Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 3 di 13 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 126
  1. #21
    Utente Cancellato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Località
    Grosseto
    Età
    29
    Messaggi
    1,268
    Potenza Reputazione
    0

    Re: [LoD] - Misteri della vita: Prologo [20-05] - New!

    Valuccia! Ma che belle sorprese mi fai in queste domeniche noiose!
    Sinceramente, dagli Ainsworth non mi ero reso conto scrivessi così bene.
    E così, la nostra rossa Audrey è una psicologa, che ha una figlia..con gli stessi capelli dello sconosciuto
    E ora che vuole??? Scommetto che è il padre!
    Sto morendo dalla curiosità...aggiorna presto!

  2. #22
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [LoD] - Misteri della vita: Prologo [20-05] - New!

    Ricky!!! Ma che piacere e che sorpresa vederti anche qui! Grazie infinite, davvero Eh sì,con gli Ainsworth non mi sono mai concentrata molto sulla scrittura perché cerco di "vivere" le legacy come un qualcosa di leggero e divertente... per cui mi limito a scattare foto ed a commentare scherzosamente ciò che accade nella vita dei miei simmoli. In questo diario, invece, volevo proprio coltivare una delle mie passioni più grandi che è, appunto, scrivere. Felicissima che la storia ti abbia messo curiosità e davvero prometto che cercherò di pubblicare la seconda parte del primo capitolo... il prima possibile. Conto di riuscire prima del fine settimana che è, solitamente, riservato agli Ainsworth.
    Spero continuerai a seguire il diario e GRAZIE ANCORA INFINITAMENTE per essere passato! A presto!










  3. #23
    sim dio L'avatar di tati
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    Busto Arsizio
    Età
    33
    Messaggi
    10,910
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [LoD] - Misteri della vita: Prologo [20-05] - New!

    Ciao Valuccia!!
    Per le foto non preoccuparti...non succede nulla anche se ce ne son 4 in un post ^^
    Il capitolo mi è piaciuto molto e son sempre più curiosa...il ragazzo che ha trovato fuori dalla porta...che sia il padre della piccola Bianca?
    Mi raccomando attendo presto la continuazione!!




  4. #24
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [LoD] - Misteri della vita: Prologo [20-05] - New!

    secondo me la nostra bella protagonista che ipotizzo sia psicologa, oppure neurologa o altro di analogo ha dovuto lasciare la sua vecchia vita perchè il padre della bimba ( credo sia il bel simmolo alla porta) era una specie di stalker invischiato in qualche cosa di criminale e illecito che però approfittava di Lei e della sua famiglia per sostenere i suoi traffici...lo so è una cosa fantasiosa ma questo è quello che mi ha ispirato vedendo la postura del simmolo che sembra molto sicuro di se, e ora è tornato per prendersi ancora gioco della protagonista.
    A parte le mie malsane idee di trama, mi complimento per foto e ancora una volta per lo scritto, mi piace il tuo stile e le foto sono pertinenti con ciò che racconti. Brava!!!aggiorna prestissimmissimo!

  5. #25
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [LoD] - Misteri della vita: Prologo [20-05] - New!

    Citazione Originariamente Scritto da tati Visualizza Messaggio
    Ciao Valuccia!!
    Per le foto non preoccuparti...non succede nulla anche se ce ne son 4 in un post ^^
    Il capitolo mi è piaciuto molto e son sempre più curiosa...il ragazzo che ha trovato fuori dalla porta...che sia il padre della piccola Bianca?
    Mi raccomando attendo presto la continuazione!!
    Che piacere ritrovarti ancora qui, Tati! Davvero? Oh, meno male! Già stavo andando in paranoia per le foto Tranquilla: farò il possibile per aggiornare in settimana e son sicura che nel prossimo aggiornamento capirete qualcosa in più. Grazie ancora per essere passata, davvero!

    Citazione Originariamente Scritto da DELTAG Visualizza Messaggio
    secondo me la nostra bella protagonista che ipotizzo sia psicologa, oppure neurologa o altro di analogo ha dovuto lasciare la sua vecchia vita perchè il padre della bimba ( credo sia il bel simmolo alla porta) era una specie di stalker invischiato in qualche cosa di criminale e illecito che però approfittava di Lei e della sua famiglia per sostenere i suoi traffici...lo so è una cosa fantasiosa ma questo è quello che mi ha ispirato vedendo la postura del simmolo che sembra molto sicuro di se, e ora è tornato per prendersi ancora gioco della protagonista.
    A parte le mie malsane idee di trama, mi complimento per foto e ancora una volta per lo scritto, mi piace il tuo stile e le foto sono pertinenti con ciò che racconti. Brava!!!aggiorna prestissimmissimo!

    Deltag!!!! Ciao! Che piacere ritrovarti! Devo ammettere che le tue idee mi affascinano tantissimo, perciò ti prego... continua pure a darmi sempre il tuo parere ed a riferirmi le tue idee perché son davvero esilaranti!
    Grazie infinite per i tuoi complimenti: cerco sempre di impegnarmi al massimo e le pose mi causano ancora parecchi problemi, ma son tosta e non mollo xD Son contenta davvero che il mio stile ti piaccia e che anche le foto siano soddisfacenti Aggiorno presto, promesso! ^.^ Anche tu però, eh!










  6. #26
    sim audace L'avatar di Gwenelan
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    101
    Potenza Reputazione
    6

    Re: [LoD] - Misteri della vita: Prologo [20-05] - New!

    Citazione Originariamente Scritto da DELTAG Visualizza Messaggio
    secondo me la nostra bella protagonista che ipotizzo sia psicologa, oppure neurologa o altro di analogo ha dovuto lasciare la sua vecchia vita perchè il padre della bimba ( credo sia il bel simmolo alla porta) era una specie di stalker invischiato in qualche cosa di criminale e illecito che però approfittava di Lei e della sua famiglia per sostenere i suoi traffici...lo so è una cosa fantasiosa ma questo è quello che mi ha ispirato vedendo la postura del simmolo che sembra molto sicuro di se, e ora è tornato per prendersi ancora gioco della protagonista.
    A parte le mie malsane idee di trama, mi complimento per foto e ancora una volta per lo scritto, mi piace il tuo stile e le foto sono pertinenti con ciò che racconti. Brava!!!aggiorna prestissimmissimo!
    Questa ipotesi mi sembra plausibile! Ma sospetto che non sarà così semplice, e ci è stato dato qualche falso indizio o simile...
    Questa LoD mi piace assai, i personaggi mi incuriosiscono e non vedo l'ora che arrivino le prime scelte ^-^! Super-complimenti per la simmina protagonista *-*! Bella, non figona, particolare. Attendo la nuova parte ^_-!
    Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente. È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.
    - Harlan Ellison

  7. #27
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [LoD] - Misteri della vita: Capitolo 1: Ritorno ad una vecchia vita 2°p[15-06]!!!

    Citazione Originariamente Scritto da Gwenelan Visualizza Messaggio
    Questa ipotesi mi sembra plausibile! Ma sospetto che non sarà così semplice, e ci è stato dato qualche falso indizio o simile...
    Questa LoD mi piace assai, i personaggi mi incuriosiscono e non vedo l'ora che arrivino le prime scelte ^-^! Super-complimenti per la simmina protagonista *-*! Bella, non figona, particolare. Attendo la nuova parte ^_-!
    Sono contenta che la nostra Audrey ti piaccia perché piace davvero tantissimo anche a me Quanto al lavoro di Audrey... ora aggiorno e forse capirete qualcosa di più Cosa sarà accaduto tra Audrey ed il moro? Spero gradirete l'aggiornamento!






    Capitolo 1: Ritorno ad una vecchia vita - 2° parte


    Per un momento, un singolo istante, il suo cuore aveva smesso di battere poi, con la potenza di un fiume in piena, aveva ripreso a battere violentemente nel suo petto… all'impazzata. Il respiro era venuto meno e la fronte era imperlata di sudore. Quegli occhi neri, profondi e penetranti avevano ancora un’influenza terribile su di lei… si sentiva… mancare.

    Audrey: “Non te lo ripeterò una seconda volta. COSA – CI – FAI – QUI?” domandò con tono rabbioso, facendo attenzione a scandire ogni singola parola.
    Ashley: “Dru, cosa succede? Devo chiamare la polizia?”
    Sua sorella si era precipitata nel patio come una furia e la guardava preoccupata con una padella in mano. Poi, una volta accortasi del nuovo arrivato, il suo volto si aprì in un sorriso.

    Ashley: “DEREK!!! Ma che bella sorpresa!” strepitò prima di stringerlo in un forte abbraccio.
    Derek: “Ash! Che piacere rivederti! Sei sempre più bella, sai? Tu sì che sai accogliere un ospite, mica come tua sorella…”

    Un silenzio tombale e alquanto imbarazzante piombò tra i tre ragazzi. Ashley guardava sua sorella sentendosi fortemente a disagio, ma osservando il suo sguardo furente non poté fare a meno di scorgervi anche un’enorme sofferenza. Chissà cosa stava provando in quel momento… come doveva sentirsi…

    Audrey: “Voglio una risposta alla mia domanda e la voglio ORA.”
    Derek: “Devo anche risponderti? Voglio vedere mia figlia, Dru. L’hai portata via da me e sappiamo entrambi che non avevi alcun diritto di farlo!”

    Sebbene il ragazzo non avesse proferito quelle parole con tono rabbioso, Ashley percepiva come l’aria stesse diventando pesante e soffocante. Doveva assolutamente fare qualcosa, così…

    Ashley: “Hai mangiato, Dek? La cena è pronta se vuoi…”
    Derek: “Sono arrivato da poco in città, in realtà. I lavori sono quasi terminati ormai ed in effetti no… non ho mangiato. Come potrei dire di no ai tuoi deliziosi manicaretti?” affermò rivolgendole un enorme sorriso.
    Audrey: “Lavori? Ho sentito bene?” per un momento, solo per un momento, sembrava aver deposto l’ascia di guerra.
    Derek: “Ho fatto ristrutturare la casa dei miei genitori. Ormai cadeva a pezzi e poi non ho mai amato quel vecchio stile country. Sai bene come sono fatto,no?” disse prima di farle un occhiolino.

    Eccola di nuovo li… con l’ascia in mano…

    Audrey: “NON VORRAI DIRE CHE…”
    Ashley: “Perché non ne parliamo dentro? Che ne dite? Hai molte cose da raccontarci Dek e parlare con lo stomaco pieno sarà sicuramente meglio. Forza, entriamo in casa…”
    Audrey: “ASH!” tuonò minacciosa la rossa.
    Derek: “Come posso rifiutare un così gentile invito? Pancia mia fatti capanna!”

    Aveva rapidamente dribblato le due sorelle ed era entrato in casa.
    Dopo averle mandato un’occhiataccia in stile “i conti con te li farò più tardi, ora devo occuparmi dell’idiota numero uno”, sua sorella entrò in casa e visto che non era il caso di lasciare quei due da soli per troppo tempo, affrettò il passo per raggiungere rapidamente la cucina.
    Al suo interno, Derek mangiava tranquillamente un piatto di spaghetti al ragù ancora bollenti, mentre Audrey lo fissava torva, con le braccia incrociate davanti al petto.

    Derek: “Sono davvero ottimi Ash! L’ho sempre detto che sei una cuoca eccezionale e che dovresti aprire un ristorante tutto tuo.
    Wow, questi spaghetti al ragù sono ottimi, da leccarsi i baffi!”
    Ashley: “Davvero? Credevo fossero un po’ scotti perché avevo dimenticato di mettere il timer, così ho pensato di addensare di più il pomodoro per…”
    Audrey: “INSOMMA! VOLETE SMETTERLA?!”

    I due si scambiarono un rapido sguardo. Ashley poteva percepire un enorme sorriso negli occhi di Derek. Era sempre lo stesso, apparentemente. Allora… allora perché aveva fatto quella cosa orribile?

    Audrey: “Primo quel piatto di spaghetti era mio e secondo… voglio che tu esca immediatamente da questa casa…”
    Derek: “Sappiamo entrambi che non sei una fan sfegatata del pomodoro, dolcezza…”
    Ashley: “Oddio… è vero! Perdonami Dru! Avevo dimenticato che non ami molto il pomodoro, scusami…”
    Audrey: “Ash… QUESTO non è importante ORA…”

    Tornò con lo sguardo fisso al suo piatto. Forse doveva imparare a stare zitta.

    Derek: “Secondo… - scandì per attirare l’attenzione – a me invece piace tantissimo, quindi perché sprecarlo?” sorrise per poi riprendere a mangiare con gusto.

    Quanto lo irritava! Aveva quasi dimenticato quanto fosse irritante ed altezzoso! Come cavolo aveva fatto? Sei mesi fa stava quasi per…

    Derek: “Voglio vedere Bibi – sentenziò bruscamente – E’ anche mia figlia e voglio vederla. Voglio stare con lei, Dru. Io…”
    Audrey: “TU COSA?! VUOI ROVINARCI ANCORA LA VITA?!”
    Derek: “Non sono qui per te. Per noi… o per quel che era. Sono qui per LEI. HO BISOGNO DI LEI. HO BISOGNO DI MIA FIGLIA.”

    Quelle parole la colpirono come una doccia fredda. Ovvio… ovvio che non fosse venuto per lei.
    Ed aveva sperato che… DIO, QUANT’ERA STUPIDA!!!

    Audrey: “Adesso sta dormendo. Ti sei fatto tutti questi chilometri per vederla dormire, mi dispiace…”
    Derek: “Attraverserei l’oceano a nuoto per vederla. Anche solo dormire, non importa. Anche solo un minuto. Posso vederla?”

    Avrebbe voluto prenderlo a calci e buttarlo fuori di casa. Sentiva mesi di rabbia, angoscia, dolore e risentimento invaderle il corpo, ma quando incrociò di nuovo il suo sguardo… quello sguardo… lei…

    Audrey: “Va bene. Andiamo.”

    Salirono silenziosamente al piano di sopra. Nessuno dei due aveva la forza per parlare e forse in quel momento era meglio così.
    Aprì lentamente la porta della camera da letto e si mise in disparte, lasciando Derek davanti a quell'antico lettino in mogano con sguardo trasognante.

    Derek: “Bibi… non immagini neanche lontanamente quanto mi sei mancata…” sussurrò mentre le accarezzava delicatamente i morbidi capelli bruni. Bruni e rossicci, in verità, ma poco contava in quel momento.



    Le sembrò di essere stata catapultata nel passato: fino a sette mesi fa, questa era una scena a cui assisteva ogni sera quando Derek tornava dal lavoro. Si sentiva così felice all’epoca. Piena di sogni, di speranze, di aspettative. Aveva una famiglia tutta sua: un compagno che l’amava, od almeno era ciò che credeva, ed una bambina dolcissima per cui avrebbe dato tutto. Questa era l’unica cosa a non essere cambiata… tutto il resto era stato completamente stravolto sei mesi fa. Quel terribile giorno.

    Derek: “E’ cresciuta tantissimo, vero? Sembra molto più alta. Cosa dice il pediatra? Tutto bene, vero?”
    Audrey: “Sì. LEI sta bene.”




    Ultima modifica di valuccia85; 15th June 2014 alle 16:06










  8. #28
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [LoD] - Misteri della vita: Capitolo 1: Ritorno ad una vecchia vita 2°p[15-06]!!!

    Avrebbe voluto lasciar correre solo per un momento, ma era più forte di lei: il dolore che aveva dentro si affacciava prepotentemente nel suo cuore e la bocca non ne voleva sapere di tacere.



    Derek: “Questa stanza… - disse guardandosi intorno con un sorriso sornione stampato sulla faccia – sbaglio od è qui che noi…”
    Audrey: “Ti consiglio di tenere chiusa la bocca…”
    Derek: “Quanto siamo scontrose,eh? Ancora arrabbiata con me?”
    Audrey: “Stai scherzando, vero? – bisbigliò furente – Certo… ovviamente! Tu non sai fare altro a parte giocare con i sentimenti degli altri, giusto?”
    Derek: “Non sono qui per litigare” disse prima di rivolgere un’ultima carezza alla bambina, che dormiva beatamente nel lettino, per poi uscire dalla stanza.
    Audrey: “Giusto! Sei qui per accarezzare e vedere Bianca. Bene, ora l’hai fatto. VATTENE.”

    Ma Derek già trotterellava al piano di sotto.

    Derek: “Io vado, Ash. Grazie infinite per i tuoi deliziosi spaghetti. La prossima volta che ne dici di preparare quell'ottimo tacchino ripieno che cucini di solito a Natale?”
    Ashley: “Ma certo! Quella è una delle mie specialità. Fammi sapere quando e…”
    Audrey: “NON ci sarà una prossima volta!” squittì piuttosto seccata.

    Possibile che anche sua sorella complottasse contro di lei?!

    Derek: “Ti chiamo io, tranquilla – disse facendo l’occhiolino alla bionda – Noi ci vediamo domani.
    Va bene se passo a prenderti alle 9:00? Vorrei fare colazione al bar. A meno che Ash non prepari le sue fenomenali frittelle od i suoi squisiti pancakes…”
    Ashley: “Domani farò le frittelle!” annunciò con un grande sorriso.
    Audrey: “DOMANI? PASSARMI A PRENDERE? MA DI COSA DIAVOLO STAI PARLANDO?”
    Derek: “Come… vuoi dire che Goldberg non ti ha avvisata?”

    Stava sghignazzando. Perché stava sghignazzando? Non vorrà dire che…

    Audrey: “No… non può essere… NON PUOI FARMI QUESTO!!!”
    Derek: “Ottimo! Ti passo a prendere alle 8:30, PARTNER! – dichiarò allegramente prima di voltarle le spalle e dirigersi verso la porta di casa – Saremo una squadra fenomenale insieme… proprio come ai bei vecchi tempi! Mi raccomando le frittelle Ash, eh? Buonanotte signorine…”
    Ashley: “Tranquillo, te le farò trovare pronte per quando arriverai, così saranno ancora belle calde. Buonanotte!!!”

    Chiuse delicatamente la porta di casa con ancora una sensazione di intensa e profonda allegria.
    Sensazione che sparì drasticamente quando, voltandosi, si trovò faccia a faccia con l’espressione di sua sorella maggiore: sembrava quasi paralizzata… come se fosse in uno stato di shock. Tra stupore e rabbia.

    Ashely: “Stai… stai bene Dru…?” domandò preoccupata. Più per se stessa che per la maggiore.
    Adesso si sarebbe infuriata e se la sarebbe sfogata su di lei, sicuro.
    Audrey: “Questa – sussurrò debolmente – NON è affatto una bella giornata e quella di domani sarà ancora peggio!!!”
    Ashley: “Dai… metteremo anche dello sciroppo d’acero sulle frittelle, va bene? Così saranno ancora più gustose…”

    Dopo averle lanciato uno sguardo torvo e carico di risentimento si girò di scatto ed iniziò a salire le scale.

    Ashley: “Vai a dormire senza cena? Ci sono ancora i miei spaghetti, se vuoi. Io posso prepararmi qualcos’altro, davvero. Mangia qualcosa, dai…”
    Audrey: “Posso assicurarti che mi è passata la fame. Buonanotte.” rispose stizzita prima di chiudersi in bagno.

    L’indomani mattina sembrò sopraggiungere dopo pochi minuti. Non era riuscita a chiudere occhio per quasi tutta le notte e quando si era appisolata, Bianca si era svegliata piagnucolando a causa della fame.
    Erano quasi le 8:00 e tra poco meno di mezz’ora il suo incubo sarebbe apparso davanti alla porta.
    Riusciva già ad immaginare le occhiatine che le avrebbe lanciato, le continue frecciatine, quel sorrisetto beota stampato sulla faccia e quegli occhi… quei bellissimi occ… EHM... SARA’ MEGLIO SCENDERE A FARE COLAZIONE.











  9. #29
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [LoD] - Misteri della vita: Capitolo 1: Ritorno ad una vecchia vita 2°p[15-06]!!!

    Avvertendo il solito odorino delizioso provenire dal pian terreno, capì che sua sorella era già davanti ai fornelli. Era sempre stata molto mattiniera, ma se il losco individuo sarebbe arrivato alle 8:30, perché stava già cucinando? Non doveva servirgliele calde ed appena preparate le frittelle?

    Audrey: “Sai Ash… ho deciso di perdonare la tua ingenuità e di… CHE CASPITA CI FAI TU QUI?!”



    Il losco individuo era in casa, seduto al tavolo della cucina che fissava le frittelle ammaliato.

    Ashley: “Oh, buongiorno Dru! Derek è passato per fare colazione tutti insieme. Non è stato un pensiero dolcissimo? *.* Se l’avessi saputo, avrei chiamato Michael…”
    Derek: “Micky, giusto! Il buon caro e vecchio Micky… come sta?”
    Ashley: “Sta benissimo, ti ringrazio…”
    Derek: “E gli affari? Vanno bene?”
    Ashley: “In una piccola cittadina come questa la concorrenza non è così spietata… lo sai…”
    Audrey: “SCUSATE! – esordì bruscamente – Vorrei poter fare colazione ed andare a lavoro, perciò…”
    Derek: “Prego, puoi sederti…” sorrise sornione per poi farle l’occhiolino.

    Quanto lo detestava quando faceva così! Ancora più del normale. Possibile che non riuscisse a comprendere che non poteva permettersi quel tono strafottente con lei? Ormai aveva perso il diritto di fare il simpatico… aveva perso il diritto per qualsiasi cosa che la riguardasse, in realtà. La colazione proseguì in religioso silenzio. Solo da parte sua, ovviamente. Quei due continuavano a chiacchierare del più e del meno come se niente fosse mai accaduto, ridevano e scherzavano come se nulla fosse cambiato.



    Mandato giù anche l’ultimo boccone, ripose il piatto, ancora sporco di succo d’acero, nel lavello e sempre in silenzio si diresse rapidamente al piano di sopra per vestirsi.










  10. #30
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [LoD] - Misteri della vita: Capitolo 1: Ritorno ad una vecchia vita 2°p[15-06]!!!

    Derek: “Muoviti principessa. Sono già le 8:20…”
    Audrey: “Il turno inizia alle nove – gridò dal piano di sopra – perciò vedi di non mettermi fretta!”
    Derek: “Sì, ma dobbiamo stare lì almeno dieci minuti prima per parlare col capo e conoscere i colleghi, TESORO!” gridò di rimando dal piano inferiore.
    Audrey: “Vorrà dire che prenderò l’autobus, va bene?!”
    Derek: “Non me la ricordavo così acida tua sorella, sai?” borbottò rivolto alla biondina.
    Ashley: “Il dolore cambia le persone, Dek…” sussurrò con lo sguardo rivolto al lavello.
    Derek: “Sì… questo lo so. Me ne rendo conto…”.

    Il tono era grave e nella stanza era sceso un silenzio pesante. Non aveva mai sentito Derek parlare in quel modo. Era sempre stato un ragazzo piuttosto arrogante, sicuro di sé e caparbio. Difficilmente riusciva ad ammettere i propri errori ed a chiedere scusa, eppure in quel momento sembrava veramente afflitto.
    Come se le sue parole fossero riuscite a colpirlo nel profondo.
    Non lo aveva mai sentito così. Nemmeno in quei mesi precedenti quando, occasionalmente, si erano sentiti al telefono era mai riuscita a percepire quel tono affranto nella sua voce.
    Se sua sorella avesse saputo che aveva continuato a parlare con lui anche dopo tutto quello che era successo… era veramente meglio non pensarci… non l’avrebbe mai perdonata, conoscendola.
    Si sarebbe sentita tradita, incompresa, abbandonata. No. Non avrebbe mai dovuto sapere.

    Ashley: “Non prendertela ma… perché sei qui?”



    Derek: “Per Bianca. Solo ed unicamente per mia figlia, Ash. Nient’altro.”
    Ashley: “Dovevo immaginarmelo in effetti. Che domanda stupida – disse abbozzando un sorriso – Ti chiedo scusa…”
    Derek: “Figurati. Dici che Bibi è sveglia?”
    Ashley: “Di solito si sveglia verso le 9:00, ma puoi provare ad andare a vedere”

    Dopo averle lanciato un rapido sorriso, uscì rapidamente dalla cucina per dirigersi al piano di sopra.
    Non vedeva sua figlia da quel maledetto giorno e ne aveva sentito la mancanza come un claustrofobico bloccato in ascensore avverte l’assenza dilaniante dell’ossigeno. Era tutto per lui. Dal primo momento, tre anni fa, che l’aveva stretta tra le braccia per la prima volta aveva percepito la sua essenza infiltrarsi sotto la sua pelle, i loro respiri diventare una cosa sola ed i loro cuori battere all'unisono.
    L’amava in un modo viscerale, carnale… come non aveva mai amato nessuno nella sua vita e come mai avrebbe potuto amare.
    Ebbro di felicità al sol pensiero di poter rivedere e riabbracciare la figlia, vi aspettate che il losco individuo, anche solo per un attimo, abbia riflettuto sulle buone maniere?
    Audrey: “COME TI PERMETTI DI ENTRARE NELLA MIA CAMERA SENZA BUSSARE!!!! ESCI SUBITO, BRUTTO PORCO!!!”
    Ashley: “Sapevo che dovevo ricordargli di bussare.


    Dopo quindici minuti passati a coccolare la bimba e ad osservare la madre fare avanti ed indietro nella stanza alla spasmodica ricerca di vestiti e forcine, i due erano finalmente pronti per recarsi al lavoro.











 

 
Pagina 3 di 13 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. I Segreti della Vita - Cap. 3
    Di AngelMima nel forum Diari Sospesi
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 28th June 2013, 17:06
  2. Frutto della vita...
    Di D@vide nel forum The Sims 3: Ambitions
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13th June 2010, 19:53
  3. Frutto della vita ??? e fiore della morte
    Di Gerry nel forum Cestino Gioco base+Espansioni
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21st February 2010, 15:04
  4. frutto della vita
    Di chiara9086 nel forum The Sims 3: Gioco Base
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 23rd October 2009, 12:23
  5. frutto della vita
    Di Midori83 nel forum The Sims 3: Gioco Base
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 29th July 2009, 19:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •