Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 3 di 6 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 58
  1. #21
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    30

    La LifeGreen

    La LifeGreen



    New York era stupenda.



    Così viva, solare, eccitante.

    Tutto lì era così frenetico, imponente, sgargiante.



    Era una delle poche città al mondo in grado di ipnotizzarti e farti restare ore con il naso all’insù a contemplare meravigliata i grattacieli imponenti o le scritte e i manifesti luminosi. Era vita e adrenalina allo stato puro.



    Allo stesso tempo era in grado di garantirti un’oasi di pace all'interno di Central Park, il parco più grande e bello che avessi mai visto, che si estendeva attraverso la città, in netto contrasto con gli altissimi grattacieli che lo incorniciavano.



    Amavo New York, e non potevo ancora credere che la mia vita da quel momento sarebbe stata lì.

    L’entusiasmo del primo impatto con questa fantastica città quasi mi fece dimenticare il nervosismo di poco prima, quando con disappunto avevo scoperto che la mia valigia era andata persa.

    Iniziamo bene! Avevo pensato, scocciata.

    Dopo la denuncia e rassicurata sul fatto che nel giro di un mese avrei riavuto indietro le mie cose, mi diressi verso casa di Britt.

    Nel breve tragitto in metropolitana cercai di riorganizzare le idee. Ero rimasta con solo un piccolo zaino, che avevo portato come bagaglio a mano. All’interno avevo il mio tablet, i documenti per il contratto, qualche cosmetico, una spazzola, la macchinetta fotografica, le chiavi di casa di Britt e… le salviettine igienizzanti di mia madre. Allora si!

    Che disastro, pensai, portandomi le mani alla testa.



    Dovevo necessariamente andare a fare compere, anche perché non avevo nulla da indossare per il mio primo giorno di lavoro e non volevo di certo fare brutta figura.

    Appena uscita dalla metropolitana cominciai a guardarmi intorno. C’era un take away di cibo giapponese, un ristorante, una lavanderia a gettoni e un cinema multisala. Però niente supermercati o centri commerciali, almeno non lungo quella strada. Pessimo, visto che non avevo più nulla.

    Entrata in casa, mi resi conto di quanto quell’appartamento rispecchiasse la personalità di Britt.

    Era molto piccolo, rispetto a come sembrava dalle foto che mi aveva mandato, ma molto accogliente e colorato. Spiccava indubbiamente lo stile newyorkese dell’arredamento. Era eccentrico, proprio come lei.

    Il disordine pre-partenza era più che evidente. Scarpe e borse erano sparse ovunque, oltre che bicchieri e bottiglie lasciate fuori posto per la fretta… o probabilmente a causa del disordine cronico di Britt.



    Beata lei, che in quel momento probabilmente era a rilassarsi al mare!

    Mi guardai attorno. La cucina a vista era piccola ma ben attrezzata, anche se dubitavo l’avrei usata molto. Probabilmente avrei sfruttato il take away visto poco prima. Se mi avesse sentita Britt, con le sue fisse per le diete e i cibi biologici!

    Sentendomi in colpa e ripensando ai miei chili di troppo aprii il frigo e trovai un bel rifornimento. Probabilmente Britt aveva voluto farmi trovare già tutto l’indispensabile in casa, era sempre stata molto premurosa con me. Non avrei avuto bisogno di fare la spesa e forse…ma forse…avrei cucinato. Qualche volta.

    Ricordandomi di Chanel, andai a prenderla dalla vecchietta. La gatta, riappropriandosi dei propri spazi, corse un po’ in giro per poi accomodarsi sul divano.



    Feci roteare la scatola di crocchette che Britt aveva lasciato in bella vista per vedere se avesse fame, ma mi rispose con uno sbadiglio prima di appisolarsi, quindi capii che probabilmente avevo più fame io.





    Mi sedetti sul divano senza sapere che fare.

    Avevo previsto di passare il pomeriggio a disfare i bagagli, peccato che non li avessi più. Sbuffai, ripensando a quanto fossi stata sfortunata a perdere il bagaglio proprio durante il trasferimento.

    Già ero disperata all’idea di dover andare in giro per la città alla ricerca di qualcosa di decente da indossare il lunedì successivo. Sapevo che non avrei trovato nulla, non ero mai stata un asso nello shopping, ed è per questo che preferivo andare con Britt. Lei riusciva miracolosamente a trovare sempre il vestito perfetto, che slanciava, dimagriva, metteva in evidenza il seno senza risultare volgare. E ovviamente il tutto completato da un accessorio azzeccatissimo che io non avrei nemmeno guardato.

    Io mi limitavo ad essere la sua Barbie per quelle due ore di shopping sfrenato. Ma ora era a miglia e miglia di distanza. Ed io avevo bisogno di vestiti.

    Mi alzai e andai nella camera da letto, che non avevo ancora visto. Era piccola, così piccola che il letto occupava quasi tutta la parete su cui era appoggiato, ma molto carina, e ovviamente molto disordinata, quasi più del salotto, con vestiti e accessori buttati un po’ ovunque probabilmente nella fretta di riempire la valigia.

    Quando vidi l’armadio realizzai di essere salva. Dove altro avrei potuto trovare ciò che mi serviva? Il guardaroba di Britt era infinitamente ampio e vario, e fortunatamente avevamo più o meno la stessa taglia.



    Certo, a lei stava tutto molto meglio, con il suo corpo tonico e snello e la sua quarta abbondante di seno. Lo stesso vestitino non avrebbe fatto lo stesso effetto su di me, che avevo un fisico decisamente più rilassato, ed una terza scarsa…ma molto scarsa…di seno. Ma avrei sicuramente trovato qualcosa di adatto. E a Britt non sarebbe dispiaciuto, ne ero certa.

    Avrei temporeggiato un po’ in questo modo, in attesa di riavere indietro il mio bagaglio.

    Passai l’ora successiva a frugare nel suo armadio. I vestiti di Britt erano troppo provocanti e sexy per me, ma alla fine adocchiai alcune cose che sembravano andare bene. Probabilmente erano vestiti che Britt non usava, che avrebbe messo solo per andare a messa la Domenica, se mai avesse deciso di iniziare ad andarci, ma per me erano perfetti. Avrei deciso quale indossare direttamente il lunedì mattina.

    Presi in prestito anche degli asciugamani e della biancheria con ancora l’etichetta del negozio, con la promessa di ricomprarle tutto nel giro di qualche giorno.

  2. #22
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    30

    La LifeGreen

    Terminata la fase di perlustrazione e ricerca mi feci una bella doccia, poi , ancora in asciugamano, mi ritrovai nuovamente sul divano a girarmi i pollici.



    Non volevo certo sprecare il week end in casa a guardare la tv, considerato che poi il lunedì avrei iniziato a lavorare e quindi avrei avuto poco tempo per godermi quella bellissima città.

    Così mi cambiai velocemente, afferrai la borsa ed uscii, diretta a piedi in centro. Britt abitava leggermente in periferia, in una via decisamente meno trafficata del centro, ma abbastanza vicino da poterlo raggiungere con una bella passeggiata.



    Girai tanto in quei due giorni. Visitai i parchi, partendo da Central Park ovviamente, i musei, provai dei ristorantini carini recensiti bene su SimAdvisor, girai per le vie del centro e per la 5th avenue affascinata dalle vetrine delle grandi marche e dalle scritte imponenti e talmente luminose da rischiare di accecarti.





    Riuscii anche a comprare qualcosa in un immenso centro commerciale, per lo meno la biancheria intima e i prodotti per il bagno, mentre rifiutai categoricamente di entrare nel reparto abbigliamento.



    Il lunedì arrivò in un baleno.

    Dormii pochissimo per quanto ero nervosa e mi svegliai ancora prima di sentir suonare la sveglia. Nonostante i buoni propositi impiegai ben quarantacinque minuti a scegliere il vestito adatto e a truccarmi. Alla fine optai per un jeans con una camicia bianca molto semplice. Volevo sembrare professionale. Indossai le mie solite ballerine nere che fortunatamente si abbinavano, ed una delle collane di Britt in modo da rendere più particolare la camicia. Scelsi un trucco molto naturale, e di tenere i capelli legati. Ero pronta e a mio agio.

    Il tragitto in metropolitana fu molto breve, ed alle 8:30 ero già davanti l’ufficio.

    La LifeGreen aveva la sede principale proprio al centro di New York. Un intero edificio in stile moderno dedicato esclusivamente al personale dipendente. Ospitava sia la sede legale che amministrativa, oltre che un bar e degli spogliatoi per chi praticava sport in pausa pranzo o dopo il lavoro.
    A pochi metri di distanza spiccava un altro palazzo imponente, in stile più classico, dove risiedevano gli appartamenti dei dirigenti più influenti. Appartamenti da milioni di simoleons, ovviamente.

    Proprio il genere di appartamento che cerco io! Pensai, sarcastica.

    Di fronte Central Park, in tutto il suo splendore. E nelle vicinanze, dopo un breve tratto a piedi, un grande centro commerciale, quello dove avevo comprato la biancheria. Era davvero una posizione strategica, mi sarei trovata bene.

    Entrai, affascinata dallo stile moderno della struttura.



    Mi diressi verso la reception dove mi diedero il badge provvisorio e mi dissero di raggiungere il terzo piano dove mi sarebbe venuta incontro Karen.

    Dovetti aspettare quasi un’ora seduta su un divanetto in ecopelle, cominciando a sospettare che la donna che sarebbe stata il mio capo si fosse dimenticata di me.



    Alla fine fortunatamente una ragazza con i capelli neri e corti e l’aria simpatica mi venne incontro. Mi alzai velocemente, sistemandomi la borsa.



    <<Benvenuta Eleanor! Io sono Julie, l’assistente di Karen. Per i primi tempi ti affiancherò e ti aiuterò ad ambientarti. Scusami per il ritardo, eravamo in una riunione che si è protratta per più del previsto...>>

    <<Nessun problema, figurati. Piacere di conoscerti Julie>>

    <<Vieni, ti mostro l’ufficio e la tua scrivania. Karen è ancora impegnata, ti riceverà appena possibile>>

    <<Grazie, sei molto gentile…>>



    <<Ti troverai molto bene a lavorare qui, si possono imparare molte cose e l’ambiente è poco formale, si scherza tranquillamente… vedrai sono tutti molto simpatici>>

    <<Fantastico! Farò del mio meglio>> le risposi sorridendo.

    Julie sembrava così simpatica e cordiale che sentii la tensione alleggerirsi.
    Mi accompagnò attraverso un immenso open space, fino a quella che sarebbe stata la mia scrivania, proprio di fronte alla sua.



    Poggiai a terra la borsa e mi avvicinai alla mia scrivania. Vi trovai sopra un computer, un telefono fisso, un fermacarte, un block notes e alcune penne.


  3. #23
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    30

    La LifeGreen

    <<Bene Eleanor, direi che posso da subito insegnarti la cosa più importante…ossia come funziona la macchinetta del caffè!>>

    Continuammo a parlare e scherzare davanti ad un bel caffè nella piccola saletta dedicata.



    I colleghi presenti mi osservavano curiosi e io cercai di mostrarmi il più solare e sicura possibile, nonostante mi sentissi tremendamente in imbarazzo.

    <<Eleanor, ti presento Brian, delle Risorse Umane. E’ stato per caso lui a farti il colloquio?>> mi disse Julie, indicandomi un ragazzo con i capelli rossicci che si stava avvicinando a noi.

    <<No non..>> cominciai a rispondere, ma Brian mi interruppe.

    <<Ovvio che no>> disse <<mi sarei ricordato di una così bella ragazza!>>



    Sorrisi, arrossendo dalla testa ai piedi.

    <<Brian! Smettila! Non cambierai mai…>> lo riprese Julie.

    <<Sei forse gelosa Julie?>>

    <<Di te? Ma quando mai! Sei sempre il solito idiota>>

    <<Ecco brava, con i tuoi insulti infondati mi hai fatto venire il mal di testa >> rispose lui, portandosi una mano alla fronte con aria annoiata.



    <<Ora dovresti darmi un bacio per rimediare>> aggiunse poi, sorridendo.

    <<Brian!!!>>

    Dagli sguardi d’intesa e complicità che notai tra i due, capii che doveva esserci qualcosa. Sicuramente si piacevano, erano molto affiatati. Mi chiesi se avessero avuto una storia, o comunque un flirt, o se fossero solo amici.

    Dopo aver conosciuto altre persone, di cui presto non ricordai più il nome, tornai alla mia scrivania. Non sapendo che fare accesi il pc, e cominciai a configurare la posta elettronica col nuovo account che mi era stato assegnato. La mia casella di posta era totalmente vuota, quindi impiegai pochi secondi a fare tutto.



    Julie, notando probabilmente che mi sentivo fuori luogo, venne in mio soccorso e mi girò per mail alcuni degli ultimi progetti della società, dicendomi di cominciare a darci un’occhiata.

    Era proprio quello che mi serviva!


    Dopo un’ora in cui stetti con gli occhi praticamente incollati al pc, cercando di apprendere quanto più possibile da quei documenti, fui convocata nell’ufficio di Karen.

    Entrai titubante nel suo ufficio e la trovai dietro la scrivania impegnata a cercare qualche documento tra i vari fascicoli riposti su una libreria. Era stupenda, indossava un vestito bianco e nero, probabilmente di alta moda, che le calzava benissimo nonostante fosse molto aderente, e capelli perfettamente lisci portati di lato.



    Perché non avevo la sua classe? Accidenti!

    <<Buongiorno Signorina Foster, sono…>> iniziai a presentarmi, ma Karen mi interruppe praticamente subito, sedendosi poi nuovamente alla scrivania.

    <<Buongiorno Eleanor e benvenuta a bordo. Allora, come ti stai trovando? Ti piace l’ambiente?>>

    <<Mi sto trovando benissimo. I colleghi sono molto disponibili e simpatici, e sono contentissima di avere la possibilità di imparare da lei...>>

    <<Bene, sono contenta. Vedrai, qui avrai la possibilità di imparare molto>>

    <<Farò del mio meglio!>> risposi entusiasta, nonostante fossi leggermente infastidita dal fatto che mi parlasse continuando a fissare il monitor.



    <<<Bene. Per il momento cerca di apprendere quanto più possibile da Julie, poi ti illustrerò i miei progetti. Ora ho una riunione, se non ti dispiace…>> mi disse e mi fece cenno di uscire dalla stanza.

    Per un attimo mi bloccai e lei sollevò gli occhi dal monitor guardandomi stranita e facendomi nuovamente cenno di uscire.



    <<Si…si certo…mi scusi>>

    Ero un po’ amareggiata, mi aveva liquidata in cinque minuti. D’altra parte dovevo aspettarmi che fosse una donna molto impegnata.
    Mi voltai e feci per andarmene, quando mi interruppe.



    <<Ah, Eleanor…>>

    <<Si?>>

    Forse voleva darmi già qualche incarico, qualche ricerca da fare, qualche documento da consultare?



    <<Questa è un’azienda di un certo livello, molto conta anche l’immagine. Nelle riunioni, come davanti al cliente, non puoi presentarti così…>> mi disse, indicando contrariata il mio abbigliamento, probabilmente troppo scialbo ai suoi occhi, ma soprattutto le mie ballerine.



    <<C-certo>> risposi sorpresa.

  4. #24
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    30

    La LifeGreen

    <<E…per favore, potresti portarmi un caffè?>>

    <<…un caffè?>>

    <<Si. Un caffè nero. Sai dove sono le macchinette vero?>>

    <<Si…>>

    <<Grazie, puoi andare>>



    Uscii senza dire altro, e rimasi per qualche minuto ferma dietro la porta dell’ufficio.

    Non ero solita lamentarmi e non volevo iniziare in quel momento, ma non immaginavo sarebbe stato così. Mi aspettavo un’accoglienza diversa, ma forse era così che funzionava nelle grandi aziende. In ogni caso portare il caffè al mio capo non era tra le mie competenze. E poi… chi lo dice che per essere professionali serva il tacco dodici?



    Mi diressi contrariata alla macchinetta del caffè continuando a ripensare alla conversazione appena avuta. Mi sentivo una stupida. Poi, quando le portai il caffè , a malapena mi ringraziò e tornai alla mia scrivania.

    <<Stai tranquilla>> mi disse Julie, notando il mio sconforto <<Non è antipatica come può sembrare. Vuole solo vedere se riesci a tenerle testa. Dai, preparati che scendiamo a pranzo al bar al piano terra>>

    Rincuorata da quelle parole, afferrai la borsa a la seguii.

    Il bar al piano terra era piccolo ma molto fornito. Potevi scegliere tra panini di vario tipo, piatti pronti e insalate varie, oppure semplicemente drink, bibite o spremute. Presi solo un tramezzino e una coca cola, dato che avevo ancora lo stomaco chiuso per il nervosismo.

    Mangiammo con Brian e un suo collega con cui non faticai a socializzare, anche perché era un tipo decisamente logorroico, il suo fu praticamente un monologo. Fu comunque divertente, soprattutto grazie alle occhiate scocciate che mi lanciava Julie quando lui non la guardava.



    Fu un pranzo però molto veloce, dato che Julie era piena di lavoro (o probabilmente non vedeva l'ora di allontanarsi dal tizio logorroico), e così mi ritrovai ben presto alla mia scrivania a leggere nuovamente i progetti conclusi. Capivo ben poco dei documenti che avevo davanti, ma presto avrei preso pratica con quelle terminologie. Ero ottimista, almeno su quello.


    Alle sette passate, quando ormai era già buio, tornai verso casa di Britt, cedendo purtroppo al take away giapponese. Mi cambiai velocemente e mangiai seduta sul divano davanti alla tv, non riuscendo a togliermi di dosso quel senso di frustrazione.

    Almeno il sushi era buono.



    Forza Eleanor, andrà meglio, vedrai.



    INDICE | Serata col botto

  5. #25
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    27

    Re: [Nuovo] Tutta colpa del mio Capo - La LifeGreen

    Ciao otty, che bello vedere- ops scusa, ho sbagliato diario U_U
    Ghghgh, sere inutile dire che te la stai cavando benissimo, nonostante tutti i tuoi continui tentennamenti e dubbi! Lo scritto risulta sempre scorrevole, non sei mai pesante e credimi continuerei a leggere per ore, tanto la lettura prende d'un fiato
    Si preannunciano i classici capitoli che vengono via come le ciliegie...uno tira l'altro , anche perchè i pg sono di quanto più "natural" si può trovare, quindi è anche semplicissimo immedesimarsi!
    Tutta la parte dell'assestamento ci ha fatto capire innanzitutto che il tratto principale di Ele è la sfiga U_U (cosa confermata quando ci hai fatto conoscere il suo fantomatico capo che s'è trovata davanti XD) Tra le valigie e la zona più....dislocata diciamo, i primi giorni potevano andare molto peggio, se non fosse stato per la smaniosa attenzione di Britt per l'abbigliamento...almeno Eleanor ha trovato qualcosa da mettere! Mi domando se presto o tardi finiranno gli abiti semplici, anzi direi che il giorno seguente è il caso che guardi un poco il resto dell'armadio, magari proprio quegli abiti che ha escluso a priori! Però fai fare qualche marachella a Chanel, la vita della protagonista mi pare sia poco movimentata, le cose vanno troppo bene, eh!
    Però voglio passare al succo del capitolo, ossia la Life Green! Julie già dal nome m'ispirava dolcezza, e in effetti è stata proprio gentile e disponibile! Peccato per il gusto nel vestire....ha rubato la pelle di un serpente? XD Forse sono ambientalisti solo per la flora, ma gli animali sono sacrificabili! Se è questo il messaggio dell'azienda, Eleanor, metti una pelliccia d'orso domani, magari a Karen piace! Brian delle risorse umane?
    Ma uno meno cascamorto per quel ruolo, no? E se è lui il molestatore, da chi lo mandano? XDXD Scherzi a parte, probabilmente il mio radar ha già avvistato una coppia, quindi, Julie, fai meno la difficile tanto lo sappiamo che i cascamorti su questo forum hanno successo, quindi fattelo piacere ORA. Facci un primo piano di Brian, però...così, tanto per U_U
    Ora passiamo al mio personaggio preferito, ossia l'amabilissimo capo....quello che tutti vorremo avere U_U
    Lo so, lo so.....adesso mi dirai che è presto e blablabla, ma a me una che manco ti caga al primo incontro non ispira molta fiducia Se devo essere sincera, tutte le domande che ha fatto ad Ele mi sono sembrate di circostanza, il classico "Tutto bene?". Me la immagino tipo che ha un copione uguale per ogni volta che riceve un nuovo assunto, le solite domande da fare perchè vanno fatte. Perchè alla fine dopo quelle due domandine in croce, non le ha dato lavoro da svolgere e l'ha liquidata.
    E non contenta ha pure criticato il vestire...per carità, capisco il concetto di presentazione e buona impressione che bisogna dare, ma nell'insieme....bocciata
    A proposito dei personaggi di contorno....ma Britt quando la vedremo?
    E poi voglio vedere uscire il carattere di Eleanor, quello vero...basta con le presentazioni, vai ragazza!
    Passando alla cosa più bella di questo diario.....che foto STRAFIGHE!!!! (si, questa era la mia faccia mentre le guardavo durante la lettura, e anche quando sono risalita su per rivederle tutte in rapida successione!)
    Io non so come fai, e hai anche il coraggio di dire che non sei l'erede di otty o la sua versione per the sims 3???
    Gli esterni sono meracigliosi e le strade non mi sembrano per niente vuote, anzi, hai piazzato comparse pure la! E in generale stai attentissima anche le più piccole cose, mi sono fermata ad osservare proprio il disordine della casa di Britt, e rispecchiava davvero lo scritto! Se penso che ti sei dovuta mettere a posizionare ogni singola bottiglina, fazzolettino, scarpa o vestito sgualcito un pò ovunque! Che pazienza e....che bravura! Davvero, io che non uso cc non ho di questi problemi, quindi rimango a bocca aperta nel vedere quante cose sei riuscita a trovare e ad usare, io non ho sta pazienza e non la troverei manco in cambio di un pagamento oddio forse si, in fondo è the sims ù_ù
    Gli uffici sono...sono....vivi *_* Brulicano di impiegati, e sei stata bravissima a far trasparire la freneticità delle stanze in cui si lavora, alla rilassatezza che c'era nell'angolo per la macchinetta del caffè! Davvero, hai curato molto bene anche i sims che fanno da sfondo, sono davvero orgogliosa e soddisfatta di te
    A proposito, comicissimo il contrasto tra l'insalatona di Julie e il piattone di patatine di Brian....vedi, sono fatti l'uno per l'altra U_U (sese XD) E il collega logorroico, non si può vedere?
    Sere, ho l'impressione che vedremo foto sempre migliori, non so perchè!! A questo punto sono davvero al pari con gli altri, fin qui qualche anticipazione l'avevo avuta, quindi.....ecco, muoviti ad aggiornare! Ora l'attesa sarà peggio!
    Bravissimaaaaaaaa!!! *_____________*


  6. #26
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Nuovo] Tutta colpa del mio Capo - La LifeGreen

    Ma le foto sono stupende *_* Super curate, immagino già gli scleri dietro :'D Karen ha un fratello gnocco? *_* Sì sono fissata U_U Brian è simpaticissimo ma diciamolo, la star del capitolo è Chanel! Picciola <3 Attendo gli sviluppi della storia, per ora Eleanor è simpatica e il suo carattere lo hai già inquadrato bene :'D Le foto di New York sono fantastiche *_*

  7. #27
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Nuovo] Tutta colpa del mio Capo - La LifeGreen

    Non ho letto assolutamente nulla di questo capitolo (ma lo farò prestissimo!!!) però ho visto le foto <-- faccia di polly quando ha visto le foto!
    Mi piacciono tanto tanto tanto, dalle prime che mostrano la giungla di grattacieli di new york a quelle dopo nella lifegreen. Eleonor è bellissima, ma la sua capa (non ho letto il nome, scusa ) nella foto del primo piano dove la luce la colpisce da destra è M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-A! Sembra viva, mi aspetto di vederla comparire alle mie spalle in ufficio e licenziarmi perchè sto scrivendo sul forum anzichè lavorare <-- faccia di polly colta sul fatto!
    Non aggiungo altro perchè non ho letto la storia, rimando a più avanti per un commento più sensato.


  8. #28
    sim dio L'avatar di tati
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    Busto Arsizio
    Età
    33
    Messaggi
    10,910
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Nuovo] Tutta colpa del mio Capo - La LifeGreen

    Ciao tesorooooooo ♥♥♥
    Beh che dire??? Semplicemente un capitolo meraviglioso!!! *w*
    Adoro le foto...non smetterò mai di dirlo! Sono Fenomenali! I colori, i dettagli, le pose, le location...tutto perfetto! Sembra davvero di essere a New York!!!
    Eleanor è stata davvero sfortunata con le valige...per fortuna l'amica Britt ha un arsenale di abiti nell'armadio XD
    La tensione per i primi giorni penso sia più che normale soprattutto son una capa così...odiosa! Ma sono sicura che Eleanor saprà tenerle testa...eccome se lo farà U_U
    La collega Julie mi sembra molto simpatica...e il fatto che le ha indicato subito le macchinette mi fa intuire che farsi portare il caffè dalle nuove arrivate sia una routine per la capa U_U (per ora mi sta antipatica quindi rimarrà la capa U_U)
    Brian sembra il classico tipo che fa sempre battute non prendendo mai le cose sul serio...ma visto che si trova in un azienda di quel calibro suppongo che sappia anche essere professionale quando vuole!
    Oh ma a sta capa nessuno ha detto che l'abito non fa il monaco?? Tzè...Eleanor ti farà vedere di cos'è capace U_U Dopodichè la accetterai anche in costume da bagno e ciabatte U_U ()
    Mi ripeto...stupendo capitolo! Non vedo l'ora di leggere il seguito!!!! *w*

    Ps: la micina




  9. #29
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    35
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    24

    Re: [Nuovo] Tutta colpa del mio Capo - La LifeGreen

    Sere ma che bel capitolo, è davvero un piacere leggerti, sono arrivata in fondo senza accorgermene...
    Eleonor mi piace molto, sarà perchè è una ragazza semplice e con lei è facile immedesimarsi, chissà se conosceremo mai la sua amica Britt....me è già molto simpatica anche senza conoscerla...
    Le foto sono fantastiche, molto colorate, tutte curate in ogni singolo dettaglio, ricche di dettagli e di comparse, sembra davvero New York .
    Mentre leggevo non potevo fare a meno di pensare come tutto sia così perfetto e reale... bravissima Sere
    Io andrò conto corrente ma la capa non la trovo poi così odiosa... alla fine è il capo quindi è giusto che sià così, insomma che gusto ci sarebbe se a Eleonor andasse di già tutto bene...?
    E ora su forza mettiti al lavoro per il prossimo capitolo che sono già super curiosa u_u

  10. #30
    sim dio L'avatar di Sonia
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    sempre in ufficio
    Età
    31
    Messaggi
    4,673
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Nuovo] Tutta colpa del mio Capo - La LifeGreen

    Sereeee... le foto di New York sono spettacolari
    Dai è il primo giorno di lavoro, è sempre un giorno pessimo, colleghi nuovi, posto nuovo e soprattutto Capo nuovo... però è andata bene tutto sommato...
    Il fatto che sia "sfigata" la rende normale, a chi non è capitato di perdere la valigia???
    Brian mi ha incuriosita, ma spero non sia il solito collega "marpione" e che nasca qualcosa tra i due... mi sembra che abbia i requisiti giusti per essere un potenziale uomo... é gnocco, ha un bel lavoro ed è gnocco diciamo che se non spunta qualche altro gnocco io tifo per lui
    Attendo con ansia il prossimo capitolo... Bravissima


    p.s. per quanto riguarda me non credo di fare un diario o legacy in questo momento, sono un pò incasinata con la real life ma di certo seguirò il tuo

    Se è si, va bene...
    Se è no, vattene a quel paese

 

 
Pagina 3 di 6 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Auguri capo!
    Di Pey'j nel forum Contatti con lo Staff
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 29th October 2013, 10:25
  2. Tutto da capo!
    Di vale1991 nel forum L'angolo Tecnico
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 12:05
  3. Tanti Auguri al Capo!
    Di eliviola nel forum Contatti con lo Staff
    Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 25th October 2011, 01:07
  4. TANTI AUGURI CAPO !!!
    Di eliviola nel forum Contatti con lo Staff
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 27th October 2010, 14:34
  5. Colpa Della FEBBRE
    Di ManuSmanu nel forum OFF Topic
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 7th November 2009, 17:19

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •