Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.

Visualizza Risultati Sondaggio: Quanto ti piace questo diario?

Partecipanti
17. Non puoi votare in questo sondaggio
  • 2

    0 0%
  • 1

    0 0%
  • 3

    0 0%
  • 4

    4 23.53%
  • 5

    13 76.47%
Pagina 2 di 14 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 138
  1. #11
    sim onniscente L'avatar di candylove
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cosenza
    Età
    27
    Messaggi
    1,708
    Inserzioni Blog
    11
    Potenza Reputazione
    14

    Re: LE CERTEZZE NEGATE

    1° Capitolo - Ritorno al Passato
    (Grace)

    Il mio nome è Grace, Grace smith ,sono una ragazza di 20 anni con un brutto passato alle spalle. Oggi, per la prima volta dopo 12 anni, tornerò a casa. Avevo 8 anni quando ne fui portata via, quando la mia vita cambiò all'improvviso.
    Fino ad allora tutto sembrava andare bene,vivevo con la mia famiglia in una delle case più belle di Sunset Valley , mia madre , Margaret Le Fleure ,gestiva l'azienda lasciatagli dai genitori, gli ultimi discendenti della famiglia Le Fleure , insieme ad un ricco patrimonio. Mio padre, Albert Smith , lavorava con mia madre, le loro famiglie erano amiche da sempre e i miei genitori si conoscevano fin da piccoli, così venne combinato il loro matrimonio. Nonostante il lavoro , non mi facevano mai sentire sola , e ogni fine settimana veniva passato esclusivamente in famiglia

    La nostra ,agli occhi degli altri, sembrava il classico modello di famiglia perfetta:bella,ricca, felice ma,a volte, le apparenze ingannano,e con il passare del tempo, ho imparato che la “famiglia perfetta” non esiste ; la perfezione non esiste.

    Anche se con me si mostravano sempre felici e sorridenti, io ho sempre dubitato della felicità dei miei genitori, dietro un sorriso si può nascondere di tutto. Mi capitava spesso di sentirli litigare anche per le cose più banali. Di sera, salutavo mio padre, mia madre mi dava la buona notte,mi leggeva una favola, chiudeva la porta e tornava di sotto, e li il tono della sua voce cambiava; loro iniziavano a litigare, a rispondersi male, a volte anche senza un motivo preciso, semplicemente non andavano d’accordo. Mi giravo nel letto senza prendere pace. Le lancette dell’orologio, le loro voci, gli unici rumori che si udivano. Spesso accendevo la luce, continuavo a leggere da sola qualche favola, per allontanarmi da quello che era la realtà.

    Un giorno, forse proprio per cercare di aggiustare le cose, decisero di partire per una vacanza, lasciandomi a casa con Marie, la mia badante, una vacanza dalla quale non fecero più ritorno.
    Una sera arrivò a casa la polizia, e, se pur un'ingenua bambina di 8 anni, nel mio cuore sapevo che qualche terribile notizia era in arrivo.Marie uscì fuori casa per parlare con i poliziotti,io lasciai perdere la casa delle bambole con la quale stavo giocando e mi recai alla finestra, ricordo che avrei tanto voluto aprirla per cercare di capire qualcosa ma che la maniglia era troppo alta. I poliziotti farfugliarono qualcosam poi Marie scoppiò a piangere,cercarono di consolarla e dopo di che andarono via.



    Esitò un po’ prima di rientrare,un duro compito l’aspettava, quello di raccontare una cosa de genere ad una bambina. Quella sera non mi disse nulla, nonostante le mie assillanti e continue domande, mi diede da mangiare e mi mandò a letto. Sguardo assente , questo c’era nel suo viso. Niente favola della buona notte quella sera, non riuscivo a dormire , pioveva


    I tuoni mi facevano paura, non volevo dormire da sola, così mi recai nella stanza di Marie, aprii la porta ma lei non c’era, il letto era vuoto, così scesi di sotto ma mi bloccai quando la vidi seduta alla poltrona davanti il caminetto. Ancora sguardo assente, il fuoco gli illuminava il viso ,le lacrime scendevano dai suoi occhi distanti. Oggi so che molto probabilmente in quel momento stava pensando ad un modo giusto per dire quello che doveva dirmi, che poi per comunicare cose così,esiste un modo giusto?


    Il mattino seguente,con tutto il tatto possibile , mi disse che i miei genitori non c’erano più, che erano volati in un mondo migliore e che da lì mi sarebbero stati sempre vicini .
    Ero rimasta sola. Stupido aereo malfunzionante, stupido viaggio. Mi sentii crollare il mondo addosso , piansi tantissimo, tutto quel dolore era troppo per una bambina come me, avevo bisogno di qualcuno che mi sostenesse, che mi desse affetto,ma nessuno sarebbe mai riuscito a sostituire i miei genitori, loro vivevano e vivono tuttora nel mio cuore. “ I loro corpi, se pur irriconoscibili sono stati trovati, mi dispiace piccola, vorrei tanto portarti con me, ma non posso, non ne ho le possibilità” mi disse tra le lacrime che soffocavano le parole. Donna anziana era Marie, si occupava di me , mentre i miei genitori non c’erano, da quando ero piccola, l’ho sempre considerata come la nonna che non ho mai conosciuto, ma da quel giorno non la vidi più.


    Ero rimasta sola. Mi sentii crollare il mondo addosso.
    Subito dopo il funerale fui portata in un collegio fuori città, con alle spalle una grande e cupa foresta, la prima impressione che ebbi di quel posto non fu buona, ma, purtroppo , tremendamente vera. Quel posto era privo di colore, di vita , di allegria, non sembrava per niente abitato da bambini!

    "Prego signorina, siamo arrivati"
    "grazie, ecco a lei"
    I miei pensieri furono interrotti dalla voce della taxista che mi informava dell'arrivo ,scesa dal taxi, non so dire quanto tempo rimasi a fissare la casa prima di entrare,era perfettamente come la ricordavo , anzi, forse meglio, quello non era il mio ritorno a casa, io , in realtà, non ero mai andata via


    Ultima modifica di candylove; 26th December 2011 alle 23:13
    Le mie ministorie: Roxtales









  2. #12
    L'avatar di Amirilka
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Età
    35
    Messaggi
    3,834
    Potenza Reputazione
    16

    Re: LE CERTEZZE NEGATE

    M'incuriosisce!! Ti seguirò!

  3. #13
    sim onniscente L'avatar di candylove
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cosenza
    Età
    27
    Messaggi
    1,708
    Inserzioni Blog
    11
    Potenza Reputazione
    14

    Re: LE CERTEZZE NEGATE

    Citazione Originariamente Scritto da Amirilka
    M'incuriosisce!! Ti seguirò!
    Grazie è il mio primo diario, e sto cercando di fare del mio meglio e spero di non deludere nessuno
    Le mie ministorie: Roxtales









  4. #14
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: LE CERTEZZE NEGATE

    Ti inserisco nel focus on

  5. #15
    sim onniscente L'avatar di candylove
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cosenza
    Età
    27
    Messaggi
    1,708
    Inserzioni Blog
    11
    Potenza Reputazione
    14

    Re: LE CERTEZZE NEGATE

    2° Capitolo - Strani Avvenimenti

    "10 Maggio 1999

    Caro diario,
    Oggi compio 9 anni, ma non sono felice perchè questo è il primo compleanno che festeggio senza i miei genitori, mi sento così sola, per fortuna che con me ci sono Tom ed Hanna, credo di averti già parlato di loro, sono i miei migliori amici, sono gemelli , si assomigliano cosi tanto!
    Loro dicono di non aver mai visto nessuno della loro famiglia, ma non riesco a capire il motivo per cui i loro genitori li abbiano lasciati qui !
    Scusa caro diario ora devo andare se no quella strega di Miss Richardson mi sgrida, non la sopporto proprio quella donna!
    Ciao caro diario , la tua Grace ."

    "11 Maggio 1999
    Ciao caro diario,
    Sono appena tornata da scuola e ho poco tempo per scriverti, sai ieri per il mio compleanno , ho chiesto di riavere i miei genitori , so che molto probabilmente non servirà a nulla, ma è la cosa che desidero più di tutte!
    Ciao ciao , Grace"

    Mentre ero intenta a mettere apposto tutta la mia roba trovai il mio diario,l'avevo dimenticato, leggerlo mi fece ricordare tante cose, tanti momenti tristi, ma anche momenti felici, io Tom e Hanna ne combinavamo veramente tante , il passatempo preferito di tutti noi bambini era infastidire Miss Richardson , una vera arpia , non ho mai conosciuto in vita mia una donna così fredda come lei...

    Ricordo che quando ci mettevamo nei guai era sempre Tom a prendersi tutte le colpe , facendo evitare a me e a sua sorella una ramanzina, L'ho sempre considerato come un fratello maggiore...

    ...Quel diario me l'avevano regalato i miei genitori per il mio ottavo compleanno, ma iniziai a scriverlo solo dopo la loro morte ,quando ne capii l'importanza , fino ad allora pensavo che fosse una cosa inutile, io mi confidavo con loro , non ne avevo bisogno .
    Credo che fu proprio scrivendo questo diario che iniziai ad appassionarmi alla scrittura , tanto che ora sono una scrittrice !

    Quando mi accorsi di tutto il tempo che era passato da quando avevo preso il diario , decisi di metterlo da parte e di continuare a mettere a posto la mia roba.
    La prima cosa che notai nello scatolone era la foto dei miei genitori , l'avevo sempre tenuta con me , solo guardandola mi faceva sentire protetta e al sicuro,in quella foto sembravano veramente felici ...

    Le ore passarono e si fece tardi così decisi di andare a dormire .
    La mia cameretta. Li dentro era come se il tempo si fosse fermato , mi sembrò addirittura di vedere mia madre mentre mi leggeva una storia, eh già , quella casa mi faceva uno strano effetto !

    Comunque , stanca di quella giornata, sorvolai la cosa e andai a dormire.
    Ad un certo punto il mio sonno fu disturbato dal pianto di una donna che proveniva da fuori , mi affacciai dalla finestra quando quasi mi venne un colpo, la donna che piangeva, se pur più vecchia e con qualche ruga in più , era sicuramente mia madre!

    Non sapevo cosa fare,la mia testa mi diceva che tutto ciò non era possibile, che mia madre era morta, ma il mio cuore diceva di correre da lei, e cosi feci, la raggiunsi più velocemente che potei ,mi abbracciò ripetendo "Scusami, piccola mia" tra una lacrima e l'altra , io , in quel momento, non riuscivo a parlare ...

    Fu in quel momento che la donna si allontanò fino a scomparire nel nulla, iniziai a correre più veloce che potei quando...

    "Driiinn , Driiin"- Al suono della sveglia, mi ritrovai nel mio letto con il cuore a mille e realizzai che era stato tutto un sogno.

    Ero in questa casa da neanche un giorno e già succedevano cose strane"¦
    Ultima modifica di candylove; 26th December 2011 alle 23:17
    Le mie ministorie: Roxtales









  6. #16
    BANNATO!
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    27
    Potenza Reputazione
    0

    Re: Le Certezze Negate - 2° capitolo! NEW

    Complimenti! sei bravissima

  7. #17
    sim onniscente L'avatar di candylove
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cosenza
    Età
    27
    Messaggi
    1,708
    Inserzioni Blog
    11
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Le Certezze Negate - 2° capitolo! NEW

    Citazione Originariamente Scritto da ilarietta
    Complimenti! sei bravissima
    Grazie troppo buona ! faccio del mio meglio ma devo ancora migliorare
    Ultima modifica di candylove; 19th October 2011 alle 17:54
    Le mie ministorie: Roxtales









  8. #18
    sim dio L'avatar di Stefizzi
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Antani
    Messaggi
    3,685
    Potenza Reputazione
    21

    Re: Le Certezze Negate - 2° capitolo! NEW

    Per ora la storia mi piace, non mi esprimo più di tanto, anche perché siamo sono al secondo capitolo, la storia della ragazza cmq è molto triste, chissà perché ora ha deciso di tornare a casa dopo 12 anni....
    Continua!
    Deja Vu Jingle Jangle
    She read about people she could never be, and adventures she would never have
    Posizionare sims & oggetti su tutte le superfici - Scattare foto realistiche in TS3

    1fratto antani può essere imbrunato ma non postanato ....

  9. #19
    sim onniscente L'avatar di candylove
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cosenza
    Età
    27
    Messaggi
    1,708
    Inserzioni Blog
    11
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Le Certezze Negate - 2° capitolo! NEW

    Citazione Originariamente Scritto da Stefizzi
    Per ora la storia mi piace, non mi esprimo più di tanto, anche perché siamo sono al secondo capitolo, la storia della ragazza cmq è molto triste, chissà perché ora ha deciso di tornare a casa dopo 12 anni....
    Continua!
    Grazie del commento sono felice che la storia ti piaccia (per ora ) Spero di postare il prossimo capitolo entro domenica
    Le mie ministorie: Roxtales









  10. #20
    sim onniscente L'avatar di candylove
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Cosenza
    Età
    27
    Messaggi
    1,708
    Inserzioni Blog
    11
    Potenza Reputazione
    14

    Re: Le Certezze Negate - 2° capitolo! NEW

    3 Capitolo - Una piacevole visita

    Iniziai la mattina pensando a quel strano sogno, l'ultima volta che avevo sognato i miei era stato quando ero piccola , la prima sera passata al collegio , da allora non mi era più capitato.
    Quella donna, mi chiedeva scusa , mentre piangeva disperata, ma scusa di cosa? Quel sogno aveva un significato?

    Con questi pensieri in testa non mi resi conto di tutto il tempo che avevo passato a fissare il piatto, ormai era troppo tardi per fare colazione , i cereali non mi andavano e a casa non c'era nient'altro di commestibile, più tardi sarei andata a comprare qualcosa, avevo un'immensa voglia di scoprire se quella città era come me la ricordavo o se era cambiata.
    Stavo quasi per uscire quando qualcuno suonò alla porta, andai ad aprire e..
    "Sorpresaaaaaaa !"

    "Hannaa! Entra , che ci fai qui??"
    "Avevo voglia di vedere questa casa e , cavolo! Casa nostra a Prinstail è grande quanto il garage! Dovrai ripetermi i motivi per cui non sei venuta qui prima perchè io proprio non ti capisco ! E' fantastica!"
    "Ooh, manco da casa da un giorno e la tua vocetta stridula già mi mancava"

    "Anche io e Tom sentiamo la tua mancanza a casa , ah! a proposito di Tom, sarebbe voluto venire pure lui oggi ma doveva lavora... Che bella quella lampada !"
    "Salutamelo tanto quando torni a casa , comunque vieni , qui c'èil salotto" -dissi portando via la mia amica dalla sua lampada e dirigendola verso il salone-" il giubbino puoi metterlo pure sul diva..no- mi interruppi quando mi accorsi di non essere ascoltata
    "Che meraviglia questa statua! Ma è originale?Oh ,aspetta un attimo, quella cosa dietro la finestra è una piscina? ..."



    Hanna,ragazza allegra e solare , aveva il potere di farmi sentire felice anche nei momenti più tristi, era un'amica fantastica , ed è con lei e con suo fratello che andai a vivere una volta uscita dal collegio , affittammo una piccola casa a Prinstail , io adoravo quella casetta ,e soprattutto, adoravo l'atmosfera che vi era dentro.
    In quel periodo non me la sentivo di tornare a casa mia, avevo paura che vivendoci, mi sarebbero venuti in mente troppi ricordi che avevo cercato di dimenticare, come, in effetti, accadde. A consigliarmi di tornare a casa furono proprio Hanna e Tom ,

    Hanna: "Grace ,per carità , non è che non ti vogliamo con noi, lo sai che ci mancherai tantissimo, però crediamo che dovresti provare a tornare a Sunset , infondo è lì casa tua, dovrai pur tornarci prima o poi!"
    Grace:"Lo so ragazzi, avete ragione , prima o poi dovrò superare la cosa,e poi infondo non è neanche tanto distante da qui, giusto? Potremmo vederci spesso!"
    Tom: "Certo, e se vedi che non ce la fai a restare li da sola, torna da noi, la nostra umile dimora è anche tua no?"
    Hanna : " Oppure potrei anche raggiungerti io! Ti sentirai sola in una casa così grande !"


    Feci visitare la casa ad Hanna che ammirava tutto con una faccia scioccata ,incredula che quella fosse casa mia. Quando si calmò gli raccontai dello strano sogno fatto la notte precedente e dopo un breve momento di silenzio , molto probabilmente usato per scegliere le parole giuste ,rispose:
    "Credere nei sogni E'l'unico modo per non rimanere delusi dalla realtà. Giorni fa ho letto questa frase da qualche parte, forse su internet, Grace , io credo che tu abbia fatto questo sogno, perchè una parte di te, anche se molto piccola, vuole credere che tua madre sia viva, ma la cosa è alquanto impossibile !"

    "hai ragione, non so come fai, arrivi sempre nei momenti in cui ho bisogno dei tuoi consigli"
    "eh se non ci fossi io,comunque mi hai detto che stamattina avevi intenzione di uscire?Che aspettiamo? Voglio visitare pur'io questo posto! "

    Girammo per ore , e Hanna ne approfittò anche per fare un pò di shopping , alcuni posti erano cambiati da come li ricordavo, i negozi erano aumentati, i locali erano più moderni, e notai con molto dispiacere che un negozio d'elettronica aveva preso il posto del mitico "Sugar World" , da piccola , era uno dei posti che più mi piaceva, ricordo che la gran parte della mia paghetta la spendevo li! Ci passavo spesso dopo scuola... Il "Sugar World" era un negozio che vendeva esclusivamente caramelle e cioccolatini , con un vastissimo assortimento:Caramelle gommose,ripiene ,frizzanti,girelle, marshmallow, cioccolato al latte , fondente e chi ne ha più ne metta!Quello era il paradiso di noi bambini!..e anche quello dei dentisti. Un altro posto che mi piaceva molto era il lago, dove andavamo spesso a fare un picnic , dove mi rifugiavo quando avevo bisogno di pensare . Per fortuna quel posto non era cambiato affatto.



    Una volta sera Hanna andò via , come sempre, era riuscita a regalarmi una bella giornata spensierata , a differenza di quella che avrei avuto l'indomani .

    Ultima modifica di candylove; 26th December 2011 alle 23:18
    Le mie ministorie: Roxtales









 

 
Pagina 2 di 14 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Diario] Nemesis - epilogo!
    Di Pey'j nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 8th October 2011, 19:59
  2. [Diario]Unfaithfull - Epilogo!
    Di mary24781 nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14th June 2011, 00:43
  3. [Diario] Persuasione - Epilogo!
    Di Pey'j nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30th April 2011, 14:58
  4. [Concluso] Like You
    Di kalimero nel forum Diari Conclusi
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 23rd May 2010, 22:05

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •