Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 13 di 14 PrimaPrima ... 311121314 UltimaUltima
Risultati da 121 a 130 di 137

Discussione: Gnocco Stories

  1. #121
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: Gnocco Stories

    U_U_U_U

    Voglio cercare di fare un commento sensato perchè Daffina se lo merita, ma per farlo devo prima accantonare l'odio profondo che ho provato nel vedere quella foto di Drako e nello scoprire come hai deciso di terminare questo post U_U Tutto questo non è assolutamente legale né corretto nei nostri confronti e sarebbe punibile con il ban, lo sai vero?

    Bene U_U Ora che mi sono sfogata posso commentare U_U

    Per Daffina, forse più di tutti tra i pg, il gesto di Efrem è stato sicuramente molto difficile da accettare e comprendere. Scoprire che l'uomo che ama è stato capace di arrivare a compiere un gesto così infame, pur avendo accettato già che si sia messo contro la sua stessa GM ed i suoi stessi Dei per permettere alla fazione di vincere, è qualcosa che ti porta inevitabilmente a rivalutare tutto. Non parlo solo delle sue capacità di guidare Dohaeris e di essere un buon Re, ma anche il rapporto di coppia, le certezze che aveva riguardo alla persona che credeva che fosse, al padre che sarebbe stato per i suoi figli. Credo che in parte, nonostante l'isolamento di Efrem e l'impossibilità di comunicare direttamente, un piccolo contributo alla scelta di non fargli sapere dei gemelli sia dovuto anche ai dubbi legittimi che sono nati in lei dopo tutta quella vicenda e che richiedono più tempo per essere superati, oltre ovviamente all'incertezza sul futuro di lui e sull'eventuale decisione di seguirla solo per la gravidanza e non per vero amore. Io li ho shippati insieme da quando Daffina si è ritrovata nel suo letto nel primo post in game, quindi continuerò a shipparli fino alla fine nonostante il mio odio profondo per lui, odio che un tantino (ma solo un tantino) si è alleviato per colpa di Sims anche se quella foto di Drako non aiuta per niente eh U_U
    Reneè si è dimostrata giusta e compassionevole anche stavolta, permettendole di scegliere il proprio medico (Arion ) e di tornare a casa con la famiglia per gli ultimi mesi di gravidanza, il pancione è enorme e daffina è dolcissima in quella foto davanti la finestra, mi ha fatto tanta tenerezza e si è dimostrata forte come al solito, affrontando tutto il periodo in carcere e la gravidanza senza Efrem con lo spirito giusto, senza piangersi addosso ed anzi ringraziando gli Dei per non averli persi in battaglia, come aveva temuto (ed io ero certa che stessero bene, AH )
    E' bello vedere l'unione di questa famiglia, forse una delle poche all'interno del GdR ad essere rimasta così solida ed unita nonostante la guerra ed il lutto per Kol, era già evidente dalle parole di Daphne e dai suoi piani per riuscire a tenerli al sicuro indipendentemente dall'esito della guerra, ma vedere sua madre ed Alena (che tra l'altro con un pò di trucco è davvero stupenda!) accanto al letto nel momento del parto, a stringerle la mano e ad occuparsi dei bambini, l'ha confermato ancora una volta.

    Ma ora vedi di aggiornare presto, perchè ho riletto la parte finale e ti odio ancora di più U_U

  2. #122
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: Gnocco Stories

    Citazione Originariamente Scritto da martireterrestre Visualizza Messaggio
    Azz!!!!!! E ora?
    Come andrà a finire?
    work in progress
    Grazie per essere passato <3

    Pey U_U tutto ciò che scrivo è illegale, dovresti saperlo U_U
    Comuuunque Daphne non è stata oggettiva per molti anni su Efrem, nonostante fosse un grande INFAME da sempre nei suoi confronti, lei lo ha sempre guardato con occhi a cuoricino, anche quando quell'altra INFAME le abbrustolì la faccia, con Efrem (l'INFAME) che la guardava senza battere ciglio. Ora la questione è diversa, se prima c'era l'accettare a prescindere, ora ha quel qualcosa di vissuto con lui e nonostante il gesto nello spazziale l'abbia colpita nel profondo, per lei restano le promesse e quei pochi giorni insieme, non sa se lo perdonerà, ma è certa di non poterlo mai odiare. Per i poteri, siccome la guerra si è svolta in poco più di due settimane in game, nonostante per noi siano trascorsi due anni ( ), lei non si è mai sentita degna del cognome portato, non aveva sviluppato i propri poteri ed a stento reggeva Pandora, quindi è già più predisposta alla mancanza di magia, rispetto a chi ha vissuto con la piena padronanza del proprio elemento e della propria razza, poi come hai colto tu stesso, e mi fa molto piacere, la vera forza di Daphne è la famiglia, dopo la morte di Kol ha ritrovato un profondo legame anche con il padre, quello che probabilmente le era mancato di più, a partire da quella storiella con Aiden (INFAME). I gemellini, sono troppo pucci, in queste foto non si vedono bene in viso, ma mi sono innamorata del maschietto e no, i nomi non li dico ancora tiè U_U Grazie per questo bel commento e PRETENDO di leggere presto i tuoi epiloghi.

    Citazione Originariamente Scritto da ComandantePerla Visualizza Messaggio
    Povera Daphne, speriamo che tutto si risolva per lei nel migliore dei modi .....

    La trama è sentita e coinvolgente come sempre, e le foto perfette e molto suggestive..mi piacciono in particolare quella di Drako e Renèe...(grazie per avermelo fatto rivedere ancora una volta! ) e quella del sogno, in cui Daphne abbraccia Efrem.
    Straziante e dolcissima anche la scena del parto.
    Inutile dire che attendo con ansia il prossimo episodio....e grazie, Eclisse, per le belle emozioni che ci fai vivere!
    Grazie a te Perla, come ti ho già detto, ma mi piace ripeterlo U_U sono contenta che un esterna al Gdr legga gli epiloghi e commenti in modo sentito come fai tu, è una gratificazione maggiore al di fuori del rapportarsi con i giocatori che mi hanno accompagnata in questi due anni. Daphne non è mai stata l'emblema della dolcezza, Shayla ne sa qualcosa u_U ma in questo post mi è piaciuto far risaltare quella parte di sè che non ha mai potuto mostrare e che molto probabilmente non credeva neanche lei di possedere XD Mi raccomando commenta ancora U_U


    Serena, banno prima io a te, perchè sì U_U

    Bene U_U Ora che mi sono sfogata posso commentare U_U

    Come ho risposto a Pey, ora Daphne conosce meglio Efrem e riesce a valutarlo su di un piano più concreto, rispetto alle fantasie che aveva prima, è consapevole della sua forte indole ribelle, è forse l'unico sopravvissuto all'ira degli Dei e questo rafforza questa figura che lui stesso si è costruito attorno, ma per chi lo ama come lei, è stata una forte delusione, il bene che aveva visto in lui si è sgretolato in un attimo, se è stato in grado di colpire alle spalle l'amico di sempre, potrebbe farlo con chiunque e questo è solo uno dei tanti motivi che l'hanno spinta a tenere la gravidanza per sè. Reneè è molto simile a Rickard, la punizione deve essere giusta e mai sfociare nel disumano, Daphne ha le sue colpe, ma le stesse non devono riflettersi sui bambini e la Regina conoscere bene certe sofferenze. La famiglia è, forse, la base di tutto, da la spinta primaria per ogni cosa ed in un momento delicato come la nascita di una nuova vita, è fondamentale avere accanto a sè qualcuno nel quale si crede e che trasmetta la giusta sicurezza e forza, Alena è una giovane madre e Serene ha avuto tre figli, chi meglio di loro per stringerle la mano.
    ORA voglio l'epilogo di Shayla, ORA PERO'.

  3. #123
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: Gnocco Stories

    Io me ne sono andata tranquillamente in vacanza e tu, proprio quel giorno, hai deciso di pubblicare la prima parte dell'epilogo di Daphne: grazie eh!
    Poi vabbè, sorvoliamo che ho impiegato una settimana per rendermi conto che ci fosse una nuova discussione in ministorie, diciamo che sono ancora in fase post-vacanzifera.
    I ribelli. Per me questa fazione è la più misteriosa di tutte dal momento che non avevo pg che agivano all'interno del loro rifugio, ma proprio per questo è quella con le dinamiche più avvincenti da scoprire man mano. A questo proposito, la storia tra Daphne e Efrem che ha coinvolto da vicino anche Andreus, è stata una delle più interessanti da seguire fino allo shock della scena del colpo a tradimento di Efrem e Lantis.
    Sono passate solo due settimane nella storia, è vero, ma il cambiamento di Daphne è notevole: è arrivata col piglio della guerriera ed è diventata una fiera compagna e poi madre di due pargoletti che si erano anche presi il lusso di fare un bello scherzetto. Capisco anche la scelta di non parlare ad Efrem della gravidanza e sì, sicuramente era per non imporgli un ulteriore sofferenza, ma anch'io, come Serena, penso che in fondo l'abbia fatto anche perchè non l'ha ancora perdonato per quel gesto un pò vile (Colpire alle spalle il nostro Drakone, Efrem. Efrem!!! No, no, no, non si fa). Ho detto un pò?
    Io spero che i due si parlino e chiariscano e che Efrem conosca i suoi bambini, sicuramente gli si scioglierà il cuore sapendo che sono vivi, dal momento che l'ultima volta lui non sentiva più il battito.
    Aspetto a brevissssssimo il resto, sono qui in attesa e mi accampo, l'unico problema, credo, saranno le zanzare.
    Fai presto prima che mi mangino

    PS: la foto di Reneè e Drako e quella di Efrem e Daphne sono spettacolari!


  4. #124
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: Gnocco Stories

    Citazione Originariamente Scritto da polliciotta Visualizza Messaggio
    Io me ne sono andata tranquillamente in vacanza e tu, proprio quel giorno, hai deciso di pubblicare la prima parte dell'epilogo di Daphne: grazie eh!
    Poi vabbè, sorvoliamo che ho impiegato una settimana per rendermi conto che ci fosse una nuova discussione in ministorie, diciamo che sono ancora in fase post-vacanzifera.
    I ribelli. Per me questa fazione è la più misteriosa di tutte dal momento che non avevo pg che agivano all'interno del loro rifugio, ma proprio per questo è quella con le dinamiche più avvincenti da scoprire man mano. A questo proposito, la storia tra Daphne e Efrem che ha coinvolto da vicino anche Andreus, è stata una delle più interessanti da seguire fino allo shock della scena del colpo a tradimento di Efrem e Lantis.
    Sono passate solo due settimane nella storia, è vero, ma il cambiamento di Daphne è notevole: è arrivata col piglio della guerriera ed è diventata una fiera compagna e poi madre di due pargoletti che si erano anche presi il lusso di fare un bello scherzetto. Capisco anche la scelta di non parlare ad Efrem della gravidanza e sì, sicuramente era per non imporgli un ulteriore sofferenza, ma anch'io, come Serena, penso che in fondo l'abbia fatto anche perchè non l'ha ancora perdonato per quel gesto un pò vile (Colpire alle spalle il nostro Drakone, Efrem. Efrem!!! No, no, no, non si fa). Ho detto un pò?
    Io spero che i due si parlino e chiariscano e che Efrem conosca i suoi bambini, sicuramente gli si scioglierà il cuore sapendo che sono vivi, dal momento che l'ultima volta lui non sentiva più il battito.
    Aspetto a brevissssssimo il resto, sono qui in attesa e mi accampo, l'unico problema, credo, saranno le zanzare.
    Fai presto prima che mi mangino

    PS: la foto di Reneè e Drako e quella di Efrem e Daphne sono spettacolari!
    Anche io ci ho messo un pò per rendermi conto di un ulteriore commento, ma ancor di più per rispondere (maledetto lavoro in real che leva tempo alle cose importanti, Tsk). Comunque, ammetto di aver pensato che avrei trovato commenti negativi alla scelta di Daphne, nascondere una gravidanza è qualcosa di molto grave, sopratutto nel caso in cui sono coinvolti lei ed Efrem, ma ho notato con piacere che avete tutti capito il nocciolo della questione e che, sì... fondamentalmente non lo ha ancora perdonato (neanche io) U_U Daphne è stata per certi versi più complessa di Ryuk da gestire, questo perchè non ho mai studiato a fondo il personaggio a differenza del primo, l'ho lasciata a sè... in maniera un pò "selvaggia", a come mi veniva al momento e non è sempre semplice restare coerenti con questo tipo di gestione, sopratutto in tempi lunghi come quello di Dem, quindi mi fa ancor più piacere quando leggo apprezzamenti sulla sua evoluzione, la quale è stata "naturale" grazie alle persone alle quali si è rapportata, ringrazio i ribelli per questo dal primo all'ultimo Sicuramente questa settimana posto il seguito, ci ho messo un bel pò per scattare le foto @_@ mi sono lasciata prendere un tantino la mano Ti ringrazio per il bel commento e non vedo l'ora di leggere il seguito di Ada

  5. #125
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: Gnocco Stories

    Epilogo di Daphne
    ...ed Efrem

    Avevo avuto tutto il tempo per fantasticare sul nome dei miei figli, sapevo fossero due, non ne conoscevo il sesso, ma nell’eventualità avevo ben in mente nomi per due maschietti o due femminucce e quali fossero i miei preferiti. Quel giorno in cui vennero alla luce e sentii quel dolore atroce continuare a perseverare, pensai seriamente di stare per lasciarli, non ne capivo il perché, nonostante li vedessi entrambi tra le braccia sicure ed esperte delle nutrici e poi… poi ancora una altro pianto, ancora urla ed eccolo, il terzo dei miei gemelli, si era nascosto per tutto quel tempo, neanche il padre ne aveva avvertito l’aura quel giorno all’Elisium.



    Due maschi ed una bambina, erano forti e vispi, le loro urla erano così forti che le nutrici cominciarono a ridere colte alla sprovvista, mi poggiarono tra le braccia i primi due nati: lei con gli occhi come i suoi, come quelli di Efrem, un verde brillante che mi guardavano stanchi e con la voglia di chiudersi per tornare a dormire contro il mio petto.



    Lui dalle iridi violacee come le mie, ma con quella sfumatura verde più intensa che brillava ai fiochi raggi di sole pomeridiani. “La mia piccola Ysotta ed il mio piccolo Kol” non avevo dubbi sui nomi da dargli, la donna che aveva messo al mondo Efrem e l’uomo che mi aveva cresciuta, oltre mio padre, mio fratello è stato il mio mondo, il mio punto di riferimento per tanti anni. La nutrice prese dalle mie braccia Ysotta, la quale dormiva beata, per poi adagiarla nella culla accanto al mio letto. “Fatemi tenere anche lui” aveva smesso di piangere e guardava ogni cosa attorno a lui con curiosità, cosa insolita per un neonato, probabilmente non distingueva ancora le forme ed i colori, avanti ai suoi occhi era tutto come un alone, eppure mi sorrise appena lo strinsi tra le braccia



    I suoi occhi era come quelli della sorella, di un verde intenso, sulla testa aveva già qualche ciuffo di capelli, ma il colore era già bene visibile, lo stesso rosso di Efrem.



    “Hai già scelto un nome” mi chiese mia madre, non aveva mai lasciato il mio fianco, così come mia cognata



    mi dispiaceva che non ci fossero anche papà e Kaleb, mi mancava anche la presenza di Shayla “Junior. Efrem J.”




    Era la sua copia perfetta.


    Dopo tre mesi dalla nascita dei bambini, le guardie reali ci informarono che la nostra reclusione in casa era cessata, finalmente avrei potuto portarli a fare lunghe passeggiate sotto il cielo aperto, io mia madre e Alena, avremmo portato con noi anche mio Padre, il quale non vedeva l’ora di abbracciare i suoi nipoti, mio fratello Kaleb e mia nipote Samy.







  6. #126
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: Gnocco Stories

    C’è da dire che il lato positivo di dover restare chiusa in casa, fu quello che, non potendo fare altro, il mio unico dovere e volere era rivolto ai bambini i quali crescevano rapidamente diventando sempre più pestiferi e non avrei potuto immaginare diversamente considerata l’indole dei genitori.


    Efrem J. urlava come un forsennato per attirare le mie attenzioni, sapeva che al primo broncetto non avrei esitato a prenderlo tra le braccia e se ne approfittava sempre.


    Ma cosa volete farci... ogni volta che mi sorrideva mi scioglievo come nulla fosse


    Kol ed Ysotta invece sono sempre stati più calmi e giocherelloni





    Efrem... non avevo avuto più sue notizie, sapevo solo che era vivo e che il suo periodo di incarcerazione non sarebbe finito assieme a quello dei propri seguaci, l’isolamento non mi permetteva di inviargli lettere, così come a lui di inviarne, ogni sorta di comunicazione era letteralmente negata, il mio unico desiderio era quello di vederlo libero, libero dai pesi che gravavano sulla sua coscienza, i ricordi, gli atti, il tradimento. Non ero ancora riuscita a superare, in realtà, il ricordo di quell’atto di viltà al quale tutti assistemmo quel giorno, quello che vide calare il sipario sul Dragone, Drago Kalisi e vide il sorgere della Regina Reneè dai millemila cognomi.


    L’uomo perfetto non esiste, come è sempre vero che dietro un grande uomo, c’è sempre una grande donna, mai come questa volta in senso letterale.

    Avevo comunque il forte desiderio di riabbracciare Efrem, non sapevo se lo avrei mai più rivisto, non avevo idea di che uomo sarebbe, eventualmente, uscito da quella cella, in realtà… sapevo poco e niente perfino dei miei desideri, i bambini facevano troppo casino persino per tentare di ascoltare i miei stessi pensieri, ma non ero mai stata così felice, anche se mancava sempre qualcosa. Ero felice di riavere con me i miei amici, Shayla e Andreus sono sempre stati dei perfetti baby sitter, anche se Ysotta amava strappare ed addormentarsi sui capelli di Andry e gli altri due gattonavano ovunque


    spesse volte uscivamo in tre, ognuno con un carrozzino, era divertente vederci in quel modo


    ogni tanto si aggiungeva anche il dottor Blackheart, il quale era diventato ormai il medico curante non solo mio, ma di tutta la famiglia





    avevo conosciuto anche le sue due bambine, una di nome Neyla, è sempre stata molto dolce, mentre l’altra, Tess, beh… un tantinello più pestifera. Non era raro che la domenica ci riunissimo tutti per far stare i bambini insieme, Samy non aveva mai avuto degli amici con i quali giocare, le figlie del dottore erano sue coetanee, a volte restavamo tutti in silenzio ad ascoltare i loro discorsi da “grandi” perché si sentivano tali in confronto ai gemelli, era divertente vedere come le mie tre piccole pesti amassero rompere le scatole alle tre signorinelle e viceversa.


  7. #127
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: Gnocco Stories

    Andavo spesso al castello, il più delle volte senza avvisare nessuno a casa, ci andavo con la speranza di sentirmi dire che Efrem fosse stato liberato, ma ogni volta la risposta era la stessa: "Targaryus marcirà tra queste mura".


    La Regina si è dimostrata gentile nei miei confronti, ha voluto conoscere i suoi nipoti, così come il piccolo principe Shen si è sempre dimostrato un ometto giudizioso ed in grado di tenere a bada i tre cugini. Io e Reneè, ha insistito tanto affinchè la chiamassi solo col suo nome, ci siamo dilungate spesso in chiacchierate, lei stessa mi raccontò di come tenne segreta la nascita di suo figlio al padre, di quanto avesse sofferto nel farlo e che in quel momento la credeva la scelta giusta, certo la mia situazione era decisamente diversa.


    Non mi sembrava intenzionata a liberare Efrem, sapevo che era sofferente, che rifiutava addirittura il cibo, sono stata molto combattuta se chiedere alla donna di rivelargli dei gemelli, nonostante lei mi dicesse che avrebbero rappresentato un’ancora di salvezza per lui


    non mi sono mai realmente decisa a compiere questo passo, volevo che i miei bambini potessero abbracciare il loro papà liberamente, senza dover allungare le braccia oltre delle spesse sbarre, in questo sono stata molto egoista, lo ammetto. Ho sempre pensato che Efrem fosse l’amore della mia vita, lo era, ma niente valeva come la felicità dei nostri figli, non sarei mai stata pronta a vederli soffrire.

    Agivo in quel modo per via dell’incarcerazione, ma non avevo alcun motivo di nascondere i bambini al loro nonno, un pomeriggio chiesi a mio padre di farmi accompagnare con una carrozza a Sandover


    non sapevo dove si trovasse di preciso casa sua, ma non avevo dubbi che tutti conoscessero la casa di Targaryus, le persone di quel luogo erano praticamente tutti dalla parte della causa ribelle ed Efrem era visto come un salvatore che si era sacrificato per la patria.


    Mi meravigliai quando alcuni di loro mi riconobbero, mi strinsero la mano e mi offrirono di tutto, mi sentii tremendamente in imbarazzo, soprattutto quando si accorsero della grande somiglianza di Efrem J. col padre, tutti volevano tenere in braccio il figlio dell’uomo che tanto stimavano, ma per fortuna riuscii a dileguarmi.


    Riucii a scovare Benor, l’uomo ci impiegò poco a collegare chi io fossi, non credo che Efrem abbia mai avuto modo di parlare col padre di me, ma le voci giravano e quei tre bambini erano una spiegazione più che esaustiva della mia visita.


    La somiglianza di Benor con Efrem mi colpì molto, era come guardare il padre dei miei figli invecchiato di non troppi anni, aveva l’espressione burbera e seria, la quale si sciolse immediatamente appena i piccoli gattonarono verso di lui, come se sapessero già che quello era il loro nonno.








    Da quel giorno Benor cominciò a far visita sempre più spesso all’Altura, strinse amicizia con mio padre ed era bello vederli parlare o passeggiare assieme, il vecchio Ned non aveva molti amici, non ne aveva affatto a dire il vero, così come il padre di Efrem fatta eccezione per il famoso Zed.


  8. #128
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: Gnocco Stories

    I bambini avevano compiuto il loro primo anno di età, quel giorno, prima dei preparativi, uscii di casa e mi recai al castello, non era passato troppo tempo dall’ultima visita, ma questa volta non ricevetti le solite risposte “Efrem Targaryus è stato liberato qualche giorno fa”


    non saprei descrivere esattamente cosa provai in quel momento, il mio primo pensiero fu quello di cercarlo al castello, ma non c’era… mi dissero che era partito il giorno prima, non aveva salutato nessuno, non aveva lasciato detto niente, c’era solo una lettera indirizzata al padre, nulla più.


    Tornai a casa con la sciocca speranza di vederlo arrivare assieme a Benor, avevo il cuore in gola, le persone mi parlavano, ma ero totalmente assente.


    Sapevo in cuor mio che non lo avrei visto quel giorno, sapevo che se Efrem avesse voluto si sarebbe precipitato qui, quella sera Benor arrivò da solo con una lettera tra le mani.


    Era partito per chissà dove e per chissà quanto tempo, rimasi con quella lettera tra le mani per… non lo so, ricordo solo che Shayla mi accompagnò fuori per farmi prendere dell’aria, evidentemente ero fin troppo impallidita.





    Che cosa raccontare dei giorni che seguirono? Rassegnarmi all’idea di non rivedere più Efrem fu più difficile di quanto pensassi, paradossalmente, mi sentivo peggio di quando era in carcere, in quel caso sapevo che non correva da me a causa delle sbarre, ma in quel momento, se non lo avevo al mio fianco, era unicamente per la sua volontà. Fu inevitabile ripensare a quella sera prima della fine della guerra, quando mi promise che sarebbe tornato da me e che io lo avrei aspettato


    mi arrabbiai, piansi e gridai… ma più passavano i giorni, più quel dolore diventava sopportabile, non sarebbe mai scomparso, non lo avrei mai accettato, ma almeno non ero sola.

    L’Altura era sotto il dominio Raeghar, non avevo più cercato contatti con gli Urthadar, probabilmente non lo avrei fatto neanche se avessimo vinto, ammetto che avere Aiden come schiavo personale non mi sarebbe dispiaciuto


    avrei potuto sfogare la mia frustrazione del momento, ma non sarebbe valso a niente comunque e per quanto riguarda il fratello Valerius, avevo avuto modo di capire che si trattava di un uomo diverso da quel che pensavo ed alla fine tutto si era tutto concluso a favore dei reietti, di una Regina che stava portando avanti egregiamente il proprio operato.


    I Baratheon erano stati graziati, lasciandoci la possibilità di continuare ad abitare presso la nostra magione, ovviamente, senza il controllo delle terre che una volta ci appartenevano, mio padre chinò la testa innanzi la Regina, la quale lo conosceva da sempre, seppur in altre vesti, era sempre stato un uomo di fiducia di Re Rickard e questo valeva da garanzia per un prossimo futuro dove, forse, avremmo potuto gestire l’Altura in nome della sovrana, ma quel giorno lo vedevo ancora lontano.

  9. #129
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: Gnocco Stories

    Vivevamo bene, senza troppe preoccupazioni, i giorni passavano tranquilli ed io ero, ormai, una madre a tempo pieno e finalmente potevo definirmi capace di accudire anche da sola le mie tre pesti. C’erano state diverse novità in famiglia, così come per le mie amicizie, tra le tante cose che mi riempirono di gioia fu che la frequentazione di mio fratello e Shayla proseguiva bene





    ma soprattutto, fui felicissima di sapere che Benor, finalmente, aveva deciso di riprendere la propria vita in mano ed incominciare un nuovo percorso con la propria compagna. Vivienne era una donna solare e vivace, un po’ più giovane di lui, ma questo contribuì unicamente a smuoverlo maggiormente ed a riacquistare una vitalità che non credevo gli potesse appartenere.


    Si erano conosciuti grazie a mio padre, una sera pensò bene di invitare a cena dei vecchi amici, tra i quali la vedova di un Duca delle terre confinanti alle nostre, fu quasi un colpo di fulmine, a Benor si illuminarono gli occhi appena la vide e lei non si oppose affatto al corteggiamento


    divennero presto una bella coppia ed i miei genitori erano felici di avere degli amici così allegri.


    Ovviamente c’era un ma. Vivienne aveva due figli avuti dal precedente matrimonio, due maschi, il primo di 23 anni di nome Ivarr ed il secondo di 18, Lucas


    entrambi accettarono con benevolenza Benor, vedere loro madre felice era ciò che desideravano, il problema è che Ivarr dimostrò sin da subito un forte interesse per me e, a dire il vero, la vecchia Daphne non ci avrebbe pensato due volte a cascarci con entrambi i piedi.


    Il ragazzo non era affatto come la madre, la solarità di lei apparteneva tutta a Lucas, lui era abbastanza taciturno, ma parlava fin troppo con gli occhi, spesse volte mi sono ritrovata ad abbassare lo sguardo, perché non riuscivo a reggere il suo. Si avvicinò parecchio ai bambini, Ysotta stravedeva per lui, conquistò facilmente Kol e persino Efrem J. tra tutti e tre è sempre stato il più restio ad avvicinarsi agli estranei, giocavano insieme con naturalezza








    pensai che Ivarr lo facesse di proposito per guadagnar punti ai miei occhi, ma nella realtà si intratteneva molto con loro anche quando io non c’ero.

  10. #130
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: Gnocco Stories

    Una sera li trovai tutti addormentati sul divano, i bambini sorridevano e lui sembrava sfinito, ci credo bene.





    Spostai uno alla volta i miei figli nelle culle, facendo ben attenzione a non svegliarli, in fine tornai nel salotto e poggiai una coperta addosso ad Ivarr


    ma quando mi voltai sentii la sua voce “Mi prenderei cura di loro e di te” mi girai verso di lui, e lo ritrovai in piedi a pochi centimetri da me, non alzai lo sguardo, chiusi persino gli occhi e trattenni il fiato, aveva un buon profumo. “Lui non tornerà più, Daphne.”






    Mi si chiuse la gola nello stesso istante in cui sentii quelle parole e lui strinse la mia mano nella sua “Pensa al futuro, pensa ai tuoi figli. Io sono già nella tua vita, mi hai lasciato entrare, non negarlo, non ho mai nascosto il mio interesse per te” a queste parole sollevai il viso, è vero… avevo lasciato che lui si avvicinasse a me, che i bambini si affezionassero ed era vero che mi piaceva, mi piaceva il suo viso, il suo modo di fare, mi attraeva ed ero certa che sarei stata bene con lui, ma mi allontanai di un passo






    “Capisco. Hai bisogno di altro tempo, pazienterò Daphne, per una volta… lascia che sia qualcuno ad aspettare te e non il contrario” andò via ed io rimasi a fissare il pavimento per qualche istante, prima di andar a dormire con uno strano senso addosso.


    Le giornate proseguirono tranquille, mi aspettavo maggior insistenza da parte di Ivarr, in realtà non fece pressione, era comunque presente come al solito quando veniva assieme a Vivienne e Benor, quelle volte in cui andavo io a casa loro si comportava come sempre, giocava con i bambini e mi riservava i soliti sguardi, ma non ci furono altri avvicinamenti. Era vero, aspettava che fossi io a convincermi, non aveva nulla che non andasse, anzi, sarebbe stato un uomo perfetto se solo io fossi stata pronta a voltar pagina. Trascorsero quasi due anni dalla scarcerazione, ormai i bambini camminavano e parlavano, parlavano fin troppo quando non li rincorrevo per tutta la casa, c’erano stati alcuni avvicinamenti di Ivarr, ma sempre in modo discreto, Andreus gli fece capire chiaramente che non era aria, non amava vederlo girare attorno a me


    anche Shayla si era posta nello stesso modo con lui, mio fratello desiderava solo che io stessi bene, con Efrem o un altro, avrebbe rispettato comunque la mia scelta.


    Mi sembrò persino che Benor non ne fosse molto contento, si era affezionato molto al ragazzo, a vederli, sembrano una famiglia da sempre, era ovvio che tra tutti, fosse quello che sperava maggiormente nel ritorno di suo figlio, ma non avevamo sue notizie dal giorno di quella missiva e le speranze di vederlo varcare la soglia di quella porta si fecero sempre più evanescenti.

 

 
Pagina 13 di 14 PrimaPrima ... 311121314 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Sweet Stories - Esperin e Ryuk Parte IV
    Di serenarcc nel forum Ministorie
    Risposte: 373
    Ultimo Messaggio: 23rd January 2017, 15:16
  2. Risposte: 135
    Ultimo Messaggio: 25th February 2013, 00:49
  3. Life Stories by VS700
    Di Valentinasims700 nel forum Ministorie
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 8th February 2013, 20:03
  4. ° Bianca Stories °
    Di BiancaMars nel forum Ministorie
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 24th April 2012, 20:58
  5. Some life stories - Agg.20/05
    Di Dog97 nel forum Ricordi di una Sim Vita
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 6th June 2011, 17:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •