo l’occhiolino.
    “ Lo farò volentieri! Grazie”
    “ Ora è meglio che vada, rischio di arrivare in ritardo.” concluse salutando la moglie con un bacio prima di alzarsi per andare al lavoro; era un ricercatore del centro ricerche terra – aria alla periferia di Sunset Valley e stava conducendo studi sull'inquinamento delle falde acquifere.
    Ultima modifica di DELTAG; 20th May 2014 alle 15:50

  5. #15
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Dream's Destiny



    “ Si caro, dovresti proprio andare…” le rispose la moglie premurosa raggiungendolo dinanzi alla porta, ma prima di uscire si girò nuovamente verso la figlia:
    “ A proposito Mya, se dovessi trovare quell’anello, tienilo pure, consideralo un regalo di compleanno da parte nostra, purtroppo non siamo ancora riusciti a passare a prenderti il regalo per il tuo ventesimo compleanno”.





    Fuori il sole rispetto al giorno prima splendeva come non mai e i suoi raggi si riflettevano sui residui argentei delle pozze d’acqua - unico segno rimasto del brutto temporale del giorno prima - che sbucavano qua e la agli angoli delle strade, un caldo venticello proveniente da sud soffiava tra i passanti giocando con i loro vestiti leggeri dai colori sgargianti e rincorrendo le chiome delle piante che ai delicati soffi scuotevano leggermente quasi lusingati le loro verdeggianti chiome.
    Mya stava correndo a perdifiato verso la sua meta, la libreria Letto-Riletto nel centro di Sunset Valley poco distante da casa sua quando un’improvvisa interruzione della strada per dei lavori alle fognature la costrinse a deviare il suo percorso passando per il parco centrale. Giunta nei pressi del parco si fermò un attimo ad ammirare oltre che l’armoniosa natura anche la maestosa ed imponente fontana dalla quale sgorgava fresca e limpida acqua che sorgeva con la sua mole proprio nel centro del parco e che, sin da piccola chissà per quale oscura ragione , l’aveva sempre incantata.
    Il sole dal canto suo disegnava splendidi riflessi sui capelli ramati di Mya mentre i suoi occhi limpidi e sinceri come il cielo terso di quel giorno scrutavano tutt’attorno felici, felici di aver trovato forse un qualcosa che la legava al sogno che ogni anno nel giorno del suo compleanno la sorprendeva durante la dolce nenia notturna.
    L’orologio dell’università poco distante segnava dieci minuti alle 09.00 mentre rondini leggere dall'elegante abito nero volteggiavano per il cielo attraversando le nuvole; Mya decise di affrettare il passo, ma prima si fermò nei pressi della fontana ad accarezzarne la trasparente consistenza.



    Immerse le mani nella tonda fontana rinfrescandosi il viso e con la testa tra le nuvole si volse poi verso il cielo chiudendo gli occhi attendendo che il calore del sole asciugasse quelle perlacee gocce, adorava la sensazione del sole in contrasto con l’acqua sulla sua pelle, ma in quel frangente non si accorse di un qualcuno , un ragazzo abbigliato in modo casual e con la camicia sbottonata dai capelli castani scompigliati che stava arrivando correndo dalla direzione opposta costeggiando la fontana.



    Il giovane correva veloce verso la sua destinazione, l’uscita del parco centrale nella quale era entrato che si trovava davanti a lui in lontananza dietro la fontana. Non appena fece una curva costeggiando la struttura voltandosi in dietro, in cerca di qualcosa o qualcuno senza vedere nulla di strano, riprese a guardare avanti a se immerso nella sua corsa ma ad un tratto si ritrovò davanti la figura assorta di Mya ancora con gli occhi chiusi in piedi vicino al bordo della fontana. Il ragazzo cercò di rallentare o di deviare la sua traiettoria ma non riuscì in tempo , lo scontro tra i due fu inevitabile.
    I due si scontrarono rovinosamente ma il ragazzo riuscì a reggersi in piedi e prontamente fece appena in tempo ad afferrare Mya per la vita tirandola a se impedendole di cadere ruzzoloni nella fontana.



    Il corpo di Mya si ritrovò così senza nemmeno rendersene conto schiacciato contro il petto muscoloso del giovane sconosciuto, un profumo fresco e delicato l’avvolse.
    Restarono così per un attimo poi i due si scostarono visibilmente imbarazzati, la prima a riaprire gli occhi frastornata fu Lei e a parlare fu Lui.
    Ultima modifica di DELTAG; 20th May 2014 alle 15:58

  6. #16
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Dream's Destiny



    “ Tutto bene?” chiese il giovane preoccupato
    “Si g..ggrazie…” riuscì a balbettare perdendosi negli occhi dalla vaga striatura dorata del ragazzo prima di cazziarlo.
    “Ma dico, ti sembra questo il modo di fare irruzione in un parco pubblico?” le parole le uscirono involontariamente dalla bocca e solo dopo si rese conto della grande figuraccia fatta, non era lui ad essergli volato propriamente addosso, ma era lei che quasi paralizzata al tocco del sole non si era mossa dalla sua posizione trovandosi davanti a lui all'improvviso.
    “ Scusami, hai ragione, ma non era mia intenzione …” le rispose lui scrutandola “ Niente di rotto spero”
    “ No nulla, per fortuna mi hai preso al volo impedendomi di fare la seconda doccia del giorno” disse sorridendo”



    “ Meglio così senti…” il ragazzo stava per aggiungere qualcosa ma poco dopo due voci si levarono dal fondo del parco nella direzione da cui proveniva il giovane:

    “ Eccolo è la. Prendiamolo”
    “ Si, impediamogli di fuggire…”
    Due loschi figuri abbigliati di nero con una cravatta scarlatta - nonostante l’afosa giornata- , occhiali scuri a coprire gli occhi presero forma e stavano correndo verso di loro.
    “ Perdonami, scusami ancora …” le disse il giovane lasciando Mya alquanto perplessa” Ora devo proprio andare, anzi… devo scappare” detto ciò così come venuto in un lampo sparì mentre lei restò nuovamente li ferma ed immobile davanti alla fontana.



    Quando i due loschi figuri la raggiunsero, le passarono davanti senza nemmeno quasi accorgersi della sua presenza, la loro corsa era completamente assorbita nel cercare di rincorrere quel misterioso quanto affascinante ragazzo.


    -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    Ecco qua il primo capitolo, spero vi sia piaciuto e di non avervi annoiato.
    Un grazie di cuore a tutti quelli che passeranno.
    Ultima modifica di DELTAG; 20th May 2014 alle 16:04

  7. #17
    sim dio L'avatar di tati
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    Busto Arsizio
    Età
    33
    Messaggi
    10,910
    Potenza Reputazione
    28

    Re: Dream's Destiny

    Uhhh ecco il primo capitolo!
    Ovviamente come già ti dissi mi piace un sacco e le foto erano più o meno come me le ero immaginate! Ora però io son curiosa...voglio saperne di più del misterioso ragazzo *o*
    Mi raccomando attendo presto il secondo capitolo ♥




  8. #18
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Dream's Destiny

    Grazie!!!!!
    Con le foto non sono chissà che genio, cercherò di impegnarmi, felice di aver però letto un pò nella tua immaginazione.
    Il misterioso ragazzo tornerà...tra qualche capitolo....il secondo è work in progress.
    Diciamo che questa storia mi sta ispirando....

  9. #19
    sim dio L'avatar di Adanay
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    pistoia
    Età
    34
    Messaggi
    2,062
    Potenza Reputazione
    11

    Re: Dream's Destiny

    tesoroooooooooo!!! E' splendido!!! Mi incuriosisci sempre di più ad ogni riga.

    Il sogno, il dettaglio dell'anello che suo padre ha visto nello scatolone e la fontana. L'incontro con il fuggiasco sconosciuto con il quale pare esserci già una certa sintonia.
    Tutto è meraviglioso e scritto magistralmente come sempre!!
    Mi è piaciuto ogni sillaba di questo capitolo e sono davvero curiosa di sapere come continuerà...chissà che il sogno non li abbia destinati a stare insieme!
    Continua presto tesoro...sei davvero brava!
    ♣ Le mie storie ♣




  10. #20
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: Dream's Destiny

    Citazione Originariamente Scritto da Adanay Visualizza Messaggio
    tesoroooooooooo!!! E' splendido!!! Mi incuriosisci sempre di più ad ogni riga.

    Il sogno, il dettaglio dell'anello che suo padre ha visto nello scatolone e la fontana. L'incontro con il fuggiasco sconosciuto con il quale pare esserci già una certa sintonia.
    Tutto è meraviglioso e scritto magistralmente come sempre!!
    Mi è piaciuto ogni sillaba di questo capitolo e sono davvero curiosa di sapere come continuerà...chissà che il sogno non li abbia destinati a stare insieme!
    Continua presto tesoro...sei davvero brava!
    Gentilissima!
    Se saranno destinati a stare insieme o meno dipenderà dagli eventi.Questo è solo l'inizio di una storia più grande della nostra stessa protagonista....saprà affrontare il destino?
    Sono al lavoro sul secondo capitolo, devo solo ricreare una biblioteca decente, e introdurrò nuovi personaggi per farvi avere più o meno il quadro completo dei personaggi che ruotano attorno alla storia. Grazie davvero per i complimenti sempre graditi!

 

 
Pagina 2 di 10 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •